Segni di disbiosi negli adulti. Come curare la dysbacteriosis

Pesantezza allo stomaco, gonfiore, feci anormali - questi sono tutti segni di disbiosi negli adulti. Vale la pena notare che questo disturbo nella medicina moderna è registrato abbastanza spesso. Quindi cos'è una malattia? Quali sono le cause principali della sua comparsa? Quali metodi di trattamento sono offerti dai medici? Le risposte a queste domande saranno interessanti per molti lettori.

Cos'è una malattia?

Segni di disbiosi negli adulti compaiono abbastanza spesso. Tuttavia, non tutti sanno cosa sia questo disturbo.

Non è un segreto che 500 ceppi di vari batteri che costituiscono la cosiddetta microflora intestinale vivono nell'intestino crasso umano. Le basi sono bifidobatteri e lattobacilli. I microrganismi benefici forniscono il normale metabolismo, sono coinvolti nella sintesi e nel metabolismo di molte vitamine e fanno anche parte del sistema immunitario del corpo.

Inoltre, la composizione della microflora comprende i cosiddetti microrganismi condizionatamente patogeni. Normalmente, non rappresentano alcun pericolo, dal momento che il loro numero è strettamente controllato dal sistema immunitario. Ma in alcuni casi, i batteri patogeni iniziano a moltiplicarsi attivamente, il che porta a un cambiamento nella composizione qualitativa e quantitativa della microflora e, di conseguenza, influenza i processi di digestione e metabolismo. Tale violazione è chiamata dysbacteriosis.

Le principali cause della malattia

Certo, oggi molte persone sono interessate alla questione di ciò che costituisce la disbatteriosi, il trattamento, i farmaci usati in terapia, ecc. Ma le cause per lo sviluppo della malattia non sono meno importanti, perché il regime di trattamento dipende da loro.

  • Abbastanza spesso, la disbiosi si sviluppa sullo sfondo di varie malattie del tratto gastrointestinale, tra cui infiammazione, disturbi cronici, disturbi della sintesi enzimatica, intossicazione, ecc.
  • Un ruolo enorme nello sviluppo dei giochi della malattia e della malnutrizione. Ad esempio, il consumo insufficiente di alimenti vegetali priva i batteri benefici dei nutrienti e una quantità eccessiva di carne stimola i processi putrefattivi.
  • Recentemente, il numero di casi di dysbacteriosis è aumentato significativamente a seguito di assunzione inappropriata e incontrollata di antibiotici. Il fatto è che le preparazioni antibatteriche distruggono non solo patogeno, ma anche microflora utile.
  • Le ragioni includono disturbi ormonali, che possono svilupparsi sullo sfondo di malattie del sistema endocrino o terapia ormonale.
  • Metodi di trattamento aggressivi, come radiazioni e chemioterapia, portano anche allo sviluppo della disbiosi.
  • Naturalmente, non bisogna sottovalutare gli stress costanti, il sovraccarico mentale ed emotivo, così come una quantità insufficiente di sonno e riposo.

Il grado di disbiosi

Nella maggior parte dei casi, questa malattia si sviluppa gradualmente. I segni di disbiosi negli adulti dipendono direttamente dallo stadio della malattia. Ad oggi, è consuetudine allocare quattro principali gravità della malattia:

  • Le prime fasi di dysbacteriosis, di regola, procedono senza alcuni sintomi. L'attivazione di microrganismi patogeni è solo all'inizio, mentre i batteri benefici, nonostante la diminuzione del loro numero, continuano a far fronte alle loro funzioni di base.
  • Il secondo stadio dello sviluppo della malattia è caratterizzato da violazioni più chiare. L'attività della microflora patogena è in aumento e microrganismi benefici non sono più in grado di far fronte al loro compito principale.
  • Il terzo stadio della malattia è accompagnato da pronunciate lesioni intestinali, che influiscono sul lavoro dell'intero tratto digestivo. In questa fase sono presenti tutti i principali sintomi della disbiosi: le violazioni della digestione alimentare diventano costanti compagni della persona.
  • Per il quarto stadio, anche le patologie extraintestinali sono caratteristiche. La disbatteriosi cronica prolungata porta ad anemia, avitaminosi, indebolimento del sistema immunitario, perché, indipendentemente dalla qualità e quantità di cibo, sostanze nutritive, vitamine e minerali semplicemente non digeriscono.

Quali sono i principali sintomi della malattia?

Molti lettori sono interessati a domande su quali sono i principali segni di disbiosi negli adulti.

  • Di norma, i problemi con le feci si manifestano principalmente - i pazienti spesso hanno costipazione prolungata seguita da diarrea e viceversa.
  • Naturalmente, con una tale malattia, compaiono anche sintomi dispeptici, in particolare una sensazione di pesantezza allo stomaco, nausea e vomito, oltre a brontolii nello stomaco, eruttazione e bruciore di stomaco frequente.
  • Un altro segno della malattia è la flatulenza, perché i disturbi digestivi portano ad una maggiore formazione di gas e all'accumulo di gas nell'intestino.
  • L'attività di microrganismi patogeni può portare ad alitosi, nonché a sudorazione eccessiva, debolezza costante e sensibilità allergica.
  • Le forme avviate della malattia influenzano il lavoro di tutto il corpo - ci sono anemia, carenza di vitamine, dolore al cuore, insonnia, stanchezza cronica, aumento della suscettibilità alle infezioni, ecc.

Metodi diagnostici

Naturalmente, la presenza di disturbi caratteristici può spingere il medico all'idea di una violazione della microflora. Ma prima di prescrivere pillole per la disbiosi, è necessario condurre dei test. Il metodo più semplice ed economico in questo caso è la coltura batteriologica di colture ottenute da campioni di feci su un mezzo nutritivo. Dopo 4-6 giorni, la coltura dei batteri cresciuti viene esaminata al microscopio, contando il loro numero e il loro rapporto. In alcuni casi, vengono eseguite analisi biochimiche aggiuntive.

Dysbacteriosis: trattamento, farmaci per terapia farmacologica

Solo dopo aver esaminato e diagnosticato un medico sarà in grado di elaborare un regime terapeutico adeguato. Quindi come curare la disbatteriosi con i farmaci?

  • Nei casi più gravi, ai pazienti vengono prescritti antibiotici che inibiscono l'attività della microflora patogena.
  • Insieme agli agenti antibatterici, vengono assunti anche gli assorbenti (ad esempio Polyphepan, Enterosgel), che aiutano a pulire l'intestino di microrganismi morti e tossine.
  • Ma la fase più importante della terapia è il ripristino della normale microflora intestinale. Quindi quali pillole per la disbiosi sono considerate le più efficaci? I pazienti devono assumere farmaci che contengono ceppi vivi di batteri benefici. I più efficaci sono considerati "Bifiform", "Linex" e altri. Inoltre, abbiamo bisogno di prebiotici che stimolino la colonizzazione dell'intestino con microrganismi benefici (Hilak Forte, Lactulose).
  • A volte è necessario prendere preparazioni colagoga ("Hofitol") ed enzimi ("Mezim", "Festal", "Creonte") - questo rende possibile stabilire normali processi digestivi.
  • Per la normalizzazione della peristalsi vengono utilizzati agenti come Immudol (per diarrea) o Trimedat (per stitichezza).

Dieta per dysbacteriosis

Naturalmente, l'alimentazione per la disbatteriosi è estremamente importante. Dopotutto, abbastanza spesso è la dieta sbagliata che causa un disturbo nella composizione della normale microflora. Il primo è quello di escludere dalla dieta alimenti ricchi di conservanti, coloranti e altri additivi alimentari. Se la malattia è accompagnata da una maggiore formazione di gas, allora è necessario abbandonare temporaneamente il cibo che causa la fermentazione, ad esempio pane bianco, pasticcini, cavoli, legumi. Con una malattia simile, l'alcol è strettamente controindicato.

