Rectoromanoscopy e colonscopia: qual è la differenza nella ricerca e quale è meglio?

Rectoromanoscopy e colonscopia sono usati per diagnosticare la patologia dell'intestino crasso. Gli esami endoscopici rivelano malattie infiammatorie e degenerative, polipi, tumori, erosione e altre condizioni.

Rectoromanoscopy e colonscopia: qual è la differenza?

La rectoromanoscopia e la colonscopia sono considerate tecniche altamente informative, ma hanno le loro differenze nelle indicazioni, nelle caratteristiche della preparazione e nella tecnica.

L'essenza del metodo

La rectoromanoscopia è un esame endoscopico del retto e della parte inferiore del colon sigmoideo. Viene eseguito a una profondità di 35 cm Durante il procedimento, il medico inserisce un tubo cavo attraverso l'ano ed esamina le pareti intestinali. Secondo indicazioni, vengono effettuate manipolazioni mediche, biopsia tissutale.

La colonscopia è un esame endoscopico dell'intero intestino, dal retto al cieco. Viene eseguito a una profondità di 170 cm. Può anche essere una procedura diagnostica e terapeutica. Durante la colonscopia, è possibile prendere un materiale per l'esame istologico, eseguire semplici interventi chirurgici.

Preparazione per la procedura

Per la sigmoidoscopia è necessario:

  • Il giorno prima dello studio eliminare il cibo pesante dalla dieta.
  • La sera prima dell'esame, l'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre le 18.00. La mattina della procedura non può mangiare.
  • Alla vigilia dello studio e / o al mattino, fare un clistere per la pulizia (non più tardi di 3 ore prima della procedura).

Preparazione per colonscopia:

  • 3 giorni prima della procedura, eliminare alimenti pesanti e che generano gas.
  • Un giorno prima della colonscopia per trascorrere il giorno di dimissione.
  • Alla vigilia della procedura, una cena leggera dovrebbe essere entro e non oltre le ore 18.00. Non c'è da mangiare la mattina dello studio.
  • Effettuare un clistere purificante con rimozione completa delle feci dall'intestino.

Tecnica di prestazione

Le differenze nelle procedure sono presentate nella tabella:

Vantaggi e svantaggi dei metodi

  • Dolore minore: può essere eseguito in anestesia locale.
  • Facile preparazione: basta svuotare l'intestino inferiore.
  • Un'opportunità per ispezionare la parte inferiore del retto.
  • L'esame viene effettuato a una profondità ridotta: fino a 35 cm. La patologia dei reparti soprastanti non può essere identificata.
  • Alcune manipolazioni terapeutiche non possono essere eseguite con la sigmoidoscopia.
  • Un'opportunità per ispezionare l'intero intestino crasso.
  • La capacità di effettuare manipolazioni terapeutiche che non sono disponibili con la sigmoidoscopia: rimozione di tumori, cauterizzazione di ulcere sanguinanti, ecc.
  • Morbilità: la procedura viene spesso eseguita in anestesia generale.
  • Lunga preparazione per lo studio: è necessario svuotare l'intero colon.
  • Non vi è alcuna possibilità di ispezionare la parte inferiore del retto.

Indicazioni per lo studio

Le indicazioni per sigmoidoscopia e colonscopia sono simili. La differenza sta solo nella profondità del sondaggio. Se il medico presume che il sito sia localizzato a una profondità di oltre 30-35 cm o progetti di eseguire alcune procedure chirurgiche, prescriverà una colonscopia.

Indicazioni per l'esame endoscopico del colon:

  • violazioni del tratto digestivo, quando si utilizzano altri metodi per determinare la causa della patologia è impossibile;
  • dolore addominale di origine oscura;
  • polipi sospetti ed erosione della mucosa;
  • sospetto di tumori intestinali (comprese le metastasi secondarie da altri organi);
  • sanguinamento dall'intestino;
  • diagnosi di emorroidi interne, fistole, diverticoli, stenosi nel lume del colon;
  • sospette malformazioni congenite del tubo intestinale.

La colonscopia terapeutica è prescritta per arrestare il sanguinamento, l'escissione dei polipi, eliminare la stenosi, rimuovere un corpo estraneo.

Quando la sigmoidoscopia non può rivelare la patologia del colon sigmoideo superiore, del colon e del cieco.

conclusione

La colonscopia è un metodo di indagine più informativo. Durante la procedura, è possibile valutare le condizioni dell'intero colon e effettuare manipolazioni mediche. La priorità della rectoromanoscopia è data solo se il medico è sicuro che la lesione è localizzata nelle parti inferiori del tubo digerente. Ha dimostrato la sigmoidoscopia e, se necessario, lo studio mirato della parte distale del retto.

http://prokishechnik.info/obsledovaniya/rektoromanoskopiya-i-kolonoskopiya.html

Rectoromanoscopy o colonscopia - che è meglio?

Questi sono due metodi endoscopici di esame dell'intestino, che permettono di diagnosticare le sue varie malattie.

Qual è la differenza tra i metodi?

Per rispondere alla domanda su come la colonscopia differisca dalla rectoromanoscopia, è necessario approfondire un po 'la struttura dell'intestino crasso. Consiste di diverse sezioni: il cieco, il colon ascendente, il colon trasverso, il colon discendente, il sigmoide e il retto.

La principale differenza tra sigmoidoscopia e colonscopia è nella profondità dell'esame:

  • La rectoromanoscopia consente di studiare il retto e la sezione finale del sigmoide ad una profondità di 25-30 cm dal passaggio anale.
  • La colonscopia offre l'opportunità di esaminare l'intero intestino crasso.

Di conseguenza, vari strumenti sono utilizzati per questi scopi:

  • Il rectoromanoscope è uno strumento metallico rigido che viene inserito nel retto.
  • Un colonscopio è uno strumento flessibile in fibra ottica che può essere eseguito in tutto l'intestino crasso.

Poiché la sigmoidoscopia non è praticamente accompagnata da disagio o dolore, è molto più facile per i pazienti tollerare e non richiede anestesia. La sua durata raramente supera i 5-10 minuti. La preparazione per la rectoromanoscopia non è approfondita come per la colonscopia.

La colonscopia è un esame doloroso che viene spesso eseguito utilizzando l'anestesia. La sua durata può essere fino a 1 ora. Senza un'attenta preparazione per la procedura, i risultati del sondaggio potrebbero essere poco interessanti.

