pancreatite

Il pancreas sopporta le complesse funzioni dell'intero corpo umano. Monitorare la sua salute è importante. E in caso di infiammazione di questo organo, è necessario un trattamento di emergenza - qualificato e tempestivo.

Pancreas e pancreatite

Una delle più grandi e importanti ghiandole del corpo umano è il pancreas, che è attivamente coinvolto nella digestione del cibo e svolge funzioni endocrine ed esocrine. È questo corpo che produce insulina, che determina il livello di zucchero nel sangue umano.

Un succo pancreatico è costituito da numerosi enzimi necessari per la disgregazione del cibo, coinvolti nell'assorbimento di proteine, grassi e carboidrati:

Qualsiasi violazione della funzionalità della ghiandola porta a malattie gravi. Negli ultimi anni, il numero di malattie del pancreas è aumentato. E la pancreatite, che è la malattia più comune, è "più giovane".

Processi infiammatori nel pancreas, manifestandosi ad alcuni cambiamenti, causando dolore e disfunzione funzionale chiamata pancreatite.

Il pancreas è un organo estremamente vulnerabile che spesso soffre dei suoi stessi enzimi. Ciò si verifica sulla base della loro attivazione prematura e del flusso di bile nel corpo. Il risultato è la sindrome infiammatoria e l'autodistruzione.

L'infiammazione del pancreas è piena di processi irreversibili e intossicazione del corpo. La mancanza del trattamento necessario è in pericolo di vita in generale.

Scopri le cause della malattia in modo più dettagliato dal video proposto.

Tipi di pancreatite

Indipendentemente dalle cause del processo infiammatorio nel corpo del pancreas, la pancreatite si distingue per il tipo del suo corso:

I segni caratteristici della pancreatite acuta sono il rapido decorso dei processi patologici, sia nelle parti separate dell'organo che nell'intera ghiandola. La malattia in una forma cronica si sviluppa lentamente, senza cambiamenti improvvisi nelle condizioni del paziente, ma in assenza del trattamento necessario, la condizione può peggiorare. La pancreatite reattiva si sviluppa sullo sfondo di malattie del tratto gastrointestinale e di altri organi interni durante un attacco di pancreatite acuta.

A seconda delle cause della malattia, la pancreatite acuta ha diversi sottotipi:

  • Alimentare, quando il processo infiammatorio si sviluppa a causa di disturbi alimentari, mangiare cibi piccanti e grassi, grandi dosi di alcol;
  • Gastrogenico, provocato da malattie del tubo digerente;
  • Ischemico, che si verificano sullo sfondo di coaguli di sangue e aterosclerosi;
  • Biliare, che è apparso a causa di malattie delle vie biliari;
  • Infettivo, il cui aspetto è associato a varie infezioni: parotite, epatite;
  • Traumatico, che sorge dopo l'infortunio;
  • Postoperatorio, quando la malattia è il risultato di importanti perdite ematiche o stress operativo;
  • Allergico-tossico, che appare sotto l'influenza di fumi tossici del corpo umano, liquidi, gas.

La pancreatite può svilupparsi sullo sfondo di qualsiasi malattia, avvelenamento, farmaci, effetti meccanici e psicologici. Qualsiasi azione che possa gradualmente sostituire il tessuto di un organo con tessuto adiposo o cicatriziale, causando necrosi o altre complicanze, è la causa principale della pancreatite.

Cause di pancreatite acuta

La pancreatite acuta è la morte delle cellule pancreatiche a causa di auto-digestione. La malattia è grave e pericolosa. Nel 15% dei casi, i pazienti muoiono nonostante il trattamento.

Le principali cause della malattia sono i seguenti fattori:

  • Nel 70% di tutti i casi - assunzione di alcol;
  • Malattia da calcoli biliari;

Chirurgia sullo stomaco.

  • Casi singoli basati su:
  • lesioni;
  • Malattie virali e infettive;
  • Obesità e eccesso di cibo;
  • Reazioni allergiche;
  • Avvelenamento da metalli pesanti, preparazioni mediche, fumi di vernici, prodotti chimici agricoli;
  • Anomalie genetiche congenite;
  • Malattie ulcerose.

Cause estremamente rare nei casi di pancreatite acuta possono essere oncologia e morsi di scorpione. Il catalizzatore della malattia è spesso iperlipidermia - un livello anormale elevato di lipidi nel sangue umano.

Esistono fattori di rischio che, in determinate condizioni, possono influire negativamente sullo stato del pancreas, causando la malattia:

  • Infestazione da worm;
  • Gli antibiotici;
  • Disordini metabolici;
  • Patologia vascolare;
  • Mangiare prodotti scadenti.

Ognuno di questi motivi nel complesso o da solo può causare malattie.

Quadro clinico e sintomi

La pancreatite acuta è caratterizzata da dolore acuto grave, accompagnato da vomito. Il dolore è localizzato inizialmente nella regione soprarpulare dell'addome, i guaini, irradia al cuore e scapola sinistra, è accompagnato da tachicardia, ipotensione, spasmi. Vomito ripetitivo, indomito. In primo luogo, il vomito è cibo e poi la bile. Questa è la clinica della pancreatite acuta. Se la riacutizzazione è grave, possono verificarsi collasso e shock.

