Cosa fanno gli adulti con l'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale

La mesadenite è una malattia acuta o cronica dei nodi del sistema linfatico, che si trovano nel mesentere dell'intestino tenue. Fin dai primi giorni del suo sviluppo, la malattia è caratterizzata da intense dinamiche di manifestazione con gravi dolori da taglio di varia localizzazione, febbre, aggiunta di dispnea e grave nausea. Nonostante il fatto che l'ingrossamento dei linfonodi sia concentrato in un solo punto e assomigli alla forma della lesione, la sindrome del dolore è molto sfocata e la persona sente un dolore esteso all'interno dell'intera cavità addominale. Per confermare il sospetto di mesadenite, viene effettuato un esame completo dell'intero organismo e direttamente del tratto gastrointestinale. Ciò rende possibile non solo fissare il processo infiammatorio nei tessuti dei linfonodi, ma allo stesso tempo viene stabilita la causa che ha provocato l'insorgenza della malattia.

I sintomi della mesadenite negli adulti

Con la sua manifestazione, i sintomi della malattia sono divisi in acuti e cronici. Quest'ultima forma della malattia è estremamente rara e il suo aspetto è associato al processo di trattamento inizialmente erroneamente organizzato o alla sua mancanza in linea di principio.

Dai primi giorni di infiammazione linfonodale, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • la temperatura corporea aumenta, gli indicatori raggiungono 37-39 gradi Celsius e dipendono in gran parte dall'attività delle cellule del sistema immunitario di un adulto;
  • spasmi acuti e crampi si verificano nella regione ombelicale, aggravata durante il periodo di attività fisica, sollevamento pesi, tosse, un forte aumento nel corpo;
  • ci sono segni di febbre con sudorazione profusa, quando in generale c'è una normale temperatura dell'aria nella stanza e non ci sono prerequisiti per la sudorazione;
  • il battito cardiaco diventa anormalmente frequente e raggiunge 120 battiti al minuto (il paziente non si muove e si trova in posizione supina);
  • disturbi dispeptici, manifestati come nausea, voglia di vomitare, secchezza delle fauci, pesantezza allo stomaco e diarrea.

Molto raramente, la patologia si manifesta con sintomi quali tosse, naso che cola, piaghe da herpes sulla superficie delle labbra, infiammazione della mucosa della gola. Nella maggior parte dei casi, si tratta di una reazione del corpo associata a un forte indebolimento della funzione protettiva del sistema immunitario in relazione al danno ai linfonodi mesenterici. La forma cronica di mesadenite ha sintomi simili, ma solo con un quadro clinico meno vivido del corso.

Cause di infiammazione

I principali fattori del processo infiammatorio nei tessuti dei linfonodi mesenterici associati all'infezione con microrganismi infettivi. È una microflora batterica, virale o fungina. Sulla base di questo, i medici identificano le seguenti cause più comuni di mesadenite nei pazienti del gruppo di età adulta:

  • un sistema immunitario gravemente indebolito, le cui cellule non sono in grado di offrire una resistenza completa contro gli agenti biologici che entrano nel flusso sanguigno e nel sistema linfatico;
  • predisposizione genetica alle malattie dei tessuti linfoidi (viene diagnosticata soprattutto nelle persone che hanno parenti stretti affetti da una malattia simile con una forma cronica del corso);
  • la presenza nel corpo di un focus permanente di infiammazione pigra della natura infettiva di origine (in questi casi, la microflora patogena entra nel tessuto linfonodale insieme al sangue o al fluido linfatico);
  • lume troppo sottile della parete intestinale, che contribuisce alla penetrazione dei batteri nei linfonodi mesenterici.

Soprattutto spesso la mesadenite viene diagnosticata in pazienti che hanno già patologie gastrointestinali concomitanti come epatite virale del fegato, ulcera peptica con segni di infezione, ascessi purulenti ed erosione nei tessuti dell'intestino.

Diagnostica e analisi

Quando un paziente viene ricoverato con i reclami relativi al dolore acuto nell'addome e un aumento della temperatura corporea, non è sempre possibile per un medico inesperto esaminare il paziente nel modo più rapido e preciso possibile per determinare che la persona abbia uno stadio iniziale di mesadenite. Soprattutto se, oltre a questo, il paziente ha una diarrea fluida, la cui presenza causa in primo luogo il sospetto di un'infezione intestinale.

Affinché la diagnosi sia effettuata correttamente, la persona malata deve essere esaminata con i seguenti tipi:

  • esame da parte di un chirurgo che esegue la palpazione della superficie addominale (con mesadenite nell'ombelico, vengono rilevate fasce grumose, premendo su quale causa uno spasmo ancora più forte nel paziente);
  • Diagnostica ecografica degli organi addominali, al fine di determinare in una sessione se i linfonodi nella regione del mesentere sono in uno stato infiammato, oppure la causa del disturbo è una patologia completamente diversa;
  • Risonanza magnetica del peritoneo (un metodo di indagine costoso ma più accurato, che consente di determinare rapidamente quali linfonodi aumentavano di volume e non influenzavano il processo di infiammazione del tessuto e degli organi situati in un circolo);
  • sangue venoso per evidenziare la possibile presenza di forme gravi di infezioni e altre cause patologiche che colpiscono la lesione dei linfonodi mesenterici;
  • sangue da un dito per la sua analisi clinica;
  • urina del mattino a stomaco vuoto, mostrando il livello di ESR, proteine ​​e linfociti, la cui maggiore concentrazione indica la gravità del processo infiammatorio.

Se necessario, al paziente viene inoltre prescritta la gastroscopia per eliminare il sospetto di ulcera peptica di eziologia infettiva, così come l'endoscopia dell'intestino tenue.

Trattamento dell'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale negli adulti

Il sistema linfatico di una persona adulta svolge un gran numero di funzioni, una delle quali è quella di pulire il corpo della microflora patogena, presentata sotto forma di infezioni batteriche, virali, fungine, tossine, forme di vita parassitarie, nonché cellule che sono radicali liberi e un substrato per tumori del cancro. Pertanto, in caso di infiammazione dei suoi linfonodi addominali e dello sviluppo di mesadenite, nel trattamento della malattia vengono utilizzate diverse direzioni. Consideriamo più in dettaglio ciascuno dei metodi.

dieta

Questo metodo di trattamento della malattia comporta la formazione della dieta di una persona malata dai seguenti prodotti:

  • kefir, ryazhenka, panna acida, yogurt, yogurt;
  • porridge di cereali, condito con una piccola quantità di burro;
  • insalate di verdure leggere condite con erbe e olio vegetale;
  • composta di rosa canina, frutta secca, bacche dolci;
  • carne di pollo bollita;
  • frutta fresca o al forno;
  • bacca o budino al latte;
  • zuppa di verdure con aggiunta di cereali;
  • brodo di pollo

I cibi fritti, affumicati, grassi e piccanti sono completamente rimossi dal menu. Mangiare dovrebbe essere frazionario, in modo da non sovraccaricare gli organi del tratto gastrointestinale. Dovrebbe essere mangiato 5-6 volte al giorno, ma in piccole porzioni.

medicazione

Il trattamento con i farmaci si basa sul quadro clinico trovato in un particolare paziente. In caso di mesadenite, i più efficaci sono i farmaci delle seguenti categorie:

  • antibiotici ad ampio spettro che sono efficaci contro un particolare ceppo di infezione;
  • farmaci antivirali, se la causa della malattia è una lesione dei linfonodi da parte del virus;
  • complessi vitaminici e minerali per rafforzare il sistema immunitario;
  • antispastici, per alleviare il dolore acuto.