Anche se ci sono alcune differenze tra la rectoromanoscopy e la colonscopia, questi due metodi non dovrebbero essere opposti l'uno all'altro. Devono essere applicati secondo le indicazioni e in situazioni appropriate.

Ad esempio, in caso di malattie del retto, è sufficiente eseguire una sigmoidoscopia, poiché è più facilmente tollerabile dal paziente e ha un rischio più basso di sviluppare complicanze, e con un più alto livello di lesioni del colon, è necessaria una colonscopia.

Caratteristiche della sigmoidoscopia

La rectoromanoscopia è un metodo endoscopico di esame del retto e della sezione terminale del sigmoide. Permette di diagnosticare la presenza di malattie di questi organi: polipi, tumori, processi infiammatori.

Una sigmoidoscopia viene eseguita utilizzando uno strumento metallico rigido chiamato sigmoidoscopio. Molte cliniche usano spesso un sigmoscopio, uno strumento flessibile in fibra ottica, per lo stesso scopo. In questo caso, la procedura si chiama sigmoscopia e presenta numerosi vantaggi rispetto alla sigmoidoscopia tradizionale.

Condurre la sigmoidoscopia per identificare le cause dei seguenti sintomi:

  • sanguinamento dal retto;
  • diarrea;
  • dolore addominale;
  • perdita di peso inspiegabile.

Prima dell'esame, devi dire al tuo medico della presenza di eventuali malattie e reazioni allergiche, riguardo a quali farmaci sta assumendo il paziente.

  • farmaci per l'artrite;
  • aspirina;
  • agenti fluidificanti del sangue;
  • farmaci per il diabete;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • integratori di ferro e multivitaminici con questo oligoelemento.

Per il comportamento qualitativo della sigmoidoscopia, nonché della colonscopia, è necessario un allenamento, compreso un cambiamento nella nutrizione e nella pulizia dell'intestino. Quando si esegue un esame ambulatoriale, questa formazione viene svolta a casa.

Il giorno prima della procedura, è possibile utilizzare solo liquidi chiari. Il giorno dell'esame prima della procedura, qualcosa non è desiderabile. La pulizia del colon può essere eseguita con clisteri o lassativi. La modalità di ricezione di tali fondi dipende dal loro tipo e dal tempo della sigmoidoscopia.

La procedura stessa, di norma, è ben tollerata dai pazienti e raramente dura a lungo. Il medico inserisce il rectoromanoscope nel retto ed esamina la sua mucosa, identificando tutte le lesioni patologiche. Durante la procedura, è possibile condurre una biopsia, dopo di che il tessuto risultante viene inviato al laboratorio per l'esame al microscopio. A volte con sigmoidoscopia può rimuovere polipi.

Dopo l'esame, il paziente può quasi immediatamente tornare alla vita normale. A volte, in base ai risultati della sigmoidoscopia, un medico può raccomandare una colonscopia o altri metodi di esame.

Caratteristiche della colonscopia

La colonscopia è una procedura durante la quale il medico esamina il colon con un colonscopio, uno strumento flessibile e delicato con una fotocamera e una luce alla fine. Con l'aiuto di colonscopia, si possono diagnosticare ulcere della mucosa, polipi, malattie infiammatorie e cancro del colon.

Questo esame viene effettuato in presenza degli stessi sintomi della sigmoidoscopia. Inoltre, la colonscopia viene utilizzata per lo screening del tumore del colon, che consente di identificare una neoplasia maligna in una fase precoce, quando ci sono alte probabilità che il paziente sia completamente curato.

La preparazione per la colonscopia è più approfondita rispetto alla sigmoidoscopia. Se la procedura viene eseguita in regime ambulatoriale, il paziente deve essere accompagnato a casa dopo l'esame. In genere, la preparazione intestinale inizia 1-3 giorni prima di una colonscopia. Include restrizioni nutrizionali e l'uso obbligatorio di lassativi.

Poiché la colonscopia è una procedura dolorosa, molti pazienti hanno bisogno di sedazione (sonno del farmaco) o anestesia (anestesia) mentre viene eseguita. Ciò richiede il posizionamento di un catetere venoso su uno dei bracci.

Dopo sedazione o anestesia, il medico inserisce delicatamente il colonoscopio nel retto e lo spinge ulteriormente, gonfiando l'intestino durante l'esame. La videocamera posizionata sulla punta di questo strumento invia l'immagine al monitor.

Spostando gradualmente il colonscopio attraverso l'intestino crasso fino a che l'intestino tenue vi scorre dentro, il medico studia la struttura interna dell'organo. Ciò consente allo specialista di diagnosticare varie malattie, tra cui neoplasie maligne e lesioni precancerose.

Dopo aver raggiunto l'intestino tenue, il medico rimuove lentamente il colonoscopio dall'intestino. Come con la sigmoidoscopia, durante una colonscopia è possibile condurre una biopsia per ulteriori studi sui tessuti in laboratorio, la rimozione dei polipi.

Dopo una colonscopia, il paziente deve rimanere in ospedale per altre 1-2 ore. In questo momento può essere disturbato da crampi intestinali e gonfiore. Quando si esegue la sedazione o l'anestesia, il recupero completo può avvenire solo il giorno successivo, quindi qualcuno deve essere scortato alla persona a casa e stare con lui per la notte.

Cosa c'è di meglio - sigmoidoscopia o colonscopia?

Abbiamo già capito quale sia la differenza tra rectoromanoscopy e colonscopia, ora proviamo a rispondere alla domanda: quale procedura è migliore.

Dal punto di vista del medico e del valore diagnostico, è meglio avere una colonscopia, poiché consente di esaminare l'intero intestino crasso e rilevare le sue malattie in una fase precoce. Gli svantaggi della colonscopia, rispetto alla rectoromanoscopia, sono il dolore, la durata della procedura, la necessità di anestesia e un maggior rischio di complicanze.

Dal punto di vista delle sensazioni soggettive del paziente, è meglio avere una sigmoidoscopia, dal momento che la sua attuazione non è accompagnata da grave disagio e dolore, non c'è bisogno di anestesia, l'esame richiede un po 'di tempo.

Tuttavia, le carenze oggettive spesso si sovrappongono a questi vantaggi soggettivi. Questi includono un valore diagnostico inferiore dell'esame - con l'aiuto della sigmoidoscopia, si possono esaminare solo 25-30 cm dell'intestino, partendo dall'ano.

Le malattie del colon sono comuni. La loro tempestiva diagnosi svolge un ruolo importante nella scelta del metodo di trattamento. Ciò è particolarmente significativo nel caso del cancro del colon-retto, che, se esaminato precocemente, può curare completamente il paziente.

