Dolore addominale nell'ombelico come sintomo della malattia

Il dolore addominale nella zona dell'ombelico indica un problema nel corpo umano. Le cause del processo patologico possono essere giudicate dall'intensità e dall'irraggiamento di sensazioni di disagio. I gastroenterologi avvertono che non si dovrebbe trascurare una visita dal medico anche con una lieve sindrome dolorosa. Spesso indica lo sviluppo di malattie del tratto gastrointestinale, problemi renali, il periodo di incubazione di pericolose infezioni intestinali. Il trattamento tempestivo in un ospedale ti consentirà di iniziare immediatamente il trattamento ed evitare gravi complicazioni. In alcuni casi aiuta a salvare la vita di una persona.

Le cause più probabili di dolore

La causa più probabile di dolore intorno all'ombelico è un processo di sviluppo nell'intestino tenue. La diminuzione dell'attività funzionale della sua parte centrale provoca una violazione dell'assorbimento di nutrienti e sostanze biologicamente attive, che influiscono negativamente sulla salute umana. La causa del disagio possono essere le malattie degli organi situati nelle immediate vicinanze dell'ombelico:

Se consideriamo che numerose malattie sono caratteristiche di tutti gli organi interni, allora è impossibile determinare la patologia da soli. Ma un esperto diagnostico per questo sintomo piuttosto specifico suggerirà le cause più probabili di dolore. Questi includono:

  • forme acute di restringimento del lume della sezione centrale dell'intestino tenue;
  • disturbi circolatori nei vasi mesenterici che forniscono sangue al digiuno, forma acuta e cronica;
  • infiammazione nella sezione centrale dell'intestino tenue;
  • ernia ombelicale congenita o acquisita, caratterizzata dalla comparsa di dolore a causa di stress o infrazione;
  • carenza di enzimi, che provoca disturbi digestivi nell'intestino tenue;
  • neoplasie benigne o maligne nell'intestino;
  • enterocolite, solitamente accompagnata da dolorosi crampi;
  • infezioni intestinali virali o batteriche;
  • Sindrome dell'intestino irritabile, che provoca alterazioni patologiche nell'attività motoria dell'intestino dell'eziologia funzionale.

Per ciascuna delle suddette malattie è caratterizzata da un proprio quadro clinico, che include dolore all'ombelico. Quando vai da un dottore, devi raccontare tutti i recenti cambiamenti nel corpo. Ciò velocizzerà la diagnosi e ti consentirà di creare rapidamente uno schema terapeutico.

Caratteristiche delle sensazioni dolorose

Di norma, nella fase iniziale della diagnosi, il gastroenterologo chiede al paziente di descrivere il dolore che lo disturba. La localizzazione del disagio è importante, ma il loro carattere è anche molto istruttivo. E in combinazione con altri sintomi, aiuta il medico a prescrivere determinati esami di laboratorio e strumentali. Quali sono le caratteristiche del dolore:

  • dolorante. Assomigliano a dolori che si verificano con forte pressione, sono segni di enterite di eziologia batterica o virale;
  • taglio. Il dolore acuto, aggravato anche da una leggera pressione, è un sintomo pericoloso di infiammazione del cieco, o appendicite;
  • tirando. I dolori crampi sono caratteristici degli intestini torcenti;
  • forte. Se si avverte la compattazione quando si preme sull'ombelico, allora può essere un'ernia ombelicale formata;
  • ampia. Quando i dolori si diffondono dall'ombelico su tutto l'addome e sono accompagnati da ipertermia, il sospetto cade sui risultanti diverticoli (protuberanze simili a sacchetti) nell'intestino.

Durante l'esame, il gastroenterologo chiede al paziente la frequenza di sensazioni di disagio. Importa anche la loro gravità e dipendenza dall'assunzione di cibo.

Suggerimento: "Con dolori frequenti, non ritardare la visita a un gastroenterologo, poiché la perdita di assorbimento e la mancanza di composti benefici porta ad una diminuzione dell'attività funzionale di tutti i sistemi di vita umana".

Malattie dell'intestino tenue

La violazione della pervietà intestinale è una condizione pericolosa che, in assenza di intervento medico, è spesso causa di morte. Il lume dell'intestino tenue può restringersi a causa dei seguenti fattori:

  • meccanico - calcoli biliari, tumori maligni e benigni, invasioni elmintiche;
  • spremitura - la formazione di aderenze, inversione dell'intestino.

La sintomatologia è dominata da crampi al dolore addominale nell'ombelico, la cui intensità aumenta gradualmente, e quindi anche gradualmente diminuisce. La gente soffre di attacchi di vomito, poco allevia le loro condizioni e l'incapacità di svuotare l'intestino. Dopo un breve periodo di tempo, i sintomi negativi scompaiono e il benessere della persona si deteriora:

  • perdite di pressione sanguigna;
  • si sviluppa grave affaticamento;
  • ritmo cardiaco sconvolto.

Il paziente ha urgente bisogno di ricovero e intervento chirurgico. L'intervento chirurgico è spesso richiesto quando si bloccano i vasi mesenterici con coaguli di sangue dalla circolazione sistemica o quando vengono schiacciati con tumori di varia origine.

Il restringimento delle arterie nell'intestino è accompagnato da dolori lancinanti e angoscianti nell'ombelico, che diminuiscono con un cambiamento nella posizione del corpo. Una sindrome del dolore di tale intensità si sviluppa che non può essere fermata anche con iniezioni di narcotici. Una persona ha un sudore appiccicaticcio e freddo, attacchi di vomito e diarrea. Durante il giorno, si verifica la morte dei recettori nervosi dell'intestino tenue.

Raccomandazione: "Se una persona con malattie del sistema cardiovascolare sviluppa dolore nella zona dell'ombelico, allora la probabilità di restringimento del lume dei vasi del mesentere da un trombo distaccato è elevata."

Disturbi circolatori nell'intestino

L'ischemia intestinale cronica deriva da aortoarterite aspecifica o aterosclerosi del cervello. La sindrome del dolore è caratterizzata dalla diffusione del disagio crampi dall'ombelico alla regione epigastrica circa mezz'ora dopo aver mangiato. Per facilitare le condizioni del paziente, si raccomanda una singola dose di nitroglicerina. In assenza di terapia farmacologica, la patologia progredisce rapidamente, si sviluppano tali sintomi di disturbi circolatori:

  • grave perdita di peso;
  • formazione eccessiva di gas - distensione addominale, sensazione di distensione, stitichezza, in alternanza con frequente diarrea.
La malattia risponde bene al trattamento con farmaci farmacologici nella fase iniziale del corso. Pertanto, anche con una sindrome del dolore poco pronunciata nella zona dell'ombelico, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un gastroenterologo.

Carenza di enzimi

Il dolore si verifica nella regione ombelicale a causa di enteropati carenti di enzima. Queste malattie si sviluppano a causa della produzione insufficiente di enzimi digestivi. La patologia ha origine congenita o acquisita e diventa la causa della digestione parietale difettosa. La sintomatologia delle enteropatie carenti di enzima si manifesta nell'intolleranza di un determinato prodotto alimentare.

Il pericolo di queste malattie sta nell'assenza della loro tempestiva diagnosi nei bambini che stanno iniziando a rimanere indietro nello sviluppo mentale e fisico. I seguenti sintomi sono caratteristici dell'enteropatia:

  • aumento della formazione di gas;
  • diarrea, in cui vengono rilasciate masse fecali con porzioni di cibo non digerito;
  • nausea che porta a periodi di vomito.

I dolori da taglio nell'ombelico possono essere eliminati solo insieme alla loro causa. Ai pazienti viene mostrato un trattamento completo di enteropatia - esclusione dalla dieta di alimenti che provocano lo sviluppo di patologie e assunzione di preparati enzimatici.

Malattie oncologiche

Se il dolore che si è manifestato un giorno sta già diventando il compagno familiare di una persona, allora questo segnala un grave processo patologico cronico. La comparsa di affaticamento, disturbi digestivi e motilità, aumento rapido della temperatura - segni di tumori maligni di diversa localizzazione. Una malattia oncologica dell'intestino tenue medio appartiene alle patologie diagnosticate raramente. I suoi sintomi principali sono:

  • gravi crampi nella regione ombelicale;
  • nausea e eruttazione;
  • bruciore di stomaco, brontolio nello stomaco;
  • diarrea.

I segni caratteristici del cancro formato includono il rilascio di feci catramose e l'anemia da carenza di ferro in rapido sviluppo. La terapia della malattia consiste in un intervento chirurgico immediato e successiva chemioterapia.

Sindrome dell'intestino irritabile

Con lo sviluppo di questa malattia funzionale, si verifica una violazione della motilità gastrointestinale, la digestione è sconvolta, i dolori si verificano intorno all'ombelico, assomigliano alle contrazioni. La malattia è più caratteristica per la femmina e si verifica a causa di disturbi neurologici e scarsa nutrizione. Il disagio parentale è accompagnato da stitichezza cronica o diarrea con il rilascio di masse di muco fecale. La patologia si manifesta ciclicamente:

  • al mattino, la persona soffre di dolori parossistici da taglio;
  • nel pomeriggio, c'è bruciore di stomaco, eruttazione, ribollenti e brontolii nello stomaco.

Dall'ombelico, i dolori scorrono nel lato destro e nella regione epigastrica. Di norma, dopo cena, i sintomi patologici non disturbano la persona, e al mattino tutto ricomincia. La malattia riduce significativamente la qualità della vita umana, pertanto richiede un trattamento con stretta osservanza di tutte le raccomandazioni mediche.

Altre malattie intestinali

Il dolore raro nell'ombelico, le cui cause sono l'eccesso di cibo banale o il consumo di cibi pesanti, segnala i processi patologici che si verificano nel corpo. L'intestino umano svolge molte funzioni: assimila sostanze nutritive e biologicamente attive, digerisce il cibo, forma una barriera microbiologica. Non sorprende che sotto certi carichi questo organo principale dell'apparato digerente fallisca.

Colite ulcerosa

La malattia è caratterizzata da molteplici cause di sviluppo, che portano alla formazione di focolai necrotici e ulcerativi sulla mucosa dell'intestino tenue. I principali sintomi della malattia includono:


Se la patologia di base (perforazione intestinale, ostruzione intestinale) si verifica con complicazioni, la gravità del dolore aumenta e compare ipertermia. Nel decorso cronico del processo patologico, la temperatura corporea non supera i valori subfebrillari. Il paziente soffre di una falsa urgenza di defecare e distensione addominale. Quando si esamina un paziente, la diagnosi differenziale viene necessariamente eseguita con metodi endoscopici e radiologici.

La malattia di Crohn

Questo è il secondo nome per l'enterite granulomatosa, che può colpire diverse parti dell'intestino, in particolare l'ileo spesso. La patologia è espressa nel processo infiammatorio che si verifica nelle persone con una predisposizione genetica alla compromissione della risposta immunitaria alle infezioni intestinali concomitanti. L'intossicazione sviluppata provoca i seguenti sintomi nell'uomo:

  • ipertermia;
  • periodi di vomito, mancanza di appetito, perdita di peso corporeo;
  • affaticamento, debolezza;
  • bollire e brontolare nello stomaco;
  • dolore nell'ombelico.

Le complicazioni pericolose della malattia di Crohn comprendono perforazione dell'intestino, megacolon tossico, fistola nella vescica. La patologia è difficile da trattare e richiede un uso costante di farmaci farmacologici.

Mezandenit

Il dolore intorno all'ombelico può verificarsi dopo che agenti infettivi virali o batterici entrano nel corpo umano. Ciò causa lo sviluppo del processo infiammatorio nei linfonodi mesenterici. La patologia si manifesta sotto gli effetti negativi di tali microrganismi:

  • micobatteri tubercolari;
  • Shigella;
  • Klebsiella;
  • Salmonella;
  • stafilococchi;
  • enterovirus;
  • adenovirus.

La malattia è caratterizzata da un forte dolore parossistico vicino all'ombelico, accompagnato da sintomi di intossicazione generale del corpo. I farmaci antinfiammatori non steroidei e gli antibiotici ad ampio spettro sono usati per alleviare l'infiammazione e distruggere i patogeni infettivi.

Raccomandazione: "Il dolore nell'ombelico è particolarmente pericoloso nei bambini piccoli. La loro immunità non è ancora completamente formata e la permeabilità dei vasi sanguigni è piuttosto elevata. Tutto ciò contribuisce alla rapida progressione delle patologie. Se un bambino si lamenta di dolore, dovrebbe immediatamente consultare un medico. "

http://ozhivote.ru/bol-v-zhivote-v-rayone-pupka/

Dolore all'ombelico nelle donne

Un dolore allo stomaco intorno all'ombelico di una donna, a sinistra, a destra, sopra, sotto o al centro, direttamente nel punto del cordone ombelicale, può per molte ragioni diverse. Alcuni di loro non richiedono alcun trattamento.

Dolore all'ombelico nelle donne

È necessario, ad esempio, per regolare la taglia dei vestiti, cambiare i jeans premuti troppo stretti in quelli più morbidi, e le sensazioni dolorose scompariranno. Ma ci sono cause di dolore nell'ombelico, che richiedono non solo un intervento terapeutico, ma anche chirurgico. Questi includono un attacco di appendicite.

Il dolore nella regione ombelicale può essere causato da vestiti stretti o malattie gravi.