I preparati di questi gruppi farmacologici possono essere somministrati al paziente, sia sotto forma di iniezioni intramuscolari, sia sotto forma di compresse. In assenza di un effetto terapeutico positivo dalla terapia farmacologica con un ulteriore peggioramento del quadro clinico dello sviluppo della mesadenite e della formazione di ascessi purulenti, il chirurgo decide di rimuovere i tessuti interessati.

Rimedi popolari

La medicina alternativa offre le sue ricette per sbarazzarsi di mesadenite. Per fare questo, è necessario preparare il seguente farmaco anti-infiammatorio a base di erbe curative:

  1. Prendi 5 grammi (1 cucchiaino) di piante essiccate come la camomilla, l'erba di San Giovanni, la farfara, la piantaggine, il timo e versale in un recipiente metallico.
  2. La raccolta di erbe risultante si mescola accuratamente fino ad ottenere una miscela omogenea.
  3. Versare 1 litro di acqua corrente e metterlo sul fuoco.
  4. Portare a ebollizione, ridurre il gas e far bollire a fuoco basso per i successivi 15 minuti.
  5. Spegni la stufa e lascia raffreddare il brodo.

Dopo che la cura anti-infiammatoria naturale per la mesadenite si è raffreddata, dovrebbe essere filtrata attraverso un setaccio o una garza dalle particelle della pianta. Un decotto viene preso 5 volte al giorno, 150 grammi a stomaco vuoto. La durata della terapia è di 10-15 giorni.

Complicazioni e conseguenze in assenza di un trattamento adeguato

La mesadenite, che è passata nella fase della complicazione, è una pericolosa patologia del sistema linfatico, che minaccia la vita del paziente con le seguenti conseguenze negative:

  • il passaggio dalla malattia alla forma cronica del corso;
  • una diminuzione catastrofica della funzione protettiva del sistema immunitario;
  • il verificarsi di un ascesso dei linfonodi, che richiede la rimozione chirurgica;
  • rottura di una capsula di ascesso con contenuti purulenti che fluiscono nella cavità addominale;
  • lo sviluppo di peritonite acuta, che si esprime in infiammazione dell'intestino e altri organi situati in prossimità di linfonodi ingrossati;
  • ingresso di microrganismi infettivi che hanno causato la mesadenite nel flusso sanguigno e l'insorgenza di sepsi.

L'ultima complicazione nella maggior parte dei casi porta alla comparsa della morte. Le conseguenze negative della malattia possono essere prevenute con l'aiuto di terapia farmacologica tempestiva, intervento chirurgico, o l'attuazione di misure preventive volte a prevenire lo sviluppo di mesadenite.

http://doctorzkt.com/dopolneniya/mezadenit-u-vzroslyih-simptomyi.html

Infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale negli adulti - cause e trattamento

Nel corso dell'intestino, vicino allo stomaco, all'aorta e ai suoi rami, la milza e il fegato sono linfonodi: parietale e viscerale. La linfoadenopatia è chiamata linfoadenopatia. Se l'area del mesentere è infiammata (cavità addominale), allora una mesadenite viene diagnosticata in un adulto.

Come si sviluppa la linfoadenopatia addominale

Il mesentere nel corpo umano è responsabile del sostegno dell'intestino tenue e del suo attaccamento alla parete posteriore dell'intestino. La linfoadenopatia dei linfonodi localizzati in quest'area è detta anche mesenterale. Il meccanismo di sviluppo della patologia negli adulti:

  1. In varie malattie, i microrganismi patogeni entrano nei linfonodi.
  2. I nodi stanno aumentando di dimensioni.
  3. Con la progressione della patologia negli adulti c'è l'infiammazione, i linfonodi diventano dolorosi, la pelle su di loro diventa rossa, c'è iperemia.

Nella maggior parte dei casi, la linfoadenite della cavità addominale è una complicazione di altre malattie. I seguenti agenti possono causare infiammazione:

  • Batteri. Negli adulti, causano l'infiammazione batterica dei linfonodi. La mesadenite in questo caso provoca streptococchi, stafilococchi, E. coli, micobatteri.
  • I virus. La natura virale della linfadenite può causare adenovirus, virus di Epstein-Barr, enterovirus.
  • Funghi. Linfadenite fungina provocata.
  • Parassiti. L'infiammazione può derivare dall'invasione elmintica.

La linfoadenite causa danni a entrambi i linfonodi nella cavità addominale e all'intero gruppo. A seconda del tipo di agente infettivo che ha causato l'infiammazione, la mesadenite è:

  • Specifico. Si sviluppa quando esposto ai bastoncini di Koch del corpo (Mycobacterium tuberculosis) o Yersinia.
  • Non specifica. Associato con la sconfitta del corpo da virus o batteri che sono migrati da altri focolai di infezione. Questa mesadenite è divisa in purulenta e semplice.

Cause dell'infiammazione dei linfonodi negli adulti

Separatamente, vale la pena notare i fattori che provocano la mesadenite:

  • appendicite;
  • tubercolosi dei polmoni, dei bronchi, delle ossa o delle articolazioni;
  • frequenti intossicazioni alimentari e ARVI;
  • immunità ridotta;
  • predisposizione genetica;
  • la presenza nel corpo di infiammazione a bassa intensità (congiuntivite, tonsillite, cistite, salmonellosi);
  • epatite virale epatica;
  • ulcera peptica;
  • ascessi purulenti ed erosione nei tessuti dell'intestino.

Sintomi di patologia

Il quadro clinico della malattia dipende dalla natura del processo patologico. Nella forma acuta, l'infiammazione dei linfonodi si sviluppa improvvisamente, ha sintomi pronunciati. La variante cronica si distingue per un quadro clinico più cancellato per lungo tempo. I principali sintomi della mesadenite

http://sovets.net/20702-vospalenie-limfouzlov-v-bryushnoj-polosti-u-vzroslyh.html

Perché c'è un aumento dei linfonodi nella cavità addominale

La linfoadenopatia, o un aumento dei linfonodi retroperitoneali, è una condizione che indica lo sviluppo di infiammazione o un altro processo patologico. Il ridimensionamento avviene sotto l'azione di agenti patogeni, il cui spettro è esteso e ciascuno di essi causa diverse malattie. Il meccanismo per aumentare le dimensioni inizia quando il nodo produce più linfociti sotto l'azione dell'organismo patogeno. Entrambi i collegamenti uno e più del sistema linfatico possono essere coinvolti nel processo.

Le cause dello stato

La linfoadenopatia retroperitoneale non è una malattia a tutti gli effetti, ma una diagnosi provvisoria, che viene effettuata prima che venga rilevata l'effettiva malattia. Le ragioni principali per l'aumento dei linfonodi nella cavità addominale sono associate ai seguenti fattori:

  • ereditarietà - malattia linfatica in parenti stretti;
  • un focus permanente di un lento processo infettivo: i batteri penetrano nei linfonodi attraverso il sangue o la linfa;
  • lume sottile dell'intestino - in questo caso, i microbi patogeni passano attraverso il mesentere.

Questi fattori sono provocati dalla riproduzione attiva di virus che colpiscono gli organi respiratori, il tratto gastrointestinale, il sistema urinario. Anche la congiuntivite, un rappresentante luminoso e diffuso dell'infezione virale, può provocare un aumento dei linfonodi nella cavità addominale.