Sulla base di numerosi studi, sono state notate alcune caratteristiche della condizione dei pazienti con pancreatite acuta:

  • Pallore della pelle;
  • cianosi;
  • di giallo;
  • Macchie viola sul viso e sul corpo.

Può verificarsi distensione addominale. Spesso la temperatura corporea del paziente aumenta. Raggiungere a volte fino a 39 gradi. Spesso diagnosticato come paresi del colon. C'è un ritardo nelle feci e difficoltà nella separazione dei gas. Con la formazione di essudato emorragico, possono verificarsi danni alla pleurite, alla pericardite e ai reni.

C'è una certa classificazione di forme cliniche di pancreatite affilata:

  • Edematoso, senza cambiamenti necrotici, caratteristico per i pazienti giovani;
  • Emorragico, con una predominanza di processi necrotici ed emorragie, ha un alto livello di esiti letali;
  • Purulenta, con l'aggiunta di un'infezione secondaria, è caratteristica dei pazienti anziani.

Confermare la diagnosi è possibile solo sulla base di un esame completo, confrontando l'analisi dei dati e i sintomi.

Tutti i principali sintomi della pancreatite acuta possono essere raggruppati indicando quanto segue:

  • Debolezza e malessere;
  • Diminuzione dell'appetito;
  • Nausea, passando nel vomito;
  • vertigini;
  • flatulenza;
  • febbre;
  • Pelle secca;
  • Dolore acuto, cingendo e penetrando;
  • Particelle alimentari non digerite nella massa del vomito;
  • Sgabello alterato;
  • Grave tachicardia;
  • Sapore di bile in bocca;
  • eruttazione;
  • Gonfiore.

Il sintomo principale è il dolore, che persiste dopo vomito, movimenti intestinali e mangiare. Se sullo sfondo di tutti questi segni c'è un sovraccarico dei muscoli addominali, emorragie minori nella regione lombare, vomito sanguinolento e arti blu, allora è necessaria un'assistenza medica di emergenza, in quanto può essere un caso di distruzione con conseguente prognosi sfavorevole per il paziente.

Come diagnosticare l'infiammazione del pancreas?

Storia correttamente raccolta: la chiave per correggere la diagnosi. È questo che rende possibile diagnosticare la malattia in alcuni pazienti, soprattutto quando non ci sono altri strumenti per l'esame.

Per una diagnosi completa utilizzando metodi di laboratorio e strumentali:

  • Esami del sangue e delle urine;
  • Analisi dei contenuti duodenali;
  • Analisi delle feci;
  • Ultrasuoni del tratto digestivo e della cavità addominale;
  • TC e risonanza magnetica del pancreas;
  • Laparoscopia;
  • angiografia;
  • EGDFS.

Tutti i test di laboratorio sono test biochimici per determinare lo stato della funzione secretoria del pancreas. Chiarisce il livello degli enzimi nell'assegnazione della loro ghiandola.

Tutte le analisi sono eseguite a stomaco vuoto. Un alto livello di diastasi nel sangue e nelle urine confermerà la presenza della malattia. Un grado di severità determina il contenuto di enzimi nel succo duodenale. Ultrasuoni o ecografia aiutano a determinare la dinamica della malattia, la direzione del processo.

Gli esami visivi aiutano a differenziare la pancreatite con altre malattie che presentano sintomi simili. E solo una diagnosi accurata consente al medico di prescrivere il trattamento corretto.

Metodi di trattamento

Nella pancreatite acuta è indicato il trattamento ospedaliero. Monitorare le condizioni del paziente preverrà complicazioni e processi negativi inaspettati.

Gli obiettivi della terapia sono di alleviare il dolore, ripristinare la ghiandola e le sue funzioni.

Per fare ciò, ridurre il carico sul corpo. Se un attacco di pancreatite acuta si verifica spontaneamente, è necessario chiamare "cure di emergenza". E prima che arrivino i medici, il paziente deve essere inserito, lasciandolo a prendere una posizione comoda e rilassarsi. Non dare medicine e cibo.

Si consiglia di inumidire le labbra e applicare una bottiglia d'acqua calda con acqua fredda sul luogo del dolore. Ci sono trattamenti medici e chirurgici di pancreatite acuta.

Terapia conservativa e farmaci

La terapia farmacologica è indicata per i pazienti con una malattia non gravata da altre malattie e patologie croniche.

Queste misure includono:

  • Sollievo dal dolore con spasmolitici e antidolorifici;
  • Creare condizioni di ipotermia per ridurre l'attività delle ghiandole usando la fame e il ghiaccio;
  • L'uso di preparati antiacidi e inibitori della pompa protonica;
  • Decontaminazione degli enzimi della ghiandola mediante inibitori della proteolisi;
  • L'effetto degli antibiotici per la prevenzione delle malattie infettive;
  • Disintossicazione con pulizia del corpo;
  • Correzione dell'omeostasi.

Trattamento conservativo, iniziato nei tempi e correttamente - questo è il primo passo verso la guarigione del paziente. Spesso, nel 70% dei casi, i pazienti riescono a evitare la chirurgia, seguendo tutte le raccomandazioni del medico.