Almeno dieci malattie che si sviluppano nel corpo possono causare dolore all'ombelico nelle donne. Queste sensazioni causano gravi disagi e interferiscono con una vita piena, il lavoro e anche solo il muoversi. Pertanto, anche con una leggera sindrome del dolore e la sua bassa intensità, assicurandosi che il motivo non sia un indumento troppo stretto o una postura lunga e scomoda, è necessario allarmarsi e visitare il medico.

Cosa c'è nell'ombelico

L'ombelico e la sua circonferenza includono la posizione dei seguenti organi all'interno dell'addome:

  • colon trasverso;
  • un numero significativo di anelli dell'intestino tenue;
  • il piano orizzontale inferiore e la parte ascendente del duodeno;
  • la parte apicale delle cellule della regina;
  • quasi tutta la grande ghiandola;
  • nelle profondità, più vicino alla sezione spinale - la parte superiore dei reni.

Inoltre, nella patologia dell'omissione dello stomaco, è nella regione ombelicale che passa la maggiore curvatura gastrica.

Quali malattie possono causare dolore all'areola dell'ombelico

Molto spesso, il dolore in una determinata area può mettere in guardia sulla patologia dell'intestino tenue. Ma oltre a questo, il dolore nelle profondità dell'ombelico, o radiante in questa zona, può essere un segnale della presenza di altre gravi malattie che a prima vista non hanno nulla a che fare con il centro dell'addome e l'ombelico che si trova lì.

Tabella. Malattie in cui l'ombelico può ferire.

Ogni anno, milioni di persone vengono infettate dai parassiti della famiglia dei vermi nematodi - ascaris. Si muovono attraverso il tratto gastrointestinale, ma il luogo principale della loro localizzazione è l'intestino tenue. Da lì, i nematodi si diffondono ad altri organi, causando loro gravi danni e complicazioni.

Vermi per mesi e persino anni possono vivere nell'intestino, ma quando vengono inviati a migrare in tutto il corpo, e quindi tornare all'intestino tenue, si verificano sintomi addominali, uno dei quali è dolore dolorante nella regione ombelicale. Accompagnando la sua nausea, che è aggravata da attacchi di vomito.

Dysbacteriosis in donne in gravidanza

Malattie intestinali per le quali l'ombelico fa male

Perché la pancia fa male nell'ombelico?

Da malattie generali è necessario andare specificamente a malattie dell'intestino tenue. Gli agenti causali più probabili del dolore nella regione ombelicale sono i seguenti.

  1. Ostruzione o restringimento dell'intestino tenue.
  2. Fallimento della circolazione sanguigna nei vasi mesenterici che lo riforniscono dell'intestino tenue.
  3. Yeunit è un processo infiammatorio nell'intestino.
  4. Carenza di enzimi, che porta al fallimento della digestione parietale.
  5. Oncologia dell'intestino tenue.
  6. Sindrome dell'intestino irritabile - un cambiamento patologico nella sua motilità.
  7. NUC.
  8. Enteriti.

È importante! Tutte queste malattie, ad eccezione del dolore nella regione ombelicale, hanno alcuni sintomi con cui possono essere pre-riconosciute. I cambiamenti di qualsiasi tipo che accompagnano il dolore all'ombelico devono essere presi in considerazione e comunicati al medico.

ostruzione

Una malattia, la condizione del paziente in cui lo minaccia non solo con la perdita della salute, ma anche con la vita, se il tempo non procede al trattamento. Il lume dell'intestino tenue può essere bloccato per i seguenti motivi:

  • c'è una punta che schiaccia il lume;
  • si verificherà una torsione;

Inversione dell'intestino - una patologia che sconvolge il colon e l'intestino tenue

Le neoplasie nell'intestino possono causare un'ostruzione intestinale meccanica.

Ostruzione intestinale dovuta al blocco dei vermi (ostruzione meccanica)

In tutti i casi, la regione ombelicale sperimenterà dolori crampi che aumenteranno. Inizialmente, gli intervalli tra gli attacchi dolorosi sono lunghi, quindi vengono ridotti e il dolore diventa più intenso. La sindrome del dolore è necessariamente accompagnata da attacchi ripetuti e frequenti di vomito, mentre il contenuto delle masse di vomito sarà identico all'intestino. Nessuna sedia, anche a gas. Tutto si accumula all'interno e non è in grado di spostarsi a causa di un blocco.

Ostruzione intestinale accompagnata da vomito

Questo dura diversi giorni, poi tutti i sintomi scompaiono, compreso il dolore, ma le condizioni del paziente diventano ovviamente peggiori. La pressione sanguigna cade, lo shock inizia. In questo caso, qualsiasi ritardo di emergenza può costare la vita del paziente.

Problemi di circolazione intestinale

La circolazione del sangue è disturbata il più delle volte a causa di vasi sanguigni ostruiti con coaguli di sangue che entrano nel mesentere dal flusso sanguigno. La probabilità di questo è particolarmente alta nelle persone che soffrono di malattie cardiovascolari. Inoltre, le particelle di trombosi possono entrare nelle arterie mesenteriche, bloccandole. Restringimento avverrà se c'è un tumore vicino all'arteria.

A proposito. Il dolore all'ombelico in violazione del flusso sanguigno è quasi insopportabile, palpitante, ma quando il paziente prende la posizione del ginocchio-gomito, diminuisce.

Sintomi correlati: tachicardia e sudorazione (sudore freddo), aumento della pressione sanguigna, stato di panico e paura. Da parte della reazione intestinale allo stato si esprime nella diluizione della sedia. Potrebbe verificarsi vomito.

È importante! Nell'intervallo dopo 6-12 ore, il dolore può diminuire, ma ciò non significa che le condizioni del paziente siano tornate alla normalità. Al contrario, questo significa che i recettori nervosi dell'intestino sono morti. Nelle masse emetiche e fecali, il sangue appare e si sviluppa la peritonite, che richiede la fornitura di cure chirurgiche operative.

La trombosi viene trattata chirurgicamente.

Eyunit

Infiammazione tipica dell'intestino tenue, che può essere cronica e acuta. Sviluppato per i seguenti motivi:

  • dopo aver sofferto di infezioni intestinali;
  • a causa di lesioni parassitarie;
  • a causa di un'alimentazione squilibrata;
  • se c'è una malattia da epatite cronica;
  • in violazione del metabolismo;
  • abuso di alcol;
  • in presenza di immunodeficienza.

La regione ombelicale soffre di dolori sotto forma di spasmi, poiché la parete interna dell'intestino soffre di spasmi. C'è flatulenza, dolore nell'intestino a causa del suo allungamento e deformazione da parte dei gas accumulati. Può svilupparsi un'infiammazione dei linfonodi mesenterici, che farà male dal basso e verso destra del punto del cordone ombelicale.

Difficoltà nella diagnosi di eunite è uno dei problemi nel trattamento di pazienti affetti da questa malattia.

A proposito. Se la malattia non viene curata e lasciata progredire, la ganglionite si svilupperà, il dolore diventerà bruciore e doloroso, inizierà una grave diarrea, si verificherà una debolezza generale e la BP diminuirà.

La malattia non progredisce rapidamente, pertanto, con i primi sintomi, è possibile iniziare un trattamento precoce ed evitare processi irreversibili patologici che alterano l'intestino tenue.

Carenza di enzimi

Altrimenti, enteropatia - questa patologia si sviluppa, dal momento che un numero di enzimi non viene prodotto in quantità sufficienti nel corpo. La malattia può essere sia congenita che acquisita. Come risultato della malattia, la digestione intestinale parietale lascia lo stato normale, che si esprime in assoluta intolleranza ad un numero di prodotti. La manifestazione più brillante e più conosciuta è l'intolleranza al glutine.

Enteropatia del glutine - la risposta del corpo al glutine

Dove è contenuto il glutine

Clinicamente, dopo aver usato un prodotto proibito, l'immagine è la seguente:

  • dolore al centro dell'addome;
  • grave flatulenza;
  • lo sgabello è liquido, leggero, giallastro, acquoso e contiene frazioni residue di cibo.

Questa patologia è facile da curare, è sufficiente escludere dal menu il prodotto a cui c'è intolleranza. Nei casi più gravi, può essere prescritta la terapia enzimatica.

Oncologia dell'intestino

I processi del cancro nell'intestino tenue sono più caratteristici del corpo maschile, ma accade, sebbene raramente, che colpiscano le donne. Il primo segno può essere considerato dolore cramping nell'areola dell'ombelico, sempre in concomitanza con le seguenti manifestazioni:

  • bruciori di stomaco;
  • eruttazione;
  • nausea;
  • brontolio negli intestini;
  • una sedia liquefatta.

Segni di cancro dell'intestino tenue

Inoltre, ci può essere un cambiamento nelle feci per catarro e anemia rapidamente progressiva.

È possibile curare il cancro dell'intestino tenue solo chirurgicamente, e prima si inizia l'intervento, più è probabile che il paziente sia in grado di affrontare la malattia.

Sindrome da irritazione

Oggi è un disturbo funzionale molto comune, in cui il paziente sperimenta dolori ombelicali crampi, accompagnati da flatulenza, diarrea o stitichezza, muco nelle feci, alterata motilità. La malattia è considerata una conseguenza diretta del ritmo ad alta velocità della vita. Due volte più donne sono ammalate rispetto agli uomini.

Sindrome dell'intestino irritabile

A proposito. La malattia ha una particolarità - un certo andamento ciclico durante il giorno. Il dolore massimo, il taglio e con frequenti attacchi si verificano nella prima metà della giornata.

Il dolore nell'area ombelicale può verificarsi immediatamente dopo aver fatto colazione. Se dopo questo si verifica un movimento intestinale, il paziente si sentirà sollevato. Durante il giorno, possono verificarsi bruciore di stomaco, eruttazione dell'aria, flatulenza. I dolori ombelicali diminuiscono quando i gas o le feci escono. A partire dal pomeriggio, di sera e di notte, i pazienti non sono disturbati da forti dolori.

Questa malattia, oltre al disagio fisico e sociale, porta disagio psicologico. Per curare l'intestino irritato e dimenticare i problemi, è necessario seguire attentamente la dieta e le prescrizioni mediche.

Colite ulcerosa

Questa malattia è abbreviata in NLK ed è una malattia polietiologica. Quando si verifica, le lesioni ulcerative e necrotiche si verificano sulla mucosa dall'interno dell'intestino. La diarrea con sangue costantemente presente è il primo segno di NUC. Il dolore nella cavità ombelicale può non essere molto pronunciato all'inizio, ma poi, soprattutto se la malattia è complicata dall'ostruzione intestinale, dalla deformazione e dalla perforazione, aumenta in modo significativo.

In parallelo, la temperatura aumenta, si verifica la distensione addominale, il falso desiderio di defecare. Nel tempo, l'anemia può derivare da una perdita di sangue permanente.

Il trattamento della NUC è conservativo. Dieta speciale obbligatoria

Cause della colite ulcerosa

Alimenti che possono essere utilizzati nella colite ulcerosa

enterite

Chiamato anche morbo di Crohn. Capace di colpire tutte le sezioni dell'intestino. Si sviluppa in pazienti di qualsiasi genere, localizzati geneticamente. Se la genetica è accompagnata da un'infezione intestinale, aumenta la probabilità di malattia di Crohn.

Morbo di Crohn e colite ulcerosa

Sullo sfondo di grave affaticamento e letargia, alte temperature e perdita di peso, diarrea e distensione addominale, c'è un forte dolore all'addome vicino all'ombelico, che è paragonabile al dolore nell'appendicite.

In alcuni casi, può verificarsi vomito. La perdita di appetito è quasi sempre osservata.

È importante! Questa malattia è caratterizzata da numerose complicazioni, tra cui la perforazione dell'intestino e la sua ostruzione.

Il trattamento viene effettuato con metodi terapeutici conservativi, se non ci sono complicazioni, il paziente deve rispettare lo stile dietetico di alimentazione e regime.

Algoritmo per la gestione dei pazienti con malattia di Crohn

Che cosa succede se l'ombelico fa male

Come puoi vedere, il dolore vicino all'ombelico può essere un sintomo abbastanza grave di una malattia pericolosa che non dovrebbe essere trascurata. Nelle donne ci sono molte più ragioni per allarmarsi sentendo il dolore al centro dell'addome - le donne vengono aggiunte alle malattie "umane". Pertanto, avendo sperimentato anche la prima volta il dolore nell'ombelico, è necessario proteggere e adottare le seguenti misure.

    Liberare la zona della pancia dove si trova l'ombelico dai vestiti (o almeno sbottonare / allentare i vestiti attillati se si è in un luogo pubblico).

Premendo i vestiti deve essere rimosso o decompresso.

Va notato la natura dell'intensità del dolore

Come chiamare un'ambulanza

Per la diagnosi di malattie associate con l'intestino o non associate ad esso, ma dando un senso di dolore nell'areola della cavità ombelicale, la medicina oggi ha molti metodi e strumenti. Il paziente può eseguire ecografia, endoscopia, tomografia, radiografia, biopsia, laparoscopia.