Le infezioni batteriche acute sono un altro gruppo di ragioni per cui i nodi crescono. Questi possono essere malattie infettive come la tubercolosi, la sifilide e anche la salmonellosi. Streptococchi, E. coli, gonococchi causano anche un cambiamento nella dimensione degli organi.

Le tossine e le sostanze che causano l'intossicazione del corpo (fumo, parti di composti chimici) non sono meno pericolose e provocano linfoadenopatia.

I nodi possono essere infiammati sullo sfondo del più semplice avvelenamento o malattia respiratoria. In alcuni casi, la condizione scompare dopo il trattamento della patologia sottostante. In altri, si rivela essere un'infiammazione pigra che richiede una diagnosi e una terapia più completa.

Prevalenza e gruppi a rischio

Suscettibile all'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale di una persona con un sistema immunitario indebolito, infiammazione del tratto gastrointestinale. Nell'infanzia, il sintomo è più comune che negli adulti, che è associato a insufficiente formazione del sistema immunitario.

I processi tumorali maligni con metastasi sono uno dei fattori per aumentare gli organi linfatici. Questo accade a causa della diffusione di metastasi dalla cavità addominale.

Le persone che soffrono del virus Epstein-Barr sono potenzialmente soggette ad un aumento dei nodi. Ciò è dovuto all'infezione con la mononucleosi infettiva. L'agente eziologico si trova anche nel rilevamento del cancro del rinofaringe e del linfoma di Bernitt.

Tali malattie come l'HIV e l'epatite possono provocare un cambiamento nella dimensione dei nodi. Dopo l'infezione con Giardia e alcuni tipi di vermi, si sviluppa anche questa patologia.

Sintomi di cambiamenti del linfonodo

L'aumento delle dimensioni delle parti del sistema linfatico si verifica rapidamente ed è accompagnato da segni pronunciati:

  • un dolore acuto nella parte superiore dell'addome o nell'ombelico, l'incapacità di indicare con precisione la localizzazione del sintomo;
  • il dolore può essere debole, aggravato dalla tosse o dal cambiamento della posizione del corpo, non scompare da solo per molto tempo;
  • dolore persistente con infiammazione aumentata;
  • nausea, vomito non più di 1-2 volte, rara diarrea, secchezza delle fauci;
  • deterioramento generale della salute, aumento della frequenza cardiaca e aumento della temperatura fino a 39 gradi.

La linfoadenopatia può diventare cronica, quindi la maggior parte dei sintomi diventerà meno pronunciata. Il dolore apparirà principalmente durante lo sforzo fisico attivo e il movimento.

Metodi per diagnosticare la patologia

I linfonodi ingrossati sono spesso confusi con lo sviluppo di appendicite, poiché nella fase acuta è accompagnata da sintomi vividi - dolore, vomito e febbre. Quando compaiono i primi segni di questo stato di salute, il paziente deve chiamare un'ambulanza, poiché assumere farmaci può rendere difficile la diagnosi.

Il medico durante l'esame sente necessariamente lo stomaco del paziente: a destra, a sinistra, sotto e intorno all'ombelico. L'anamnesi viene raccolta, chiarendo gli eventi precedenti e i sintomi aggiuntivi, inclusa la presenza di infezioni e avvelenamento. Assegnare test di laboratorio che aiuteranno a determinare l'agente causale e fare una diagnosi - per chiarire la malattia che ha causato un aumento dei nodi:

  • analisi delle urine per determinare lo stato del sistema urogenitale;
  • analisi delle feci - chiarire l'assenza di parassiti e sanguinamento interno;
  • fare una manta test per escludere la tubercolosi;
  • studiare il test del sangue generale e biochimico per determinare i patogeni virali.

Le analisi aiutano ad eliminare la maggior parte delle malattie che possono causare la crescita dei linfonodi.

Assegna esame strumentale - ultrasuoni. Aiuta a determinare la condizione dei nodi e degli organi interni. Inoltre, vengono utilizzati i raggi X e la tomografia: questa apparecchiatura aiuta a determinare se il paziente ha condizioni gravi come tumori, danni intestinali.

Dopo numerosi esami, può essere prescritta una puntura di nodi infiammati, che fornisce un'indicazione accurata della presenza di processi tumorali e fonti di infiammazione.

Senza un esame completo, che include analisi di laboratorio e strumentali, è impossibile stabilire con precisione la diagnosi. Solo dopo aver ricevuto dati medici il medico determina la malattia causando un aumento dei nodi. Trattare solo bisogno di una malattia, non un sintomo.

Metodi di trattamento per linfoadenopatia

Usano farmaci che sopprimono e distruggono la fonte dell'infiammazione: virus e batteri. Per fare questo, prescrivi compresse antivirali o iniezioni, antibiotici e farmaci anti-infiammatori.

Gli immunomodulatori sono usati in condizioni severe in pazienti immunocompromessi. Altre persone possono prescrivere complessi multivitaminici.

Queste linee guida si applicano a tutte le malattie virali e infettive. Tuttavia, non esistono farmaci appositamente studiati per il trattamento di batteri che aumentano i linfonodi.

Per alleviare i sintomi della malattia - dolore acuto - prescrivere antispastici o analgesici. Se lo stato ha provocato intossicazione, devono usare metodi di pulizia del corpo dalle sostanze nocive.

Le procedure di fisioterapia possono essere mirate ad alleviare la sindrome del dolore, l'eliminazione generale dei processi infiammatori. Il medico dovrebbe selezionarli, perché la terapia fisica non è per tutti.

Dieta in violazione

La nutrizione razionale riduce il carico sul tratto gastrointestinale, riduce la pressione nella cavità addominale. I batteri non ricevono più il cibo necessario per la riproduzione. La dieta dovrebbe essere leggera, contenente abbastanza proteine, fibre e una gamma completa di vitamine.

Mangiano 5-6 volte al giorno in piccole porzioni, escludono cibi grassi e raffinati. La base della dieta: latticini naturali, porridge di cereali, insalate di verdure con olio vegetale non raffinato e proteine ​​magre (pollo, tacchino). I dolci nocivi possono essere sostituiti da frutti di bosco e frutta secca.

Linfonodi ingrossati - un segno di infiammazione lenta o intensa nel corpo. Di solito è causato da batteri, infezioni e agenti patogeni di vario tipo. Per rimuovere i sintomi spiacevoli, è necessario sottoporsi a una diagnosi e scoprire quale tipo di malattia ha provocato.

Ivanova Svetlana

Terapeuta di seconda categoria, transfusiologo, esperienza di 29 anni

Diagnosi e trattamento dei problemi con il sistema muscolo-scheletrico (parte inferiore della gamba) e l'addome.

