Quanto puoi vivere con il cancro del pancreas in diverse fasi?

Negli Stati Uniti, Aretha Franklin, la regina dell'anima, morì di cancro al pancreas. Su cosa sia pericolosa la malattia e come riconoscerla in tempo, dice "Gazeta.ru".

  • Aretha Franklin parlando a New York, 2009
  • Aretha Franklin, 1973
  • Aretha Franklin parla alla cerimonia di inaugurazione del presidente americano Barack Obama, 2009
  • Aretha Franklin, 1972
  • Aretha Franklin e Luciano Pavarotti, 1998
  • Aretha Franklin parlando a Las Vegas, 1969
  • Aretha Franklin e il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, 1999
  • James Brown e Aretha Franklin si esibiscono in una discoteca a Detroit nel 1987
  • Aretha Franklin a New York, 2011
  • L'ultimo discorso di Aretha Franklin, New York, novembre 2017

Negli Stati Uniti, "Queen of Soul" di Aretha Franklin è morta - la prima donna il cui nome è stato registrato nella Rock and Roll Hall of Fame. Nel novembre 2008, la rivista Rolling Stone la dichiarò la più grande cantante della storia. Franklin aveva 76 anni, gli ultimi otto di loro ha lottato con il cancro del pancreas.

"Areta ha contribuito a definire l'esperienza americana", ha twittato l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. - Nella sua voce, potremmo sentire la nostra storia, in ogni sua sfumatura - la nostra forza e il nostro dolore, le nostre tenebre e la nostra luce, la nostra ricerca di redenzione e il nostro rispetto duramente conquistato. Possa la Regina dell'anima riposare in pace ".

Il cancro al pancreas è piuttosto raro. Secondo le previsioni del National Cancer Institute degli Stati Uniti, nel 2018 verrà diagnosticato in circa 55 mila americani, che rappresentano solo il 3,2% dei nuovi casi di cancro. Tuttavia, di queste persone morirà più di 44 mila - cinque anni di sopravvivenza con carcinoma pancreatico non superiore all'8-9%.

Nella struttura delle malattie oncologiche della popolazione della Russia, secondo il Ministero della Salute, nel 2015 il cancro del pancreas è stato del 3,3%.

Il numero assoluto di nuovi casi nel 2015 è stato di 8791 casi tra la popolazione maschile e 8924 casi tra la popolazione femminile.

L'età media degli uomini malati è 64,6 anni, le donne - 70,3 anni. Negli uomini, il cancro del pancreas è più comune e occupa il nono posto nella struttura di incidenza generale del cancro, nelle donne - il decimo.

I fattori di rischio comuni includono consumo di alcol, fumo, abbondanza di cibi grassi e piccanti, diabete, cirrosi epatica, pancreatite cronica, bassa attività fisica. Nel 10% dei pazienti con cancro del pancreas, lo sviluppo della malattia è associato alla presenza di sindromi ereditarie note. I più comuni sono la sindrome di Peutz-Jeghers (una malattia benigna manifestata nella formazione di polipi nell'intestino tenue e crasso), la sindrome di Lynch (una malattia geneticamente determinata in cui si osserva lo sviluppo di tumori maligni del colon) e la sindrome ereditaria del cancro al seno e ovarico associata a mutazioni Geni BRCA.

In una fase precoce, il cancro del pancreas mostra sintomi simili a quelli di molte altre malattie. Tra questi: costipazione - 13%, debolezza - 23%, malessere generale e distensione addominale - 31%. Lo sviluppo del diabete maschera spesso questa malattia. A volte le persone sospettano un'ulcera allo stomaco o una malattia della colecisti. Sintomi più specifici del cancro del pancreas si distinguono per la localizzazione del tumore nel pancreas.

I principali sintomi del cancro del pancreas sono il dolore e l'ittero. Sono annotati nel 90% di pazienti. L'ittero è un segno di un tumore maligno della ghiandola pancreatica. Di regola, l'ittero è accompagnato da feci leggere, urine scure, prurito.

Il cancro al pancreas è astuto - spesso i primi sintomi compaiono solo negli ultimi stadi, quando il tumore schiaccia gli organi adiacenti, porta alla sovrapposizione dei dotti e dell'intossicazione del corpo con i prodotti del collasso del tumore.

Ultrasuoni e tomografia computerizzata sono utilizzati per rilevare i tumori. Questi metodi consentono di visualizzare non solo la prevalenza della massa tumorale primaria, ma anche di valutare la presenza di metastasi e comorbidità. Per chiarire la diagnosi, viene utilizzata una biopsia tumorale.

Nel trattamento del cancro del pancreas, l'intervento chirurgico ha senso solo in assenza di metastasi. Usato anche radioterapia e chemioterapia. La prognosi è scarsa - anche dopo l'intervento chirurgico, l'aspettativa di vita dei pazienti di solito non supera i due anni.

Oggi, la medicina non tratta efficacemente il cancro del pancreas nelle fasi successive, quindi la terapia è per lo più sintomatica.

Quasi sempre, il cancro del pancreas si presenta con adenocarcinoma, ma a volte un tumore è formato da cellule neuroendocrine (che producono ormoni). Un tale tumore è curabile molto meglio. Era un tumore neuroendocrino che il fondatore di Apple Steve Jobs aveva e aveva tutte le possibilità di recuperare, ma invece di aiuto medico decise di ricorrere a fitoterapia, agopuntura, viaggi a medium e altri metodi alternativi. Quando è andato dai medici, il tumore aveva già metastatizzato nel fegato. I medici hanno combattuto per la sua vita per i prossimi sette anni, ma la malattia era più forte.

Nel 2017, gli scienziati hanno scoperto che quattro geni determinano la sopravvivenza per il cancro del pancreas. Le mutazioni in esse riducono le possibilità di sopravvivenza, e più i geni sono colpiti, minori sono le possibilità. Il materiale per lo studio era il tessuto tumorale di 356 pazienti, molti dei quali sono stati trattati in ospedali presso istituti di ricerca, tra cui l'Università di Rochester e lo Stanford Institute of Oncology. Gli scienziati hanno estratto il DNA dal tessuto tumorale e dal tessuto sano adiacente.

I ricercatori hanno prestato attenzione all'attività dei geni KRAS, CDKN2A, SMAD4 e TP53. L'analisi ha mostrato che nei pazienti con 3-4 di questi geni sono stati modificati, il tasso di sopravvivenza globale era inferiore e la remissione era più breve rispetto a quelli che sono passati a due geni.

In particolare, la sopravvivenza annuale nei pazienti con mutazioni 1-2 geni era del 14,1%, e tra quelli le cui mutazioni sono state rilevate in quattro geni - solo l'8,2%. In generale, il cambiamento in ciascuno dei geni ha ridotto il tasso di sopravvivenza a due anni del 6-20%, quello dei cinque anni, di quasi il 50%.

L'uso di dati genetici predicherà in modo più accurato come si svilupperà la malattia in un singolo paziente, si aspettano i ricercatori.

Anche per la diagnosi del cancro del pancreas nelle prime fasi sono stati sviluppati due nuovi metodi. Uno di questi è l'analisi delle vescicole extracellulari - piccole vescicole formate da cellule tumorali e circolanti nel sangue. Queste vescicole contengono proteine ​​e materiale genetico, spesso corrispondente a un tumore.

Un altro gruppo di ricercatori ha creato un'applicazione mobile che consente alle persone di condurre uno screening indipendente per il cancro del pancreas e altre malattie - semplicemente prendendo un selfie ordinario. L'applicazione BiliScreen utilizza una fotocamera per smartphone, speciali algoritmi di elaborazione video e strumenti di apprendimento automatico per catturare l'aumento del contenuto di pigmento bilirubinico nella sclera, il guscio proteico dell'occhio. Il superamento dei livelli normali di bilirubina porta alla comparsa di una caratteristica tonalità giallastra.

Secondo i medici, negli adulti la sclera è più sensibile della pelle ai cambiamenti nel livello di bilirubina, che può essere un precursore del cancro del pancreas, dell'epatite e della sindrome di Gilbert. Inoltre, in contrasto con il colore della pelle, i cambiamenti nella tonalità della sclera sono più permanenti nei rappresentanti di diverse razze e gruppi etnici.

http://www.gazeta.ru/science/2018/08/17_a_11899387.shtml

Quanti vivono con il cancro del pancreas?

La prognosi per la vita in tutti i tipi di malattie maligne del pancreas (RV) dipende da una diagnosi tempestiva. Solo nel 10% di tutti i casi di cancro può essere rilevata la patologia nelle prime fasi. Ciò è dovuto al decorso asintomatico della malattia. È determinato nelle fasi in cui si verificano le metastasi, che colpiscono organi, vasi, nervi vicini o lontani. Con l'avvento di nuovi reclami, spesso non correlati al pancreas, o il deterioramento delle condizioni generali, il paziente sta cercando assistenza medica. E solo allora può essere rilevato un tumore maligno del pancreas, ma già in uno stadio molto avanzato.

Circa la sopravvivenza nel cancro del pancreas può essere discusso solo dopo una diagnosi completa e l'identificazione degli organi colpiti da metastasi.

Cosa causa il cancro al pancreas?

Nonostante il fatto che lo studio del cancro del pancreas sia condotto molto attivamente a causa della sua importanza sociale, determinata dal grave decorso progressivo, dal basso tasso di sopravvivenza dei pazienti e dall'alta mortalità, le cause esatte della malattia non sono ancora chiare. Si ritiene che il danno genetico al cancro del pancreas, causando la mutazione delle cellule e la loro rapida divisione con la formazione di tessuto scarsamente differenziato. Fino alla fine di questo problema non è stato studiato, ma i fattori di rischio identificati che possono innescare lo sviluppo di un tumore maligno nel pancreas. Il principale di essi è lo stile di vita, tra cui:

  • tabagismo e abuso di alcol;
  • dieta malsana;
  • obesità e adynamia.

Anche i trigger sono:

  • ereditarietà;
  • età dopo 55 anni;
  • razza (spesso il cancro del pancreas si presenta nei neri che negli europei o negli asiatici);
  • la presenza di neoplasie benigne (adenoma, cisti);
  • contatto con i rischi professionali.

La causa psicosomatica del cancro è discussa: la malattia appare sullo sfondo di esperienze profonde a lungo termine. Ma l'opinione dei medici delle principali specialità impegnate nel trattamento della patologia del cancro su tale origine del cancro è ambigua.

Se una persona con malattie dell'apparato digerente è esposta a questi fattori (pancreatite cronica o acuta con necrosi pancreatica, colecistite calcificante, patologia epatica, chirurgia dello stomaco e duodeno nella storia), aumenta la probabilità di sviluppare una tale patologia. È difficile determinare quanto il paziente vivrà con il cancro e anche a prevedere con quale rapidità possa morire, anche dopo aver condotto una diagnosi completa. Solo quando vengono rilevati gli stadi finali della malattia, quando i focolai tumorali secondari si sono sviluppati a causa delle massicce metastasi, diventa chiaro che la persona vivrà, nel migliore dei casi, per diversi mesi in terapia di mantenimento.

Il tempo dai primi sintomi alla morte

Il carcinoma della prostata è caratterizzato da una prognosi estremamente negativa e bassa sopravvivenza, che sono determinati dallo stadio della malattia: più tardi viene rilevato il tumore, peggiore è la prognosi. Secondo l'American Cancer Society (ACS), dopo aver verificato la diagnosi, il paziente vive da circa 5 a 23 mesi. Questa prognosi si verifica nel 50% delle persone dopo una diagnosi di successo nel primo periodo, quando non ci sono metastasi, il tumore non si diffonde oltre i confini del pancreas e il trattamento chirurgico è possibile. Si allungherà e faciliterà l'esistenza del paziente.

In generale, la mortalità per carcinoma della prostata è registrata nel 95% dei casi della malattia. Il tasso di sopravvivenza su 5 anni è di circa l'1%. L'aspettativa di vita dipende direttamente dallo stadio della malattia:

  • nella fase iniziale, quando il tumore è ancora curabile, quando il tumore viene rimosso mediante radioterapia e chemioterapia, il tempo di sopravvivenza aumenta fino a 2-5 anni;
  • nelle fasi finali, quando i fuochi secondari appaiono in molti organi, mesi.

Stadio 1: un tumore con una dimensione di 0,5-1,5 cm è localizzato nel parenchima della ghiandola, non estendendosi oltre i suoi limiti. Efficace trattamento chirurgico. L'indicatore del tasso di sopravvivenza a 5 anni è del 60-65%.

Grazie ai moderni metodi medici, la rilevazione di un tumore è reale in questa fase, e quindi la prognosi sarà favorevole. Dopo la rimozione chirurgica del tessuto, una persona vive per molti più anni, la durata media è di 20-25 mesi.