Ecografia addominale

Qualunque sia la causa del dolore nell'ombelico, deve essere diagnosticato. E quanto prima accade, maggiore è la probabilità che i medici siano in grado di preservare la salute del paziente, poiché la maggior parte dei problemi che causano dolore ombelicale, se non vengono affrontati tempestivamente, può minacciare non solo la salute, ma anche la vita.

http://stomach-info.ru/drugoe/drugie-bolezni/boli-v-oblasti-pupka-u-zhenshhin.html

Un mal di stomaco vicino all'ombelico: cosa fare, possibili cause

Il dolore addominale può rendere insopportabile la vita di una persona. Sensazioni spiacevoli possono verificarsi in qualsiasi parte dell'addome. L'improvvisa comparsa del dolore nell'ombelico non può essere ignorata, ma al contrario, è necessario capire cosa ha causato queste sensazioni spiacevoli.

Possibili cause di dolore attorno all'ombelico

Dolore nel mezzo dell'addome (regione ombelicale) - un fenomeno molto comune. E l'aspetto del dolore qui è dovuto alla patologia degli organi situati in quest'area dell'addome. Questo è l'intestino tenue (in particolare il digiuno, la parte orizzontale del duodeno 12), la parte dell'intestino crasso (colon trasverso), l'omento maggiore. Nella maggior parte dei casi, il dolore addominale vicino all'ombelico è associato direttamente a malattie intestinali.

La causa del dolore può essere una di queste malattie:

Infezioni intestinali acute

Il dolore nella regione ombelicale può essere osservato nelle infezioni intestinali acute, quando il processo patologico è concentrato nell'intestino tenue. In questo caso, dicono sullo sviluppo di enterite acuta di origine infettiva. La sconfitta dell'intestino tenue è tipica di tali infezioni intestinali come:

I primi segni di un'infezione intestinale acuta di solito non sono specifici. Una persona ha una sensazione di indisposizione, debolezza, mal di testa, aumento della temperatura corporea. Presto si manifestano nausea, vomito, diarrea, brontolio e dolore addominale. Con le infezioni intestinali sopra elencate, il dolore si concentra principalmente nella regione ombelicale.

In caso di lambliosi di una persona, non solo i sintomi del tratto digestivo, ma anche irritabilità, affaticamento, eruzioni cutanee e prurito della pelle sono preoccupanti.

La malattia di Crohn

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria del tratto gastrointestinale, la cui vera causa non è ancora nota. Nella maggior parte dei casi, il processo patologico è localizzato nell'intestino tenue, sebbene possa verificarsi assolutamente in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale. Il sospetto morbo di Crohn può essere sui seguenti sintomi:

  • Diarrea cronica;
  • Perdita di appetito;
  • stanchezza;
  • Perdita di peso;
  • febbre;
  • Nausea, complicata dal vomito;
  • flatulenza;
  • Con la localizzazione dell'infiammazione nell'intestino tenue - dolore nella regione ombelicale dell'addome.

Per confermare la diagnosi, il paziente deve sottoporsi ad un esame endoscopico del tratto gastrointestinale.

Ischemia intestinale

Il dolore nella regione ombelicale è osservato in condizioni così pericolose come l'ischemia intestinale. L'ischemia si sviluppa nei casi in cui il lume dei vasi è bloccato, a causa del quale l'intestino non riceve abbastanza sangue. In condizioni di insufficiente apporto di sangue, i tessuti intestinali sono inevitabilmente necrotizzati.

I medici distinguono l'ischemia acuta e cronica dell'intestino. Ad esempio, ischemia intestinale acuta spesso associato all'intasamento dei vasi intestinali con trombo o embolo. La malattia si sviluppa in persone con una storia di malattie cardiovascolari.

L'ischemia intestinale acuta si riferisce a condizioni di emergenza che richiedono un intervento medico di emergenza.

Ischemia cronica, di solito si verifica a seguito di lesioni aterosclerotiche dei vasi intestinali.

Il primo segno di ischemia acuta dell'intestino è l'improvvisa comparsa di dolore addominale acuto, concentrato principalmente vicino all'ombelico e sopra. Inoltre, il paziente inizia a disturbare il ronzio nell'addome, la necessità di feci, vomito, diarrea, sangue nelle feci.

Nell'ischemia intestinale cronica, il dolore moderato nella regione ombelicale disturba una persona qualche tempo dopo aver mangiato. Ci possono anche essere flatulenza, feci molli e talvolta sangue nelle feci, perdita di peso corporeo. L'ischemia cronica, sebbene meno pericolosa dell'ischemia acuta, richiede comunque un trattamento completo.

Ernia ombelicale strangolata

L'ernia ombelicale è una malattia molto comune. L'ernia ombelicale è una condizione patologica in cui gli organi addominali si gonfiano attraverso l'anello ombelicale. Esteriormente, sembra un'educazione convessa nell'ombelico. L'ernia ombelicale non corrotta non fa male e non infastidisce particolarmente la persona. Ma tutto cambia drammaticamente se un'ernia viene strangolata.

Un organo soffocato nel sacco erniario soffre di insufficiente apporto di sangue, che porta ad una graduale necrosi dei tessuti. Questa condizione si manifesta con forti dolori all'ombelico, nausea e vomito, stitichezza. Cosa fare in questa situazione? Prima di tutto, non automedicare e non provare a riparare un'ernia con le proprie mani, è pericoloso.

È estremamente importante in caso di pizzicare l'ernia ombelicale nelle prossime due ore per vedere un medico. Ciò eviterà la morte dei tessuti dell'organo strozzato.

Appendicite acuta

Molte persone sanno che se c'è un dolore nell'addome inferiore destro, può essere un'appendicite acuta. Ma il primo segno di appendicite acuta è il dolore in tutto l'addome, specialmente nell'ombelico. In questa fase, è difficile sospettare un'infiammazione dell'appendice. Ma dopo alcune ore il dolore si sta già spostando verso la regione iliaca destra (basso addome a destra). Questo sintomo in chirurgia è chiamato dolore commovente.

Quando il dolore appendicite è costante, aggravato quando si cammina, cambiando la posizione del corpo nel letto.

Sullo sfondo di dolore, nausea, vomito (di solito 1-2 volte), indebolimento della sedia. Il paziente non ha appetito, motivo per cui rifiuta il cibo. Può anche essere osservato un moderato innalzamento della temperatura corporea fino a 38 C. La palpazione dell'addome inferiore a destra è accompagnata da un marcato aumento del dolore. Se i sintomi sopra compaiono, dovresti andare immediatamente in ospedale per prevenire la perforazione dell'appendice e lo sviluppo della peritonite.

Ostruzione enterica

L'ostruzione intestinale è una violazione del movimento del cibo attraverso il tratto intestinale a causa di ostruzione meccanica o violazione della motilità intestinale. La ragione principale dello sviluppo dell'ostruzione del piccolo intestino è la malattia adesiva, che si sviluppa dopo varie operazioni sugli organi addominali. Inoltre, lo sviluppo dell'ostruzione del piccolo intestino può essere provocato dal blocco del lume intestinale con un verme di elminti, sovrapposizione del lume con un tumore o un diverticolo.

In caso di ostruzione intestinale di una persona, il dolore parossistico è disturbato da crampi addominali, inclusa la regione ombelicale. Nella fase iniziale della malattia aumenta il brontolio nell'addome. A causa dell'accumulo di gas si gonfia l'addome, aumenta di dimensioni. Inoltre, ci sono vomito ripetuto (primo contenuto gastrico, poi il contenuto dell'intestino con un odore sgradevole caratteristico), ritenzione delle feci. Tali pazienti hanno bisogno di cure mediche precoci.

adenite mesenterica

La mesadenite è un'infiammazione dei linfonodi localizzati nella cavità addominale.

La malattia si verifica principalmente nei bambini piccoli.

In generale, la mesadenite è una reazione del sistema immunitario all'introduzione di microrganismi dannosi nei linfonodi della cavità addominale.

In caso di mesadenite, il bambino si lamenta di dolori addominali, specialmente nell'ombelico. Allo stesso tempo, si notano nausea, vomito, feci indebolite e aumento della temperatura corporea. Di norma, i bambini diventano letargici, passivi, rifiutano di mangiare. Tutti questi sintomi sono spesso percepiti come segni di appendicite acuta e solo la realizzazione delle necessarie misure diagnostiche comporterà la diagnosi finale.

Cosa fare se ti fa male lo stomaco?

L'aspetto del dolore dovrebbe sempre essere considerato un segnale che non tutto è in ordine con la salute. Per il dolore acuto nella regione ombelicale può nascondersi tra cui malattie molto pericolose. Inoltre, è impossibile ignorare le lamentele del bambino sul dolore nella regione ombelicale, perché i bambini potrebbero erroneamente esprimere la posizione esatta del disagio. E dietro un dolore addominale, sia l'appendicite acuta che la peritonite, che richiedono un trattamento urgente, possono essere nascoste. pertanto per il dolore all'addome vicino all'ombelico, è imperativo contattare un'istituzione medica dove aiuteranno a scoprire la vera causa di questo sintomo.

Grigorov Valeria, medico, revisore medico

18.030 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

http://okeydoc.ru/bolit-zhivot-okolo-pupka-chto-delat-vozmozhnye-prichiny/

Dolore nell'ombelico: quando hai bisogno di suonare l'allarme

Il dolore improvviso o frequente nell'ombelico segnala una varietà di malattie. I dolori possono essere dolorosi o crampi, ma, sfortunatamente, non abbiamo sempre fretta di chiedere aiuto a un dottore. La tradizionale espressione russa "self pass" rimane molto popolare oggi. E invano, perché il dolore non sorge proprio così, hanno per una certa ragione.

Tipi di dolore

Quasi ogni persona ha affrontato un tale fastidio come il dolore nell'ombelico. Possono essere semplicemente spiegati (indossando abiti stretti o eccesso di cibo) e possono diventare un problema serio che richiede un trattamento ospedaliero o un intervento chirurgico. Il dolore rende difficile muoversi, non consente di lavorare normalmente, causando disagio generale. Ma continuiamo a rifiutare ostinatamente cure mediche fino a quando il dolore diventa intollerabile.

La natura del dolore può essere diversa: dolorante e non forte o acuta e insopportabile. Se il dolore appare inaspettatamente ed è grave, la causa è molto probabilmente associata a malattie della cavità addominale. Nella terminologia medica, questo è uno stato di "addome acuto". Le malattie di questa natura richiedono un intervento chirurgico.

La causa di dolori doloranti o crampi è solitamente associata a problemi digestivi. Ad esempio, una cattiva digestione del cibo provoca la formazione di gas e gonfiore e, di conseguenza, il dolore tollerabile che si trasforma in una forma di lavoro. Accanto all'area intorno all'ombelico fa parte dell'intestino tenue e crasso, quindi qui fa male.

È importante! Dovresti ascoltare attentamente te stesso e scoprire come fa male e dove fa male. Devi mostrare un punto dolente al medico, spiegare il suo carattere, la forza e il motivo per cui aumenta. Solo in questo modo il medico può eseguire una diagnosi preliminare.

Come comportarsi se improvvisamente hai un mal di stomaco

E se il dolore fosse colto di sorpresa? Con una forte colica, chiama un'ambulanza. Non sbarazzarsi di sensazioni spiacevoli con l'aiuto di antidolorifici o antispastici. Prima o poi dovrai cercare la causa della malattia. Rimuovendo periodicamente gli attacchi con antidolorifici, priverai il medico dell'opportunità di effettuare una diagnosi preliminare. Ma è obbligato a mandarti per un esame.

Per il dolore nell'ombelico è severamente proibito.

  • riscalda il punto dolente
  • dare clisteri o assumere lassativi
  • spostare o impegnarsi in attività vigorosa.

La famiglia e gli amici dovrebbero aiutare il paziente a prendere una posizione orizzontale. Mettilo comodamente sulla schiena, che riduce o attenua il disagio. Sotto la testa metti un cuscino alto. Monitora le sue condizioni ed elimina pasti e liquidi. È possibile curare il paziente a casa se le cause del dolore sono note (ad esempio, eccesso di cibo o avvelenamento minore).

Possibili malattie

Nello stomaco ci sono molti organi importanti del tubo digerente: stomaco, fegato, pancreas, intestino, utero nelle donne. Pertanto, le malattie associate a quest'area possono essere molto diverse. Parliamo delle malattie più comuni.

Di solito tutti i nostri problemi sono associati a una malattia dell'intestino tenue. È lui che si fa conoscere con lampi di dolore acuto. A volte la malattia diventa cronica, e quindi il dolore sarà doloroso, ma regolare. Durante e dopo i pasti, aumenteranno.

È importante! Spesso i dolori ombelicali si presentano sotto forma di coliche o spasmi, la cui manifestazione è associata a una dieta scorretta, problemi digestivi, disbatteriosi. Con comportamenti alimentari scorretti, tali esempi sono abbastanza comuni.

Enterite cronica

Associato con l'infiammazione del guscio dell'intestino tenue, la cui causa può essere batteri, virus, protozoi, elminti. L'infiammazione è possibile a causa di sostanze aggressive e irritanti che entrano nell'intestino. La malattia passa alla forma cronica se il suo trattamento non è completato o non viene trattato affatto.

È caratterizzato da dolore sordo e dolorante. La sensazione di pesantezza si verifica dopo aver mangiato ed è solitamente accompagnata da flatulenza. A poco a poco, il cibo smette di dare piacere e una persona perde appetito. Come effetto collaterale, potresti provare:

  • unghie fragili e pelle secca,
  • stato di debolezza e affaticamento rapido,
  • gengive sanguinanti.