Nei primi giorni si raccomandava un forte digiuno e pulizia dello stomaco. la durata di questa "esecuzione" è fino a 3 giorni. Con la necrosi pancreatica, il digiuno è prescritto per un massimo di 10 giorni. Questo aiuta ad alleviare il dolore e prevenire complicazioni purulente. Una quantità illimitata di acqua potabile e un riposo completo contribuiranno a migliorare le tue condizioni.

Non è desiderabile usare la morfina e i suoi analoghi, poiché questo creerà uno spasmo dello sfintere di Oddi, che aumenterà solo la crescita della pancreatite. Gli analgesici narcotici sono indicati solo per le malattie oncologiche e il dolore grave.

Il più delle volte nel trattamento della pancreatite acuta con l'uso di spasmolitici:

È possibile utilizzare Omnopon e Promedol. Il trattamento con i farmaci è sempre complesso, quindi in parallelo usano antistaminici come Suprastin, Dimedrol, Tavegil, Claritin.

Il medico durante la terapia farmacologica nei casi gravi, nomina insulina, trassilolo, Dissol, complessi vitaminici, farmaci proteici. Se la malattia ha una forma grassa, quindi applicare gli anti-enzimi.

Trental, Reopoliglukin e Reomacrodex sono spesso usati per ripristinare la perdita di sangue. A seconda della gravità della condizione, possono essere coinvolti Eparina, Lasix e Mannitolo.

Sullo sfondo del digiuno, i pazienti ricevono nutrizione parenterale - questa è la somministrazione endovenosa di sostanze nutritive.
Il trattamento conservativo prevede la terapia infusionale. Queste sono soluzioni speciali che diluiscono il sangue del paziente, riducendo il livello degli enzimi pancreatici nel plasma.

Per fermare il vomito, i livelli di calcio nel sangue sono aumentati e vengono utilizzati antiemetici, come Rehydron.
Se non ci sono miglioramenti, se i farmaci non danno l'effetto previsto, viene prescritto l'intervento chirurgico.

Intervento chirurgico

Quando la droga e la medicina tradizionale sono impotenti, applica una laparotomia. Questa è penetrazione nella cavità addominale al fine di rimuovere parti morte malate del pancreas.

Le operazioni sono prescritte per il rilevamento delle seguenti condizioni sullo sfondo della pancreatite:

  • Pietre nel tratto biliare;
  • Accumulo di liquidi attorno al pancreas;
  • La presenza di necrosi, ascesso e tumori.

Oltre alla laparoscopia, vengono utilizzati altri metodi:

  • Drenaggio endoscopico - cateterismo fluido, possibile con localizzazione della patologia nel corpo della ghiandola;
  • Marsupializzazione della cisti - escissione parziale delle pareti della formazione con la loro successiva cucitura al peritoneo, raccomandata per false cisti, suppurazioni, tumori;
  • La cistogastrostomia - è applicabile in rari casi in cui non è possibile utilizzare la rimozione della parte danneggiata della ghiandola e della cisti.

Nel periodo postoperatorio si usano metodi di riparazione, prevenzione di malattie purulente, sepsi e altre complicanze. La durata del trattamento dipende dalle caratteristiche individuali del paziente, dalla gravità della malattia e dal metodo di trattamento.

Dopo il trattamento, indipendentemente dal tipo, richiede un'attenta cura per la salute, terapia di ancoraggio, una corretta alimentazione.

Dieta, nutrizione e stile di vita

Il cibo nella pancreatite acuta si basa sulla restrizione alimentare, il digiuno. Il cibo dovrebbe essere leggero, a basso contenuto di grassi, a rapido assorbimento.

In primo luogo, nella dieta del paziente semi-liquido alimentare iniettato paziente. Questi possono essere cereali, fiocchi di latte, verdure bollite, carne magra, purè di zuppe. In futuro, il menu introduce frutta, zuppe ordinarie, tè leggero. Puoi mangiare uova, purè di frutta e insalate.

Spezie, cioccolato, funghi, alcool e soda sono vietati. Non mangiare cibi grassi. Sotto il divieto:

  • Carne affumicata;
  • Salò;
  • Bacche e frutti acidi;
  • Pasticceria in forno;
  • Prodotti salati e in salamoia

Tutti gli alimenti devono essere al vapore o bolliti. Una buona aggiunta sarebbe un tè a base di erbe. Con l'aiuto di loro non puoi curare la malattia, ma puoi sostenere l'organo malato. L'uso di calendula, piantaggine, camomilla, menta, baffo dorato contribuirà a ridurre l'infiammazione.

L'acqua minerale da trattamento del tavolo senza gas riempirà il volume del liquido, normalizzerà l'equilibrio acido-base e migliorerà le condizioni della ghiandola malata. La scelta migliore sarebbe Nabenglavvi, Arkhyz, Borjomi, Borovaya, Kvasova Polyana, Essentuki.

La dieta per pancreatite affilata è l'aderenza stretta a tutte le raccomandazioni di un nutrizionista e un dottore, mangiando solo cibi e piatti approvati, altrimenti l'insorgenza di complicazioni è tesa.

Complicazioni di pancreatite acuta

L'intero pericolo di pancreatite acuta si trova nel possibile sviluppo di gravi complicanze.