Tuttavia, l'alimentazione per la disbatteriosi dovrebbe essere bilanciata - le diete rigorose non correggeranno la situazione. Per cominciare, includere nella dieta alimenti ricchi di batteri dell'acido lattico, in particolare, yogurt fresco e kefir. Ma il latte e il gelato sono proibiti. Frutta e verdura crude sono ricche di fibre, che stimolano la peristalsi intestinale. La carne deve essere in umido o al vapore - cibi fritti, così come le spezie, influenzano negativamente il lavoro del tratto digestivo.

Cosa può offrire la medicina tradizionale?

Certo, ci sono molte terapie non convenzionali. Quindi come curare la disbatteriosi con l'aiuto di rimedi popolari? Immediatamente vale la pena di fare una prenotazione che tali ricette possono essere utilizzate solo come aiuto e in nessun caso non devono rifiutare le raccomandazioni del medico.

I guaritori popolari raccomandano di bere decotti di erbe con proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Ad esempio, salvia, camomilla medicinale, calendula, achillea sono considerati utili. Ma i decotti mucosi di riso, semi di lino, nonché avena ed elecampano hanno un effetto avvolgente che aiuta ad eliminare i sintomi dispeptici.

http://www.syl.ru/article/168147/new_priznaki-disbakterioza-u-vzroslyih-kak-vyilechit-disbakterioz

Segni di disbiosi intestinale in un adulto

La disbacteriosi è una patologia della microflora intestinale benefica, in cui diminuisce il numero di fermenti lattici e bifidobatteri e aumenta il numero di microrganismi dannosi. Questa malattia è abbastanza comune negli adulti, ma con una maggiore frequenza nei neonati.

Inoltre, come risultato di un'indagine sociologica, è stato rivelato che la disbiosi intestinale, i cui sintomi possono essere diversi, è stata diagnosticata almeno una volta nel 90% della popolazione adulta della Russia. Alcuni medici ritengono che questa malattia possa essere sia indipendente che concomitante, per esempio accompagnare l'ulcera duodenale o la gastrite cronica.

In questo articolo diremo tutto sulla disbiosi intestinale negli adulti: considera le sue cause, i primi sintomi, nonché i moderni metodi di trattamento della disbatteriosi con l'aiuto di droghe.

Cos'è? Le cause della disbiosi intestinale negli adulti ce ne sono molte. In alcuni, sembra a causa di alcune patologie a livello intestinale (congenito o acquisito), in altri, la disbatteriosi è causata da complicazioni dopo una precedente malattia. In tali situazioni, aumenta il numero di batteri che vivono nel corpo. L'equilibrio generale sta cambiando ei microrganismi trovano tutte le condizioni per la sopravvivenza e l'ulteriore prosperità.

Tra le cause più comuni di disbiosi intestinale sono i seguenti:

  • nutrizione squilibrata;
  • infezioni intestinali;
  • trattamento a lungo termine con farmaci ormonali o non steroidei;
  • prendere antibiotici;
  • immunodeficienza;
  • radiazioni e chemioterapia;
  • abuso di alcol;
  • la presenza di parassiti nell'intestino;
  • disfunzione epatica;
  • stress frequente o depressione;
  • malattie croniche del tubo digerente.

Tuttavia, la disbatteriosi dopo gli antibiotici si sviluppa più spesso. Quando si assumono farmaci, l'epitelio intestinale è danneggiato e la composizione della microflora cambia. La conseguenza del consumo incontrollato di antibiotici potrebbe essere l'emergere di ceppi di batteri resistenti al trattamento.

Sintomi della disbiosi intestinale negli adulti

Il quadro clinico dipende dalla gravità dei processi patologici a livello intestinale. I principali sintomi della disbiosi intestinale negli adulti includono:

  • gonfiore;
  • sensazione sgradevole di intestini traboccanti;
  • costante sensazione di nausea e mal di testa;
  • la composizione modificata della consistenza delle feci, che diventa semi-liquido con un colore verdastro.

Tutti questi sintomi possono anche essere accompagnati da febbre, questo non è sempre il caso, ma, tuttavia, si verifica abbastanza spesso. Nella dysbacteriosis, la digestione soffre di più. Poiché il cibo nell'intestino viene inizialmente diviso dai batteri e quindi assorbito nel sangue. Senza l'aiuto di microrganismi, il corpo semplicemente non può assorbire molte delle sostanze nutritive, le percepisce come aliene, rifiuta. Pertanto, compaiono nausea, vomito e feci molli.

Quando la disbiosi intestinale può essere suddivisa in quattro fasi di violazione della composizione batterica dell'intestino:

  1. Un leggero aumento della concentrazione di flora patogena e una diminuzione del numero di batteri obbligati. La sintomatologia è solitamente assente.
  2. Una diminuzione critica della concentrazione della microflora benefica, la rapida crescita della flora patogena. Questo stadio è spesso manifestato da sintomi come diarrea, stitichezza e flatulenza.
  3. Riproduzione attiva di agenti patogeni, infiammazione delle pareti mucose dell'intestino.
  4. L'impoverimento generale del corpo, la carenza di vitamine, obbligano la microflora a essere quasi completamente sostituita da funghi / batteri patogeni e condizionatamente patogeni.

Inoltre, si possono distinguere le seguenti forme di dysbacteriosis:

  1. Latente (compensato) - flusso nascosto che non porta a cambiamenti nella condizione umana.
  2. Subcompensato - l'aspetto dei primi segni di disfunzione intestinale a causa di infiammazione locale.
  3. Decompensato - una diminuzione della resistenza del corpo, che avvolge i processi patologici dell'intestino tenue e del piccolo.

La divisione in stadi è molto condizionale, il disturbo è giudicato dalle sue effettive manifestazioni. I sintomi più caratteristici della disbatteriosi oggi sono un disturbo metabolico, un apporto di calore corporeo, un basso apporto di energia dell'epitelio del colon, una ridotta sintesi di vitamine B12, acido pantotenico, nonché una riduzione della protezione antivirale, antitumorale e dell'immunità locale.

diagnostica

Per capire come trattare la disbiosi intestinale, è necessario non solo diagnosticare un sintomo, ma anche determinare la causa del suo sviluppo negli adulti. Pertanto, dopo aver raccolto l'anamnesi e scoperto le possibili cause della disfunzione della microflora intestinale, il gastroenterologo prescrive un esame completo del tratto gastrointestinale e, nel caso di un decorso cronico di dysbacteriosis, il sistema immunitario.

Dai metodi diagnostici di laboratorio utilizzare:

  • feci di germi batteriologiche, semina di disbiosi;
  • esame microscopico delle feci;
  • coprogram;
  • studio del raschiamento dalla parete intestinale.

La determinazione del rapporto tra microrganismi viene effettuata seminando le feci su uno speciale mezzo nutritivo favorevole alla riproduzione dei batteri. Pochi giorni dopo, la microflora viene esaminata in dettaglio al microscopio, dopo di che viene contato il numero di batteri in un grammo di materiale.

A differenza della ricerca batteriologica, l'analisi biochimica per la disbatteriosi viene eseguita più rapidamente e facilmente. Il metodo si basa sull'identificazione dello spettro degli acidi grassi che funge da prodotto di scarto dei microrganismi. La ricerca biochimica consente di determinare non solo uno squilibrio della microflora intestinale, ma anche una sezione specifica del tratto gastrointestinale, dove si sono verificate violazioni, nonché lo stadio della malattia.

Trattamento della disbiosi intestinale negli adulti

Il regime di trattamento dipende in gran parte dalla causa della dysbacteriosis intestinale. Tuttavia, la terapia negli adulti dovrebbe sempre essere completa e includere tutte le attività specifiche:

  • la lotta contro un'eccessiva semina batterica dell'intestino tenue;
  • miglioramento dell'assorbimento intestinale e della digestione;
  • stimolazione della reattività generale del corpo (aumento dell'immunità);
  • ripristino della normale motilità intestinale;
  • eliminazione dello squilibrio di microrganismi nel colon.

Si raccomanda inoltre di seguire una dieta rigorosa che escluda prodotti che aumentano la formazione di gas e contengono fibre grossolane. Almeno 4 volte a settimana, e meglio ogni giorno, dovrebbero essere consumati prodotti lattiero-caseari. La preferenza dovrebbe essere data a quelli di loro che sono inoltre arricchiti con batteri lattici benefici.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico della disbatteriosi negli adulti ha lo scopo di eliminare i sintomi, ripristinare la normale microflora intestinale e correggere lo stato immunitario. I medicinali per il trattamento della disbiosi in ogni caso devono essere prescritti da un medico.

