Infezione intestinale nei bambini

L'infezione intestinale nei bambini è un gruppo di malattie di varia eziologia, che si verificano con una lesione primaria del tratto digestivo, una reazione tossica e una disidratazione.

La suscettibilità all'infezione intestinale nei bambini è molte volte più alta che negli adulti, la malattia è caratterizzata da segni clinici pronunciati, può essere accompagnata da indebolimento del sistema immunitario, sviluppo di deficit enzimatico, disbiosi intestinale. Infezioni intestinali nei bambini occupano il secondo posto nella struttura della morbilità infettiva dopo infezioni virali respiratorie acute. L'alta prevalenza di infezioni intestinali tra i bambini è causata da un'alta contagiosità e prevalenza di agenti patogeni, dalla loro resistenza ai fattori ambientali, dalle caratteristiche di età della struttura e del funzionamento del sistema digestivo, dall'imperfezione funzionale dei meccanismi di difesa e dalle abilità di igiene insufficientemente innestate e fisse.

Nelle forme gravi di tossicosi intestinale nei bambini può sviluppare edema polmonare, insufficienza cardiaca acuta e renale acuta.

Circa 2 milioni di morti per infezioni intestinali acute sono registrati ogni anno nel mondo, soprattutto tra i bambini sotto i 5 anni di età.

motivi

Gli agenti causativi delle infezioni intestinali nei bambini possono essere:

  • batteri (Shigella, Salmonella, diarrea, Escherichia, Yersinia, Campylobacter, Staphylococcus, Klebsiella, ecc.) e le loro tossine (tossina botulinica);
  • virus (roto-, adeno-, entero-, astro-, corona-, toro-, calicivirus, ecc.);
  • protozoi (lamblia, criptosporidi, amebe, blastocisti, ecc.).

La penetrazione dell'infezione nel corpo durante le infezioni intestinali avviene principalmente attraverso l'uso di cibo infetto (alimentare), acqua inquinata (dall'acqua), attraverso mani contaminate, piatti, giocattoli, oggetti per la casa (per contatto domestico). Le infezioni intestinali di eziologia virale possono essere trasmesse per via aerea (per via aerea). I virus causano il maggior numero di casi di infezioni intestinali nei bambini sotto i 5 anni di età.

Nei bambini con un sistema immunitario indebolito, è possibile l'infezione endogena con microflora condizionatamente patogena (stafilococco, Klebsiella, Proteo, Clostridium, ecc.).

Forme di infezione intestinale nei bambini

Le infezioni intestinali sono classificate in base all'origine:

Fino a quando non si ottengono risultati di laboratorio, le malattie sono classificate in base alla localizzazione del processo patologico (colite, enterocolite, gastrite, gastroenterite, enterite, gastroenterocolite). Oltre alle forme localizzate di infezione, i bambini possono sviluppare forme generalizzate con la diffusione di agenti patogeni al di fuori del tratto intestinale.

Esherikhiozami malato principalmente bambini in tenera età che sono alimentati artificialmente.

A seconda del meccanismo di sviluppo, della capacità di invasione e della presenza di fattori di patogenicità simili, si distinguono i seguenti tipi di infezioni intestinali:

La base della patogenesi delle infezioni intestinali di tipo invasivo è il processo infiammatorio nel tratto digestivo. Gli agenti patogeni (Salmonella, Shigella, Campylobacter, Escherichia entero-invasiva) penetrano nelle cellule epiteliali, causando infiammazione della mucosa, accumulo di sostanze tossiche endogene, disturbi dell'omeostasi.

La patogenesi delle infezioni intestinali di tipo non invasivo (secretoria) si basa sul riassorbimento idrico ed elettrolitico e sull'aumentata attività secretoria dell'epitelio dell'intestino tenue. Escherichia enterotossigenica, Escherichia enteropatogenica, Vibrio cholerae possono essere gli agenti responsabili delle infezioni intestinali secretorie.

La base per l'insorgenza di infezioni intestinali di tipo osmotico è il deficit di disaccaridasi, il processo di fermentazione e la disidratazione dovuti all'assorbimento insufficiente di acqua ed elettroliti nell'intestino. Di regola, hanno un'eziologia virale.

Secondo le caratteristiche dei sintomi, il decorso dell'infezione intestinale nei bambini può essere tipico e atipico.

Tenendo conto del grado di lesione gastrointestinale, intossicazione e disidratazione, le infezioni intestinali tipiche si verificano in forma lieve, moderata e grave, e atipica - in cancellato e ipertoxic.

A seconda della durata del corso, un'infezione intestinale può essere:

  • acuto (fino a 1,5 mesi);
  • protratto (oltre 1,5 mesi);
  • cronico (oltre 5-6 mesi).

I sintomi dell'infezione intestinale nei bambini

I sintomi clinici delle infezioni intestinali nei bambini sono associati alla distruzione delle cellule della mucosa intestinale e dei disturbi digestivi e si manifestano in due sindromi: intestinale e infettiva-tossica (sindrome da intossicazione generale).

La gravità dell'infezione intestinale nei bambini è in gran parte determinata dal volume di perdita di liquidi.

Il sintomo principale di qualsiasi forma di infezione intestinale è la diarrea (feci molli ripetute).

  • nausea, vomito;
  • letargia, debolezza;
  • perdita di appetito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore, brontolio nello stomaco;
  • miscela di sangue nelle feci;
  • disturbi respiratori;
  • perdita di peso.

Il pericolo è la disidratazione, che si sviluppa a causa della perdita di liquidi con abbondante vomito e feci. I suoi segni sono:

  • molla sommersa in un infante;
  • pelle secca e mucose;
  • riduzione della diuresi;
  • aumento della sete;
  • occhi asciutti infossati;

Il quadro clinico di alcune infezioni intestinali ha caratteristiche.

La dissenteria nei bambini è caratterizzata da intossicazione generale, febbre, vomito, disfunzione del sistema nervoso centrale, sistema cardiovascolare e sindrome da colite (dolore addominale nell'addome, diarrea, presenza di muco e sangue nelle feci, spasmo sigmoideo, dolore nel retto).

L'infezione da rotavirus è altamente contagiosa, il quadro clinico si manifesta con gastroenterite, la lesione gastrointestinale è associata a fenomeni catarrale (rinite, iperemia della faringe, tosse, mal di gola).

I sintomi della salmonellosi dipendono dalla forma della malattia. La forma tipica (gastrointestinale) è più comune e può verificarsi sotto forma di gastrite, pancreatite, enterite, appendicite, pielonefrite, colecistite, gastroenterocolite. La sedia è liquida, abbondante, di una tonalità verde-marrone, con una mescolanza di muco e sangue. La forma atipica può essere settica, tifoidea, tossico-settica (nei neonati), cancellata e asintomatica.

L'identificazione dell'infezione intestinale nei bambini sotto i cinque anni costituisce la base per l'ospedalizzazione nel reparto di malattie infettive dei bambini dell'ospedale.

Esherikhiozami malato principalmente bambini in tenera età che sono alimentati artificialmente. La malattia ha un inizio graduale con la comparsa di diarrea, vomito o rigurgito nei prossimi tre-cinque giorni. Temperatura corporea subfebrilla o normale. Lo sgabello è acquoso, di colore giallo-arancio, con una miscela di muco. I sintomi della malattia aumentano in 3-5 giorni. La malattia può manifestarsi in tre varianti cliniche (sindrome simile al colera, lieve enterite che si verifica sullo sfondo di infezioni respiratorie acute nei bambini piccoli e tossinfezione alimentare).

L'infezione intestinale da stafilococco nei bambini può essere primaria e secondaria. Il decorso dell'infezione primaria è caratterizzato da diarrea, tossicosi e vomito. La sedia è acquosa, con una mescolanza di muco, una tonalità verdognola. Nelle infezioni secondarie da stafilococco, i sintomi intestinali si sviluppano sullo sfondo della malattia di base (polmonite, tonsillite, otite purulenta, stafilocardiosi, ecc.).

