La lunghezza del retto umano, le sue caratteristiche di età

Molti sono interessati alla domanda su quale sia la lunghezza media del retto umano e quali caratteristiche nella struttura siano osservate in questa sezione del tubo digerente. A causa delle peculiarità della struttura e delle funzioni svolte, il retto è spesso sottoposto allo sviluppo di varie patologie. Ecco perché è necessario conoscere l'importanza del problema e cercare immediatamente un aiuto medico.

Qual è il retto?

Il retto è la sezione terminale del tubo digerente per maschi e femmine. La localizzazione dell'organo si riferisce alla piccola pelvi.

I confini del sito sono il colon sigmoide, d'altra parte, l'organo rappresenta la sezione finale del tratto digestivo, che è rappresentato dall'ano. Esternamente, l'intestino è una formazione curva in due piani.

La prima curva è chiamata sacrale, è concava nella direzione del sacro, nella sua sezione finale c'è un rigonfiamento.

La posizione del retto

La struttura della perineale o della seconda curva è caratterizzata dal fatto che la presenza di una convessità è disegnata in avanti. Anatomicamente, è un dipartimento, che è la curva del coccige.

dipartimenti

Nel retto ci sono tre sezioni principali, che hanno le loro caratteristiche anatomiche.

  1. La prima sezione è il confine con la sezione sigmoidea dell'intestino, è chiamata sopra la ampolla. La dimensione dell'area è piccola, la lunghezza media non supera i 5 cm e rappresenta il confine tra la parte sigmoidea dell'intestino e l'area di uscita.
  2. Ampolla del retto Questo dipartimento è il più lungo e il più ampio. In lunghezza, può raggiungere circa 12 centimetri. L'ampolla svolge la funzione di riserva principale del retto, a causa delle peculiarità della struttura anatomica della mucosa.
  3. Dipartimento perineale. Questo sito è considerato il più basso. Il diametro del lume è minimo, rispetto a quanto sopra. La regione perineale viene definita canale anale. È la più corta e non supera i parametri medi di 5 cm.

Circolazione sanguigna del retto

Il retto, a differenza di altre parti dell'intestino, è caratterizzato da una particolare circolazione sanguigna.

Sistema arterioso

Le navi si trovano nella sottomucosa. Se la loro struttura e il loro funzionamento sono violati, si sviluppano gravi malattie.

Una delle arterie principali che fornisce sangue fresco al retto è emorroidaria. Questo ramo non è abbinato, è sopra le altre arterie. La sua funzione è ridotta al flusso di sangue nella parete posteriore sopra la parte ampollare o parte della ampolla.

Evidenzia anche 4 arterie con una struttura accoppiata, situate sul lato destro e sinistro. La sezione terminale di queste arterie è l'arteria ipogastrica.
Queste navi contribuiscono alla creazione di un complesso sistema di anastomosi.

Sistema venoso

Il sistema venoso del retto ha una struttura speciale. I vasi principali del letto venoso si trovano nella regione degli strati sottomucosi, da cui vanno nella membrana mucosa, dove la loro struttura è chiamata colonna anale.

La rete di capillari è sufficientemente pronunciata e, in caso di violazione dell'afflusso di sangue in questa sezione, l'espansione si verifica nelle sezioni soprastanti. Anche nello strato sottomucoso si forma uno speciale sistema di circolazione del sangue venoso sotto forma di un corpo cavernoso, che contribuisce al loro gonfiore con cambiamenti patologici.

Le vene sono soggette allo sviluppo di patologie, accompagnate dall'espansione del lume, dalla perdita di elasticità. Come risultato di tali cambiamenti, vi è un ulteriore accumulo di sangue nelle sezioni inferiori. A poco a poco, si forma una sindrome del dolore che sconvolge la qualità della vita del paziente.

Caratteristiche del sistema nervoso del retto

Il retto è la parte del tubo digerente che ha una quantità significativa di fibre nel sistema nervoso. I nervi formano una rete densa e fitta che intreccia tutti i reparti. Contiene nella composizione del sistema nervoso parasimpatico e simpatico.

Ciò è dovuto alla presenza di un gran numero di siti reflexogenici che trasmettono segnali di eccitazione al cervello e alla schiena.

Struttura a parete

La parete del retto si distingue per la sua laminazione, ognuna delle sezioni di cui svolge importanti funzioni funzionali, contribuendo al mantenimento dello stato funzionale al giusto livello.

  1. La struttura della mucosa. Nella sua parte superiore, il muro è rappresentato da cellule di un epitelio di transizione a strato singolo, e nella parte inferiore della struttura si nota un epitelio piatto a più strati.
    La membrana mucosa è caratterizzata dalla presenza di una struttura piegata e dal loro percorso a spirale verso le sezioni intestinali sovrastanti. Si osserva anche il folding longitudinale. Quando si estendono e si estendono questi reparti, le pieghe scompaiono completamente, fornendo un aumento della superficie di aspirazione e del volume del serbatoio.
  2. La struttura dello strato submucosale. Differisce le caratteristiche della posizione funzionale. A causa della posizione nella parete dei vasi sanguigni e delle fibre nervose, è assicurata la funzione di trasmissione del nervo e di rifornimento di sangue con assorbimento delle sostanze benefiche. Il suo spessore supera le mucose.
  3. La struttura del guscio muscolare. La parete muscolare si distingue per la sua struttura a due strati. Nella sua composizione ha notato la presenza di uno strato circolare e longitudinale di muscoli. Ognuno di loro svolge il suo lavoro, che insieme assicurano il buon funzionamento del corpo. Lo spessore in diversi siti dello strato muscolare varia. Quindi, nelle sezioni inferiori del sito di localizzazione dello sfintere, appare un ispessimento significativo della conchiglia.

La struttura del retto

Funzioni del retto

Nonostante la semplice struttura funzionale, così come le caratteristiche della struttura anatomica, si distinguono le seguenti funzioni d'organo:

  1. La funzione del serbatoio e l'evacuazione. Il retto si accumula gradualmente nella sua cavità masse fecali, che lasciano le sezioni più alte dell'intestino crasso. A poco a poco, le pareti del retto si estendono, estendendo la membrana mucosa provoca irritazione dell'apparato recettore. L'irritazione dei recettori provoca la trasmissione di impulsi nervosi al cervello. Dopo la stimolazione cerebrale, gli impulsi inversi vanno, che trasmettono impulsi lungo i motoneuroni alla mucosa. Di conseguenza, la muscolatura liscia del retto aumenta il tono. Sullo sfondo dell'aumento del tono muscolare, il rilassamento muscolare si verifica nello sfintere. Un tale complesso di impulsi porta al rilascio di contenuti intestinali dal corpo in modo arbitrario.
  2. Tenere. A causa delle peculiarità della trasmissione degli impulsi nervosi, una contrazione dello sfintere si verifica sullo sfondo di uno stato passivo. Quando lo sfintere rettale viene chiuso, il contenuto viene mantenuto in qualsiasi forma fisica. Solo quando c'è uno sviluppo della voglia di defecare, c'è una contrazione dei muscoli lisci e il rilassamento dello sfintere. Poiché il lavoro dello sfintere esterno è arbitrario, i processi della funzione contrattile sono in grado di obbedire alla propria volontà. Ecco perché una persona è in grado di partecipare in modo indipendente alla regolamentazione dei processi di defecazione.
  3. Funzione di aspirazione Nella mucosa del retto si osserva l'assorbimento di sostanze come acqua, prodotti contenenti alcool e medicinali, che vengono somministrati con il metodo rettale. Questa funzione aiuta a migliorare l'effetto locale e ad evitare il passaggio e il metabolismo dei farmaci nelle cellule del fegato.