Le prime complicazioni includono:

  • Insufficienza epatica e renale;
  • peritonite;
  • Coaguli di sangue;
  • Disturbi mentali;
  • Sanguinamento interno;
  • pleurite;
  • Pericardite.

La mancanza di un trattamento adeguato e tempestivo può essere fatale. Se il tessuto pancreatico infiammato è infetto da batteri che vivono nell'intestino umano, il risultato sarà la necrosi della ghiandola e l'ascesso.

Sullo sfondo della malattia può verificarsi uno shock e in presenza di malattie cardiovascolari una tale condizione del paziente è molto pericolosa. Lo shock spesso porta a un guasto d'organo multiplo.

La necrosi della ghiandola forma le cisti, distrugge la struttura dei dotti. Il deflusso dalle cisti sorte provoca il verificarsi di ascite. Esiste la possibilità di fistole, flebiti, cancro, infezioni del sangue, flemmone, sepsi.

Per evitare gravi complicazioni, è necessario considerare attentamente la propria salute, essere controllati da un medico, sottoporsi a esami medici. Solo un trattamento immediato aiuterà ad evitare gravi conseguenze.

http://vekzhivu.com/article/2342-klinika-ostrogo-pankreatita-chto-vazhno-znat-patsientu

Pancreatite acuta

La pancreatite acuta è un'infiammazione del pancreas. Sintomi di pancreatite acuta: dolore acuto e insopportabile nell'addome. A seconda di quale parte della ghiandola è infiammata, la localizzazione del dolore è possibile nell'ipocondrio destro o sinistro, nella regione epigastrica, il dolore può circondare. La pancreatite cronica è accompagnata da perdita di appetito, indigestione, dolori acuti (come nella forma acuta) che si verificano dopo aver mangiato cibi grassi, speziati o alcolici.

Pancreatite acuta

La pancreatite è una malattia caratterizzata dallo sviluppo di infiammazione nel tessuto pancreatico. Dalla natura del corso di pancreatite è diviso in acuta e cronica. La pancreatite acuta occupa il terzo posto tra le malattie acute della cavità addominale che richiedono un trattamento in un ospedale chirurgico. Il primo e il secondo posto sono occupati da appendicite acuta e colecistite.

Secondo le statistiche mondiali, tra 200 e 800 persone su un milione si ammalano di pancreatite acuta ogni anno. Questa malattia è più comune negli uomini. L'età dei pazienti varia ampiamente e dipende dalle cause della pancreatite. La pancreatite acuta sullo sfondo dell'abuso di alcol si verifica in media all'età di circa 39 anni e con la pancreatite associata a malattia del calcoli biliari, l'età media dei pazienti è di 69 anni.

motivi

Fattori che contribuiscono alla comparsa di pancreatite acuta:

  • abuso di alcool, cattive abitudini alimentari (cibi grassi e piccanti);
  • malattia da calcoli biliari;
  • infezione virale (parotite, virus Coxsackie) o infezione batterica (micoplasma, campylobacter);
  • lesioni del pancreas;
  • chirurgia per altre patologie del pancreas e delle vie biliari;
  • assunzione di estrogeni, corticosteroidi, diuretici tiazidici, azatioprina, altri farmaci con un marcato effetto patologico sul pancreas (pancreatite indotta da farmaci);
  • malformazioni congenite della ghiandola, predisposizione genetica, fibrosi cistica;
  • malattie infiammatorie dell'apparato digerente (colecistite, epatite, gastroduodenite).

patogenesi

Secondo la teoria più diffusa, il principale fattore nello sviluppo dell'infiammazione acuta del pancreas è il danno cellulare da parte degli enzimi attivati ​​prematuramente. In condizioni normali, gli enzimi digestivi sono prodotti dal pancreas in una forma inattiva e vengono attivati ​​nel tratto digestivo. Sotto l'influenza di fattori patologici esterni ed interni, il meccanismo di produzione viene disturbato, gli enzimi vengono attivati ​​nel pancreas e iniziano a digerire i suoi tessuti. Il risultato è un'infiammazione, si sviluppa un edema tissutale e sono interessati i vasi del parenchima della ghiandola.

Il processo patologico nella pancreatite acuta può diffondersi ai tessuti vicini: tessuto retroperitoneale, omento, peritoneo, omento, mesentere dell'intestino e legamenti del duodeno. Una forma grave di pancreatite acuta contribuisce ad un forte aumento del livello di varie sostanze biologicamente attive nel sangue, il che porta a pronunciati disordini generali dell'attività vitale: infiammazione secondaria e disturbi distrofici nei tessuti e negli organi - polmoni, fegato, reni, cuore.

classificazione

La pancreatite acuta è classificata per gravità:

  1. la pancreatite lieve si verifica con danni minimi agli organi e ai sistemi, è principalmente espressa dall'edema interstiziale della ghiandola, è facilmente suscettibile di terapia e ha una prognosi favorevole per un rapido recupero;
  2. forma grave di pancreatite acuta è caratterizzata dallo sviluppo di marcati disordini negli organi e nei tessuti, o da complicanze locali (necrosi tessutale, infezione, cisti, ascessi).

