Feci striate di bianco nei bambini e negli adulti: cause e trattamento delle malattie intestinali

Il colore delle feci può variare e avere una tonalità marrone, marrone chiaro e giallo-marrone. La consistenza può essere alterata mangiando qualsiasi cibo o dopo l'applicazione di droghe. Nei casi più gravi, è un segno dello sviluppo di una malattia.

Cosa indicano le strisce bianche nelle feci

Feci con venature bianche possono indicare patologia intestinale

Le particelle di muco nelle feci sono necessariamente presenti. Se una persona è in buona salute, allora questo scarico biancastro nelle feci può essere trascurato. Le vene bianche possono indicare lo sviluppo di alcune anomalie e patologie. Queste secrezioni consistono di leucociti e cellule epiteliali.

L'aspetto delle venature bianche può essere associato all'uso di un gran numero di banane, fiocchi d'avena, fiocchi di latte. Nei neonati, questo può essere dovuto all'immaturità del sistema di fermentazione. Se i grani bianchi sembrano ricotta o latte acido, questo è un segno di eccesso di cibo del bambino. I resti di cibo non digerito escono con le feci. Grumi bianchi senza impurità possono indicare intolleranza al lattosio.

Negli adulti, strisce bianche e muco, che avvolgono masse fecali, indicano la sconfitta del tratto distale dell'intestino - mentre spesso si osserva stitichezza.

Se si osservano secrezioni mucose insieme a piccoli grani bianchi, indica la patologia dell'intestino tenue e del piccolo intestino.

Possibili malattie causate dalla fioritura bianca nelle masse fecali:

  • Candidosi intestinale
  • Fistola pararettale
  • dysbacteriosis
  • colite

In caso di candidosi intestinale, le macchie bianche sono una raccolta di funghi. Macchie biancastre in combinazione con muco possono essere osservate quando la colite mucosa o durante l'assunzione di farmaci antibatterici. In molti casi, i vermi bianchi possono prendere vermi morti - ossiuri.

Segni di striature nelle feci

Striature bianche nelle feci - un segno di infezione intestinale o infestazione da vermi

Le inclusioni bianche nelle masse fecali, che assomigliano ai grani, ai grumi o ai grani, sono resti di cibo non digerito. Se una persona si sente bene mentre non ci sono altri segni, in questo caso non è necessario il trattamento.

Se le striature bianche sono associate a una malattia fungina, allora il paziente può provare disagio e pesantezza nell'addome, la consistenza delle alterazioni delle feci, la comparsa di diarrea e lo stato di salute peggiora.

Sullo sfondo di un cambiamento delle feci, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • nausea
  • Dolore e gonfiore
  • Leggero aumento della temperatura corporea
  • Diarrea giallo chiaro

Quando si verifica un'infestazione da verme, il bambino diventa irrequieto e capriccioso, il sonno è intermittente. Se un bambino ha muco, schiuma e sangue nelle sue feci insieme a grumi bianchi nelle feci, allora dovresti contattare il tuo pediatra.

Se c'è un'infezione nel corpo, il bambino sembra malsano. Allo stesso tempo, la carnagione cambia, durante un movimento intestinale il bambino piega le gambe e le grida. Con i sintomi dell'infezione intestinale del bambino sono ricoverati in ospedale.

diagnostica

Per identificare il processo infiammatorio a livello intestinale e stabilire la causa dei cerotti biancastri è stato effettuato uno studio strumentale.

Il paziente deve superare uno sgabello e un'analisi del sangue in cui è possibile rilevare l'elevazione dei leucociti. Di grande importanza nei bambini è lo studio delle feci, che è diviso in diversi gruppi: macroscopico, microscopico, batteriologico e chimico.

Coprogram o feci generali consente di determinare lo stato del sistema digestivo, intestino tenue e piccolo.

Dopo aver ricevuto i risultati, il medico sarà in grado di determinare con precisione la causa della malattia e prescrivere il trattamento appropriato.

È necessario preparare attentamente l'analisi, poiché ciò influisce direttamente sul risultato:

  • Prima di raccogliere le masse fecali, è necessario urinare e svolgere procedure igieniche. Il posto del perineo deve essere pulito bene in modo che l'urina e l'acqua non penetrino nelle feci Dopotutto, tutto ciò può portare a un risultato errato.
  • Per raccogliere le feci, è possibile acquistare un contenitore speciale in una farmacia. Dovrebbe essere pulito e asciutto. Su uno sgabello, allungare la pellicola trasparente e, dopo un movimento intestinale, raccogliere le feci in un contenitore preparato.
  • La quantità di materiale raccolto per lo studio dovrebbe essere di 5 g. Dovrebbe essere consegnato al laboratorio entro due ore. Non è consigliabile conservare le feci per lungo tempo.
  • Se le feci sono state raccolte la sera, il contenitore con il contenuto deve essere posto in frigorifero o in un altro luogo fresco.

Trattamento: farmaci essenziali

Preparati medici per il trattamento della patologia intestinale

A seconda della causa di questo sintomo, il trattamento è prescritto:

  • Se la presenza di chiazze bianche nelle feci associate a una malattia fungina, quindi prescrivere farmaci antibatterici e antifungini, che includono sostanze come il clotrimazolo e il fluconazolo. Inoltre, il medico prescriverà farmaci contro la disbiosi intestinale.
  • Se i noduli bianchi delle feci sono vermi, per il trattamento vengono utilizzati farmaci antielmintici. Per evitare possibili infezioni da vermi, dovrebbe essere migliorata l'igiene di un bambino. È importante stirare sempre l'intimo del bambino da entrambi i lati, dopo ogni movimento intestinale, lavare il culo con sapone e lubrificare con crema per neonati.
  • Se un bambino ha noduli bianchi sullo sfondo dell'intolleranza al lattosio, il medico prescriverà miscele prive di lattosio e raccomanderà prodotti che riducono la quantità di questo enzima nel latte materno.
  • Per ripristinare la normale funzione dell'intestino si usano i farmaci per eliminare il processo infiammatorio. Quando la colite mucosa viene utilizzata antisettici per migliorare le condizioni del paziente. Per normalizzare l'ambiente enzimatico della mucosa intestinale, vengono utilizzati farmaci come Festal, Pancreatina, Mezim, ecc.
  • Sullo sfondo del trattamento, il paziente deve seguire una dieta. Nella dieta dovrebbe essere presente in grandi quantità di fibre: verdure, frutta, frutta secca, crusca, ecc. Per un tempo dovrebbe essere limitato all'uso di burro, tè forte, caffè, soda.
http://diagnozlab.com/analysis/clinical-tests/fecal/kal-s-belymi-prozhilkami.html

Cause di striature del sangue nelle feci e principali malattie correlate

Sangue nelle feci può apparire quando sanguinamento in una qualsiasi delle sezioni del tubo digestivo. Le feci nere indicano sanguinamento dallo stomaco e dall'esofago e strisce di sangue nelle feci indicano sanguinamento dall'intestino crasso. La colorazione uniforme delle feci di sangue scuro si osserva nella sconfitta dell'intestino tenue. Una selezione di sangue dall'ano dopo un movimento intestinale è un sintomo di emorroidi esterne o ragade anale.

L'aspetto del sangue nelle feci è un motivo per consultare immediatamente un medico. Le feci nere sono indicative di una condizione pericolosa per la vita - sanguinamento dal difetto ulcerativo dello stomaco o del duodeno. Ma le striature di sangue nelle feci possono parlare non solo di condizioni acute, ma anche di patologie croniche. Tuttavia, questo non è un motivo per rinviare la visita al medico.

Cause comuni

Diamo un'occhiata a quali patologie possono causare coaguli di sangue nelle feci e come rilevarle. Dopo aver letto questo articolo capirai quanto può essere pericoloso questo sintomo e che solo uno specialista esperto aiuterà ad eliminare questa manifestazione. Pertanto, non esitate, contattare il medico il più presto possibile, perché la presenza di striature di sangue nelle feci già parla di negligenza del processo.

La ragione potrebbe essere:

Colite ulcerosa

La colite ulcerosa (UC) è un'infiammazione autoimmune del colon che è piuttosto difficile da trattare. Il processo infiammatorio provoca la formazione di ulcere ed erosioni sulla membrana mucosa, che porta alla comparsa di sangue nelle feci. Insieme al sangue, vengono rilevati muco e pus e le feci hanno un odore estremamente fetido.