Caratteristiche dell'età della struttura e della lunghezza

La lunghezza del retto alla nascita è di 5-6 cm

Alla nascita, la forma del retto assomiglia a un cilindro che non è dotato di curve, la fiala e il sistema piegato hanno una struttura inespressa.

La lunghezza media di questa sezione intestinale nei neonati non supera i 6 cm, con un valore minimo di 5 cm.

Nelle colonne anali nei bambini, ci sono processi attivi di circolazione sanguigna. Il processo di formazione finale dell'ampolla termina in media per un periodo di otto anni. Dopo che la capsula è stata formata, ha inizio il processo di formazione delle pieghe e una struttura completamente piegata.

Durante questo periodo si verifica anche il processo attivo del suo allungamento. Fino all'età di diciotto anni, l'organo aumenta di tre volte la sua lunghezza. La lunghezza media sarà di 17 cm Il diametro del retto in un adolescente non dovrebbe superare i 5,5 cm e allo stesso tempo non ci saranno 3.

Con l'età, il retto subisce cambiamenti atrofici. Quindi, a partire dall'età di 60 anni, lo spessore della mucosa diminuisce gradualmente, l'intensità delle pieghe diminuisce e l'allungamento aumenta. La dimensione dei corpi cavernosi è ridotta, le loro cavità non sono più riempite. Ecco perché lo sviluppo delle emorroidi diminuisce con l'età, portando alla sua regressione.

Metodi di studio del retto

Rectoromanoscopy - un metodo di ispezione visiva del retto per la presenza di patologie

Attualmente, il numero di malattie localizzate nell'area rettale è in costante aumento. Ciò è in gran parte dovuto alla peculiarità della sua struttura. Ogni persona, indipendentemente dalla presenza di reclami, dovrebbe essere regolarmente esaminata dall'organismo, questa procedura dovrebbe essere obbligatoria per le persone oltre i 50 anni di età.

I principali metodi di diagnosi delle patologie del retto sono i seguenti:

  1. Condurre un esame rettale digitale. L'esame della palpazione consente di identificare le principali patologie del retto senza preparazione speciale e disponibilità di strumenti. I più importanti tra questi sono la riduzione del lume, la presenza di formazioni patologiche o la comparsa di passaggi fistolosi.
  2. Esame ecografico Il metodo è non invasivo e relativa disponibilità. A causa della presenza dell'installazione doplerometrica, viene valutato il grado di disturbo del flusso sanguigno nell'organo. Con l'aiuto della ricerca, vengono identificate anche le formazioni più piccole.
  3. Sigmoidoscopia. Il metodo di visualizzazione del retto, che utilizzando un'installazione ottica rivela la presenza di formazioni di natura patologica, così come le emorroidi.

Esistono altri modi più approfonditi di ricerca.

I pazienti che devono affrontare problemi di defecazione o sviluppo del dolore nel luogo di localizzazione dell'intestino, devono cercare rapidamente un aiuto medico.

Sui problemi con il retto può essere trovato nel video.

http://pishhevarenie.com/organy-zhkt/tolstaja/dlina-pryamoj-kishki-cheloveka/

Retto: divisioni, struttura, funzioni e diagnosi dell'organo

Il retto (lat - rectum, grech.- proktos) - sezione terminale del colon, che viene utilizzata per la formazione, l'accumulo e l'ulteriore rimozione delle masse fecali. La lunghezza media del retto è di 13-16 cm, il suo diametro non è lo stesso dappertutto e nella parte più larga raggiunge 16 mm.

posizione

Il retto è una continuazione naturale del colon sigmoideo e ha origine a livello del bordo superiore della seconda vertebra sacrale. Per la maggior parte si trova nella pelvi e solo una piccola parte (canale anale) appartiene al perineo.

Di fronte, il retto confina con la vescica, le vescicole seminali, la prostata negli uomini e sulla parete posteriore della cervice e la vagina nelle donne. Dietro l'osso sacro e il coccige si trova, lo spazio tra la parete intestinale e il periostio è fatto con uno strato grasso. Sui lati ci sono fossi sciatico-rettali, in cui passano i vasi iliaci e gli ureteri.

Nel piano sagittale, il retto è a forma di S, e come se ripetesse il decorso del sacro e del coccige. La piega superiore è rivolta indietro e corrisponde alla concavità del sacro, nella direzione successiva dell'intestino viene cambiato in senso inverso, e la seconda curva si forma nel coccige, rivolta in avanti con un rigonfiamento. Successivamente, l'intestino va avanti e indietro, proseguendo nel canale anale e termina con l'ano.

struttura

Sezioni del retto

Il retto ha 3 sezioni:

  1. Rectosigmoid (nadampular);
  2. Fiala - parti superiori ampulari, medio-addominali, inferiori-ampulari;
  3. Canale anale

La regione rettosigmoidea è una piccola area con una lunghezza che rappresenta la zona di transizione tra il colon sigmoideo e l'ampolla del retto. La sua lunghezza è di 2-3 cm e il suo diametro è di circa 4 cm A questo livello, il peritoneo copre l'intestino su tutti i lati, formando un breve mesentere triangolare, che poi scompare rapidamente. Le fibre muscolari, a differenza dei reparti soprastanti, sono distribuite uniformemente attorno alla circonferenza e non sono assemblate in nastri. La direzione del corso delle navi cambia da trasversale a longitudinale.

L'ampolla è la parte più lunga e più larga del retto. La sua lunghezza è di 8-10 cm, e il diametro in una persona sana è di circa 8-16 cm, mentre riducendo il tono, può raggiungere i 40 cm.

Nell'ampolla superiore, il peritoneo copre l'intestino da tre lati: anteriormente e lateralmente, la copertura addominale scompare gradualmente dal fondo, passando all'utero (nelle donne) o alla vescica (negli uomini), così come alle pareti laterali del bacino. Quindi, le parti inferiori del retto sono localizzate in modo extraperitoneale, solo una piccola parte della parete anteriore dell'intestino è coperta dal peritoneo.

Il canale anale è una zona di transizione tra l'intestino stesso e l'orifizio anale. Il canale è lungo circa 2-3 cm, circondato da sfinteri muscolari. Nello stato normale, a causa della contrazione tonica dello sfintere interno, il canale anale è strettamente chiuso.

La struttura del muro del retto

  • La membrana mucosa.

Il rivestimento interno nelle sezioni superiori è rappresentato da un epitelio di transizione a strato singolo, in quello inferiore da un piano multistrato. La membrana mucosa forma 3-7 pieghe trasversali, con un andamento a spirale, nonché numerose pieghe longitudinali non permanenti, che sono facilmente levigate. Nel canale anale ci sono 8-10 pieghe longitudinali permanenti: le colonne di Morgagni, tra le quali si formano le depressioni, i seni anali.

La sottomucosa nel retto è altamente sviluppata, che assicura la mobilità della mucosa e contribuisce alla formazione di pieghe. Nello strato sottomucoso sono vasi e nervi.

Lo strato muscolare ha 2 strati: circolare (interno) e longitudinale (esterno).

Nella parte superiore del canale anale, lo strato circolare si ispessisce e forma lo sfintere interno. Al di fuori di esso e un po 'distale è lo sfintere esterno, formato da fibre muscolari striate.