  • dolore addominale e disagio;
  • lividi e ferite alla gamba;
  • tosse, dolore al petto;
  • ARI, ARVI;
  • intossicazione alimentare;
  • raffreddori;
  • naso che cola;
  • malessere generale;
  • mal di testa;
  • articolazioni doloranti;
  • temperatura elevata
  • Diploma in "Medicina generale" (terapeutica e profilattica) ", Chuvash State University. IN Ulyanova, Faculty of Medicine (1990)
  • Stage nella specialità "Selected issues of therapy", Kazan State Medical Academy (1996)

Corsi di aggiornamento

  • "Domande di nefrologia per terapeuti", Istituto statale per la formazione avanzata dei medici intitolato a V.I. Lenin (1995)
  • "Terapia", Kazan State Medical Academy (2001)
  • "Transfusiology", Russian Medical Academy of Postgraduate Education, Ministry of Health della Federazione Russa (2003)
  • "Terapia e pneumologia", Accademia medica di specializzazione di San Pietroburgo, Agenzia federale per la salute e lo sviluppo sociale (2006)
  • "Transfusiology", San Pietroburgo Medical Academy of Postgraduate Education dell'Agenzia Federale per la Salute e lo Sviluppo Sociale (2007)
  • "Transfusiology", Istituto di studi medici avanzati del Ministero della salute e dello sviluppo sociale di Chuvashia (2012)
  • "Terapia", Istituto di specializzazione medica post-laurea del Ministero della salute e dello sviluppo sociale di Chuvashia (2013)
  • "Therapy", People's Friendship University of Russia (2017)

Sede di lavoro: clinica MedtsentrServis Kurskaya

http://nogostop.ru/zhivot/priciny-uvelicenia-limfouzlov-v-brusnoj-polosti.html

I sintomi di infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale e il suo trattamento

All'interno della cavità addominale sono i linfonodi viscerali e parietali. Si trovano vicino allo stomaco, al fegato, alla milza, all'aorta e ai suoi rami, lungo l'intestino. L'infiammazione del linfonodo nella cavità addominale non è palpabile, se non vi è suppurazione, confermata dall'esame strumentale, test di laboratorio. Quando la diagnosi richiede anche attenzione al lavoro del sistema immunitario.

Infiammazione del linfonodo nel mesentere

In totale nella cavità addominale si trovano circa 500 pezzi di ghiandole filtranti. L'infiammazione dei linfonodi nel mesentere (piega interna dell'addome inferiore) è chiamata mesadenite o linfoadenite mesenterica. La funzione del mesentere è di sostenere l'intestino tenue, attaccato alla parete posteriore della cavità addominale.

I sintomi della fase acuta aumentano entro 1-5 giorni a seconda dell'immunità umana. Nei bambini piccoli, si sviluppa in poche ore.

Complicazioni dell'infiammazione dei nodi nello stomaco: adesione o ostruzione intestinale, peritonite, ascesso (morte del tessuto dovuta a suppurazione) nella cavità addominale. Un decorso così grave della malattia può concludersi con la morte del paziente, se è prematura fornire assistenza medica.

Classificazione della linfoadenite nella cavità addominale:

  • semplice;
  • acuto (purulento);
  • psevdotuberkulozny;
  • tubercolotico.

La malattia viene rapidamente trasformata da una semplice forma in una fase purulenta, quindi non è consigliabile ritardare l'esame del bambino o dell'adulto. A rischio sono bambini da 6 a 14 anni. I sintomi assomigliano all'infiammazione dell'appendice. Una caratteristica distintiva della linfoadenite da appendicite: dolore addominale parossistico con spasmi simultanei a livello intestinale.

I sintomi della mesadenite acuta:

  • il dolore è angosciante, acuto;
  • la temperatura corporea può salire bruscamente a 38-40 C;
  • nausea e / o vomito singolo;
  • violazione della sedia (diarrea, stitichezza);
  • linfonodo con suppurazione può essere sentito alla palpazione;
  • con la pressione aumenta l'intossicazione.

La forma cronica della malattia ha gli stessi sintomi, solo che sono lievi: non c'è febbre, vomito, diarrea, dolore acuto. Il disagio gastrointestinale può durare per mesi. Alla palpazione, il dolore è localizzato nell'ombelico o viene dato nell'addome inferiore. A volte c'è un battito cardiaco al di sopra della norma.

I sintomi della mesadenite dovuta alla tubercolosi assomigliano alla forma cronica della linfoadenite, si aggiunge solo la perdita di peso, la tosse e la debolezza. La temperatura corporea costante rimane nell'intervallo 37-37,3 C.

Cause di infiammazione dei linfonodi nel peritoneo

Nelle ghiandole sotto l'addome, virus e patogeni possono entrare nel sangue, linfa (percorso ematogeno e linfogeno), dal lume del tratto (danno da vermi o altri fattori).

Cause comuni di infiammazione dei linfonodi intestinali nei bambini: infezione virale, batterica, fungina o parassitaria. Questi sono l'influenza, infezioni virali respiratorie acute, malattie enterali, mononucleosi, polmonite (se il patogeno è stafilococco o streptococco), invasioni elmintiche, tubercolosi e malattie simili.

Avendo stabilito la fonte della malattia, l'infiammazione dei linfonodi viene eliminata con un farmaco e la patologia principale viene eliminata. Se inizia il processo purulento nel peritoneo, è necessaria un'operazione urgente.

Negli adulti, le principali cause di infiammazione o ingrossamento dei linfonodi nel peritoneo sono tumori maligni, metastasi nel tratto gastrointestinale e tubercolosi.

Visita medica

Se compaiono sintomi di appendicite o di avvelenamento (dolore addominale, febbre, nausea), chiamare immediatamente un'ambulanza. L'automedicazione senza la conoscenza del medico rende difficile diagnosticare la malattia. Ad esempio, analgesici e antispastici non consentono di determinare l'esatta localizzazione del dolore e il paracetamolo come agente antipiretico può causare una complicazione se i sintomi sono correlati a una malattia gastrica.

Durante la diagnosi, il medico distingue immediatamente la mesadenite dall'appendicite, principalmente palpando sotto, a sinistra, a destra dell'addome, attorno all'ombelico. Chiede anche se ci sono stati in precedenza altri sintomi di malattie infettive, avvelenamento.

Test di laboratorio necessari per l'infiammazione dei linfonodi nel peritoneo:

  • sangue: generale, studio biochimico, per la presenza di epatite virale;
  • eliminazione della tubercolosi: test intracutaneo, test di Mantoux;
  • analisi generale delle urine: verificare le condizioni del sistema genito-urinario;
  • feci: conduci copogramma, controlla anche se c'è un sanguinamento interno.

Il risultato degli esami iniziali sarà l'esclusione dalle diagnosi di lavoro di appendicite, epatite, infiammazione dell'intestino, del rene, dell'uretere e della vescica. La violazione dell'integrità del sistema circolatorio nell'addome, un'ulcera aperta.

Durante l'esame strumentale e gli ultrasuoni determinano la dimensione dei linfonodi nella cavità addominale, lo stato degli organi interni, il pancreas, la cistifellea, la densità dei nodi. Le apparecchiature ad ultrasuoni e gli esami di laboratorio non forniscono un quadro completo del flusso di linfadenite. I raggi X sono presi per escludere la peritonite e la presenza di tumori maligni, metastasi nella cavità addominale, difetti intestinali sono controllati usando la tomografia (computer, risonanza magnetica), laparoscopia.

Trattamento dell'infiammazione dei nodi nella cavità addominale

Ci sono casi in cui un aumento dello stomaco dei linfonodi del sistema linfatico non richiede un intervento: essi ritornano in modo indipendente alle loro dimensioni dopo un'infezione virale, fungina o batterica. Cioè, dopo, per esempio, l'influenza, gli organi che filtrano la barriera della persona e l'immunità vengono gradualmente rimossi dalle tossine dei tessuti, i prodotti di decadimento, che si sono formati nel corso della malattia e non sono infiammati.