È interessante notare che, se con altre patologie, il sangue nelle feci si trova solo negli stadi avanzati, allora la colite ulcerosa può manifestarsi da questa manifestazione. Inoltre, sangue e muco possono essere rilasciati dall'ano fuori dall'atto di defecazione.

Altri sintomi

Oltre al cambiamento nella natura delle feci nella colite ulcerosa, si verificano i seguenti sintomi:

  • Diarrea fino a 20 volte al giorno;
  • Sindrome del dolore di varia intensità;
  • Aumento della temperatura corporea ai numeri subfebrilari;
  • Perdita di appetito, esaurimento;
  • Flatulenza.

Non è stata stabilita alcuna causa affidabile di colite ulcerosa, ma l'infiammazione autoimmune e la predisposizione genetica giocano un ruolo importante. E peggiora lo stress e gli errori nutrizionali del paziente.

Da specifici metodi diagnostici per il rilevamento di questa patologia, viene utilizzata l'analisi fecale e l'endoscopia con biopsia.

Polipi del colon

I polipi del retto sono formazioni sferiche o ramificate benigne che sono asintomatiche da molto tempo. La comparsa di muco e sangue nelle feci indica la negligenza del processo e richiede un trattamento chirurgico immediato, altrimenti potrebbe svilupparsi una oncopatologia maligna nel sito di polipi benigni. In oltre il 50% dei casi, i polipi entro 10 anni sono rinati in cancro.

Importante: se i tuoi parenti hanno avuto un cancro al colon o una poliposi del colon, dopo 40 anni, ogni 2 anni si raccomanda di eseguire una colonscopia. E quando vengono rilevati polipi, devono essere rimossi chirurgicamente. L'operazione viene eseguita anche endoscopicamente e non richiede un lungo periodo di riabilitazione. Non esistono altri modi per prevenire il cancro dell'intestino, fatta eccezione per l'individuazione tempestiva e il trattamento.

Le cause della crescita del polipo sono varie, ma viene prestata maggiore attenzione alla predisposizione genetica e all'età oltre i 50 anni. Oltre al sanguinamento, queste escrescenze benigne possono causare diarrea, stitichezza e dolore addominale.

Oncopatologia maligna

Il cancro del colon non è una situazione rara nei pazienti più anziani. L'esposizione prolungata a fattori avversi, insieme a ridotta immunità e predisposizione genetica, può causare oncopatologia. Per il cancro intestinale, i fattori avversi hanno un ruolo enorme, dal momento che questo tipo di cancro si sviluppa solo nei pazienti correlati all'età.

Come la poliposi, il cancro del colon potrebbe non manifestarsi per molto tempo. L'aspetto del sangue nelle feci indica negligenza del processo e ulcerazione del tumore. Insieme a questo, i seguenti sintomi si uniscono:

  • Dolore addominale, localizzato principalmente su un lato (di solito a sinistra);
  • Feci disturbate, diarrea alternata a stitichezza;
  • Interruzione delle condizioni generali: riduzione delle prestazioni, un costante aumento della temperatura corporea;
  • Anemia, che si manifesta con pallore e debolezza;
  • Perdita di peso, perdita di appetito;
  • Con la completa sovrapposizione del lume intestinale si può sviluppare un'ostruzione intestinale.
Le manifestazioni descritte si verificano a causa dell'intossicazione del corpo con prodotti di decadimento tumorale e sovrapposizione del lume intestinale con un tumore in crescita. All'ultimo stadio, quando il cancro cresce in altri organi, la funzione compromessa di altri organi si unisce alle manifestazioni esistenti.

diagnostica

La diagnosi di cancro intestinale consiste nell'eseguire una colonscopia, durante la quale viene rilevato un tumore, seguito da una biopsia. Solo durante un esame istologico un medico può diagnosticare il cancro.

Importante: in una fase precoce, il cancro intestinale è suscettibile di completare la cura con la conservazione di tutte le parti dell'intestino. E le operazioni estese con resezione sono assegnate solo in casi avanzati. Pertanto, la diagnosi precoce aiuterà a evitare la disabilità.

diverticolite

Un diverticolo è una protrusione a forma di borsa del muro di un organo cavo (esofago, stomaco, intestino, vescica). La diverticolosi è una malattia caratterizzata dalla comparsa di più diverticoli. La malattia può persistere per lungo tempo in modo asintomatico, ma quando alcuni fattori agiscono sulla parete intestinale, il diverticolo si infiamma, afferrando i tessuti circostanti. È così che si sviluppa la diverticolite.

La diverticolite è una patologia più pericolosa a causa della probabilità di molte complicazioni. L'aspetto delle feci con striature di sangue è solo un sintomo di una complicazione: sanguinamento dal diverticolo. Allo stesso tempo, i pazienti si lamentano delle seguenti manifestazioni di diverticolite:

  • Disturbi della digestione: nausea, vomito, cambiamenti nella natura della sedia;
  • Dolore costante nell'addome, che non viene fermato assumendo antispastici;
  • A un'infiammazione di un diverticulum insieme con sangue in un muco di feci può esser trovato, e anche l'aumento termico e le manifestazioni di ubriachezze si unisce.

Entrambi i diverticoli singoli e multipli possono essere asintomatici e possono essere rilevati mediante esame per altre patologie. La diagnosi più accurata di diverticolosi viene stabilita dopo un esame a raggi X del tratto gastrointestinale con contrasto.

Interessante: sulle immagini a raggi X, i diverticoli sono definiti molto chiaramente sotto forma di protuberanze a forma di sacchetto, ma un metodo così moderno come l'endoscopia non sempre consente di confermare la diagnosi di diverticolosi.

Emorroidi interne

Nelle emorroidi interne, le emorroidi allargate si trovano all'interno del retto e non sono visibili durante l'esame dell'ano. Durante la defecazione, i nodi possono essere feriti e rimangono strisce di sangue leggero sulla superficie delle feci. Le emorroidi sono anche caratterizzate da altri sintomi locali: prurito all'ano, dolore durante i movimenti intestinali, stitichezza, dolore nella zona anale al di fuori dell'atto di defecazione.

Ricorda: le emorroidi esterne possono anche essere accompagnate dal rilascio di sangue, ma di solito il sangue viene rilasciato alla fine dell'atto di defecazione e le sue tracce possono rimanere sulla biancheria e sulla carta igienica.

Le cause delle emorroidi sono diverse, ma il più delle volte si tratta di stitichezza regolare e di uno stile di vita sedentario. Spesso l'infiammazione delle emorroidi si verifica nelle donne in gravidanza, che è associata ad un aumento del carico sui vasi, comprese le vene emorroidali.

La diagnosi di emorroidi interne viene effettuata durante l'esame della zona anale e l'esecuzione della rettoscopia (esame endoscopico del retto).

proctite

La proctite è un'infiammazione del retto. Distinguere anche l'infiammazione del retto e del colon sigmoideo - proctosigmoidite. Entrambe queste malattie possono essere combinate con la comparsa di coaguli di sangue nelle feci, ma solo con la formazione di difetti erosivi e ulcerativi. Quindi al paziente viene diagnosticata una forma di proctite erosiva, ulcerativa o necrotizzante.

Le cause dell'infiammazione della membrana mucosa del retto sono diverse. La proctite può causare emorroidi, ragadi anali, lesioni del retto, infezioni intestinali, infezioni specifiche (tubercolosi, sifilide), cattiva alimentazione, disbiosi intestinale e molti altri fattori avversi.

L'apparizione di striature di sangue nelle feci in un adulto non è un sintomo specifico per questa patologia, ma si verifica nei casi avanzati. Allo stesso tempo, i pazienti lamentano dolore nella regione perineale e nella zona lombare, una violazione delle feci, un aumento della temperatura e una violazione dello stato generale del corpo. Insieme al sangue nelle feci possono apparire muco e pus.

Per la diagnosi di proctite viene solitamente utilizzato l'esame rettale digitale e l'analisi delle feci (coprogramma). A volte viene effettuata la rettoscopia e, in casi gravi, la biopsia della mucosa rettale.

Invasioni verme

Gli elminti possono interessare assolutamente qualsiasi organo e sistema, ma sono più spesso localizzati nell'intestino. I parassiti invadono la parete intestinale e la danneggiano, causando la comparsa di piccole erosioni e sanguinamento. A seconda della posizione del danno, varia anche la natura del sangue secreto. I coaguli nelle feci si trovano con la sconfitta del colon.

Gli elminti entrano nel corpo attraverso la via oro-fecale consumando verdure non lavate, carne mal lavorata, affetta da vermi e contatto con animali infetti. Questa patologia sconvolge il funzionamento dell'intero organismo, causando intossicazione generale e esaurimento.