La pancreatite acuta severa può essere accompagnata da:

  • accumulo acuto di fluido all'interno della ghiandola o nello spazio pericopancreatico, che potrebbe non avere granulazione o pareti fibrose;
  • necrosi pancreatica con possibile infezione tissutale (si verifica una zona limitata o diffusa del parenchima morente e dei tessuti peripancreatici, con l'aggiunta di infezione e lo sviluppo di pancreatite purulenta, aumenta la probabilità di morte);
  • cisti acuta falsa (un gruppo di succo pancreatico circondato da pareti fibrose o granulazioni, che si verifica dopo un attacco di pancreatite acuta, si forma entro 4 settimane o più);
  • ascesso pancreatico (accumulo di pus nel pancreas o nei tessuti circostanti).

Sintomi di pancreatite acuta

I sintomi caratteristici della pancreatite acuta.

  • Sindrome del dolore Il dolore può essere localizzato nell'epigastrio, nell'ipocondrio sinistro, essere scandole, irradiato sotto la scapola sinistra. Il dolore è pronunciato permanente, in posizione supina aumenta. L'aumento del dolore si verifica dopo aver mangiato, soprattutto - grassi, speziati, fritti, alcolici.
  • Nausea, vomito. Il vomito può essere indomabile, contiene la bile, non porta sollievo.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Moderato ittero di sclera. Raramente - lieve ittero della pelle.

Inoltre, la pancreatite acuta può essere accompagnata da sintomi dispeptici (flatulenza, bruciore di stomaco), manifestazioni cutanee (macchie bluastre sul corpo, emorragie nell'ombelico).

diagnostica

I gastroenterologi effettuano la diagnosi di pancreatite sulla base dei reclami, dell'esame obiettivo e del rilevamento dei sintomi caratteristici. Quando si misurano la pressione sanguigna e il polso, spesso si osservano ipotensione e tachicardia. Per confermare la diagnosi sono test di laboratorio di sangue e urine, MSCT e ultrasuoni degli organi addominali, risonanza magnetica del pancreas.

Nello studio del sangue nell'analisi generale si notano segni di infiammazione (ESR accelerato, aumento della conta dei globuli bianchi), nel test del sangue biochimico si verifica un aumento dell'attività degli enzimi pancreatici (amilasi, lipasi), iperglicemia e ipocalcemia. Inoltre effettuato la determinazione della concentrazione di enzimi nelle urine. Può verificarsi bilirubinemia e aumento dell'attività degli enzimi epatici.

Quando si diagnostica la pancreatite acuta, viene effettuata un'analisi biochimica delle urine e viene determinata l'attività dell'urina delle urine.

Uno studio visivo del pancreas e degli organi vicini (ecografia, TC, risonanza magnetica) rivela cambiamenti patologici nel parenchima, un aumento del volume corporeo, rilevare ascessi, cisti, la presenza di calcoli nei dotti biliari.

La diagnosi differenziale di pancreatite acuta viene eseguita con:

  • appendicite acuta e colecistite acuta;
  • perforazioni di organi cavi (ulcere perforate dello stomaco e dell'intestino);
  • ostruzione intestinale acuta;
  • sanguinamento gastrointestinale acuto (ulcera gastrica sanguinante e intestino 12p, sanguinamento da vene varicose esofagee, emorragia intestinale);
  • sindrome addominale ischemica acuta.

Trattamento di pancreatite acuta

Nella pancreatite acuta è indicato l'ospedalizzazione. Tutti i pazienti sono prescritti riposo a letto. Gli obiettivi principali della terapia è di alleviare il dolore, ridurre il carico sul pancreas, stimolare i suoi meccanismi di auto-guarigione.

Misure terapeutiche:

  • Blocco di Novocainic e antispasmodics per alleviare la sindrome di dolore pronunciata;
  • la fame, il ghiaccio sull'area di proiezione della ghiandola (creazione di ipotermia locale per ridurre la sua attività funzionale), la nutrizione viene somministrata per via parenterale, i contenuti gastrici sono aspirati, gli antiacidi e gli inibitori della pompa protonica sono prescritti;
  • disattivatori degli enzimi pancreatici (inibitori della proteolisi);
  • correzione necessaria dell'omeostasi (acqua-elettrolita, acido-base, bilancio proteico) con l'aiuto di infusione di soluzioni saline e proteiche;
  • terapia di disintossicazione;
  • terapia antibiotica (farmaci ad ampio spettro in grandi dosi) come prevenzione delle complicanze infettive.

Il trattamento chirurgico è indicato in caso di rilevamento:

  • pietre nei dotti biliari;
  • accumuli di fluido dentro o attorno alla ghiandola;
  • aree di necrosi pancreatica, cisti, ascessi.

Le operazioni eseguite in pancreatite acuta con la formazione di cisti o ascessi includono: drenaggio endoscopico, marsupializzazione della cisti, cistogastrostomia, ecc. Quando si forma la necrosi, a seconda delle loro dimensioni, viene eseguita la resezione necroectomia o pancreas. La presenza di pietre è un'indicazione per le operazioni sul dotto pancreatico.

Si può anche ricorrere alla chirurgia se c'è un dubbio nella diagnosi e la probabilità di perdere un'altra malattia chirurgica che richiede un trattamento chirurgico. Il periodo postoperatorio implica misure preventive intensive per complicanze settiche e terapia riabilitativa.