I muscoli longitudinali sono distribuiti uniformemente nelle pareti dell'intestino e in basso intrecciati con lo sfintere esterno e il muscolo che solleva l'ano.

funzioni

Il retto svolge le seguenti funzioni:

  • Serbatoio ed evacuazione. Il retto funge da riserva per l'accumulo di feci. Allungando l'ampolla rettale con feci e gas provoca irritazione degli interoriettori situati nella sua parete. Dai recettori, gli impulsi lungo le fibre dei nervi sensoriali entrano nel cervello e poi vengono trasmessi attraverso i percorsi motori ai muscoli del pavimento pelvico, agli addominali e ai muscoli lisci del retto, causandone la contrazione. Gli sfinteri, al contrario, si rilassano, a causa dei quali gli intestini vengono rilasciati dai contenuti.
  • Funzione di attesa Nello stato passivo, lo sfintere interno viene ridotto e il canale anale viene chiuso, in modo tale che il contenuto venga trattenuto all'interno dell'intestino. Dopo la voglia di defecare, i muscoli lisci dell'intestino si contraggono e lo sfintere interno si rilassa involontariamente. Lo sfintere esterno è arbitrario, cioè la sua contrazione obbedisce allo sforzo volontario. Quindi, una persona può regolare autonomamente il processo di defecazione.
  • Assorbimento di sostanze. Nel retto c'è l'assorbimento di acqua, alcool e alcune altre sostanze, compresi i farmaci. La funzione dell'assorbimento è importante in medicina, consentendo l'uso di forme rettali di farmaci.

Metodi di studio del retto

La ricerca con le dita è un metodo obbligatorio di esame del retto, che viene eseguito prima di ogni altro metodo strumentale. Prima di iniziare un esame digitale, viene eseguita la palpazione dell'addome, viene eseguito un esame ginecologico nelle donne e viene valutato lo stato dell'area perianale.

Per l'esame, il paziente prende la posizione del ginocchio-gomito, il medico elabora il dito guantato con vaselina e lo inserisce nell'ano. A seconda dello scopo dello studio e della patologia proposta, la posizione del paziente può variare.

Questo esame consente di valutare il tono dello sfintere, lo stato della membrana mucosa del retto, il tessuto rettale e i linfonodi localizzati in esso. Negli uomini, con l'aiuto di un esame digitale, si può valutare lo stato della ghiandola prostatica.

La rectoromanoscopia consente di valutare visivamente la condizione della mucosa rettale e parzialmente sigmoideo, il suo colore, la gravità del pattern vascolare, la presenza di vari difetti e tumori, determinare l'ampiezza del lume intestinale a diversi livelli, la piegatura, la mobilità dello strato mucoso, per identificare la fonte di sanguinamento. L'esame viene effettuato con l'aiuto di un dispositivo speciale, il sigmoidoscopio.

Questo metodo assomiglia a una sigmoidoscopia, ma è più specializzato e viene utilizzato per l'esame mirato del canale anale. Nella diagnosi di malattie dell'anale e anormale intestinale sigmoideo non è informativo.

Metodo ad alta tecnologia che utilizza apparati basati su fibra ottica flessibile, che consente di esplorare l'intero intestino crasso.

A causa dell'elevata risoluzione dell'apparecchiatura, la colonscopia può rilevare le malattie agli stadi più precoci, eseguire più biopsie e rimuovere i polipi.

Metodo di esame a raggi X. Per eseguirlo, un agente di contrasto viene iniettato nel retto con un clistere, e quindi vengono prese le radiografie. Le indicazioni per questo metodo sono tumori del colon.

Lo studio è condotto da uno speciale sensore rettale e consente di valutare le condizioni della parete intestinale, il suo spessore, per chiarire le dimensioni dei focolai patologici.

Questi metodi sono progettati per valutare la capacità di chiusura dello sfintere dell'ano.

Permette di visualizzare i tumori del retto, non visibili con altri metodi di ricerca.

Malattie degli organi

Le più comuni malattie del retto includono:

http://prokishechnik.info/anatomiya/stroenie/pryamaya-kishka.html

Qual è la lunghezza del retto nell'uomo?

Se vuoi conoscere la risposta alla domanda, qual è la lunghezza del retto umano, oltre a ricevere informazioni sulla sua struttura e sul suo funzionamento, leggi questo articolo.

Ti permetterà di avere un'idea generale dello scopo della parte finale del tratto digestivo umano.

Informazioni generali

Il retto è una delle parti principali del sistema intestinale.

È la parte finale del tratto digestivo, che è responsabile dei processi di evacuazione finale delle feci dal corpo umano.

Le dimensioni del retto negli uomini e nelle donne non differiscono molto l'una dall'altra e possono variare tra i tredici ei ventitré centimetri.

La sua lunghezza, piuttosto, non dipende dal sesso di un adulto, ma dalla sua carnagione e costituzione.

Nelle persone di grandi dimensioni (da non confondere con quelle "piene"), la lunghezza di questo intestino sarà più lunga, e in uomini e donne magri - meno.

La lunghezza dell'intestino nei bambini è più piccola, ma aumenta gradualmente con la loro maturazione.

Il diametro dell'area in esame può anche variare a seconda della struttura della persona e su vari fattori patologici.

Il diametro normale del retto umano varia da due a mezzo e sette e mezzo centimetri.

Le sue pareti sono elastiche, quindi possono allungarsi e assottigliarsi entro i limiti indicati.

È un errore pensare che il retto abbia una struttura diretta. In effetti, quest'area del tubo digerente ha due curve.

La prima curva è chiamata "sacrale" per il fatto che la sua direzione "punta" nella direzione delle ossa sacrali del coccige.

La seconda curva di un retto porta il nome «perineal» per la ragione che la sua curva è diretta verso un'inforcatura.

Il retto di un adulto e di un bambino ha tre sezioni sin dai primi giorni della sua vita. Ognuno di essi ha le sue dimensioni specifiche.

La parte inferiore di questa area è la più stretta e conduce direttamente all'ano, quindi è chiamato il canale "perineale" o "anale". La lunghezza del dipartimento non supera i quattro centimetri.

La sezione centrale dell'area in esame è un canale, chiamato "ampulyarny".

La sua lunghezza va da dieci a dodici centimetri, ha la struttura più ampia rispetto alle altre due sezioni.

La lunghezza della terza sezione, detta "sopra-normale", non supera i sei centimetri.

Se nel corso di una diagnostica finalizzata allo studio dello stato del sistema intestinale di una persona, risulta che l'area in questione ha dimensioni più grandi o più piccole della norma, quindi questo fatto può indicare la presenza di qualsiasi processo patologico che si verifica nel suo corpo.

Malattie caratteristiche che possono alterare le mucose della zona in esame e provocare l'aumento delle dimensioni sono le emorroidi e vari processi tumorali, sia benigni che maligni.

Funzioni del retto

Come accennato in precedenza, il retto umano ha la funzione più importante, ovvero l'evacuazione tempestiva delle feci dal corpo umano.

Il tessuto muscolare, che è avvolto nelle pareti di questo intestino, fa alcuni movimenti di taglio, spingendo le masse fecali allo sfintere.

Se ci sono problemi, per esempio, emorroidi, cisti o neoplasie tumorali, le feci potrebbero non lasciare sempre il corpo umano in modo tempestivo.

Bloccati nel retto, le masse fecali iniziano a decomporsi e marciscono, avvelenando il corpo con un gran numero di tossine che influiscono negativamente sulla salute umana.