Oltre all'aspetto delle vene rosse nelle feci, l'elmintiasi del colon è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • Nausea, debolezza;
  • Costante sensazione di fame;
  • Umore depresso, depressione;
  • Eruzione cutanea, reazioni allergiche;
  • Prurito nell'ano (con una lesione del retto).


Se sospetti l'elmintiasi, assicurati di consultare uno specialista. Le invasioni di vermi sono abbastanza difficili da trattare, quindi prima viene prescritta una terapia specifica al paziente, prima si ritorna alla normalità.

diagnostica

La diagnosi di elmintiasi del colon è semplice e si basa sullo studio delle feci. L'identificazione dei vermi e delle loro uova nelle feci consente di fare una diagnosi. A volte un complesso di esami è completato con un esame del sangue per l'elmintiasi comune, al fine di escludere il danno da altri vermi e protozoi.

Importante: quasi sempre quando compare un coagulo di sangue nelle feci, al paziente viene prescritto un esame endoscopico, una colonscopia. Quindi il medico farà in modo che non vi sia alcun pericolo per la vita del paziente. Inoltre, durante una colonscopia, il vaso sanguinante può essere cauterizzato, che interromperà immediatamente il sanguinamento.

Tutte le situazioni descritte in cui i coaguli di sangue compaiono nelle feci sono croniche, ma ciò non significa che il loro trattamento debba essere posticipato. Tra le malattie acute, il sangue può manifestarsi nelle infezioni intestinali, ma una parte maggiore di questo paziente sarà preoccupata da vomito indomabile, diarrea e grave esaurimento.

Le macchie di sangue nelle feci accompagnano molte patologie, quindi l'automedicazione è insignificante e pericolosa. Contatta la clinica per determinare la causa di questo sintomo, perché una diagnosi tempestiva può salvare vite.

http://ozhivote.ru/prozhilki-krovi-v-kale/

Impurezze nelle feci: 5 segni che dovrebbero avvisarti

Certo, non tutti analizzano scrupolosamente i loro escrementi. E il design del gabinetto attuale non ha bisogno di tale ricerca. Tuttavia, l'apparizione nelle masse fecali di impurezze e inclusioni insolite può essere il primo "segnale di allarme" che indica il verificarsi di gravi problemi nel corpo. Alcuni di loro sono motivi di peso per andare alla clinica e all'esame.

Di solito le nostre feci sono una massa abbastanza omogenea. La comparsa di impurità o inclusioni estranee può essere dovuta sia alla natura della dieta che allo sviluppo di malattie. Qualsiasi persona sana di mente dovrebbe essere avvisata quando compaiono segni visibili nelle masse fecali:

  • il sangue;
  • pus;
  • muco;
  • residui di cibo;
  • inclusioni straniere.

sangue

Il rilevamento del sangue nelle feci è sempre un sintomo grave, che richiede un trattamento immediato al medico. Può essere una manifestazione (spesso la prima):

  • cancro del colon;
  • malattie infiammatorie autoimmuni dell'intestino (colite ulcerosa, morbo di Crohn);
  • grandi neoplasie benigne (ad es. polipi);
  • patologia del retto e dell'ano (ragadi, ulcere, emorroidi, proctiti, ecc.)
  • colite ischemica (dovuta alla patologia delle navi che alimentano l'intestino);
  • angiodisplasia intestinale;
  • patologia della coagulazione del sangue;
  • lesioni infettive dell'intestino (ad esempio dissenteria, amebiasi, tubercolosi intestinale, ecc.);
  • lesione medicinale dell'intestino (dovuta all'uso di farmaci antiinfiammatori antipiretici, non steroidei, ecc.);
  • malattie da elminti (ascariasis, trichocefalia, ecc.).

La quantità di sangue può essere diversa: da striature appena evidenti a diversi occhiali. A volte, invece delle feci, quando un paziente sta svuotando l'intestino, esce solo sangue o sangue con muco. Il colore del sangue riflette la posizione della fonte di perdita di sangue. Il sangue fresco scarlatto è caratteristico di una posizione "bassa" (ano, retto, colon sigmoideo o colon discendente). Spesso è in cima alle feci. Il sangue scuro (specialmente se è mescolato con le masse fecali) o coaguli di sangue indicano una localizzazione "alta", cioè il processo patologico è nella parte destra del colon o nell'intestino tenue.

La mescolanza di pus verdastro o giallastro negli escrementi è sempre un segno di un grave processo infiammatorio. Appare a:

  • colite infettiva;
  • proctite;
  • processi infiammatori autoimmuni nel colon (colite ulcerosa, colite di Crohn);
  • diverticolite;
  • ulcere di rottura nell'intestino;
  • disintegrazione di un tumore maligno (questo accade negli stadi avanzati della malattia).

Pertanto, il pus nelle feci è considerato anche un allarme. L'autotrattamento di queste malattie è inefficace e può portare a conseguenze disastrose.

limo

In un intestino sano ci sono sempre cellule che producono muco. È necessario per il passaggio tempestivo delle feci nell'intestino. Pertanto, una piccola quantità di muco trasparente nelle feci può verificarsi anche in condizioni normali. Inoltre, piccole macchie o grumi di muco sono caratteristici delle feci di bambini che si nutrono di latte materno. Sono associati a un eccessivo contenuto di grassi nel latte materno, che non è ancora in grado di far fronte ai deboli enzimi digestivi del corpo del bambino. Tuttavia, una grande quantità di muco, colore giallastro o brunastro sono spesso manifestazioni:

  • aumento dell'attività motoria intestinale;
  • malattie infettive (salmonellosi, febbre tifoide, dissenteria, ecc.);
  • processi infiammatori nell'intestino di origine non infettiva (diverticolite, ecc.);
  • malattie da vermi;
  • neoplasie;
  • fibrosi cistica.

Inoltre, il muco è un compagno di stitichezza e un precursore di esacerbazione acuta della malattia cronica intestinale autoimmune (malattia di Crohn o colite ulcerosa).

Cibo avanzato

Alcuni tipi di cibo non possono essere completamente digeriti, quindi la presenza di semi, semi di papavero, semi, frammenti di pelle densa, vene e cartilagini di carne, ossa di pesce non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. Gli enzimi digestivi non sono in grado di far fronte a tale fibra grossolana e al tessuto connettivo.

Dovresti essere cauto se ci sono resti visibili di carne, uova, fiocchi di latte, grasso nelle feci. La loro presenza riflette una grave carenza nella formazione di enzimi necessari per la digestione. Questo succede quando:

  • atrofia comune e grave della mucosa gastrica;
  • inibizione della produzione di succo pancreatico (conseguenza della pancreatite o rimozione di parte del pancreas);
  • carenza di enzimi intestinali.

Inoltre, i detriti alimentari nelle feci vengono osservati con una motilità accelerata dell'intestino (sindrome dell'intestino irritabile).

Inclusioni straniere

A volte, quando si esaminano le masse fecali, è possibile vedere in esse delle inclusioni dense tondeggianti o bianche o gialle. Questi possono essere frammenti di vermi (catene) o vermi stessi (ossiuri, tricocefali, nematodi, ecc.). È altamente desiderabile raccogliere tali feci con tutti i corpi estranei e portarli al laboratorio di una clinica di malattie infettive. Dopo tutto, il trattamento delle malattie da elminti dipende in gran parte non solo dal fatto dell'esistenza, ma anche dal tipo di vermi rilevabili.

I film nelle feci possono comparire se si verifica una grave lesione intestinale: colite pseudomembranosa associata a trattamento antibiotico. A volte i pazienti sospettosi per film o vermi prendono grossi pezzi di muco. Inoltre, in alcuni casi, gli escrementi possono contenere residui delle membrane dei farmaci (solitamente granulati) o dei preparati stessi (ad esempio, grani di carbone attivo).

Pertanto, l'apparizione nelle masse fecali di alcune impurità dovrebbe allarmare i pazienti. La maggior parte di queste inclusioni richiede un esame completo e un'azione medica attiva.

Quale dottore contattare

Se hai impurità nelle feci, consulta un gastroenterologo. Se ciò non è possibile, il primario o il medico di famiglia effettuerà la diagnosi iniziale. Dopo aver chiarito la diagnosi, il paziente può essere programmato per un esame da un proctologo, oncologo, chirurgo, ematologo, specialista in malattie infettive. La qualifica dell'endoscopista e l'attrezzatura utilizzata da lui è molto importante per la diagnosi.