Il trattamento di pancreatite mite, di regola, non presenta difficoltà, e una tendenza positiva è stata osservata già per una settimana. Ci vuole molto più tempo per curare la pancreatite grave.

complicazioni

Il rischio di pancreatite acuta è un'alta probabilità di complicanze gravi. Quando il tessuto della ghiandola infiammata viene infettato da batteri che vivono nell'intestino tenue, è possibile la necrosi dei siti della ghiandola e l'insorgenza di ascessi. Questa condizione senza trattamento tempestivo (fino all'intervento chirurgico) può finire con la morte.

Nella pancreatite grave si può sviluppare uno shock e, di conseguenza, un guasto d'organo multiplo. Dopo lo sviluppo della pancreatite acuta nel tessuto della ghiandola pseudocistica può iniziare a formare (accumuli di liquido nel parenchima), che distruggono la struttura della ghiandola e dei dotti biliari. Con la distruzione della pseudocisti e l'espirazione dei suoi contenuti, si verifica l'ascite.

Prognosi e prevenzione

La prognosi della pancreatite acuta dipende dalla sua forma, dall'adeguatezza della terapia e dalla presenza di complicanze. Una forma lieve di pancreatite di solito dà una prognosi favorevole e, in caso di pancreatite necrotica ed emorragica, la probabilità di morte è elevata. Un trattamento insufficiente e l'inosservanza delle raccomandazioni mediche sulla dieta e il regime possono portare a una recidiva della malattia e allo sviluppo di pancreatite cronica.

La prevenzione primaria è una dieta sana razionale, l'eliminazione di alcol, cibi piccanti, grassi, abbondanti e smettere di fumare. La pancreatite acuta può svilupparsi non solo in persone che abusano regolarmente di alcol, ma anche come risultato di una singola assunzione di bevande contenenti alcol per snack grassi, fritti e piccanti in grandi quantità.

http://www.krasotaimedicina.ru/diseases/zabolevanija_gastroenterologia/pancreatitis

Pancreatite Clinica

Nella clinica della pancreatite cronica, non vi sono chiari sintomi di infiammazione acuta del pancreas. La malattia si sviluppa più spesso sullo sfondo dei consueti sentimenti per il paziente, causati da una malattia di vecchia data (colecistite, ulcera peptica, ecc.). Solo l'emergere di nuovi sintomi, come l'ittero, la progressiva perdita di peso o l'aumento degli attacchi dolorosi, porta i pazienti in clinica. Il sintomo principale è il dolore all'inizio dell'ipocondrio destro, poi con il progredire del processo - nell'ipocondrio sinistro, nella parte posteriore della scapola sinistra. Spesso la causa di un attacco doloroso è una violazione della dieta, della tensione fisica o nervosa, una ricaduta della malattia di base.

Gli attacchi si verificano più volte all'anno, diventando gradualmente più frequenti. Nella pancreatite cronica ricorrente, il dolore si verifica 3-4 volte al mese. La durata degli attacchi aumenta gradualmente da mezz'ora con le forme iniziali della malattia fino a 2-5 giorni nei casi più gravi. Caratterizzato da grave dispepsia: nausea, eruttazione, testardo, flatulenza dolorosa, instabilità della sedia (alternando costipazione con abbondante diarrea fetida), sbavando, malessere e debolezza.

La difficoltà nel selezionare alimenti facilmente digeribili (a volte i dolori sono anche causati da un sorso d'acqua) porta a una grave perdita di peso e persino all'esaurimento dei pazienti. Spesso questi pazienti sono ricoverati in ospedale con sospetta carcinoma pancreatico, in particolare con la comparsa di ittero, che si osserva nel 40% dei pazienti. Le cause dell'ittero sono rigonfiamento reattivo della testa pancreatica, compressione del dotto biliare comune dal processo nidurativo, restringimento cicatriziale dello sfintere di Oddi, presenza di calcoli nei dotti biliari o nell'ampolla della papilla di Vater.

Con una sottile parete addominale nella regione epigastrica, a volte è possibile palpare una massa densa e dolorosa, conducendo chiaramente una pulsazione dell'aorta addominale. Questo sintomo differisce dal sintomo di resurrezione nella pancreatite acuta, quando, a causa dell'edema del pancreas, la pulsazione dell'aorta addominale sopra l'ombelico scompare. È più conveniente palpare il pancreas nelle posture della grotta: nella posizione di un paziente, sdraiato con i pugni infilati sotto la schiena, in piedi con il corpo inclinato in avanti e a sinistra, sul lato destro con le gambe piegate alle ginocchia. Per la palpazione della ghiandola caudale, viene utilizzato il metodo Mayo-Robson. Il paziente giace sul lato destro con un'inclinazione anteriormente di 45 °. Il medico, spingendo lo stomaco, penetra in profondità nell'ipocondrio sinistro, sentendo il denso rullo doloroso con la punta delle dita.