Diagnosi di infezioni intestinali nei bambini

La diagnosi delle infezioni intestinali nei bambini inizia con una valutazione della storia epidemiologica della malattia. La fonte di infezione (contatto con il paziente, malattia familiare, cibo, acqua), il meccanismo di trasmissione del patogeno, la prevalenza della lesione, l'intensità della manifestazione dei principali sintomi clinici. Di particolare importanza è l'accuratezza della valutazione del grado di disidratazione dell'organismo, poiché la gravità dell'infezione intestinale nei bambini è in gran parte determinata dal volume di perdita di liquidi. Vengono valutati i parametri emodinamici (frequenza del polso e riempimento).

I sintomi clinici delle infezioni intestinali nei bambini si manifestano con due sindromi: intestinale e infettivo-tossico.

Per confermare la diagnosi usando i test di laboratorio:

  • esame batteriologico delle feci e nei casi più gravi di urina e liquido cerebrospinale - per identificare un possibile agente patogeno batterico;
  • metodo scatologico: consente di specificare il processo di localizzazione nel tratto gastrointestinale;
  • metodi virologici (ELISA, KOA, RAL) - utilizzati per identificare un possibile agente patogeno virale;
  • metodi sierologici (RTGA, PHA) - consentono di rilevare e aumentare il titolo anticorpale nel sangue per determinare il tipo di agente patogeno e la gravità del processo.

Trattamento delle infezioni intestinali nei bambini

L'identificazione dell'infezione intestinale nei bambini sotto i cinque anni costituisce la base per l'ospedalizzazione nel reparto di malattie infettive dei bambini dell'ospedale.

Il trattamento completo delle infezioni intestinali nei bambini si basa su principi eziopatogenetici e prevede:

  • eliminazione dell'agente eziologico (antibatterico, antivirale, antiparassitario);
  • rimozione di prodotti tossici accumulati (assorbenti, probiotici, anticorpi e sieri specifici);
  • svolgimento di una terapia reidratante, ripristino del bilancio idrico-elettrolitico (soluzioni di glucosio-sale per la reidratazione orale e parenterale), equilibrio acido-base, meccanismi regolatori, emodinamica;
  • ripristino delle funzioni intestinali con l'aiuto della terapia dietetica.

Al fine di prevenire DIC nel regime di trattamento comprendono mezzi per la normalizzazione del tono vascolare periferico, migliorare la microcircolazione, ridurre l'aggregazione piastrinica, ridurre l'ipossia e l'acidosi tessutale.

L'efficacia della terapia combinata valutata in base a criteri clinici e dati di laboratorio clinici.

Nella fase acuta della malattia, viene prescritta una interruzione della dieta (interruzione del tè all'acqua) fino a quando il vomito e la diarrea non regrediscono. Nei bambini allattati al seno, l'allattamento al seno non viene interrotto, con l'alimentazione artificiale, viene prescritta una breve interruzione. Dopo lo scarico e la terapia di reidratazione orale iniziare l'alimentazione dosata. La corretta organizzazione della nutrizione terapeutica è necessaria, la dieta deve essere bilanciata nel cibo e nelle sostanze biologicamente attive, tenendo conto della gravità dell'infezione intestinale, dell'intensità e della natura delle disfunzioni intestinali.

La dieta per le infezioni intestinali nei bambini richiede la riduzione della quantità giornaliera di cibo consumato del 30-50%, l'aumento del numero di poppate e l'uso di miscele arricchite con fattori protettivi. Con il miglioramento delle condizioni del bambino, il volume di cibo viene aumentato ogni giorno di 100-150 ml, distribuendo questa quantità in modo frazionale per ogni alimentazione. Il cibo dovrebbe essere frullato e facilmente digerito, è vietato includere cibi fritti e grassi, frutta, succhi e bevande gassate, latticini nella dieta. L'ulteriore espansione della razione di età è effettuata.

L'efficacia della terapia combinata viene valutata in base a criteri clinici (arresto della diarrea, vomito, sindrome da intossicazione, normalizzazione della temperatura) e dati clinici di laboratorio (risultati negativi dall'esame batteriologico e PCR, normalizzazione dell'emogramma, coprocitogramma).

Complicazioni di infezioni intestinali nei bambini

Nelle forme gravi di tossicosi intestinale nei bambini può sviluppare edema polmonare, insufficienza cardiaca acuta e renale acuta. Grave disidratazione contribuisce allo sviluppo di shock ipovolemico, infettivo e tossico.

Circa 2 milioni di morti per infezioni intestinali acute sono registrati ogni anno nel mondo, soprattutto tra i bambini sotto i 5 anni di età.

Con lo sviluppo di cambiamenti nell'emostasi, vi è una minaccia dello sviluppo della coagulazione intravascolare disseminata.

prospettiva

La diagnosi precoce, la diagnosi preliminare competente, l'appuntamento tempestivo di una terapia adeguata forniscono il pieno recupero.

Prevenire le infezioni intestinali nei bambini

Al fine di prevenire la malattia, è necessario aderire alle norme igienico-sanitarie.

La prevenzione delle infezioni intestinali nei bambini viene effettuata su tutti i collegamenti nella catena epidemica:

  • impatto sulla fonte dell'infezione - diagnosi precoce e isolamento tempestivo dei pazienti, esame delle persone di contatto, ammissione alle istituzioni infantili dei bambini dopo aver sofferto di infezioni intestinali solo con un risultato negativo della ricerca batteriologica;
  • interruzione delle vie di trasmissione - disinfezione nei focolai di infezione, eliminazione di detriti, immondizia, insetti combattivi, controllo dello stoccaggio, preparazione e trasporto di alimenti, monitoraggio delle risorse idriche, aumento delle competenze igieniche, mantenimento dell'igiene personale;
  • aumentare le difese del corpo - l'organizzazione della nutrizione razionale, la prevenzione delle malattie infettive.
http://www.neboleem.net/kishechnaja-infekcija-u-detej.php

Perché i bambini hanno un'infezione intestinale, come trattarla

Il vomito e la diarrea sono considerati i principali segni di infezione intestinale. Con lo sviluppo di questi sintomi non dovrebbe posticipare una visita dal medico, perché i bambini sullo sfondo di questo piuttosto rapidamente viene la disidratazione. Cosa dovrebbero fare i genitori se i bambini hanno un'infezione intestinale e in quale altro modo si manifesta questa patologia? Capiremo.

Cause di infezioni intestinali nell'infanzia

I medici affermano che il corpo dei bambini non ha ancora familiarità con molti agenti infettivi. Il bambino nel grembo materno è in un ambiente sterile. Alla nascita, ha solo un piccolo numero di batteri, che consente al corpo di funzionare pienamente.

Entro pochi giorni dalla nascita, altri agenti che sono considerati estranei al corpo entrano nel suo corpo attraverso il latte e l'aria della mamma. Il bambino non può far fronte a effetti aggressivi, dal momento che il sistema immunitario è ancora completamente imperfetto.

Le cause delle infezioni intestinali sono agenti batterici, virali e parassitari.

Qual è la differenza di infezione? In questo bisogno di capire.

Infezioni batteriche

Tale infezione intestinale nei neonati e nei bambini fino a cinque anni è molto più grave rispetto al resto. Un tale processo è spiegato dal fatto che la membrana mucosa del canale intestinale, fino all'epitelio, è influenzata da batteri patogeni sotto forma di Escherichia coli, stafilococco, shigella, salmonella.

Il periodo di incubazione di una lesione batterica dura da sei ore a dieci giorni. Tutto dipende da che tipo di batteri colpiscono il corpo.