La terapia sintomatica include l'assunzione di antispastici (papaverina, drotaverina), antidiarroici e lassativi (loperamide, lattulosio, forlax). Secondo indicazioni, possono essere prese preparazioni coleretiche (legalon, coleretic fee) ed enzimi (pancreatina, festal, mezim).

Quando si utilizza una terapia complessa per sopprimere la microflora patogena, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Farmaci antibatterici Nella disbiosi intestinale, sono prescritti esclusivamente per la forma stabilita della malattia. Allo stesso tempo, è molto importante tenere conto dello spettro di sensibilità del microrganismo agli antibiotici.
  2. I preparati del gruppo di batteriofagi sono virus che possono penetrare nella cellula batterica e dissolversi gradualmente.
  3. Preparazioni dal gruppo di antisettici intestinali. Possono essere utilizzati fluorochinoloni (ciprofloxacina, ofloxacina), nitrofurani (furazolidone, nifuroxazide).
  4. L'uso di probiotici, che includono batteri vivi.
  5. Prebiotici - sostanze che stimolano lo sviluppo della normale microflora e sopprimono la riproduzione di patogeni (lattulosio, galattosio);
  6. Gli antisettici a base di erbe sono attivi contro gli stafilococchi. Si usa una soluzione alcolica di clorofiltrato, che è pre-diluito in acqua.
  7. Immunomodulatori - per aumentare l'immunità locale e generale e accelerare il processo di ripristino della normale microflora intestinale (Dibazol, tintura di echinacea).
  8. Complessi multivitaminici per compensare la carenza di vitamine A, D, E (dekamevit, multitab).

Naturalmente, le principali misure terapeutiche per la disbiosi intestinale dovrebbero essere indirizzate alla malattia di base, che è stata la causa dei cambiamenti nel panorama microbico. Altrimenti, tutti gli sforzi saranno inefficaci e il miglioramento a breve termine sarà sostituito dalla ripresa dei sintomi.

probiotici

I probiotici sono farmaci per un trattamento efficace della disbiosi intestinale, contengono microrganismi che hanno un effetto positivo sulla microflora intestinale. Affinché il microrganismo passi attraverso il tratto digestivo superiore con perdite minime, viene posto in una capsula sensibile agli acidi.

Tutti i probiotici possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  1. Monocomponente. Sono costituiti da un tipo di batteri - bifidobatteri, lactobacteria, colibatteri - Bifidumbacterin, Lactobacterin, Colibacterin.
  2. Multicomponente. Contiene diversi tipi di batteri, colibatteri, bifidumbatteri, lactobacilli - questo è Linex, Bifiform, Bifikol.
  3. Combinato. Contengono comunità simbiotiche di importanti batteri e ceppi che sono immuni alla maggior parte degli antibiotici in combinazione con il mezzo nutritivo e i complessi immunoglobulinici. Linex, Rioflora immuno, Bifikol.
  4. Simbiotici. Questi medicinali sono prodotti con una combinazione competente di pre e probiotici, formando farmaci complessi già pronti, ad esempio Bifidobak, Maltodofilyus, Laminolact.
  5. Antagonisti. I probiotici possono condizionalmente includere antagonisti, questi sono microrganismi che possono anche inibire lo sviluppo di flora condizionatamente patogena, questi includono farmaci antidiarroici come Enterol, Baktisporin, Baktisubtil.

Va inteso che nelle forme gravi di disbaketrioz, l'uso di probiotici e prebiotici da soli non è sufficiente, sono inoltre necessari un ulteriore uso di agenti antibatterici e antisettici intestinali.

prebiotici

I prebiotici sono costituenti indigeribili del cibo che contribuiscono a migliorare la salute stimolando l'attività o la crescita di alcuni gruppi di batteri che vivono nel colon. I prebiotici vengono processati dagli enzimi digestivi e non vengono assorbiti nelle sezioni superiori del tubo digerente. I prebiotici non solo contribuiscono al miglioramento dell'attività metabolica della microflora naturale, ma inibiscono anche la riproduzione di batteri patogeni, il corpo non li rigetta.

I prebiotici efficaci includono:

  • I disaccaridi non digeribili sono il lattulosio (Normaze, Duphalac, Goodluck, Prelax, Lactusan), Lactitol (esportato), il transito del tratto gastrointestinale prebiotico (fruto-oligosaccaridi, estratti di carciofo, limone e tè verde), acidi lattici - Hilak forte.

Anche i prebiotici si trovano in latticini, cereali, pane, cipolle, cicoria, campo, aglio, fagioli, piselli, carciofi, asparagi, banane e molti altri prodotti. Le loro proprietà sono più pronunciate nei fruttosio oligosaccaridi (FOS), inulina, galatto-oligosaccaridi (GOS), lattulosio, lattitolo.

Farmaci antibatterici

Gli antibiotici ad ampio spettro sono prescritti nei casi in cui un eccesso di microflora patogena nell'intestino ha causato una violazione di assorbimento e portato a disturbi digestivi, nonché lo sviluppo di malattie infiammatorie infettive del tratto gastrointestinale.

Nei casi più gravi, la preferenza è data agli antibiotici tetraciclini, penicilline, cefalosporine e fluorochinoloni. In situazioni più lievi, uno specialista può prescrivere agenti antimicrobici che hanno un effetto battericida nel lume intestinale (Furazolidone).

Il corso standard di tale terapia non supera 7-10 giorni. Dopo il completamento di antibiotici o agenti antimicrobici, si raccomanda agli adulti di assumere assorbenti (Enterosgel, Poliphepan) per pulire l'intestino dai batteri morti e dai loro prodotti metabolici.

Nel trattamento della disbiosi causata dall'assunzione di antibiotici, il principio principale è la prevenzione della disbatteriosi - l'uso razionale degli antibiotici: in nessun caso non dovrebbero berlo in modo irragionevole.

A casa, ci sono diversi modi efficaci per trattare la disbiosi intestinale negli adulti con diete. Il cibo dovrebbe essere bilanciato, con la quantità massima di micronutrienti necessaria. Alimenti più salutari e nutrienti, meno cibo "proibito", cibi pronti, prodotti dolciari e fast food.

Dal menu devi escludere:

  • alcol;
  • il fumo;
  • cibi in salamoia e in scatola;
  • carne grassa;
  • cibo fritto;
  • zuppe e minestre grasse e concentrate basate su di loro;
  • prodotti a base di pasta di sabbia;
  • patate;
  • la pasta;
  • zucchero raffinato;
  • funghi.

Inoltre, è necessario eliminare le bevande e gli alimenti che contribuiscono alla formazione di gas:

  • pappe bianche (da semola, riso);
  • cottura;
  • pane bianco;
  • latte intero;
  • dolci;
  • uve;
  • rape;
  • le banane;
  • mele dolci;
  • bevande contenenti gas (comprese acque minerali, vini spumanti), ecc.

Con l'aiuto di una dieta ben scelta, la motilità intestinale è normalizzata. E, naturalmente, dobbiamo ricordare che la dieta medica richiederà molte restrizioni ed essere preparata per il fatto che è molto più "impossibile" che "possibile".

prevenzione

Le misure preventive sono solitamente volte ad eliminare le cause della disbiosi. Pertanto, sono:

  • terapia antibiotica razionale (molti medici consigliano di assumere antibiotici con prebiotici);
  • mangiare sano;
  • normalizzazione del regime di riposo, stress psico-emotivo e lavoro;
  • individuazione tempestiva e trattamento dei disturbi digestivi;
  • misure epidemiologiche in focolai infettivi.

Ricorda inoltre che il trattamento della disbatteriosi era efficace e non si trascinava per molti mesi, dovrebbe iniziare quando si manifestano i primi sintomi. Non ignorare i segnali di pericolo: se si hanno spiacevoli manifestazioni gastrointestinali e un cambiamento nella natura della dieta nella direzione di un sano non è particolarmente utile, è meglio visitare un gastroenterologo.