Nella diagnosi di pancreatite cronica quasi lo studio principale degli enzimi proteolitici nelle urine, nel sangue e nel succo duodenale. Nei casi di malattia moderata, di solito c'è un aumento dell'attività di diastasi, lipasi e tripsina. Un piccolo numero di pazienti mostra una diminuzione e, in alcuni casi, una quasi completa assenza di tripsina, lipasi e amilasi nel contenuto duodenale. L'attività della tripsina sierica nella maggior parte dei pazienti aumenta, mentre l'attività della diastasi e della lipasi di solito varia poco. Il valore definito è la determinazione dell'attività diastasica nelle urine.

Lo studio di questo enzima nelle dinamiche può indicare la natura, l'estensione e la dinamica del processo infiammatorio nel pancreas. Quando si analizzano le feci, si trova una quantità significativa di fibre muscolari non digerite (creatore) e grasso neutro (steatorrea). Circa la secrezione interna del pancreas è giudicata dalle curve dello zucchero. Nei pazienti con pancreatite cronica, si osserva più spesso uno dei tre tipi di curva dello zucchero: astenico, a doppia gom- ma o diabetica.

La pancreatite cronica è caratterizzata da un tipo acinetico di motilità duodenale con un potere d'onda di 5-10 mm di acqua. Art. Questi dati consentono una nuova valutazione della patogenesi della pancreatite cronica, in cui gli stati ipotonici e atonici del duodeno svolgono un ruolo significativo. Esame a raggi X del duodeno in condizioni di ipotonia I più importanti segni indiretti di pancreatite cronica sono: "espansione" del ciclo duodenale, deformità intestinale nell'area della papilla Fatsrov (sintomo di Frostberg), presenza di un difetto di riempimento lungo il contorno mediale dell'intestino o immagine di rilievo oblungo;.

L'angiografia di solito rivela uno dei seguenti segni di pancreatite cronica: area pancreatica ipervascolare (forme precoci della malattia), debole pattern vascolare (proliferazione diffusa del tessuto connettivo, forme tardive della malattia), spostamento dei vasi lungo la periferia di una formazione di massa (cisti) o un altro sintomo meno informativo. Indicatori dello stato morfologico della ghiandola sono anche dati scintigrafici sulla forma, la posizione, la dimensione della ghiandola e il grado di distribuzione del radioisotopo nel parenchima dell'organo. I segni più tipici di pancreatite cronica sono l'aumento del pattern scintigrafico nelle prime edematose forme di infiammazione, la sua deplezione nelle forme tardive, sclerotiche e un quadro peculiare di isotopi di difetti multipli di accumulo all'interno dei contorni pancreatici, che è chiamato il sintomo setaccio.

Trattamento di pancreatite cronica

Il trattamento della pancreatite cronica deve essere complesso - terapia conservativa in combinazione con un intervento chirurgico (se indicato). Con un metodo di trattamento conservativo, il principale è una dieta completa con un sacco di proteine. La dieta quotidiana dei pazienti deve contenere 150 g di proteine, 40 g di grassi. 50 g di zucchero, 350 g di carboidrati. Grande importanza dovrebbe essere data alla terapia proteica sostitutiva parenterale (amnopeptide, sangue, plasma, aminocrovins). Nel periodo di esacerbazione della malattia, è giustificato l'uso di inibitori di enzimi proto-solitici (70.000-100.000 U di trasilolo al giorno per 4-5 giorni), così come pancreatina, metionina, lipocaina 0,5 g 3 volte al giorno. Per alleviare lo spasmo e sopprimere la papillite infiammatoria, vengono prescritti antibiotici, soluzione allo 0,2% di platifilina o soluzione al 2% di benzoesanone, 1-2 ml. Quando le forme del dolore applicano il blocco perirefrale, il blocco di iherv celiaco, la terapia UHF, la radioterapia; Si raccomanda un trattamento termale (Essentuki, Dorokhovo).

Trattamento chirurgico Indicazioni per la chirurgia sono la presenza di ittero ostruttivo, sindrome del dolore grave, la mancanza di effetto della terapia conservativa persistente, la presenza di pietre nella colecisti o dotti biliari, e la progressione della malattia di base. Lo scopo del trattamento chirurgico è di fornire un adeguato passaggio del succo pancreatico nell'intestino ed eliminare la sindrome del dolore.

Operazioni del pancreas. Quando il processo è localizzato nell'area della coda, il pancreas viene resecato, a volte insieme alla milza. In caso di una lesione della testa o del corpo della ghiandola con un blocco del dotto pancreatico, l'operazione di scelta è una anastomosi pancreatodigestiva con un cappio del digiuno, isolato secondo il metodo di Roux. Nel caso di pancreatite cronica con un esito, anastomosi della cisti con un ciclo di anse intestinali o una resezione della coda del pancreas insieme alla cisti viene applicata alla cisti. La virsungolithiasi può richiedere la dissezione del dotto con la rimozione di calcoli e la successiva pancreato-giunostomia laterale o (nei casi più gravi) la resezione pancreatoduodenale.

