Polipi nella cistifellea - cosa fare?

I polipi sono escrescenze dell'epitelio superficiale della cistifellea, possono essere singoli o grandi 1-2 cm o formare una rete di piccole neoplasie alte 1-2 mm. I polipi hanno una natura benigna, ma con la loro presenza aumenta il rischio di degenerazione delle cellule tumorali e lo sviluppo del cancro della cistifellea.

Le seguenti figure riflettono importanti informazioni sulla poliposi e sul cancro dell'organo:

I tumori della colecisti sono rari e variano dallo 0,27 allo 0,41% di tutti i tumori.

Il cancro della cistifellea è due volte più comune tra le donne rispetto ai pazienti maschi.

Il rischio di oncologia aumenta con l'età, aumenta da 45 anni e raggiunge il picco a 56-70 anni.

Il funzionamento delle vie biliari può provocare lo sviluppo del cancro della cistifellea - si sviluppa nell'1-5% di tutti i casi.

Tra gli altri tumori del tratto digestivo, il cancro della colecisti è al quinto posto dopo tali malattie come il cancro del pancreas, dello stomaco, dell'intestino (del retto e del colon)

Sintomi di polipi nella cistifellea

Qualsiasi manifestazione della malattia dipenderà da dove si trova il tumore. La situazione più sfavorevole è la sua crescita sul collo della bolla, o all'interno del suo condotto. Questo crea una barriera nel percorso della bile nell'intestino, che causa al paziente di sviluppare una malattia come ittero ostruttivo. Quando le crescite polifere sono localizzate in altre parti della cistifellea, il paziente non presenta alcun sintomo specifico.

Tuttavia, è possibile sospettare la sua presenza nel corpo su alcuni motivi indiretti:

Pain. Appaiono in risposta all'allungamento eccessivo delle pareti dell'organo, non dal polipo stesso, ma dalla bile, che ristagna per sua colpa. Tali processi stagnanti portano al fatto che i recettori multipli situati nella membrana sierosa dell'organo sono costantemente irritati. Inoltre, il dolore può verificarsi a causa della contrazione troppo frequente delle pareti della cistifellea. La natura delle sensazioni dolorose è noiosa e dolorante. Tendono a dare nell'ipocondrio destro, sono presenti su base periodica. I provocatori del dolore possono essere bevande alcoliche, cibi grassi e stress severo. Questo è il motivo per cui i pazienti non associano il disagio ai polipi, attribuendo la loro presenza ad altri fattori, come una dieta non sana.

Colorazione della pelle e delle mucose in giallo. Questo sintomo è il risultato di ittero ostruttivo, che si verifica quando un polipo viene bloccato dal dotto biliare. Non essendo in grado di uscire naturalmente, la bile comincia a filtrare attraverso le pareti della vescica e ad entrare nel sangue. Il paziente inizia ad avvertire prurito della pelle, i tegumenti si seccano e si restringono, l'urina si scurisce, il vomito delle masse biliari può iniziare e la temperatura sale.

Colica renale Se un polipo ha una gamba molto lunga e si trova nel collo dell'organo interessato, allora quando è attorcigliato o bloccato, può svilupparsi colica epatica. Molto spesso questo si verifica quando una contrazione pronunciata del corpo. Quando si è verificata una torsione, una persona avverte un dolore improvviso, che ha un forte carattere crampi, aumenta il battito cardiaco, aumenta la pressione sanguigna. Allo stesso tempo, il paziente non può scegliere una posizione più o meno comoda per se stesso al fine di calmare un po 'il disagio. È l'ultimo segno è un indicatore luminoso di colica biliare.

Sintomi dispeptic. La presenza di un polipo è più spesso indicata da sintomi dispeptici. Il grado di gravità varia. Le manifestazioni caratteristiche sono: sapore amaro, nausea mattutina, vomito dopo eccesso di cibo. Tutte queste manifestazioni sono spiegate da una stagnazione periodica o permanente che si verifica nell'organo. Inoltre, a causa del polipo c'è una violazione della produzione di bile. La sua mancanza influisce sul processo di digestione, quindi il paziente può rapidamente perdere peso.

Tuttavia, tutti i suddetti sintomi raramente portano il paziente a rivolgersi a istituzioni mediche e, in particolare, a sottoporsi a un esame ecografico, durante il quale è possibile rilevare i tumori esistenti.

Cause dei polipi nella cistifellea

Ci sono quattro motivi per cui presumibilmente le crescite polifere nella cistifellea possono iniziare a svilupparsi:

Fattore di ereditarietà e anomalie dello sviluppo genetico. Pertanto, l'ereditarietà influenza la crescita e lo sviluppo di crescite polifere. Più spesso, formazioni adenomatose trasmesse ereditarie e papillomi. È stato stabilito che anche quando altri parenti sono identificati in parenti stretti, aumentano i rischi di sviluppare polipi della cistifellea. Inoltre, la suscettibilità genetica alla discinesia del dotto biliare è una causa diretta che porta allo sviluppo della poliposi. Tuttavia, non si può dire che solo la predisposizione genetica causi la formazione di un tumore. Cresce e si sviluppa sotto l'influenza di altri fattori. La storia familiare gravata in questo caso è un ulteriore provocatore per la manifestazione della malattia.

Malattie della genesi infiammatoria della cistifellea. La colecistite cronica è la ragione più comune per lo sviluppo e la crescita di un polipo. Nell'organo contro la colecistite, si verifica la stasi della bile, la sua parete si ispessisce e subisce una deformazione. Il tessuto di granulazione della vescica inizia a rispondere al processo infiammatorio. Questa reazione si manifesta sotto forma di crescita delle sue cellule. Di conseguenza, negli esseri umani si formano pseudo-polipi di genesi infiammatoria.

Fallimenti dei processi metabolici. La causa più comune della crescita di pseudopolipi di colesterolo è rappresentata dai disordini del metabolismo lipidico. Di conseguenza, una notevole quantità di colesterolo inizia a circolare nel sangue. Il suo eccesso inizia gradualmente a depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni, e anche nel corpo - la conservazione della bile. Ciò porta alla formazione di pseudopolipi costituiti da colesterolo. Inoltre, tali formazioni possono apparire anche sullo sfondo della normale concentrazione di lipidi nel sangue, che è dovuta al colesterolo bile. Quando si esegue un'ecografia, molto spesso si trovano tali pseudopolipi. Più a lungo una persona è la loro portatrice, più diventano. La loro crescita contribuisce all'assenza di qualsiasi sintomo umano disturbante.

Malattie del sistema epatobiliare. Qualsiasi malattia delle vie biliari contribuisce a uno squilibrio tra la quantità di bile necessaria per la digestione e i volumi destinati a questo processo. Sia la sua carenza che l'eccesso violano il processo di digerire il cibo. Questo porta a varie patologie del tratto gastrointestinale, tra cui provocare lo sviluppo di polipi.

Malattie concomitanti nei polipi della colecisti

I polipi della cistifellea possono scatenare patologie negli organi più vicini ad essa - il fegato e il pancreas. Pertanto, i polipi sono un potenziale punto focale per lo sviluppo dell'infezione, che dà origine al processo infiammatorio. Ciò provoca colecistite, spasmi delle vie biliari, pancreatite e altre malattie. Inoltre, di per sé processi infiammatori nella cistifellea possono contribuire alla crescita patologica della sua mucosa.

Quali malattie si osservano nei polipi della cistifellea?