Versione video dell'articolo:

Guarda il video sull'argomento: analisi delle feci nel bambino, regole per la raccolta e conservazione del biomateriale.

http://myfamilydoctor.ru/primesi-v-stule/

Impurezze nelle feci: tipi, cause e metodi di trattamento

La maggior parte delle persone non tende ad esaminare attentamente le proprie feci, e il design degli impianti idraulici moderni spesso interferisce con tali ricerche. Se negli escrementi vengono rilevati casualmente vari tipi di impurità e inclusioni, allora c'è un senso di essere vigili: alcuni di essi possono essere le prime manifestazioni cliniche di patologie. Le impurità separate sono una base importante per una visita dal medico e un'ulteriore visita medica, che include necessariamente test.

Composizione normale, colore e consistenza della sedia

Una persona adulta sana assegna in media 300 g di escrementi al giorno al giorno e la defecazione di solito si verifica 1 volta al giorno.

Fai attenzione: in condizioni normali, lo sgabello ha una consistenza quasi uniforme.

I componenti principali degli escrementi sono:

  • acqua - 75%;
  • fibre scarsamente digeribili (in particolare fibre vegetali) - 8%;
  • batteri morti - 8%;
  • composti lipidici (grassi) - 4%;
  • sali - 4%;
  • proteine ​​- 1%.

In assenza di malattie acute e croniche e di disturbi intestinali, il colore delle feci di un adulto varia dal marrone chiaro al marrone scuro.

Un cambiamento di colore è uno dei segni dello sviluppo della patologia. Una tinta verdastra è uno dei sintomi dell'enterite regionale (malattia di Crohn), il grigio indica problemi con il pancreas, grigio chiaro o quasi bianco indica una violazione dell'attività funzionale del fegato (in particolare, con la malattia di Botkin). L'ombra gialla parla della malattia della cistifellea.

Quali sono le impurità?

Le seguenti impurità sono più comunemente rilevate nelle feci:

La presenza di impurità può indicare lo sviluppo di malattie (a volte patologie abbastanza gravi dell'apparato digerente), ma spesso è dovuto alla natura della dieta.

Cibo avanzato nelle feci

Se trovi cereali o semi di granturco interi nelle feci (ad esempio semi di girasole), questo non è un motivo per dare l'allarme. Alcuni prodotti vengono digeriti molto duramente, soprattutto se vengono masticati male. Inoltre, gli enzimi digestivi sono completamente incapaci di far fronte alle vene presenti nei prodotti a base di carne, così come nelle ossa di pesce e nei frammenti di guscio d'uovo.

Il motivo della visita al dottore è la presenza di fibre di carne non digerite negli escrementi, così come la ricotta o le uova. Questo sintomo indica una mancanza di enzimi digestivi.

Fai attenzione: la presenza di grandi particelle di cibo non digerito veniva chiamata lientorey. Al rilevamento di fibre di carne parlano del creatore.

La ragione per la mancanza di enzimi può essere:

  • secrezione insufficiente di succo pancreatico (dopo resezione di una parte del pancreas o sullo sfondo di pancreatite);
  • inibizione della secrezione di enzimi nell'intestino;
  • pronunciata atrofia della mucosa gastrica.

Residui di cibo possono apparire nelle feci durante la sua evacuazione accelerata sullo sfondo di una maggiore peristalsi. In questo caso, alcuni prodotti semplicemente non hanno il tempo di digerire e assimilare. Questo fenomeno è particolarmente caratteristico della sindrome dell'intestino irritabile.

Se le feci hanno una lucentezza oleosa, questo è un segno di steatorrea, cioè la presenza di una grande quantità di composti lipidici (grassi).

Possibili cause della steatorrea:

  • una grande quantità di grassi nella dieta;
  • malattie del fegato, della cistifellea e dei dotti (cirrosi, epatite, colecistite, ecc.);
  • malattie del pancreas (infiammazione, stenosi, ulcere e tumori);
  • emocromatosi (accumulo di ferro negli organi sullo sfondo di disturbi metabolici);
  • patologie intestinali (infiammatorie, autoimmuni e neoplastiche);
  • malattie endocrine e patologie delle ghiandole endocrine;
  • malattie congenite (ereditarie);
  • manifestazioni sistemiche di malattie della pelle;
  • assunzione eccessiva di farmaci lassativi.

Muco nelle feci

Fai attenzione: la presenza di una certa quantità di muco nelle feci (sotto forma di grumi o inclusioni) è la norma per i bambini che sono allattati al seno. Il latte materno è caratterizzato da un alto contenuto di grassi, con il quale gli enzimi digestivi del corpo del bambino non sono ancora in grado di affrontare pienamente.

In ogni persona sana, le cellule della parete intestinale producono il muco, che è necessario per facilitare il passaggio delle feci attraverso le sezioni inferiori del tubo digerente. Una piccola quantità di muco incolore (quasi trasparente) è spesso osservata nella norma e non è motivo di preoccupazione.

Se il muco viene escreto in grandi quantità o ha un colore marrone o giallastro, ciò può indicare le seguenti patologie:

  • aumento della motilità intestinale;
  • malattie infiammatorie di genesi non infettiva;
  • infezioni intestinali acute (dissenteria, febbre tifoide, ecc.);
  • tumori benigni o maligni;
  • invasioni elmintiche;
  • fibrosi cistica;
  • colite ulcerosa.

Fai attenzione: spesso una grande quantità di muco è il primo segno clinico di enterite regionale (malattia di Crohn). La mescolanza di una quantità significativa di muco è anche abbastanza spesso fissata per costipazione cronica.

In base al grado di distribuzione della componente mucosa nelle feci, è possibile determinare l'altezza del focus patologico. Se il muco è relativamente uniformemente assorbe gli escrementi, allora il processo infiammatorio è localizzato nell'intestino superiore, ma se le impurità vengono rilevate sulla superficie (più spesso sotto forma di grumi), allora le sezioni inferiori sono interessate.

Feci con impurità del sangue

La presenza di sangue nelle feci è una ragione incondizionata per cercare assistenza medica, poiché può essere una manifestazione clinica delle seguenti malattie:

  • malattia intestinale autoimmune (malattia di Crohn);
  • colite ulcerosa;
  • neoplasie maligne del tubo digerente;
  • tumori benigni della parete intestinale (polipi);
  • colite ischemica;
  • malattie infettive (amebiasi, dissenteria, ecc.);
  • emorroidi;
  • proctite;
  • ragadi e ulcere del retto e dell'area rettale;
  • angiodisplasia intestinale;
  • patologia del sangue (disturbo della coagulazione);
  • alcune infestazioni da vermi (in particolare, ascariasis).

Il volume del sangue varia a seconda della natura della malattia e della gravità della patologia. Nelle feci sono presenti più spesso piccole strisce poco appariscenti, ma in caso di patologie gravi possono essere rilasciati fino a 200 ml durante la defecazione. In questo caso, stiamo parlando di sanguinamento intestinale, che richiede un'azione immediata.

Fai attenzione: in alcune patologie, solo il sangue mescolato con il muco intestinale viene secreto durante un atto di movimento intestinale.

Il colore del sangue nelle feci rende possibile, con un alto grado di probabilità, determinare la localizzazione approssimativa del sito sanguinante. Il colore scarlatto e la posizione del sangue sopra le feci indicano che esiste una patologia sigmoide, discendente o rettale. Il sangue fresco viene rilasciato anche durante le ragadi anali e le emorroidi. Sangue più scuro e coaguli di sangue, relativamente equamente mescolati con le feci, indicano che la fonte di sanguinamento è nelle sezioni superiori dell'intestino crasso (colon) o nell'intestino tenue. La colorazione nera delle feci può indicare che il sangue viene rilasciato nello stomaco o nell'esofago (un colore specifico è dovuto al fatto che il sangue è stato esposto all'acido cloridrico del succo gastrico).

Fai attenzione: la sfumatura rossastra della sedia o le striature bordeaux non sono sempre dovute alla presenza di sangue - ricordati di ricordare se hai mangiato barbabietole il giorno prima?

Inclusioni straniere

Inclusioni rotonde o oblunghe di colore bianco o giallo chiaro possono essere uova di parassiti intestinali o frammenti (segmenti) di individui adulti di tenie (in particolare - catene di maiale e bovini). Con alcune infestazioni da vermi, vengono identificati vermi interi (nematodi, ossiuri o tricocefali). La scoperta di parassiti è certamente un motivo per consultare un medico.

Fai attenzione: In alcuni casi, grumi densi di muco possono essere confusi con i parassiti intestinali.