I metodi endoscopici - colonscopia e sigmoidoscopia - occupano un posto importante nella diagnosi delle malattie del colon. Entrambe queste indagini sono ampiamente utilizzate nella medicina moderna. Per la massima efficacia della rectoromanoscopia e della colonscopia, è necessario comprendere le differenze tra loro.

http://zhkt.ru/kishechnik/chto-luchshe-rektoromanoskopiya-ili-kolonoskopiya.html

Qual è la differenza tra rectoromanoscopy e colonscopia: differenze chiave tra metodi diagnostici

È impossibile dire che una rectoromanoscopy (abbreviata come PPC) o una colonscopia è migliore. Entrambi i metodi sono altamente informativi, ma vengono assegnati per indicazioni diverse. Allo stesso tempo, hanno molti punti simili: nella preparazione, nella realizzazione e nella diagnostica.

Il medico dovrebbe spiegare al paziente qual è la differenza tra recto-anomalia e colonscopia. Determina anche quale modo assegnare.

Cos'è la sigmoidoscopia e la colonscopia

La colonscopia nella vita di tutti i giorni si chiama diagnosi del retto con un tubo sonda flessibile. In realtà, questo è un concetto generale di diversi metodi di ricerca che differiscono tra loro:

  • rettosigmocolonoscopia: esame dell'intero intestino, escluso il magro;
  • la rectoromanoscopia o la rettoscopia sono uno studio del retto ad una profondità di 30 cm;
  • rettosigmoscopia: esame del retto e del colon sigmoideo.

Poiché è più consuetudine capire il metodo di diagnostica visiva sotto la colonscopia con la possibilità di prelevare materiale bioptico e piccoli interventi chirurgici, in futuro il termine sarà usato in questo senso.

La principale differenza tra colonscopia e PPC è la profondità dell'esame. Con l'aiuto della sigmoidoscopia, è possibile esaminare solo da 25 a 30 cm del retto. L'attrezzatura è un lungo tubo cavo che il medico inserisce nell'ano del paziente e ne esamina le pareti. Nello stesso momento è impossibile effettuare manipolazioni terapeutiche.

La rectoromanoscopia ti consente di ottenere informazioni su:

  • condizione della mucosa rettale;
  • la presenza di patologie: ulcerazioni, erosione, siti sanguinanti;
  • la presenza di polipi, cisti, tumori;
  • colite ulcerosa o morbo di Crohn.

Un colonoscopio è un tubo flessibile lungo (fino a 165 cm). Le sue caratteristiche distintive sono la presenza di una camera, un sistema di alimentazione d'aria, una pinza per il prelievo di materiale da biopsia, la rimozione di tumori e la coagulazione (cauterizzazione).

La colonscopia differisce dalla RRS principalmente nella profondità dell'esame, poiché con l'aiuto di un colonscopio ispezionano tutte le parti del colon e parte dell'intestino tenue. In parallelo, è possibile eseguire interventi chirurgici minimamente invasivi.

Differenze in preparazione per

È impossibile determinare quale sia il migliore: una sigmoidoscopia o colonscopia. I metodi diagnostici sono usati per vari scopi. I pazienti spesso preferiscono PPC, in quanto è più facile prepararsi per questo. Tutto ciò di cui hai bisogno è:

  • eliminare il cibo pesante alla vigilia dello studio;
  • cenare non oltre le 18, non mangiare prima della procedura;
  • fai un clistere purificante.

Prepararsi a un altro sondaggio è più difficile. Include:

  • restrizioni nella dieta per 3 - 4 giorni prima della manipolazione - la dieta deve essere speciale, consistono solo di prodotti semi-liquidi facilmente digeribili che non causano la formazione di gas;
  • misure di pulizia - prendere potenti lassativi ("Fortrans" e analoghi) per rimuovere la materia fecale dall'intestino;
  • giorno di digiuno alla vigilia dell'evento - una cena leggera precoce da piatti liquidi, il rifiuto della colazione e di eventuali bevande il giorno della procedura.

Ricomanoscopia e colonscopia richiedono quasi la stessa preparazione. Pertanto, questo criterio non è la chiave quando si sceglie un metodo diagnostico.

Qual è il diverso corso di manipolazione

Ciò che distingue la procedura di sigmoidoscopia dalla colonscopia si basa sugli strumenti utilizzati. Nel primo caso viene utilizzato un sigmoidoscopio: un endoscopio rigido. Nel secondo, uno strumento flessibile in fibra ottica dotato di dispositivi aggiuntivi - pinze da biopsia, una camera, sistemi per l'alimentazione di aria e fluido drenante.
La differenza tra i metodi diagnostici consiste in diversi punti chiave:

Come è l'ispezione Visivamente, senza apparecchiature aggiuntive. La videocamera invia l'immagine al monitor.

Indicazioni e controindicazioni in entrambi i metodi di ricerca

Ricomanoscopia e colonscopia hanno le proprie indicazioni e limitazioni. Il primo metodo è delicato, quindi può sostituire uno studio più complesso.

PPC è realizzato a:

  • sanguinamento dal retto;
  • frequente diarrea o costipazione di eziologia non rilevata;
  • perdita di peso irragionevole;
  • dolore all'ano o all'addome;
  • la presenza di impurità patologiche nel feto, nel sangue;
  • sospetto oncologia, prostatite, emorroidi.

Esistono le seguenti controindicazioni alla rectoromanoscopia:

  • peritonite;
  • sanguinamento pesante;
  • restringimento del lume delle pareti intestinali;
  • ragadi e infiammazioni nella zona anale;
  • insufficienza cardiaca e polmonare;
  • patologia intestinale nella fase acuta.

È importante! Tutte le controindicazioni per la sigmoidoscopia sono relative. La procedura viene eseguita dopo la loro rimozione. Se la salute del paziente è a rischio, il medico prescrive uno studio di emergenza, nonostante le possibili complicanze.

La colonscopia è prescritta per:

  • neoplasie benigne o maligne nell'intestino;
  • Morbo di Crohn;
  • poliposi;
  • colite;
  • problemi con la defecazione di qualsiasi natura;
  • diminuzione dell'emoglobina e della coagulazione del sangue di natura inspiegabile;
  • qualsiasi sensazione dolorosa nell'addome inferiore.