Spasmi del deskinesia o della cistifellea. La discinesia, di natura ipertonica, che aumenta il tono della cistifellea, è più comune nelle donne e di solito è strettamente associata al ciclo mestruale. Discinesia ipotonica (insufficiente intensità delle contrazioni della cistifellea) è comune tra le persone di mezza età o di età avanzata. La discinesia porta a difficoltà nel flusso della bile, che in corso cronico può provocare la colecistite o la deposizione di calcoli nella cistifellea e inoltre crea condizioni per la formazione di polipi. Inoltre, la malattia può essere causata dalla disfunzione dello sfintere di Oddi, che separa le vie biliari dal duodeno.

Colelitiasi - la formazione di calcoli di colesterolo nel fegato, dotti biliari o cistifellea, a causa di disturbi del metabolismo lipidico. La formazione di calcoli di colesterolo nella cistifellea inizia con una violazione della composizione chimica della bile - non ci sono abbastanza acidi biliari e fosfolipidi in essa, ma c'è una saturazione di colesterolo e acidi grassi. Le cause di questa malattia possono essere obesità, dieta squilibrata, ristagno della bile, infezioni della colecisti e delle vie biliari. Allo stesso tempo, si possono osservare polipi di colesterolo della cistifellea e altre neoplasie della mucosa.

La pancreatite acuta e cronica è una malattia infiammatoria del pancreas, che nel 65-60% dei casi si manifesta con discinesia, spasmi o disfunzione dello sfintere di Oddi, colica epatica e malattia calcoli biliari. Altre cause di pancreatite sono la diffusione del processo infiammatorio causato dall'infezione dalla cistifellea e dal suo dotto nel pancreas, dall'abuso di alcol e cibo, che causa un aumento della secrezione pancreatica.

La colecistite acuta o cronica è un'infiammazione della colecisti, che nel 90% dei casi si verifica con la presenza di calcoli e depositi di colesterolo, così come il loro spostamento e l'ingresso nel tratto biliare. Oltre alla malattia del calcoli biliari, la colecistite può essere associata a malattie infettive, invasione parassitaria, neoplasie nella cistifellea.

Quali sono i polipi nella cistifellea?

Polipi del colesterolo - le formazioni tumorali, che consistono in depositi di colesterolo con inclusioni calcificate, si sviluppano prima sotto la membrana mucosa della cistifellea e poi si espandono formando un polipo. Di solito si osservano nelle persone con metabolismo lipidico ridotto con un aumento del livello di lipoproteine ​​a bassa densità e una diminuzione della concentrazione di HDL (lipoproteine ​​ad alta densità). Ci sono abbastanza spesso, si trovano per caso durante l'esame, in quanto la loro formazione e crescita sono asintomatiche.

Polipi infiammatori - la causa della loro formazione è il processo infiammatorio, che può svilupparsi a seguito di un'infezione batterica. Sul guscio interno della cistifellea si forma la crescita di tessuti granulomatosi sotto forma di un tumore.

I polipi adenomatosi sono veri tumori, benigni, ma con un aumentato rischio di trasformazione maligna. La causa dei polipi e papillomi adenomatosi è la proliferazione dei tessuti ghiandolari, nel 10% dei casi essi rinasce in formazioni oncologiche, il che causa preoccupazione tra i medici e richiede un costante monitoraggio della loro crescita e trattamento immediato.

I papillomi sono anche tumori benigni, di solito di piccole dimensioni e caratteristici sviluppi papillari.

Diagnosi di polipi nella cistifellea

La scoperta di crescite patologiche nella colecisti è stata resa possibile dallo sviluppo della radiologia dagli anni trenta del XX secolo. Da allora, la medicina moderna in questo senso ha compiuto diversi passi avanti e sono disponibili per i pazienti metodi di diagnosi più accurati e innocui.

La maggior parte delle istituzioni mediche per la diagnosi dei polipi usa ultrasuoni ed ecografia endoscopica:

Gli ultrasuoni possono rilevare polipi singoli o multipli della mucosa della colecisti. Appaiono sullo schermo dell'apparato associato alle pareti delle formazioni a bolle di forma arrotondata senza ombra acustica. Quando si modifica la posizione del corpo del paziente, i polipi non si spostano.

L'ecografia consiste nell'esaminare il duodeno e la cistifellea con un endoscopio flessibile. Il dispositivo viene inghiottito dal paziente, alla sua estremità si trova un sensore a ultrasuoni, con l'aiuto del quale le pareti della cistifellea vengono esaminate per la crescita. Un grande ruolo nel rilevamento di varie parti viene svolto dalla frequenza di lavoro del sensore: più è alto, più dettagliata è l'immagine risultante. Questo metodo consente di ottenere un'immagine migliore, rispettivamente, e dati diagnostici più accurati.

Inoltre, in alcuni ospedali, è disponibile uno studio che utilizza uno scanner, chiamato colangiografia a risonanza magnetica. Questo è il metodo più progressivo al momento, grazie al quale il medico può non solo vedere, localizzare e valutare la dimensione della neoplasia, ma anche rivelare la presenza di formazioni concomitanti che si verificano durante la neoplasia di un polipo. Per stimare la quantità di materiale di contrasto accumulato dai tessuti tumorali, possono inoltre prescrivere la tomografia computerizzata multislice.

A causa dell'ampiezza dell'applicazione dei moderni metodi diagnostici, sono state compilate statistiche sui casi di polipi della cistifellea, che hanno dimostrato che circa il 4% della popolazione è il loro portatore permanente, di cui la maggioranza (60%) sono donne di età pari o superiore a 30 anni.

Risposte a domande popolari

Un polipo può dissolversi nella cistifellea? Nel 95% dei casi, i polipi rilevati sono formazioni di colesterolo sciolto, il che rende possibile il trattamento conservativo dei farmaci coleretici, tra cui Ursosan e Ursofalk. Le medicine che diluiscono la bile, promuovono il riassorbimento dei polipi dello strato sottomucoso della cistifellea.

È possibile rimuovere solo i polipi stessi, pur mantenendo una cistifellea funzionante? È impossibile rimuovere un polipo senza danneggiare la parete della cistifellea, quindi anche se il medico mantiene l'organo, la sua funzione sarà compromessa, e dopo un po 'i polipi appariranno di nuovo, probabilmente in numero maggiore rispetto a prima dell'operazione. Da questa pratica è stato abbandonato per molto tempo. Già nei 70 anni del secolo scorso, hanno cessato di eseguire operazioni che preservano la cistifellea dopo la rimozione di tumori da esso. Inoltre, una volta era un metodo popolare per frantumare pietre (litotripsia). Tuttavia, questo metodo di trattamento ha dimostrato di essere privo di significato, perché dopo un po 'il 99% dei pazienti ha avuto una ricaduta della malattia. In futuro, furono aiutati solo dall'intervento chirurgico con la rimozione dell'organo. Pertanto, il modo migliore per curare è la chirurgia, in particolare la colecistectomia laparoscopica.

Tuttavia, la rimozione della cistifellea non è l'unica via d'uscita, la maggior parte dei tumori è suscettibile di trattamento conservativo. Il paziente deve sottoporsi a una diagnosi regolare due volte l'anno per prevenire la malignità dei polipi e l'inizio del processo di cancro. Il pericolo rappresenta una crescita superiore a 10 mm, che non smette di crescere; se un piccolo polipo è aumentato nel corso dell'anno e ha raddoppiato la sua dimensione originale, questo potrebbe indicare l'insorgenza della neoplasia. Neoplasie con una base ampia, non avendo le gambe pronunciate sono più inclini alla degenerazione maligna. Con polipi più di un centimetro, viene prescritta un'operazione per rimuovere il fiele, mentre in altri casi possono essere eliminati i farmaci coleretici e la correzione della dieta e dello stile di vita.