Pertanto, è impossibile ignorare i problemi che sorgono nell'area rettale. Quando compaiono le prime difficoltà, se c'è il desiderio di avere un movimento intestinale, non dovresti essere trattato a casa e consultare immediatamente un medico.

I proctologi (in alcuni casi i gastroenterologi) sono impegnati a risolvere problemi localizzati in quest'area.

Questi medici ospitano cliniche comunali o private.

Iscriversi a un appuntamento con loro è la cosa migliore che puoi fare per risolvere il problema il prima possibile o almeno mitigare in modo significativo i sintomi acuti, il che apporta le proprie modifiche al tuo stile di vita abituale.

Nonostante il fatto che il retto finisca con un foro passante, progettato dalla natura per lo scarico dei rifiuti alimentari del corpo, questo intestino non è un canale attraverso.

Il tessuto muscolare, che si trova sotto la mucosa di questo intestino, consente a una persona di trattenere i grumi di cibo trasformati all'interno del corpo per qualche tempo.

Questo processo è realizzato a causa del ruolo statistico del retto. Il secondo ruolo di questo intestino è chiamato "dinamico" - consente di evacuare le masse fecali.

Il corpo di una persona sana svolge facilmente la funzione di dissuasione e evacuazione delle feci.

Se ci sono malfunzionamenti nel sistema intestinale, per esempio, incontinenza di noduli alimentari trasformati o, al contrario, falsi desideri di defecare quando il serbatoio è vuoto, allora possiamo parlare di disfunzione completa o parziale di questa zona.

Il funzionamento improprio del sistema intestinale e dello sfintere anale è una ragione per il trattamento immediato da parte del medico.

La causa di tali disfunzioni può essere varie malattie negli uomini e nelle donne che devono essere bloccati o trattati all'inizio del loro aspetto.

È importante capire che i malfunzionamenti nel funzionamento del retto possono portare a cambiamenti nel lavoro di altri sistemi corporei.

Se non tratti particolari malattie di quest'area, allora puoi provocare una grave infiammazione dell'intero sistema intestinale, che si trasformerà in sepsi.

Malattie che provocano disfunzione rettale

Come accennato in precedenza, ci sono un certo numero di malattie specifiche in grado di produrre disfunzione dell'area rettale e interrompere il suo normale funzionamento.

La maggior parte di queste malattie ha un decorso cronico e non sempre è possibile affrontare con successo un trattamento medico o chirurgico.

Se hai qualche malattia che disturba il lavoro dell'area in questione, allora non mettere fine al tuo stato di salute, ma contatta i tuoi medici e assicurati che prescrivano un trattamento adeguato per il problema.

Anche se non è in grado di risolvere completamente il problema principale che provoca la disfunzione del retto, attenuerà significativamente i sintomi e ti permetterà di tornare al ritmo abituale della vita.

La malattia più comune che si verifica nella zona rettale è emorroidi.

Questa patologia è caratterizzata da processi infiammatori localizzati nelle vene emorroidali che creano nodi nelle regioni del retto e dell'ano.

Nei casi avanzati, l'intestino trasmesso da queste vene può parzialmente uscire dall'ano.

Un'altra patologia caratteristica di questa zona, ma diagnosticata molto meno frequentemente delle emorroidi, è la comparsa di neoplasie di diversa eziologia.

Questi tumori possono essere polipi che possono essere eliminati durante la chirurgia endoscopica o il cancro del retto.

L'ultima patologia - cancro del colon-retto - richiede un trattamento obbligatorio ea lungo termine, durante il quale a una persona vengono prescritti corsi di chemioterapia e interventi mirati alla rimozione del tumore.

Il cancro del retto, che si trova nella prima fase del suo sviluppo, è considerato una malattia trattabile.

Il cancro nelle fasi successive dell'esistenza non può essere curato nel cento percento dei casi.

Come determinare che è ora di andare dal dottore? Vi sono numerosi sintomi specifici e non specifici che possono indicare una varietà di processi patologici che si verificano nell'area rettale. La presenza di almeno due o tre di loro è un motivo per una visita immediata alla clinica.

Sintomi inerenti alle patologie del retto:

  • grave disagio nell'area dichiarata, che ha un andamento recidivante;
  • dolori che accompagnano l'atto di defecare o sorgere da soli, senza essere legati a nessun processo specifico;
  • bruciore e prurito nella zona dello sfintere;
  • sanguinamento anale;
  • feci contenenti muco o inframmezzati di sangue;
  • costipazione prolungata;
  • segni di intossicazione generale del corpo, innescata da una lunga stagnazione di noduli di cibo in decomposizione e putrefatti all'interno del corpo;
  • instabilità psicoemotiva causata da costante disagio e dolore persistente, disturbando la persona che soffre del problema.

Dopo aver letto questo articolo, è possibile conoscere la struttura del retto umano e le funzioni che svolge nel corpo.

Se avverti qualche sintomo menzionato in questo paragrafo dell'articolo, allora non cercare di auto-medicare e in ogni caso non usare vari rimedi popolari senza consultare un medico.

La maggior parte dei brodi e dei cataplasmi, che presumibilmente aiutano dalle patologie dell'area dichiarata, dimostrano la loro incoerenza.

Il trattamento dei problemi che si presentano in questa area dovrebbe essere professionale e adeguato.

http://protrakt.ru/pryamaya-kishka/dlina.html

Quanti cm è il retto umano

Il retto svolge la funzione di defecazione, la funzione finale dell'intestino. Si trova nella parte posteriore del bacino e termina nella zona del cavallo.

Negli uomini, di fronte al retto, si trovano la ghiandola prostatica, la superficie posteriore della vescica, le vescicole seminali e le deferenti ampolle. Nelle donne, l'utero e il fornice vaginale posteriore si trovano di fronte al retto. Dietro il retto si trova accanto al coccige e al sacro.

Il bordo superiore dell'intestino si trova a livello del bordo superiore della terza vertebra sacrale.

Anatomia del retto

Il retto è la sezione finale dell'intestino crasso. Quando non è riempito, si formano pieghe longitudinali nella mucosa. Scompaiono quando l'intestino è disteso.

La lunghezza del retto non supera i 15 cm. Tre pieghe trasversali circondano la sua parte superiore. Il retto termina in area anorettale.

Il retto forma due curve. La curvatura sacrale è curvata in direzione della colonna vertebrale e perineale - nella direzione della parete addominale. Ci sono due sezioni del retto - il pelvico e il perineale. Il confine tra loro è il luogo di attaccamento del muscolo, sollevando l'ano. La sezione pelvica, situata nella cavità pelvica, è costituita da sezioni nampampolari e ampollari. L'ampolla ha la forma di un'ampolla con un'estensione a livello del sacro. Il retto perineale è anche chiamato canale anale (anale). Si apre fuori dall'ano.

Cappotto muscolare

Lo strato muscolare del retto è formato dagli strati circolari longitudinali e interni esterni. Le pieghe trasversali sono formate da muscoli circolari. Nello strato longitudinale sono le fibre dei muscoli, sollevando l'ano. Nel canale anale si formano 8-10 pieghe longitudinali, che si basano sulla muscolatura liscia e sul tessuto connettivo.

La sezione di uscita del retto è coperta anularmente dallo sfintere esterno muscolare dell'ano (sfintere arbitrario). Ad una distanza di 3-4 cm dall'ano, un ispessimento dei muscoli circolari forma un altro sfintere (involontario). Ad una distanza di 10 cm dall'ano, i muscoli circolari formano un altro sfintere involontario.