Per disbacteriosi, i medici implicano una persistente violazione sistemica della composizione quantitativa e qualitativa della microflora intestinale nella direzione di aumentare la concentrazione di microrganismi patogeni. Nella maggior parte dei casi, questo problema si sviluppa in modo impercettibile per gli esseri umani ei sintomi compaiono solo negli stadi successivi della malattia.

Non c'è consenso sulle chiare cause della disbiosi, ma i medici hanno notato una serie di fattori negativi che provocano direttamente lo sviluppo di questa condizione patologica.

  1. Eventuali malattie del tubo digerente
  2. Assunzione di farmaci, in particolare di antibiotici.
  3. Terapia con ormoni e uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei.
  4. Chemioterapia e radioterapia.
  5. Dieta sbagliata e mal bilanciata.
  6. Forte stress
  7. Cambiamenti fisiologici dell'età.
  8. Malattie virali respiratorie.
  9. Uso frequente di conservanti, acqua di scarsa qualità, vita non in aree con cattive condizioni ambientali.
  10. Infezioni intestinali
  11. Forte stress fisico o mentale.

Sintomi e primi segni di disbiosi

I principali sintomi della disbiosi intestinale negli adulti includono:

Sintomi gastrointestinali

  1. Diarrea, stitichezza e alternanza di questi stati.
  2. Cambiamenti significativi nella struttura delle masse fecali - dalla sostanza del tipo di sughero alle feci molli con mescolanza Inoltre, le feci con bisbacteriosi hanno un odore acido / putrido.
  3. Dolore addominale regolare opaco o opaco.
  4. Sensazione al tatto, vomito e nausea.
  5. Perdita di appetito significativa.
  6. Movimenti intestinali incompleti.
  7. Flatulenza, eruttazione.

Sintomi comuni

  1. Disturbi del sonno
  2. Debolezza e stanchezza.
  3. Mal di testa.

Manifestazioni allergiche

  1. Eruzione cutanea sulla pelle.
  2. Sensazione di prurito alle mucose e all'epitelio.

ipovitaminosi

  1. Secchezza delle mucose e della pelle
  2. Istruzione zaedov.

Va notato che i sintomi sopra menzionati non sono tipici per ogni paziente e manifestano singolarmente - alcune persone non sentono alcun disagio, nella stragrande maggioranza, la disbatteriosi si manifesta sotto forma di stitichezza / diarrea, in singoli pazienti vengono rilevati tutti i gruppi di sintomi.

Principali fasi della malattia

  1. Un leggero aumento della concentrazione di flora patogena e una diminuzione del numero di batteri obbligati. La sintomatologia è solitamente assente.
  2. Una diminuzione critica della concentrazione della microflora benefica, la rapida crescita della flora patogena. Questo stadio è spesso manifestato da sintomi come diarrea, stitichezza e flatulenza.
  3. Riproduzione attiva di agenti patogeni, infiammazione delle pareti mucose dell'intestino.
  4. L'impoverimento generale del corpo, la carenza di vitamine, obbligano la microflora a essere quasi completamente sostituita da funghi / batteri patogeni e condizionatamente patogeni.

diagnostica

Il principale metodo diagnostico per determinare la disbatteriosi è l'esame microbiologico e coprologico delle feci per la disbatteriosi, la diagnostica della PCR, il CMS e l'esame biochimico dei metaboliti microbici, il test respiratorio e un esame clinico completo del paziente.

Trattamento della disbiosi negli adulti

Trattamento farmacologico

Le principali fasi del trattamento:

  1. Eliminazione della causa del problema - più spesso è una malattia infettiva, avvelenamento o assunzione di farmaci specifici. In questo caso, in questa fase, il medico prescrive il trattamento rigorosamente individualmente.
  2. Sorbenti - pepidolo, polifhefano, carbone attivo.
  3. Uso di probiotici / prebiotici ad ampio spettro - Linex, Probiform, Bifidumbakterin Forte, Bifiform, Hilak Forte
  4. Enzimi intestinali e gastrici per la normalizzazione delle reazioni digestive e di clivaggio - Mezim Forte, Pancreatin Forte, Hofitol, Festal, Enzibene, Gastrofarm.
  5. Eliminazione di dispepsia e malassorbimento in caso di sintomi - succo gastrico.
  6. Uso di stimolanti o antiperistaltici (corrispondenti ai sintomi di "stitichezza" o "diarrea") - Trimedat o Immudon
  7. Farmaci che sopprimono la riproduzione della flora patogena - Nistatina, Levorin, Pimafucin, Amphotericin B.
  8. Vitamine e immunomodulatori.

Trattamento di rimedi popolari

La medicina tradizionale conosce centinaia di prescrizioni per il trattamento della disbatteriosi, ma prima di usarle, dovresti sempre consultare il medico.

Le ricette più famose ed efficaci:

  1. Prendi un bicchiere di latte, 300 grammi di topinambur, un cucchiaio di farina e burro, oltre a sale e verdure a piacere. Sbucciare le verdure a radice, tritarle finemente, metterle in un latte bollente, precedentemente diluito con acqua da 50 a 50, e cuocere a fuoco basso per circa quindici minuti. Versare il latte in un altro piatto, riportarlo a ebollizione e aggiungere la farina precedentemente rosolata con il burro, quindi cuocere a fuoco lento fino a renderla più densa (simile alla salsa bianca). Lasciare raffreddare gli ingredienti, quindi versare il topinambur pronto con la salsa, decorare con verdure e mangiare.
  2. Prendi due parti di piantaggine, menta piperita, camomilla e anche una parte di semi di rapa e erba di San Giovanni. Un cucchiaio di questa miscela versare ½ litro di acqua bollente, lasciare fermentare per trenta minuti. Filtrare l'infusione risultante e bere un bicchiere tre volte al giorno.
  3. Un cucchiaio di Potentilla infornare in un bicchiere di acqua bollente, far bollire l'ingrediente per quindici minuti a fuoco basso e lasciare fermentare per 24 ore. Bevi un terzo di bicchiere tre volte al giorno.
  4. L'aglio aiuta perfettamente contro la bisbacteriosi - deve essere consumato quotidianamente in un lobulo d'aglio ½ ora prima di un pasto, lavato con un prodotto a base di latte fermentato. Prima di andare a dormire, usa tre spicchi d'aglio, subito dopo cena.

Dieta per dysbacteriosis

La nutrizione per la disbatteriosi dovrebbe essere chiaramente bilanciata - escludere definitivamente dalla dieta tutti gli alimenti che attivano la maggiore formazione di gas nell'intestino - questi sono meloni, uva, cavoli, fagioli, barbabietole, piselli, pane grosso, soia, acqua gassata, prodotti di fermentazione, alcool. Limitare il consumo di mele.

Puoi mangiare latticini, carote, carne bollita, pane nero, vari yogurt, uova, verdure, cipolle, bacche fresche e altri alimenti non proibiti in quantità limitata. Si consiglia di consumare piccole porzioni frazionate, 5-7 volte al giorno, distribuendo uniformemente la dieta e senza mangiare troppo.

Video utile

Elena Malysheva nel programma "Vivi sani!" Sull'intestino.

Domanda risposta

La disbacteriosi spesso inizia dopo l'assunzione di antibiotici?

Una delle cause più frequenti di dysbacteriosis è l'uso di antibiotici, specialmente se viene prodotto in modo incontrollabile e vengono utilizzate potenti preparazioni di un ampio spettro di azione. Con una terapia adeguata e adeguata, il medico curante include i rimedi nella lista dei farmaci per neutralizzare gli effetti negativi dei farmaci sistemici antibatterici sull'intestino, tuttavia spesso non sono sufficienti per correggere il problema, soprattutto se il paziente ha precedentemente avuto problemi con il tratto gastrointestinale o altri fattori che inducono il problema..

Quali sono i farmaci più popolari per la disbiosi?

Di norma, il trattamento della dysbacteriosis è individuale e la terapia corrispondente è prescritta dal medico in base allo stato attuale del paziente. Un elemento obbligatorio di trattamento complesso è l'uso di pro e prebiotici, in particolare droghe come Linex e Hilak Forte. Inoltre, quasi sempre il medico prescrive la ricezione di enzimi - Mezim, Festal, Enzibene.