Può ferire un polipo nella cistifellea? I dolori polipi della cistifellea sono solitamente associati alla formazione di calcoli di colesterolo o sono sintomi di colecistite. In genere, i polipi nella cistifellea non causano dolore.

Posso visitare il bagno o la sauna con polipi nella cistifellea? Quando i polipi nella cistifellea non possono essere riscaldati nell'area del corpo, quindi non è consigliabile andare al bagno o alla sauna, passare molto tempo al sole.

Cosa fare se si trovano polipi nella cistifellea?

Nel 95% dei casi, le neoplasie diagnosticate come polipi sono in realtà pietre di colesterolo - pietre sciolte che possono dissolversi sotto l'azione della bile.

Il trattamento viene effettuato con acido chenodesossicolico e ursodesossicolico, che stimola il meccanismo di formazione della bile e migliora la qualità della bile, contribuendo alla dissoluzione dei calcoli di colesterolo. Viene prescritto un ciclo di trattamento di tre mesi, il dosaggio è calcolato a 10 mg per 1 kg di peso del paziente, assunto la sera due ore dopo l'ultimo pasto. Trattamento con preparazioni di acidi biliari uniti a una dieta sulla tavola numero 5

Dopo la fine del ciclo di trattamento, viene eseguita un'ecografia di controllo e vengono tratte conclusioni sulla necessità di un intervento chirurgico. Se la crescita delle formazioni rallenta, il loro numero o la loro dimensione diminuisce, allora i metodi di trattamento conservativo sono efficaci in questo caso.

Trattamento di polipi nella cistifellea senza chirurgia

Prima di tutto, è necessario consultare un gastroenterologo ed effettuare tutti gli esami diagnostici necessari per determinare il tipo di polipi, le loro dimensioni e il rischio di malignità.

Polipi del colesterolo - il tipo più comune di neoplasia nella cistifellea, con trattamento tempestivo non rappresenta un grande pericolo.

I polipi del colesterolo si trovano sotto forma di una griglia di piccole inclusioni di 1-2 mm di larghezza, distribuite diffusamente lungo la parete interna dell'organo, oppure possono avere dimensioni fino a 4 mm e su ultrasonografia sembrano escrescenze con contorni uniformi e una base ampia. I polipi più grandi di 4 mm hanno già una gamba sottile.

Più spesso consigliato bere uno dei seguenti farmaci:

Ursofalk, che contribuisce alla distruzione dei depositi, costituito da colesterolo.

La simvastatina aiuta ad abbassare i livelli ematici di lipoproteine ​​e colesterolo.

Hepabene e No-spa sono usati come farmaci ausiliari per rilassare i muscoli lisci della cistifellea. Uno spasmo viene rimosso dall'organo, la bile è in grado di passare normalmente attraverso i dotti e prendere parte al processo di digestione del cibo.

Holiver aumenta la capacità della colecisti di secernere la bile ed elimina la stagnazione.

Ursosan consente di eliminare i calcoli di colesterolo, mentre la cistifellea non ha perso la sua capacità di funzionare.

La poliposi del colesterolo multiplo può effettivamente non essere sprawl, ma perdere i colesterolo, che successivamente causano dolore al paziente. I disturbi più comuni comprendono bruciore di stomaco, nausea e dolore nell'ipocondrio destro, sintomi di colecistite causati da calcoli di colesterolo.

Il trattamento dei polipi del colesterolo può essere effettuato in modo conservativo se l'altezza della crescita non supera i 10 mm.

La chirurgia per rimuovere i polipi o l'intera cistifellea viene nominata solo come ultima risorsa, se ci sono molti tumori e sono in costante crescita. Nella maggior parte dei casi, i medici stanno cercando di preservare il corpo, perché la sua assenza può provocare disturbi digestivi e impedire l'assorbimento di cibi grassi.

Chirurgia per polipi nella cistifellea

La situazione oncologicamente tesa del presente richiede un attento controllo su eventuali neoplasie nel corpo, altrimenti c'è il rischio di degenerazione del tessuto canceroso. Se un ciclo di trattamento conservativo non ha prodotto un risultato o sono stati rilevati polipi di grandi dimensioni durante la prima diagnosi, viene indicata un'operazione.

Indicazioni per il trattamento chirurgico dei polipi:

Elevato tasso di crescita del polipo - da due millimetri all'anno;

La dimensione del tumore da 10 mm;

Un gran numero di escrescenze con una base ampia senza una gamba.

Se la dimensione dei polipi è inferiore a 1 mm, la chirurgia non è necessaria, ma è necessaria un'ispezione di routine ogni mese per sei mesi e successivamente ogni tre mesi. Se le neoplasie non aumentano di dimensioni, l'ulteriore diagnosi viene effettuata ogni sei mesi.

Tipi di operazioni della cistifellea:

La colecistectomia laparoscopica video (LCE) è considerata la più benigna per il paziente, utilizzando le moderne tecnologie di endoscopia.

Colecistectomia laparoscopica - rimozione della cistifellea senza incisione, come nella tradizionale colecistectomia con l'uso di strumenti per le operazioni endoscopiche. È considerato il "gold standard" della chirurgia moderna, ma nel 5% dei casi l'operazione non è completamente completata e viene eseguita la colecistectomia tradizionale.

Colecistectomia tradizionale (TCE) - mediante chirurgia a cielo aperto, l'accesso viene effettuato attraverso l'incisione medio-alta o incisione di Kocher nell'ipocondrio destro. Lo svantaggio di questo metodo, rispetto alla colecistectomia laparoscopica, è la sua invasività: l'incisione taglia attraverso la pelle, il tessuto adiposo, la linea bianca dell'addome e il peritoneo.

La polipectomia endoscopica viene utilizzata per rimuovere i polipi della colecisti con la conservazione degli organi. Questo tipo di operazione viene eseguita utilizzando un anello diatermico, che viene gettato sulla gamba del polipo e tagliato. Le formazioni senza gambe vengono rimosse dalla frammentazione. Una carica elettrica viene fatta passare attraverso il circuito per coagulare i vasi sanguigni, il che aiuta a evitare il sanguinamento. Questo metodo è usato per rimuovere i polipi nell'intestino, ma è usato raramente nel trattamento della poliposi della cistifellea, quindi le conseguenze possono essere imprevedibili.

Preparazione per la colecistectomia

Prima dell'operazione, il paziente deve sottoporsi a un esame diagnostico completo per evitare possibili complicanze e scegliere il metodo migliore per la colecistectomia.

Quali procedure diagnostiche devono essere eseguite prima dell'intervento chirurgico:

Esame ecografico del fegato, della cistifellea e del pancreas, che consente di identificare malattie associate e processi infiammatori, stimare il numero di polipi, le loro dimensioni e il tipo, determinare la presenza di calcoli nel fegato e nella cistifellea;

La tomografia computerizzata consente di valutare lo stato dei tessuti che circondano la cistifellea, determinare la condizione della sua membrana mucosa, la presenza di aderenze e cicatrici, esaminare la sua condizione di parete per ispessimento e formazioni nodulari;

La risonanza magnetica è uno dei metodi più affidabili per lo studio di polipi e calcoli biliari, che consente la rilevazione tempestiva di aderenze, infiammazioni e patologie delle vie biliari;

Studi di laboratorio sulla bile per la presenza di cellule del sangue, bilirubinato di calcio, colesterolo, cellule epiteliali, valutazione delle sue proprietà reologiche. Il bilirubinato di calcio trovato nel contenuto duodenale può indicare depositi di calcare nella cistifellea, la presenza di cellule epiteliali nella bile può essere un segno di processi infiammatori. È anche necessario indagare sulla bile per la presenza dei parassiti più semplici - lamblia.