Rifornimento di sangue al retto

L'afflusso di sangue al retto viene eseguito dalle arterie del retto superiore e inferiore. L'arteria rettale superiore è una continuazione dell'arteria mesenterica inferiore e l'arteria rettale inferiore è un ramo dell'arteria cavità interna.

Il deflusso di sangue avviene attraverso le vene corrispondenti. Queste vene si formano nella parete del plesso del retto. Nella sottomucosa del canale anale, a livello dei lembi anali, si trova il tessuto vascolare cavernoso. Recenti studi hanno dimostrato in modo convincente che forma le emorroidi.

Nella mucosa sono noduli linfoidi singoli e ghiandole sebacee. Sul bordo della mucosa dell'intestino e della pelle ci sono ghiandole sudoripare e follicoli piliferi. La mucosa del retto ha una buona capacità di assorbimento. Questa qualità viene utilizzata per iniettare liquidi nutritivi e sostanze medicinali attraverso il retto attraverso supposte, clisteri e irrigazioni.

innervazione

In termini di funzioni eseguite, la parte più importante della muscolatura liscia del retto e del canale anale è lo sfintere interno. Fornisce una pressione residua nel lume del retto. L'attività motoria di questo sfintere è inibita ed eccitata dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico.

Funzioni del retto

Il retto ha due funzioni:

  • detenzione anale (accumulo di feci)
  • defecazione (evacuazione delle feci).

Attesa anale

La violazione della funzione di trattenere il contenuto intestinale del retto porta il più grande disagio alla persona e crea problemi sia di natura sociale che medica.

Nella posizione naturale, lo sfintere interno dell'ano è sempre ridotto.
Rilassa solo quando si estende il retto. Immediatamente dopo lo stiramento del retto e il rilassamento dello sfintere interno, si verifica un riflesso sfinterico ricorrente.

Mantenere il contenuto intestinale è una condizione normale ed è regolato inconsciamente. Tuttavia, è anche possibile un'influenza volitiva su questa funzione. Mantenere dipende dall'interazione di molti fattori.
Primo fra tutti è la consistenza delle feci nel retto e nel colon. Non meno importante è la coordinazione dell'attività dei muscoli circolari lisci e trasversali nella regione del canale anale. Naturalmente, l'integrità anatomica di tutti i componenti di questo processo è necessaria.

I muscoli lisci del canale anale, del retto e dello sfintere interno dell'ano rispondono alle irritazioni e ai riflessi locali trasmessi dal sistema nervoso autonomo.

I muscoli trasversali di uno sfintere arbitrario sono controllati dai centri del midollo spinale e del cervello. Questo viene fatto da fibre nervose centrifughe e centripete.

Quindi, qual è l'impatto maggiore sulla funzione di holding? Si presumeva che questo ruolo fosse diviso tra lo sfintere interno ed esterno dell'ano. Tuttavia, la dissezione dello sfintere interno interessa solo l'incontinenza del gas. E la dissezione dello sfintere esterno porta anche all'incontinenza dei gas e alla difficoltà di trattenere una grande quantità di feci liquide.

Si è scoperto che la funzione di mantenimento è determinata principalmente dallo stato del muscolo pubico-rettale, che supporta l'angolo anorettale richiesto. Se questo muscolo è danneggiato, si verifica grave incontinenza.

defecazione

La defecazione è un processo complesso che è regolato dal riflesso. È diviso in due fasi correlate:

Nella fase afferente, si forma il desiderio, e nella fase efferente c'è un rilascio di masse fecali.

L'impulso a defecare si verifica quando l'ammissione di feci dal colon sigmoideo al retto. Allo stesso tempo, mettono sotto pressione il muscolo retto pubico, nel quale sono presenti numerosi recettori. Le eccitazioni afferenti vengono trasmesse alla corteccia degli emisferi cerebrali. C'è un'influenza sulla formazione della voglia di defecare, può essere sia ritardare che migliorare il processo.

Al verificarsi di un desiderio, le masse fecali continuano a essere trattenute nel retto a causa degli sfinteri interni ed esterni. Lo svuotamento avviene in modo riflessivo ed è controllato da un impulso dal sistema nervoso centrale. Se, all'inizio del bisogno, la situazione è sfavorevole alla defecazione, allora una contrazione arbitraria dello sfintere esterno provoca un aumento del pavimento pelvico, l'angolo anorettale aumenta e le feci sono costrette a salire.

L'inibizione regolare del processo di defecazione all'inizio della stimolazione (contenzione volontaria), può portare all'interruzione delle funzioni regolatorie del corpo, che a sua volta porterà alla stitichezza.

L'effetto del sistema nervoso centrale su questo processo non è completamente compreso. Quindi incontinenza fecale incontrollabile può verificarsi come un fenomeno idiopatico, ma può verificarsi nella sclerosi multipla e altre malattie del sistema nervoso.

Negli anziani, la stitichezza può verificarsi a causa dell'indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico e del diaframma.

Un forte stress emotivo può causare un rilassamento involontario degli sfinteri interni ed esterni e portare a una violazione dell'atto di defecazione, noto come "malattia dell'orso".

L'aumento della pressione può anche essere causato dall'esposizione a sostanze tossiche sui recettori intestinali. In vari casi di avvelenamento, questo contribuisce alla rimozione accelerata di sostanze nocive dal corpo.

Malattie del retto

Come ogni organo umano, il retto può avere malattie funzionali e lesioni organiche. Inoltre, le malattie funzionali di altre parti dell'intestino disturbano anche il normale funzionamento del retto.

Cosa fare in modo che il retto sia sano

Un piccolo insieme di regole riduce significativamente la probabilità di lesioni del retto.

  1. Per osservare l'igiene
  2. Mangia abbastanza fibra, una quantità moderata di carne, alcool, condimenti piccanti.
  3. Non mangiare troppo a cena.
  4. Rafforzare i muscoli del bacino e del diaframma.
  5. Ogni giorno esegui un semplice esercizio. Spremi e rilassa i muscoli del perineo tutte le volte che sei.
  6. Cerca di non frenare l'impulso naturale di defecare, in modo da non far cadere i meccanismi regolatori del corpo.

Malattie non infiammatorie

La malattia più comune nella proctologia è emorroidi, in cui si verificano vene varicose dei nodi. Le cause sono uno stile di vita sedentario, un aumento cronico della pressione intra-addominale, una stipsi prolungata, una ridotta attività fisica. I segni delle emorroidi sono:

  • La formazione di nodi nell'area del cavallo.
  • Dolore durante lo svuotamento dell'intestino.
  • L'aspetto del sangue durante le feci.
  • Bruciore quando si è seduti.

Il collegamento del dolore acuto è caratteristico della trombosi delle emorroidi.

Fessure anali - difetto della membrana della mucosa del retto, che è più comune nelle donne. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura. La causa delle crepe è spesso una lesione meccanica sullo sfondo del processo infiammatorio. Il dolore è associato all'irritazione dei recettori nella zona delle crepe durante i movimenti intestinali. Con patologia cronica è caratterizzata da dolore costante. Potrebbe esserci un rilascio di sangue rosso dalle feci.

Il prolasso del retto è associato ad un aumento della pressione intra-addominale e dei muscoli del pavimento pelvico deboli. La malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Sensazione di corpo estraneo nel canale posteriore.
  • Falsa spinta ad agire contro la defecazione.
  • Incapacità di mantenere gas e feci.
  • Dolore nel perineo, che si estende a organi ravvicinati.