La presenza di film nelle feci può essere causata da una patologia piuttosto grave dell'intestino crasso - colite pseudomembranosa, spesso causata da una terapia antibiotica prolungata o irrazionale.

Frammenti di tessuto necrotico vengono rilevati durante il decadimento di tumori maligni, così come durante gli invaginazioni sullo sfondo dell'ostruzione intestinale.

Quando si prendono preparazioni farmacologiche in forme granulari, le loro particelle sono spesso determinate nelle feci. Il carbone attivo conferisce agli escrementi un colore nero.

Nelle feci a volte t. formazioni di calcoli pancreatici, biliari e intestinali - coproliti. La compattazione intestinale (le pietre) non sono veri calcoli, ma masse fecali altamente compattate formate sullo sfondo della stitichezza cronica. Questa patologia è più comune nei pazienti anziani. I veri coproliti sono costituiti da un nucleo organico con sali minerali gradualmente aumentati. La presenza di tali pietre nelle feci suggerisce una malattia del pancreas o dei dotti biliari.

Pus in feci

La presenza di pus nelle feci è una prova incondizionata dello sviluppo della patologia di origine infiammatoria. Nella maggior parte dei casi, il pus è determinato in parallelo con sangue e muco.

Pus può avere una tinta giallastra o verdastra e appare con le seguenti malattie:

  • proctite;
  • colite infettiva;
  • colite ulcerosa;
  • disintegrazione del cancro (negli ultimi stadi del cancro);
  • ascesso innovativo nel lume intestinale;
  • diverticolite;
  • malattia intestinale autoimmune (malattia di Crohn).

Importante: ricorda che se il pus viene secreto durante i movimenti intestinali, l'auto-trattamento è assolutamente inaccettabile. Non ci può essere alcun effetto positivo in questo caso.

trattamento

La scoperta della maggior parte delle impurità menzionate è la base per contattare la clinica a un gastroenterologo. Un medico locale può anche indirizzare un paziente a uno specialista e assegnare una serie di test.

Specialisti i cui consigli potrebbero essere necessari:

Importante: quando viene rilasciata una grande quantità di sangue a causa del deterioramento delle condizioni generali, deve essere chiamata una squadra di ambulanze. Un sanguinamento massiccio è una condizione pericolosa per la vita e richiede il ricovero in ospedale del paziente in unità di terapia intensiva o in terapia intensiva.

Poiché la presenza di impurità non è una malattia, ma solo uno dei sintomi, viene trattata la patologia principale. Se sospetta invasione elmintica è importante per determinare il tipo di parassita.

Per fare o chiarire la diagnosi, nella maggior parte dei casi il paziente viene sottoposto all'esame da un endoscopista.

Vladimir Plisov, revisore medico

42.233 punti di vista totali, 7 visualizzazioni oggi

http://okeydoc.ru/primesi-v-kale-vidy-prichiny-poyavleniya-i-metody-lecheniya/

Macchie bianche nelle feci di un adulto

Feci (feci, feci) - uno dei più importanti indicatori diagnostici della salute umana. Le masse fecali sono un nodulo decorato contenente resti di cibo non digerito, pappa, microrganismi, sostanze tossiche, prodotti di scarto di batteri, sale. In una persona sana, le feci hanno un colore marrone chiaro, una superficie liscia e la forma di una salsiccia allungata. La densità di massa può essere moderata o bassa - la consistenza finale degli escrementi dipende dal regime di consumo e dal funzionamento dell'intestino crasso, in cui l'acqua viene assorbita e si forma il muco intestinale.

Cal - uno dei più importanti indicatori diagnostici della salute

L'apparizione nelle feci di varie impurità può indicare una violazione delle viscere, malattie infettive, invasione elmintica. Uno dei segni premonitori che richiedono l'esame di laboratorio delle feci e le complesse misure diagnostiche è la comparsa di chiazze bianche. Se un bambino tale segno può essere una variante della norma e il risultato della immaturità del tratto digestivo, poi in un adulto umano fiocchi bianchi e particelle, mescolati con le feci, indicano quasi sempre patologie intestinali e richiedono trattamento o correzione.

Macchie bianche nelle feci di un adulto

Candidosi intestinale

Questa è la causa più comune di macchie bianche nelle feci. Candidosi si riferisce alle infezioni fungine sessualmente trasmesse. Il principale agente eziologico della malattia sono i funghi microscopici della famiglia Candida albicans. È un fungo diploide che abita la normale microflora di una persona sana. Con sufficiente attività del sistema immunitario, i patogeni opportunisti della Candida sono in uno stato latente e non si manifestano, ma con un indebolimento delle funzioni protettive del corpo, inizia la riproduzione attiva e l'accoppiamento.

Funghi della famiglia Candida albicans

Un sintomo caratteristico della candidosi è una specifica fioritura bianca, che ha la consistenza della ricotta o della spessa panna acida, quindi la patologia tra le persone è il secondo nome - mughetto. La placca di Candida si forma sulla superficie delle mucose colpite e causa i sintomi caratteristici locali: prurito, irritazione, arrossamento e bruciore. La principale localizzazione dell'infezione è la cavità orale ei genitali, ma sono anche comuni le forme sistemiche di mughetto, come la candidosi intestinale.

Cause della candidosi intestinale

In questa malattia, uno dei sintomi è la comparsa di particelle bianche e chiazze sulla superficie delle feci (meno spesso i fiocchi di latte sono mescolati con le feci). Altre manifestazioni della candidosi intestinale includono:

  • bruciando nella regione anorettale / perianale;
  • irritazione della pelle dell'inguine e dell'area intorno all'ano;
  • mancanza di appetito;
  • dolore addominale inferiore, simile a crampi intestinali;
  • "Rumbling" nello stomaco, non associato a periodi di digiuno.

La temperatura della candidosi intestinale raramente sale oltre il subfebrile, nella maggior parte dei pazienti può rimanere entro il range normale.

È importante! Il tordo intestinale in persone con disturbi autoimmuni, così come nei pazienti con varie forme di immunodeficienza, può portare a gravi lesioni del sangue e morte, pertanto è impossibile ignorare i possibili sintomi della malattia.

Il tordo intestinale richiede un trattamento immediato.

Trattamento del tordo intestinale

La candidosi intestinale è considerata un grave tipo di dysbacteriosis, quando si creano le condizioni nell'intestino tenue e piccolo che sono favorevoli alla crescita attiva della flora patogena e condizionatamente patogena. Per il trattamento vengono utilizzati i regimi combinati, che possono essere regolati in base all'età del paziente e al benessere generale.

Tabella. Trattamento della candidosi intestinale negli adulti.

Fondi per candidosi

Carenza di lattasi negli adulti

Questa è una patologia piuttosto rara, che è caratterizzata dalla mancanza di enzimi responsabili della degradazione delle molecole di zucchero del latte (ipolattasia). Il gruppo principale di pazienti con questa malattia sono i bambini del primo anno di vita, così come i bambini del gruppo di età più giovane (fino a 3 anni). Negli adulti, la frequenza di diagnosi di ipolattasia è di circa 8,9%. Nel deficit di lattasi, il corpo umano non assorbe non solo il latte intero, ma anche tutti i prodotti che contengono zucchero latte (lattosio): formaggi, fiocchi di latte, kefir, latte acido.

È impossibile riconoscere la malattia in un adulto senza diagnosi di laboratorio, ma è possibile identificare in modo indipendente i sintomi patologici, soprattutto se si verificano dopo aver bevuto latte e prodotti a base di esso. I sintomi di ipolattasia includono:

  • liquefazione delle feci e diarrea, innescata da un aumento della pressione osmotica e dall'afflusso di acqua nella cavità intestinale;
  • dolore nell'addome inferiore, che nel periodo di guadagno assume un carattere spasmodico;
  • distensione addominale (principalmente senza sindrome di flatulentsii - scarico involontario di gas);
  • la comparsa di scaglie di latte nelle feci.

In alcuni pazienti, l'ipolattasia si manifesta con costipazione cronica. Le feci possono essere assenti per tre giorni o più, e le feci escono in pezzi separati stretti mescolati con particelle bianche.

È importante! In rari casi, l'intolleranza al lattosio può essere una manifestazione di vomito. Ha un colore bianco o lattiginoso, un forte odore di latte fermentato e può contenere particelle non digerite di consistenza di ricotta. Questo sintomo appare sempre dopo aver mangiato.

Confronto tra normale digestione e intolleranza al lattosio

La carenza di lattasi può essere curata?