Importante: puoi combattere te stesso con flatulenza, usando preparazioni di azione adsorbente, sulla cui superficie si depositano i composti dannosi. Questo è un carbonioso, polifelico o carbone attivo. Prima dell'uso, non essere pigro per leggere le istruzioni per l'uso, osservando il dosaggio.

Ostruzione dell'intestino tenue (volvulus)

Si alza improvvisamente ed è acuto. Luogo di localizzazione: l'area dell'ombelico sulla destra. Una grave malattia associata al blocco del passaggio nell'intestino tenue, che può essere causato da cause meccaniche (come il gonfiore) o dalla pressione dall'esterno (come aderenze).

Procede con manifestazioni cliniche severe:

  • aumentando il dolore cramping,
  • il paziente vomita e vomita,
  • la defecazione è disturbata, le feci cessano,
  • si verifica una formazione di gas profusa.

Se non trattati, tali attacchi possono portare al cancro dell'intestino. La patologia non è comune ed è più comune negli uomini dopo 30 anni. I segni più caratteristici sono le feci scure scure e l'anemia progressiva. Con questa diagnosi, l'intervento chirurgico è inevitabile.

Appendicite acuta

Accompagnato da un dolore improvviso e acuto che passa attraverso l'intero addome e quindi localizzato nell'ombelico dal lato sinistro. L'appendicite è facilmente confusa con l'avvelenamento, coliche, disturbi gastrici. Per altri segni di questa malattia pericolosa per la vita, leggi questo articolo.

L'infiammazione dell'appendice del cieco può essere accompagnata da un forte battito cardiaco, secchezza delle fauci, aumento della temperatura. La diagnosi e la chirurgia tempestive salveranno la vita del paziente. Pertanto, è importante cercare immediatamente l'aiuto dalla clinica.

È importante! Spesso i dolori all'ombelico, indipendentemente dalla malattia, sono accompagnati da sintomi simili: nausea, vomito e gonfiore. Pertanto, è difficile fare una diagnosi senza un sondaggio ed è impossibile farlo da solo. Hai bisogno di un aiuto specializzato qualificato. Non aspettare fino a quando la malattia diventa cronica.

ernia

L'ernia è accompagnata non solo dal dolore tagliente, ma anche dalla protrusione nella regione ombelicale. C'è un grumo denso, la cui forma è rotonda o oblunga. Il verificarsi di un'ernia è un problema serio che non puoi gestire da solo. Questo è il prolasso dell'intestino tenue dalla cavità che dovrebbe occupare.

I sintomi che accompagnano un'ernia sono tradizionali e simili ad altre malattie. Il paziente è malato e vomita, ha problemi con le feci, gonfiore dovuto alla formazione di gas. In caso di ricorso intempestivo per aiuto, può verificarsi la morte dell'area intestinale.

Emicrania addominale

È osservato nei bambini e negli adolescenti ed è localizzato nell'addome. La sua alternanza con un mal di testa è una condizione comune. La malattia è accompagnata da vomito, nausea, diarrea. Forse il torpore delle mani e dei piedi, il pallore della superficie della pelle, il sudore.

Gli spasmi dolorosi durano per diverse ore, ma possono perseguitare un bambino per diversi giorni. È faticoso e irritante. La malattia si manifesta sotto forma di attacchi periodici. La malattia non richiede sempre un trattamento medico.

Disturbi circolatori

Se la circolazione del sangue è compromessa, ci sono sensazioni dolorose nell'addome. Quando si intasano vasi dell'intestino con coaguli di sangue o la loro posizione schiacciata, ci sono attacchi crampi. Passano parzialmente in posizione sulle ginocchia e sui gomiti. Il dolore è quasi impossibile da fermare anche con potenti farmaci. C'è tachicardia, aumento della pressione, una persona diventa coperta di sudore appiccicoso, prova un senso di orrore.

A poco a poco, il dolore scompare, mentre i recettori nervosi muoiono, e con il vomito e la diarrea, appare una scarica sanguinolenta. Si sviluppa la peritonite (infiammazione del peritoneo) e in questa fase è richiesto un intervento chirurgico.

È importante! Il dolore può verificarsi sopra l'ombelico, dove si trova lo stomaco, che indica il possibile sviluppo di gastrite o ulcera. Se la localizzazione dolorosa è al di sotto dell'ombelico, il più delle volte è associata a malattie ginecologiche femminili. È anche possibile la cistite (infiammazione della vescica) e l'aneurisma dell'aorta addominale (espansione dell'arteria).

Carenza di enzimi

La patologia è associata alla mancanza di produzione di un numero di enzimi coinvolti nel processo digestivo. La malattia può essere congenita o acquisita. Con questa sindrome, la normale digestione del cibo nell'intestino è impossibile, che è la causa del dolore.

La malattia è accompagnata da tutti i sintomi caratteristici delle malattie del tratto gastrointestinale. Si dovrebbe prestare attenzione alle feci schiumose con particelle di cibo crudo. Come sintomi secondari osservati

  • perdita di peso
  • l'anemia, un
  • carenze vitaminiche,
  • fermentazione.

La terapia utilizza trattamenti dietetici e enzimatici.

gravidanza

Anche con il normale corso della gravidanza nelle donne, il dolore ombelicale è del tutto possibile. Di solito non rappresentano un pericolo e possono essere dovuti ai seguenti motivi:

  1. La pelle nell'addome è allungata, causando disagio.
  2. Può essere dolorante una parete addominale debole a causa della gravità del feto.
  3. Espansione dell'utero, che causa dolore all'intera cavità addominale.

Ma durante la gravidanza sono possibili anche altri tipi di dolore associati alla patologia. Ad esempio, la probabilità di sviluppare un'ernia ombelicale è alta. L'infiammazione delle appendici è anche possibile quando si verificano crisi acute, febbre e nausea. Uno spasmo può verificarsi nell'ombelico. E nelle ultime fasi del disagio può essere il risultato di un'infezione nel corpo. Pertanto, è molto importante comunicare al ginecologo eventuali "malfunzionamenti" emergenti nel corpo.

Dolore in un bambino

Il dolore che si manifesta in un bambino dovrebbe essere trattato con particolare attenzione. Dopo tutto, molte malattie sono curabili in tenera età. La maggior parte di loro, come l'ernia, la torsione dell'intestino, l'appendicite, sono possibili in un bambino e in un adulto. Il dolore nell'adolescenza può essere associato a uno sviluppo irregolare degli organi.

Molte malattie infantili sono associate più a fattori psicologici che a fattori fisici. Ad esempio, l'emicrania addominale o la fobia della scuola, quando lo stomaco di un bambino inizia a dolere per la paura all'uscita dalla lavagna. Non dovresti ignorare alcun problema del bambino o dell'adolescente, perché solo una persona vicina può aiutarlo.

È necessario monitorare il tuo benessere. Nessuno chiama per correre in ospedale per nessuna ragione e senza di essa. Ma se il dolore non lascia andare e si verifica periodicamente, allora dovresti visitare il medico. Dopo tutto, la tua salute, salute e vita dipendono solo da te. E nel dire "aiuta te stesso", c'è una grande quantità di verità.

Esperienza lavorativa oltre 7 anni.

Capacità professionali: diagnosi e cura delle malattie del tratto gastrointestinale e delle vie biliari.

http://pdoctor.ru/health/boli-v-oblasti-pupka.html

Dolore nel mezzo dell'addome (ombelico). Cause del dolore nel mezzo dell'addome. Cosa fare con questi dolori?

Domande frequenti

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi farmaco ha controindicazioni. Consultazione richiesta

Il dolore nel mezzo dell'addome è una delle lamentele frequenti quando un paziente visita un medico. Il dolore emergente è principalmente associato all'organo interessato in questa regione anatomica. Di norma, la loro intensità non sempre corrisponde alla gravità del processo patologico, ma dipende principalmente dalla sensibilità individuale di ogni persona. Il dolore nella regione ombelicale (ombelico) può verificarsi anche nelle malattie di altri organi che non si trovano in quest'area. Tali dolori sono chiamati irradianti.

L'identificazione istantanea della causa del dolore nel mezzo dell'addome non è sempre possibile a causa della complessa struttura anatomica dell'addome, dell'ubicazione di un gran numero di organi e anche per la possibile comparsa di dolore radiante. Pertanto, in molti casi clinici, viene eseguita una diagnostica complessa di un particolare sistema di organi, a seconda della presenza e della natura di altri disturbi o in loro assenza.

A volte, con dolori acuti e severi nell'ombelico, può essere necessario un rapido ricovero per diagnosticare con urgenza malattie pericolose che mettono a rischio la loro vita. Inoltre, l'ospedalizzazione di emergenza è necessaria per prevenire e prevenire complicazioni che possono già complicare la gravità della patologia sottostante o causare la morte.

Anatomia della parte centrale dell'addome

Il dolore all'ombelico è principalmente associato a danni agli organi del tratto gastrointestinale. Per capire meglio le cause di questi dolori, è necessario conoscere l'anatomia della cavità addominale, così come l'addome stesso, che nella sua essenza è la parete addominale anteriore. Anatomicamente, la cavità addominale è un grande quadrato composto da nove piccoli. Nel grande quadrato ci sono tre livelli (superiore, medio, inferiore), su ognuno dei quali ci sono tre quadrati. Ogni livello è composto da un quadrato e due riquadri laterali.

Dal punto di vista dell'anatomia, la cavità addominale è divisa nelle seguenti aree:

  • L'ipocondrio destro è il quadrato in alto a destra, il suo riferimento principale è il giusto ipocondrio. A sinistra del quadrato si trova l'epigastrio e, dal basso, l'area laterale destra.
  • Epigastrio (regione epigastrica) - il quadrato superiore centrale, situato sotto lo sterno (l'osso sul quale tutte le costole si fermano davanti). Sotto di esso confina con il mesogaster e a sinistra e a destra con i riquadri laterali superiori.
  • Sinistro ipocondrio - il quadrato in alto a sinistra, il suo riferimento è l'ipocondrio sinistro. A destra di questo quadrato si trova l'epigastrio e da sotto il quadrato del lato sinistro.
  • L'area del lato destro è il quadrato del lato destro centrale, delimitato dal lato superiore e inferiore dei quadrati del lato superiore e inferiore destro.
  • Mesogastrio (regione ombelicale) - il quadrato centrale centrale, il suo obiettivo principale è l'ombelico. Sinistra e destra sono quadrati centrali. La regione sovrapubica si trova sotto e l'epigastrio è sopra. In sostanza, quest'area è la più centrale di tutte e nove le piazze. Pertanto, la regione ombelicale può essere chiamata metà dell'addome.
  • L'area del lato sinistro è il quadrato del centro sinistra, a destra è mesogastrico. Sotto e sopra sono la regione iliaca sottocostale sinistra e sinistra.
  • La regione iliaca destra - il riquadro laterale inferiore destro, si trova sotto la metà del quadrato laterale destro. Il suo principale punto di riferimento è la protrusione anteriore del giusto Ilio.
  • L'area sovrapubica è il quadrato inferiore centrale. La sua guida è il pube. Nella parte superiore, questa area è adiacente al mesogaster e a destra e a sinistra con le aree ileali laterali inferiori.
  • La regione iliaca sinistra è il riquadro laterale inferiore sinistro. Si trova nella proiezione anteriore dell'osso iliaco sinistro. Da sopra e a destra, questo quadrato confina con il lato medio sinistro e le aree sovrapubiche.
Il dolore nel mezzo dell'addome, di regola, si verifica a causa di varie malattie di organi e tessuti situati in questa regione anatomica.

I seguenti organi e tessuti si trovano nel mezzo dell'addome:

  • tessuto della parete addominale anteriore;
  • peritoneo;
  • caul;
  • intestini;
  • pancreas;
  • vasi sanguigni;
  • altri organi.

Tessuto della parete addominale anteriore

La parete addominale anteriore (addome) è costituita da diversi strati di tessuto. Il più superficiale di loro è la pelle. Nel mezzo dell'addome, è mobile ed elastico. Nel centro della pelle saldamente giuntato con l'ombelico. L'ombelico è chiamato tessuto cicatriziale (cicatrice), che rimane dopo aver tagliato il cordone ombelicale (un tubo con i vasi sanguigni che collega l'embrione e la placenta della madre durante la gravidanza). Per ogni persona, l'ombelico ha una forma e dimensioni diverse.
Sotto la pelle è il tessuto adiposo sottocutaneo (depositi di grasso). Contiene terminazioni nervose e vasi sanguigni che alimentano quest'area.

Quindi seguire i muscoli addominali. Lo strato muscolare è lo strato intermedio della parete addominale anteriore. Nella regione paraumbilical si trova solo un muscolo - il muscolo retto dell'addome. Ha due parti: sinistra e destra. Sono collegati con l'aiuto del tessuto connettivo lungo la linea mediana dell'addome. Il sito della loro connessione è chiamato la linea bianca dell'addome (l'ombelico si trova proprio lungo il suo corso). La linea bianca dell'addome è anche formata da aponeurosi (placche di tessuto connettivo), che sono estensioni di altri muscoli addominali (muscoli addominali interni ed esterni, trasversali). Queste aponeurosi si trovano ai lati del muscolo retto dell'addome. La linea bianca dell'addome non ha praticamente rifornimento di sangue e innervazione. Pertanto, è ampiamente utilizzato nella pratica chirurgica per un rapido accesso alla cavità addominale.