I principi e l'uso dei farmaci per la terapia conservativa (senza chirurgia) per l'infiammazione dei nodi sono gli stessi di altre linfadeniti locali: antibatterici, farmaci anti-infiammatori e trattamento (eliminazione) della causa sottostante della malattia. Simultaneamente nominato rafforza il sistema immunitario, antidolorifici e compresse antispasmodiche, gocce, iniezioni. Il complesso vitaminico viene selezionato in base all'età e al sesso del paziente.

I bambini alleviano i sintomi acuti dell'infiammazione dei nodi No-spaa, Tempalgin, Papaverin, Analgin, Drotaverin, Ketorolac. Avvelenamento del corpo mediante prodotti di decomposizione (intossicazione) viene rimosso mediante soluzioni per infusione di polivinilpirrolidone (Neocompensan, Hemodez-H, altri).

Dalla fisioterapia più rapidamente ripristinare la salute dei giovani pazienti UFD - irradiazione ultravioletta. Le compresse sono utili: applicare il fango terapeutico, unguento Vishnevsky. L'automedicazione non vale la pena. Non mettere bottiglie di acqua calda sul ventre, strofinarle con agenti riscaldanti.

Mangiare cibi che stimolino la digestione dovrebbe essere evitato: aspro, condito con spezie e simili. Può irritare le pareti interne dell'intestino, richiamando i sintomi della colite e di altre patologie. La nutrizione dietetica per l'infiammazione dei nodi nel peritoneo viene utilizzata secondo la tabella numero 5. Escludere carne e pesce grassi, prodotti semilavorati, piatti fritti, salati, speziati, prodotti affumicati, lardo dalla dieta. Non puoi mangiare troppo, così come mangiare pane fresco, aglio, rafano, mostarda.

conclusione

Un linfonodo ingrandito nel peritoneo è difficile da rilevare nelle sue fasi iniziali. Questo può essere notato per caso durante un esame ecografico degli organi dello stomaco, degli intestini. Nella maggior parte dei casi, i pazienti ottengono attacchi acuti di mesadenite o infiammazione di altri linfonodi nella cavità addominale, quando esiste già il rischio di un processo purulento. I medici raccomandano vivamente agli adulti di non trascurare i segni della malattia in loro stessi o in un bambino, ma di andare in una struttura sanitaria per l'esame. Una diagnosi tempestiva può salvare la salute e salvare la vita del paziente.

http://provospalenie.ru/limfouzlov/bryushnoj-polosti.html

Linfonodi addominali: posizione, cause di ingrossamento e infiammazione

I linfonodi addominali sono un grande gruppo di linfonodi che forniscono il flusso linfatico agli organi di questa zona. Per diversi motivi, questi nodi possono crescere e diventare infiammati. A causa della posizione profonda dei linfonodi nella cavità addominale non sono palpabili, quindi il processo patologico può essere sospettato da sintomi indiretti. È importante conoscere le caratteristiche della localizzazione e della funzione dei linfonodi nell'addome per prestare attenzione ai segnali di allarme del corpo e consultare il proprio medico.

Caratteristiche dei linfonodi addominali

La caratteristica principale dei linfonodi addominali è la loro posizione. I linfonodi mesenterici si trovano nel peritoneo, quindi non possono essere palpati. Forniscono il drenaggio linfatico dagli organi addominali, proteggendo contro le infezioni, eliminando le tossine e garantendo il normale funzionamento del sistema immunitario.

Avendo capito quali sono i linfonodi mesenterici, dovresti dare un'occhiata più da vicino alla loro posizione e funzione. Patologie di questo gruppo di linfonodi sono complicazioni pericolose. Inoltre, questo gruppo di linfonodi reagisce bruscamente all'oncopatologia degli organi interni, quindi è importante essere in grado di identificare tempestivamente i sintomi pericolosi, ma non eliminare il disagio, aspettandosi che vada via senza trattamento.

Posizione e funzione

I sintomi della fase acuta aumentano entro 1-5 giorni a seconda dell'immunità umana, nei bambini piccoli si sviluppa in poche ore.

La posizione dei linfonodi nell'addome è abbastanza confusa, poiché sono un grande conglomerato degli organi linfatici situati nel peritoneo, nel basso ventre, vicino a tutti gli organi della cavità addominale e lungo l'aorta.

I principali gruppi di linfonodi addominali:

  • linfonodi mesenterici;
  • linfonodi paraaortici;
  • linfonodi paracavali;
  • nodi parapancreatici.

Tutti questi linfonodi sono combinati in un grande gruppo - linfonodi retroperitoneali. I linfonodi mesenterici forniscono il linfodrenaggio dalla parete posteriore dell'addome e dell'intestino. L'aumento dei linfonodi mesenterici negli adulti e nei bambini è un sintomo allarmante che può apparire sullo sfondo di varie patologie.

I linfonodi paraaortali della regione intra-addominale si trovano lungo l'aorta.

I linfonodi paracavali si trovano vicino alla vena cava inferiore.

Parapancreatic sono tutti i linfonodi situati vicino al pancreas, al fegato e alla cistifellea.

Le funzioni di questo gruppo di linfonodi sono la filtrazione del fluido extracellulare (linfa), la rimozione di tossine e agenti infettivi. I linfonodi fungono da filtro, assicurando il normale funzionamento degli organi addominali e dell'intero organismo. Sono una componente importante del sistema immunitario umano, pertanto reagiscono in modo acuto a episodi di ridotta immunità.

Dimensione normale

I linfonodi nell'addome nelle donne, negli uomini e nei bambini sono uguali, ma il loro numero esatto è sconosciuto. In generale, il numero di linfonodi è una caratteristica fisiologica individuale, le norme esatte non sono state stabilite. Ad esempio, il numero di linfonodi celiaci varia da 9 a 15.

La dimensione dei linfonodi è un'altra caratteristica fisiologica. Pertanto, in media, i linfonodi mesenterici non superano i 10 mm di diametro.

Ogni linfonodo nella cavità addominale ha dimensioni individuali, la velocità dipende da dove si trova. Quindi, i nodi splenici sono piuttosto piccoli e raramente più grandi di 5 mm di diametro. I linfonodi paraaortici possono raggiungere 10 mm, ma il mesenterico il più spesso anche differisce in piccole dimensioni - circa 3-7 mm.

La dimensione normale dei linfonodi nei bambini è la stessa degli adulti. Vale la pena notare che nei bambini fino a 3-5 anni i linfonodi sono costantemente leggermente ingrossati, a causa delle peculiarità del sistema immunitario del bambino.

Sintomi allarmanti

L'infiammazione dei linfonodi della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale è più comune per i bambini fino a 12-13 anni, a causa della debolezza dell'immunità del corpo del bambino.

L'infiammazione e l'ingrossamento dei linfonodi nella cavità addominale è una patologia pericolosa che richiede un trattamento tempestivo. Molto spesso, l'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale viene diagnosticata nei bambini, ma negli adulti questa patologia può anche svilupparsi sullo sfondo di varie malattie.

Ci sono due malattie dei linfonodi - il loro aumento (linfoadenopatia) e l'infiammazione (linfoadenite). I sintomi specifici dipendono dalla natura dell'interruzione dei linfonodi. È necessario consultare un medico se compaiono i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura corporea;
  • mal di stomaco;
  • disturbi dispeptici (diarrea, stitichezza, flatulenza, nausea e vomito);
  • sudorazioni notturne;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco.

Diagnosticare accuratamente il tipo di violazione è possibile solo dopo l'esame. Poiché i linfonodi mesenterici non sono palpabili, possono essere visualizzati mediante ultrasuoni o risonanza magnetica.