È vietato condurre un esame se a un paziente viene diagnosticata:

  • malattie infettive acute;
  • ridotta coagulazione del sangue;
  • peritonite;
  • malattie dell'apparato cardiovascolare e respiratorio nella fase acuta;
  • reni e insufficienza epatica;
  • perforazione delle pareti intestinali;
  • ernia ombelicale;
  • condizione indebolita o shock del corpo;
  • la gravidanza.

Ulteriori informazioni! Le mestruazioni non sono un divieto di esami endoscopici. Tuttavia, durante le mestruazioni, è preferibile posticipare per ragioni estetiche e per il dolore.

Qual è la differenza sigmoidoscopia e colonscopia

La colonscopia o la rectoromanoscopia sono prescritte per vari motivi. Il paziente non può scegliere quale manipolazione prendere. Solo il medico determina l'adeguatezza di ciascuna procedura.

Poiché la sigmoidoscopia è meno fastidiosa e indolore, il proctologo può prima prescriverlo per rilevare le malattie nell'intestino inferiore. Se il test fallisce, eseguiranno una colonscopia.

Le principali differenze tra colonscopia e rectoromanoscopy sono:

  1. I siti di studio Durante l'RRS, l'intestino inferiore viene esaminato fino a una profondità di 35 cm. Con l'aiuto di una colonscopia, vengono rilevate deviazioni dallo stato normale dell'intero spessore, retto, sigmoideo e parte dell'intestino tenue.
  2. Possibilità di ulteriori manipolazioni. Il punto principale è la differenza tra i modi. Rektoskopiya di solito include solo l'ispezione, solo qualche volta rimuovi polipi usando il circuito elettrico. Il colonscopio è dotato della strumentazione per la cauterizzazione dei siti sanguinanti, che preleva i tessuti per l'istologia, l'estrazione dei tumori.
  3. Dolore. La rectoromanoscopia è accompagnata da leggero disagio, colonscopia - da forti sensazioni spiacevoli. Quest'ultimo viene spesso eseguito in anestesia o sedazione.
  4. A titolo di ispezione Quando l'endoscopista PPC esamina le pareti visivamente, senza l'uso di dispositivi video. In un altro metodo, l'immagine viene trasmessa allo schermo attraverso la microcamera, è possibile realizzare un video del processo o scattare foto.
  5. La difficoltà della preparazione. C'è qualche somiglianza. In entrambi i casi è necessario pulire l'intestino. Tuttavia, per la rettoscopia, è sufficiente che le masse fecali siano assenti solo nelle sezioni inferiori, e durante la colonscopia l'intestino deve essere pulito per tutta la lunghezza.
  6. Il tempo del. RRS richiede fino a 15 minuti, colonscopia - da mezz'ora a un'ora e mezza.
  7. Dal costo. Il prezzo della rettoscopia parte da 1.000 rubli nelle cliniche di Mosca. Per la colonscopia dovrà pagare da 4 500 rubli senza anestesia.

Nonostante il fatto che la colonscopia sia più informativa, non si può sostenere che sia superiore alla sigmoidoscopia. I metodi diagnostici hanno indicazioni diverse per la conduzione. Quindi, se il problema è localizzato nella parte inferiore dell'intestino crasso, preferiscono un XRS più comodo ed economico. Solo se la patologia è superiore o è necessario eseguire interventi chirurgici minori, è prescritta una colonscopia. E quando entrambe le procedure sono controindicate, è necessario ricorrere ad altri metodi: endoscopia virtuale, tomografia computerizzata o terapia di risonanza magnetica.

http://diagnozpro.ru/skopiya/colonoscopy/rektoromanoskopija-i-kolonoskopija-raznitsa

Esame intestinale: rectoromanoscopy e colonscopia, qual è la differenza?

Le caratteristiche anatomiche dell'intestino spesso complicano la diagnosi primaria, creano difficoltà per la differenziazione di una malattia da un'altra. Per aiutare i medici - gli ultimi metodi di ricerca invasiva, che consentono di valutare in modo affidabile le condizioni di qualsiasi tratto intestinale, compresi i segmenti distali dell'organo.

Ricomanoscopia e colonscopia, che è meglio?

I metodi di ricerca endoscopica consentono di determinare la malattia, le peculiarità e le cause dei sintomi atipici nei disturbi intestinali con una probabilità quasi del 90%. I metodi endoscopici sono classificati nella diagnostica diagnostica e terapeutica.

Sia la colonscopia che la rectoromanoscopia sono metodi di ricerca informativi utilizzati nell'esame mirato di varie sezioni intestinali.

Caratteristiche della colonscopia

La colonscopia è un metodo diagnostico medico utilizzato in varie malattie intestinali. Il colonscopio è un colonscopio che ha più colpi per gli strumenti chirurgici, una lunga sonda fino a 140 cm con una punta dotata di una videocamera e una lampada per migliorare la visualizzazione.

Durante lo studio, i medici hanno l'opportunità di:

  1. Scatta foto e registra video del corso di manipolazione;
  2. Rimuovere piccoli polipi;
  3. Arresto sanguinamento;
  4. Eseguire un prelievo bioptico per ulteriori esami istologici o citologici.

Lo studio diagnostico è importante per passare:

  • persone di età superiore a 40-45 anni
  • pazienti con dati anamnestici complicati
  • con la comparsa di segni atipici.

Con una corretta preparazione per lo studio, i medici esaminano attentamente la cavità intestinale, possono vedere i minimi cambiamenti nelle strutture mucose dell'organo.

Rectoromanoscopy, che cos'è?

Rectoromanoscopy (dal latino Rectum - rectum, sigma romanum - sigmoid colon, scopy - view) è un metodo di ricerca diagnostica, che mira a studiare lo stato delle membrane del colon, del retto e del colon sigmoideo, comprese le parti distali del sigma.

La rectoromanoscopia è un tipo di esame colonscopico, un metodo di alta precisione per esaminare il retto per tutta la sua lunghezza. Il dispositivo di ricerca è il rectoromanoscope, la cui punta è in grado di penetrare a una profondità di 30 cm dal colon sigmoideo. La semplicità e l'accessibilità, così come il contenuto informativo del metodo, spiegano il suo uso diffuso nella medicina clinica.

Utilizzando la ricerca valuta:

  • condizione delle mucose;
  • lesioni infiammatorie, erosione, cambiamenti ulcerativi:
  • tumori, cisti, neoplasie e polipi anali;
  • fonti di sanguinamento.

Il vantaggio del metodo, come con la colonscopia tradizionale, è la possibilità di una biopsia per valutare la struttura istologica di un tumore o di un polipo, la rimozione di un polipo dal retto con l'aiuto di un anello elettrico e il trattamento della stenosi.