Devi sempre stare in guardia per non perdere le malattie oncologiche del retto. Sintomatologia dei loro sintomi pigri, più comuni, come perdita di peso, febbre di basso grado, debolezza e uno stato rotto. Con un processo molto avanzato, il sangue nelle feci è caratteristico.

L'aumento della quota di omosessualità tra la popolazione ha influenzato l'aumento del numero di casi di lesioni ano, infiammazione cronica, che porta ulteriormente a varie malattie.

Le malformazioni di solito vengono rilevate alla nascita, il loro trattamento viene eseguito chirurgicamente.

Dato il gran numero di sintomi di malattie e la loro somiglianza tra loro, è difficile tracciare una linea precisa e stabilire le cause corrette del dolore e la diagnosi:

Quanti metri di lunghezza è il colon negli umani?

L'intestino tenue è seguito dalla sua sezione spessa, la cui lunghezza media raggiunge 1,5 m, e il diametro del lume è 7-13 cm. Al confine tra loro è il cieco, arricchito con microflora. Sintetizza vitamine, enzimi, aminoacidi. Le principali funzioni dell'intestino crasso: assorbimento di acqua da residui non digeriti e formazione di masse fecali.

Quanti metri di lunghezza è il retto

La sezione spessa è costituita dal colon, dal sigma e dal retto. La lunghezza della sezione più bassa raggiunge i 18 cm e la larghezza varia da 4 cm a 7 cm La mucosa del retto non contiene villi, ma ci sono molte cripte.

Funzione intestinale

Il cibo si muove attraverso l'intestino a causa di contrazioni ondulatorie - la peristalsi. Digestato in esso a causa di succo intestinale. Gli enzimi della bile e del pancreas partecipano attivamente al processo di decomposizione di sostanze organiche complesse.

Gli abitanti microscopici della parte inferiore del canale alimentare, ad esempio, E. coli, danno un certo contributo ai processi di digestione e alla produzione di vitamine. Formano una biocenosi dominata da batteri benefici. Lo spostamento dell'equilibrio verso la microflora patogena si chiama dysbacteriosis e conduce all'indigestione. Sviluppato assumendo antibiotici.

L'intestino è considerato una parte importante del sistema immunitario insieme a milza, midollo osseo e linfonodi. Qui vengono sintetizzate speciali immunoglobuline, si formano linfociti T che forniscono l'immunità cellulare.

L'infiammazione dell'intestino tenue e crasso (enterite e colite, rispettivamente) porta a dolore parossistico, diarrea e costipazione. Accompagnato da perdita di peso, debolezza, perdita di capelli, gengive sanguinanti, unghie fragili.

Intestino sano - un pegno di benessere e longevità.

Informazioni generali

Il retto è una delle parti principali del sistema intestinale.

È la parte finale del tratto digestivo, che è responsabile dei processi di evacuazione finale delle feci dal corpo umano.

Le dimensioni del retto negli uomini e nelle donne non differiscono molto l'una dall'altra e possono variare tra i tredici ei ventitré centimetri.

La sua lunghezza, piuttosto, non dipende dal sesso di un adulto, ma dalla sua carnagione e costituzione.

Nelle persone di grandi dimensioni (da non confondere con quelle "piene"), la lunghezza di questo intestino sarà più lunga, e in uomini e donne magri - meno.

La lunghezza dell'intestino nei bambini è più piccola, ma aumenta gradualmente con la loro maturazione.

Il diametro dell'area in esame può anche variare a seconda della struttura della persona e su vari fattori patologici.

Il diametro normale del retto umano varia da due a mezzo e sette e mezzo centimetri.

Le sue pareti sono elastiche, quindi possono allungarsi e assottigliarsi entro i limiti indicati.

È un errore pensare che il retto abbia una struttura diretta. In effetti, quest'area del tubo digerente ha due curve.

La prima curva è chiamata "sacrale" per il fatto che la sua direzione "punta" nella direzione delle ossa sacrali del coccige.

La seconda curva di un retto porta il nome «perineal» per la ragione che la sua curva è diretta verso un'inforcatura.

Il retto di un adulto e di un bambino ha tre sezioni sin dai primi giorni della sua vita. Ognuno di essi ha le sue dimensioni specifiche.

La parte inferiore di questa area è la più stretta e conduce direttamente all'ano, quindi è chiamato il canale "perineale" o "anale". La lunghezza del dipartimento non supera i quattro centimetri.

La sezione centrale dell'area in esame è un canale, chiamato "ampulyarny".

La sua lunghezza va da dieci a dodici centimetri, ha la struttura più ampia rispetto alle altre due sezioni.

La lunghezza della terza sezione, detta "sopra-normale", non supera i sei centimetri.

Se nel corso di una diagnostica finalizzata allo studio dello stato del sistema intestinale di una persona, risulta che l'area in questione ha dimensioni più grandi o più piccole della norma, quindi questo fatto può indicare la presenza di qualsiasi processo patologico che si verifica nel suo corpo.

Malattie caratteristiche che possono alterare le mucose della zona in esame e provocare l'aumento delle dimensioni sono le emorroidi e vari processi tumorali, sia benigni che maligni.

Funzioni del retto

Come accennato in precedenza, il retto umano ha la funzione più importante, ovvero l'evacuazione tempestiva delle feci dal corpo umano.

Il tessuto muscolare, che è avvolto nelle pareti di questo intestino, fa alcuni movimenti di taglio, spingendo le masse fecali allo sfintere.

Se ci sono problemi, per esempio, emorroidi, cisti o neoplasie tumorali, le feci potrebbero non lasciare sempre il corpo umano in modo tempestivo.

Bloccati nel retto, le masse fecali iniziano a decomporsi e marciscono, avvelenando il corpo con un gran numero di tossine che influiscono negativamente sulla salute umana.

Pertanto, è impossibile ignorare i problemi che sorgono nell'area rettale. Quando compaiono le prime difficoltà, se c'è il desiderio di avere un movimento intestinale, non dovresti essere trattato a casa e consultare immediatamente un medico.

I proctologi (in alcuni casi i gastroenterologi) sono impegnati a risolvere problemi localizzati in quest'area.

Questi medici ospitano cliniche comunali o private.

Iscriversi a un appuntamento con loro è la cosa migliore che puoi fare per risolvere il problema il prima possibile o almeno mitigare in modo significativo i sintomi acuti, il che apporta le proprie modifiche al tuo stile di vita abituale.

Nonostante il fatto che il retto finisca con un foro passante, progettato dalla natura per lo scarico dei rifiuti alimentari del corpo, questo intestino non è un canale attraverso.

Il tessuto muscolare, che si trova sotto la mucosa di questo intestino, consente a una persona di trattenere i grumi di cibo trasformati all'interno del corpo per qualche tempo.

Questo processo è realizzato a causa del ruolo statistico del retto. Il secondo ruolo di questo intestino è chiamato "dinamico" - consente di evacuare le masse fecali.

Il corpo di una persona sana svolge facilmente la funzione di dissuasione e evacuazione delle feci.

Se ci sono malfunzionamenti nel sistema intestinale, per esempio, incontinenza di noduli alimentari trasformati o, al contrario, falsi desideri di defecare quando il serbatoio è vuoto, allora possiamo parlare di disfunzione completa o parziale di questa zona.

Il funzionamento improprio del sistema intestinale e dello sfintere anale è una ragione per il trattamento immediato da parte del medico.

La causa di tali disfunzioni può essere varie malattie negli uomini e nelle donne che devono essere bloccati o trattati all'inizio del loro aspetto.