La diagnosi dei sistemi cardiovascolare e respiratorio mediante raggi X ed ECG consente di assegnare correttamente un regime di trattamento; l'insufficienza cardiaca è una grave controindicazione per alcuni metodi di colecistectomia.

Procedure preparatorie richieste dal paziente immediatamente prima dell'intervento chirurgico:

Escludere i prodotti che fluidificano il sangue dalla dieta, interrompere l'assunzione di medicinali che influenzano la coagulazione del sangue, come l'aspirina - questo è necessario per minimizzare il rischio di sanguinamento durante l'intervento chirurgico.

Il giorno dell'operazione, non consumare cibo e liquidi, anche l'acqua è esclusa.

La notte prima dell'operazione, è necessario pulire l'intestino usando un clistere o un lassativo;

Immediatamente prima dell'operazione, eseguire accuratamente l'igiene del corpo con un sapone antibatterico.

Puoi vivere senza una cistifellea?

Tutti gli organi umani possono essere suddivisi condizionatamente in vitali (come cervello, cuore, fegato, ecc.) E organi, senza i quali la vita è possibile, ma la funzionalità di alcuni sistemi sarà compromessa. Questi includono la milza, la cistifellea, l'appendice e lo stomaco. Nonostante il fatto che una persona possa benissimo vivere senza questi organi, mentre si aderisce a una dieta rigida e si limitano i carichi sul corpo, non è consigliabile rimuoverli senza una buona ragione.

La rimozione della cistifellea viene effettuata solo se le sue patologie minacciano l'intero organismo. Pertanto, un gran numero di polipi con un tasso di crescita accelerato e un aumentato rischio di malignità possono portare al cancro della cistifellea con metastasi ad altri organi interni. In questo caso, la rimozione della cistifellea o la colecistectomia è una questione di vita o di morte. Questa è un'indicazione assoluta per la chirurgia.

Ci sono anche indicazioni relative per la chirurgia: quando le patologie della cistifellea non minacciano la vita, ma peggiorano notevolmente la sua qualità. Ad esempio, se i polipi nella cistifellea causano dolore o sono una fonte di infezione. Se una persona è costantemente costretta a temere il dolore o il potenziale rischio di degenerazione maligna di polipi e cancro, è meglio avere un'operazione. Dopo una operazione riuscita e un periodo di riabilitazione, il paziente ha la possibilità di tornare a una vita piena.

Regole di condotta dopo la rimozione della cistifellea

Dopo l'intervento, il paziente dovrà cambiare leggermente il modo di nutrirsi. Il fatto è che, a causa della cistifellea, la bile si accumula nel fegato e la sua concentrazione aumenta. In assenza di questo organo, il succo digestivo viene inviato direttamente all'intestino e la sua concentrazione rimane piuttosto bassa. La rimozione della cistifellea influenza anche l'attività degli enzimi: diminuisce significativamente. Ci vogliono circa due anni perché il corpo si adatti completamente al nuovo metodo di digestione senza l'aiuto di un organo a distanza.

I primi sei mesi dopo l'operazione, è necessario monitorare strettamente la dieta:

La prima regola: puoi mangiare solo cibo bollito o al vapore.

La seconda regola è mangiare in piccoli pezzi, masticandolo lentamente e con attenzione. Questo darà al fegato il tempo di attivare tutti gli enzimi necessari e attivarlo.

La terza regola è ridurre la quantità di cibo consumato nello stesso tempo, ma aumentare il numero di porzioni. Altrimenti, il sistema digestivo non avrà il tempo di far fronte alle loro funzioni e apparirà nausea e pesantezza nell'intestino. Un'altra conseguenza negativa della violazione di questa regola è il ristagno della bile, che può verificarsi nei dotti e dopo la rimozione della vescica.

Dopo sei mesi di rigorosa astinenza, sarà possibile includere verdure fresche e frutta nella dieta, oltre a carne e pesce dietetici. Anche se i prodotti troppo acidi, acuti e ricchi di oli essenziali (cipolle, aglio, ravanelli, limoni, bacche acide, ananas, ecc.) Dovrebbero essere abbandonati per altri 12-18 mesi.

Due anni dopo la rimozione della cistifellea, il sistema digestivo diventa abbastanza forte da consentire al paziente di tornare alla sua dieta abituale, eliminando i grassi refrattari (carne pesante e strutto), anche se la seconda e la terza regola sono meglio conservate per tutta la vita.

Attività fisica dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea

Dopo due o tre mesi del periodo postoperatorio, il paziente è invitato a fare regolarmente passeggiate, prendendo almeno mezz'ora al giorno. Questo è il primo ed economico modo di evitare la stagnazione della bile.

Dopo sei mesi, il paziente può iscriversi in piscina o nuotare nella stagione calda da soli - un regolare massaggio delicato con acqua elimina quasi completamente il pericolo di ristagno.

Allo stesso tempo è permesso fare esercizi mattutini, ma questo non si applica ai muscoli addominali. La tensione significativa del sistema muscolare è riconosciuta dai medici come sicura solo un anno dopo l'operazione.

Il problema con la microflora dopo colecistectomia

Ridurre la concentrazione della bile influenza anche la microflora dell'intestino tenue - i microbi sono in grado di moltiplicarsi più intensamente e provocare attacchi di diarrea, flatulenza e stitichezza. Per prevenire la riproduzione di microflora condizionatamente patogena e patogena, cambiare la natura della nutrizione (escludere i dolci dalla dieta), mantenere la microflora sana con l'assunzione regolare di prebiotici e cibo con bifidobatteri e lattobacilli. Per risolvere questo problema, puoi anche contattare un gastroenterologo per consigli sulla selezione di farmaci che distruggono i microbi intestinali senza danneggiare il corpo.

Dieta per polipi nella cistifellea e dopo la rimozione

Per le malattie legate all'insufficienza epatica e della cistifellea, il medico prescrive necessariamente la dieta n. 5 o riporta i suoi requisiti di base senza specificare una dieta, ad esempio, semplicemente dice: "non puoi arrostire, speziato, affumicato, sottaceto", ecc. In ogni caso, un paziente con polipi nella cistifellea ha bisogno di sapere come mantenere la sua salute, proteggendosi dagli alimenti che sono difficili per il fegato.

Le tavole dietetiche sono state inventate dal fondatore della dietetica medica, lo scienziato sovietico Manuel Pevzner. Nonostante la venerabile età della ricerca condotta per lo sviluppo delle diete negli anni 30-50 del XX secolo, in URSS e successivamente nei paesi della CSI sono stati nominati tavoli dietetici fino ad oggi, poiché la loro efficacia è stata testata nel tempo e non lascia dubbi.

La dieta numero 5 consiste in prodotti che forniscono una porzione giornaliera completa di proteine, carboidrati e calorie con la limitazione dell'assunzione di grassi. Quando si mangiano determinati tipi di alimenti, le condizioni del paziente possono deteriorarsi, a causa delle quali dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Anche limitato al consumo di cibo, anche stimolando il lavoro del pancreas e la secrezione dello stomaco.

L'obiettivo finale della dieta non è solo quello di alleviare il carico chimico sul fegato, ma anche l'eliminazione precoce del colesterolo, grazie al miglioramento della motilità intestinale e delle proprietà coleretiche dei componenti alimentari.
La dieta deve essere mantenuta in modo tale da mantenere l'apporto calorico giornaliero ottimale (per un adulto - da 2200 a 2600 calorie, a seconda della gravità del lavoro fisico, eseguita regolarmente). Oltre al contenuto calorico del cibo, la quantità di cibo è estremamente importante, dal momento che anche cibi leggeri e liquidi, assunti in grandi porzioni, possono sovraccaricare la cistifellea.