Linfonodi addominali ingranditi

I linfonodi ingrossati nella cavità addominale non sono una malattia indipendente, le cause sono radicate nelle infezioni e nei processi infiammatori del tratto gastrointestinale.

Se i linfonodi mesenterici sono ingranditi, si osservano i seguenti sintomi:

  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • sudorazioni notturne;
  • aumento della temperatura corporea a 37,5 gradi;
  • debolezza generale e stanchezza;
  • fegato e milza ingrossati.

Un aumento delle dimensioni del fegato e della milza è associato ad un peggioramento del drenaggio linfatico nella regione addominale. Questo può manifestare una sensazione di pesantezza sotto le costole a destra. L'aumento dei linfonodi della cavità addominale non è accompagnato da un forte dolore, tuttavia, vi è flatulenza, disturbi digestivi, perdita di appetito. Uno dei sintomi specifici della linfoadenopatia è la sudorazione notturna, che può peggiorare la qualità del sonno. L'aumento della temperatura corporea nella linfoadenopatia è causato più probabilmente da una diminuzione generale dell'immunità in un adulto o un bambino rispetto a un aumento dei linfonodi nella cavità addominale.

I linfonodi retroperitoneali possono aumentare per i seguenti motivi:

  • esacerbazione di malattie croniche del tratto gastrointestinale;
  • la tubercolosi;
  • la sifilide;
  • HIV;
  • l'influenza;
  • infezioni intestinali;
  • Morbo di Crohn;
  • invasioni parassitarie.

Le ragioni per l'aumento dei linfonodi nella cavità addominale dipendono dalla localizzazione della linfoadenopatia. Pertanto, la ragione per l'aumento dei linfonodi mesenterici può nascondersi nella malattia intestinale, nell'influenza intestinale o nella malattia di Crohn. La disgregazione della milza porta ad un aumento dei linfonodi splenici e con colecistite e altre malattie della cistifellea si osserva un aumento dei linfonodi parapancreatici.

Inoltre, la malattia dei linfonodi nella cavità addominale può essere causata da infezioni sistemiche, come il virus Epstein-Barr, che causa la mononucleosi infettiva.

infiammazione

L'infiammazione è associata alla penetrazione dell'infezione nei linfonodi e alla manifestazione di un'intossicazione generale del corpo.

Avendo capito dove si trovano i linfonodi retroperitoneali, dovresti capire un'altra malattia comune - la linfoadenite. Questa patologia si manifesta con l'infiammazione dei linfonodi. Se i linfonodi sono infiammati nell'addome, parlano di mesadenite - linfoadenite dei linfonodi mesenterici. La patologia è più spesso diagnosticata nei bambini, gli adulti con mesadenite sono molto meno comuni.

  • aumento della temperatura corporea oltre 38 gradi;
  • sintomi di intossicazione generale;
  • fegato e milza ingrossati;
  • feci disturbate (stitichezza o diarrea);
  • mal di stomaco;
  • malessere generale.

La patologia è contagiosa. L'infiammazione è associata alla penetrazione dell'infezione nei linfonodi. Di solito, l'infezione entra nei linfonodi con linfa, sullo sfondo dell'infezione degli organi addominali. Agenti patogeni dell'infiammazione - stafilococchi, streptococchi, salmonella, micobatteri, ecc.

Sindrome del dolore

Il fatto che una persona abbia i linfonodi ingranditi dello stomaco può essere compreso dall'indisposizione generale e dall'aspetto del dolore. Dovresti sapere che il dolore è presente con un aumento dei linfonodi e la loro infiammazione. Nel primo caso, il dolore è dovuto al fatto che i linfonodi ingrossati comprimono le terminazioni nervose dei tessuti circostanti, che possono manifestarsi come dolore nella parte bassa della schiena. Con l'infiammazione dei linfonodi, il dolore è acuto, diffondendosi in tutta la cavità addominale. A causa della natura della sindrome del dolore, la mesadenite viene spesso confusa con un'appendicite acuta.

diagnostica

I linfonodi si trovano all'interno del peritoneo e il loro ingrandimento e infiammazione possono essere diagnosticati solo mediante ultrasuoni.

Sapendo dove si trovano i linfonodi mesenterici e retroperitoneali, dovresti ascoltare attentamente i segnali che il corpo dà. Se c'è disagio nello stomaco, la temperatura è aumentata e c'è dolore, dovresti consultare immediatamente un medico. I seguenti esami aiuteranno a diagnosticare le patologie dei linfonodi:

  • esami del sangue generali e biochimici;
  • analisi delle feci;
  • Ultrasuoni degli organi addominali.

Ulteriori esami dipendono dalla presunta causa della patologia. Ad esempio, se si sospetta la tubercolosi, che può causare un aumento di diversi gruppi di linfonodi, il paziente verrà inviato a condurre test alla tubercolina.

Principi di trattamento

Il trattamento dei linfonodi dipende dalla malattia di base. Un linfonodo ingrossato non viene trattato, poiché la dimensione degli organi linfatici ritorna normale dopo aver eliminato la causa della linfoadenopatia e migliorando l'immunità. Quando l'infiammazione dei linfonodi prescrive farmaci antibatterici. La scelta del farmaco viene effettuata dopo una serie di esami per identificare l'agente eziologico dell'infiammazione. Di norma, l'uso di antibiotici ad ampio spettro, ad esempio macrolidi, fluorochinoloni o farmaci a base di penicillina. Simultaneamente con la terapia antibatterica prescrivono agenti per rafforzare il sistema immunitario.

http://limfouzel.ru/limfouzly/limfouzly-bryushnoy-polosti/

Sintomi e trattamento dell'infiammazione dei linfonodi addominali negli adulti

L'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale negli adulti è un problema infettivo che si sviluppa in una forma diversa. Poiché ogni tipo di malattia richiede un trattamento specifico, parleremo di come diagnosticare la malattia e di come eliminarla.

Forme e tipi di processo infiammatorio

Mesadenite - infiammazione che colpisce il linfonodo mesenterico nella cavità addominale. Scorre in diverse forme:

  • acuta - caratterizzata da sintomi vividi, il paziente avverte dolore crampi;
  • cronica - accompagnata da un dolore prolungato.

A seconda del tipo di patogeno, l'infiammazione dei linfonodi addominali negli adulti è suddivisa in specifici e non specifici. La prima vista è divisa in:

  • tubercolosi (provoca lo stato di micobatterio tubercolare);
  • pseudotuberculosis;
  • yersiniosi (causa mycobacterium yersinia).

I micobatteri non sono causa specifica, che sono costantemente nel corpo umano e vengono attivati ​​con una diminuzione dell'immunità o come risultato di altri "shock". Succede forma semplice e purulenta.

A seconda della via di infezione, l'infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale è di due tipi:

  1. Enterale (i microrganismi patogeni penetrano da altre parti del tratto gastrointestinale).
  2. Linfogene (l'infezione avviene attraverso la linfa o il sangue dall'organo interessato).

A causa di ciò che appare

Poiché il fattore principale nell'infiammazione dei linfonodi nello stomaco è l'infezione, le cause della malattia possono essere:

  • enterovirus - provoca lo sviluppo di malattie gastrointestinali, diarrea, flatulenza, fastidio e dolore allo stomaco;
  • Il virus di Epstein-Barr porta al cancro e alle lesioni infettive, il rapido aumento delle neoplasie;
  • Yersinia - contribuisce allo sviluppo di patologie del tratto gastrointestinale e dei linfonodi localizzati "nelle vicinanze";
  • Staphylococcus e Streptococcus - sono in ogni organismo vivente, sono attivati ​​come risultato di ridotta immunità;
  • Mycobacterium tuberculosis - ha un effetto dannoso sugli organi respiratori e digestivi, nonché sui linfonodi vicini.