I muscoli più profondi hanno localizzato il foglio parietale (muro) del peritoneo, coprendo i muscoli dal loro lato interno.

peritoneo

Il peritoneo è il tessuto sottile (guscio) che copre gli organi interni all'esterno e la cavità addominale dall'interno. Il peritoneo che copre gli organi interni è chiamato viscerale (organo), e quello che avvolge l'interno della parete addominale - parietale (parietale). Tuttavia, non tutti gli organi sono coperti da peritoneo su tutti i lati (ad esempio, il pancreas, la maggior parte del duodeno, ecc.). Alcuni organi sono coperti solo da tre lati (intestino tenue, cistifellea).

Quando si muove da un organo all'altro, il peritoneo forma legamenti. Delle formazioni speciali del peritoneo, è anche possibile distinguere il mesentere. Il mesentere è una piastra a due strati del peritoneo. Ad una estremità del mesentere c'è un organo, e all'altra la piastra a due strati del peritoneo passa dolcemente nella foglia parietale. Pertanto, gli organi sono sospesi nella cavità addominale (ad esempio, intestino tenue). All'interno del mesentere agli organi si adattano i vasi e le terminazioni nervose.

Lo scopo principale del peritoneo nella cavità addominale è espellere un segreto che lubrifica le superfici degli organi in contatto. Ciò consente di ridurre a zero i processi di attrito tra di essi.

Il peritoneo ha una rete nervosa ben sviluppata. In varie malattie, che colpiscono direttamente o indirettamente i fogli di peritoneo, può verificarsi la sua infiammazione - peritonite.

ghiandola

intestini

L'intestino è un organo cavo situato nella cavità addominale. Il diametro interno dell'intestino tenue non è lo stesso. Nelle sezioni superiori dell'intestino è più largo, e in quello inferiore è più stretto. La sua funzione principale è l'elaborazione degli alimenti, l'assorbimento dei nutrienti (proteine, carboidrati, grassi, vitamine) e la rimozione dei prodotti metabolici in eccesso. Dal punto di vista anatomico, l'intestino è diviso in sottili e spessi. Ognuno di loro è diviso in diversi dipartimenti.
Nella struttura dell'intestino tenue, le membrane mucose, muscolari e sierose (connettive) sono isolate. L'intestino tenue è coperto da un foglio di peritoneo viscerale da tutti i lati (eccetto per la maggior parte del duodeno) e ha il suo mesentere.

L'intestino tenue si trova tra lo stomaco e l'intestino crasso ed è la parte più lunga del sistema gastrointestinale. Nell'intestino tenue, fondamentalmente, i processi di assorbimento dei nutrienti.

Nell'intestino tenue si distinguono le seguenti parti:

  • duodeno;
  • digiuno e ileo.
duodeno
Il duodeno è la sezione iniziale dell'intestino tenue situata tra lo stomaco e il digiuno. Qui viene il cibo gastrico preparato dallo stomaco, così come gli enzimi pancreatici e la bile dalla cistifellea. Inoltre, questa sezione produce i propri enzimi digestivi intestinali. Tutto ciò contribuisce all'ulteriore decomposizione del cibo in componenti più piccoli. Dopo l'esposizione agli enzimi alimentari, si formano semplici nutrienti (proteine, grassi, carboidrati) che vengono assorbiti dalla mucosa intestinale (guscio).

Jejunum e ileo
Il digiuno si trova tra il duodeno e l'ileo. Il digiuno è più piccolo dell'ileo. I cappi del digiuno e dell'ileo si trovano nella regione centrale dell'addome. L'ileo è la fine dell'intestino tenue ed è collegato nella zona ileale destra con il cieco (una sezione dell'intestino crasso).

pancreas

Il pancreas è un organo dell'apparato digerente. Le funzioni principali del pancreas sono la produzione e la secrezione degli enzimi digestivi (lipasi, proteasi, ecc.) E degli ormoni (insulina, glucagone). Questo organo si trova dietro lo stomaco. Il pancreas giace quasi orizzontalmente e proietta 5-10 cm sopra l'ombelico (o al livello di 11-12 toraciche e 1-2 vertebre lombari), quindi, per la maggior parte, situato nell'epigastrio (quadrato superiore centrale) e nell'area laterale superiore sinistra. Tuttavia, lo stesso, la sua piccola parte (testa) è parzialmente situata nella regione ombelicale.

Nel pancreas ci sono le seguenti sezioni:

  • testa;
  • corpo e coda;
  • sistema di dotti escretori.
Testa di pancreas
La testa del pancreas è la parte più larga dell'organo. Si trova a sinistra della linea mediana. Accanto a questa parte della ghiandola sono i cappi dell'intestino tenue, l'aorta addominale, l'arteria renale, la vena cava inferiore. A poco a poco, quando si passa alla sezione successiva (corpo), la testa si restringe - questo posto è chiamato il collo.

Pancreas corpo e coda
Il corpo è la prossima sezione della ghiandola. È di dimensioni maggiori rispetto alla testa o alla coda. Il corpo ha una struttura triangolare. Anteriore al pancreas è lo stomaco, una piccola porzione di fegato e l'omento. I cappi dell'intestino tenue si trovano sotto, così come una sezione dell'intestino crasso (colon trasverso). Dietro ci sono il plesso celiaco (fascio di nervi), l'aorta addominale (vaso principale), la ghiandola surrenale sinistra e il rene, così come la vena renale sinistra. La coda è la parte più estrema del pancreas, situata vicino alla milza e alla curva del colon superiore.

Sistema di canali escretori
Il tessuto pancreatico è costituito da lobuli. Le fette più grandi, a loro volta, sono divise in più piccole. Nei piccoli lobuli sono isolate strutture molto piccole - acini pancreatici. Questi ultimi sono gruppi di cellule in cui si formano gli enzimi digestivi. Da ogni lobulo, indipendentemente dalle sue dimensioni, escono i dotti, portando avanti gli enzimi digestivi. Tutti i condotti con distanza crescente dagli acini ai lobuli più grandi sono interconnessi in un singolo condotto. Questo condotto è chiamato il dotto pancreatico. Inizia nella coda della ghiandola, passa attraverso il corpo e la testa, quindi lascia l'organo e si apre nel lume dell'intestino tenue.

Vasi sanguigni

I vasi sanguigni sono tubi di varie dimensioni attraverso i quali scorre il sangue. A seconda del tipo di sangue, tutte le navi sono suddivise in arteriose e venose (vene). Il sangue arterioso scorre attraverso il sangue arterioso ricco di ossigeno. Tale sangue si muove dai polmoni (organi del sistema respiratorio) a tutti gli altri organi e tessuti del corpo. Il sangue venoso scorre attraverso i vasi venosi, contiene una grande quantità di anidride carbonica e altri metaboliti e flussi, al contrario, dai tessuti e dagli organi ai polmoni. Il sistema vascolare è chiuso. Nei tessuti, i vasi arteriosi sono collegati alle vene.

Il vaso principale, a causa del quale il sangue arterioso entra nella cavità addominale, è chiamato aorta addominale. Questa nave è la principale Si trova retroperitoneale (cioè dietro la parete addominale posteriore e separata da essa dalla foglia parietale del peritoneo) e si trova vicino alla colonna vertebrale e alla vena cava inferiore (vaso venoso principale della cavità addominale). I vasi più piccoli (che hanno nomi diversi) agli organi addominali lasciano l'aorta addominale nella cavità addominale. Ad esempio, i vasi mesenterici si avvicinano all'intestino tenue.

Il sangue è un tessuto liquido costituito da cellule e un componente liquido (plasma). La funzione principale del sangue - trasporto. Per mezzo del sangue, gli elementi e le sostanze nutritive necessari vengono consegnati ai tessuti e vengono rimossi i componenti delle reazioni chimiche (metaboliti) non necessari agli organi.

Oltre alla funzione di trasporto, il sangue ha proprietà trombogene. Se il muro della nave è danneggiato, il sangue è in grado di coagularsi. La coagulazione del sangue è chiamata coaguli di sangue (si formano coaguli di sangue). Le cellule del sangue - le piastrine, così come i vari componenti del plasma sanguigno (fattori di coagulazione del sangue) prendono parte al processo di formazione di coaguli di sangue. Lo stato liquido del sangue dipende sempre dall'equilibrio tra i fattori che assicurano il processo di formazione del coagulo di sangue e quelli che lo prevengono. In alcuni processi patologici, questo equilibrio può essere disturbato e quindi il rischio di trombosi e tromboembolia può aumentare.

Altri organi

Altri organi addominali, direttamente, non si trovano nell'ombelico. Tuttavia, in alcune malattie, possono verificarsi complicanze in esse, che in un modo o nell'altro influenzeranno gli organi situati nel mezzo dell'addome e causano dolore lì. Pertanto, anche la loro posizione, funzione e struttura sono importanti.

I seguenti organi della cavità addominale, le cui malattie possono indirettamente causare dolore nella zona dell'ombelico, si distinguono:

  • stomaco;
  • intestino crasso;
  • cistifellea;
  • milza.
stomaco
Lo stomaco è nell'epigastrio. Si trova tra l'esofago e l'intestino tenue. Ha due superfici: la parte anteriore (rivolta verso la parte anteriore dell'addome) e la parte posteriore (rivolta verso la parte posteriore) e lo stomaco ha due bordi: quello superiore (piccola curvatura) e quello inferiore (la maggiore curvatura). La funzione principale dello stomaco è la secrezione del succo gastrico, che è necessario per la digestione. In alcune malattie (ad esempio, un'ulcera allo stomaco), può verificarsi perforazione (rottura delle pareti) dello stomaco e il succo gastrico può entrare nella cavità addominale. Questo può causare la peritonite.

Intestino crasso
L'intestino crasso è una continuazione del magro. In questa sezione, principalmente l'accumulo di masse fecali. In generale, l'intestino crasso non si trova nel mezzo dell'addome (forse, ad eccezione del colon trasverso), ma varie malattie (distruzione tissutale, rottura intestinale, blocco della permeabilità intestinale) di questa sezione possono provocare dolore nella regione ombelicale. L'intestino crasso, così come quello sottile, è diviso in più parti. La sua prima parte è il cieco. Si trova nella regione ileale destra e inizia proprio dietro l'ileo (l'ultima parte dell'intestino tenue). Quindi segue l'intestino del colon. A sua volta, è diviso in divisioni ascendenti, trasversali e discendenti. La parte ascendente (colon ascendente) si trova verticalmente sul lato destro. È una continuazione del cieco e va nella sezione trasversale (due punti trasversali). Quest'ultimo si trova orizzontalmente nel livello superiore della cavità addominale. Quindi il colon trasverso nella regione subcostale sinistra passa nel colon discendente situato sul lato, sul lato sinistro. Il colon termina con un colon sigmoideo e il retto che lo segue.

cistifellea
La cistifellea è un sacco che accumula la bile dal fegato. Si trova sulla superficie inferiore del fegato, nell'ipocondrio destro. In alcuni processi patologici (cancro della cistifellea, infiammazione, formazione di calcoli, ecc.), Può verificarsi una rottura della parete della cistifellea, che può portare alla comparsa di peritonite nella cavità addominale.

milza
La milza si trova nell'area sottopostale sinistra. Questo è un organo molto delicato che è soggetto a rotture (specialmente con lesioni meccaniche dell'addome). La funzione principale della milza è la distruzione fisiologica dei vecchi globuli rossi (globuli rossi che trasportavano ossigeno), oltre a filtrare il sangue dai patogeni. Quando la milza si rompe, si verifica un sanguinamento interno massiccio, così come una peritonite, che può causare dolore nel mezzo dell'addome.

Quali strutture possono infiammare nella regione centrale dell'addome?

L'infiammazione nella regione centrale dell'addome può contenere organi e tessuti. Spesso, è l'infiammazione in questi organi che è la principale causa di dolore nella regione ombelicale. La sindrome del dolore è di varia intensità e spesso dipende dalla causa, posizione, natura della lesione. Il processo infiammatorio può causare vari fattori. Possono essere infezioni, trombosi di vasi, ostruzione intestinale, avvelenamento, malattie ereditarie, ecc.

I seguenti organi e tessuti possono infiammare nella regione centrale:

  • tessuto della parete addominale anteriore;
  • peritoneo;
  • caul;
  • intestini;
  • pancreas;
  • vasi.
Poiché gli organi parenchimali (ad eccezione del pancreas) non si trovano praticamente al centro dell'addome, le membrane degli organi (ad esempio l'intestino) o i tessuti che coprono un'area specifica (tessuti della parete addominale anteriore, peritoneo) sono soggetti a infiammazione. L'infiammazione dei vasi, direttamente, non è la causa del dolore. Ciò è dovuto al fatto che non sono localizzate le terminazioni sensibili dei nervi. La sindrome del dolore che si verifica durante l'infiammazione è principalmente associata allo sviluppo di complicazioni in altri organi che forniscono i vasi colpiti.