Stadio 2: il tumore ha una dimensione di 2 cm, inizia la sua penetrazione negli organi vicini (duodeno, stomaco, colon) e linfonodi. L'intervento chirurgico è efficace nel 50% dei casi. Se la resezione non è possibile, vengono prescritti chemioterapia e radioterapia e la prognosi è del 12-15%. Tasso di sopravvivenza a cinque anni: 50-52%. Un paziente oncologico con questa diagnosi vivrà da 12 a 15 mesi.

Fase 3: la rimozione del tumore è possibile nel 20% dei casi. Entro 5 anni, il 41% dei pazienti rimane vivo. Con le controindicazioni esistenti per la chirurgia, il tasso di sopravvivenza per 5 anni è del 3%.

La rimozione del tumore è spesso impossibile a causa delle sue grandi dimensioni e della sua posizione. In questa fase, i vasi sanguigni grandi e i linfonodi vicini sono coinvolti nel processo patologico, la germinazione continua negli organi adiacenti.

La particolarità dello stadio 3 è la comparsa di intossicazione: la malattia diventa molto più grave. L'intervento chirurgico peggiora il decorso delle comorbidità esistenti e le condizioni generali del paziente. Lo scopo della terapia di combinazione porta a bloccare la diffusione delle metastasi e la crescita del tumore, prolungando leggermente la vita. L'uso della sola chemioterapia non modifica la durata della vita, ma arresta la crescita del tumore stesso. La prognosi è estremamente sfavorevole: il paziente può morire 10-12 mesi dopo che è stata stabilita la diagnosi di cancro.

Fase 4: senza trattamento, la persona muore dopo 6-8 mesi. Lo scopo della terapia combinata estende la vita fino a 10-15 mesi. Il decorso della malattia è caratterizzato da una grande dimensione della formazione e dalla penetrazione delle metastasi in organi distanti (fegato, polmoni, cervello, ossa). A causa della gravità della condizione, la quantità di aiuto è quella di eliminare il dolore e prendere misure per migliorare la qualità della vita. La sua durata media è di 4 mesi. Tasso di sopravvivenza a 5 anni - 4%.

Come puoi prolungare la vita del paziente?

Per aumentare la durata della vita, un grande ruolo è svolto dalla cura delle persone vicine e dal supporto psicologico. Inoltre, vengono applicate varie misure terapeutiche, a seconda della prevalenza del tumore e delle condizioni del paziente.

Trattamento palliativo chirurgico sotto forma di rimozione parziale del pancreas: una parte del tumore e il tessuto interessato adiacente sono asportati. Questo riduce le dimensioni della formazione e riduce il numero di metastasi.

Radioterapia: l'esposizione ai raggi X uccide le proteine ​​tumorali, stabilizzando il processo maligno.

La chemioterapia è prescritta a pazienti la cui condizione è valutata come soddisfacente. Sotto l'influenza dei citostatici, la divisione attiva delle cellule tumorali muore, una persona può vivere ancora per diversi mesi.

I farmaci narcotici sono utilizzati nella fase terminale per alleviare il dolore. Questa è una parte importante della terapia di mantenimento, poiché la progressione del processo oncologico aumenta l'intensità del sintomo del dolore.

I rimedi popolari usati dai pazienti in diversi stadi del cancro non possono sostituire i principali tipi di trattamento. In alcuni casi, possono essere utilizzati come supplemento alla terapia ufficiale.

Cosa influenza la sopravvivenza per il cancro del pancreas?

La sopravvivenza è il numero di pazienti, espresso in percentuale, che sopravvive per un periodo di tempo controllato (5, 10, 15 anni) dopo la verifica della diagnosi. In oncologia, viene utilizzato un tasso di sopravvivenza a cinque anni. I suoi indicatori sono stati calcolati 4-5 anni fa. Ma tenendo conto dello sviluppo della medicina durante questo periodo, la previsione attuale potrebbe essere migliore di quanto mostrato dalle statistiche.

La sopravvivenza dipende dal trattamento tempestivo da parte del medico. L'aspettativa di vita per il cancro del pancreas varia in media da 1 a 1,5 anni. La sua qualità può essere migliorata applicando trattamenti sintomatici e sollievo dal dolore di qualità.

I seguenti fattori influenzano l'esito del cancro:

  1. Età: la comparsa di cellule atipiche negli anziani porta a cambiamenti più estesi e gravi nel parenchima.
  2. Malattie concomitanti che compromettono in modo significativo il benessere del paziente.
  3. Immunità: l'alta resistenza del corpo aumenta il tempo di vita.

La posizione del tumore nella ghiandola

Un tumore canceroso colpisce tutte le parti del pancreas: testa, corpo, coda. Le condizioni del paziente, il periodo di sopravvivenza, il tasso di diffusione delle metastasi dipendono dalla sua posizione. La lesione più frequente e grave è un tumore alla testa. È il 65% dei casi nella struttura del cancro della lesione del pancreas. Nel 10% il corpo è coinvolto nel processo, approssimativamente nel 5-9% della neoplasia si sviluppa nella coda, nel 20% il cancro colpisce il pancreas per tutta la sua lunghezza (posizione multicentrica).

Non solo il benessere del paziente, ma anche i possibili metodi di trattamento, e la lunga aspettativa di vita dipendono dalla posizione del tumore.

Con lo sviluppo di una neoplasia nella testa, la condizione è grave, il tumore può rapidamente dare metastasi agli organi più distanti (polmoni, cervello). Un tumore con una tale posizione è il più aggressivo e prognosticamente sfavorevole. Raramente si trova - nella struttura di tutte le neoplasie maligne degli organi dell'apparato digerente, è 3-5%, ma è diagnosticato negli ultimi stadi - 95%.

Poiché la parte terminale del condotto Wirsung e il choledoch passa attraverso la testa, connettendosi in un canale escretore comune, formano un ampolla comune che si apre nel lume del duodeno attraverso la papilla vater. Con lo sviluppo di un tumore, i canali escretori possono essere compressi, questo complica il deflusso della bile e del succo pancreatico e porta allo sviluppo di ittero ostruttivo. È accompagnato da una brillante colorazione della pelle, dal colore giallo delle mucose, dalla sclera, dal forte prurito della pelle dovuto alla grande quantità di acidi biliari, acholichny (feci scolorite), urine scure. Raramente può aumentare il livello di zucchero nel sangue. Ciò è dovuto alla posizione predominante nella testa degli acini - lobuli, che producono succo ed enzimi pancreatici, e un piccolo numero di isole di Langerhans, responsabili della sintesi degli ormoni, inclusa l 'insulina.

Con la germinazione di un tumore nella parete dell'intestino tenue o crasso, si sviluppano i sintomi dell'ostruzione intestinale. Una grande neoplasia comprime il coledoco e la malattia può essere rilevata nelle fasi iniziali: il paziente richiede un aiuto medico a causa di un significativo deterioramento della sua condizione. Nel 90% dei casi viene applicato un trattamento chirurgico.

I tumori del corpo e della coda si sviluppano asintomaticamente, quindi raggiungono dimensioni enormi e hanno il tempo di diffondersi prima dell'inizio della terapia.

Se un tumore maligno si trova prevalentemente nel corpo del pancreas, cresce nel plesso celiaco e manifesta sintomi dolorosi intensi con localizzazione nell'epigastrio e nella regione paraumbilicale, che si riducono solo nella posizione prona con le ginocchia tirate allo stomaco.

Con la localizzazione di focolai di cancro nella coda, sono colpite le isole di Langerhans, che si trovano principalmente in questa parte del pancreas. Nell'80% dei casi, la sconfitta della coda si verifica con il diabete. Le solite lamentele sotto forma di dolore, manifestazioni dispeptiche possono essere assenti. Le metastasi colpiscono la milza, il fegato, la ghiandola surrenale sinistra e il rene, i linfonodi, i tronchi vascolari e nervosi sono coinvolti. A causa della natura asintomatica del processo di cancro in questa localizzazione, il tumore raggiunge dimensioni inoperabili, la prognosi è estremamente sfavorevole. Con l'escissione del corpo e della coda del pancreas con la cistifellea e la milza con la chemioterapia simultanea, l'aspettativa di vita è di non più di un anno, e il tasso di sopravvivenza nei prossimi 5 anni è del 6-8%.

Il grado di malignità (su una scala da G1 a G3 o a G4)

La differenziazione delle cellule determina il grado di malignità del tumore: più è basso, maggiore è la differenza tra tumori patologici e cellule normali. Tutti i tumori sono convenzionalmente divisi in 2 tipi:

  • altamente differenziato - le cellule differiscono poco dalla struttura normale, dividendosi lentamente e penetrando in altri organi;
  • scarsamente differenziati - differiscono nettamente da quelli ordinari, sono aggressivi e capaci di divisione e distribuzione illimitate. Questi includono tumori maligni del pancreas.

Nella formulazione della diagnosi, questo indicatore è denotato dalla lettera G e ha 5 gradi:

  1. Gx - grado indefinito di differenziazione dei tessuti.
  2. G1 - altamente differenziato.
  3. G2 è nella media.
  4. G3 - istruzione scarsamente differenziata.
  5. G4 - tumore indifferenziato - tutte le sue cellule sono simili l'una all'altra, la differenziazione è completamente persa (tutti i segni e le funzioni delle cellule degli organi sono assenti), possono solo dividere e crescere all'infinito.

Completa rimozione del tumore

A seconda dello stadio e della dimensione della neoplasia maligna, viene decisa la questione della sua rimozione. La possibilità di resezione del tumore e la scala dell'operazione sono un indicatore che determina l'ulteriore prognosi.

Tasso di sopravvivenza per cancro operabile

Quando viene rimosso un tumore, il numero di cellule tumorali diminuisce, la progressione del processo rallenta, questo migliora la prognosi.

Il tasso di sopravvivenza a 5 anni per i singoli stadi del cancro del pancreas è:

Tasso di sopravvivenza del tumore non operabile

Se il cancro viene rilevato nella fase in cui l'operazione è già inefficace, l'aspettativa di vita si riduce bruscamente. Viene applicato solo un trattamento palliativo, tra cui chemioterapia e radioterapia, antidolorifici. Hanno lo scopo di alleviare il dolore e migliorare il benessere:

Come morire di cancro al pancreas?

Nelle ultime settimane e nei giorni di vita, un paziente con un tumore pancreatico sviluppa una follia contro la cachessia. Il paziente è gravemente esausto, non può muoversi autonomamente e nemmeno sedersi a letto. C'è un serio cambiamento nella psiche: il paziente è profondamente depresso o aggressivo con gli altri.

In presenza di metastasi a distanza nel cervello, si verificano anche disturbi del linguaggio e voci, appare l'asimmetria del volto.

Con la sconfitta del sistema respiratorio, quando si verificano metastasi nei polmoni, gli attacchi di tosse secca interferiscono con il parlare e sono accompagnati da emottisi, mancanza di respiro a riposo, aggravata dai movimenti. Il gusto e l'olfatto cambiano (in futuro possono scomparire completamente), l'indifferenza al cibo appare - il paziente si rifiuta di mangiare. C'è un forte deterioramento, a causa della gravità della condizione, il paziente non può mantenere se stesso, non vi è completa impotenza. Il paziente può morire dall'insorgenza dell'insufficienza multiorgano: epatica, renale e cardiaca. La vittima ha aumentato significativamente la milza e il fegato sporgenti, segni di ascite. Una prostata che muore di cancro ha un estremo grado di spreco a causa del coinvolgimento di praticamente tutti gli organi e sistemi nel processo del cancro.

La migliore prevenzione del cancro, nonché un modo per prolungare la vita, è uno stile di vita sano e un accesso tempestivo a uno specialista per qualsiasi deterioramento della salute.

http://pankreatit03.ru/rak-podzheludochnoj-prognoz-po-sroku-zhizni.html

Come morire di cancro al pancreas con metastasi

Carcinoma pancreatico metastatico

Il cancro al pancreas ha vari tipi di classificazione. La classificazione secondo il sistema TNM è accettata a livello internazionale per vari tipi di malattie oncologiche, ma per un tumore nel pancreas, un'altra divisione viene utilizzata più spesso, il che aiuta a determinare il tipo e la possibilità di trattamento. Esistono cancro alle ghiandole operabili, localmente avanzato e metastatico. Quest'ultima è la forma più complessa e, purtroppo, non può essere curata.

Il concetto di metastasi

Le lesioni secondarie formate dal tumore principale sono chiamate metastasi.