È importante capire che i malfunzionamenti nel funzionamento del retto possono portare a cambiamenti nel lavoro di altri sistemi corporei.

Se non tratti particolari malattie di quest'area, allora puoi provocare una grave infiammazione dell'intero sistema intestinale, che si trasformerà in sepsi.

Malattie che provocano disfunzione rettale

Come accennato in precedenza, ci sono un certo numero di malattie specifiche in grado di produrre disfunzione dell'area rettale e interrompere il suo normale funzionamento.

La maggior parte di queste malattie ha un decorso cronico e non sempre è possibile affrontare con successo un trattamento medico o chirurgico.

Se hai qualche malattia che disturba il lavoro dell'area in questione, allora non mettere fine al tuo stato di salute, ma contatta i tuoi medici e assicurati che prescrivano un trattamento adeguato per il problema.

Anche se non è in grado di risolvere completamente il problema principale che provoca la disfunzione del retto, attenuerà significativamente i sintomi e ti permetterà di tornare al ritmo abituale della vita.

La malattia più comune che si verifica nella zona rettale è emorroidi.

Questa patologia è caratterizzata da processi infiammatori localizzati nelle vene emorroidali che creano nodi nelle regioni del retto e dell'ano.

Nei casi avanzati, l'intestino trasmesso da queste vene può parzialmente uscire dall'ano.

Un'altra patologia caratteristica di questa zona, ma diagnosticata molto meno frequentemente delle emorroidi, è la comparsa di neoplasie di diversa eziologia.

Questi tumori possono essere polipi che possono essere eliminati durante la chirurgia endoscopica o il cancro del retto.

L'ultima patologia - cancro del colon-retto - richiede un trattamento obbligatorio ea lungo termine, durante il quale a una persona vengono prescritti corsi di chemioterapia e interventi mirati alla rimozione del tumore.

Il cancro del retto, che si trova nella prima fase del suo sviluppo, è considerato una malattia trattabile.

Il cancro nelle fasi successive dell'esistenza non può essere curato nel cento percento dei casi.

Come determinare che è ora di andare dal dottore? Vi sono numerosi sintomi specifici e non specifici che possono indicare una varietà di processi patologici che si verificano nell'area rettale. La presenza di almeno due o tre di loro è un motivo per una visita immediata alla clinica.

Sintomi inerenti alle patologie del retto:

  • grave disagio nell'area dichiarata, che ha un andamento recidivante;
  • dolori che accompagnano l'atto di defecare o sorgere da soli, senza essere legati a nessun processo specifico;
  • bruciore e prurito nella zona dello sfintere;
  • sanguinamento anale;
  • feci contenenti muco o inframmezzati di sangue;
  • costipazione prolungata;
  • segni di intossicazione generale del corpo, innescata da una lunga stagnazione di noduli di cibo in decomposizione e putrefatti all'interno del corpo;
  • instabilità psicoemotiva causata da costante disagio e dolore persistente, disturbando la persona che soffre del problema.

Dopo aver letto questo articolo, è possibile conoscere la struttura del retto umano e le funzioni che svolge nel corpo.

Se avverti qualche sintomo menzionato in questo paragrafo dell'articolo, allora non cercare di auto-medicare e in ogni caso non usare vari rimedi popolari senza consultare un medico.

La maggior parte dei brodi e dei cataplasmi, che presumibilmente aiutano dalle patologie dell'area dichiarata, dimostrano la loro incoerenza.

Il trattamento dei problemi che si presentano in questa area dovrebbe essere professionale e adeguato.

Il retto fa parte dell'intestino crasso.

Il retto si trova nella cavità pelvica, situata sulla sua parete posteriore, formata dal sacro, dal coccige e dalla parte posteriore dei muscoli del pavimento pelvico. La sua lunghezza è di 14-18 cm.
Il retto è la sezione terminale del colon e il tratto digestivo in generale. Il suo diametro varia da 4 cm (a partire dal colon sigmoideo) a 7,5 cm nella parte centrale (ampolla) e si restringe nuovamente alla fessura a livello dell'ano.

ano

L'ano - la parte finale del retto - è l'apertura esterna del canale anale. Normalmente, l'ano è un solco simile a una fessura che conduce al canale anale.

L'ano può essere profondo, a forma di imbuto con muscoli glutei ben sviluppati, che è più comune negli uomini, o piatto, anche pochi a farsi avanti, che è più caratteristico delle donne. Appiattire le donne contribuisce al rilassamento dei muscoli del perineo dopo il parto, il prolasso del retto, la perdita di contrattilità dei muscoli che sollevano l'ano.

La pelle che circonda l'ano è pigmentata e rugosa, che è dovuta alla funzione della porzione sottocutanea dello sfintere esterno e al muscolo che raggrinzisce la pelle dell'ano. La pelle della regione perianale contiene i soliti elementi ghiandolari della pelle e delle ghiandole perianali (apocrine ed eccrine).
Il diametro del canale anale varia da 3 a 6 cm. La copertura epiteliale delle pareti del canale anale diventa gradualmente più sottile e termina sulla linea dentata, andando nella mucosa rettale.

L'anoderma è un tessuto con una superficie liscia e grigia, leggermente vascolarizzato, ma estremamente sensibile a causa delle numerose terminazioni nervose libere che forniscono sensibilità al dolore, tattile e alla temperatura. Gli impulsi di queste terminazioni attraverso le fibre dei nervi genitali e del midollo spinale raggiungono la corteccia cerebrale.

Con una scansione delle dita, il limite superiore dello sfintere interno (muscolo circolare) può essere chiaramente definito. Alla palpazione della parete posteriore del canale viene anche determinato il limite inferiore dello sfintere interno dell'ano. Alla palpazione del margine inferiore dell'ano, è possibile determinare la porzione sottocutanea dello sfintere esterno, che ha la forma di un'ellisse, allungata nella direzione antero-posteriore.

Canale anale

La lunghezza del canale anale è di 3-5 cm. Il canale anale è collegato con organi adiacenti. Sulla parete frontale, è associato a formazioni muscolari e fibrose della parte membranosa e del bulbo uretrale, l'apice della ghiandola prostatica, la fascia del diaframma urogenitale o la vagina.
Le terminazioni nervose, il sistema linfatico e il vascolare con corpi cavernosi sono abbondantemente situati nello strato sottomucoso del canale.

Sfintere interno

Lo sfintere interno - lo strato successivo del muro del canale anale - è un ispessimento della muscolatura liscia circolare del retto e ne è la continuazione. Termina con un bordo arrotondato di 6-8 mm sopra il livello dell'apertura esterna dell'ano e 8-12 mm sotto il livello delle valvole dell'ano. Lo spessore dello sfintere interno varia da 0,5 a 0,8 e anche 1,2 cm, lunghezza - da 3 a 3,6 cm.
Parte delle fibre dello sfintere interno si collega al centro del tendine del perineo e negli uomini con i muscoli lisci della parte membranosa dell'uretra. È stato dimostrato l'effetto di innervazione simpatica sull'aumento del tono dello sfintere interno con rilassamento simultaneo dei muscoli rettali.