Infezioni virali

L'infestazione da virus del corpo si verifica a seguito di raffreddore o infezione influenzale. Tollerato, rispetto ad altre infezioni, è molto più semplice e la durata del trattamento è di tre o quattro giorni.

Adenovirus, virus dell'epatite A e B, herpes, rotavirus, citomegalovirus dovrebbero essere attribuiti agli agenti virali. In questo caso, il periodo di incubazione può durare da alcune ore a trenta giorni. Con l'epatite, il termine può aumentare fino a tre mesi.

Infezioni parassitarie

Molto spesso nella pratica si trovano lamblia e ameba. Osservato nei bambini di età superiore a cinque anni. Il periodo di incubazione può durare da sette a trenta giorni.

Colpisce non solo il canale intestinale, ma può migrare agli organi vicini sotto forma di fegato, cistifellea, reni.

Sintomi di infezioni intestinali nei bambini

L'infezione intestinale nei bambini può avvenire in modi diversi, a seconda di quale agente patogeno ha colpito il corpo.

L'infezione batterica è molto più difficile ed è caratterizzata da:

  • aumento degli indicatori di temperatura a 39 gradi;
  • grave intossicazione sotto forma di debolezza;
  • sbiancamento della pelle;
  • la disidratazione;
  • sviluppo del dolore alla testa;
  • la comparsa di debolezza muscolare e articolare.

La colica intestinale nei bambini è accompagnata da diarrea, che può essere ripetuta fino a venti volte al giorno. Con un lungo decorso della malattia, sangue, muco o pus appaiono nelle feci.

I sintomi di infezione intestinale di natura virale si manifestano:

  • in un leggero aumento degli indicatori di temperatura;
  • nel vomito e nella nausea;
  • in debolezza;
  • in perdita di peso.

Non si osserva grave intossicazione, non ci sono anche dolori all'addome. In caso di diarrea, le masse fecali hanno una struttura acquosa senza impurità di muco, contenuto purulento o sangue.

Con un'infezione parassitaria, i sintomi si sviluppano gradualmente. Se un bambino ha l'amebiasi, i sintomi si manifestano come segue:

  • nell'innalzamento dei valori di temperatura;
  • in forte e profusa diarrea;
  • nella sensazione acuta del dolore dall'addome. In questo contesto, ci sono complicazioni sotto forma di infestazione del fegato, del colon del canale intestinale, dei polmoni e delle membrane del cervello.

La giardiasi è caratterizzata da segni di enterite acuta. L'infezione intestinale acuta di questa natura è accompagnata da:

  • nausea e vomito;
  • diarrea gialla acquosa;
  • letture della temperatura aumentate;
  • flatulenza;
  • colica in un bambino;
  • sensazioni dolorose nel mezzo dell'addome e dell'ipocondrio destro.

Nelle forme gravi di intossicazione, c'è disidratazione, stato convulsivo, complicanze del muscolo cardiaco e del sistema vascolare. Possibile perdita di appetito e anemia.

Identificare i patogeni intestinali da soli è difficile, quindi non bisogna auto-medicare e chiamare immediatamente una squadra di ambulanza.

I sintomi delle infezioni intestinali nei bambini

Lo sviluppo dell'infezione intestinale nei neonati procede come nei bambini più grandi. Ma la difficoltà di diagnosticare la malattia è che i bambini non possono dire e mostrare ciò che li ferisce.

I segni dell'infezione intestinale nei bambini al di sotto di un anno si manifestano nel modo seguente:

  • ansia eccessiva. Il bambino piange costantemente e fatica a calmare i soliti metodi. C'è una scarsa pressione del sonno e delle gambe sull'addome;
  • rifiuto del cibo o perdita di appetito. Questo sintomo è allarmante. Soprattutto se questo processo è accompagnato da abbondante rigurgito o vomito;
  • gonfiore. Flatulenza e colica accompagnano l'infezione intestinale nei bambini nel 70% dei casi;
  • vomito. Un sintomo comune, ma non sempre. Per proteggere i genitori dovrebbe il suo multiplo. Più spesso si verifica vomito, più grave è l'intossicazione;
  • aumento della temperatura Può salire leggermente fino a 37,5 gradi e può saltare oltre i 39 gradi. Tutto dipende dal tipo di agente patogeno;
  • diarrea. La sedia del bambino sta diventando più comune, mentre ha una struttura acquosa.

Se vi è uno spasmo dell'intestino nei neonati, frequenti diarrea e vomito, è consuetudine parlare di disidratazione. Questa patologia è caratterizzata da:

  • debolezza e letargia;
  • niente lacrime quando piangi;
  • nessuna urina da quattro a sei ore;
  • occhietti imbavagliati e fontanella;
  • overdrying della pelle;
  • mancanza di saliva e secchezza in bocca.

La perdita di peso e di liquidi nell'infanzia si verifica all'istante. Se non fornisci assistenza tempestiva, tutto può essere fatale.

Quando la colica intestinale nei bambini richiede una chiamata ambulanza? Gli specialisti identificano alcuni sintomi nella forma:

  • lunga e incessante diarrea;
  • dolore addominale grave e parossistico;
  • vomito grave e incapacità di innaffiare completamente il bambino;
  • urina scura;
  • l'aspetto nelle feci di sangue e pus;
  • nessuna minzione per sei ore;
  • la presenza di letture ad alta temperatura.

Il medico visitante prescriverà un rinvio per l'ospedalizzazione del bambino.

Diagnosticare l'infezione intestinale

Identificare il tipo di infezione intestinale da solo è abbastanza difficile. Ai primi segni è necessario chiamare il medico a casa. Sentirà lamentele, ispezioni e palpare l'addome.

Successivamente, assegna i test, che includono:

  • passando l'urina;
  • consegna di feci per esame batteriologico;
  • donazione di sangue per analisi generali e sierologiche;
  • effettuando la reazione a catena della polimerasi.

La colonscopia, la rectoromanoscopia, l'irrigoscopia e la diagnostica ecografica possono essere prescritte come ulteriori metodi di ricerca. Questi metodi aiuteranno a rilevare la presenza di complicanze.

Trattamento delle infezioni intestinali nei bambini

Come trattare l'infezione intestinale nei bambini? Qualunque sia la gravità della malattia, ci sono diverse regole di base.

Dieta rigorosa

Il modello nutrizionale per i bambini di età inferiore ad un anno è abbastanza semplice. È necessario il più spesso possibile mettere il bambino al petto. In questo caso, dobbiamo cercare di dare un po 'd'acqua.

Se il bambino è più vecchio, è necessario seguire una dieta rigorosa, il che implica il rifiuto di:

  • cibi grassi e fritti;
  • piccante e speziato;
  • farina e dolce

La razione dovrebbe includere il porridge sull'acqua sotto forma di farina d'avena o riso, zuppe in brodo vegetale a basso contenuto di grassi, brodo di pollo, cracker. Nessun latte e latticini non dovrebbero essere sul tavolo.

I pasti dovrebbero essere da cinque a sei volte al giorno. In piccole porzioni.

Rispetto del regime di consumo

Come pulire gli intestini di un bambino? Con lo sviluppo di diarrea e vomito, il corpo si purifica dalle tossine dannose. Ma al fine di recuperare più velocemente, è necessario osservare un regime rigoroso di bere.

Il liquido accettato deve contenere sali. Pertanto è necessario applicare Regidron. È necessario dare da bere secondo questo schema: su un cucchiaio d'acqua ogni dieci minuti. Se il vomito continua, lo spazio dovrebbe essere allungato a venti minuti. Anche se il bambino si rifiuta di bere, devi offrirgli dell'acqua ogni volta!

Un giorno dopo la fine del vomito, puoi iniziare a dare un po 'di tè zuccherato, composta di uvetta, acqua di riso.