La rectoromanoscopia viene utilizzata per rilevare l'adenoma prostatico e il cancro alla prostata.

Indicazioni principali

La manipolazione diagnostica è indicata quando compaiono i sintomi che sono caratteristici delle patologie del sigma e della sezione rettale.

Quando si studia la storia clinica e le lamentele del paziente prima della nomina della sigmoidoscopia, i medici prestano attenzione a:

  • scarica anale atipica;
  • sangue, componente mucosa o pus nelle feci;
  • movimenti intestinali dolorosi;
  • instabilità delle feci, stitichezza, insieme a diarrea;
  • falsa voglia di defecare;
  • emorroidi croniche.

Il sondaggio viene effettuato con una storia ereditaria gravata da oneri. Pertanto, nei casi di cancro del colon-retto, i parenti stretti del paziente hanno anche un'alta probabilità di cancro.

La rectoromanoscopia è inclusa nel complesso delle misure diagnostiche per l'esame medico annuale dei pazienti sopra i 45 anni di età.

Rettoscopia e colonscopia - somiglianze e differenze

La rettoscopia (sinonimo - rectoromanoscopy) è un metodo di ricerca del sigma e del retto, che è un tipo di colonscopia.

Si applica alle seguenti indicazioni:

  • scarico mucoso o purulento dall'ano:
  • costipazione, diarrea persistente;
  • violazione della defecazione;
  • segni di tumori oncogeni.

La colonscopia consente anche una lista più ampia di studi su varie parti dell'intestino, indipendentemente dalla posizione della patologia.

Spesso utilizzato come esame primario per i seguenti reclami dei pazienti:

  • lo sviluppo dell'anemia da carenza di ferro di origine sconosciuta;
  • sanguinamento anale;
  • perdita di peso corporeo pur mantenendo la dieta abituale;
  • dolore durante e dopo le feci;
  • tirando i dolori nel basso addome.

Nota: oltre ai motivi per l'appuntamento, la procedura presenta differenze nelle apparecchiature. Il colonscopio ha un'apparecchiatura più avanzata che consente manipolazioni multiple a diverse distanze dall'ano.

Entrambi gli studi sono condotti a seconda degli obiettivi:

  • Con una chiara localizzazione delle patologie nel retto e nel sigma, viene utilizzata solo la sigmoidoscopia.
  • Se la diagnosi è primaria, richiede differenziazione e chiarimento della diagnosi, allora viene utilizzato un esame colonscopico.

Inoltre, può essere prescritto l'esame TC o la risonanza magnetica. Scopri se è possibile sostituire una colonscopia con una risonanza magnetica qui.

Che cos'è la rectosigmo-colonscopia diagnostica, in che cosa differisce dalla colonscopia?

La colonscopia è un nome comune per quasi tutti i metodi di ricerca endoscopica nella proctologia moderna. Questa procedura è un metodo diagnostico completo per molte malattie intestinali, comprese le patologie delle parti più distanti di esso.

La colonscopia differisce dalla rettosigmocolonoscopia solo nelle sezioni studiate.

Quindi, la colonscopia è classificata in:

  • Rectosigmocolonoscopy: esame di tutte le parti dell'intestino, eccetto l'intestino tenue;
  • Rettoscopia o rectoromanoscopia: esame del retto per 30 cm dall'ano;
  • Rectosigmoscopia: esame diagnostico del retto e del colon sigmoideo.

La rettosigmocolonoscopia viene eseguita se si sospettano varie malattie dell'intestino crasso, del sigma e dei segmenti rettali dell'organo. Il metodo viene utilizzato quando è impossibile visualizzare le regioni intestinali sulle immagini a raggi X e l'esame ecografico con un sensore.

Lo studio è condotto utilizzando un endoscopio con una sonda lunga, dotata di una pinza da biopsia, un tunnel per strumenti chirurgici.

La rettosigmocolonoscopia rivela le seguenti malattie:

  • tumori oncologici;
  • strutture polifere sulla membrana mucosa;
  • componenti cistiche;
  • Morbo di Crohn (infiammazione cronica della mucosa):
  • diverticolosi;
  • malattia intestinale tubercolare.

Indipendentemente dal tipo di metodi diagnostici endoscopici, i pazienti devono prepararsi adeguatamente allo studio:

  • dieta,
  • attività di pulizia alla vigilia dell'indagine,
  • esami programmati.

Metodi efficaci per lo studio delle sezioni intestinali

Quindi, i seguenti tipi di manipolazioni sono i metodi più efficaci e altamente informativi per esaminare l'intestino in varie malattie:

  • Clisma opaco. Il metodo si basa sull'esame a raggi X utilizzando un agente di contrasto. È usato come controllo sui cambiamenti dinamici nell'intestino dopo operazioni addominali o endoscopiche, con disturbi funzionali dell'intestino sullo sfondo di malattie conosciute. Negli ultimi anni, poco è usato come diagnosi primaria. La preparazione inizia pochi giorni prima della dieta, l'uso di farmaci lassativi.
  • La colonscopia è un metodo endoscopico di ricerca che utilizza apparecchiature ottiche in fibra ottica con la possibilità di un trattamento simultaneo e di uno studio approfondito del materiale bioptico (la possibilità di eseguire una biopsia). Il metodo consente di valutare appieno le condizioni dell'intestino, di studiare eventuali cambiamenti patologici nelle pieghe, negli sfinteri, a grande distanza dall'ano. Come preparazione utilizzare farmaci Fortrans, Moviprep. Come bere Fortrans prima che una colonscopia sia più dettagliata qui. Dato il dolore e il disagio, la procedura viene spesso eseguita in anestesia generale.
  • La rectoromanoscopia (in abbr. RRS) è un metodo per diagnosticare l'intestino distale (fino a 30 cm). Applicare l'apparecchio - rektoskop. La preparazione prevede la pulizia con clisteri o farmaci. Se le feci sono frequenti e fluide, non è necessaria una preparazione speciale. Durante lo studio, viene utilizzato un tubo con un diametro di 1 o 2 cm a seconda delle potenziali malattie intestinali.

Cosa è più difficile: colonscopia o rectoromanoscopy?

Qualsiasi metodo endoscopico presenta svantaggi, vantaggi, controindicazioni, tra cui disagio e indolenzimento. Questi ultimi sono risolti dall'introduzione di un'anestesia di alta qualità.