Quando si trovano polipi nella cistifellea, che spesso si presenta per caso durante un esame complesso, non è necessario consultare un medico nelle prime fasi della malattia. Il paziente può seguire questa dieta in modo indipendente, al fine di non portare la malattia alla necessità di un intervento chirurgico e di aumentare l'efficacia del trattamento conservativo.

Farina - pane, bianco e nero, solo pasticcini di ieri o secchi per cracker. Di tanto in tanto è lecito coccolarvi con un biscotto o un biscotto secco. Non più di due volte alla settimana è permesso mangiare ciambelle o torte ben cotte senza burro nell'impasto;

La carne è solo magra. Se è carne di manzo, poi bollita, puoi anche mangiare la lingua e il prosciutto. Se l'uccello è dietetico (pollo, tacchino), preferibilmente solo il filetto (petto), ma le altre parti carnose possono essere bollite. Il pesce deve essere cotto a vapore o bollito e il caviale e il latte possono essere aggiunti solo in piccole quantità come esaltatore di sapidità. Quando è possibile, è possibile cuocere carne e pesce bolliti per migliorare il gusto.

Lessare le uova dolcemente, non mangiare più di una al giorno. È meglio cucinare una frittata da esso. Se l'omelette è grande, è necessario dividerla in parti e mangiare in modo da ottenere un solo uovo al giorno (ad esempio, il piatto di quattro uova deve essere diviso in quattro parti e non deve essere mangiato più di una al giorno);

Le verdure con verdure possono essere consumate sia crude che bollite. È utile utilizzare le verdure nel ruolo di contorni e pietanze complete, soprattutto se si tratta di barbabietole e carote;

Cereali bolliti in acqua o con latte e pasta;

Frutta e bacche - solo dolci e preferibilmente nella composizione di gelatina o succo di frutta, i frutti aspri sono esclusi dalla dieta. La cottura e la cottura a vapore di frutta non sono proibite;

I latticini possono essere consumati non più di 200 g al giorno. Questo può essere cibi crudi a basso contenuto di grassi (ricotta, kefir, latte, yogurt, formaggio morbido). È anche possibile cucinare casseruole, gnocchi, souffles, cheesecake, formaggio fuso da loro.

Olio vegetale - non più di due cucchiai al giorno, usato esclusivamente come condimento per insalate di verdure e altri piatti pronti.

Tra i dolci dovresti scegliere miele naturale, marmellata, marshmallow, marmellata, ma non più di 70 g al giorno;

Salse a base di latte, bacche e frutta;

Bevande: infuso di rosa canina, preparati a base di erbe con azione coleretica;

Il cibo è diviso in piccole porzioni, il numero di ricevimenti ogni giorno almeno cinque. Non puoi mangiare cibo freddo o molto caldo, può provocare irritazione della mucosa intestinale. Mangiare almeno 1,5 litri di liquidi al giorno, bere prima di ogni pasto, questo contribuisce al rilascio della bile, prevenendone l'accumulo e il ristagno. Ridurre al minimo la quantità di sale consumata. Il cibo dovrebbe essere tritato il più lontano possibile prima di prendere.

Cosa non può mangiare?

Sotto il divieto di grassi refrattari e di prodotti che li contengono - lardo, agnello, maiale; una piccola quantità di burro nella dieta è accettabile;

Cibo affumicato, speziato, in salamoia, in scatola;

Tra i verdi e le verdure - escludete dalla dieta spinaci, cipolle, aglio, rape, ravanelli e acetosella;

Tutti i prodotti a base di fagioli;

La panna acida è vietata tra i prodotti lattiero-caseari;

Cioccolato, cacao e gelato;

Eventuali bevande gassate;

Aceto, spezie e spezie;

Restrizione dell'apporto di sale - non più di 10 g al giorno;

Autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna | gastroenterologo

Istruzione: Un diploma nella specialità "Medicina" è stato ricevuto all'Università Medica Statale Russa. N.I Pirogov (2005). Studi post-laurea in Gastroenterologia - centro medico educativo e scientifico.

Da soli, i polipi nell'utero non sono pericolosi, sebbene possano provocare scarico e dolore serous. Ma con una violazione dell'immunità o delle interruzioni ormonali del corpo, c'è il rischio di una degenerazione cellulare patologica e l'inizio del processo maligno.

10 ricette più efficaci contro i polipi! In Giappone, in Cina, diverse migliaia di anni fa, erano a conoscenza delle proprietà curative dei funghi Reishi, Cordyceps, Maitaka, Shiitake, che forniscono antisiumorali polisaccaridi nella loro composizione.

Quali sono le cause dei polipi nasali e dei loro sintomi? Devo cancellarli? È possibile riscaldare i polipi nel naso? Il trattamento è possibile senza chirurgia? Tutte queste e molte altre domande troverai le risposte in questo articolo.

Molto spesso le donne in età matura che hanno attraversato la linea di 35 anni soffrono. Sebbene non esclusa l'iperplasia dell'endometrio nel periodo più giovane. La frequenza di insorgenza di patologia varia dal 6 al 20%. Ci sono 3 modi per rimuovere il polipo endometriale.

La maggior parte dei polipi si trova nelle donne che hanno tagliato il traguardo in 40 anni. I medici considerano questo background patologico. La presenza di poliposi cervicale multipla aumenta il rischio di cancro cervicale, pertanto richiede un follow-up regolare da un medico e una rimozione tempestiva.

Circa il 10% delle persone che hanno tagliato il traguardo all'età di 40 anni hanno tumori nel loro intestino. E negli uomini, si formano 1,5 volte più spesso. Circa il 75% di tutti i polipi nell'intestino può rinascere nel cancro! Come evitarlo?

Fino al 5% delle formazioni tumorali può portare al cancro. I polipi adenomatosi sono suscettibili alla rinascita, che si verificano nel 20% dei casi. Dieta, elenco di farmaci e tipi di operazioni.

http://www.ayzdorov.ru/bolezni/polipi/lechenie_polipov_jelchnii.php

Trattamento del polipo della cistifellea

La cistifellea, come qualsiasi altro organo interno, è ricoperta di membrana mucosa dall'alto. I medici credono che se c'è muco, c'è il rischio di formazione di polipi.

Sotto questo termine comprendiamo il neoplasma di natura patologica, che può avere una forma benigna o maligna. Le cause della manifestazione possono essere molte, ma le principali includono: un fattore ereditario, anomalie nella cistifellea, lo sviluppo della discinesia biliare. Per curare i polipi, devi vedere un dottore. Successivamente, sarà prescritto il trattamento dei polipi della cistifellea.

Terapia farmacologica per polipi

La chirurgia per rimuovere un polipo nella cistifellea è considerata la terapia principale, poiché il trattamento farmacologico non sempre fornisce un risultato positivo. Tuttavia, il trattamento dei polipi nella cistifellea senza chirurgia è ancora possibile, vale a dire nel caso in cui le formazioni abbiano una fase iniziale. Sulla base di questo, la terapia farmacologica si concentra proprio sull'affrontare la causa alla radice che ha causato il disturbo.