Come curare l'infezione intestinale a casa? Quando il processo di disidratazione viene prevenuto, vale la pena prestare attenzione all'eliminazione dell'agente infettivo.

Il trattamento delle infezioni intestinali nei bambini consiste di:

  • nel prendere agenti antibatterici. Sono prescritti se l'infezione è di natura batterica. Spesso ai bambini viene prescritto il farmaco Enterofuril o Enterol. Venduto in sospensione e compresse. La durata del trattamento non deve superare i sette giorni;
  • nell'applicazione dei probiotici. Per problemi con l'intestino, questi farmaci sono sempre prescritti. Contengono batteri benefici che, quando assunti, normalizzano la flora intestinale, ripristinano il canale intestinale ed eliminano la diarrea. Questo gruppo di fondi include Normobact, Linex, Bifiform;
  • nell'uso di enzimi. Questi farmaci aiutano a ripristinare la funzionalità digestiva durante e dopo la malattia. Questi includono Mezim, Creonte, Pancreatina.

Se ci sono coliche nei bambini in età scolare, allora puoi dare No-shpu o Drotaverin. È necessario rispettare un dosaggio rigoroso. Nei primi giorni del farmaco viene assunto fino a tre volte al giorno. La durata della terapia di trattamento non deve superare i tre giorni.

Per eliminare i problemi con l'intestino, è necessario aiutare il corpo a chiarirsi più velocemente.

Come pulire gli intestini? A età da bambini con tali procedure è necessario essere più attenti. In alcuni casi, i medici sono autorizzati a mettere clisteri. La soluzione viene preparata sulla base di sale o erbe medicinali sotto forma di salvia, camomilla o calendula. La quantità di soluzione non deve superare i cento millilitri. Il dosaggio è calcolato in base al peso del bambino.

Queste manipolazioni devono essere eseguite finché le feci non sono completamente fuori e il liquido si illumina.

Spesso, dolicosigmoide intestinale si verifica in un bambino contro le infezioni intestinali. Questo processo è caratterizzato da un significativo aumento del canale intestinale.

Come controllare gli intestini per questa patologia? Dopo le misure terapeutiche in sette o quattordici giorni, è necessario condurre la diagnosi ecografica, l'esame a raggi X utilizzando un mezzo di contrasto e colonscopia. Quando viene rilevata una malattia, il medico prescrive misure appropriate.

Prevenire le infezioni intestinali nei bambini

Lo sviluppo di infezioni intestinali può essere prevenuto seguendo una serie di raccomandazioni preventive sotto forma di:

  • misure igieniche quotidiane. È necessario ogni volta dopo la strada, visitare la toilette e contattare altri bambini per lavarsi le mani con acqua e mezzi contenenti sapone:
  • lavare i raccolti di frutta e verdura;
  • depurazione dell'acqua mediante filtri e bollitura;
  • stoccaggio adeguato dei prodotti e loro trattamento termico. Prima di tutto, questa misura si applica ai piatti a base di carne e pesce, uova, latticini;
  • nuotare in acque pubbliche. Le acque reflue vengono regolarmente scaricate nelle acque del fiume, nelle quali sono presenti molte sostanze nocive.

Se si verificano diarrea, nausea e vomito, è necessario consultare uno specialista in modo tempestivo. Condurrà un sondaggio e prescriverà le misure di trattamento appropriate. Con il giusto trattamento, sarà possibile evitare complicazioni sfavorevoli, recuperare rapidamente e regolare il lavoro degli organi digestivi.

http://zivot.ru/kishechnik/infektsiya-u-detej.html

Tipi di infezioni intestinali nei bambini, sintomi e trattamento

Le malattie infettive intestinali si verificano nei bambini con quasi la stessa frequenza di ARVI. Le caratteristiche anatomiche dell'apparato digerente, nonché lo stretto contatto con i possibili portatori di infezione nei gruppi di bambini, rendono più facile per i bambini essere infettati e malati più spesso degli adulti. Le conseguenze di alcune malattie possono essere molto difficili. I genitori devono sapere come riconoscere le infezioni intestinali e distinguerle da altre malattie. Non puoi auto-medicare. Se hai dei segnali di pericolo, devi consultare un medico.

Tipi e forme di infezioni intestinali

Le infezioni, entrando nell'intestino, iniziano a moltiplicarsi, avvelenando il corpo con tossine, che porta alla comparsa di sintomi caratteristici gravi. I bambini sono molto più suscettibili alle infezioni rispetto agli adulti. Ciò è dovuto al fatto che le difese del corpo sono più deboli, i microbi si diffondono rapidamente in diverse parti dell'intestino più corto. Inoltre, l'acidità del succo gastrico in un bambino è inferiore rispetto a quella di un adulto, pertanto la vitalità dei microrganismi patogeni è maggiore.

Molto spesso, tali malattie si verificano nei bambini di età inferiore ai 3 anni. Infezioni intestinali frequenti in un bambino possono causare ritardo nello sviluppo fisico e mentale. Particolarmente facile da catturare i bambini deboli.

Modi di infezione e tipi di agenti patogeni

Le vie principali di trasmissione degli agenti patogeni sono il contatto con il veicolo malato o virale, così come fecale-orale (attraverso acqua, cibo, mani sporche e oggetti domestici), nell'aria (attraverso l'aria, quando il paziente tossisce) e la trasmissione (i roditori e gli insetti diffondono l'infezione).

Le infezioni alimentari sono un gruppo speciale, che comprende colera, dissenteria, salmonellosi ed epatite virale A. Gli agenti patogeni dell'infezione a trasmissione alimentare possono persistere a lungo in prodotti come uova, burro, panna acida, formaggio e ricotta.

Le infezioni di origine alimentare comprendono anche le cosiddette zooanttroponosi. Questa è la brucellosi, l'afta epizootica, la tubercolosi, l'antrace. I vettori di infezione sono animali. Puoi contrarre l'infezione mangiando carne e latte (prodotti caseari) di animali malati.

Microrganismi patogeni

Gli agenti causali sono più spesso batteri. Questi includono, per esempio, bacillus dissenteria, colera vibrio, salmonella, campylobacter. Se il bambino è fisicamente forte, ha un'immunità sufficientemente forte, quindi la maggior parte dei batteri viene neutralizzata dalla saliva, dal succo gastrico e viene soppressa dalla benefica microflora intestinale.

Avvertenza: se un bambino mastica male il cibo, mangia in movimento, mangia troppo, non ha abbastanza tempo per produrre abbastanza saliva in grado di distruggere i batteri nocivi. L'uso di acqua minerale alcalina riduce l'efficacia dell'esposizione al succo gastrico dell'acido cloridrico. Gli antibiotici uccidono la microflora benefica che impedisce lo sviluppo di germi patogeni.

Ci sono i cosiddetti batteri opportunistici (stafilococco, Escherichia coli), che sono parte integrante della microflora intestinale naturale e non danneggiano il corpo. Tuttavia, in condizioni avverse (mancanza di lattobacilli benefici, indebolimento della difesa immunitaria), iniziano a moltiplicarsi vigorosamente.

Oltre ai batteri, i virus (rotavirus, adenovirus, enterovirus), i protozoi (ameba, Giardia), i funghi possono causare malattie.

Le malattie infettive come dissenteria, salmonellosi, campilobatteriosi, rotavirus e infezione da stafilococco sono più comuni nei bambini. La malattia si sviluppa in un singolo bambino (infezione sporadica), ma spesso si manifestano focolai epidemici di gravi malattie infettive intestinali nelle istituzioni per bambini, che sono spesso stagionali. È stato osservato che il picco nell'incidenza della dissenteria si verifica nella stagione estiva-autunnale e dell'infezione da rotavirus in inverno.