Secondo la testimonianza o il desiderio del paziente, tutti i tipi di esami invasivi possono essere eseguiti in anestesia generale, sedazione o anestesia locale. Sullo sfondo della salute assoluta del paziente, della sua stabilità psico-emotiva e della sua maturità, è possibile utilizzare solo l'anestesia locale.

Controindicazioni per sigmoidoscopy

Considerando le specifiche della manipolazione, il possibile dolore e disagio, ci sono le seguenti controindicazioni per la sigmoidoscopia:

  • Esacerbazione della malattia emorroidaria;
  • Sanguinamento grave;
  • Stenosi dei lumi intestinali a diverse distanze dall'ano:
  • Malattie infiammatorie acute del retto;
  • Processi pararettali;
  • La temperatura elevata;
  • Sensazione di malessere

Attenzione! La manipolazione con cautela è effettuata durante gravidanza, in bambini in giovane età. L'ammissibilità dell'uso in ciascun caso è determinata solo da un medico secondo una serie di vari criteri diagnostici.

Le caratteristiche della sigmoidoscopia sono discusse dal colonoproctologo in questo video:

Tutte le manipolazioni associate all'esame endoscopico dell'intestino, in un modo o nell'altro, sono associate alla necessità di preparazione (dieta, preparazioni lassative), dolore e nomina dell'anestesia. Con la storia clinica di un paziente, la decisione di condurre un determinato metodo di ricerca viene presa in base ai risultati di una visita medica.

http://polipunet.ru/lechenie/diagnostika/rektoromanoskopiya-i-kolonoskopiya

Valutazione del dolore intestinale sulla sigmoidoscopia o colonscopia - che è meglio?

Rectoromanoscopy o colonscopia - quale delle due procedure specifiche è fatto il più bene per valutare la condizione dell'intestino crasso, è piuttosto difficile da determinare, poiché ciascuno di loro è altamente informativo.

La colonscopia è un po 'diversa dalla rectoromanoscopia nell'area delle aree esaminate. Nel primo caso, è possibile esaminare l'intero intestino crasso, nel secondo - solo la sua parte distale.

Le caratteristiche eseguono una colonscopia

Se si sospettano varie patologie dell'intestino crasso, può essere prescritta da un medico una colonscopia.

Con l'aiuto di questo sondaggio è possibile determinare con elevata precisione una varietà di tumori e polipi, ulcere e colite, nonché processi infiammatori nei tessuti.

A causa di questo metodo di esame dell'intestino crasso, il cancro può essere rilevato nella fase iniziale del suo sviluppo, così come le spiegazioni a molte violazioni del suo lavoro.

Anche la colonscopia consente contemporaneamente l'esame dell'intestino per rimuovere varie neoplasie, ad esempio polipi.

Questo metodo di esame è consigliato a chiunque abbia problemi intestinali. Per sottoporsi a una colonscopia, è necessario consultare il proprio medico.

Viene emesso nel caso in cui il paziente abbia determinati sintomi che indicano un malfunzionamento del tratto gastrointestinale. Inoltre, in alcuni casi, può essere pianificata la colonscopia.

Senza fallo, dovrebbe passare attraverso quando per molto tempo il paziente avverte un dolore acuto nell'addome inferiore.

È meglio controllare l'intestino e con la comparsa di muco incomprensibile o sanguinamento dall'ano. Il sondaggio è consigliato a coloro che hanno trovato coaguli di sangue nelle feci.

Assicurati di controllare l'intestino con una colonscopia e nel caso in cui vi sia una forte perdita di peso.

Questo metodo di esame richiede alcune misure preparatorie volte alla pulizia del colon.

Una colonscopia può essere prescritta come esame aggiuntivo nel caso in cui si ottengano scarsi risultati dopo aver subito un esame ecografico.

In alcuni casi, il medico prescrive una colonscopia per rimuovere varie neoplasie dalla superficie interna dell'intestino, compresi i polipi.

È necessario superare questo esame e con una diminuzione incomprensibile dell'emoglobina nel sangue, nonché un aumento della VES.

La colonscopia è obbligatoria quando si svolgono attività preparatorie per la chirurgia ginecologica.

Inoltre, questo metodo efficace di esaminare l'intestino da un medico può essere programmato secondo il piano.

Almeno una volta all'anno tale diagnostica deve essere eseguita a coloro che hanno precedentemente rimosso polipi. È raccomandato per le persone come profilattico di età superiore ai cinquanta.

Per eseguire una colonscopia, il medico usa un dispositivo speciale, che include un tubo lungo, alla fine del quale è fissata una telecamera.

Questo rende possibile osservare lo stato degli intestini sullo schermo del monitor in tempo reale. Un sedativo viene prescritto al paziente immediatamente prima della procedura.

Quando il paziente è irrequieto e mostra un grande nervosismo, l'anestesia generale può essere eseguita prima della colonscopia, che consentirà al medico di condurre un esame in sicurezza.

La procedura della sigmoidoscopia

La rectoromanoscopia è stata usata in medicina per un bel po 'di tempo ed è uno dei metodi efficaci per esaminare la condizione dell'intestino crasso.

Il compito principale della rectoromanoscopia è identificare varie patologie nell'intestino e diagnosticare la superficie della sezione distale.

Per questo tipo di esame, viene utilizzato un dispositivo speciale con un tubo, che durante la procedura viene inserito nell'ano del paziente.

Questo metodo è molto spesso prescritto dai proctologi per comprendere la causa della comparsa di una malattia.

La rectoromanoscopia consente di condurre una valutazione visiva di tutte le superfici interne delle zone esaminate del tratto gastrointestinale.

Il metodo è considerato informativo, in quanto consente un esame approfondito dello stato dei tessuti interni.

I suoi svantaggi includono il fatto che l'apparecchio utilizzato nella diagnosi, non può penetrare nell'intestino per più di 35 centimetri.

Questo tipo di ricerca viene effettuata solo su prescrizione medica. Inoltre, il paziente deve avere alcuni sintomi che indicano una condizione patologica dell'intestino.

La procedura in sé non richiede molto tempo. Al termine, viene eseguita una decrittazione di tutti i dati ottenuti e un'analisi approfondita del quadro clinico generale.

Ciò consente al medico curante di fare la diagnosi corretta e delineare la successiva terapia terapeutica.

La ragione per la nomina di sigmoidoscopia può servire come un forte dolore all'ano per un lungo periodo di tempo.

Lo studio deve essere effettuato su base obbligatoria e nel caso in cui una persona avverte crampi e disagio in tutta la cavità addominale.