Sfintere esterno

Lo sfintere esterno si trova all'esterno, circondando lo sfintere interno. Lo sfintere esterno è costituito da muscolatura striata. Si diffonde al di sotto di quello interno, fissandosi alla pelle dell'ano. L'interposizione degli sfinteri interni ed esterni assomiglia a tubi telescopici retrattili.
Parte dell'apparato di bloccaggio del retto sono i muscoli del diaframma del bacino e in primo luogo i muscoli che sollevano l'ano.
Il retto, che partecipa attivamente all'evacuazione dei contenuti intestinali, svolge simultaneamente una funzione di riserva. La conservazione dei contenuti intestinali è fornita da tutti i numerosi componenti che coordinano il lavoro dell'apparato di bloccaggio del retto, che include non solo la componente muscolare, ma anche l'attività sensoriale e motoria del canale anale e la cute dell'area perianale, del retto e del colon sigmoideo.

Il retto è la sezione finale del colon e del tratto gastrointestinale. Lo scopo del retto è l'accumulo di digestione dei rifiuti - le feci e la loro evacuazione dal corpo

Anatomia del retto.

La lunghezza del retto presenta differenze individuali significative e in media lo è

15 cm, il suo diametro

2,5 h 7,5 cm Nel retto ci sono due parti: l'ampolla del retto e il canale anale (anale). L'ampolla del retto si trova nella cavità pelvica di fronte al sacro e al coccige. Il canale anale è nel mezzo del perineo. Situato di fronte al retto: negli uomini, la ghiandola prostatica, la vescica, le vescicole seminali e le ampolle dei dotti deferenti destri e sinistri, nelle donne, l'utero e la vagina. Il canale anale si apre verso l'esterno con un'apertura anale (anale).

I medici ritengono che per motivi pratici sia più conveniente dividere il retto in cinque sezioni:

1. reparto nadampularny (o rettosigmoideo),
2. parte superiore del dipartimento,
3. dipartimento sredneamplyarny
4. parte inferiore e
5. sezione perineale.

Il retto, contrariamente al nome, forma delle pieghe. Si tratta di piegature permanenti sul piano sagittale e di curve non permanenti e mutevoli sul piano frontale. Sagittale prossimale curvatura posteriore convessa e corrisponde alla concavità del sacro. È anche chiamato la curvatura sacrale del retto. Curva distale sagittale diretta in avanti. Si trova nello spessore del cavallo a livello del coccige. È anche chiamato il cavallo perineale.
La parte prossimale del retto è coperta da peritoneo da tutti i lati (posizione intraperitoneale). La parte centrale del retto è ricoperta da peritoneo su tre lati (posizione meperitoneale). La parte distale non ha copertura sierosa (posizione retro o extraperitoneale).
Alla congiunzione del colon sigmoideo nel retto, c'è lo sfintere sigmettale, lo sfintere di O'Bamrn-Pirogov-Muttier. La sua base è un fascio circolare di fibre muscolari lisce e una struttura ausiliaria è un'ampia piega circolare di muco attorno all'intera circonferenza dell'intestino (vedi: sfinteri dell'apparato digerente). Altri tre sfintere uno dopo l'altro si trovano lungo il retto.

1. Lo sfintere rettale (terzo) prossimale (sinonimo: sfintere di Nelaton) ha fondamentalmente un fascio circolare di fibre muscolari lisce. La sua struttura ausiliaria è una piega circolare di muco lungo l'intera circonferenza dell'intestino.
2. Lo sfintere involontario interno del retto è una struttura rettale chiaramente visibile situata nella regione di flessione rettale perineale, che termina distalmente a livello della giunzione degli strati superficiali e sottocutanei dello sfintere esterno dell'ano (vedi diagramma 2). La sua base è l'ispessimento del fascio circolare interno, a spirale e longitudinale delle fibre muscolari lisce del retto. Lunghezza dello sfintere

1,5 h 3,5 cm di spessore

5 h 8 mm. La parte prossimale di questo sfintere passa nello strato muscolare circolare del retto. Le fibre dello strato muscolare longitudinale possono essere tessute nella parte distale dello sfintere, che possono anche essere intrecciate nello sfintere esterno dell'ano e collegate alla pelle del passaggio posteriore. Lo sfintere interno del retto è solitamente più sottile nelle donne rispetto agli uomini e diventa più spesso con l'età. Può anche ispessirsi con alcune malattie (costipazione).
3. Lo sfintere rettale esterno (arbitrario) si trova nell'area del pavimento pelvico. La base dello sfintere esterno è un muscolo striato, che è una continuazione del muscolo pubico-retto. La lunghezza di questo sfintere

2,5 h 5 cm Lo sfintere esterno ha tre strati muscolari. Lo strato sottocutaneo consiste di fibre muscolari anulari. Lo strato superficiale è una collezione di fibre muscolari ellittiche che si uniscono in un muscolo che si attacca al coccige da dietro. Lo strato profondo è collegato al muscolo pubico-rettale. Le strutture ausiliarie dello sfintere arbitrario esterno sono formazioni artero-veneree, tessuto cavernoso, rete del tessuto connettivo. Gli sfinteri rettali forniscono un atto di defecazione.
La parte del retto, situata nella cavità pelvica, a livello del sacro ha un'estensione. È chiamato il retto. La parte del retto che attraversa il perineo ha un diametro più piccolo ed è chiamata canale backprochal (anale). Il canale ascellare posteriore ha un'apertura di apertura verso l'esterno - l'ano (ano).

Circolazione sanguigna e circolazione linfatica nel retto

Il retto si nutre di sangue arterioso che scorre attraverso i rami dell'arteria rettale superiore (ramo dell'arteria mesenterica inferiore), così come le arterie del retto medio e inferiore (ramo dell'arteria iliaca interna). Il sangue venoso scorre dal retto attraverso la vena del retto superiore nella vena mesenterica inferiore e quindi nel sistema delle vene portale. Inoltre, il sangue venoso scorre dal retto lungo le vene centrali e inferiori del retto nelle vene iliache interne e quindi nel sistema della vena cava inferiore. I vasi linfatici del retto sono diretti verso i linfonodi interni ileali (sacrali), sub-podortali e superiori del retto.

Innervazione del retto

L'innervazione parasimpatica del retto viene effettuata dai nervi interni pelvici. L'innervazione simpatica viene eseguita dai nervi simpatici del plesso rettale superiore (parte del plesso mesenterico inferiore) e dal plesso del retto medio e inferiore (parte del plesso superiore e inferiore del plesso).
Una certa somiglianza nello sviluppo, nella morfologia e nelle funzioni della sezione iniziale del tratto gastrointestinale - l'esofago e la sezione finale del tratto gastrointestinale - del retto, e le differenze essenziali tra l'esofago e il retto dal resto del tratto gastrointestinale attira l'attenzione.

Topografia del retto

Il retto si trova anteriormente al sacro e coccige. Negli uomini, il retto, con il suo reparto privo di peritoneo, ventralmente (anteriormente) adiacente alle vescicole seminali e ai vasi deferenti, così come alla parte della vescica che giace tra di loro che non è coperta dal peritoneo. Ancora più distalmente, il retto è adiacente alla ghiandola prostatica. Nelle donne, il retto confina a livello ventrale con l'utero e la parete vaginale posteriore per tutta la sua lunghezza. Il retto è separato dalla vagina da uno strato di tessuto connettivo. Tra la propria fascia del retto e la superficie anteriore del sacro e il coccige non ci sono forti ponti fasciali. Questa caratteristica della morfologia rende possibile durante le operazioni chirurgiche di separare e rimuovere il retto insieme alla sua fascia, che comprende i vasi sanguigni e linfatici.

http://vospaleniekishechnika.life/pryamaya-kishka/skolko-sm-pryamaya-kishka-u-cheloveka.html

Pubblicazioni Di Pancreatite