Modelli di flusso

L'infezione intestinale nei bambini può svilupparsi in forma lieve, moderata e grave. A seconda di quanto siano pronunciati i sintomi, il decorso della malattia può essere tipico e atipico (con sintomi obliterati).

Gli agenti patogeni non possono influenzare completamente il tratto digestivo, ma solo alcuni dei suoi reparti. A seconda di quale parte del tratto gastrointestinale si sviluppa l'infezione, si distinguono i seguenti tipi di malattie:

  • gastrite (infiammazione della mucosa gastrica);
  • duodenite (infiammazione del duodeno);
  • enterite (danno all'intestino tenue);
  • colite (sconfitta dell'intestino crasso).

Molto spesso ci sono forme miste della malattia, ad esempio, gastroenterite, gastroenterocolite.

Fasi della malattia

Nello sviluppo della malattia infettiva intestinale si distinguono 3 fasi.

La fase acuta può durare fino a 1,5 mesi.

È protratta la fase della malattia, che non si ferma dopo 1,5 mesi.

Cronica è una fase in cui periodicamente si ripresentano episodi della malattia, poiché l'infezione continua a rimanere nel corpo per più di 6 mesi.

Video: cause e tipi di malattie infettive intestinali

Cause di infezione

Le cause di infezione sono di solito:

  • inosservanza delle norme igieniche (il bambino mangia con le mani sporche, non è abituato a lavarli dopo essere andati in bagno, giocando con un animale domestico);
  • l'uso di acqua e cibo poveri;
  • impiego di istituzioni per bambini (specialmente in cucina) di persone che non hanno un certificato di assenza di malattie infettive (non solo l'intestino, ma anche altri organi, la pelle);
  • cattive condizioni di vita sanitarie (abbondanza di mosche, scarafaggi - portatori di infezione, sporcizia nelle stanze, scarsità d'acqua).

Virus e batteri penetrano nello stomaco e nell'intestino attraverso la bocca. L'infezione da contatto è possibile quando si comunica con una persona malata o un trasportatore di virus. Ci sono diverse fonti

Cibo di scarsa qualità Mangiare cibi stantii, prodotti scaduti è molto pericoloso per chiunque, specialmente per un bambino piccolo. La conservazione corretta del cibo nel frigorifero è essenziale.

Avvertenza: gli alimenti che non sono cotti non devono essere tenuti vicino a carne cruda o pesce, da cui facilmente si introducono patogeni di infezioni pesanti. Solo le uova ben cotte possono essere date al bambino. È pericoloso comprargli del cibo per strada, in vassoi e chioschi, dove le regole della sua preparazione e conservazione possono essere violate. L'infezione intestinale acuta nei bambini, specialmente nella stagione calda, si verifica a causa dell'uso di torte alla crema, in cui i batteri si moltiplicano molto rapidamente.

Acqua purificata male La qualità dell'acqua di rubinetto grezza spesso non soddisfa gli standard sanitari. L'uso di acqua di scarsa qualità è il modo più comune per l'ingresso nel corpo di batteri e virus intestinali. Spesso, a causa di questo, c'è una massiccia infezione di persone.

Gli articoli per la casa (piatti, giocattoli) contengono sulla loro superficie una varietà di batteri intestinali. Entrando nella bocca del bambino, penetrano nel tratto gastrointestinale.

Complicazioni della malattia infettiva intestinale

Entrando nel tratto gastrointestinale dei bambini, gli agenti patogeni delle infezioni intestinali feriscono le mucose, che porta alla loro infiammazione, disturbi digestivi, tossine nel sangue. Ciò provoca sintomi come diarrea, nausea, vomito, febbre. C'è una forte perdita di liquidi e sale.

Insieme al liquido, i sali di potassio, sodio e calcio escono dal corpo, senza i quali il funzionamento di tutti i sistemi corporei è impossibile. Pertanto, la disidratazione è la conseguenza più pericolosa dello sviluppo dell'infezione nel tratto digestivo di un bambino. Vomito e diarrea indomabili possono portare alla sua morte entro poche ore.

La disidratazione provoca una forte diminuzione del volume di sangue circolante, disturbi della coagulazione, coaguli di sangue, edema polmonare, insufficienza renale e insufficienza cardiaca.

Sintomi di singole malattie

È importante consultare un medico in tempo utile, che, con i sintomi e con l'aiuto di un sondaggio, sarà in grado di diagnosticare la presenza di un agente patogeno specifico e prendere tutte le misure per un trattamento efficace. Diverse malattie intestinali differiscono nella natura del corso e hanno manifestazioni specifiche.

dissenteria

L'infezione è localizzata principalmente nel colon. Le manifestazioni si verificano in 1-5 giorni dopo l'infezione. Vi è una grave diarrea, dolore cramping all'addome, più a sinistra.

La temperatura sale a 39-40 ° C. Il bambino diventa debole, vomita, si lamenta di un mal di testa, delirio. Il bambino è freddo, potrebbero esserci crampi, svenimenti. Le feci liquide con impurità di muco e sangue si verificano fino a 15-20 volte al giorno. Nella dissenteria grave si verifica sanguinamento intestinale.

I bambini piccoli hanno maggiori probabilità di mostrare sintomi di avvelenamento del corpo (nausea, vomito, diarrea, debolezza, perdita di coscienza) rispetto a quelli più anziani. Per i bambini grandi e gli adolescenti, la colite è più caratteristica (stitichezza e diarrea alternate, distensione addominale, dolore nell'intestino).

Con un trattamento tempestivo a 4-5 giorni, le condizioni del paziente migliorano, entro il quindicesimo giorno scompaiono i sintomi principali. Il recupero completo avviene in circa 1 mese.

salmonellosi

I batteri infettano lo stomaco, intestino tenue e piccolo.

Nella forma lieve, una tale infezione intestinale nei bambini è accompagnata da un aumento della temperatura a valori subfebrilici (37,5-38 ° C). Lo sgabello ha una consistenza liquida, un colore verdastro scuro, compaiono impurità di sangue e muco. Un fegato e una milza ingrossati sono palpabili in un paziente. Vomito si verifica, si osserva debolezza. Dopo il trattamento, i bambini hanno più spesso una pronta guarigione. Per un bambino, la morte è possibile a causa di un grave avvelenamento del corpo.

A volte c'è uno sviluppo di forme respiratorie e tifoide, in cui una testa fredda, mal di gola e anomalie cardiache (tachicardia, abbassamento della pressione sanguigna e frequenza cardiaca) si uniscono ai sintomi delle lesioni intestinali. In casi molto rari, i bambini di diversi mesi di vita sperimentano una forma settica della malattia - la più pericolosa. Allo stesso tempo si sviluppano gravi complicazioni (polmonite, meningite, osteomielite).

Infezione da rotavirus

Dopo un periodo di incubazione di 1-3 giorni, i sintomi di gastrite e enterite si sviluppano entro 1 giorno. Il bambino ha frequenti feci schiumose, vomito, debolezza causata da intossicazione. La temperatura sale a 38 °. Questi sintomi sono associati a manifestazioni di malattie respiratorie (tosse, irritazione della gola, naso che cola). Il recupero di solito avviene in 4-7 giorni.

Video: trattamento con Rotavirus

Infezione da stafilococco

Manifestato da grave tossiemia La materia fecale acquosa, verde, ha impurità di muco. Di norma, una tale malattia intestinale si manifesta sullo sfondo del danno batterico di altri organi, accompagnata da polmonite, otite purulenta e mal di gola. Il recupero dipende dalla gravità della malattia di base.

campilobatteriosi

Sono trasmessi all'uomo da animali malati attraverso carne e latticini (infezione zoonotica). La maggior parte dei bambini in età prescolare sono infetti. I batteri iniziano a svilupparsi nell'intestino tenue, quindi si diffondono attraverso i linfonodi verso le altre sezioni. Il periodo di incubazione è di 2-3 giorni.