Sintomi di infiammazione dei linfonodi nella cavità addominale

A seconda della forma del processo infiammatorio, i sintomi possono essere i seguenti:

  • forte dolore al plesso solare, nausea e vomito, febbre e altri disturbi, simile ad un attacco di appendicite;
  • dolore addominale nel carattere smussato con crescente intensità in assenza di trattamento o durante suppurazione (il paziente non può identificare specificamente l'area addominale dove il dolore è più alto, l'intero stomaco fa male nel suo insieme);
  • la comparsa di disturbi digestivi, che è accompagnata da nausea, rifiuto di cibo, vomito, secchezza delle fauci, diarrea;
  • aumento della temperatura a 38 gradi e oltre;
  • sbalzi di pressione;
  • aumento della respirazione e della frequenza cardiaca.

Metodi diagnostici

Se il medico curante sospetta la presenza di un processo infiammatorio (sviluppo di mesadenite) in un paziente, è necessario condurre una gamma completa di misure diagnostiche. Ciò è dovuto al fatto che le ghiandole immunitarie possono essere il risultato di gravi patologie, a volte maligne.

Oltre a raccogliere l'anamnesi, al fine di diagnosticare con precisione l'infiammazione dei linfonodi della cavità addominale, il paziente deve superare i seguenti test:

  • analisi del sangue biochimico e clinico;
  • analisi delle masse fecali per la presenza di sangue nascosto e analisi generale (coprogramma);
  • analisi delle urine;
  • Reazione di Mantoux (per sospetta tubercolosi, anche il diaskintest è necessario);
  • emocoltura per sterilità, epatite;
  • Analisi PCR (reazione a catena della polimerasi consente di identificare il patogeno che ha avviato il processo infiammatorio nei linfonodi);
  • test diagnostico per la presenza di parassiti (ascaridi, pinworms, Giardia, ecc.);
  • Ultrasuoni del peritoneo;
  • Radiografia degli organi addominali;
  • EGDS (procedura per la valutazione dello stato interno dello stomaco, dell'esofago, dell'intestino con prelievo di biopsia);
  • colonscopia (diagnosi del colon dall'interno con campionamento tissutale);
  • tomografia computerizzata del peritoneo, risonanza magnetica.

Trattamento necessario

Poiché l'infiammazione dei linfonodi della cavità addominale nella sua forma avanzata è irta di gravi conseguenze, il trattamento è raccomandato in ospedale sotto la supervisione di personale medico qualificato.

I metodi di terapia sono:

  1. Ridurre lo stress fisico ed emotivo.
  2. Accettazione di antibiotici, antispastici e antidolorifici.
  3. Uso di farmaci anti-TB (con lo sviluppo della tubercolosi). La terapia di tali pazienti è effettuata in istituzioni mediche specializzate di un tipo chiuso.
  4. Condurre blocchi perirenali. La procedura viene utilizzata per alleviare il dolore e ridurre la sensibilità degli organi interni e dei linfonodi del peritoneo.
  5. Terapia di disintossicazione. Condotto dall'introduzione di soluzioni che eliminano i sintomi e le cause di intossicazione.
  6. Fisioterapia, massaggi, ginnastica.
  7. Alimentazione dietetica Nelle lesioni infiammatorie dei linfonodi del peritoneo, si raccomanda la tabella n. 5. Secondo questo sistema di nutrizione, i pazienti possono mangiare:
    • composta e tè debolmente fermentato;
    • pane di frumento;
    • ricotta a basso contenuto di grassi;
    • primi piatti su brodo vegetale leggero;
    • carne magra (carne di manzo, carne bianca di pollame);
    • cereali friabili;
    • frutta (mele mature, banane, ma non più di 1 articolo al giorno, prugne);
    • Legumi, verdure e lattuga.

La tabella numero 5 non consente l'uso di:

  • cottura fresca;
  • lardo e altre carni grasse e pesce;
  • verdi aspri (acetosa, spinaci);
  • spezie piccanti;
  • gelato;
  • caffè, tè fermentato forte;
  • prodotti semilavorati;
  • alcool.

Possibili complicazioni

Nonostante la qualità e la tattica del trattamento, i pazienti (spesso con una diagnosi tardiva della malattia) sviluppano le seguenti complicazioni:

  • suppurazione e ascesso nel peritoneo;
  • peritonite;
  • sepsi;
  • linfoadenite generalizzata.

La maggior parte dei pazienti può evitare tali conseguenze. Più spesso, le esacerbazioni si verificano in pazienti con infezione da tubercolosi (le lesioni si verificano spesso nei polmoni e nel tratto gastrointestinale, così come i linfonodi situati nelle vicinanze).

Prevenzione dell'infiammazione dei linfonodi nello stomaco

Per evitare danni ai linfonodi nel peritoneo, come prevenzione, vale la pena di diagnosticare e trattare tempestivamente tali malattie (specialmente se sono di natura cronica):

  • tonsilliti;
  • danno renale batterico;
  • bronchiti;
  • infiammazione delle pareti della cistifellea;
  • sindrome da iperaccrescimento batterico.

L'aspettativa di vita del paziente, di regola, non è ridotta, perché la malattia non è pericolosa per la vita. È importante iniziare il trattamento precoce del processo infiammatorio. Un trattamento di alta qualità non solo restituirà rapidamente il paziente al solito ritmo di vita, ma consentirà anche di salvare la vita se il paziente viene diagnosticato con un tipo di tubercolosi.

http://prolimfouzly.ru/zhivot/vospalen-bryushnoj-u-vzroslogo.html

Cause di un aumento dei linfonodi nella cavità addominale: sintomi, diagnosi, trattamento

La condizione del corpo in cui i linfonodi nella cavità addominale sono ingranditi, in particolare nel mesentere, è chiamata mesadenite o linfadenite mesenterica. I nodi diventano di dimensioni maggiori a causa del processo infiammatorio che si verifica al loro interno. I linfonodi ingrossati non sono una malattia indipendente, è piuttosto un sintomo di un'altra patologia di varie eziologie che colpisce il corpo.

Linfoadenopatia: il meccanismo dell'occorrenza

Anche un leggero aumento dei linfonodi nel corpo umano è un segnale allarmante, poiché indica un processo patologico all'interno del corpo. Indicatori peculiari dei linfonodi. Gli agenti patogeni in essi causano una risposta, una maggiore produzione di linfociti. Per questo motivo, il linfonodo cresce di dimensioni. Mentre la patologia progredisce, l'infiammazione può svilupparsi in essa. La lesione può coprire un linfonodo o più contemporaneamente. Pertanto, anche la patologia nascosta nel corpo diventa evidente.

Come accennato in precedenza, un aumento dei linfonodi non è una malattia, ma il decorso cronico del processo infiammatorio può portare allo sviluppo di gravi complicanze. Il più spesso con lymphadenitis ha osservato un corso acuto della malattia. Il nodo interessato diventa più grande, la palpazione causa dolore, la pelle sopra la superficie del linfonodo è iperemica e la temperatura aumenta localmente. Questi sintomi sono abbastanza indicativi e richiedono un trattamento immediato al medico.