Spostando le cellule tumorali

Possono apparire in qualsiasi organo o struttura anatomica, la ragione di ciò sono tre tipi di distribuzione:

    ematogena, in questo caso, la cellula tumorale viene separata dal tumore principale e, insieme al flusso sanguigno, si sposta su un altro organo; metastasi linfogene, caratterizzate dalla proliferazione di cellule atipiche con flusso linfatico nei linfonodi; metastasi di impianto si verifica a causa del contatto della neoplasia con organi vicini e la germinazione in essi.

La metastasi accade sempre, il verificarsi di questo processo è una questione di tempo. Se la formazione è stata diagnosticata prima dell'inizio delle metastasi, in questo caso è considerata curabile, ma se i fuochi secondari si sono già verificati, il trattamento assume una natura palliativa. La difficoltà di identificare le metastasi sta nella loro crescita non sempre rapida. Quindi, per esempio, una cellula cancerogena si è diffusa per via ematogena dall'educazione principale ai polmoni, dove è rimasta, ma per diversi anni potrebbe non mostrarsi e non crescere. In tali casi, c'è una recidiva della malattia, quando il tumore principale viene rimosso, e il processo oncologico non è completato, e con il tempo ricomincia a progredire, solo in un posto diverso.

Metastasi nella sconfitta del pancreas

La velocità e la posizione delle cellule atipiche dipendono dal tipo di neoplasma, dal grado di differenziazione e, naturalmente, dall'organo da cui è iniziato l'intero processo.

Metastasi epatiche

Le metastasi per il cancro del pancreas si verificano più spesso in:

Le prime metastasi sono caratteristiche del pancreas. Ci sono casi in cui i tumori secondari si manifestano prima del tumore primario e sono i primi a essere diagnosticati durante l'esame, riprendendo il processo principale del cancro.

Organi bersaglio ematogeni

Il fegato è considerato il più vulnerabile nel cancro con qualsiasi localizzazione, ci vuole un colpo in un terzo dei casi da tutti i pazienti con oncologia. Il cancro del fegato al pancreas è diagnosticato in poco meno della metà dei pazienti. Frequenti metastasi all'organo sono associate alla sua funzione di filtraggio e al trasferimento di grandi quantità di sangue. Un numero di vasi e vene attraversano il corpo e una cellula atipica può entrare da ciascuno di essi.

Le metastasi del cancro al pancreas danno così tanto spesso che nella diagnosi sono le prime a essere rilevate.

Segni caratteristici della presenza di focolai secondari nel fegato, nel caso del cancro della ghiandola sono:

Yellowness, sintomo di cancro del pancreas e metastasi nel fegato

    ingrandimento e compattazione dell'organo; perdita di peso; anoressia; dolore nella parte destra; febbre; nausea e perdita di appetito; splenomegalia; ascite; ittero.

diagnostica

Di norma, i pazienti chiedono aiuto ai medici già nelle ultime fasi dell'oncologia, quando compaiono sintomi pronunciati, ed è spesso associato a metastasi e non a neoplasie primarie. Per identificare il tumore principale e non perdere la presenza di focolai secondari di patologia, è necessario prendere una serie di misure diagnostiche dell'intero organismo, poiché non è noto dove le cellule maligne possano ancora essere nascoste.

Moderni metodi diagnostici

Il paziente è offerto di sottoporsi alle seguenti procedure:

Ecografia addominale; Raggi X; CT, PET o RM; indagine sui radioisotopi.

Queste tecniche forniscono dati importanti per comprendere ulteriori trattamenti, come ad esempio:

    il numero e la dimensione delle metastasi; la loro posizione; il grado di decomposizione e germinazione attraverso la struttura degli organi; modello di crescita, ecc.

Inoltre, tali misure diagnostiche sono già utilizzate nel corso della terapia per determinare le condizioni del paziente, la presenza o l'assenza di regressione.

Il trattamento con metastasi del cancro al pancreas in questa fase è solo palliativo. Poiché la prevalenza del cancro nel cancro metastatico copre l'intero corpo e viola completamente il suo lavoro. Questo processo è irreversibile e tutto ciò che un medico può fare solo alleviare i dolori dolorosi e prolungare la vita del paziente. Sfortunatamente, non sono stati identificati casi di completo recupero con questa malattia.

Il tumore al pancreas con metastasi epatiche ha i seguenti tipi di trattamento:

    chirurgia palliativa, viene eseguita per ridurre il livello di intossicazione nel corpo, a causa della parziale rimozione del tumore. Un tale intervento chirurgico è anche importante, quando il tumore, a causa delle sue grandi dimensioni, inizia a spremere organi adiacenti, bloccare i dotti o causare sanguinamento; la chemioterapia viene eseguita con uno scopo simile, è spesso usata per le metastasi epatiche, la tecnica consente di sospendere il processo della loro crescita e quindi ridurre il dolore; La radioterapia può essere applicata sia prima della chirurgia palliativa per ridurre le dimensioni dell'istruzione e facilitare il decorso della chirurgia, sia dopo la distruzione delle singole metastasi. L'irradiazione riduce l'intensità del dolore, ma non è in grado di prolungare la vita del paziente.

Cancro al pancreas con metastasi quanto vive? Per quanto riguarda questo problema, i dati sono deludenti. In una forma metastatica di cancro della ghiandola, i pazienti, di regola, non sopravvivono fino a un anno dopo la scoperta di un processo oncological. L'aspettativa di vita media è di 6 mesi. In alcuni casi, questa cifra potrebbe essere un po 'più in 12 mesi. A proposito di superare la soglia della sopravvivenza a cinque anni, sfortunatamente, non stiamo parlando.

Video informativo

Fase 4 del cancro del pancreas: come trattare e quanti pazienti vivono?

I medici espongono la prognosi più sfavorevole nello sviluppo delle malattie oncologiche nell'ultima fase di questa patologia. Nel cancro del 4o stadio del pancreas, le manifestazioni della malattia dipendono in gran parte dagli organi in cui sono comparsi i focolai secondari di neoplasia maligna.

Il trattamento di questo stadio è palliativo, cioè mirato solo a facilitare il benessere del paziente e ad estendere la sua vita per qualche altro mese.

Caratteristiche dello stadio del cancro del pancreas 4

Il cancro allo stadio 4 del pancreas è esposto quando il tumore raggiunge una grande dimensione, cresce negli organi vicini e le cellule tumorali si diffondono attraverso i linfonodi e si depositano in organi distanti.

La fase terminale del cancro è considerata la causa della morte in ogni quinto malato di cancro. Un numero maggiore di pazienti con questa diagnosi viene rilevato dopo 60-65 anni. Un tumore maligno è spesso localizzato nella testa dell'organo.

Secondo la struttura istologica, un tumore di qualsiasi localizzazione del pancreas è suddiviso in diverse forme:

    Adenocarcinoma. Questo tipo di tumore del pancreas è rilevato nella maggior parte dei pazienti. Tumore maligno squamoso. Carcinoma a cellule acinose. Cistoadenocarcinoma. Forma indifferenziata di cancro del pancreas.

Le metastasi nei casi avanzati di cancro del pancreas sono rilevate nel fegato, nel tessuto polmonare e nei reni, nelle strutture ossee.

In un paziente, è possibile diagnosticare contemporaneamente diversi focolai secondari di cancro in tutto il corpo. La prevalenza del cancro colpisce l'intero corso della malattia, rendendolo più grave.

Principali fattori di rischio

Il cancro del 4o stadio si sviluppa con la sconfitta del pancreas per diversi anni, ma in alcuni casi l'intero processo patologico fino alla fase terminale può richiedere un minimo di mezzo anno a 8-12 mesi.

È impossibile assicurare contro il cancro di qualsiasi organo, ma l'influenza di diversi fattori che provocano la malattia può essere ridotta.

Nella zona ad alto rischio sono:

    I fumatori e coloro che amano l'alcol. Pazienti con diabete mellito, pancreatite cronica, cirrosi, tumori benigni (polipi e cisti) della ghiandola. Persone che consumano quantità eccessive di cibi grassi e cibi ricchi di carboidrati. Il minimo rischio di trasformazione maligna delle cellule del pancreas tra coloro che costantemente nella loro dieta include alimenti vegetali. Lavoratori di imprese industriali che hanno effetti sul corpo di composti chimici, in particolare amianto, benzina, solventi. Pazienti sottoposti a intervento chirurgico a stomaco con resezione parziale dell'organo e dopo colitsectomia.

L'età di una persona influisce anche sullo sviluppo di un tumore maligno: più è anziano, maggiore è la probabilità di un tumore. Gli uomini si ammalano più spesso e questo è dovuto al fatto che il loro corpo, a causa delle peculiarità della vita e del lavoro, è influenzato da più fattori che scatenano la malattia.

Manifestazioni sintomatiche

Nella fase terminale di una lesione maligna, tutti i sintomi della malattia si manifestano con segni luminosi e severamente tollerabili del paziente.

Tra i sintomi più frequenti del cancro del pancreas stadio 4 ci sono:

    Segni di intossicazione da cancro. All'ultimo stadio, il tumore secerne un numero enorme di cellule tumorali, che porta alla produzione di tossine. Il paziente nella quarta fase appare molto debole, la capacità di lavoro è quasi completamente persa, non c'è appetito e il peso diminuisce fino alla cachessia. La temperatura aumenta di periodi o non cade per diversi giorni e settimane. Pain. Sono quasi costanti, sono rafforzati cambiando la postura del corpo, il paziente si sente meglio quando assume la posizione dell'embrione. Il dolore restituisce, cingolo scapolare, torace, arti superiori. Interruzione del sistema digestivo Un tumore in crescita non solo comprime gli organi del peritoneo, ma non assorbe completamente i nutrienti che entrano nel corpo. Provoca gonfiore, coliche, nausea, vomito occasionale. La mancanza di sostanze nutrienti provoca avitaminosi, anemia. Ascite. Splenomegalia, cioè una milza ingrossata. Fegato ingrandito. Un aumento dei singoli gruppi di linfonodi, che si manifesta con la formazione di noduli molli sotto la pelle. Tromboflebite. Colore giallo della pelle e delle mucose. Questo sintomo indica il cancro delle cellule del fegato. Tosse, espettorato sanguinoso compaiono con la diffusione delle metastasi ai polmoni.

Nella quarta fase del cancro, i pazienti trascorrono quasi tutto il loro tempo a letto. Grave debolezza non consente loro di muoversi, il processo maligno trascurato influenza anche la comparsa di cambiamenti nel sistema nervoso.

diagnostica

Nel cancro della fase 4 del pancreas, il medico in base ai sintomi descritti dal paziente e sulla base del proprio esame fa solo una diagnosi presuntiva.

Per confermare richiede un numero di sondaggi, lo standard di essi include:

    Ultrasuoni del corpo. Determinato dall'omogeneità del pancreas, dalla presenza di tumori, dalla loro dimensione. Inoltre, esaminato immediatamente e gli organi adiacenti della cavità addominale. La radiografia è incaricata di identificare la diffusione del cancro nei tessuti polmonari, nelle strutture ossee. Tomografia computerizzata Questo metodo di ricerca mostra lo stato del pancreas negli strati e quindi può rivelare l'estensione anche del tumore più piccolo. Biopsia. Questo nome significa prendere un pezzo di un tumore per determinarne la struttura istologica.

Se possibile, gli oncologi prescrivono altre procedure diagnostiche più moderne e accurate, ma sfortunatamente non sono disponibili in tutte le istituzioni mediche. Un esame del sangue e delle urine è considerato obbligatorio.

Trattamento dello stadio del cancro del pancreas 4

Se un paziente con carcinoma pancreatico ha stabilito che la malattia è passata al quarto grado, allora la terapia proposta può solo essere di supporto.

http://rakprotiv.ru/kak-umirayut-ot-raka-podzheludochnoj-zhelezy-s-metastazami/

Come morire di cancro al pancreas con metastasi epatiche

Malattie del pancreas: sintomi caratteristici e trattamento

Per molti anni, lottando senza successo con il dolore al fegato?

Il capo dell'Istituto delle malattie del fegato: "Sarai stupito di quanto sia facile curare il fegato semplicemente assumendolo ogni giorno.

Il modo in cui il pancreas (RV) svolgerà le sue funzioni lavorative: esterno (esocrino) e interno (endocrino), funzionerà anche il sistema digestivo. La funzione esocrina del pancreas consiste nella produzione di enzimi nel succo pancreatico, che hanno un effetto diretto sulla digestione. Il sistema endocrino è responsabile della produzione di ormoni e della regolazione dei processi metabolici: proteine, carboidrati e grassi.

La foto mostra dove la persona ha il pancreas e la sua testa si trova nello stomaco, quindi se si ha dolore, è possibile predeterminare la malattia (infiammazione) del pancreas e non lo stomaco. Molto spesso, il dolore è localizzato sotto il bordo sinistro durante la recidiva della pancreatite cronica.