Ci sono dolori muscolari, convulsioni, temperatura fino a 40-41 ° C, diarrea (feci frequenti, liquide, offensive), nausea, vomito. C'è una forte disidratazione, esaurimento del corpo, una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue, un aumento del fegato.

Le complicanze frequenti sono appendicite, gastroenterocolite. Ci possono essere focolai di infiammazione purulenta nel cuore, polmoni, articolazioni.

Video: sintomi di varie malattie intestinali

Cosa fare se il bambino ha una malattia intestinale

I medici consigliano, senza perdere tempo prezioso, di condurre il bambino dal medico. È necessario ricordare che cosa è stato nutrito ultimamente, quale prodotto potrebbe essere stato infettato.

Si consiglia agli altri membri della famiglia di lavarsi le mani il più spesso possibile usando disinfettanti. A un bambino malato dovrebbero essere dati dei piatti separati, che dovrebbero essere bolliti ogni volta dopo l'uso.

Non cercare di interrompere immediatamente la diarrea e il vomito. Il corpo deve essere purificato dalle tossine. Se il bambino è malato, ma non c'è vomito, dovrebbe essere chiamato di proposito. Per accelerare l'eliminazione delle tossine usando un clistere detergente (si usa acqua bollita con una temperatura di 20 °).

Circa il verificarsi di disidratazione può essere giudicato dall'oscuramento delle urine, dalla minzione rara, senza lacrime durante il pianto.

È necessario chiamare immediatamente un'ambulanza, se il dolore all'addome aumenta, c'è vomito continuo, in modo che il bambino non possa essere bevuto. Il paziente ha segni di grave disidratazione: non ha orinato per più di 6 ore, la pelle ha una colorazione grigiastra, occhiaie scure sotto gli occhi e la lingua è asciutta. Il sangue è apparso nello sgabello.

diagnostica

Il metodo principale per diagnosticare le malattie intestinali è l'analisi batteriologica delle feci, del vomito, del sangue. Questo imposta il tipo di agente patogeno.

Un saggio immunoassorbente legato all'enzima (ELISA) viene eseguito per identificare i patogeni mediante la presenza di anticorpi.

Decifrando il coprogramma ottenuto dopo un'estesa analisi delle feci, consente di impostare la localizzazione dell'infezione tramite il colore delle feci, la loro consistenza, l'odore, la presenza di muco, sangue, residui alimentari non digeriti.

Le infezioni intestinali nei bambini possono essere simili nei sintomi a patologie come la carenza di lattosio, pancreatite. Le analisi possono determinare con precisione la natura della malattia e determinare la necessità di trattamento.

Nota: se non ci sono lamentele riguardo alla cattiva salute, ma vengono rilevati batteri o virus, il bambino è il loro portatore e il suo sistema immunitario fa fronte all'infezione, impedendo al bambino di ammalarsi. Per gli altri, è contagioso, il trattamento è sicuramente necessario per neutralizzare l'infezione.

trattamento

Quando il bambino ha sintomi di malattia infettiva intestinale, prima di tutto viene effettuata la lotta contro la disidratazione, viene introdotta una dieta rigorosa. Per nutrire il paziente non dovrebbero essere solo acqua, ma speciali soluzioni saline (come rehydron, touring, humane) per compensare la perdita delle più importanti sostanze minerali.

A casa, in assenza di preparati pronti, è possibile alimentare il bambino con una soluzione preparata da 1 litro d'acqua, 1 cucchiaino. sale, 1 cucchiaino. bicarbonato di sodio e 2 cucchiaini. zucchero. Affinché l'assorbimento del fluido avvenga più velocemente, deve essere riscaldato alla temperatura corporea del paziente. In ospedale, se è impossibile alimentare il bambino nel modo consueto, viene iniettata per via endovenosa la soluzione salina con glucosio.

Molto spesso, il digiuno e l'abbondante consumo di medicinali portano a un completo recupero in pochi giorni senza l'uso di droghe.

La base della dieta dovrebbe essere zuppe liquide con l'aggiunta di riso e verdure, così come il porridge da vari cereali cotti in acqua. È inoltre necessario seguire una dieta dopo il recupero, aggiungendo gradualmente al cibo purea di frutta, biscotti e carne magra bollita.

Enzimi, farmaci con lattobacilli, batteriofagi (disphage, colifasi e altri) sono prescritti per ripristinare la funzione intestinale. Vengono utilizzati farmaci antipiretici e antispastici per il sollievo dal dolore.

Il trattamento con antibiotici (gentamicina, kanamicina) e antisettici (furazolidone, nevigramone) viene effettuato nei casi in cui il sangue è presente nelle feci e il vomito, la diarrea non si ferma per diversi giorni. Tali farmaci sono necessariamente utilizzati nel trattamento di colera, giardiasi, forme gravi di altre malattie intestinali.

Spesso i medici prescrivono enterosorbenti (smecta, enterosgel, polisorb, filtrum) che possono assorbire le tossine e accelerare la pulizia del corpo delle sostanze nocive.

http://prosto-mariya.ru/vidy-kishechnyh-infekcij-u-detej-simptomy-i-lechenie_2059.html

Infezioni intestinali nei bambini

Le infezioni intestinali sono un concetto piuttosto ampio, che comprende un gran numero di patologie causate da vari microrganismi: virus, protozoi o batteri. Le epidemie di tali malattie si registrano più spesso nella stagione calda. Ciò è dovuto al fatto che temperature elevate portano a un rapido deterioramento dei prodotti e creano condizioni favorevoli per la riproduzione attiva dei patogeni. Verdure e frutta non lavati, mancato rispetto degli standard igienici - questo non è un elenco completo di fattori che attendono i bambini ovunque e provocano l'insorgenza di varie infezioni intestinali.

Le principali cause di infezioni intestinali:

Ogni persona almeno una volta nella vita, ma infetta da una o l'altra infezione intestinale. Questo è facilmente spiegato dal fatto che nel processo di attività vitale, ognuno di noi esegue azioni che riducono significativamente la protezione immunitaria del tratto gastrointestinale: mangiamo velocemente, masticano male, ma lei non ha il tempo di bagnare con sufficiente saliva, mangiamo in movimento, mangiamo male lavati prodotti o quelli che non sono stati correttamente elaborati, acquistiamo beni in negozi discutibili e li diamo ai bambini. Questi e molti altri fattori, che molto spesso si verificano nella vita moderna, complicano notevolmente il normale funzionamento del sistema di difesa del corpo e consentono la penetrazione di agenti patogeni nell'intestino. Quest'ultimo inizia a moltiplicarsi e rilasciare tossine pericolose, che formano il quadro clinico delle infezioni intestinali.

Quindi, le cause delle infezioni intestinali, in effetti, un po '.

Inosservanza delle norme igieniche.

Questo è un concetto piuttosto ampio che include:
• Mancato rispetto delle regole di conservazione degli alimenti, specialmente nella stagione calda;
• Lavaggio a mano scadente;
• Animali domestici, a contatto con i quali può verificarsi l'infezione da agenti patogeni delle infezioni intestinali;
• Verdure e frutta non lavate;
• Alimenti scadenti acquistati dopo la data di scadenza.

Elenco di prodotti pericolosi che possono causare infezioni intestinali nei bambini

• Mancato rispetto della tecnologia di elaborazione di determinati prodotti: carne, uova;
• Fare il bagno in acque libere. L'acqua in loro è spesso infettata da microflora patogena;
• Acqua potabile da fonti non verificate. Non permettere mai a un bambino di usare acqua di origine sconosciuta, anche se è molto apprezzata dalle persone vicine. Utilizzare solo acqua in bottiglia progettata specificamente per i bambini.
• Giocattoli sporchi, compresi quelli di altri bambini. Specialmente in questo modo di infezione nei bambini che li prendono da altri bambini per strada. È pericoloso che i bambini portino molto spesso i giocattoli in bocca e, in assenza di sterilità della cavità orale dei bambini, si può essere sicuri.