Per quanto riguarda i linfonodi mesenterici, la loro diagnosi è difficile. Poiché si trovano nella cavità peritoneale, è impossibile diagnosticare l'infiammazione in essi senza test di laboratorio e procedure strumentali.

Cause di patologia

È impossibile determinare in modo preciso e non ambiguo le cause dell'aumento dei linfonodi retroperitoneali e mesenterici. Ma questo accade in misura maggiore perché le infezioni passano attraverso l'intestino o linfonodi nei linfonodi.

Questa lesione può causare assolutamente qualsiasi infezione in condizioni "favorevoli":

  • adenovirus o infezione da enterovirus;
  • streptococco e stafilococco;
  • Virus Epstein-Bar (virus dell'herpes di tipo 4);
  • micobatteri;
  • Bacchetta Koch;
  • la sifilide;
  • parassiti e protozoi;
  • microbi che causano la brucellosi.

I virus, le infezioni e i batteri sopra elencati sono di natura patogena e possono interessare uno qualsiasi dei 500 linfonodi nella regione addominale.

classificazione

A seconda del numero di linfonodi aumentati, la patologia è classificata in tre tipi:

Una lesione locale colpisce un linfonodo. Un aumento regionale dei nodi riguarda diversi adiacenti. Per quanto riguarda lo sviluppo generalizzato della patologia, questo è il caso più difficile, dal momento che sono coinvolti almeno tre gruppi di linfonodi, che si trovano in diverse parti del corpo.

Circa il 70% dei casi di aumento dei linfonodi si verifica in una forma locale di patologia. L'infiammazione generalizzata nei nodi indica gravi problemi nel sistema immunitario.

Un altro tipo di classificazione divide la linfoadenopatia per statuto di limitazioni:

La mesadenite può assumere una qualsiasi di queste tre forme della malattia. Ma vale la pena notare che nella forma cronica nei linfonodi esiste già un'infiammazione purulenta, che si diffonde in tutto il corpo.

Alcuni specialisti usano la classificazione della patologia in base al grado di iperplasia, ma questa è una separazione piuttosto controversa, poiché i linfonodi di diverse aree del corpo variano di dimensioni anche in condizioni normali.

sintomatologia

La mesadenite è una patologia, la cui esistenza il più delle volte non sospetta. I linfonodi addominali si trovano all'interno del peritoneo e il loro aumento può essere diagnosticato solo mediante ultrasuoni.

I sintomi della malattia compaiono improvvisamente e sono più caratteristici solo con il decorso acuto. I pazienti soffrono di dolori addominali, in alcuni casi è impossibile indicare la posizione esatta del disagio. Nel caso in cui un linfonodo ingrandito si presenti nell'addome inferiore a destra, i pazienti spesso confondono patologia con appendicite, poiché la sindrome del dolore e tutti i sintomi sono molto simili:

  • Aumento della temperatura corporea.
  • Nausea e vomito.
  • Mancanza di appetito e dolore allo stomaco.
  • Diarrea o stitichezza
  • Tachicardia.
  • Milza e fegato ingrossati.
  • Secchezza delle fauci, disidratazione

Nel caso di un lungo abbandono dei sintomi, il paziente può avere sintomi spiacevoli sotto forma di peritonite, ostruzione intestinale e altre gravi malattie. Ciò accade perché i linfonodi senza un trattamento adeguato iniziano a marcire.

La forma cronica del corso è meno evidente per l'uomo, il quadro clinico è sfocato e raramente causa preoccupazione. La sindrome del dolore è quasi assente, il dolore si avverte solo durante lo sforzo fisico.

La patologia colpisce spesso i bambini. Secondo le statistiche, le ragazze si ammalano meno spesso dei ragazzi. Fascia d'età da 6 a 13 anni. I sintomi non sono diversi dalla mesadenite dell'adulto. Alla palpazione dell'addome, si può scoprire che è teso, questo è dovuto al fatto che i follicoli linfoidi si sono formati. È necessario consultare uno specialista per evitare complicazioni e iniziare il trattamento necessario in tempo.

Complicazioni di linfadenite mesenterica

La mesadenite richiede un trattamento, è incredibilmente pericoloso per una persona iniziare la patologia. Se non si contatta uno specialista per un lungo periodo, vi è il rischio di un ascesso o una peritonite a causa della suppurazione linfatica.

La linfoadenite generalizzata in casi estremamente gravi colpisce l'intero sistema linfatico umano, in conseguenza del quale i nodi di tutto il corpo si infiammano e si infiammano. Particolarmente spesso queste complicanze sono osservate in pazienti affetti da tubercolosi, in altri casi è abbastanza raro.

Fare una diagnosi

Se trovi i sintomi di cui sopra, dovresti contattare immediatamente uno specialista ed essere esaminato. Una diagnosi accurata richiede un esame strumentale di laboratorio completo del paziente. Prima di tutto, è necessario eliminare l'infiammazione dell'appendice, poiché il dolore nell'addome inferiore porta a questa diagnosi.

Il medico inizialmente raccoglie una storia della malattia. Per identificare l'agente causale della patologia, vengono poste domande sui traumi subiti, trasfusioni di sangue, trapianti, luogo di lavoro, viaggi recenti, ecc. Durante l'esame, uno specialista controlla la condizione delle mucose e palpa l'addome per determinare la presenza o l'assenza di follicoli mesenterica.

È necessario fare un certo numero di test di laboratorio:

  • Analisi generale del sangue e delle urine.
  • Studio biochimico del sangue.
  • Analisi generale delle feci.
  • Feci per sangue nascosto.
  • Analisi sierologiche
  • Test di Wasserman.

Una diagnosi accurata e non ambigua può essere fatta solo dopo i risultati di un'ecografia o radiografia. Solo dopo che la causa della malattia è stata stabilita, è prescritta la terapia farmacologica. Se si adottano misure solo per eliminare i sintomi, dopo un po 'si verificherà una recidiva.

Trattamento e prevenzione della patologia

La linfoadenite non è una patologia che può essere trattata indipendentemente. Anche nel caso in cui i linfonodi aumentassero senza dolore in essi, è necessario consultare uno specialista. La terapia più efficace può essere prescritta solo dal medico curante, basata su questi studi.

La parte principale del corso di trattamento è finalizzata all'eliminazione della malattia, a seguito della quale i linfonodi sono aumentati. Con un effetto positivo, l'infiammazione nei nodi diminuirà e diminuirà di dimensioni.

Più spesso usato:

  • Farmaci anti-infiammatori
  • Agenti antibatterici
  • Farmaci antivirali.
  • Immunomodulatori e altri.

La prognosi nel trattamento della mesadenite è piuttosto ambigua, dipende tutto dal grado di patologia, dall'età del paziente e dal motivo dell'aumento dei linfonodi. La cosa principale è seguire le raccomandazioni del medico, che aiuterà a evitare la necessità di un intervento chirurgico.

Con un aumento dei linfonodi nell'addome inferiore, il paziente avverte un dolore acuto. Per condurre una diagnosi differenziale e scoprire le cause dello sviluppo della patologia, è necessario consultare un medico. Uno specialista prescriverà una serie di studi e prescriverà farmaci. Di norma, per il completo recupero, è sufficiente seguire le raccomandazioni del medico per 1-2 settimane, a seconda del grado di progressione della malattia di base.

http://prolimfo.ru/bolezni/uvelichenie/v-bryushnoj-polosti

Pubblicazioni Di Pancreatite