È impossibile curare completamente l'ipolattasia, pertanto l'obiettivo principale della terapia per tali pazienti è la correzione della dieta. Quando il deficit di lattasi è lieve, una persona deve escludere il latte intero dalla dieta e può consumare prodotti sottoposti a trattamento termico e fermentazione, ad esempio ricotta, ryazhenka, yogurt e alcuni tipi di formaggio. In essi, lo zucchero del latte viene convertito in acido lattico, che è più facile da abbattere e digerire. Per migliorare i processi digestivi, è possibile assumere enzimi artificiali sotto forma di compresse e gocce, ad esempio Lactazar.

Nelle forme gravi di patologia, tutti i prodotti caseari sono esclusi dalla dieta. Possono essere sostituiti con latte di soia o bevande al latte prive di lattosio, create appositamente per questa categoria di pazienti.

Fai attenzione! Le persone con diverse forme di deficit di lattasi non sono controindicate per il gelato e il latte condensato (in assenza di allergia a questi prodotti).

Nutrizione per carenza di lattasi

Sindrome dell'intestino irritabile

La patologia non è completamente compresa, quindi gli esperti non possono dire esattamente cosa stia causando il tipico complesso di sintomi. Lo stress e l'instabilità psicologica sono considerati uno dei principali fattori, quindi, nella maggior parte dei casi, l'IBS viene rilevato in pazienti affetti da vari disturbi psicosomatici e psico-emotivi. Le principali manifestazioni della sindrome dell'intestino irritabile sono dolore nella zona addominale (addome inferiore e centrale), gas e disturbi delle feci, che possono essere sotto forma di stitichezza cronica o diarrea.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

Altri possibili sintomi includono:

  • muco, striature bianche e grumi nelle feci;
  • nessun sollievo dopo le feci;
  • falsa voglia di svuotare l'intestino;
  • astenia (sindrome da stanchezza cronica);
  • mal di testa cronico.

Di grande importanza nel trattamento dell'IBS è la correzione dello stato mentale del paziente, l'eliminazione dell'ansia aumentata e le tendenze depressive. Per eliminare il dolore addominale e i sintomi dispeptici, al paziente viene prescritta una dieta che limita il consumo di prodotti che aumentano la formazione di bolle di gas (cavoli, fagioli, piselli, bevande gassate). In alcuni casi, può essere mostrata una restrizione di frutta fresca e prodotti lattiero-caseari.

Tabella. Trattamento farmacologico di IBS negli adulti.

http://stomach-info.ru/drugoe/diagnostika/belye-vkrapleniya-v-kale-u-vzroslogo.html

Feci con venature bianche

Per elaborare completamente qualsiasi quantità di cibo, il corpo ha bisogno di una quantità sufficiente di enzimi nella cistifellea e nel pancreas. Un eccesso o carenza di queste sostanze influenza lo stato generale di salute e il colore delle feci risponde per primo. Quando gli enzimi pancreatici non vengono prodotti nella quantità richiesta, compaiono le feci bianche.


Inoltre, il colore bianco delle feci appare quando il succo della bile viene semplicemente processato nello stomaco e non accompagna il processo di digestione fino alla fine. Le ragioni di questo fenomeno possono essere incredibilmente numerose, e non tutte sono terribili e spaventose, tuttavia, se vedi le feci bianche, è meglio valutare lo stato generale di salute con più attenzione.

Le cause possono essere nascoste nella dieta.

Le feci bianche possono essere causate da un'elevata assunzione di cibi grassi come panna, burro, strutto e panna acida. Inoltre, questo fenomeno può provocare una dieta troppo monotona, spesso una dieta vegetale. Una grande quantità di prodotti lattiero-caseari nella dieta quotidiana può anche dare un colore bianco alle feci dell'adulto.
Le cause di feci bianche possono essere coinvolte nell'assunzione di un certo numero di farmaci:

  • Farmaci per combattere l'epilessia.
  • Acido acetilsalicilico
  • Medicinali per combattere i patogeni fungini.
  • Trattamento della tubercolosi

Hanno tutti una grande influenza sul sistema digestivo. Questo è il motivo per cui i noduli bianchi possono apparire nelle feci, o diventerà luce a tutti.
Se la chiarificazione dei movimenti intestinali è causata dall'assunzione di cibo, è sufficiente rimuovere gli alimenti grassi dal menu, e dopo alcuni giorni tutto è normalizzato, con il ripristino delle feci dopo l'assunzione di farmaci, la situazione è un po 'più complicata, dal momento che il corpo dovrà recuperare dopo una dose d'urto di sostanze terapeutiche attive.
Se ciò non accade, allora vale la pena prendere sul serio le variazioni nel colore della sedia. Abbastanza spesso, le feci bianche diventano un indicatore che i cambiamenti negativi sono osservati nel corpo.

Le feci schiarenti parlano principalmente di una violazione della flora intestinale e possono anche parlare di sabbia e pietre nella cistifellea o malattie del fegato. Determinare la fonte esatta della malattia può solo medico dopo una serie di esami.

Che tipo di disturbi possono dire feci brillanti

Quando compaiono le feci bianche, è molto probabile che la bile non entri nell'intestino, il che influisce negativamente sull'assorbimento delle sostanze benefiche e sul lavoro del sistema digestivo nel suo complesso.
Questo può accadere durante lo sviluppo di un gruppo di disturbi abbastanza complessi:

  1. Interruzione del pancreas Provoca pancreatite dieta scorretta, abuso di alcol e malattie infettive.
  2. L'epatite comporta la distruzione delle cellule epatiche. Questa malattia ha una varietà piuttosto grande di sottospecie, dal momento che ragioni abbastanza diverse possono provocarlo.
  3. La colecistite è una malattia descritta come infiammazione della cistifellea, quindi non può svolgere pienamente la sua funzione. Questa violazione provoca non solo feci bianche, ma anche forti dolori, alterazioni della consistenza delle feci, perdita di forza e persino un aumento della temperatura.
  4. La malattia di Crohn. Questo disturbo è considerato molto difficile, in quanto colpisce l'intero sistema digestivo. Al momento dello sviluppo della malattia, si osserva l'infiammazione di tutti gli organi gastrointestinali.
  5. Tumori maligni negli organi dell'apparato digerente. Nelle fasi iniziali, i sintomi più comuni di questa malattia non lo sono, ed è la chiarificazione delle feci in una persona adulta che può aiutare a identificare la malattia in modo tempestivo e curarla. C'è anche una rottura, perdita di peso e appetito, oltre a questo, la consistenza delle feci cambia spesso. Infatti, in questo caso, il più terribile è il rilevamento tardivo della malattia, ma nelle fasi iniziali la percentuale di successo del trattamento è molto alta.

È importante! Se le feci sono bianche, non ignorare questo fenomeno ed è meglio consultare un medico ancora una volta, questo può salvarti la salute o persino salvare vite umane.

Se le feci non si sono ancora ravvivate, ma vedi particelle bianche nelle feci o muco dello stesso colore, allora questo potrebbe indicare lo sviluppo di tali malattie:

  • Celiachia
  • Colite.
  • Intossicazione alimentare
  • Proctite.
  • Allergia alimentare
  • Diverticolite, ecc

Queste malattie sono trattate abbastanza facilmente se la terapia è iniziata all'inizio dello sviluppo della malattia.

Quando hai bisogno di suonare urgentemente l'allarme

Non è sempre quando una persona cambia il colore degli escrementi in una persona per correre da un medico, a volte è possibile guardare per diversi giorni, e tutto può essere normalizzato, ma ci sono sintomi che dovrebbero spingerti a cercare aiuto da uno specialista immediatamente.
Quindi, il medico dovrebbe essere consultato necessariamente se un adulto ha una decolorazione e tali sintomi nelle feci di un adulto:

  • Dolore addominale spasmodico e acuto.
  • Nausea.
  • Aumento della temperatura superiore a 38 gradi.
  • Urina marrone scuro.
  • L'aspetto della respirazione con un forte odore sgradevole.
  • Vomito.
  • Dolore all'ano.
  • Striature bianche nelle feci.
  • Interpersioni di sangue nelle feci.

Non aver paura di andare dal medico con tali lamentele, aumenterà le possibilità di una ripresa rapida e di successo. Vale la pena ricordare che tutte le malattie intestinali e gastriche sono pericolose a causa delle loro complicanze, quindi è estremamente importante eliminare tali disturbi nelle prime fasi dello sviluppo. Le feci bianche in un adulto dovrebbero prestare attenzione allo stato della loro salute.