Vale la pena controllare il proprio corpo e con l'aspetto della dimissione dall'ano, soprattutto se contengono coaguli di sangue. Frequenti cambiamenti di stitichezza e diarrea possono servire come motivo per la sigmoidoscopia.

La sigmoidoscopia pianificata è prescritta dopo aver portato malattie associate al retto.

Il metodo di esame dell'intestino può essere assegnato come misura preventiva, che impedirà lo sviluppo di varie malattie in una fase precoce.

Inoltre, la rectoromanoscopia consente di diagnosticare condizioni patologiche quali tumori minori e altre neoplasie sulle pareti intestinali.

Questa procedura può essere eseguita con o senza anestesia locale. Per il sondaggio utilizzato il dispositivo, che è chiamato anoscopio.

Con esso, il medico esegue un esame dettagliato delle pareti, così come l'interno dell'intestino a portata di mano.

Una volta completata la procedura, i dati ricevuti vengono decodificati e viene redatta la nota di accompagnamento.

Successivamente, il medico effettua una diagnosi finale e prescrive un appropriato ciclo di trattamento.

Vantaggi e svantaggi di ciascun metodo

La colonscopia e la rectoromanoscopia sono metodi di esame in qualche modo simili, ma la differenza tra loro è ancora abbastanza grande. Soprattutto per il sondaggio utilizzato attrezzature diverse.

A differenza della colonscopia, con la rectoromanoscopia, l'area di esame dei tessuti è un po 'più piccola.

La colonscopia consente di coprire un'area più ampia, che consente di identificare un numero maggiore di patologie.

Anche la colonscopia ha letture più informative e accurate. Con il suo aiuto, il medico può osservare visivamente il quadro clinico completo della condizione dell'organo.

In questo caso, vale la pena notare che la rectoromanoscopia porta il paziente meno a disagio. La procedura è meno dolorosa e nella maggior parte dei casi non richiede l'anestesia locale.

La colonscopia, dovuta al fatto che il tubo penetra abbastanza profondamente, viene eseguita usando antidolorifici.

Il tubo, che viene utilizzato per la colonscopia, è dotato di una videocamera miniaturizzata all'estremità, che consente al medico di monitorare con precisione i cambiamenti che si verificano nei tessuti della superficie esaminata.

Ciò consente di identificare rapidamente patologie e malattie piuttosto complesse. Inoltre, quando si esegue una colonscopia, è possibile prendere un pezzo di muco per una biopsia.

Inoltre, con l'aiuto della colonscopia, è possibile coagulare il sanguinamento, se c'è un bisogno urgente di questo.

Sia quello che l'altro metodo di ispezione richiedono una preparazione preliminare obbligatoria. La condizione principale per la colonscopia e la rectoromanoscopia è la completa pulizia dell'intestino.

Per fare ciò, alla vigilia dell'esame, al paziente viene somministrato un clistere e vengono anche somministrati lassativi. Alcuni giorni prima della procedura si consiglia di seguire una dieta delicata.

Nella dieta non dovrebbero essere gli alimenti che causano maggiore flatulenza nell'intestino. Prima della colonscopia, il paziente deve bere una grande quantità di liquido, ma solo senza gas.

La procedura stessa richiede una media di circa trenta minuti, dopo i quali il paziente deve attendere i suoi risultati.


Va notato che la colonscopia e la rectoromanoscopia hanno alcune controindicazioni.

Questi metodi di esame dell'intestino sono controindicati in quei pazienti che un tempo avevano il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, la peritonite e varie malattie infettive nelle fasi acute dello sviluppo.

Non è consigliabile utilizzare entrambi questi metodi e quelli che hanno sofferto di infarto e soffrono di insufficienza cardiaca o polmonare.

In tutti gli altri casi, la colonscopia e la rectoromanoscopia sono la diagnosi che consente di ottenere informazioni accurate sullo stato del tessuto intestinale in un dato momento.

http://moydiagnos.ru/issledovaniya/kolonoskopiya/rektoromanoskopiya-chto-luchshe.html

Cosa rende la sigmoidoscopia e la colonscopia

Rectoromanoscopy and colonsoscopy Qual è la differenza? Questa domanda viene posta da coloro che hanno bisogno di diagnosticare il loro intestino. Molte persone si rifiutano di diagnosticare, che si tratti di una sigmoidoscopia o di una colonscopia, principalmente a causa di storie di dolore insopportabile e sensazioni spiacevoli. In effetti, entrambe le procedure sono relativamente indolori e il dolore si verifica a causa di una preparazione inadeguata, specialmente per la colonscopia. La mancata colonscopia o rettoscopia può portare a conseguenze disastrose, inclusa la morte, causate da un cancro del retto non rilevato nel tempo. Quando viene prescritta una o un'altra procedura diagnostica, ciò che distingue la rectoromanoscopy e la colonscopia, l'articolo risponderà alla domanda.

Caratteristiche generali e distintive dei metodi

Questi metodi diagnostici hanno molti parametri comuni:

  1. In entrambi i casi, viene eseguita un'ispezione visiva.
  2. Prima di entrambe le procedure, è necessario pulire l'intestino delle feci.
  3. Entrambi i metodi svolgono un ruolo chiave nella diagnosi di colon e intestino tenue inferiore.
La differenza principale è che vengono utilizzati dispositivi diversi per la rettoscopia e la colonscopia:
  • Nel primo caso - l'endoscopio, che è un tubo rigido, 10-12 cm di spessore (spessore approssimativamente uguale all'indice) con una videocamera alla fine.
  • Il colonoscopio ricorda più da vicino un tubo corrugato con un diametro di circa 2 cm Oltre alla videocamera, questo dispositivo può essere dotato di un'unità elettrochirurgica per rimuovere polipi, un trimmer o una siringa per prelevare una biopsia da entità sospette, sensori per analizzare e sottoporre al computer informazioni sulla mucosa intestinale e l'epitelio. Il colonoscope è in grado di pompare gas dall'intestino, spostandosi alla massima profondità possibile.

La domanda sorge spontanea, in che modo l'adattamento di un tale diametro può arrivare nell'intestino, perché a differenza dell'intestino, l'ano non può espandersi in modo così significativo. Questo è possibile solo con uno sfintere rilassato. Naturalmente, nello stato normale ci sono pochi che sono in grado di non sforzare lo sfintere per 10, e talvolta per 20 minuti, finché il proctologo non effettua un esame completo. Anche lo sfintere più paziente inizierà a spasmi dopo 1-2 minuti dall'introduzione del dispositivo. Pertanto, questa diagnosi ha luogo in anestesia locale (spinale) o, almeno, dopo l'iniezione di un forte antispasmodico. La rectoromanoscopia non causa questo tipo di dolore. E l'anestesia è prescritta per i pazienti "irrequieti" che non possono essere in uno stato di rilassamento anche con un leggero disagio.