Ma poiché il pancreas si trova nella profondità (in alto) della cavità addominale, il paziente potrebbe non capire quale lato del pancreas fa male. I dolori possono essere acuti, rapidi e avvolgenti: destra o sinistra, diffondendosi alla schiena o alla scapola, o avere una direzione locale, ad esempio "sotto il cucchiaio".

È importante sapere quale medico tratta il pancreas. È necessario trattare le malattie del pancreas per un lungo periodo di tempo e solo con metodi complessi, pertanto, al fine di adottare un approccio completo, i medici sono coinvolti nel processo di trattamento: un gastroenterologo, un chirurgo, un endocrinologo, un terapeuta.

Il trattamento avviene nei reparti di ricovero, sia in unità di terapia intensiva che in ambito gastroenterologico, che dipende dalle manifestazioni cliniche. Un oncologo può identificare un tumore pancreatico con metastasi al fegato, deciderà quale medico consultare per il trattamento complesso dell'oncogenesi, fare riferimento alla donazione di sangue per determinare i marcatori tumorali del fegato e del pancreas.

La borsa di Omental e il suo significato clinico

Il foro della ghiandola limita:

  • legamento duodenale epatico anteriore;
  • fondo - 12 legamenti perspechno;
  • sopra - il lobo caudato del fegato;
  • dietro - un fascio renale ed epatico.

La sacca ghiandolare del pancreas è anche limitata alle seguenti pareti di organi:

  • davanti - lo stomaco e il piccolo omento;
  • dietro - un pezzo di peritoneo parietale che copre il pancreas, rene sinistro e ghiandola surrenale, aorta, vena cava inferiore;
  • in basso: il lato sinistro del mesentere del colon trasverso;
  • a sinistra - milza con legamenti.

Sopra la borsa raggiunge il diaframma, a destra - il duodeno, ma i muri a destra e in alto non sono espressi in modo indipendente, come in altri organi.

Se consideriamo il valore fisiologico dell'omento, esso non è ancora completamente compreso. I chirurghi informano che in presenza di ferite penetranti della parete peritoneale, l'omento può coprire il foro e proteggere la cavità peritoneale dall'infezione, impedendo all'interno di uscire.

Se il torace e la cavità addominale sono contemporaneamente danneggiati, l'omento può passare attraverso l'area danneggiata nel diaframma e prima entrare nella cavità dello sterno, quindi tirare fino al foro e chiuderlo. Se c'è un'infiammazione degli organi nella cavità addominale, si formano adesioni. Il processo di adesione non è completo senza omento, poiché separa la cavità addominale sana dalla parte infiammata.

Sebbene fisiologicamente, l'omento è un organo complesso, ma i sintomi patologici della perdita delle sue funzioni quando la sua parte libera viene rimossa nel corpo non saranno osservati. Se si inserisce il dito indice della mano sinistra durante l'operazione, è possibile identificare il tumore del pancreas, valutare la condizione del legamento epato-duodenale, aumentare la pressione nella vena cava e arrestare il sanguinamento. Attraverso il foro passate i sacchi per il drenaggio del drenaggio.

Per quanto riguarda la piccola ghiandola, consiste di tre legamenti che si intrecciano l'uno nell'altro. Corre dalla porta del fegato alla parte orizzontale del legamento peptico-12-duodenale nel settore inferiore del piccolo omento.

A sinistra della parte inferiore del fegato, nella direzione della minore curvatura dello stomaco nello stato teso, si trova il legamento epato-gastrico, che va a sinistra e sopra, passando nel legamento del diaframma.

Diagnosi di malattie del pancreas

Alla palpazione, una proiezione del pancreas sulla parete addominale anteriore, fegato, cistifellea e duodeno viene esaminata per rivelare i punti dolenti.

Una diagnosi preliminare viene effettuata dopo esami di laboratorio: analisi del sangue generale, lipasi e amilasi, lipidogramma, glicemia, test biochimici, test del fegato: bilirubina ALT, AST, fosfatasi alcalina, coprogrammo, analisi delle urine e amilasi. L'emocromo completo mostra un aumento della VES, la leucocitosi è neutrofila.

Se il livello di zucchero nel sangue è elevato, si sviluppa il diabete mellito. Un forte aumento di amilasi, tripsina e lipasi, ipo-o disproteinemia indica analisi biochimiche. Con esacerbazione dell'infiammazione del pancreas aumenta la concentrazione di amilasi nel sangue.

I marcatori corrispondenti indicano oncologia:

  • CA 50 - sialoglicoproteina, presente nel sangue, nei fluidi biologici e nell'epitelio;
  • CA 19-9 - la sialoglicoproteina, che si trova nelle cellule epiteliali del pancreas, del fegato, delle vie biliari, è prodotta nelle ghiandole salivari, nei polmoni e nei bronchi, nella ghiandola prostatica. Nei processi che impediscono il normale flusso della bile, questo marcatore tumorale aumenta.

Il principale venditore per la diagnosi e il monitoraggio del pancreas, del retto e del cancro del colon in generale è considerato oggi CA242. Se il tumore è benigno, l'espressione di CA242 è bassa e nel cancro la specificità e l'espressione sono superiori a CA 19-9 e SLea.

Se i test CA242 e CA19 vengono utilizzati insieme, la loro sensibilità aumenta rispetto al test CA242 separatamente. Con la combinazione di CA242 e CEA, la sensibilità dei marcatori tumorali è aumentata fino al 40% ed è anche possibile rilevare in anticipo la recidiva del cancro.

La diagnosi preliminare è confermata da metodi strumentali di esame: ecografia degli organi del peritoneo, angiografia del pancreas, colecistopancreatografia retrograda, TC, risonanza magnetica, studi di contrasto. Nel pancreas, la struttura è normale, locale, atrofica o eterogenea.

Se, quando si diagnostica su ultrasuoni, si scopre che l'ecostruttura pancreatica è eterogenea, allora inizia la pancreatite acuta o la recidiva dell'infiammazione cronica del pancreas. Anche in assenza di sintomi caratteristici, viene prescritta una terapia complessa per prevenire lo sviluppo di una patologia pericolosa.

Sacchi di patologia

Quando la pancreatite nella sacca dell'utentum accumula versamento, ciò aumenta la tossicità del corpo, sebbene i muscoli della parete addominale anteriore possano non essere tesi.

Considera le malattie della borsa omentale (scatola di riempimento).

Epiploon del neoplasma

I tumori primari di sannik includono:

  • fibromi benigni e lipomi, angiomi e linfangiomi, dermoidi e vari tipi di neoplasie cistiche;
  • endoterioma e sarcoma del cancro.

Con la diffusione delle metastasi, i tumori oncone secondari si formano nell'omento nelle prime fasi del cancro o in un altro organo, i linfonodi negli stadi III-IV. Altri organi possono anche metastatizzare l'omento, dopo di che si sviluppa un tumore secondario e può verificarsi una grave ostruzione intestinale.

Le neoplasie benigne sono mobili e sono collegate all'epiploon da una gamba sottile. È difficile riconoscerli durante la diagnosi a causa dello sviluppo lento e quasi asintomatico. I segni finali delle formazioni non sono ancora stati riempiti, quindi raggiungono dimensioni molto grandi e diventano stazionari, diventando causa di ascite.

Il trattamento dei tumori di omento è effettuato operativamente. Un tumore benigno viene rimosso sotto anestesia e, nel caso del cancro, l'omento viene estirpato, vengono eseguite la chemioterapia e le radiazioni.

La prognosi per i tumori benigni è favorevole, con neoplasie maligne - anche dopo l'escissione, il grasso retroperitoneale è sfavorevole a causa delle metastasi ai linfonodi del mesentere.

Cisti omento

Se c'è un blocco delle vie linfatiche o un primordio allargato del tessuto linfatico si espande, che non è collegato nel sistema vascolare, una cisti omentum si forma con una parete sottile e un fluido sieroso all'interno. Le cisti di dimensioni o forma diverse si trovano tra i fogli della ghiandola.

La cisti si sviluppa a lungo e cresce senza sintomi caratteristici, fino a quando non viene rilevata come risultato della palpazione. Raramente provoca grave ostruzione intestinale.

A volte la cisti è attorcigliata o pizzicata. Può essere scambiato per peritonite tubercolare o ascite, quindi, effettuano diagnostica differenziata usando un agente di contrasto (bario), visibile sul roentgenogramma.

Una grande cisti omentum si trova davanti all'intestino e rimossa chirurgicamente. Allo stesso tempo, cercando l'opportunità di salvare la maggior parte della ghiandola. La prognosi per una cura è favorevole.

Sovrapponi la ghiandola

È attorcigliato nella parte cervicale del sacco erniario, se l'organo è giuntato con il suo fondo. Poiché l'epiploon è mobile, ci sono 2 punti di fissaggio in esso, e non uno, quindi l'inversione si verifica facilmente, e la sua nutrizione nella borsa erniaria non può essere disturbata. Quindi l'ernia è compromessa.

Meno comunemente, l'organo è attorcigliato senza protrusione dell'ernia, ma spontaneamente a causa di tumori e tenute all'estremità libera dell'omento e trombosi venosa. Nella parte contorta si verifica edema, necrosi, come indicato dal suo colore blu-viola, e l'essudato sanguinoso si trova nella cavità peritoneale.

I sintomi si manifestano con un forte dolore all'addome, talvolta parossistico. Allo stesso tempo, il polso diventa frequente - 100-120 battiti / min, lingua - sovrapposta, la parete del peritoneo - tesa e dolorosa alla palpazione, c'è il desiderio di vomitare, la temperatura non sale.

La diagnosi differenziale è necessaria per escludere appendicite acuta. Il trattamento è prescritto solo operativamente, quindi vengono prescritte sulfonamidi e antibiotici se si verifica una peritonite o una polmonite postoperatoria, che riduce la mortalità a 0.

Nel corso dell'operazione viene resecata un'area contorta e viene applicata una sutura cieca alla ferita chirurgica.

Sindrome della ghiandola tenditrice

Il processo infiammatorio inizia a causa della coalescenza di una parte del più grande omento e di diverse parti del peritoneo parietale e viscerale. Ciò si verifica in relazione a precedenti operazioni, tra cui ginecologiche, appendicectomia, colecistomia, comprese patologie laparoscopiche e infiammatorie degli organi pelvici e del peritoneo quando sono localizzate intorno alla cicatrice chirurgica. A causa dei fenomeni di omentite, il dolore appare e il passaggio attraverso l'intestino è disturbato in 20 (8,3%) pazienti dopo l'intervento chirurgico durante le adesioni.

Il quadro clinico della sindrome da omento in tensione si manifesta quando è fissato al peritoneo viscerale e parietale con dolori caratteristici, che si aggravano dopo aver mangiato e disteso addominale, vomito periodico, sovraestensione del corpo, palpazione profonda dell'addome, se lo stomaco e il colon sono spostati.

La diagnosi è confermata da ultrasuoni, CT, fluoroscopia dell'intestino tenue, laparoscopia e irrigoscopia. Il trattamento viene effettuato mediante adesiolisi - metodo operativo.

Come rimuovere i sigilli

La rimozione del grande omento con metastasi (macro e micro) viene effettuata con gli stessi metodi chirurgici per alcuni tipi di cancro. Se l'omento non viene modificato esternamente, i segni di danno non sono visibili, quindi condurre uno studio per la presenza di metastasi.

Il corpo è tagliato fuori dalla zona di maggiore curvatura gastrica e dal colon trasverso. Allo stesso tempo, i vasi piccoli e sottili dell'arteria gastrica sono accuratamente legati a destra, vale a dire sono legati con un filo per cambiare la direzione del flusso sanguigno o fermarlo, fornire un'emostasi affidabile. Nel cancro gastrico, viene rimosso un grande omento in modo che la metastasi non penetri in questa struttura.

Durante l'operazione, il colon trasverso viene rimosso dalla ferita, l'omento viene sollevato dal chirurgo ripidamente verso l'alto e trattenuto per l'escissione sulla destra dalle forbici di Metzenbaum, dove giace adiacente al cordone posteriore del colon. Il composto peritoneale è diviso con forbici o bisturi e attraversa rapidamente lo strato peritoneale senza vasi.

Con un ulteriore allungamento dell'omento omento, il colon viene separato, spostandolo verso il basso e liberandolo dall'omento. Nel colon anteriore, i piccoli vasi sanguigni sono separati e legati, quindi lo strato peritoneale sopra di esso è lasciato senza vasi. Viene sezionato per accedere alla sacca di riempimento.

Se il paziente ha uno spesso strato di grasso sotto la pelle, allora l'omento e la parete laterale dello stomaco sotto la milza vengono separati. Con una chiara indicazione del margine della flessione splenica, la milza e l'intestino crasso sono separati, quindi l'entrata della sacca omentum sarà sulla sinistra, non sulla parte superiore del colon trasverso.