Dove passare l'analisi per la disbatteriosi?

L'analisi delle feci e, di conseguenza, uno studio completo della microflora intestinale, può essere effettuata sia nei centri diagnostici privati ​​che in numerosi ospedali pubblici. Le cliniche di solito non hanno l'attrezzatura diagnostica necessaria.

Alcuni giorni prima di prendere le analisi necessarie, interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la peristalsi e anche rifiutare supposte rettali. Il giorno prima della raccolta del materiale non è possibile utilizzare un clistere, effettuare radiografie con il bario e assumere antibiotici.

Pesantezza allo stomaco, gonfiore, feci anormali - questi sono tutti segni di disbiosi negli adulti. Vale la pena notare che questo disturbo nella medicina moderna è registrato abbastanza spesso. Quindi cos'è una malattia? Quali sono le cause principali della sua comparsa? Quali metodi di trattamento sono offerti dai medici? Le risposte a queste domande saranno interessanti per molti lettori.

Cos'è una malattia?

Segni di disbiosi negli adulti compaiono abbastanza spesso. Tuttavia, non tutti sanno cosa sia questo disturbo.

Non è un segreto che 500 ceppi di vari batteri che costituiscono la cosiddetta microflora intestinale vivono nell'intestino crasso umano. Le basi sono bifidobatteri e lattobacilli. I microrganismi benefici forniscono il normale metabolismo, sono coinvolti nella sintesi e nel metabolismo di molte vitamine e fanno anche parte del sistema immunitario del corpo.

Inoltre, la composizione della microflora comprende i cosiddetti microrganismi condizionatamente patogeni. Normalmente, non rappresentano alcun pericolo, dal momento che il loro numero è strettamente controllato dal sistema immunitario. Ma in alcuni casi, i batteri patogeni iniziano a moltiplicarsi attivamente, il che porta a un cambiamento nella composizione qualitativa e quantitativa della microflora e, di conseguenza, influenza i processi di digestione e metabolismo. Tale violazione è chiamata dysbacteriosis.

Le principali cause della malattia

Certo, oggi molte persone sono interessate alla questione di ciò che costituisce la disbatteriosi, il trattamento, i farmaci usati in terapia, ecc. Ma le cause per lo sviluppo della malattia non sono meno importanti, perché il regime di trattamento dipende da loro.

  • Abbastanza spesso, la disbiosi si sviluppa sullo sfondo di varie malattie del tratto gastrointestinale, tra cui infiammazione, disturbi cronici, disturbi della sintesi enzimatica, intossicazione, ecc.
  • Un ruolo enorme nello sviluppo dei giochi della malattia e della malnutrizione. Ad esempio, il consumo insufficiente di alimenti vegetali priva i batteri benefici dei nutrienti e una quantità eccessiva di carne stimola i processi putrefattivi.
  • Recentemente, il numero di casi di dysbacteriosis è aumentato significativamente a seguito di assunzione inappropriata e incontrollata di antibiotici. Il fatto è che le preparazioni antibatteriche distruggono non solo patogeno, ma anche microflora utile.
  • Le ragioni includono disturbi ormonali, che possono svilupparsi sullo sfondo di malattie del sistema endocrino o terapia ormonale.
  • Metodi di trattamento aggressivi, come radiazioni e chemioterapia, portano anche allo sviluppo della disbiosi.
  • Naturalmente, non bisogna sottovalutare gli stress costanti, il sovraccarico mentale ed emotivo, così come una quantità insufficiente di sonno e riposo.

Il grado di disbiosi

Nella maggior parte dei casi, questa malattia si sviluppa gradualmente. I segni di disbiosi negli adulti dipendono direttamente dallo stadio della malattia. Ad oggi, è consuetudine allocare quattro principali gravità della malattia:

  • Le prime fasi di dysbacteriosis, di regola, procedono senza alcuni sintomi. L'attivazione di microrganismi patogeni è solo all'inizio, mentre i batteri benefici, nonostante la diminuzione del loro numero, continuano a far fronte alle loro funzioni di base.
  • Il secondo stadio dello sviluppo della malattia è caratterizzato da violazioni più chiare. L'attività della microflora patogena è in aumento e microrganismi benefici non sono più in grado di far fronte al loro compito principale.
  • Il terzo stadio della malattia è accompagnato da pronunciate lesioni intestinali, che influiscono sul lavoro dell'intero tratto digestivo. In questa fase sono presenti tutti i principali sintomi della disbiosi: le violazioni della digestione alimentare diventano costanti compagni della persona.
  • Per il quarto stadio, anche le patologie extraintestinali sono caratteristiche. La disbatteriosi cronica prolungata porta ad anemia, avitaminosi, indebolimento del sistema immunitario, perché, indipendentemente dalla qualità e quantità di cibo, sostanze nutritive, vitamine e minerali semplicemente non digeriscono.

Quali sono i principali sintomi della malattia?

Molti lettori sono interessati a domande su quali sono i principali segni di disbiosi negli adulti.

  • Di norma, i problemi con le feci si manifestano principalmente - i pazienti spesso hanno costipazione prolungata seguita da diarrea e viceversa.
  • Naturalmente, con una tale malattia, compaiono anche sintomi dispeptici, in particolare una sensazione di pesantezza allo stomaco, nausea e vomito, oltre a brontolii nello stomaco, eruttazione e bruciore di stomaco frequente.
  • Un altro segno della malattia è la flatulenza, perché i disturbi digestivi portano ad una maggiore formazione di gas e all'accumulo di gas nell'intestino.
  • L'attività di microrganismi patogeni può portare ad alitosi, nonché a sudorazione eccessiva, debolezza costante e sensibilità allergica.
  • Le forme avviate della malattia influenzano il lavoro di tutto il corpo - ci sono anemia, carenza di vitamine, dolore al cuore, insonnia, stanchezza cronica, aumento della suscettibilità alle infezioni, ecc.

Metodi diagnostici

Naturalmente, la presenza di disturbi caratteristici può spingere il medico all'idea di una violazione della microflora. Ma prima di prescrivere pillole per la disbiosi, è necessario condurre dei test. Il metodo più semplice ed economico in questo caso è la coltura batteriologica di colture ottenute da campioni di feci su un mezzo nutritivo. Dopo 4-6 giorni, la coltura dei batteri cresciuti viene esaminata al microscopio, contando il loro numero e il loro rapporto. In alcuni casi, vengono eseguite analisi biochimiche aggiuntive.

Dysbacteriosis: trattamento, farmaci per terapia farmacologica

Solo dopo aver esaminato e diagnosticato un medico sarà in grado di elaborare un regime terapeutico adeguato. Quindi come curare la disbatteriosi con i farmaci?

  • Nei casi più gravi, ai pazienti vengono prescritti antibiotici che inibiscono l'attività della microflora patogena.
  • Insieme agli agenti antibatterici, vengono assunti anche gli assorbenti (ad esempio Polyphepan, Enterosgel), che aiutano a pulire l'intestino di microrganismi morti e tossine.
  • Ma la fase più importante della terapia è il ripristino della normale microflora intestinale. Quindi quali pillole per la disbiosi sono considerate le più efficaci? I pazienti devono assumere farmaci che contengono ceppi vivi di batteri benefici. I più efficaci sono considerati "Bifiform", "Linex" e altri. Inoltre, abbiamo bisogno di prebiotici che stimolino la colonizzazione dell'intestino con microrganismi benefici (Hilak Forte, Lactulose).
  • A volte è necessario prendere preparazioni colagoga ("Hofitol") ed enzimi ("Mezim", "Festal", "Creonte") - questo rende possibile stabilire normali processi digestivi.
  • Per la normalizzazione della peristalsi vengono utilizzati agenti come Immudol (per diarrea) o Trimedat (per stitichezza).