Se c'è un piccolo polipo nella cistifellea, il trattamento è:

  • Alla reception Holivera. L'effetto del farmaco è mirato a stimolare la secrezione della bile e la peristalsi della cistifellea. In grado di eliminare i sintomi in violazione del flusso di bile.
    Ha una controindicazione nella forma di una chiusura completa di un polipo della cistifellea. È necessario consumare fino a due volte al giorno.
  • In uso gepabene. L'impatto del farmaco mira a normalizzare la secrezione della bile con l'aiuto degli epatociti. Permette di eliminare lo spasmo nella cistifellea e nei modi.
    Questo strumento dovrebbe essere consumato durante il pasto, con una piccola quantità di acqua, fino a tre volte al giorno.
  • Nell'applicazione di No-shpy. L'impatto del farmaco è volto a rilassare la muscolatura liscia degli organi interni. Ci vogliono una o due pillole al momento dell'inizio dell'attacco.
  • Nell'uso di simvastatina. Il farmaco è in grado di ridurre la quantità di colesterolo e lipoproteine ​​nel sangue.
    È necessario accettare solo una volta al giorno alla sera. La durata del corso di trattamento è determinata dal medico.
  • Alla reception Ursofalka. Nominato per distruggere i depositi di colesterolo. Il dosaggio del farmaco è determinato in base al peso e all'età del paziente. La dose giornaliera per chilogrammo è di dieci milligrammi.

È possibile curare i polipi nella cistifellea senza chirurgia. La durata della terapia è determinata dal medico dopo un esame dettagliato.

Se al paziente sono stati prescritti farmaci che sciolgono le formazioni, è necessario sottoporsi alla diagnosi ecografica una volta ogni due o tre mesi. Rivelerà la dimensione del polipo nella cistifellea. Un risultato positivo dopo l'assunzione di farmaci è caratterizzato da una diminuzione dei tumori. In questa situazione, il processo di trattamento deve continuare.

Se dopo 6 mesi il polipo non diminuisce, ma, al contrario, cresce e diventa più di 5 mm, ricorre all'intervento chirurgico.

Esecuzione di un'operazione

L'intervento chirurgico è il trattamento principale per un polipo. La rimozione dei polipi nella cistifellea viene eseguita utilizzando il metodo endoscopico.

L'operazione è fatta con:

  • un aumento della dimensione del polipo superiore a 5 millimetri;
  • lo sviluppo di un altro processo patologico sotto forma di colecistite;
  • progressione del polipo ogni giorno;
  • la presenza di diversi polipi nella cistifellea;
  • la formazione di pietre e polipi allo stesso tempo;
  • presenza nel genere delle malattie oncologiche.

Quindi cosa fare dopo la scoperta di polipi nella cistifellea? È necessario consultare immediatamente un medico che, a sua volta, determinerà la natura della patologia e prescriverà un metodo efficace di trattamento.

Inoltre, la chirurgia per i polipi nella cistifellea viene eseguita quando c'è il rischio di degenerazione in un tumore maligno. La tendenza alla transizione è determinata dalla dimensione del tumore. La rimozione è prescritta quando un polipo ha un diametro superiore a dieci millimetri, cresce intensamente e ha più formazioni.

Tipi di chirurgia

Solo un medico può spiegare come trattare i polipi della colecisti. Tuttavia, è necessario ricorrere alla chirurgia? Tutto dipenderà da quale fase viene osservata nel paziente.

Allo stato attuale, ci sono diversi metodi di intervento chirurgico.

Il primo metodo prevede la colecistectomia video-laparoscopica. Questo metodo è considerato il più delicato e comporta l'uso di dispositivi moderni sotto forma di un endoscopio, una fotocamera e un laser.

Sotto il secondo metodo è la colecistectomia laparoscopica. La tecnica è quella di rimuovere la cistifellea con piccole incisioni e un endoscopio. Al momento, questa procedura è più diffusa, ma nel 5% dei casi i medici non sono in grado di portare tutto alla fine, per cui è necessario ricorrere al metodo tradizionale.

Il metodo laparoscopico presenta diversi vantaggi nella forma di una breve durata della degenza del paziente in ospedale - fino a 5 giorni, una bassa percentuale di sviluppo dei processi adesivi dell'ernia, una breve sensazione dolorosa dopo l'operazione.

Questo tipo di operazione viene eseguita se i polipi della cistifellea raggiungono dimensioni comprese tra quindici e diciotto millimetri. I medici dicono che i tumori di queste dimensioni sono già trasformati in un tumore maligno. Perché, durante la rimozione della cistifellea, vengono eseguiti la rimozione dei linfonodi regionali e la resezione di un frammento di tessuto epatico.

Il terzo metodo include la colecistectomia aperta. È tradizionale, ma nella pratica è usato sempre meno. Sotto questa procedura significa che l'eliminazione della cistifellea non avviene attraverso piccole punture e tagli completi. Il medico esegue il taglio addominale per accedere agli organi interni.

Quando il paziente ha la poliposi della cistifellea, il trattamento prevede laparotomia obliqua. In questa situazione, l'incisione viene eseguita sul bordo degli archi costali.

Quando si esegue la colecistectomia a cielo aperto, viene somministrato al paziente un anestetico generale con intubazione tracheale e l'uso di miorilassanti. La rimozione della sutura viene eseguita solo al sesto o settimo giorno. Durante il giorno puoi bere acqua, e dopo due prendere il cibo. La durata del periodo di recupero va da due a quattro settimane.

Un polipo nella cistifellea può anche essere trattato con un altro metodo chiamato polipectomia endoscopica. La procedura prevede la rimozione di un polipo con l'ulteriore conservazione della cistifellea. Questo tipo di chirurgia viene eseguita utilizzando un ciclo diatermico. Si infila un polipo e lo interrompe completamente.

Una carica elettrica passa attraverso il circuito. Questo è necessario per coagulare i vasi sanguigni. Questo processo eviterà lo sviluppo di sanguinamento. Questo metodo viene utilizzato per rimuovere i polipi nell'intestino, ma a volte viene usato per la cistifellea.

Trattamento con rimedi popolari

Se il medico curante ha rilevato la malattia nella fase iniziale, l'intervento chirurgico e i farmaci possono essere evitati. Il trattamento aiuterà i metodi popolari.

Ci sono diversi modi:

  • Ogni giorno vale la pena mangiare una fetta di pane nero, tre o quattro teste di aglio e un po 'di olio vegetale non raffinato.
  • Puoi fare un drink con le erbe medicinali. Per fare questo, è necessario prendere una quantità uguale di tanaceto, assenzio, devyasil, tagetes. Tutti gli ingredienti si mescolano e si riempiono con 4 tazze di acqua bollita. Lasciare riposare la bevanda per circa venti o trenta minuti. Quindi decantare e prendere una tazza di decotto fino a quattro volte al giorno.
  • Il trattamento dei polipi può essere effettuato con l'aiuto di una bevanda di Celidonia. Per la sua fabbricazione avrete bisogno di due cucchiai di erbe, che sono riempiti con tre tazze di acqua bollita. Dopo questo, il brodo dovrebbe essere lasciato riposare per due o tre ore. Quindi decantare e prendere fino a tre volte al giorno.
  • Nell'eliminazione di piccoli tumori contribuirà a bere fatto sulla base di immortelle, achillea e rabarbaro. Le erbe sono prese in quantità uguali e riempite con una tazza di acqua bollita. Il decotto viene posto a bagnomaria e cotto per circa dieci minuti. Successivamente, infuso per due ore e decantato. È necessario bere la medicina fino a tre volte al giorno.
  • Un ottimo modo per sciogliere polipi di colesterolo è una combinazione di tuorlo di pollo, semi di zucca e olio vegetale. Per preparare la medicina, fai bollire sette uova e separane i tuorli. Quindi aggiungere loro semi di zucca tritati e mescolare accuratamente. Dopo di che, la miscela viene riempita con qualsiasi olio vegetale nella quantità di quattro cucchiai. Può essere semi di lino, oliva, girasole o olio di sesamo. Quindi la miscela viene posta sul fornello e riscaldata per dieci minuti. Dopodiché, viene rimosso e riposto nel frigorifero. Vale la pena prendere il rimedio preparato al mattino a stomaco vuoto per 5 giorni.
  • Bene scioglie piccoli polipi mezzi fatti di carciofo, cardo mariano e solyanka. Per questo è necessario prendere le erbe in quantità uguali. Riempire con due cerchi di acqua bollita e lasciare riposare per trenta minuti. Dopo di ciò, la bevanda deve essere decantata e portata fino a tre o quattro volte al giorno.
  • La bardana ha eccellenti proprietà curative. Per il trattamento di polipi nella cistifellea utilizzando il succo della pianta. Per farlo, è necessario strappare alcuni fogli, quindi risciacquare e lasciarli asciugare. Tagliare le foglie di bardana a pezzetti e tritare. Spremere il liquame per fare il succo. Il rimedio preparato dovrebbe essere consumato due volte al giorno - al mattino e alla sera.