L'operazione è considerata difficile perché il chirurgo deve escludere lesioni alla capsula della milza o ai vasi dell'intestino trasverso, ed è spesso strettamente adiacente al lato destro dell'articolazione dello stomaco e del colon. L'omento maggiore viene rimosso sopra la testa del pancreas, insieme alla LU sub-pilorica, se viene rilevata una neoplasia.

Per il trattamento del fegato, i nostri lettori hanno usato con successo il Leviron Duo. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

La resezione laparoscopica viene eseguita quando il laparoscopio viene inserito nella contraccezione inferiore dal basso con una vagina aperta dopo l'isterectomia. Un altro trocar viene inserito ad una distanza di 8-10 cm dalla destra della porta centrale, attraverso il quale il chirurgo entra in un grasper di 10 mm o usa un altro adattatore - 5 mm.

Per la contrapertura superiore destra, uno strumento viene scelto in base al tipo di energia utilizzata: corrente monopolare - può danneggiare l'intestino o la coagulazione bipolare - potrebbe non fornire un'adeguata emostasi, specialmente se c'è un omento soffice. Quando si attraversa la ghiandola usando le forbici monopolari usare un amperaggio minimo.

L'operazione è lunga e laboriosa e richiede al chirurgo di essere paziente e psicologicamente stabile, in modo che i suoi sforzi possano ripagare con una prospettiva positiva.

Trattamento delle principali malattie del pancreas

Pancreatite o infiammazione del pancreas

Con pancreatite o infiammazione del pancreas, i sintomi sono dolore acuto all'ipocondrio destro e sinistro, nausea e vomito con bile, secchezza della bocca, singhiozzo e eruttazione.

Il benessere generale del paziente si sta deteriorando rapidamente:

  • l'aumento della temperatura e il sudore appiccicoso viene rilasciato;
  • l'impulso è impostato frequentemente;
  • la pressione arteriosa diminuisce e si ha mancanza di respiro;
  • la lingua diventa secca e la pelle diventa pallida o terrosa-grigiastra;
  • affinare le caratteristiche del viso.

Nella pancreatite colangiogenica si trovano pietre nei dotti e il dolore al fegato e al pancreas si verificano quando si mangiano cibi fritti - contengono acido grasso e prodotti con acidi, proteine, alcaloidi, oli essenziali e grassi.

Con la pancreatite alcolica, il dolore è disturbato immediatamente dopo aver bevuto alcolici, cibi acidi e grassi, verdure fresche e frutta. C'è stitichezza, che è combinata con discinesia ipomotoria del colon e dei dotti biliari. Quindi possono essere sostituiti da diarrea.

Nei casi più gravi appaiono macchie sulla pelle nelle patologie del pancreas: pallido, giallastro e cianotico (cianotico). Lo stesso si manifesta nelle mucose. L'ittero si manifesta a causa del blocco dei dotti biliari o della loro compressione.

Le manifestazioni cutanee nelle malattie del pancreas si notano spesso sul viso, attorno all'ombelico, davanti e ai lati della cavità addominale. Alla palpazione si osservano eruzioni cutanee rossastre e a goccia sulla pelle in caso di malattia pancreatica.

farmaci

I fondi per il trattamento del fegato e del pancreas sono prescritti dal medico individualmente, poiché lo stesso tipo di trattamento complesso non sarà in grado di fornire l'effetto previsto. Il processo distruttivo nel pancreas aiuterà a fermare la terapia anti-enzimatica insieme al regime del letto e del cibo e a riposare durante il periodo degli attacchi di dolore.

Se vengono prescritti giorni affamati, al paziente viene somministrata una nutrizione endovenosa. Con l'aiuto della terapia sostitutiva: assunzione di enzimi amilasi, lipasi, proteasi - Pancreatina allevia il pancreas. Questo include Digestal, Mezim, Panzinorm, Pancytrat, Creonte e Festal, in modo che l'infezione non si sviluppi nel pancreas, prescrivere una terapia antibatterica.

Insieme alla terapia sostitutiva, vengono eseguiti il ​​trattamento e la profilassi per il fegato e il pancreas con preparazioni di calcio, farmaci coleretici, farmaci sedativi e avvolgenti, un complesso metabolico e ormoni.

Nella forma grave acuta e avanzata di pancreatite, viene eseguita un'operazione, laparoscopia e il drenaggio. Prescrivere antibiotici e mezzi per bloccare i processi infiammatori.

Se necessario, viene prescritta la terapia di disidratazione. Per le violazioni della funzione intestinale, il trattamento viene effettuato da procinetici: Tsisapride, Domperidone o Duodenostasis.

Eliminare il dolore impone m-cholinolitici:

  • 1-2 ml (soluzione allo 0,1%) Metapina;
  • 1 ml (0,1%) di atropina;
  • 1 ml (0,1%) di clorosile;
  • 2 ml (0,2%) per via sottocutanea Platyfillin lgidrotartat + Gastoceptin all'interno.

Con la sindrome del dolore a lungo termine si applicano gli H2-bloccanti:

  • 60 mg / die Famotidina;
  • 300 mg / giorno di ranitidina;
  • 2-4 ml (2%) No-shpy;
  • 2-4 ml (2%) di papaverina cloridrato;
  • 2 ml (0,25%) di Phenicarabran (sotto la pelle o all'interno del muscolo con anticolinergico);
  • 5 ml di baralina all'interno del muscolo;
  • 2 ml (50%) Analgin all'interno del muscolo.

È importante L'introduzione di questi farmaci viene effettuata con anticolinergici e antistaminici e antiacidi: Gastal, Almagel, Fosfalugel per 5-6 volte al giorno.

In assenza dell'effetto atteso e il dolore continua, viene fermato da miscele litiche dei seguenti farmaci:

  • Novocaina (0,25%) - 100 ml;
  • Novocaina (0,5%) - 50 ml con una soluzione di cloruro di sodio (0,9%) - 300-50 ml goccia a goccia all'interno della vena;
  • Atropina solfato (0,1%) - 1 ml;
  • Euphylline (2.4%) - 1 millilitro;
  • Cocarboxylase (100 mg) con una soluzione di cloruro di sodio (0,9%) - 300-50 ml goccia a goccia all'interno della vena - 3-7 giorni;
  • Baralgin - 5 ml;
  • Magnesio solfato (25%) - 5-10 ml;
  • Dimedrol (1%) - 1-2 ml + Papaverina (2%) - 2-4 ml.

In casi estremamente gravi, 1-2 Promedololo (soluzione all'1%) viene somministrato con antispastici.

Per sopprimere l'attività degli enzimi pancreatici, il medico prescrive l'introduzione di antispasmodici alla callicreina-proteasi:

  • 50-100 mila unità Gordoksa;
  • 20-40 mila unità Kontrikala;
  • 50-100 mila. Un Trasilola.

Viene prescritto l'acido Epsilon-aminocaproico (5%), poiché è possibile curare il fegato e il pancreas con un inibitore della plasmina. Viene introdotto a gocce nella vena di 100-200 ml - 10-12 iniezioni o 1 g per via orale - 4 volte al giorno.

Per ottenere l'attività anti-chinina, 0,25-0,5 g viene somministrato tre volte / die di Prodectin o Parmidin per 1-2 mesi. Diminuisce la concentrazione di serotonina e istamina e nel sangue - tripsina e amilasi - Peritolo quando somministrato su 4 mg tre volte al giorno. I suddetti farmaci eliminano la nausea e il vomito e riducono il dolore.

Se l'insufficienza secretoria esterna del pancreas è determinata in caso di pancreatite, la terapia sostitutiva viene utilizzata dopo l'arresto della riacutizzazione con farmaci contenenti gli enzimi del pancreas: Digestal, Vigeratin, Festal, Mezim Forte, Pancreatina, Pancurmen Creon. Vedi l'articolo "Trattamento dei farmaci del pancreas".

A proposito di infiammazione del pancreas e il suo trattamento può essere trovato sul video in questo articolo:

Complicazioni di pancreatite - espansione e contrazione del dotto Virunga

Il dotto pancreatico di Virungov è la via principale del pancreas, in cui scorrono i condotti più piccoli. Per consegnare il segreto del pancreas nel tratto digestivo, il condotto passa nel dotto biliare comune, che entra nel duodeno.

Nella pancreatite, l'espansione viene eliminata insieme alla prescrizione di farmaci dalla patologia primaria primaria.

L'inizio del dotto alla coda del pancreas, poi si sposta su tutto il corpo fino alla testa e ripete la sua forma. La lunghezza del condotto è di 20 cm, il diametro al centro è di 4 mm. Con l'infiammazione della produzione di succo di pancreas diminuisce e il diametro del condotto cambia, che interrompe la digestione.

Il condotto si espande a causa dei seguenti fattori:

  • operazioni sullo stomaco e sulle vie biliari;
  • malattie del duodeno;
  • lesioni addominali;
  • uso regolare di alcol;
  • malattie infettive;
  • interruzioni ormonali;
  • predisposizione genetica;
  • sviluppo di pancreatite ereditaria e cambiamenti nei tessuti e negli organi..

Quando si restringono o si espandono le sezioni, il contorno del canale Virunga non è più uniforme e nel suo lume si possono esaminare pietre o calcificazioni su CT. Sebbene segni specifici che indicano l'espansione o la contrazione del canale.

Potrebbe non esserlo, i sintomi possono manifestare nausea e vomito, forte dolore in ipocondria, che non può essere alleviato né dagli antispastici né dagli analgesici. C'è uno sgabello molle o diarrea, diminuzione dell'appetito e del peso.

Per diagnosticare l'espansione o la contrazione, viene utilizzata la colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Permette di determinare lo stato funzionale dei dotti del pancreas e della colecisti e il loro diametro.

Viene utilizzato un mezzo di contrasto e il condotto viene visualizzato su una radiografia. Stanno trattando la pancreatite, a causa della quale si verifica la stabilizzazione del Wirsung e di altri dotti pancreatici. Spesso prescritto una dieta da fame. La prognosi con un trattamento adeguato è favorevole.

Sindrome di Schwachman

Una malattia autosomica recessiva è la sindrome di Schwachman dovuta a:

  • insufficienza secretoria esterna del pancreas;
  • neutropenia o trombocitopenia;
  • anomalie della chemiotassi dei neutrofili;
  • anemia aplastica;
  • eczema;
  • disostosi metafisaria;
  • ritardi fisici.

Nella sindrome, i segmenti del pancreas sono sostituiti dal tessuto adiposo. Allo stesso tempo, i dotti non sono danneggiati e non vi è alcuna infiammazione, ma si verifica l'infiltrazione grassa del fegato e del pancreas, il trattamento viene eseguito utilizzando:

  • dieta rigorosa: limitata ai grassi e sostituita con cibi proteici ipercalorici;
  • preparazioni pancreatiche per reintegrare gli enzimi;
  • agenti antibatterici contro le lesioni infettive del pancreas;
  • chemioterapia e radioterapia, trapianto allogenico di midollo osseo per complicanze ematologiche.

La sindrome può svilupparsi anche nell'infanzia a causa dell'insufficienza pancreatica. Quindi il bambino è in ritardo nello sviluppo intellettuale, fisico e psicomotorio. Ci sono spesso malattie respiratorie, polmonite, sinusite, otite e, più raramente, infezioni della pelle e delle vie urinarie.

Anche in utero, il pancreas e il midollo osseo sono affetti, meno spesso - cuore e polmoni. Il virus della parotite, Kosaki può essere identificato, quindi nella fase embrionale, colpisce il pancreas, la metafisi ossea e il midollo osseo.

Segni di

La sindrome di Schwachman è caratterizzata da:

  • insufficienza esocrina del pancreas, che si manifesta con flatulenza, diarrea, steatorrea, polyfecalia;
  • disturbi ematologici;
  • anomalie nello sviluppo del sistema scheletrico, che si manifesta con frequenti infezioni: bronchiti e polmoniti;
  • eczema e piccola statura.

Con la sindrome, lo sviluppo di diabete mellito, galattosuria, nefropatia dismetabolica, xeroftalmia, patologie del fegato, urolitiasi e acidosi renale, malattia di Girprung e sviluppo fisico e mentale sono in ritardo. Nei pazienti con sindrome di Schwachman e grave malassorbimento, l'assorbimento di calcio, ferro e altri oligoelementi nell'intestino è compromesso.

In connessione con una violazione della digestione e frequenti sgabelli, i bambini crescono male e ingrassano, gli adulti perdono peso. Poiché le feci contengono grassi, il corpo dei pazienti non assorbe le vitamine liposolubili: A, E, K e D.