Dieta per dysbacteriosis

Naturalmente, l'alimentazione per la disbatteriosi è estremamente importante. Dopotutto, abbastanza spesso è la dieta sbagliata che causa un disturbo nella composizione della normale microflora. Il primo è quello di escludere dalla dieta alimenti ricchi di conservanti, coloranti e altri additivi alimentari. Se la malattia è accompagnata da una maggiore formazione di gas, allora è necessario abbandonare temporaneamente il cibo che causa la fermentazione, ad esempio pane bianco, pasticcini, cavoli, legumi. Con una malattia simile, l'alcol è strettamente controindicato.

Tuttavia, l'alimentazione per la disbatteriosi dovrebbe essere bilanciata - le diete rigorose non correggeranno la situazione. Per cominciare, includere nella dieta alimenti ricchi di batteri dell'acido lattico, in particolare, yogurt fresco e kefir. Ma il latte e il gelato sono proibiti. Frutta e verdura crude sono ricche di fibre, che stimolano la peristalsi intestinale. La carne deve essere in umido o al vapore - cibi fritti, così come le spezie, influenzano negativamente il lavoro del tratto digestivo.

Cosa può offrire la medicina tradizionale?

Certo, ci sono molte terapie non convenzionali. Quindi come curare la disbatteriosi con l'aiuto di rimedi popolari? Immediatamente vale la pena di fare una prenotazione che tali ricette possono essere utilizzate solo come aiuto e in nessun caso non devono rifiutare le raccomandazioni del medico.

I guaritori popolari raccomandano di bere decotti di erbe con proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Ad esempio, salvia, camomilla medicinale, calendula, achillea sono considerati utili. Ma i decotti mucosi di riso, semi di lino, nonché avena ed elecampano hanno un effetto avvolgente che aiuta ad eliminare i sintomi dispeptici.

http://kishechnikok.ru/problemy/disbakterioz-kishechnika/priznaki-disbakterioza-kishechnika-u-vzroslogo-cheloveka.html

Dysbacteriosis nei sintomi degli adulti, trattamento

Dysbacteriosis - una violazione della composizione e del rapporto di alcuni microrganismi nella microflora. La microflora abita l'intestino e gli organi riproduttivi degli esseri umani. Oggi, la disbiosi intestinale è una malattia molto comune tra le persone di tutte le età. Sfortunatamente, nelle fasi iniziali la disbatteriosi può essere assolutamente asintomatica, oi suoi segni sono così lievi che molte persone non prestano loro attenzione.

Segni di disbiosi

Manifestazioni di disturbi della microflora nell'intestino dipendono dallo stadio della malattia. Ci sono 4 fasi di disbiosi:

  1. Il primo stadio è caratterizzato da un leggero squilibrio della microflora normale e patogena, più spesso causata da un breve ciclo di assunzione di antibiotici o da un cambio di cibo e acqua. Segni evidenti di disbiosi, in questa fase di sviluppo della malattia, la persona non si sente, può apparire brontolio nell'addome. Con l'eliminazione del fattore causale (la fine del trattamento antibiotico, la dipendenza da cibo e acqua nuovi, ad esempio, mentre si viaggia in un'altra località), la normale composizione della microflora può recuperare da sola.
  2. Il secondo stadio della disbiosi, a differenza del primo, è raramente invisibile agli umani. È caratterizzato da diminuzione dell'appetito, la comparsa di sgradevole gusto in bocca, nausea e vomito sono possibili. I pazienti sono spesso preoccupati per gonfiore, flatulenza, qualcuno ha costipazione e qualcuno, al contrario, diarrea. Tali sintomi possono manifestarsi in alcune altre malattie, ma il più delle volte indicano una disbatteriosi in via di sviluppo.
  3. Il terzo stadio della malattia richiede già un trattamento serio, poiché a causa dell'impatto sulla parete intestinale di un gran numero di microflora patogena, la sua infiammazione si sviluppa. I pazienti possono avvertire dolore addominale lungo l'intestino, sintomi caratteristici del secondo stadio di disbatteriosi, progredire. Impurità patologiche e pezzi di cibo non digerito appaiono nelle feci.
  4. La quarta fase del processo suggerisce che la microflora patogena ha soppiantato quasi completamente i microrganismi benefici. Un tale stato dell'intestino può portare a una violazione dell'assorbimento di nutrienti e allo sviluppo di beriberi e anemia, quindi l'insonnia, una costante sensazione di affaticamento, apatia e depressione si uniscono ai sintomi sopra elencati. Nei casi più gravi possono svilupparsi malattie infettive intestinali pericolose per la salute e la vita del paziente.

Va notato che la gravità dei sintomi della disbatteriosi dipende da molti fattori (stato del corpo, stato immunitario, stile di vita). Ad esempio, un corso di due settimane di assunzione di antibiotici in una persona può solo disturbare leggermente l'equilibrio della microflora nell'intestino e in altri organi, e in un altro porta ad una grave fase di disbiosi.

Non è raccomandato condurre autotrattamento di dysbacteriosis. Solo nella prima fase della malattia puoi provare a far fronte a te stesso con l'aiuto di dieta e probiotici (Linex, Baktisubtil). Vale la pena notare che la nomina di un corso di terapia antibiotica per qualsiasi motivo, spesso accompagnata da una raccomandazione per l'assunzione di farmaci che ripristinano la microflora.

Trattamento della disbiosi negli adulti

È necessario iniziare il trattamento di dysbacteriosis con cambiamenti nella dieta. La dieta dovrebbe mirare a ripristinare l'equilibrio della microflora e la normalizzazione della motilità intestinale. Si raccomanda di seguire una dieta rigida che escluda alimenti che aumentano la formazione di gas e contengono fibre grossolane. Almeno 4 volte a settimana, e meglio ogni giorno, dovrebbero essere consumati prodotti lattiero-caseari. La preferenza dovrebbe essere data a quelli di loro che sono inoltre arricchiti con batteri lattici benefici.

Terapia farmacologica

  1. I farmaci antibatterici ad ampio spettro sono prescritti nei casi in cui un eccesso di microflora patogena nell'intestino ha portato ad un assorbimento alterato e disturbi digestivi, così come lo sviluppo di malattie infiammatorie infettive del tratto gastrointestinale. Nei casi più gravi, viene data preferenza agli antibiotici tetraciclini, alle penicilline, ai fluorochinoloni e alle cefalosporine. Nei casi più lievi, il medico può prescrivere agenti antimicrobici che hanno un effetto battericida nel lume intestinale (Furazolidone). In genere, il corso di tale terapia dura non più di 7-10 giorni. Dopo aver preso antibiotici o antimicrobici, i pazienti sono invitati a prendere assorbenti (Enterosgel, Polyphepan) per pulire l'intestino dai batteri morti e dai loro prodotti metabolici.
  2. Gli enzimi (Creonte, Mezim) e coleretici (Hofitol) e gli epatoprotettori (Resolut, Essentiale) sono prescritti per migliorare i processi di disgregazione e assorbimento dei nutrienti, necessari per creare le condizioni per la colonizzazione dell'intestino con microflora normale.
  3. Gli stimolanti peristalsi (Trimedat) e, al contrario, i preparati antiperistaltici (Immudon) contribuiranno a stabilire una motilità intestinale compromessa, che si manifesta sotto forma di stitichezza o diarrea.
  4. Il ripristino del normale equilibrio della microflora è la fase più importante, difficile e lunga nel trattamento della dysbacteriosis. Per questi scopi, vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci:
    • probiotici - preparati contenenti microrganismi vivi che sono normali microflora per l'uomo (Linex, Bifiform);
    • i prebiotici sono farmaci che contengono sostanze nutritive che stimolano la colonizzazione naturale dell'intestino con una microflora benefica, impedendo allo stesso tempo lo sviluppo di una flora patogena (lattulosio, forte di Hilak);
    • I sinbiotici sono preparati combinati contenenti sia probiotici che prebiotici (Normoflorina).
  5. Non dimenticare la necessità di correggere lo stato immunitario del corpo con l'aiuto di immunomodulatori e terapia vitaminica.