Cause del dolore nella regione ombelicale dell'addome

Le cause del dolore nella regione ombelicale possono essere varie malattie degli organi in questo reparto anatomico. A volte le cause possono essere complicazioni. Inoltre, l'insorgenza di complicanze può essere associata a processi patologici che si sviluppano negli organi di entrambe le aree ombelicali e in altre aree. Le formazioni predominanti che sono colpite e causano dolore nel mezzo dell'addome sono i tessuti del sistema gastrointestinale, vascolare, così come i tessuti delle membrane superficiali del corpo (pelle, peritoneo).

Le seguenti sono le cause più comuni di dolore addominale:

  • ernia;
  • malattie intestinali;
  • pancreatite;
  • lesioni vascolari;
  • trauma addominale;
  • peritonite;
  • malattie maligne.

ernie

L'ernia è una protrusione di organi da una cavità all'altra o la rimozione di organi all'esterno della cavità addominale. Ogni ernia è caratterizzata dalla presenza di un anello erniario (apertura normale o patologica attraverso cui viene effettuato il passaggio), una borsa erniaria (involucri che coprono normalmente gli organi uscenti) e il contenuto della borsa erniaria (organi).

Ci sono kryzhi al coperto e all'aperto. Le ernie interne non possono essere riconosciute visivamente, pertanto nella loro diagnosi vengono utilizzati metodi diagnostici speciali (ultrasuoni, tomografia computerizzata). Si può sospettare un'ernia esterna se viene rilevata una protrusione sulla parete anteriore dell'addome. Oltre ai suddetti segni, l'ernia è caratterizzata dall'assenza di simmetria della parete addominale anteriore e dalla presenza di dolore nell'area dell'ernia. Di norma, l'intensità della sindrome del dolore dipende dalla presenza di complicazioni: pizzicamento, infiammazione, rottura degli organi interni e tessuti che si trovano nella borsa erniaria.

Le cause più comuni di ernia sono un difetto congenito nello sviluppo della parete muscolare, uno sforzo fisico, una tosse prolungata e grave nelle malattie respiratorie (respiratorie).

I seguenti tipi di ernia addominale esterna si distinguono:

  • ernia della linea lunare;
  • linea di ernia bianca dell'addome.
Ernia della linea lunare
L'ernia della linea lunare appare sotto l'ombelico a sinistra oa destra. Il motivo principale per la comparsa di questo tipo di ernia è la discrepanza tra i lembi dell'aponeurosi (placca tendinea) del muscolo addominale trasversale nell'area della linea lunare (il luogo in cui il muscolo addominale trasversale diventa aponeurosi). L'ernia della linea lunare è piuttosto rara. Il più spesso sono rilevati in donne più anziane. Nella borsa erniaria di solito si assottiglia l'intestino sigmoideo, il più grande omento.

Ernia della linea bianca dell'addome
Molto spesso le ernie della linea bianca dell'addome si verificano in cima all'ombelico. Il meccanismo dell'apparenza di questo tipo di ernia è associato a una caratteristica anatomica specifica della linea bianca - la presenza di piccoli fori in essa che collegano lo strato di grasso preperitoneale con il sottocutaneo. Nervi e vasi sanguigni attraversano normalmente queste aperture. In patologia, queste aperture si allargano, e attraverso di esse si innesta dapprima lo strato grasso, formando un lipoma della malattia (formazione di grasso alla rinfusa), e poi, dopo qualche tempo, altri organi passano attraverso di essi (l'omento, l'intestino tenue e crasso).

I seguenti tipi di ernia interna della cavità addominale si distinguono:

  • sacchi per l'ernia;
  • ernia sigmoide;
  • ernia del cieco;
  • ernia del duodeno.
Il più delle volte si verificano ernie interne nelle transizioni tra le diverse parti del sistema gastrointestinale. Esempi di tali ernie sono quelle che si formano nelle tasche (aree) del duodeno al digiuno (ernia duodenale), ileo al cieco (ernia del cieco), discendente del colon al sigmoide (ernia del colon sigmoideo). Le ernie interne possono anche formarsi quando gli organi interni penetrano nelle aperture dei legamenti (ernia della borsa omentale) e nel mesentere.

Tutte le ernie interne, in cui non vi era alcuna violazione (compressione della porta dell'ernia) o infiammazione degli organi interni hanno un quadro clinico asintomatico. Tuttavia, se si sono verificate delle complicazioni, l'immagine potrebbe cambiare radicalmente. In questi casi, ci sono dolori acuti nel mezzo dell'addome, una sensazione di pienezza, pesantezza, nausea, vomito. L'uso di droghe in questo caso è inutile. A volte, per alleviare il dolore, i pazienti cambiano la loro posizione nello spazio (si trovano dalla loro parte, sulla schiena).

Malattia intestinale

Malattie intestinali, forse il gruppo più comune di cause di dolore nel mezzo dell'addome. Ciò è dovuto, in primo luogo, al fatto che l'intestino è costantemente in contatto con sostanze provenienti dall'ambiente (cibo, bevande, medicinali). In secondo luogo, nell'intestino c'è un numero enorme di microrganismi, che si formano sia nell'intestino stesso che in quelli che entrano dall'esterno. E, in terzo luogo, ci sono un gran numero di fattori genetici (fattori ereditari) che determinano la costanza dell'ambiente interno nell'intestino. Pertanto, le malattie intestinali non sono solo il più comune, ma anche il gruppo più diversificato di cause di dolore nella regione ombelicale.

Ci sono le seguenti malattie intestinali, che possono essere accompagnate da dolore all'ombelico:

  • malattia infettiva intestinale;
  • ostruzione intestinale;
  • ulcera duodenale;
  • diverticolite.

Malattie intestinali infettive
Le malattie infettive dell'intestino sono uno dei tipi di malattie infiammatorie intestinali (enterite). Un ruolo importante nello sviluppo di infezioni batteriche giocare enteriti (salmonellosi, dissenteria, ehsherihiozom ecc), infezioni virali (diarrea virale causata da rotavirus, virus di Norwalk, astroviruses), infezioni da elminti (bothriocephaliasis, manzo tenia infezione), malattie parassitarie (giardiasi). Esordio improvviso, febbre, dolore addominale, nausea, vomito, diarrea, perdita di appetito, debolezza, irritabilità e mal di testa sono caratteristici della maggior parte delle malattie infettive intestinali.

Una caratteristica di enterite di qualsiasi eziologia (origine) è una violazione dei processi di assorbimento dei nutrienti dalla cavità del tubo intestinale, che porta alla loro mancanza nel corpo. Le cause delle malattie infiammatorie intestinali possono essere non solo infettive, ma anche autoimmuni (danni alla parete intestinale da parte del sistema immunitario del corpo) o malattie ereditarie. Anche l'enterite può verificarsi durante varie intossicazioni (metalli pesanti, droghe, alcol, ecc.) E l'esposizione a radiazioni ionizzanti.

Ostruzione intestinale
L'ostruzione intestinale è una stasi (arresto) delle masse intestinali a seguito di una diminuzione o di un blocco del passaggio intestinale del tratto intestinale sottostante. Le cause dell'ostruzione possono essere fattori sia esterni che interni. Da cause esterne, è possibile distinguere l'ernia, la torsione intestinale, la pressione meccanica dall'esterno. Le cause interne sono malattie parassitarie (ad esempio, ascariasi), neoplasie maligne, processi di adesione (accrescimento dei tessuti), sviluppo anormale degli organi.

L'ostruzione intestinale è una minaccia per la vita, in quanto può portare a una rottura dell'intestino e ad un gran numero di microbi che entrano nella cavità addominale. I principali sintomi di ostruzione intestinale sono dolore nella zona di blocco, sensazione di pesantezza, un aumento dell'addome (gonfiore), nausea, vomito, perdita di appetito, assenza prolungata di feci.

Ulcera duodenale
L'ulcera duodenale è la causa più comune di dolore nella regione ombelicale. È una lesione cronica della parete dell'intestino tenue, in cui si formano ulcerazioni sulla superficie della mucosa. Il ruolo principale nello sviluppo della malattia è giocato dal microbo - H. pylori (Helicobacter pylori). Le ulcere formate non sono solo la causa di dolore, nausea, vomito, ma anche la causa di emorragie interne, nonché perforazioni intestinali (perforazioni).

L'aspetto dell'ulcera duodenale è principalmente associato a una dieta scorretta, consumo di alcol, stress, ereditarietà, ecc. I dolori associati a questa patologia sono notturni (compaiono di notte) e si verificano da 1,5 a 4 ore dopo un pasto. Il dolore scompare dopo il prossimo pasto. L'intensità della sindrome del dolore ha un grado diverso, il dolore è spesso dato nella parte posteriore, nella parte bassa della schiena, nella regione iliaca destra.

diverticolite
La diverticolite è un'infiammazione dei tessuti nel diverticolo. Quest'ultima è un'estensione dell'area intestinale sotto forma di una borsa. Il diverticolo può apparire come risultato di un'anomalia dello sviluppo congenito o come risultato di altre patologie (ad esempio, come complicazione). Quando il diverticolo è in qualche modo una tale condizione è chiamata diverticolosi. I sintomi della diverticolite non differiscono dai sintomi della malattia infiammatoria intestinale convenzionale.

La maggior parte dei diverticoli è soggetta a complicazioni. Ciò è dovuto alla loro struttura anatomica a forma di borsa. In determinate condizioni, i diverticoli sono in grado di formare microcavità, in cui i microbi patogeni iniziano a moltiplicarsi, il che spesso porta a diverticolite e altre complicazioni (perforazioni, peritonite, sanguinamento).

pancreatite

La pancreatite è un'infiammazione del tessuto pancreatico. L'infiammazione può essere influenzata come singole sezioni e l'intera ghiandola. Le cause di questa malattia sono diverse: infezioni, traumi, intossicazione, trombosi vascolare, colelitiasi, anomalie congenite, tumori, ecc.

A seconda del decorso clinico della malattia, la pancreatite acuta e cronica è isolata. Il sintomo principale di qualsiasi pancreatite è la comparsa di dolore nel mezzo dell'addome. Tali dolori sono abbastanza spesso dati ad altre aree dell'addome e nella parte posteriore. La loro intensità dipende dalla gravità del pancreas e dalla forma clinica della malattia. Nella pancreatite acuta, il verificarsi di dolore forte, acuto, dolorante, nausea, vomito, distensione addominale, febbre. Tali pazienti sono urgentemente necessari per essere consegnati al pronto soccorso o al reparto di chirurgia per una diagnosi e un trattamento tempestivi.

La pancreatite cronica è caratterizzata da una minore intensità dei sintomi. I dolori in questa forma della malattia sono episodici e spesso associati con l'ingestione di cibo e alcol. La pancreatite cronica si sviluppa gradualmente a causa dell'atrofia del tessuto funzionale che produce enzimi. Questa atrofia porta ad una diminuzione della produzione dell'insulina ormonale (che porta al diabete mellito) e degli enzimi digestivi.

Lesioni vascolari

Le lesioni vascolari presentano un serio problema nella pratica clinica. Fondamentalmente, a causa del fatto che non possono essere visti, ce ne sono tantissimi e perché alcuni processi patologici nelle navi possono causare serie complicazioni a quegli organi a cui sono "connessi".

Ci sono i seguenti tipi di patologie vascolari in cui si verifica il dolore:

  • trombosi;
  • embolia;
  • aneurisma dell'aorta addominale.
trombosi
La formazione di coaguli di sangue si verifica in varie patologie - sepsi, aterosclerosi, lesioni meccaniche, tromboangiite obliterante, ipertensione arteriosa, malattia di Behçet, ecc. La trombosi provoca gravi disturbi nella dinamica del flusso sanguigno. Con loro, il sangue rallenta e, di conseguenza, il tasso di rilascio delle sostanze necessarie agli organi, così come il tasso di rimozione dei metaboliti, diminuisce. A causa della violazione della funzione di trasporto del sangue, i tessuti degli organi non ricevono i nutrienti di cui hanno bisogno e iniziano a necrotizzare (morire).

La trombosi è pericolosa per qualsiasi organo. Il tipo più comune di trombosi nella cavità addominale è la trombosi dei vasi mesenterici (vasi intestinali). Questo tipo di trombosi è caratterizzato dalla comparsa di dolore intenso e intollerabile nel mezzo dell'addome, oltre a nausea, vomito (che non apporta sollievo) e aumento della temperatura corporea.

embolia
Un embolo è chiamato blocco di un vaso sanguigno dalle particelle circolanti nel sangue, che normalmente non dovrebbero esserci. L'embolia, così come la trombosi, possono compromettere il flusso sanguigno in vari organi. Spesso, un coagulo di sangue che si forma insieme a causa di un danno alla nave può interrompersi e entrare nel flusso sanguigno, e quindi causare un embolo di un'altra nave. Questo processo è chiamato tromboembolismo. L'embolia può essere causata da goccioline di grasso (che entrano nel flusso sanguigno durante le fratture, l'introduzione di determinati farmaci), aria (embolia gassosa), accumulo di batteri (sepsi), ecc.

Aneurisma dell'aorta addominale
L'aneurisma dell'aorta addominale è un'espansione patologica dell'aorta addominale. Questa espansione è molto pericolosa per la vita, poiché questa nave è la principale e, in caso di rottura nell'area di espansione, possono verificarsi gravi emorragie. Di norma, l'aneurisma dell'aorta addominale non si forma immediatamente, ma per un lungo periodo di tempo. Il dolore in questo tipo di lesione è opaco, tirante, intermittente, irradiato alla schiena. Può essere accompagnato da una pulsazione dell'addome nel sito dell'aneurisma. Le cause più comuni di aneurismi dell'aorta addominale sono l'ipertensione, le lesioni addominali, le malattie infiammatorie dell'aorta, l'ereditarietà.