Diminuzione della difesa immunitaria nel tratto gastrointestinale

Questo motivo non è meno importante dell'igiene. È particolarmente rilevante nei bambini piccoli fino a tre anni. Ciò è dovuto al fatto che a questa età i bambini formano solo le proprietà della saliva e del succo gastrico, che sono inattivi ostacoli alla microflora patogena. Pertanto, se un bambino piccolo si trova di fronte a grandi quantità di agenti patogeni, le sue risposte immunitarie ancora deboli potrebbero non riuscire a far fronte correttamente e l'agente patogeno entrerà nell'intestino, dove inizierà a proliferare attivamente. Dovresti sempre ricordarlo

nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp nbspnbsp bambini sotto i 3 anni - il principale gruppo di rischio!

Inoltre, una significativa inibizione dell'immunità provoca una violazione della normale microflora (disbiosi). Poiché i batteri benefici che abitano il nostro intestino sono direttamente coinvolti nell'inattivazione degli agenti patogeni, riducendo la loro attività aumenta il rischio di infezione. Infatti, i microbi patogeni sono costantemente intorno al bambino. Dopotutto, non vive in condizioni completamente sterili. Su quanto attivamente il sistema immunitario e le difese del corpo reagiscono ad ogni penetrazione di agenti patogeni e se il bambino è infetto o meno.

Contatto con corrieri

La principale modalità di trasmissione di tali infezioni è fecale-orale e familiare. Cioè, l'agente patogeno entra nel corpo attraverso la bocca dopo il contatto con la fonte dell'infezione. Come descritto sopra, può essere direttamente una persona malata o prodotti o articoli che contengono agenti patogeni.

Maggiori informazioni sui patogeni:

La causa principale dell'infezione intestinale è la penetrazione e l'attaccamento alla parete intestinale dell'agente patogeno. Tutte le numerose infezioni intestinali sono suddivise in tre grandi gruppi:
- Viral. Agenti patogeni - rotavirus, enterovirus;
- Batterica. La causa della malattia è il batterio: il bacillo è l'agente causale di dissenteria, stafilococco, vibrioni - gli agenti causali del colera, il bacillo che causa febbre tifoide, salmonella, clostridia (botulismo) e molti altri;
- Causato da alcuni tipi di protozoi (lamblia, nbspnbsp ameba protei).

Il microbo patogeno penetra nelle cellule di una certa parte dell'intestino, si fissa in esse e inizia a produrre exo- (rilasciato nel lume dell'intestino dal pericoloso agente causale del colera) e endotossine (assorbito nel sangue). Questi ultimi, a loro volta, causano l'avvelenamento del corpo e contribuiscono alla formazione dei sintomi di ciascuna particolare malattia.
Quindi, a seconda della localizzazione del focus dell'infiammazione, tali stati sono distinti:

- La colite è un processo infiammatorio nell'intestino crasso;
- Enterite - un processo infiammatorio nell'intestino tenue;
- La duodenite è un processo infiammatorio nel duodeno.

Modi di trasmissione di infezioni:

La principale modalità di trasmissione delle infezioni che causano disturbi gastrointestinali è fecale-orale.
I medici curano le infezioni intestinali per tutte le malattie che vengono trasmesse attraverso la cavità orale con l'aiuto di vari "intermediari":
- Acqua contaminata;
- Mani sporche;
- Cibo infetto

È importante! L'infezione con un virus o batterio si verifica solo quando entra nello stomaco e nell'intestino. In alcune malattie classificate come infezioni intestinali, i sintomi possono non essere correlati alle violazioni delle funzioni intestinali e dello stomaco. Ad esempio, in caso di malattia di Botkin (epatite virale di tipo A), colpisce principalmente il fegato. I disturbi dell'intestino, di regola, sono assenti.

Principali infezioni intestinali nell'infanzia:

I bambini sono soggetti alle stesse malattie degli anziani. In questo caso, molto spesso fluiscono molto più duramente. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il corpo dei bambini è ancora abbastanza debole da proteggersi completamente e combattere i germi, così come i sintomi che accompagnano qualsiasi disturbo intestinale.
Tra le più comuni infezioni intestinali nei bambini sono le seguenti:

- Infezione da rotavirus;
- Il colera è una delle infezioni intestinali più pericolose a qualsiasi età, soprattutto nei bambini;
- salmonellosi;
- Infezione da Enterovirus;
- dissenteria;
- Epatite virale A (malattia di Botkin);
- Toxicicoinfections di cibo di varia eziologia.

Questa classificazione si basa su quale agente patogeno provoca il complesso dei sintomi di un'infezione intestinale. Il percorso di penetrazione e il meccanismo di sviluppo delle malattie nella maggior parte dei casi è molto simile.

Le più comuni infezioni intestinali nei bambini

Le più comuni infezioni intestinali nei bambini

Segni di infezioni intestinali nei bambini:

Oltre al fatto che il cancello d'ingresso per tutte le infezioni di questo tipo è il tratto gastrointestinale (cavità orale), ci sono anche i sintomi più caratteristici e pronunciati. Permettono anche di combinare un intero elenco di malattie infettive in un ampio gruppo di infezioni intestinali. Questa caratteristica non è popolare tra i medici, ma nella vita di tutti i giorni è ampiamente utilizzata e ha il diritto di esistere.
I medici utilizzano più spesso la classificazione delle malattie in base al tipo di patogeno. Naturalmente, questo è il modo più corretto per diagnosticare e assistere in modo rapido e corretto un bambino malato.
L'infiammazione e la produzione di tossine si verificano a seguito dell'ingresso di agenti infettivi nella parete intestinale o gastrica. Di conseguenza, il primo e più importante sintomo di tutte le infezioni intestinali è la diarrea.

È importante! Diarrea - frequenti atti di defecazione (più di 8 volte al giorno), in cui le feci hanno una consistenza liquida. Come risultato di una reazione difensiva del corpo, nel corpo del bambino si presenta una grande mancanza di liquido.

Tra gli altri sintomi delle infezioni intestinali sono i seguenti:

- Vomito. Questo è un sintomo molto comune di tutte le infezioni intestinali. Va ricordato che vomitando nelle prime ore e giorni della malattia il corpo cerca di liberarsi dalla fonte di infezione e purificare il corpo. Pertanto, non combatterlo. Questa è una reazione protettiva del corpo del bambino.

È importante! Il vomito abbondante e prolungato porta a una grave disidratazione, che richiede l'adozione di misure per compensare la perdita di liquidi!

- Nausea. Spesso si verifica nella fase iniziale della malattia insieme alla comparsa di diarrea;
- Dolore addominale, crampi. I dolori crampi sono caratteristici di una malattia così pericolosa come il colera;
- Aumento della temperatura corporea del bambino. Più spesso, la temperatura sale a 38-40 gradi;
- Cambia il colore della sedia del bambino. In diversi tipi di infezioni, il colore delle feci sarà diverso.

Dipendenza del colore delle feci sul tipo di infezione intestinale

- Anoressia, perdita di appetito;
- Grave debolezza;
- La distensione addominale è più spesso osservata nei bambini del primo anno di vita, anche nei neonati (spesso con salmonellosi);
- convulsioni;
- Lingua secca;
- Retrazione del bulbo oculare;
- Mancanza di minzione e scolorimento delle urine (l'oscuramento indica disidratazione);
- Il cambiamento nel colore della pelle del bambino - diventano grigiastri;
- Masse fecali sotto forma di brodo di riso (questo è un sintomo importante del colera);
- Impurezze del sangue nelle feci in alcuni tipi di infezioni.