La durata del corso di trattamento è di quattro settimane. Dopo di ciò, viene fatta una breve pausa. Il corso dovrebbe essere ripetuto.

Il trattamento dei polipi del colesterolo viene effettuato principalmente mediante terapia medica in combinazione con metodi tradizionali. Durante il corso del trattamento, i polipi si dissolvono e vengono rimossi dalla cistifellea insieme alla bile. I più pericolosi sono quei tumori che possono trasformarsi in una forma maligna. Questi includono papillomi e polipi adenomatosi, che richiedono un costante monitoraggio da parte dei medici. È particolarmente importante prevenire lo sviluppo dell'insufficienza biliare, poiché con la loro crescita attiva viene eseguito solo l'intervento chirurgico.

Chi ha detto che curare una grave malattia della cistifellea è impossibile?

  • Molti modi provato, ma nulla aiuta.
  • E ora sei pronto per approfittare di ogni opportunità che ti darà una sensazione tanto attesa di benessere!

Esiste un trattamento efficace per la cistifellea. Segui il link e scopri cosa consigliano i medici!

http://zhktdoctor.ru/zhelchniy_puzyr/other/lechenie-polipa-zhelchnogo-puzyrya/

È necessario rimuovere i polipi della cistifellea: indicazioni per la chirurgia e 4 metodi di rimozione

Polipi nella cistifellea: tumori patologici sulle pareti della mucosa, accelerazione della crescita all'interno del corpo. Ogni polipo ha una gamba o una base e un corpo larghi. Strutture polifere nella cavità della colecisti differiscono in termini morfologici, che è causato dalla natura della presenza di focolai. Il trattamento tattico comporta interventi medici e chirurgici.

Devo rimuovere un polipo della cistifellea?

La chirurgia è un risultato indesiderato per qualsiasi paziente, quindi, quando compaiono polipi, è importante considerare molti rischi.

  • Da un lato, i medici tendono alla rimozione diffusa delle più piccole crescite patologiche a causa del rischio di malignità.
  • D'altra parte, si raccomanda di astenersi dall'intervento chirurgico, per osservare lo stato del tumore per un anno.

Un simile aumento delle opinioni è dovuto al fatto che molti polipi nella cistifellea non sono altro che la deposizione di sabbia o concrezioni, eccesso di colesterolo. In altri casi, i polipi si verificano, sono accompagnati da alcuni sintomi, predeterminano la prognosi per il paziente.

Indicazioni per la rimozione

Elevati rischi oncogeni e cancro diffuso spingono i chirurghi a una soluzione radicale del problema all'inizio.

Le indicazioni incondizionate per la chirurgia sono:

  • Polipi a cistifellea multipla o poliposi diffusa;
  • Crescita dinamica del fuoco polipo;
  • Grande neoplasma, più di 2 cm;
  • La comparsa di sintomi caratteristici;
  • Storia aggravata di malattie del corpo;
  • Rischi oncologici dovuti a cancro del sistema epatobiliare in parenti stretti.

Anche l'ostruzione meccanica dei dotti dovuta alla crescita del polipo, al pizzicamento o alla torsione della gamba di crescita è considerata un'indicazione per la rimozione.

Per quanto riguarda i criteri per la crescita, si distingue anche l'intensità dell'aumento del volume. Quindi, se un polipo cresce più di 2 mm all'anno, allora decide di rimuovere il tumore.

Polipo piccolo (fino a 5 mm)

È necessario eseguire un'operazione se il polipo è 5 mm, localizzato, o il numero di unità nel fuoco polipo è da 1 a 3 unità? Di solito, in una tale situazione, la rimozione viene posticipata fino alla comparsa dei primi sintomi caratteristici. È importante condurre un'ecografia del polipo della cistifellea 1 volta in 3 mesi. Allo stesso tempo vengono eseguiti esami del sangue e delle urine e le condizioni del paziente sono completamente controllate.

La rimozione è necessaria solo nei seguenti casi:

  1. Ozlokachestvlenie - piccoli polipi possono anche variare in tipo oncogenico;
  2. Occlusione di condotti - con localizzazione nel lume delle ghiandole;
  3. Danno regolare al polipo in presenza di calcoli, infiammazione.

Il criterio determinante nella rimozione di polipi anche piccoli è l'effetto sulla funzionalità del sistema digestivo, sulla salute delle strutture epatobiliari in generale e sulle condizioni generali del paziente.

Come rimuovere - metodi di base

La rimozione dei polipi nella cistifellea è un aspetto importante della chirurgia moderna e dell'oncologia. Gli alti rischi oncologici sono causati non solo dall'ereditarietà, ma anche dalla costante esposizione a fattori negativi interni o esterni.

Si distinguono i seguenti metodi noti per la rimozione dei focolai patologici:

  • Colecistectomia video laparoscopica (abbreviata in LCE). La tecnica prevede la rimozione del corpo con i più recenti metodi endoscopici, nelle prime fasi di sviluppo di varie complicanze associate non solo alla poliposi, ma anche ad altre malattie della cistifellea. La tecnica non si applica all'oncologia avanzata.
  • Colecistectomia classica (abbreviata in TCE). Il metodo di rimozione attraverso l'accesso chirurgico addominale è da un'incisione nell'ipocondrio destro o dalla cavità addominale media. Oltre alle complicazioni associate a tutte le operazioni addominali, il metodo è traumatico, lascia cicatrici dovute ad una profonda incisione della pelle, linea bianca dell'addome e sezione addominale.
  • Colecistectomia laparoscopica. Implica la rimozione di un organo senza profonda incisione. È considerato il mezzo d'oro nella chirurgia moderna. L'accesso operativo è effettuato perforando la cavità addominale e introducendo attraverso di essi strumenti endoscopici. L'unico inconveniente è l'impossibilità di portare a termine l'intervento chirurgico nel 6% di tutti i casi, che richiede una colecistectomia tradizionale.

Tutti questi metodi sono usati per rimuovere la cistifellea.

Con una complicazione della poliposi o delle metastasi, è possibile rimuovere i linfonodi, parte del fegato e altri organi vicini.

Rimozione dei polipi nella cistifellea senza rimozione della colecisti - tecniche di conservazione degli organi

La via principale per rimuovere i polipi senza rimuovere l'organo stesso è la polipectomia endoscopica. Il polipo viene rimosso utilizzando uno speciale anello diatermico. Quindi, un anello viene avvolto attorno alla crescita, un focus patologico viene interrotto e tagliato. Allo stesso tempo, le navi si coagulano per prevenire il sanguinamento.

Con un grande polipo, è parzialmente asportato, e dopo l'estrazione dei frammenti e la coagulazione.

Sfortunatamente, questo metodo di trattamento non è praticamente utilizzato a causa della mancanza di certezza nel periodo postoperatorio. Durante la manipolazione, la superficie della bolla è ancora danneggiata, si sviluppano complicanze e possono comparire nuovi focolai nel sito del tessuto cicatriziale.