Quale dottore contattare

Se hai problemi con l'intestino, dovresti contattare il tuo gastroenterologo. L'aiuto nella diagnosi e nel trattamento avrà un nutrizionista, un medico di malattie infettive. Spesso, per eliminare le cause organiche della malattia è necessario un esame approfondito dell'intestino (colonscopia, irrigologia).
Versione video dell'articolo:

http://myfamilydoctor.ru/disbakterioz-u-vzroslyx-simptomy-lechenie/

Come trattare la disbiosi negli adulti

La disbacteriosi è una malattia intestinale comune causata da numerosi fattori. Ogni persona, indipendentemente dall'età, prima o poi affronta un problema simile.

Cos'è la dysbacteriosis? Quali sono i suoi sintomi? Come identificare la malattia, e soprattutto - quale trattamento è più efficace - rimedi popolari o droghe? Cercheremo di rispondere a tutte le risposte nell'articolo, fornendo il massimo di informazioni utili.

Dysbacteriosis - flagello del XXI secolo

Di recente, gli esperti sono preoccupati. Un numero crescente di pazienti sta trattando i sintomi della disbiosi come aiuto. La malattia provoca serie polemiche ed è chiamata la piaga del 21 ° secolo.

Il concetto di "violazione della microflora intestinale" non può essere delineato da un rigoroso quadro di classificazione medica. Con la malattia si verifica una violazione qualitativa e quantitativa della composizione della microflora naturale del tratto intestinale, che porta a uno spostamento metabolico e immunologico nel corpo.

La maggior parte ignora i primi sintomi, considerandoli innocenti, avvelenamento o eccesso di cibo. Ciò porta a gravi complicazioni. I medici di varie specialità affermano che un trattamento scorretto di dysbacteriosis forma numerosi processi patologici.

Perché la malattia è diventata così comune negli ultimi anni? Il nostro modo di vivere è cambiato molto, e non per il meglio. Violazione della microflora naturale causata dall'abuso di fast food, cattive abitudini, scarsa ecologia, stile di vita sedentario. Tali fattori provocano non solo lo sviluppo di dysbacteriosis, ma comportano tutta una serie di gravi malattie che sono diventate una vera piaga dei paesi economicamente sviluppati.

Le principali cause della disbiosi

Informazioni importanti: lo squilibrio della microflora naturale non avviene mai in modo indipendente. Questa è una conseguenza della manifestazione di vari fattori endogeni o esogeni. Il trattamento richiede un approccio integrato con un'attenta diagnosi.

Le cause della disbiosi sono molte, le principali sono:

  • L'uso di qualsiasi farmaco che possa avere un impatto negativo sulla microflora del tratto gastrointestinale. Può essere antibiotico, antivirale, antibatterico, ormonale, sulfamidico, oltre a lassativi, bloccanti istaminici, antiacidi, immunosoppressori.
  • Le operazioni chirurgiche sviluppano uno stadio iatrogeno di dysbacteriosis.
  • Dieta caotica e squilibrata. A rischio prendi tutti quelli che non mangiano cibo sano, non ottenendo la giusta quantità di componenti per un corpo equilibrato. La malattia intestinale si verifica spesso quando ci sono fallimenti nella dieta abituale, una transizione brusca a una nuova dieta, mangiare emulsionanti, additivi, coloranti con il cibo.
  • Situazioni stressanti, sovraccarico nervoso può influenzare il normale funzionamento degli intestini. Questa è la cosiddetta "dysbacteriosis da stress".
  • Malattie dell'apparato digerente: pancreatite, ulcera duodenale, stomaco, epatite, cirrosi epatica, gastrite ad alta acidità e altre.
  • Metabolismo disturbato
  • Intolleranza a determinati cibi dal corpo.
  • Acclimatazione - le interruzioni si verificano in tutto il corpo, compresa la rottura della normale microflora.
  • Malattie del sistema endocrino.
  • disturbi della motilità.
  • Immunodeficienza.
  • Il diabete mellito.
  • Tricomoniasi, elminti, giardiasi e altre invasioni parassitarie contribuiscono alla popolazione di microbi patogeni.
  • Malattia oncologica
  • Cambiamenti legati all'età - le persone anziane hanno spesso un funzionamento alterato della corretta microflora intestinale.

Se una persona completamente sana è malata di dysbacteriosis, la ragione dovrebbe essere cercata in un cambiamento di residenza o nelle peculiarità dell'attività professionale.

Sintomi, segni di microflora compromessa

I segni della malattia dipendono dal palco. Quando la disbatteriosi negli adulti, ci sono 4 fasi, con sintomi caratteristici per ciascuno.

Grado 1 - compensato, con sintomi lievi, il più facile. Spesso non richiede trattamento. La natura della diminuzione in due ordini di flora endogena protettiva. La composizione quantitativa di Escherichia coli è leggermente superata, la lattoflora e la bifidoflora sono normali.

2 gradi - subcompensati. Nella flora intestinale avvengono cambiamenti sia quantitativi che qualitativi, la crescita di microrganismi opportunistici è aumentata. La condizione generale del corpo è disturbata, sebbene non vi siano significative manifestazioni cliniche nell'intestino. Ci possono essere stitichezza o diarrea, che spesso si alternano.

Grado 3 - scompensato, i sintomi appaiono pronunciati. I segni di disfunzione intestinale sono in aumento, la microflora aerobica si sta attivamente moltiplicando. La sintomatologia è moderatamente pronunciata - c'è dolore nell'intestino, stitichezza, diarrea. Se non si inizia il trattamento in tempo, arriva il 4 ° grado.

Grado 4 - richiede per lo più un trattamento ospedaliero. I sintomi sono espressi più luminosi, una persona inizia a perdere peso in modo brusco. Il numero di bifidobatteri, i lattobacilli diminuisce. La temperatura corporea aumenta, le feci sono frequenti, i vomiti si uniscono. C'è il rischio di sepsi.

I sintomi possono manifestarsi in modi diversi e dipendono dalle caratteristiche dell'organismo associato alla malattia:

  1. Basso, scarso appetito o no;
  2. Sedia instabile (diarrea) - per più di 2 giorni;
  3. rombo;
  4. Aumento della salivazione;
  5. flatulenza;
  6. Odore sgradevole dalla bocca;
  7. Sensazione di bruciore nell'ano;
  8. Crepe nella lingua, stomatite;
  9. Dolore nell'addome inarcato, carattere lamentoso;
  10. Ci sono inclusioni di sangue nello sgabello, è con muco verde, schiume;
  11. Umore depresso;
  12. Vomito, nausea.

Quali complicazioni possono essere

Quando la microflora intestinale viene disturbata, il flusso di batteri benefici inizia ad essere assente. Il corpo non può digerire completamente il cibo. Di conseguenza, nessuna sostanza benefica sta arrivando. Se la batteriosi viene ignorata, trattata in modo errato, possono verificarsi gravi complicanze.

  • Anemia da carenza di ferro, carenze vitaminiche.
  • Reazioni allergiche
  • Immunodeficienza.
  • Lo sviluppo di malattie infiammatorie del fegato, reni, pancreas, intestino.
  • L'ingresso di agenti infettivi nel flusso sanguigno, che porta alla sepsi.
  • Enterocolite cronica, che causa ulcere a livello intestinale e morte graduale dei tessuti.
  • Peritonite con successiva suppurazione.
  • Pancreatite, gastroduodenite.

Attenzione! Il trattamento tardivo può causare un completo fallimento dell'organo o causare la morte. Se sospetti una disbatteriosi, non rimandare la visita a uno specialista.

Diagnostica, analisi

Per confermare la diagnosi, consultare il gastroenterologo o il medico di famiglia. Lo specialista prescriverà dei test. Se necessario, è raccomandata una ricerca aggiuntiva.

La diagnostica di laboratorio include l'esame biochimico e batteriologico delle masse fecali per la disbatteriosi. I criteri microbiologici sono una diminuzione o un aumento dei valori normali di E. coli, una diminuzione del numero di lattobacilli, bifidobatteri, la rilevazione di funghi, barre gram-negative, timbri alterati, clostridi.

In caso di sintomi gravi o non pronunciati, sono inoltre prescritti un ulteriore test biochimico del fegato, ecografia degli organi interni, analisi delle feci per elminti, Giardia, coprogramma.