Trauma addominale

Lesione: una delle cause più comuni di violazione dell'integrità anatomica e funzionale degli organi e dei tessuti del corpo umano. Le lesioni addominali possono verificarsi sotto l'azione di vari fattori esterni fisici, chimici e termici. Quando vengono esposti a loro, possono essere influenzati sia i tessuti esterni che quelli interni del corpo.

Condizionalmente, è possibile selezionare i seguenti tipi di lesioni addominali:

  • affaticamento muscolare;
  • lesioni di organi interni;
  • la formazione di lividi;
  • formazione della ferita.
Sforzo muscolare
Lo stretching addominale si verifica a causa di carichi muscolari forti e di lunga durata. Principalmente questo succede con atleti professionisti. Questa patologia è caratterizzata da un significativo allungamento eccessivo delle fibre muscolari, dall'aspetto di microtraumi, micro-gap tra i muscoli. Il sito della lesione quando i muscoli sono tesi è doloroso, può manifestarsi un lieve gonfiore e piccole emorragie nei tessuti circostanti.

Lesioni interne
Le lesioni agli organi interni appaiono come conseguenza di una caduta da un'altezza, colpi con oggetti contundenti e tremori. Tali lesioni potrebbero inizialmente non avere segni esterni, tuttavia, poiché compaiono delle complicazioni, la situazione potrebbe peggiorare e il paziente avrà bisogno delle necessarie cure di emergenza.

lesioni istruzione
Le contusioni sono danni tissutali localizzati nel sito di esposizione ad un agente traumatico meccanico. Di solito sono causati da oggetti contundenti, cadute, collisioni, ecc. I sintomi principali sono gonfiore, dolore e un livido (ematoma). Un livido è un'emorragia superficiale locale che si verifica tra i tessuti. Non c'è pericolo di lividi, dal momento che non comunica con l'ambiente esterno e alla fine si dissolve.

Formazione delle ferite
Le ferite risultano dall'azione di oggetti meccanici (taglienti, taglienti, perforanti) sulla pelle, fisici (fattori termici, radiazioni) e fattori chimici (acidi, alcali). Le ferite sono accompagnate da una violazione dell'integrità del tegumento esterno, sanguinamento, dolore severo, possibile danno agli organi interni, gonfiore, arrossamento. Le ferite, specialmente quelle profonde, rappresentano una minaccia per la vita e pertanto tali pazienti necessitano di assistenza medica qualificata.

peritonite

La peritonite è chiamata infiammazione del peritoneo, accompagnata da grave intossicazione del corpo e sfavorevole, corso potenzialmente letale. La peritonite è caratterizzata dalla presenza di forti dolori addominali, nausea, vomito, febbre. In tali pazienti, la parete anteriore dell'addome è spesso tesa. Con la peritonite, c'è una violazione del metabolismo dei fluidi nella cavità addominale e della peristalsi intestinale, che porta a una grave disidratazione e al metabolismo del sale alterato nel sangue. Inoltre, la peritonite è molto spesso complicata dalla sepsi (batteri che entrano nel flusso sanguigno e dalla loro riproduzione), insufficienza cardiaca e insufficienza renale, che sono principalmente la causa della morte. Pertanto, in caso di segni di peritonite, è necessario un intervento chirurgico urgente.

Ci sono molte ragioni che possono causare la peritonite:

  • Perforazione della parete dello stomaco o dell'intestino - la formazione di un foro nella parete gastrica (intestinale) a causa del danneggiamento dei suoi strati da parte di agenti patogeni, corpi estranei, sostanze chimiche.
  • La necrosi intestinale è la morte dei tessuti intestinali e delle strutture cellulari. La causa della necrosi può essere un'infezione, trombosi o embolia dei vasi che alimentano l'intestino, trauma meccanico, ernia.
  • La rottura della parete intestinale è la rottura delle strutture tissutali di tutte le pareti che compongono l'intestino.
  • La necrosi pancreatica è il tipo più grave di infiammazione dei tessuti pancreatici, in cui gli enzimi pancreatici escono da cellule e tessuti. Il rilascio enzimatico all'interno del corpo provoca l'autodistruzione delle proprie strutture pancreatiche.
  • Necrosi del tumore - necrosi del tessuto tumorale. Questo processo può verificarsi ovunque nella localizzazione di una neoplasia maligna. I disordini circolatori sono la causa principale della necrosi tumorale.
  • Trauma addominale - una violazione meccanica dell'integrità delle strutture anatomiche della cavità addominale. Nel caso dei traumi addominali, possono essere colpiti gli organi interni, che possono causare rotture, perforazioni, stress e necrosi.
  • La sepsi è la carie del sangue causata da microbi patogeni. La sepsi può essere sia una causa che una complicazione della peritonite.
I casi più gravi di peritonite si osservano con perforazione, necrosi e rottura della parete intestinale. In questi casi, un gran numero di microflora (microrganismi) dell'intestino cade sul peritoneo, causando successivamente un processo infiammatorio.

Anche una delle peritoniti pericolose è la peritonite enzimatica, che può verificarsi durante la necrosi del pancreas. Si verifica come risultato di enzimi pancreatici che entrano nella cavità addominale, che hanno un forte effetto irritante, che provoca un forte effetto infiammatorio da parte del peritoneo. La peritonite enzimatica può anche verificarsi durante la perforazione della parete dello stomaco, che a sua volta può portare all'acido cloridrico che penetra nella cavità addominale. L'azione dell'acido cloridrico sul peritoneo è simile all'effetto degli enzimi pancreatici. Inoltre, la peritonite può verificarsi quando il muro della cistifellea e della milza sono danneggiati.

Malattie Maligne

Malattie maligne (tumori) - una delle cause più comuni di dolore nel mezzo dell'addome. Vale la pena notare che gli stessi tumori sono raramente la causa del dolore. Molto spesso, il dolore nell'area della crescita del tumore si verifica a seguito di complicanze quali compressione dell'organo da parte del tumore, sanguinamento, perforazione dell'organo, necrosi tessutale, ecc. La localizzazione delle patologie maligne è diversa. L'intensità della sindrome del dolore dipende da molti fattori, come il tipo di tumore, la sua localizzazione, il grado di crescita, la presenza di complicanze, ecc.

Le cause più comuni di dolore nel mezzo dell'addome sono i seguenti tipi di malattie maligne:

  • carcinoma dell'intestino tenue;
  • cancro del colon;
  • cancro al pancreas.
Carcinoma dell'intestino tenue
Il cancro dell'intestino tenue è caratterizzato dalla comparsa di sindrome da malassorbimento (riduzione dell'assorbimento di nutrienti), dolore (nell'ombelico) e, in alcuni casi, febbre. Il cancro dell'intestino tenue è una patologia rara e si verifica prevalentemente negli anziani. In questa malattia, a causa della sindrome da malassorbimento, i pazienti perdono peso corporeo, sviluppano anemia, ipovitaminosi, cadono i capelli, lo sviluppo delle unghie è disturbato, la pelle si stacca, diminuisce la capacità lavorativa, si verifica debolezza, ecc.

Cancro al colon
Importanti fattori eziologici (cause) nello sviluppo del cancro del colon sono considerati uno stile di vita sedentario, un basso consumo di alimenti di origine vegetale, un consumo significativamente più elevato di alimenti di origine animale, ereditarietà e malattie croniche dell'intestino crasso.

Nonostante il fatto che l'intestino crasso si trovi a una certa distanza dalla regione ombelicale, il cancro del colon può ancora provocare dolore (opaco, persistente, tirante, pressante) in questo particolare posto. Prima di tutto, è collegato alla capacità dei dolori di irradiare (dare via) a vari siti anatomici. In secondo luogo, le complicazioni che possono verificarsi nel cancro del colon possono causare altri processi patologici. Ad esempio, il sanguinamento nella cavità addominale (una complicazione) che può verificarsi con il cancro del colon causerà la peritonite (un altro processo patologico). Oltre al dolore, il cancro del colon è caratterizzato dall'emergere di sentimenti di disagio, il verificarsi di gravità, nausea, vomito, distensione addominale e disturbi delle feci.

Cancro al pancreas
Il tumore al pancreas è significativamente più comune nella popolazione anziana. Nelle donne, questa patologia è registrata meno frequentemente che negli uomini. Tra le ragioni che giocano un ruolo importante nello sviluppo del cancro del pancreas, allocare il consumo di alcol, modalità di alimentazione irrazionale, predisposizione ereditaria, fumo, pancreatite cronica, ecc. Per il cancro del pancreas è caratterizzata dalla comparsa di dolore forte e costante. Il dolore nella parte superiore delle regioni ombelicale ed epigastrica è localizzato. Il dolore può essere dato alla parte bassa della schiena e in altre parti del corpo. Inoltre, ci possono essere febbre (febbre), ittero (a causa della compressione dei dotti biliari), nausea, vomito, feci alterate, gonfiore, perdita di peso. Il cancro al pancreas può causare il diabete mellito (a causa di una diminuzione della produzione dell'insulina ormonale).

Una caratteristica di molte malattie maligne è un lungo periodo asintomatico (nascosto). Durante questo periodo, i tumori vengono rilevati solo durante gli esami preventivi. Un'altra caratteristica è l'assenza di sintomi specifici. Quasi tutte le malattie maligne sono caratterizzate da un quadro clinico, simile ad altre malattie del sistema gastrointestinale. Pertanto, la diagnosi di malattie maligne, principalmente a causa di metodi di ricerca delle radiazioni (tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc.).

La prossima caratteristica delle malattie maligne è la comparsa di metastasi a distanza. La metastasi si riferisce al trasferimento ad un altro organo di cellule e tessuti dal tumore primario. Di solito il trasferimento di cellule maligne avviene attraverso il sangue, attraverso i vasi. Tali cellule possono entrare in quasi tutti gli organi. Dopo il trasferimento in un nuovo organo, le cellule tumorali iniziano a moltiplicarsi, formando un nuovo processo oncologico (tumore). Le metastasi compaiono negli stadi successivi dello sviluppo delle malattie tumorali e fungono da indicatore di un decorso sfavorevole della patologia maligna.

Diagnosi delle cause del dolore al centro dell'addome

Nella diagnosi delle cause del dolore al centro dell'addome, vengono utilizzati vari metodi di laboratorio e di radiazioni. I risultati ottenuti con questi metodi aiutano notevolmente a facilitare la diagnosi della malattia.

Per individuare le cause del dolore nel mezzo dell'addome, vengono utilizzati i seguenti tipi di metodi diagnostici:

  • esame esterno;
  • esame del sangue;
  • Raggi X;
  • angiografia;
  • tomografia computerizzata;
  • imaging a risonanza magnetica;
  • esame ecografico;
  • fibroezofagogastroduodenoskopiya;
  • laparoscopia diagnostica;
  • studi batteriologici, virologici, parassitologici;
  • ricerca sui marcatori tumorali.

Ispezione visiva

L'esame esterno è la prima fase della diagnosi medica (se non si tiene conto del chiarimento dei reclami dei pazienti). Qualsiasi medico inizia l'esame dal momento in cui il paziente lo visita. Il principale compito di fondamentale importanza in questa fase è l'identificazione di segni specifici caratteristici di varie condizioni patologiche. Durante l'esame esterno, l'attenzione è rivolta alle condizioni generali del paziente, al colore della pelle, alla simmetria delle strutture anatomiche, alla presenza di alterazioni patologiche (per esempio, ernie, ferite, ecc.), Allergie (spesso riscontrate nelle malattie elmintiche), ecc.

Oltre all'esame esterno, il medico curante può eseguire una palpazione dell'addome per determinare la posizione e la natura del dolore. Per il dolore nel mezzo dell'addome, eseguirà anche le percussioni (tapping) della parete addominale anteriore. La percussione è necessaria per identificare entità (ad es. Tumori) che differiscono per densità dalle normali strutture anatomiche. A volte eseguono l'auscultazione (ascoltando vari rumori con l'aiuto di un stethophonendoscope). Ad esempio, viene utilizzato per valutare la presenza di peristalsi intestinale, pulsazione dell'aorta addominale, ecc.

Dopo l'esame, il medico curante molto probabilmente riferirà il paziente a ulteriori test diagnostici.

Esame del sangue

Un esame del sangue è un metodo diagnostico di routine. È prescritto per l'esame di praticamente ogni paziente che cerca l'aiuto di un medico. Per indirizzare un paziente a questa analisi, il medico curante prende in considerazione il numero, il tipo di sintomi e la loro gravità.

L'analisi del sangue è divisa in generale e biochimica. Emocromo completo viene utilizzato per ottenere informazioni affidabili sui principali componenti del sangue (composizione cellulare, rapporto tra il plasma e il componente cellulare, ecc.). L'analisi biochimica del sangue viene utilizzata per ottenere informazioni sulla presenza e sulla quantità di varie sostanze biochimiche presenti nel sangue.

Quando il dolore nel mezzo dell'addome nel sangue può rilevare alcuni cambiamenti caratteristici di varie malattie della cavità addominale.