  • La vitamina A (retinolo) è necessaria per far crescere il bambino, per garantire l'integrità delle cellule e la formazione della pelle e delle mucose. Negli adulti, è coinvolto nella comparsa di nuove cellule e previene l'invecchiamento. La carenza di vitamina A porta ad una ridotta visione del crepuscolo, riducendo la resistenza alle infezioni.
  • La vitamina E (tocoferolo) è un potente antiossidante naturale, non consente ai radicali liberi di distruggere il corpo, rafforza il sistema immunitario, rinforza le cellule delle pareti vascolari, protegge i globuli rossi e promuove il trasporto attivo ai tessuti degli organi, inclusi fegato e pancreas, ossigeno e nutrizione. A questo proposito, aumenta la resistenza fisica del corpo negli adulti e nei bambini si sviluppa e cresce normalmente.
  • La vitamina K (menadione) è necessaria per regolare la coagulazione del sangue. La mancanza porta a sanguinamento prolungato. La vitamina D3 (colocalciferolo) è necessaria per la normale crescita e lo sviluppo delle ossa scheletriche, l'esclusione del rachitismo nei bambini, la stimolazione dell'assorbimento di magnesio, fosfati e calcio dall'intestino. Nei bambini e negli adulti, specialmente negli anziani, la vitamina D3 previene la carie dentale e aiuta il tessuto osseo a crescere insieme più rapidamente dopo le fratture.
diagnostica

Stabilire una diagnosi secondo gli studi strumentali e di laboratorio:

  • analisi delle feci: per colore e presenza di escrezione di grasso in esso;
  • esame del sangue generale: presenza di anemia, trombocitopenia o neutropenia;
  • controllare il funzionamento del pancreas e del fegato;
  • Ultrasuoni degli organi peritoneali;
  • radiografia delle ossa e presenza di disostosi metafisaria;
  • puntura sternale.

Nella sindrome, viene fatta una diagnosi differenziale per escludere la fibrosi cistica e l'anemia, poiché la sindrome è la seconda malattia dopo fibrosi cistica a causa dell'insufficienza prostatica ereditaria e la terza dopo l'anemia di Diamond-Blackfan e Fanconi a causa di insufficienza del midollo osseo.

trattamento

Quando prescrivono la terapia, sono guidati da metodi che eliminano i sintomi avversi e supportano le funzioni vitali di stomaco, pancreas, fegato e intestino. Pertanto, prescrivere preparati enzimatici (Pancreatina), vitamine liposolubili A, E, K e D, oligoelementi (ferro, calcio) secondo gli schemi e le dosi che il medico fa.

Per ripristinare la conta ematica, viene eseguito il trapianto di midollo osseo. Con gravi disturbi ematologici, vengono eseguite radioterapia e chemioterapia. Un trapianto di midollo osseo è autologo e allogenico.

Al primo stadio, il midollo osseo viene prelevato dal donatore usando l'anestesia in sala operatoria. Un ago spesso viene inserito nell'osso dell'anca o del bacino e viene raccolta una piccola quantità di materiale. Per ottenere la quantità necessaria di midollo osseo, vengono perforati diversi aghi.

L'operazione non è difficile, il suo secondo stadio ricorda una trasfusione di sangue di pavone nella vena e dura 2 ore. Ma il trapianto di midollo osseo è di per sé un processo complesso e pericoloso per il corpo.

Pertanto, sono richieste un'osservazione speciale costante, una correzione medica e un'adeguata cura del paziente. Il più difficile e responsabile è la fase preparatoria, nel corso della quale distruggono le loro cellule malate del paziente con sedute di chimica e radioterapia e le rimuovono dal corpo.

È durante questo periodo che possono svilupparsi complicazioni: infezioni, sanguinamento, ipossia degli organi, ecc. Pertanto, per il monitoraggio continuo di tutte le funzioni e la correzione del corpo, vengono utilizzati farmaci speciali e antibiotici. Il paziente viene posto in una scatola sterile, isolato da qualsiasi contatto con altri pazienti e visitatori. Solo i dottori e le sorelle che frequentano camici e maschere sterili possono entrare.

Dopo che il midollo osseo è stato versato nel sangue, sarà distribuito tra i vasi e il corpo. Ogni giorno, per 10-14 giorni, viene controllato il sangue del paziente per accertarsi che l'attecchimento del midollo osseo si sia verificato.

Secondo le condizioni del paziente, è anche possibile giudicare questo, dal momento che migliora o "di fronte ai suoi occhi" o peggiora. Nel 90% dei pazienti il ​​trapianto di midollo osseo ha successo e ha tassi elevati.

dieta

I pazienti seguono una dieta rigorosa: aggiungono alimenti proteici e limitano i grassi. I grassi vengono sostituiti dai trigliceridi: una miscela di Humana con SCT, Portagen. I trigliceridi a catena media sono combinati con miscele a base di idrolizzato di proteine.

La terapia sostitutiva è prescritta per integrare gli enzimi mancanti del pancreas, nelle malattie infettive - agenti antibatterici.

prospettiva

Con una bassa immunità e lo sviluppo di infezioni nel corpo dei bambini con sindrome di Shvahman raramente vivono a 20 anni, negli adulti, la malattia può recedere per un po '. Questo riduce l'insufficienza secretoria e la suscettibilità alle malattie infettive, ma il ripristino dei disturbi ematologici non si verifica.

L'attività della lipasi del pancreas aumenta leggermente del 40% entro i 30-40 anni. La ragione per il risultato dettagliato è precisamente infezioni contro lo sfondo di immunodeficienza. I medici non hanno ancora trovato una profilassi specifica per la sindrome di Schwachman.

Pnematosi (lipomatosi, steatosi)

Pneumatosi del pancreas, che cos'è? La pneumatosi (lipomatosi o steatosi) si riferisce anche alla distrofia organica, in cui le cellule ghiandolari sono danneggiate e coperte (sostituite) con tessuto adiposo. Questo accade per tutta la vita del paziente fino a quando l'organo perde le sue funzioni.

Aumentare le inclusioni di grasso a causa di:

  • malattie infiammatorie del pancreas e altre ghiandole endocrine;
  • diabete;
  • fegato da epatite;
  • varie lesioni, compresa la chirurgia;
  • lesioni tossiche: alcol, droghe con assunzione prolungata e irrazionale;
  • scarsa nutrizione in violazione dei processi metabolici;
  • predisposizione ereditaria

Il pneumatoz complesso sintomatico è simile alle patologie infiammatorie del pancreas sopra descritte. Se il dotto pancreatico diventa completamente invalicabile, allora il suo muro si rompe e il pancreas viene danneggiato dagli enzimi digestivi che cadono nello spazio tra le cellule.

Quando il 30% dell'organo è infetto, la patologia può procedere senza sintomi, con focolai al 30-60% del pancreas - la digestione è disturbata con sintomi moderati, con focolai sopra il 60% - l'organo è rotto: non si producono ormoni ed enzimi, si verificano disturbi digestivi non corretti maligni. Le cellule danneggiate che producono ormoni non producono insulina, aumentano gli aumenti di zucchero nel sangue e si sviluppa la lipomatosi. I pazienti possono morire per coma iperglicemico.

Per confermare la diagnosi, eseguono anche una biopsia del tessuto pancreas. Il trattamento è più spesso effettuato operativamente, in cui vengono rimosse le aree di lipomatosi. Con un trattamento conservativo nelle prime fasi della malattia, la nutrizione viene regolata e vengono esclusi i fattori che danneggiano il ferro: potenti farmaci, alcol, sostanze chimicamente attive.

Allo stesso tempo, viene prescritta una terapia di supporto per normalizzare la digestione con Mezim Forte e Festal e per compensare la carenza ormonale con insulina. Quando lipomatoz eliminare malattie associate: epatite, malattie della tiroide, diabete.

Cosa mangiare se mal di fegato e pancreas? Si raccomanda di mangiare in piccole porzioni 5-6 volte al giorno - questo è il principio della nutrizione frazionata.

  • piatti a basso contenuto di grassi di carne, pesce e pollame;
  • verdure: zucca, zucchine, patate;
  • porridge di grano saraceno, avena, riso;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati: panna acida, ricotta e kefir.

Non puoi mangiare: cibo in scatola, carne affumicata, piatti fritti, grassi e speziati, pasticcini, cioccolato e dolci.

È importante ricordare! Il pancreas e il fegato sono organi estremamente vulnerabili agli effetti di fattori interni ed esterni. Deformazione del fegato e del pancreas: il cambiamento di dimensioni e forma avviene sotto l'influenza di questi fattori, fino al loro spostamento.

Discholia PZh e cistifellea

La bile è coinvolta nel processo di digestione. Se la sua composizione è disturbata, si origina discholio del pancreas e della cistifellea, poiché i composti solidi si formano con un eccesso di bile.

Il colesterolo nell'obesità e nel diabete si indurisce e si deposita sulle pareti della vescica e dei dotti pancreatici. Quando l'anemia aumenta la bilirubina e i microbi patogeni: i cocchi, i microrganismi intestinali violano anche la composizione della bile, penetrano dal tratto digestivo o dalla linfa, mal di gola, cavità orale o appendicite.

In presenza di abbondanti cibi grassi e squilibrati, l'alcol nella dieta disturba anche l'equilibrio del contenuto della cistifellea. Quando il fegato e le sue malattie sono interrotti da epatite grassa, epatite, cirrosi, così come obesità pancreatica, sedentaria, appare la congestione della vescica e dei dotti pancreatici.

Con la discholia, i dolori acuti, parossistici e acuti infastidiscono la destra e la sinistra, danno al collo, sotto la scapola, alla spalla, riempiono l'intero corpo superiore a destra. Alleviare il dolore e la tensione dei muscoli del pancreas e della vescica con antispastici: But-Shpoy, atropina, Drotaverinum. Se il dolore dura diverse ore, l'infiammazione si è diffusa oltre i confini della vescica e del pancreas.

Dopo l'esame, il medico prescrive dieta e farmaci per aumentare il livello di acidi biliari e aiuti coleretici e calcoli biliari. Stile di vita calmo e raccomandato, conformità con dieta e riposo.

Le situazioni stressanti dovrebbero essere evitate. I dotti biliari vengono puliti con farmaci come Flamin o Holosas. Normalizza il lavoro della cistifellea con tè di erba e fragole selvatiche, succo di crauti.

L'acqua minerale per il pancreas e il fegato con discholio deve essere alcalina. L'immunità stimola il tè con vitamina C dai fianchi. Allevia il dolore e l'infiammazione del pancreas e del fegato ed è coleretico.

Cancro al pancreas

Il cancro al pancreas è considerato il più aggressivo, in particolare l'adenocarcinoma.

I fattori di rischio per il cancro alla prostata includono:

  • pancreatite cronica ed ereditaria;
  • cancro ereditario del pancreas;
  • Diabete di tipo II;
  • Fumo lungo e frequente.

In presenza di un tumore primitivo, la sua invasione nei primi stadi negli organi e nelle strutture circostanti, compaiono i sintomi delle metastasi regionali e distanti:

  • sindromi dolorose;
  • ascite e anemia;
  • epatomegalia;
  • tumori palpabili del fegato, regione bilopancreatoduodenale, sopra la clavicola e sul collo;
  • debolezza, anoressia e perdita di peso o cachessia;
  • sindrome paraneoplastica;
  • immunodeficienza.

All'aumentare della massa tumorale, le manifestazioni del primo gruppo di sintomi aumentano. Il secondo gruppo di sintomi e sindromi include manifestazioni del tumore e metastasi ai dotti del pancreas e della colecisti (ZH), al duodeno 12:

  • ittero ostruttivo e aumento di ZH;
  • prurito persistente della pelle;
  • colangite, dispepsia e manifestazioni emorragiche;
  • ostruzione duodenale.

Conferma la diagnosi sulla base di:

  • analisi del sangue biochimiche;
  • marcatori tumorali: CA 19-9 e CEA;
  • Ultrasuoni dello spazio peritoneale e retroperitoneale;
  • endoultrasonografii;
  • Studio ecografico Doppler di vasi e tronco celiaco;
  • angiografia computerizzata;
  • tomografia a risonanza magnetica, MRCP - colangiopancreatografia a risonanza magnetica;
  • radiografia del torace;
  • fibrogastroduodenoscopy;
  • ERCP: hollingopancreaticografia retrograda endoscopica;
  • CHCHHG - colangiografia percutanea transepatica;
  • laparoscopia.

Il trattamento è effettuato, chemioterapico (con calcio, fluorouracile, gemcitabina, oxaliplatino, irinotecan e altri schemi) raggio conformale 3D (SOD 45-54 Gy) e chemio-radiazioni sullo sfondo della chimica in ROD 1.8 Gy, SOD 45-54 Gy.