Pertanto, il trattamento di polipi multipli o diffusi è efficace solo con il metodo della colecistectomia.

Fasi preparatorie

La preparazione per qualsiasi volume di intervento chirurgico inizia su base ambulatoriale. Data la possibilità di un'operazione pianificata, i pazienti di solito hanno il tempo di prepararsi completamente alla manipolazione imminente.

La formazione ambulatoriale include i seguenti passaggi:

  1. Ridotto sforzo fisico (negli ultimi giorni prima della manipolazione, la pace dovrebbe essere osservata affatto);
  2. Correzione della dieta, si consiglia di passare alla salute un mese prima dell'operazione;
  3. Per 14 giorni è necessario escludere l'uso di farmaci che influenzano la capacità di coagulazione del sangue;
  4. Prendendo un corso di terapia antibiotica con infiammazione attiva;
  5. Annullamento di farmaci medici che sostengono la vita alla vigilia dell'operazione.

Durante il giorno dell'operazione, il paziente si trasferisce nella clinica dove viene eseguita l'ultima fase di preparazione:

  • pulizia dell'intestino clistere,
  • determinazione con il tipo di preparazione per l'anestesia,
  • l'introduzione di farmaci rilassanti per ridurre il fattore di stress.

Contemporaneamente alla preparazione ambulatoriale è stata prescritta un'intera gamma di misure diagnostiche. I pazienti devono superare tutti i test clinici, sono esami strumentali.

Il giorno dell'operazione, viene effettuato un esame fisico supplementare del paziente per possibile deterioramento della salute, e sono preparati per l'introduzione dell'anestesia.

Come rimuovere - il corso della manipolazione

Tutte le operazioni sulla cistifellea, indipendentemente dall'accesso immediato, vengono eseguite in anestesia generale, per motivi di salute.

Un algoritmo esemplificativo per eseguire un'operazione di cavità è il seguente:

  1. L'introduzione dell'anestesia;
  2. L'incisione nel peritoneo o nell'ipocondrio destro fino a 30 cm;
  3. Scarico della cistifellea;
  4. Bloccando il condotto e i vasi sanguigni con una clip;
  5. La separazione della colecisti dal fegato;
  6. Arresto del sanguinamento (coagulazione laser, ecografia o sutura a base di catgut);
  7. Chiusura sutura della ferita.

La durata totale del periodo operativo è di 60-90 minuti.

Durante la colecistectomia laparoscopica, l'accesso operativo viene fornito attraverso diverse forature e uno scenario simile viene eseguito con strumenti speciali con monitoraggio regolare di ciò che accade sul monitor del computer. In alcuni casi, passare al percorso della colecistectomia tradizionale.

Possibili complicazioni

Data la gravità e la quantità sufficiente di interventi chirurgici, il corpo sta vivendo un grave stress associato alla rimozione di un organo.

A questo proposito, lo sviluppo delle seguenti complicanze è possibile:

  • Motilità alterata delle strutture muscolari dell'intestino tenue;
  • La diluizione della bile e alta suscettibilità al danno batterico;
  • Danneggiamento degli organi dell'apparato digerente da parte degli acidi biliari;
  • Lo sviluppo di patologie croniche: colite, enterite, gastrite, esofagite.

In assenza di cistifellea, sono incluse le capacità compensative dell'organismo, che aiutano il paziente a riprendersi al più presto. Dopo l'intervento chirurgico, è prescritto un farmaco a lungo termine. È importante rispettare tutti i requisiti del medico, la modalità di guardia, la disciplina alimentare.

Le principali raccomandazioni nel periodo postoperatorio

Un aspetto importante del periodo postoperatorio è la correzione nutrizionale. Il rispetto della corretta alimentazione è richiesto per tutta la vita del paziente.

Normalizzazione della dieta a causa delle seguenti caratteristiche:

  • Ora la secrezione biliare viene inviata direttamente alle regioni intestinali;
  • Una forte diminuzione della concentrazione della bile rende difficile la digestione del cibo;
  • Anche l'attività degli enzimi coinvolti nella scomposizione diminuisce.

È necessaria una dieta per aiutare il corpo a digerire il cibo in arrivo.

È importante seguire le tre regole base del tardo periodo postoperatorio:

  1. Mangiare solo cibo bollito o al vapore;
  2. Mangia piccoli pasti, masticando lentamente (gradualmente puoi aumentare il numero di porzioni);
  3. Ridurre gradualmente il volume delle porzioni con un aumento simultaneo della frequenza dei pasti a 6-7.

Tutte queste regole permettono al fegato di preparare la quantità necessaria di enzimi che digeriscono il grumo di cibo in arrivo.

Attenzione! Se continui a mangiare il cibo abituale, trascuri le regole della nutrizione, allora puoi ottenere una seria complicazione: la stagnazione della bile nei dotti, lo sviluppo della colestasi acuta.

Tale dieta viene mostrata per 18 mesi per consentire al corpo di adattarsi a un nuovo stato, per far fronte ai processi digestivi in ​​base alle esigenze di età del paziente. Dopo un po ', puoi iniziare a mangiare carne magra, pesce, evitando carni affumicate, sottaceti.

L'attività fisica viene mostrata 1-2 mesi dopo l'intervento. Per tutto questo tempo è meglio osservare il regime protettivo, escludere l'ipotermia, il virus e il raffreddore.

Inoltre, viene prescritta un'intera serie di preparati medici per normalizzare e mantenere il necessario equilibrio della microflora al fine di evitare processi infiammatori secondari. Si consiglia ai pazienti di essere diagnosticati almeno 2 volte all'anno sulla situazione clinica attuale.

Nelle donne dai 30 ai 50 anni, i polipi uterini e cervicali sono sempre più diagnosticati. Se trovi sintomi di patologia, dovresti consultare immediatamente un medico.
Rimedi popolari per polipi nel naso del bambino proprio qui. Ma tieni presente che il corpo dei bambini può rispondere a tale trattamento non è come previsto.

Funzioni di alimentazione

Nel primo periodo postoperatorio, sono raccomandate restrizioni significative sulle preferenze alimentari. Quindi, il cibo dovrebbe essere semi-liquido, macinato per ridurre qualsiasi carico sull'intestino. Cibo consumato caldo, in piccole porzioni più volte al giorno.

È importante escludere il fast food, i piatti complessi pesanti, è necessario limitare il sale a 1 cucchiaino al giorno. È inammissibile escludere completamente il sale a causa dei rischi di disturbi elettrolitici.

La base della dieta dovrebbe essere:

  • frutta e verdura fresca;
  • polpette di carne e pesce;
  • contorni fritti o alla griglia;
  • zuppe mucose su brodo a basso contenuto di grassi.

Dal bere dovrebbe dare la preferenza a gelatina, un decotto di bacche di rosa canina, infusi di erbe. Assicurare una dieta adeguata per diversi anni consentirà all'organismo di adattarsi più rapidamente al nuovo stato e ai cambiamenti che si sono verificati.

Cos'altro è importante sapere sulle conseguenze della rimozione della cistifellea? Scopri da questo video:

La rimozione dei polipi nella cistifellea è determinata da segni vitali. Nonostante la diffusa diffusione del cancro, ogni situazione è considerata da una varietà di angolazioni. Se necessario, cercano di preservare l'organo, ma spiegano ai pazienti i possibili rischi, conseguenze e benefici dei metodi di rimozione radicale.

Il polipo uterino può uscire con una lettura mensile nel nostro articolo qui.

http://polipunet.ru/lechenie/hirurgicheskoe/udalenie-polipa-zhelchnogo-puzyrja

Pubblicazioni Di Pancreatite