La ricerca oggettiva è ridotta alla definizione di aree dolorose dell'intestino tenue e crasso. Il paziente deve descrivere con precisione il medico che lo infastidisce.

Per identificare la disbatteriosi dell'intestino tenue viene assegnato l'aspirato. La tecnica viene utilizzata in casi estremi quando altri test non forniscono un quadro completo di una possibile malattia intestinale.

Trattamento farmacologico

La violazione della microflora naturale richiede un trattamento adeguato e completo. La cosa principale è l'eliminazione degli organismi patogeni, i sintomi di disturbo e la correzione della disbiosi con il completo ripristino della microflora. Inoltre aumenta la resistenza ai virus del corpo ed elimina la motilità alterata.

  1. Farmaci antibatterici al terzo e quarto stadio. Ci sono molti farmaci, dovrebbero essere assunti solo su raccomandazione di un gastroenterologo. Per lo più si tratta di farmaci del gruppo di imidazoli, tetracicline, chinoloni, cefalosporine. Al fine di prevenire la sconfitta dei funghi intestinali, vengono contemporaneamente prescritti agenti antifungini. La brevità, il corso del trattamento, le dosi sono determinate individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle condizioni e delle malattie associate. L'automedicazione è piena di complicazioni!
  2. Enterosorbenti - volti a eliminare la flatulenza in modo efficace e sicuro. Funziona molto meglio dell'idrocolonoterapia, senza causare il lavaggio della microflora.
  3. Farmaci che alleviano i sintomi della malattia. La terapia sintomatica consente di condurre uno stile di vita sano per il periodo di trattamento, facilitando il benessere generale. Questo gruppo di farmaci comprende lassativi, antispasmodici, antidiarroici, antinfiammatori, polienzimi digestivi e altri. Per forme più gravi di disbatteriosi, vengono prescritti agenti riducenti della motilità.
  4. Per ragadi anali o manifestazioni di emorroidi, vengono utilizzati clisteri con olio vegetale, supposte intrarettali con Novocain, Anestezin o Microcefalo con soluzioni di Rivanolo e Furacilina.

È importante sapere che se i sintomi non scompaiono entro 5-7 giorni, è necessario consultare un medico per un ulteriore esame.

Il principale metodo di trattamento è il probiotico.

Farmaci biologici - non solo il modo più efficace per ripristinare la normale microflora intestinale, ma anche la prevenzione della disbiosi. I farmaci hanno un alto contenuto di batteri, contribuendo alla cessazione della crescita di microrganismi patogeni.

I probiotici a base di lattobacilli sono prodotti in forma supposta (supposte), polvere (Biobacton, Acilact), compresse (Lactobacterin). Ben tollerato con antibiotici.

I preparati a base di bifidobatteri sono in polvere (Bifidumbacterin), compresse (Bifidumbacterin), sotto forma di supposte. Non compatibile con antibiotici.

Esiste un altro tipo di probiotici che combina sia i bifidobatteri che i lattobacilli (Linex, Florin Forte). Praticamente nessuna controindicazione, compatibile con antibiotici, non ha limiti di età

I rimedi popolari possono aiutare?

I rimedi popolari sono efficaci nel combattere la disbatteriosi e sono spesso una buona alternativa ai farmaci. Ti offriamo l'utilizzo di ricette collaudate di medicina tradizionale.

Mescolare in parti uguali di piantaggine, camomilla, erba di San Giovanni, menta. Versare acqua bollente (1 cucchiaio di un bicchiere d'acqua). Insistere mezz'ora, mescolare con il miele. Prendi il tè ogni ora per 2 sorsi.

Mescolare mezzo cucchiaino di iperico, camomilla, radice serpentina, immortelle, mirtilli essiccati. Versare un bicchiere d'acqua, far bollire a fuoco basso per 5 minuti. Insistere 1 ora. Assumere prima dei pasti 3 volte al giorno.

Per colazione, mangia il kefir mescolato con prugne secche, mele secche, albicocche secche e farina d'avena.

Dieta per la disbatteriosi, un menù approssimativo per la settimana

La dieta per le malattie intestinali è selezionata individualmente. Tuttavia, ci sono raccomandazioni generali - il cibo dovrebbe essere equilibrato, utile. È importante non mangiare troppo e non utilizzare prodotti vietati per il periodo di trattamento.

Menu di esempio per aiutare a ripristinare la microflora intestinale:

  1. Colazione - porridge di riso, cotto in acqua, forma macinata, decotto di erbe o tè con zucchero;
  2. Snack: ricotta a basso contenuto di grassi, pochi cracker;
  3. Pranzo: riso, porridge di grano saraceno con polpette di carne (polpette) o brodo a basso contenuto di grassi con carne, pesce e cracker, gelatina;
  4. Cena - porridge di riso grattugiato con frittata, al vapore, brodo fianchi.

I prodotti possono essere cambiati, ad eccezione di: crauti, fritti, condimenti, sottaceti, soda, cibo in scatola, funghi, pane fresco, dolci, formaggio, fagioli, aglio, banane, carne grassa (pesce), acetosa, crusca, cipolle, prugne, grassi l'uva

Prevenzione della disbiosi

Per prevenire la malattia è facile. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti in futuro per evitare problemi gastrointestinali:

  • Non auto-medicare alcuna malattia. L'assunzione incontrollata di farmaci porta a una violazione della microflora intestinale.
  • Riconsiderare l'attitudine alla nutrizione - dare la preferenza a cibi sani. Sbarazzati di chili in più, non mangiare troppo.
  • Entra nella dieta dei latticini.
  • Non mangiare cibi troppo salati, piccanti e caldi.
  • Rinuncia a sigarette, alcol.
  • Evita situazioni stressanti.
  • Non dimenticare di lavarsi le mani prima di mangiare.

I suggerimenti sono semplici, ben noti. Ma aiutano a rimanere in salute.

sommario

Le malattie intestinali sono abbastanza comuni e, di regola, nel momento più inopportuno. Per eventuali cambiamenti nella sedia, dolore all'addome, consultare il medico. Il trattamento precoce porta ad una rapida guarigione, rispettando la dieta e le raccomandazioni di uno specialista.

Recensioni di trattamento

Vladimir
Le persone, ci sono ottimi modi, come si dice, di nonno per risolvere questo problema. Tutto da esperienza personale: se la diarrea (diarrea) è iniziata, allora agisco con il metodo di eliminazione, cioè 70-100 grammi di vodka, cognac, birra fatta in casa immediatamente ubriaca, chi ama cosa, necessariamente con sale; e bere Trattiamo questo stomaco, se non passa attraverso un paio d'ore, quindi è chiaro che questa è la disbiosi intestinale. Passata questa gioia, tra virgolette, dopo aver preso gli antibiotici, questo è qualcosa. Aiutato a un modo semplice di disonore. Prese un paio di spicchi d'aglio, tritato al massimo e ingoiato, idealmente senza bere, ma non poté bere un po '. La disbacteriosi è scomparsa - la vita è migliorata! Modi testati su molte persone, gli effetti collaterali non sono notati, sarò felice se qualcuno mi ha aiutato.

Anastasia
Fino a poco tempo fa, non sapevo di avere un'allergia alimentare. La diagnosi di "disbiosi intestinale" è stata formulata dopo, oltre all'eruzione cutanea sulla pelle, a costipazione alternata a diarrea mucosa. Raccomandazioni del medico: attenta regolazione della nutrizione, dieta. Inoltre, ha superato i test per gli allergeni, esclusi i cibi provocatori. Ora tutto è normale, recuperato in una settimana.

Igor
Dysbacteriosis recentemente recuperato. Il gastroenterologo mi ha consigliato il probiotico Florin Forte. Decortazione delle erbe con la buccia, eliminata dai prodotti dannosi per l'alimentazione (principalmente mangiato il porridge di riso). I sintomi cominciarono a scomparire il secondo giorno. Il mio consiglio: non ritardare la visita dal medico. Altrimenti, il trattamento sarà lungo, non potrai gestire senza antibiotici.

http://disbakter.ru/simptomy-i-lechenie-disbakterioza-u-vzroslyx.html

Pubblicazioni Di Pancreatite