Aumenta la soglia di sopravvivenza a 5 anni per il cancro mediante resezione del pancreas insieme a un tumore e successiva chimica. Allevia le sindromi dolorose con antidolorifici, chimica, radioterapia. Nell'ittero si esegue uno stent endoscopico e un'operazione per imporre anastomosi di bypass.

Quanti vivono con il tumore del dotto biliare

Il cancro del dotto biliare è una patologia tumorale relativamente rara. Diagnosticarlo principalmente in pazienti di età superiore ai 50 anni. Tutti i reparti dei calcoli biliari sono soggetti a patologia. In altre parole, un tumore può svilupparsi sia nei canali epatici che nei condotti all'esterno dell'organo, per esempio nel coledoco. Va alla cistifellea. Ci sono sintomi caratteristici con cui si può sospettare lo sviluppo di una formazione maligna. Per vedere i segni di malattia è necessario consultare un medico. Egli prescriverà la diagnosi e il trattamento di un tumore del dotto biliare se rilevato.

Cause e possibili rischi di cancro

Un tumore che colpisce il dotto biliare si sviluppa dal suo tessuto epiteliale. La malattia è anche nota come carcinoma colangiocellulare.

Qual è la ragione principale per lo sviluppo della patologia, i medici non possono rispondere. Tuttavia, i medici identificano alcuni fattori che, a loro avviso, possono provocare un processo oncologico.

I rischi includono:

  • La presenza di invasione parassitaria che colpisce il gonchiasis. La relazione è chiaramente visibile nel caso del Sud-est asiatico, dove i casi di rilevamento di parassiti di un gruppo di trimatodosi sono comuni nei pazienti. Tra quelli infetti c'è un alto livello di diagnosi di colangiocarcinoma.
  • Processi infiammatori negli organi dell'apparato digerente (tratto gastrointestinale). È noto che le persone con diagnosi di colite ulcerosa, morbo di Crohn e altre patologie infiammatorie intestinali hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro. Anche i pazienti con processi infiammatori nei dotti biliari sono a rischio.
  • Anomalie congenite dei dotti biliari. Choledoch, per esempio, può contenere cisti e papillomi.
  • La fluorodiagnosi con torotrast è in grado di promuovere i processi del cancro. Questo mezzo di contrasto è una miscela di cloruro di vinile e diossido di torio.
  • Malnutrizione e presenza di cattive abitudini come fumo, alcolismo, tossicodipendenza.
  • Virus dell'immunodeficienza umana e forme virali di epatite.
  • Età oltre 65 anni.

A volte i medici diagnosticano un tumore nei dotti biliari e nelle persone senza i fattori di rischio descritti.

Tipi di cancro del dotto biliare

La classificazione della patologia comporta la separazione dei tumori in maligni e benigni.

Questi ultimi includono:

Di regola, si formano nella parte inferiore della cistifellea. Nella fase iniziale dello sviluppo, la manifestazione di entità benigne leggermente, non porta alla rottura del funzionamento del corpo. Man mano che crescono, i tumori iniziano a esercitare pressioni sugli organi vicini, il che provoca un certo disagio.

I tumori maligni vengono diagnosticati raramente, spesso alla giunzione dei dotti biliari epatici e cistici.

Il cancro è caratterizzato da una crescita lenta e dalla possibilità di metastasi.

Esistono diversi tipi di tumori maligni:

Ci sono 2 tipi di malattia:

  • cancro del dotto biliare extraepatico;
  • carcinoma del dotto intraepatico.

I dotti biliari sono parzialmente situati all'esterno del fegato, dove sono più suscettibili alle infezioni. Pertanto, è qui che la trasformazione dei tessuti in maligno si verifica più spesso. Canali anatomicamente separati possono unirsi e crescere insieme. Questo è l'inizio della formazione di un tumore.

Il cancro dei dotti biliari intraepatici è diagnosticato in circa il 10% di tutti i casi di oncologia.

Fasi del cancro del dotto biliare

Il termine "stadio del cancro" indica la dimensione e la diffusione di una neoplasia oltre il luogo del suo aspetto (fegato, cistifellea).

Per determinare la fase in cui si trova il processo del cancro, i medici conducono uno studio dei linfonodi. Ciò è dovuto al fatto che è attraverso il sistema linfatico e il sangue che le cellule della formazione maligna sono in grado di diffondersi in tutto il corpo.

Le seguenti fasi del processo oncologico sono distinte:

  • A1. Questa designazione è per i tumori identificati esclusivamente all'interno dei dotti biliari.
  • B1. Il tumore cominciò a crescere nelle pareti dell'organo. Allo stesso tempo, i tessuti e i linfonodi adiacenti non sono ancora interessati.
  • A2. Le cellule del fegato, della cistifellea o del pancreas, così come i vasi sanguigni sono danneggiati.
  • B3. Il processo tumorale colpisce i linfonodi adiacenti.
  • Stadio 3. La patologia si estende allo stomaco, all'intestino e ai linfonodi situati nella cavità addominale.
  • Il cancro nei dotti biliari nella fase 4 porta alla sconfitta dei polmoni o di altri organi distanti.

A volte dopo il trattamento e la remissione, il cancro è in grado di riapparire. Questa condizione è chiamata recidiva.

Sintomi del cancro del dotto biliare

Nelle fasi iniziali dello sviluppo, il cancro del dotto biliare non ha sintomi. Questa è l'astuzia della malattia. Nel corso del tempo, una persona inizia ad apparire diversi segni clinici del tumore. I sintomi dipendono dalla posizione dell'istruzione.

Quasi tutti i pazienti con carcinoma interrompono il processo di deflusso della bile, che causa ittero meccanico.

Nei pazienti con cancro del dotto biliare, si osserva l'ingiallimento dell'occhio sclera e della pelle. L'urina si scurisce e le feci, al contrario, diventano leggere.

Inoltre, una persona può essere disturbata dai seguenti sintomi:

  • prurito persistente;
  • eccessiva debolezza del corpo;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • mancanza di appetito, a causa della quale il paziente perde molto peso.

Durante la palpazione del lato destro si verifica un disagio. In questo caso, il medico può notare un aumento delle dimensioni della cistifellea, anche se è impossibile identificare il tumore stesso in questo modo.

Nella maggior parte dei casi, non si osserva un aumento della temperatura corporea. Tuttavia, con lo sviluppo di ristagno della bile o il successivo processo infiammatorio possibile ipertermia. Inoltre, il fegato è disturbato e l'intossicazione si sviluppa.

Diagnosi del cancro del dotto biliare

Quando si riferisce a un medico, il paziente deve descrivere con precisione le manifestazioni cliniche esistenti.

Sulla loro base, nominare un sondaggio completo, che è quello di condurre:

  1. Analisi di laboratorio Il CEA (proteina oncofetale) e l'AFP (alfa-fetoproteina) nei fluidi consentono di rilevare un tumore maligno.
  2. Ultrasuoni (ultrasuoni) offre l'opportunità di valutare lo stato del sistema biliare e determinare la posizione del tumore. Hai bisogno di spenderlo a stomaco vuoto.
  3. Tomografia computerizzata È considerato il più informativo quando rileva i processi del tumore. In alcuni casi, può essere utilizzato un agente di contrasto.
  4. Imaging a risonanza magnetica.
  5. Tomografia computerizzata a spirale
  6. Biopsia. Nell'area del dotto biliare colpito vengono prelevati campioni di tessuto, che vengono esaminati al microscopio.
  7. Endoscopia. Allo stesso tempo, un tubo flessibile con una fotocamera viene inserito attraverso l'esofago.
  8. Colangioscopia.
  9. Angiografia. Utilizzato per esaminare la condizione dei vasi sanguigni vicino ai dotti biliari.

Solo sulla base di dati esaurienti di esame, il medico può diagnosticare il paziente e determinare la terapia più efficace.

Trattamento del cancro del dotto biliare

La scelta del trattamento per il cancro nei dotti biliari dipenderà dal grado di sviluppo della malattia. Meglio di tutti, il carcinoma è curabile nella fase iniziale quando i tessuti circostanti non sono ancora colpiti.

Metodi standard

A causa dell'inaccessibilità di alcune parti del sistema biliare, il tumore è difficile da trattare. Il principale metodo di trattamento è la rimozione chirurgica della formazione. Allo stesso tempo, la saggezza dell'uso della radioterapia o della chemioterapia tra i medici è discutibile.

Al primo stadio del cancro, viene operato il paziente durante il quale viene rimosso il dotto danneggiato. I canali non interessati dalla patologia vengono inviati direttamente all'intestino, il che rende possibile la evacuazione normale della bile.

Nel secondo stadio, anche il tessuto epatico in cui è penetrato il tumore è soggetto a rimozione. Se il tumore si diffonde agli organi vicini, il chirurgo dovrà operare anche su di loro.

Questi possono essere:

  • stomaco;
  • pancreas;
  • cistifellea;
  • intestino tenue;
  • linfonodi.

Al fine di alleviare le condizioni del paziente, vengono eseguite operazioni palliative. Con il loro aiuto forniscono il normale deflusso della bile. Durante l'intervento chirurgico, il medico crea canali attraverso i quali la secrezione epatica scorrerà nel duodeno. Se è bloccato da una neoplasia, lo stomaco è collegato a una parte sana dell'intestino.

Stenting del dotto biliare è anche considerato efficace quando viene inserito un tubo speciale, che promuove il flusso della bile. Il metodo ha degli svantaggi. Lo stent deve essere cambiato ogni 3 mesi quando il tubo si intasa. La necessità di sostituzione è indicata da un aumento della temperatura corporea e dal verificarsi di ittero. Dopo l'intervento, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia antibiotica.

In una forma inoperabile di cancro, il paziente potrebbe aver bisogno di un trapianto di fegato.

Ottenere un organo donatore non è facile, quindi l'operazione viene eseguita raramente. Fondamentalmente, una porzione del fegato del parente viene utilizzata per il trapianto. L'organo donatore può essere rifiutato dal paziente. Pertanto, ai pazienti vengono prescritti vari farmaci, compresi gli immunosoppressori.

Aiutano il fegato a mettere radici, ma possono causare vari effetti collaterali, tra cui:

  • compromissione della funzionalità renale;
  • lo sviluppo del diabete;
  • sviluppo di ipertensione;
  • violazione della forza ossea;
  • ipercolesterolemia.

In alcuni casi, la radioterapia viene utilizzata per distruggere il cancro. Consiste nell'influenzare il luogo in cui il tumore è localizzato da un raggio di raggi radioattivi. La radioterapia viene utilizzata come trattamento aggiuntivo per ridurre il rischio di recidiva. L'irradiazione viene eseguita quando il tumore non può essere rimosso o è molto grande. Questo aiuta a rallentare la diffusione del cancro.

I farmaci chemioterapici sono in grado di distruggere le cellule tumorali, ma causano intossicazione dell'intero organismo.

Metodi innovativi

Uno dei modi più efficaci per trattare una malattia è il trattamento fotodinamico. A tale scopo vengono utilizzate sostanze fotosensibilizzanti speciali. Il metodo è ridotto all'effetto sul tumore da un'onda leggera. Agisce sul farmaco, provocando una reazione chimica. L'ossigeno viene rilasciato, in grado di distruggere il tumore. Successivamente, i fagociti prodotti dal sistema immunitario neutralizzano le cellule maligne morte.

Come risultato dell'uso di apparecchiature fotodinamiche, si verifica la distruzione dei vasi sanguigni attraverso cui l'ossigeno e i nutrienti sono stati consegnati alla formazione. Lasciato senza di loro, il tumore muore.

Alcune cliniche israeliane offrono:

  1. Terapia dell'obiettivo innovativa. Si basa sull'azione di speciali sostanze bioattive che possono sopprimere lo sviluppo delle cellule tumorali. Allo stesso tempo, sostanze sane tali sostanze non influenzano.
  2. Chemoperfusione intraperitoneale ipertermica. Durante l'operazione vengono utilizzati i preparati citostatici e il metodo di esposizione alle alte temperature. C'è l'eliminazione del processo oncologico non invasivo. Il metodo ha dimostrato di essere efficace anche nei pazienti con metastasi.

Il trattamento con metodi innovativi è costoso, in Russia è usato raramente. I pazienti devono sottoporsi a terapie all'estero, pagare le procedure direttamente o utilizzare i fondi dei benefattori.

Approccio non convenzionale

Gli erboristi dicono che per prolungare la vita del paziente nella diagnosi del suo cancro nei dotti biliari, puoi usare i metodi tradizionali di trattamento.