Com'è la diagnosi e la terapia

Per determinare la malattia specifica in questi casi, il paziente viene esaminato e le feci vengono esaminate e viene prelevato il sangue per la ricerca biochimica. In base ai risultati di questi esami, il medico sarà in grado di stabilire la diagnosi e di prescrivere un trattamento specifico.
Ma prima di andare dal medico, puoi passare alcune semplici procedure terapeutiche. Ad esempio, è necessario rivedere la dieta e bere molta acqua. È meglio non assumere farmaci senza consultare un medico, poiché ciò può aggravare i sintomi o rimuovere le manifestazioni ovvie della malattia, che peggioreranno la possibilità di una corretta diagnosi della malattia.

Va notato che le feci bianche possono verificarsi con lo sviluppo di patologie molto gravi, quindi è impossibile lasciarle incustodite, ed è impossibile scegliere una terapia da soli. È possibile utilizzare i rimedi popolari come aggiunta ai metodi tradizionali di trattamento, ma in nessun caso non sostituirli, ed è meglio consultare anche questi metodi di trattamento con uno specialista.

Si scopre che il colore delle feci può dire molto e aiutare il paziente a ricevere un trattamento tempestivo. E se questo articolo ti ha aiutato a capire le questioni di interesse, allora lascia il tuo feedback o simili, in modo che anche altri lettori prestino attenzione ad esso. Forse qualcuno sarà di grande aiuto.

sangue

Il rilevamento del sangue nelle feci è sempre un sintomo grave, che richiede un trattamento immediato al medico. Può essere una manifestazione (spesso la prima):

  • cancro del colon;
  • malattie infiammatorie autoimmuni dell'intestino (colite ulcerosa, morbo di Crohn);
  • grandi neoplasie benigne (ad es. polipi);
  • patologia del retto e dell'ano (ragadi, ulcere, emorroidi, proctiti, ecc.)
  • colite ischemica (dovuta alla patologia delle navi che alimentano l'intestino);
  • angiodisplasia intestinale;
  • patologia della coagulazione del sangue;
  • lesioni infettive dell'intestino (ad esempio dissenteria, amebiasi, tubercolosi intestinale, ecc.);
  • lesione medicinale dell'intestino (dovuta all'uso di farmaci antiinfiammatori antipiretici, non steroidei, ecc.);
  • malattie da elminti (ascariasis, trichocefalia, ecc.).

La quantità di sangue può essere diversa: da striature appena evidenti a diversi occhiali.
Quando, invece delle feci, quando un paziente sta svuotando l'intestino, dal paziente viene rilasciato solo sangue o sangue con muco. Il colore del sangue riflette la posizione della fonte di perdita di sangue. Il sangue fresco scarlatto è caratteristico di una posizione "bassa" (ano, retto, colon sigmoideo o colon discendente). Spesso è in cima alle feci. Il sangue scuro (specialmente se è mescolato con le masse fecali) o coaguli di sangue indicano una localizzazione "alta", cioè il processo patologico è nella parte destra del colon o nell'intestino tenue.

La mescolanza di pus verdastro o giallastro negli escrementi è sempre un segno di un grave processo infiammatorio. Appare a:

  • colite infettiva;
  • proctite;
  • processi infiammatori autoimmuni nel colon (colite ulcerosa, colite di Crohn);
  • diverticolite;
  • ulcere di rottura nell'intestino;
  • disintegrazione di un tumore maligno (questo accade negli stadi avanzati della malattia).

Pertanto, il pus nelle feci è considerato anche un allarme. L'autotrattamento di queste malattie è inefficace e può portare a conseguenze disastrose.

limo

In un intestino sano ci sono sempre cellule che producono muco. È necessario per il passaggio tempestivo delle feci nell'intestino. Pertanto, una piccola quantità di muco trasparente nelle feci può verificarsi anche in condizioni normali. Inoltre, piccole macchie o grumi di muco sono caratteristici delle feci di bambini che si nutrono di latte materno. Sono associati a un eccessivo contenuto di grassi nel latte materno, che non è ancora in grado di far fronte ai deboli enzimi digestivi del corpo del bambino. Tuttavia, una grande quantità di muco, colore giallastro o brunastro sono spesso manifestazioni:

  • aumento dell'attività motoria intestinale;
  • malattie infettive (salmonellosi, febbre tifoide, dissenteria, ecc.);
  • processi infiammatori nell'intestino di origine non infettiva (diverticolite, ecc.);
  • malattie da vermi;
  • neoplasie;
  • fibrosi cistica.

Inoltre, il muco è un compagno di stitichezza e un precursore di esacerbazione acuta della malattia cronica intestinale autoimmune (malattia di Crohn o colite ulcerosa).

Cibo avanzato

Alcuni tipi di cibo non possono essere completamente digeriti, quindi la presenza di semi, semi di papavero, semi, frammenti di pelle densa, vene e cartilagini di carne, ossa di pesce non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. Gli enzimi digestivi non sono in grado di far fronte a tale fibra grossolana e al tessuto connettivo.

Dovresti essere cauto se ci sono resti visibili di carne, uova, fiocchi di latte, grasso nelle feci. La loro presenza riflette una grave carenza nella formazione di enzimi necessari per la digestione. Questo succede quando:

  • atrofia comune e grave della mucosa gastrica;
  • inibizione della produzione di succo pancreatico (conseguenza della pancreatite o rimozione di parte del pancreas);
  • carenza di enzimi intestinali.

Inoltre, i detriti alimentari nelle feci vengono osservati con una motilità accelerata dell'intestino (sindrome dell'intestino irritabile).

Inclusioni straniere

A volte, quando si esaminano le masse fecali, è possibile vedere in esse delle inclusioni dense tondeggianti o bianche o gialle. Questi possono essere frammenti di vermi (catene) o vermi stessi (ossiuri, tricocefali, nematodi, ecc.). È altamente desiderabile raccogliere tali feci con tutti i corpi estranei e portarli al laboratorio di una clinica di malattie infettive. Dopo tutto, il trattamento delle malattie da elminti dipende in gran parte non solo dal fatto dell'esistenza, ma anche dal tipo di vermi rilevabili.

I film nelle feci possono comparire se si verifica una grave lesione intestinale: colite pseudomembranosa associata a trattamento antibiotico. A volte i pazienti sospettosi per film o vermi prendono grossi pezzi di muco. Inoltre, in alcuni casi, gli escrementi possono contenere residui delle membrane dei farmaci (solitamente granulati) o dei preparati stessi (ad esempio, grani di carbone attivo).

Pertanto, l'apparizione nelle masse fecali di alcune impurità dovrebbe allarmare i pazienti. La maggior parte di queste inclusioni richiede un esame completo e un'azione medica attiva.

Quale dottore contattare

Se hai impurità nelle feci, consulta un gastroenterologo. Se ciò non è possibile, il primario o il medico di famiglia effettuerà la diagnosi iniziale. Dopo aver chiarito la diagnosi, il paziente può essere programmato per un esame da un proctologo, oncologo, chirurgo, ematologo, specialista in malattie infettive. La qualifica dell'endoscopista e l'attrezzatura utilizzata da lui è molto importante per la diagnosi.

Versione video dell'articolo:

Guarda il video sull'argomento: analisi delle feci nel bambino, regole per la raccolta e conservazione del biomateriale.

Striature di mucosa bianca nelle feci

L'intestino produce muco per proteggere le sue strutture interne e lo produce in modo particolarmente attivo se c'è un'infezione, un processo infiammatorio o una reazione allergica. L'eccesso di muco viene escreto nelle feci, dove si può notare sotto forma di strisce bianche. La presenza di muco nelle feci può essere un indicatore di malattie gravi, come la sindrome dell'intestino irritabile, la colite ulcerosa e il morbo di Crohn. E anche se queste sono malattie diverse, hanno un sintomo unificante - irritazione della mucosa intestinale e difficoltà nella digestione del cibo. Qualsiasi di queste malattie può essere la causa delle vene bianche nelle feci.

Confronta i sintomi:

Sindrome dell'intestino irritabile

Processo infiammatorio nell'intestino

Dolore addominale, stitichezza cronica, flatulenza, gonfiore, incapacità di svuotare la vescica.

Non provoca cambiamenti nei tessuti intestinali.

Può controllare i cambiamenti di dieta e stile di vita.

Infiammazione gastrointestinale

Nausea e vomito, fistola della regione perinatale, ulcere orali.