Durante l'intervento chirurgico per la pancreatite cronica, è anche necessario eseguire un esame radiografico intraoperatorio delle vie biliari, che è più completo quando si utilizza la televisione a raggi X. Il contrasto viene somministrato mediante puntura della cistifellea o del dotto biliare comune. La chiara immagine a raggi X del tratto biliare extraepatico risultante da questo aiuta a stabilire la presenza di pietre, stenosi o insufficienza dello sfintere di Oddi. Allo stesso tempo, il 30% dei pazienti ha un riflusso di un agente di contrasto nel dotto pancreatico. Un segno di pancreatite cronica è la profondità del reflusso, la sua durata (oltre 3 min) e l'immagine del virgsungogramma ottenuto. A volte durante lo studio c'è una cosiddetta falsa stenosi della papilla di Vater, causata dallo spasmo dello sfintere di Oddi. L'applicazione di 2-3 gocce di nitroglicerina sotto la lingua consente di eliminare lo spasmo. Nella vera stenosi, l'immagine radiografica non cambia. La presenza di pietre o stenosi del dotto biliare è un'indicazione per un intervento chirurgico sulle vie biliari. Con la stenosi della papilla Vater, viene eseguita la papillosfinterotomia.

Con forme dolorose di pancreatite cronica, vengono intraprese azioni per interrompere l'arco riflesso dai gangli celiaci al pancreas e viceversa (neurotomia postgangliare). Allo stesso tempo, i rami nervosi che corrono lungo il perimetro del pancreas lungo i rami arteriosi del tronco celiaco (neurotomia marginale) sono incrociati, o la neurotomia selettiva viene eseguita intorno all'arteria epatica o splenica (nevrosi).

http://meduniver.com/Medical/Xirurgia/964.html

Trattamento di pancreatite

VIDEOCOLOSCOPIA + FGD (GASTROSCOPIA)
CON SEDATION

  • Sedazione (sollievo dal dolore)
  • Diagnostica video coloscopia
  • Gastroscopia (FGDS)
  • Consultazione endoscopista

Entrambe le procedure sono eseguite sotto la stessa anestesia endovenosa. Il tempo diagnostico è 20-25 minuti.

8900 Р
8000 Р

* Questa informazione non è un'offerta pubblica.

Uno degli organi importanti del sistema digestivo è il pancreas, la cui funzione principale è la secrezione di enzimi necessari per la digestione. Tuttavia, in caso di infiammazione del pancreas, gli enzimi prodotti da esso indugiano in esso e iniziano a distruggere la stessa ghiandola. Questa malattia è chiamata pancreatite.

Le tre cause principali della pancreatite sono la colelitiasi e l'abuso di alcool, il fumo. Inoltre, la pancreatite può svilupparsi a causa di un consumo improprio di un certo numero di farmaci, a causa di lesioni o malattie infiammatorie del duodeno.

Sintomi di pancreatite:

  • Il sintomo principale è un forte dolore all'addome, a volte irradiato alla schiena. Potrebbe essere ciottoli
  • gravi sintomi di intossicazione: nausea, vomito, mancanza di appetito, debolezza generale
  • feci alterate: diarrea o stitichezza
  • blueness o giallo della pelle

Tipi di pancreatite

La malattia è divisa in pancreatite cronica e acuta. Nella pancreatite acuta, vi è un improvviso forte dolore nella parte sinistra dell'addome, accompagnato da nausea, vomito e calo della pressione sanguigna. Questa condizione richiede cure mediche urgenti. Se il paziente decide di "sopportare" l'attacco, allora la pancreatite acuta può trasformarsi in cronica. E se nella pancreatite acuta è ancora possibile ripristinare la funzione del pancreas, poi nella malattia cronica il lavoro della ghiandola è in costante peggioramento.

La pancreatite cronica acuta o aggravata richiede un ricovero immediato: il minimo ritardo è irto di gravi conseguenze. Pertanto, quando compaiono i sintomi, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza e sottoporsi a un trattamento in un ospedale. Ma anche dopo la dimissione dall'ospedale, è necessario continuare il trattamento e visitare un gastroenterologo per elaborare un regime di trattamento competente.

Trattamento di pancreatite

Il principio principale del trattamento è, soprattutto, una dieta rigorosa per la pancreatite e un completo rifiuto dell'alcool. La dieta ottimale con tutte le caratteristiche della malattia sarà selezionata da un gastroenterologo. Il cibo dovrebbe essere frazionario e frequente, è necessario escludere cibi grassi, latticini, verdure crude, dolci, bevande gassate, tè e caffè. È permesso mangiare verdure al vapore o purè, carne magra, pesce al vapore, cereali, biscotti salati. Le bevande possono essere usate composte, gelatina, tè leggero, acqua minerale non gassata è utile.

La condizione principale per una diagnosi accurata e un trattamento adeguato della pancreatite è il riferimento tempestivo a uno specialista.

Trattamento della pancreatite nella SMT-Clinic

Per scegliere la dieta giusta e spiegare in dettaglio come trattare la pancreatite, dovrebbe un gastroenterologo. Nella SMT-Clinic al tuo servizio i migliori specialisti e le attrezzature più moderne. Garantiamo diagnosi accurate, prevenzione efficace e trattamento di qualità della pancreatite e di altre malattie gastroenterologiche.

È possibile registrarsi per un appuntamento presso la SMT-Clinic utilizzando l'apposito modulo sul sito Web o chiamando il numero +7 (343) 272-03-00.

http://smt-clinic.ru/lechenie-pankreatita/

Pubblicazioni Di Pancreatite