La rettoscopia viene eseguita come esame generale dello stato dell'intestino o quando un ultrasuono non fornisce un'immagine completa. La colonscopia viene solitamente eseguita quando è già stata effettuata una diagnosi preliminare per ottenere un quadro più dettagliato dei processi nella parte inferiore del tratto gastrointestinale.

Una delle differenze più importanti - procedura indolore. La rectoromanoscopia praticamente non causa dolore e la colonscopia è associata a qualche disagio.

Anche in questo caso. Questo non è un assioma. Se una malattia, come fibromi o fibromi, si è manifestata alle terminazioni nervose, la pressione uniforme può essere tollerata più facilmente rispetto ai tocchi intermittenti. Quindi la sigmoidoscopia potrebbe essere più dolorosa.

La colonscopia impiega in media 15 minuti e la rettoscopia impiega 5-7 minuti. Ma ci sono situazioni in cui il proctologo non può rilevare l'endoscopio per la causa del cattivo stato di salute del paziente. La colonscopia nei prossimi 3-4 giorni da nominare non funzionerà a causa dell'esaurimento del paziente. In questo caso, l'endoscopia può durare per 20 minuti e più fino a quando ogni millimetro del colon sigmoideo viene studiato in dettaglio.

Queste procedure possono differire nella posizione del paziente. Rectoromanoscopy - nella posizione di petto-ginocchio; l'altro è dalla sua parte.

La colonscopia e la rectoromanoscopia differiscono anche nel grado di contenuto informativo:

  • La rettoscopia consente di esplorare la parte distale dell'intestino. L'endoscopio penetra a una profondità non superiore a 35 cm e ciò rende impossibile identificare tutte le patologie.
  • Il colonscopio penetra nell'intestino tenue. Per fare una biopsia di un tumore nell'intestino tenue senza intervento chirurgico solo questo metodo lo rende possibile.

Anche questi metodi di diagnosi della condizione dell'intestino differiscono nella preparazione. La colonscopia deve essere preparata attentamente. Se, prima della sigmoidoscopia, è sufficiente escludere dalla dieta alimenti che possono causare un effetto lassativo o accumulo di gas nella parte distale dell'intestino - pane, legumi, verdure crude, cibo fritto e astenersi dal mangiare qualsiasi cibo il giorno della procedura, prima della colonscopia Non puoi prendere cibo durante il giorno.

Ci sono anche una serie di requisiti aggiuntivi per la colonscopia:

  • Durante il giorno non puoi prendere non solo cibo solido, ma anche gelatina, crema e altri prodotti che possono separarsi in masse fecali;
  • durante il giorno prima della procedura, fai 4 clisteri, 2 litri ciascuno;
  • entro 10 giorni prima della procedura, non assumere supplementi di ferro, aspirina, farmaci anti-diarrea o rimedi popolari;

In pratica, si ottengono spesso curiosità, ad esempio, il paziente è preparato a fondo e il proctologo afferma che il paziente non è pronto, poiché è riuscito a penetrare non nei 50 cm previsti, ma solo a 30.

Cosa c'è di meglio?

Molti pazienti sono interessati prima della rectoromanoscopia e della colonscopia, che è meglio?

Dipende da ogni situazione quando viene assegnato uno dei due metodi per diagnosticare lo stato della parte inferiore del tratto gastrointestinale:

  1. La prima volta, di norma, viene prescritta la rectoromanoscopia a causa della semplicità della preparazione e della migliore tolleranza del paziente. Sebbene l'endoscopio penetri a una profondità non superiore a 35 cm, un proctologo esperto senza curva e con una buona preparazione può vedere il paziente di 3-4 cm più in là.
  2. Se i sintomi indicano una disfunzione dell'intestino nella regione distale, l'endoscopio è preferibile al colonscopio.
  3. Se l'emocromo completo mostra il numero di bastoncini nucleari superiori a 6, e il paziente non è disturbato da niente e da altri, metodi più benigni non hanno trovato nulla, dovrà essere eseguita una colonscopia per rilevare la suppurazione nascosta nell'intestino.

In alcune cliniche dotate di attrezzature moderne, è possibile utilizzare il metodo diagnostico, che ha assorbito tutto il meglio dai due metodi sopra descritti. La rettosigmocolonoscopia è un buon metodo diagnostico, durante il quale, invece di un tubo fastidioso, un dispositivo miniaturizzato viene inserito nell'intestino sigmoideo (duodenale) da un tubo sottile di diametro 0,8 cm.

Se un'area infiammata si imbatte sulla via del reticoscolmonoscopio, non è forzata, ma dal dispositivo. Tuttavia, il reticosigmocolonoscopio è inefficace per la diagnosi e il facile intervento chirurgico nell'intestino tenue. Per questi scopi viene usato un colonscopio.

Indicazioni e controindicazioni

Indipendentemente dal metodo diagnostico, esistono le seguenti indicazioni:

  1. Dispepsia se altri metodi di ricerca non hanno scoperto la causa.
  2. Secrezioni estranee nelle feci: sangue, pus, muco.
  3. Aumento della temperatura corporea durante i movimenti intestinali.
  4. Crampi frequenti o incessanti nell'addome inferiore.
  5. Sensazione di un oggetto estraneo nell'intestino.
  6. Superando gli standard dei bastoncini nucleari, la soia.
  7. Altre indicazioni su appuntamento dal medico generico essente presente.
Controindicazioni generali:
  1. Stadio acuto di emorroidi, gastrite, ulcere duodenali.
  2. Paraprocitite, solo dopo la sua dissezione.
  3. Crollo del colon.
  4. Processi infiammatori nell'intestino crasso.
Controindicazioni per colonscopia:
  1. Peritonite.
  2. Il restringimento del lume intestinale.
  3. Sanguinamento, anche se non è accompagnato da dolore.
  4. Bassa coagulazione del sangue

Se un paziente è allergico a tutti i componenti dell'anestesia, a volte accade, vengono selezionati antidolorifici di un gruppo adatto che non hanno alcaloidi nella loro composizione.

http://proctologi.com/gemorroi/diagnostika/rektoromanoskopiya-kolonoskopiya.html

Pubblicazioni Di Pancreatite