Secondo i risultati del test del sangue, è impossibile stabilire la causa esatta del dolore nell'ombelico, quindi questo tipo di studio dovrebbe essere prescritto in combinazione con altri metodi diagnostici.

Quando il dolore nel mezzo dell'addome nel test del sangue, possono verificarsi i seguenti cambiamenti:

  • Ridurre il numero di globuli rossi e l'emoglobina. Una diminuzione del numero di eritrociti e di emoglobina è osservata con sanguinamento interno, neoplasie maligne, peritonite, invasioni elmintiche, ecc.
  • Aumento del numero dei globuli bianchi. L'aumento del numero di leucociti si verifica in sepsi, peritonite, pancreatite, ascessi (cavità riempite di pus), malattie infiammatorie intestinali, lesioni addominali, necrosi (necrosi) di vari tessuti della cavità addominale, ecc.
  • Aumento del numero di linfociti. Un aumento del numero dei linfociti si verifica quando enterite virale, avvelenamento da sostanze tossiche (ad esempio, piombo, tetracloroetano, ecc.).
  • Aumento del conteggio degli eosinofili. Aumentare il numero di eosinofili è uno dei segni della presenza di vermi.
  • Aumento della VES. L'aumento della VES (velocità di eritrosedimentazione) viene rilevato nelle malattie infiammatorie oncologiche degli organi addominali.
  • Aumento del numero di piastrine. Un aumento del numero di piastrine si osserva in trombosi, tromboembolia, sepsi.
  • Aumento di amilasi e lipasi. Aumentare la quantità di amilasi e lipasi è un segno di pancreatite.
  • Aumentare la quantità di proteina C-reattiva. L'aumento della proteina C-reattiva in varie malattie infiammatorie dell'intestino, peritoneo, pancreas, ecc.
  • Aumentare la quantità di glucosio. La presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue è un segno di diabete mellito che si verifica con varie lesioni del pancreas.
  • Ridurre la quantità di glucosio. Ridurre la quantità di glucosio indica la presenza di malattie infiammatorie intestinali, vari tumori, lesioni, sepsi, peritonite.
  • Ridurre la quantità di albumina. La diminuzione della quantità di albumina si verifica nel cancro di varie localizzazioni, sanguinamento, ecc.
I cambiamenti di sangue sopra citati sono più comuni nelle malattie degli organi addominali, che provocano dolore all'ombelico. Tuttavia, ci sono altri indicatori (soprattutto biochimici), che variano a seconda della patologia, l'analisi a cui il medico curante prescrive a seconda delle circostanze.

radiografia

Radiografia - uno dei metodi diagnostici più comuni, che è una radiografia (con l'aiuto di raggi X), organi e tessuti del corpo, seguita da catturare un'immagine su pellicola (raggi x). La radiografia è un metodo di alta qualità ea basso costo per lo studio di varie malattie che causano dolore nel mezzo dell'addome.

Con l'aiuto della radiografia, possono essere rilevate le seguenti malattie (complicazioni) che causano dolore nella zona dell'ombelico:

  • ulcere duodenali;
  • perforazione duodenale;
  • ostruzione intestinale;
  • ernia;
  • anomalie intestinali;
  • neoplasie maligne (intestino, pancreas e altri organi addominali);
  • ascessi (cavità piene di pus);
  • peritonite.
A causa delle caratteristiche anatomiche degli organi dell'apparato digerente (sono cavi e assorbono anche i raggi X, come gli organi vicini), diventa quasi impossibile diagnosticare le loro malattie (ulcere, perforazioni, ostruzione intestinale, ecc.). Pertanto, oltre alla radiografia, viene spesso usato il contrasto artificiale degli organi.

Il contrasto artificiale è che a un paziente viene somministrato un liquido di contrasto da bere prima della radiografia o che pompano aria nell'apparato digerente. A causa delle loro proprietà specifiche, gli agenti di contrasto sembrano secernere gli organi del sistema digestivo dal numero totale di tutti gli organi della cavità addominale, il che migliora notevolmente la qualità dell'immagine. Pertanto, il metodo del contrasto artificiale aumenta significativamente il contenuto informativo diagnostico della radiografia.

angiografia

Angiografia: un metodo per diagnosticare le lesioni vascolari. L'angiografia consiste nell'iniezione intravascolare di agenti di contrasto con la successiva manifestazione dell'immagine dei vasi. Radiografia, tomografia computerizzata, imaging a risonanza magnetica possono essere metodi di manifestazione dell'immagine dei vasi di contrasto. L'uso dell'angiografia consente di identificare la posizione delle navi, il loro numero, la natura della ramificazione, la presenza di patologia al loro interno, ecc.

Con l'aiuto dell'angiografia, possono essere rilevati i seguenti cambiamenti patologici nei vasi sanguigni:

  • trombosi;
  • embolia;
  • sanguinamento interno;
  • aneurisma;
  • anomalie dello sviluppo vascolare;
  • vasocostrizione.

Tomografia computerizzata

La tomografia computerizzata (CT) è un tipo di esame a raggi X, consistente nella realizzazione di immagini strato per strato di tutti i tessuti corporei. I moderni tomografi computerizzati consistono in tre elementi fondamentalmente importanti: un tavolo, un anello, un computer. Sul tavolo prima dello studio posizionare il corpo del paziente. Durante lo studio, il tavolo si sposta gradualmente nell'anello (prende le immagini trasversali delle parti necessarie del corpo). Sorgenti e ricevitori di raggi X sono collocati nell'anello. Inoltre ci sono convertitori speciali e analizzatori di informazioni ricevute quando si scattano foto all'interno dell'anello. Contemporaneamente allo studio, il computer scansionato riceve le immagini elaborate dell'area di interesse per il medico.

Con CT, puoi diagnosticare rapidamente e accuratamente numerose malattie degli organi addominali. Uno svantaggio significativo del metodo è il costo elevato rispetto alla radiografia e agli ultrasuoni (US).

Con l'aiuto della tomografia computerizzata, è possibile rilevare le seguenti malattie degli organi addominali:

  • ernia;
  • neoplasie maligne;
  • ecchimosi;
  • peritonite;
  • ostruzione intestinale;
  • pancreatite;
  • malattia infiammatoria intestinale;
  • pancreatica;
  • aneurisma dell'aorta addominale;
  • ascessi (cavità purulente piene di pus);
  • diverticolite.

Imaging a risonanza magnetica

La risonanza magnetica (MRI) è un metodo diagnostico estremamente preciso e costoso. È usato solo in situazioni cliniche difficili e difficili. La risonanza magnetica sembra una TAC. Distingue anche un tavolo mobile, un tunnel (anziché un anello) e un sistema informatico analitico. La differenza tra questi due metodi è il principio di funzionamento.

Nella risonanza magnetica, viene utilizzata la radiazione elettromagnetica al posto dei raggi X, che colpisce i tessuti del corpo mentre il tavolo si muove (con il corpo del paziente) rispetto al tunnel. Negli organi e nei tessuti, la radiazione elettromagnetica causa l'eccitazione degli atomi, che viene registrata e analizzata dall'apparecchio MRI. Questo metodo è molto più accurato rispetto ai raggi X e alla tomografia computerizzata.

esame ecografico

L'esame ecografico (ultrasuoni) è un metodo diagnostico di radiazione basato sull'uso dell'effetto di riflessione delle onde ultrasoniche da vari media interni del corpo. Il metodo degli ultrasuoni è veloce, relativamente economico, indolore ed efficace. Quando il dolore al centro dell'addome, questo metodo è più spesso utilizzato per la rilevazione di pancreatite, peritonite e ostruzione intestinale. A volte con l'aiuto degli ultrasuoni è possibile rilevare le lesioni volumetriche negli organi addominali: tumori, cisti (cavità anomale con il loro contenuto e parete), ascessi (cavità piene di pus), ematomi degli organi interni, ecc.

I principali segni ecografici di pancreatite sono i seguenti cambiamenti:

  • aumento della dimensione del pancreas;
  • eterogeneità della struttura del tessuto;
  • la comparsa di contorni sfocati;
  • la formazione di strutture pseudocistiche (rotonde, trasparenti, formazioni simili a cisti).

Fibroezofagogastroduodenoskopiya

Fibroesofagogastroduodenoscopia (FGDS) è un metodo altamente informativo per diagnosticare le malattie del sistema gastrointestinale (ulcere intestinali, enterite, diverticolite, tumori maligni, ecc.) E le loro complicanze (sanguinamento, perforazione, ostruzione intestinale, ecc.).

EGD è un metodo diagnostico invasivo (associato alla penetrazione nel corpo), in cui il paziente viene spinto attraverso un'apertura della bocca (nella direzione dell'intestino) da una sonda (endoscopio) dotata di una videocamera. Mentre l'endoscopio si sposta lungo il sistema gastrointestinale, l'immagine del rilievo della mucosa dell'apparato digerente entra nel monitor. Quando si identifica l'area interessata, il medico può determinare la sua localizzazione, valutare la gravità e in alcuni casi determinare il tipo di malattia. A volte nei casi difficili, il medico può selezionare un pezzo del tessuto interessato utilizzando un endoscopio per ulteriori test di laboratorio (cioè eseguire una biopsia tissutale).

Laparoscopia diagnostica

Studi batteriologici, virologici, parassitologici

Gli studi batteriologici, virologici e parassitologici sono usati per identificare i microrganismi patogeni che causano l'enterite intestinale infettiva. Inoltre, tali metodi hanno trovato la loro applicazione nella diagnosi di ulcera duodenale e stomaco causata da H.Pylori.

Metodi di ricerca batteriologica utilizzati per identificare i batteri (microbi). I metodi virologici sono usati per isolare e diagnosticare i virus. I metodi parassitologici sono utilizzati per rilevare elminti e microrganismi più semplici che causano invasioni elmintiche - elmintio (diphyllobothriasis, teniarinhoz, ecc.) E parassitosi (giardiasi, ecc.).

Il materiale studiato in questi studi sono feci, vomito, materiale istologico (prelevato durante le biopsie), il sangue dei pazienti.

Le fasi principali della ricerca batteriologica e virologica sono la microscopia del materiale in studio, la coltivazione di microrganismi (batteri, virus) su mezzi speciali e la loro identificazione (determinazione del tipo di microbo, virus).

Le fasi principali della ricerca parassitologica sono la microscopia del materiale in esame e la rilevazione immunologica di anticorpi antiparassitari (vermi e protozoi).

Lo studio sui marcatori tumorali

Gli oncomarker sono chiamati composti (particelle) prodotti o formati da neoplasie maligne e rilasciati nel flusso sanguigno (nel flusso sanguigno). Alcuni di questi composti possono essere trovati normalmente nel corpo, tuttavia, con malattie tumorali, il loro numero può aumentare diverse decine di volte. Nella maggior parte dei casi, i marcatori tumorali sono sostanze insolite per il corpo umano che normalmente non si verificano nel sangue.

La ricerca sui marcatori tumorali viene utilizzata nella diagnosi delle malattie maligne. Ad esempio, nella diagnosi del carcinoma pancreatico, è prescritto uno studio per il marcatore tumorale CA-19-9 (antigene del cancro CA-19-9), per il cancro dell'intestino tenue e crasso - per il marcatore tumorale CEA (antigene embrionale del cancro).

La ricerca sui marcatori tumorali dovrebbe essere prescritta solo in combinazione con altri metodi diagnostici di ricerca, poiché i loro risultati sono spesso falsi-positivi (cioè, non hanno specificità e accuratezza assolute).

Cosa fare con il dolore nell'ombelico?

Se i dolori all'ombelico immediatamente (o qualche tempo) dopo una lesione (caduta, lesioni, ustioni) della parete addominale anteriore, si dovrebbe consultare immediatamente un medico traumatologo.

Se un paziente è preoccupato per i dolori improvvisi, gravi e acuti, allora in questo caso, al più presto possibile, dovresti chiamare un'ambulanza o consultare un chirurgo. È un dolore acuto e improvviso che è il primo segno di malattie e complicazioni potenzialmente letali, che spesso richiedono interventi chirurgici.

Il trattamento chirurgico è necessario nelle seguenti condizioni:

  • pancreatite;
  • trombosi vascolare degli organi addominali;
  • embolia vascolare degli organi addominali;
  • rottura dell'aneurisma dell'aorta addominale;
  • rottura della parete intestinale (perforazione);
  • peritonite;
  • sanguinamento interno;
  • ferite profonde della parete addominale anteriore;
  • gravi ustioni;
  • ostruzione intestinale;
  • malattie maligne;
  • ernia.
Se avverti un dolore moderato all'ombelico, puoi contattare un terapista o un gastroenterologo in grado di diagnosticare e prescrivere cure mediche tempestive. Se necessario, il medico di medicina generale può indirizzare un paziente per la consultazione o il trattamento a un chirurgo. Non tutte le malattie possono essere trattate con il trattamento farmacologico, quindi se hai dolore nell'area dell'ombelico, dovresti immediatamente cercare cure mediche specialistiche e non assumere antidolorifici.

I seguenti tipi di malattie possono essere trattati con il trattamento farmacologico:

  • malattia infettiva intestinale;
  • pancreatite;
  • ulcera duodenale;
  • lesioni addominali minori (piccoli lividi, distorsioni, tagli e ustioni).
http://www.polismed.com/articles-boli-v-seredine-zhivota-v-oblasti-pupka.html

Pubblicazioni Di Pancreatite