  • Brodo dalla radice di rafano. Un pezzo della parte sotterranea della pianta viene schiacciato e riempito con un bicchiere d'acqua. Quindi, far bollire delicatamente per 10 minuti. Dopo il raffreddamento, è possibile aggiungere un cucchiaio di miele di grano saraceno.
  • Il succo di ravanello è mescolato con la stessa quantità di miele naturale. Due volte al giorno, prima di un pasto, è necessario bere un quarto di tazza del composto.
  • Un decotto della loro seta di mais. Per fare un cucchiaio di materie prime versare un bicchiere d'acqua e far bollire per 30 minuti a fuoco basso. Dopo il raffreddamento, il brodo deve essere filtrato e bevuto due volte al giorno a 20 millilitri. La durata del trattamento è di almeno 50 giorni.
  • Immortelle essiccate, erba di San Giovanni e stigmi di mais vengono presi 1 cucchiaio e mescolati. Le materie prime vengono versate 0,5 litri di acqua bollente e infuse sotto il coperchio per almeno 3 ore. L'infusione finita viene filtrata e presa entro un mese due volte al giorno per 1 tazza.
  • Tintura del giusquiamo nero. Due grandi cucchiai della pianta vengono schiacciati e versati mezzo litro di vodka di alta qualità. Insistere che il farmaco dovrebbe essere entro 2 settimane in un luogo buio. Bere rimedio 2 gocce al mattino prima dei pasti.
  • Un effetto simile ha la tintura alcolica di aconito. Preparalo allo stesso modo del rimedio nero del giusquiamo. Prendi la tintura di cui hai bisogno secondo lo schema. Il primo giorno, 1 goccia viene sciolta in un cucchiaio di acqua pura e bevuta prima di colazione. Quindi, ogni giorno, la dose deve essere aumentata di 1 goccia fino a che il dosaggio non sia di 25 gocce. Dopo, è necessario ridurlo di 1 goccia al giorno. Pertanto, la durata del corso della terapia è di 50 giorni. Dopo una breve pausa, il trattamento viene ripetuto.

Previsione per la vita

Come per ogni tumore, la prognosi per il paziente dipende dallo stadio del tumore, dall'età del paziente e dalla presenza di patologie concomitanti. In generale, i medici si riferiscono al carcinoma del dotto biliare come a neoplasie con una prognosi infausta.

  1. Se la patologia viene rilevata in una fase precoce, il paziente sarà in grado di vivere per altri 3-5 anni. Tuttavia, è raramente possibile identificare la malattia all'inizio del suo sviluppo. Fondamentalmente, questo accade per caso, se esaminato per un'altra malattia.
  2. Nei pazienti con diagnosi di cancro del dotto biliare, l'aspettativa di vita dopo l'intervento chirurgico è di circa 1-2 anni. Il fatto è che anche un trattamento radicale non è sempre efficace. La chirurgia è accompagnata da un rischio per il paziente. Spesso ci sono ascessi o sepsi, che peggiorano la prognosi.
  3. Senza chirurgia, una persona muore entro i prossimi 6 mesi.

Per sbarazzarsi del cancro del dotto biliare, secondo le statistiche, circa il 15% dei pazienti gestiscono. Molti di loro hanno trovato il tumore nelle sue fasi iniziali.

I medici insistono per un esame tempestivo del corpo, con la comparsa di eventuali sintomi spiacevoli. Annualmente raccomandato di sottoporsi a ecografia profilattica della cavità addominale, che consentirà anche di identificare la patologia.

Metastasi epatiche: sintomi e metodi di trattamento

Il cancro del fegato metastatico o secondario è molto più comune del primario, rappresentando quasi il 90% di tutti i tumori maligni di questo organo. A volte le metastasi epatiche sono rilevate prima del tumore primario. Questo si trova spesso nel melanoma, nel cancro del pancreas e più raramente nel cancro gastrico.

Se viene rilevata almeno una metastasi nel fegato, il 4o stadio del tumore viene assegnato al tumore primario.

Fino a poco tempo fa si riteneva che tali pazienti fossero "condannati". Al giorno d'oggi, è ancora impossibile curare completamente questo tipo di cancro, ma è già in nostro potere migliorare la prognosi e la qualità della vita di un paziente con la medicina moderna.

Cos'è la metastasi?

Le metastasi, insieme alla crescita incontrollata, sono proprietà patologiche uniche di un tumore maligno.

La metastasi (abbr. - mts) è una cellula cancerosa che ha la capacità di muoversi intorno al corpo dalla focalizzazione primaria in modi diversi, più spesso - ematogena o linfatica. Nel sito di fissazione delle metastasi, inizia la crescita di una neoplasia secondaria.

Il più comune nel fegato è la crescita di metastasi solitarie (singole) - nel 60-62% dei casi, poi - in quasi il 25% di tutti i Mts e multipli (più di tre cambiamenti metastatici) - nel 13-15%.

Come appaiono le metastasi epatiche?

Le cellule tumorali da una lesione primaria situata in un altro organo penetrano il fegato più spesso per via ematogena (attraverso il sangue). Questo di solito avviene attraverso il sistema delle vene portale, ma possono essere coinvolti anche altri sistemi venosi della circolazione sistemica. I mezzi di trasporto possono penetrare nel fegato e linfogene dal peritoneo e dall'arteria epatica.

Circa un terzo di tutti i pazienti oncologici di diversa localizzazione ha metastasi epatiche. Sono rilevati in quasi il 50% dei pazienti con cancro dello stomaco, della mammella, dei polmoni e dell'intestino crasso - il più delle volte sigmoideo e cieco.

Più raramente, il cancro dell'esofago, del pancreas e della pelle (melanoma) si metastatizza nel fegato. Quindi, il melanoma dà metastasi al fegato nel 15-20% dei casi. La metastasi epatica si verifica raramente negli organi pelvici (ovaio e prostata).

Infatti, il cancro di quasi tutti gli organi può metastatizzare nel fegato, ad eccezione dei tumori cerebrali primari.

Anche i maschi nel fegato compaiono durante la germinazione di un tumore degli organi adiacenti: la cistifellea, lo stomaco, il colon.

I sintomi del cancro metastatico

I segni clinici della malattia sono dovuti sia ai sintomi del cancro del fegato che al tumore primario. Ci sono manifestazioni di sindrome aseno-vegetativa, perdita di peso. In quasi tutti i casi, il dolore si verifica nel fegato.

Il dolore è di natura diversa: da lieve a acuta, parossistica. Ci sono cambiamenti nell'intestino: nausea, vomito, sgabello instabile.

Il fegato aumenta quasi sempre, a volte in modo significativo. Spesso si verifica e splenomegalia (ingrossamento della milza). L'ittero è insignificante, la gravità dei suoi sintomi si verifica quando il tumore ostruisce i dotti biliari di grandi dimensioni. In caso di compressione, la formazione della vena cava inferiore appare edema degli arti inferiori e vene varicose della parete anteriore dell'addome.

Con il coinvolgimento nel processo patologico del peritoneo, si verifica l'ascite. Il dolore addominale diventa diffuso. La prognosi per questa condizione è notevolmente peggiore. Spesso ci sono sintomi di danni al sistema nervoso centrale: mal di testa, vertigini. Con la penetrazione del midollo osseo nel tessuto osseo, dolore alle ossa e alle articolazioni.

diagnostica

Le cellule metastatiche microscopiche hanno lo stesso aspetto delle cellule del sito primario del tumore, il che aiuta a determinarne la localizzazione. Tuttavia, a volte rivelano cambiamenti che rendono difficile l'identificazione.

Accade che l'MTS venga accidentalmente trovato, per esempio, sugli ultrasuoni dopo mesi o addirittura anni dopo la rimozione del tumore primario. Tale complicazione può essere determinata nel 28-30% dei pazienti con tumore del colon, di solito il cieco o il colon sigmoideo.

Anche con formazioni molto grandi, la funzione epatica è generalmente preservata. Le principali manifestazioni delle metastasi epatiche con metodi diagnostici standard:

  • Nel sangue si osservano cambiamenti non specifici: leucocitosi, anemia inespressa, un moderato aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, così come la comparsa di specifiche proteine ​​- marcatori tumorali.
  • Dai metodi diagnostici strumentali, l'ecografia, la TC e la risonanza magnetica sono ampiamente utilizzati, specialmente con l'uso del contrasto. L'informatività degli ultrasuoni nella diagnosi di carcinoma epatico metastatico raggiunge il 95-97%. All'ecografia, le metastasi sembrano focolai di diversa ecogenicità, più spesso - ridotta. Un "orlo" ipoecoico è visibile attorno a questo nidus. L'ecografia può anche essere utilizzata durante l'operazione per identificare ulteriori focolai tumorali e cambiamenti di organo.
  • La biopsia con puntura epatica è uno standard nella diagnosi di cancro ed è auspicabile condurre il test sotto controllo di un'ecografia o di una TAC.
  • Nei casi difficili, viene utilizzata la laparoscopia diagnostica.

Trattamento e prognosi

La terapia per il cancro del fegato metastatico dipende da molti fattori. Uno dei principali è l'estensione delle metastasi e la loro dimensione.

È molto importante curare o rimuovere l'attenzione primaria prima di questo.

La nutrizione per le metastasi epatiche dovrebbe essere delicata. Di solito assegnato alla dieta numero 5. A seconda dei segni clinici, la dieta può essere regolata.

I metodi di trattamento possono essere suddivisi in due gruppi condizionali: terapeutico e chirurgico. A seconda della gravità della malattia e della prevalenza del processo, uno dei metodi è preferito.

Metodi terapeutici

Questi includono: chemioterapia, radioterapia e terapia ormonale. La chemioterapia viene solitamente applicata prima e dopo l'intervento chirurgico. Forse l'introduzione della chemioterapia attraverso i vasi epatici. La chemioterapia è prescritta per il trattamento di tumori che sono sensibili ad esso. Questa è la localizzazione del cancro primario nel colon, specialmente nel sigmoide o cieco, nello stomaco, nel seno, nell'ovaio, ecc.

A volte la chemioterapia e la radioterapia vengono utilizzate quando è impossibile eseguire un intervento chirurgico. Questo tipo di assistenza è chiamato cure palliative.

Quindi, per ridurre l'intensità del dolore e, forse, con l'obiettivo di fermare un po 'la crescita del tumore. In tali casi, le condizioni del paziente migliorano, ma il cancro non può essere curato.

Sfortunatamente, spesso le cellule metastatiche sono insensibili alla chemioterapia e altri mezzi devono essere trovati per alleviare le condizioni del paziente.

Inoltre, a volte i pazienti ricorrono in modo indipendente al trattamento con rimedi popolari. Alcuni rimedi popolari possono trattare o alleviare i sintomi spiacevoli del cancro. Va ricordato che i rimedi popolari non possono curare il cancro. Si dovrebbe sempre consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi mezzo.

Trattamento chirurgico

L'intervento chirurgico è indicato per i pazienti che hanno rivelato non più di quattro entità nell'organo. Resezione prodotta - rimozione di parte del fegato, dove si verificano cambiamenti patologici. I migliori risultati sono stati ottenuti in pazienti con cancro intestinale, in particolare - colon. In questo caso, l'aspettativa di vita di cinque anni o più è osservata nel 40% dei pazienti.

Altri trattamenti

Esistono metodi moderni per il trattamento del cancro metastatico - ablazione con radiofrequenza, criochirurgia, ecc. Di solito vengono utilizzati in combinazione con altri metodi e possono arrestare la crescita del tumore, migliorare il benessere del paziente, ma anche non curare il cancro in toto.

Il trapianto di fegato è un metodo di trattamento inefficace. Ma in alcune situazioni, ricorrere ancora ad esso.

Ci sono stati casi di trapianto di fegato con successo in pazienti con carcinoma pancreatico endocrino.

Questa procedura è molto pericolosa per un paziente indebolito. Ma a volte un trapianto di fegato è l'unica possibilità di recupero. Gli scienziati di tutto il mondo sono coinvolti nel trapianto e nel trapianto di organi.

prospettiva

È ancora impossibile curare completamente il cancro metastatico, ma è abbastanza realistico fermare la crescita del tumore e aumentare l'aspettativa di vita.

I pazienti con cambiamenti metastatici nel fegato di solito vivono 12-18 mesi.

La prognosi della sopravvivenza a cinque anni con cancro gastrico è più favorevole e ammonta al 18-20%, con melanoma - 8-10%, con cancro intestinale - inferiore al 5%. Se viene effettuato un trattamento palliativo, questi indicatori nel cancro gastrico aumentano al 40-45%, nel cancro del colon - al 35-40% e nei melanomi - al 20-25%.

http://pechenpro.ru/lechenie/kak-umirayut-ot-raka-podzheludochnoj-zhelezy-s-metastazami-v-pechen/

Pubblicazioni Di Pancreatite