Dovrebbe essere preso in considerazione che quasi tutte le infezioni intestinali nei bambini iniziano in modo acuto e improvviso. li distingue anche da altre malattie infettive.

Tutti i sintomi aggiuntivi associati a ciascuna malattia individuale saranno diversi. Ma dovrebbe essere chiaro che i sintomi sopra elencati aiuteranno a determinare la natura intestinale dell'infezione e ad iniziare un trattamento tempestivo.

È importante!
Sintomi di avvertimento e pericolosi che urgentemente bisogno di vedere un medico:
1. Dolore molto intenso nell'addome;
2. vomito abbondante durante il giorno, in cui è impossibile dare al bambino liquido;
3. Mancanza di urinazione per 6-7 ore (per i neonati, è possibile verificare la presenza di pannolini bagnati);
4. Decolorazione della pelle, cadenti dei bulbi oculari e lingua secca rivestita. Questi sono chiari segni di grave disidratazione;
5. La mescolanza di sangue nelle feci;
6. Sullo sfondo della cessazione della diarrea, il vomito aumenta, l'aumento della temperatura corporea e l'aumento del dolore addominale.

È importante! Se un bambino ha la diarrea nel primo anno di vita, allora una visita dal medico è d'obbligo! Nei bambini più grandi, l'esame di un pediatra è estremamente necessario se non c'è alcun miglioramento nella condizione durante il giorno.

Principi di assistenza:

Poiché il sintomo principale di tutte le infezioni intestinali è la diarrea e il vomito abbondante, l'obiettivo principale del trattamento è compensare la perdita di liquidi con qualsiasi mezzo.

Questa è la cosa principale che i genitori possono fare e, forse, l'unico modo più efficace per affrontare le infezioni intestinali durante l'infanzia.

Entrambe le sostanze chimiche per la reidratazione e i metodi domestici sono eccellenti per questi scopi:
- acqua minerale senza gas (imbottigliata o bollita) riscaldata a temperatura corporea per assorbimento più veloce;
- Brodo di uvetta Per la sua preparazione, è sufficiente versare un cucchiaio di uvetta con un bicchiere di acqua bollente e lasciare per 15 minuti;
- Decotto di camomilla (debole);
- Brodo di rosa canina;
- Composta di frutta secca;
- Tè verde;

Come puoi vedere, almeno uno dei fondi elencati sarà sempre a portata di mano.

È importante! Ricorda la regola di base: è meglio bere ciò che è sul posto che non bere affatto!

Come dissaldare un bambino con un'infezione intestinale

Per aiutare il bambino il più rapidamente possibile, devi dargli correttamente liquido:
1. Piccole porzioni. È meglio bere più spesso e gradualmente che in grandi porzioni;
2. Temperatura del fluido - il più vicino possibile alla temperatura corporea del bambino;
3. Il dissaldare più a lungo, meglio è per il bambino.

Mezzi per la reidratazione, approvati per l'uso nei bambini

Il secondo, non meno efficace modo di aiutare un bambino malato. E 'l'assenza di cibo nello stomaco e nell'intestino durante la fase acuta della malattia che aiuterà il bambino a far fronte alla malattia nel miglior modo possibile.
Dopo l'inizio del miglioramento non correre a dare da mangiare al bambino. Seguire la dieta per almeno 3-4 giorni. Durante questo periodo si adatterà a tali prodotti:

- tè;
- Ricotta a basso contenuto di grassi (assicurarsi che sia fresca);
- Farina d'avena (può essere bollita in acqua);
- Porridge di riso o acqua di riso

Questi farmaci possono effettivamente legare le tossine che secernono agenti patogeni. Inoltre, ridurranno significativamente il gonfiore e la nausea. Tra i preparativi di questo gruppo, il carbone attivo è considerato la variante classica. Attualmente, il mercato è stato rifornito con mezzi molto efficaci, ma anche più costosi.

Sorbenti per bambini

Sorbenti per bambini

Immediatamente si dovrebbe notare che molte infezioni intestinali sono causate da virus. Pertanto, la terapia antibiotica per loro è controindicata e pericolosa. Il fatto è che l'uso irrazionale di antibiotici inibisce la normale microflora intestinale e il corpo non può combattere adeguatamente l'agente patogeno.
I farmaci che possono combattere contro i virus, i patogeni delle infezioni non esistono realmente.
Tutti i medicinali per bambini con infezioni intestinali sono prescritti solo da un medico dopo una diagnosi e una diagnosi corretta.

Questi sono farmaci che contengono microrganismi benefici. Popolando il loro intestino, contribuisci a migliorare le proprietà protettive dell'organismo.
Ma dovrebbe essere chiaro che non sono stati condotti studi adeguati di tali farmaci. Pertanto, una chiara relazione tra il loro uso nei bambini e una rapida guarigione è difficile da stabilire. Nella maggior parte dei paesi, tali farmaci non sono praticamente utilizzati.

Questo è un gruppo speciale di preparati biologici che contengono batteri che possono inattivare e inibire i patogeni. La loro azione non è completamente compresa. Attualmente vengono prodotti batteriofagi in grado di combattere la salmonella, i bastoncini dissenterici o un complesso di patogeni (batteriofagi polivalenti).

Questo metodo è ampiamente utilizzato in ospedale ed è molto efficace per tutte le infezioni intestinali. Attraverso la terapia infusionale, vengono iniettati grandi volumi di liquidi e sali persi. Questo metodo consente molto rapidamente di compensare la mancanza di liquidi nel corpo e ringiovanire il bambino.

Misure di prevenzione:

Naturalmente, il miglior trattamento delle infezioni intestinali consiste nell'effettuare misure preventive. Tutti hanno lo scopo di impedire alla microflora patogena di entrare nel corpo dei bambini e attivarne le proprietà protettive.

Le principali misure preventive sono le seguenti:
1. Utilizzare solo acqua provata per bere e cucinare;
2. Insegna al tuo bambino di lavarsi le mani o lavarlo in modo indipendente prima di ogni pasto, dopo essere andato in bagno, camminare, giocare con gli animali domestici;
3. Lavare accuratamente frutta e verdura. Non importa dove sono cresciuti. Anche se li hai portati nel tuo giardino, hai ancora bisogno di lavarli sotto l'acqua corrente!
4. Se un membro della famiglia ha segni di un'infezione intestinale, cerca di isolare il bambino il più possibile dalla comunicazione con lui e usando oggetti domestici comuni (asciugamani, stoviglie e altro);
5. Seguire le regole di conservazione dei pasti pronti. È importante proteggerli non solo da temperature elevate, ma anche da tali vettori di insetti come mosche ordinarie;
6. Sottoporre i cibi crudi a un adeguato trattamento termico;
7. Controllare attentamente la data di scadenza di prodotti come latte e latticini, carne, uova, prodotti in scatola (compresi alimenti per l'infanzia da barattoli);
8. Fai attenzione in estate quando fai il bagno in acque libere. Possono essere infettati da agenti patogeni di varie infezioni intestinali. Prova a prendere le procedure dell'acqua nei luoghi controllati;
9. Nella stagione calda, cerca di limitare il cibo nei luoghi pubblici e l'acquisto di cibo dalle tue mani;
10. Non sovralimentare nell'estate dei bambini. Il cibo potrebbe non avere il tempo di digerire, indugiare nello stomaco e portare all'avvelenamento.

Tieni sempre in ordine il kit di pronto soccorso. Lascia che contenga i prodotti di pronto soccorso: assorbenti, agenti di reidratazione e farmaci antipiretici in accordo con l'età del bambino.

Essere sani e in tempo a cercare assistenza medica qualificata!

http://www.kroha.net/zdorovye_rebenka/infekcii/kischechnie_infekcii_u_detej/

Pubblicazioni Di Pancreatite