Colpisce diverse aree del tubo digerente - dalla bocca al retto

Periodi asintomatici e esacerbazioni improvvise gravi si alternano

Infiammazione dell'intestino crasso

Dolore alle articolazioni, mancanza di respiro, irritazione agli occhi, pelle rossa dolorante, battito cardiaco irregolare.

Possibile deformazione del colon sigmoideo

Una serie di periodi di remissione e riacutizzazioni

Le macchie caratteristiche sono bianche nelle feci, sanguinamento rettale.

Consultare un medico se si osserva uno o più dei sintomi sopra riportati che accompagnano le inclusioni biancastre nelle feci. Solo un medico qualificato può diagnosticare e prescrivere il corso appropriato di trattamento. In nessun caso non fare la diagnosi da soli e non auto-medicare.

Macchie bianche nelle feci causate da parassiti

A volte macchie bianche nelle feci sono un segno di invasioni elmintiche. I vermi possono apparire come piccoli punti rotondi intercalati dalle feci. La causa dell'infestazione da vermi può essere il cibo di fonti sospette, assaggiare piatti esotici, letti sporchi, inghiottire acqua da una piscina o un bacino naturale, e anche rapporti sessuali non protetti con un nuovo partner.

Nematodi e pinworms: l'invasione ossiuri è di solito asintomatica, ma macchie bianche possono essere visti nelle feci. Questi punti sono worm, quindi controlla se sono in movimento o fermi. In caso di infezione da ossiuri si possono osservare inclusioni nelle feci simili a fili bianchi di cotone. Qualunque di questi due parassiti invade il tuo corpo, sperimenterai prurito nell'area anale. L'area intorno all'ano può essere irritata. Le donne possono avvertire prurito nella vagina.

Altri sintomi includono difficoltà di sonno, enuresi, digrignamento dei denti durante il sonno. I pazienti si sentono ansiosi e irritati e, occasionalmente, dolori addominali sporadici e conati di vomito. Alcuni individui sviluppano un'eruzione cutanea generalizzata o eczema inspiegabile. Possibile dolore articolare e muscolare. Le persone infette da parassiti si lamentano di una inspiegabile stanchezza. Possibile perdita di appetito, o viceversa, la sensazione di fame, indipendentemente dalla quantità consumata. Frequenti problemi digestivi e presenza di anemia sideropenica.

Giardiasi e tricomoniasi. Quest'ultimo è trasmesso sessualmente e spesso asintomatico. Tuttavia, potrebbe verificarsi prurito e irritazione intorno ai genitali. La giardiasi causa sintomi di malattie del tratto gastrointestinale, come diarrea, aumento della formazione di gas e bruciore di stomaco. A volte le feci sono grasse in modo innaturale. L'infezione da Giardia può essere causata mangiando acqua inquinata. È caratterizzato da gonfiore, crampi allo stomaco, diarrea acquosa.

L'unico modo sicuro per determinare se c'è un'invasione parassitaria è di passare le feci per l'analisi. Nel caso della giardiasi, il medico probabilmente prescriverà una terapia antibiotica con metronidazolo o tinidazolo. Farmaci antiparassitari per l'invasione di ossiuri - Albendazole e Mebendazole.

Grani bianchi nelle feci causati dal fungo Candida

Nelle persone con un sistema immunitario indebolito, per esempio, dopo chemioterapia o radioterapia, o prendendo farmaci immunosoppressivi, i cerotti bianchi nelle masse fecali non sono rari. Punti bianchi in questo caso - grappoli di funghi. È possibile che tu abbia contratto candidosi. Le cellule morte di Candida possono apparire come punti bianchi nelle feci. Normalmente, il fungo Candida è presente nel corpo e aiuta anche a trattare il cibo e ad assorbire i nutrienti. Tuttavia, se l'immunità di una persona viene soppressa o l'equilibrio del pH interno è disturbato, la crescita di Candida può essere fuori controllo. Il numero anormalmente alto di candida nel tratto gastrointestinale distrugge la parete intestinale e la Candida entra nel flusso sanguigno, causa il rilascio di tossine come sottoprodotto.

Oltre all'immunità indebolita, la crescita della Candida è possibile dopo l'assunzione di antibiotici. Gli antibiotici eliminano non solo i batteri nocivi, ma anche buoni. Quando una popolazione di batteri benefici è esaurita, la candida prospera. L'uso di contraccettivi orali in combinazione con una dieta che contiene troppi zuccheri e carboidrati raffinati può stimolare la crescita della candida. La candidosi è anche comune nei pazienti con diabete e quelli che assumono corticosteroidi orali.

Se le macchie bianche nelle feci sono causate da un aumento della candida, molto probabilmente si verificheranno i seguenti sintomi:

  • stanchezza;
  • Allergia Causeless;
  • Desiderio inspiegabile di dolci;
  • Fetido respiro;
  • Biancastro sulla lingua;
  • Bassa libido;
  • Incapacità di concentrarsi;
  • Problemi del tratto gastrointestinale, come aumento di gas e gonfiore;
  • Dolore articolare;
  • Infezione del tratto urinario.

Perché la Candida è presente nelle feci? Macchie bianche nelle feci sono un segno che il corpo sta lottando. In caso di popolazione eccessiva, il fungo Candida passa dalla forma di lievito alla struttura miceliale (micelio). Sviluppa radici che sono in grado di penetrare le pareti intestinali. Per questo motivo, i microbi e il cibo non digerito entrano nel flusso sanguigno. In risposta, il corpo stimola la funzione intestinale per liberarsi dell'agente patogeno. Le cellule di Candida nelle feci sembrano una cagliata viscida.

La diagnosi di candidosi viene effettuata con l'analisi delle feci e del sangue. Se viene diagnosticata la candida, è necessario rinunciare ai dolci, poiché lo zucchero è cibo per funghi. È necessario aumentare il consumo di frutta e verdura fresca. Evitare il latte e gli alimenti che contengono tremori. È utile aggiungere yogurt alla dieta per aumentare la presenza di batteri benefici nell'intestino. Il medico può prescrivere farmaci antifungini.

Macchie di grasso bianche nelle feci

Cosa fare se nelle feci si vedono macchie bianche simili al grasso? Forse questo è un indicatore dei problemi con la digestione dei grassi (steatore) causati da malattie gravi come pancreatite, colecistite ed epatite. Ecco i sintomi associati a queste malattie.

Altre possibili cause sono l'intolleranza a determinati alimenti e una reazione allergica.

Cosa fare se macchie biancastre nelle feci sono dovute all'intolleranza al glutine?

Intolleranza al glutine - Celiachia

  • gonfiore;
  • Stanchezza inspiegabile;
  • Inquinamento da gas;
  • Ulcere alla bocca;
  • Diarrea persistente o stitichezza cronica;
  • Feci fetide pallide, biancastre o bianche;
  • Dolore addominale;
  • Nausea e vomito;
  • Formicolio agli arti;
  • Ossa e denti fragili;
  • l'anemia;
  • Periodi di depressione e ansia;
  • Infertilità o periodi irregolari.

La difficoltà nella diagnosi della celiachia è che i sintomi della malattia assomigliano ai sintomi di un certo numero di malattie. Tuttavia, visitare il medico se si nota uno dei sintomi di cui sopra con feci biancastre scolorite.

Sintomi di allergia al grano

  • Irritazione alla bocca o alla gola;
  • Nausea e vomito;
  • diarrea;
  • Rash e orticaria;
  • Occhi rossi e irritati;
  • Naso chiuso
  • Difficoltà a respirare.

Sarai in grado di determinare se sei allergico al grano, se i sintomi si verificano entro pochi minuti o due ore dopo aver mangiato cibi che includono grano, orzo, segale.

L'allergia al glutine può essere pericolosa per la vita. Se inizi a sperimentare senso di oppressione alla gola, gonfiore della lingua o problemi respiratori o difficoltà a parlare, richiama immediatamente l'attenzione.

Intolleranza al lattosio

Le macchie bianche sono spesso osservate da persone che soffrono di intolleranza al lattosio. Queste macchie appaiono dopo aver consumato prodotti lattiero-caseari. Dal momento che il corpo non è in grado di digerire queste sostanze, semplicemente le rimuove non digerite. In altre parole, questi punti bianchi nelle feci potrebbero essere latte o formaggio non digerito.

ipercalcemia

Un'altra probabile causa di macchie bianche nelle feci di un adulto sono i livelli di calcio estremamente alti.

Aumento del calcio nel corpo e può essere dovuto all'abuso di integratori di calcio o bodybuilding. Un eccesso di calcio lascia il corpo come macchie bianche nelle feci.
Il calcio può anche lasciare il corpo attraverso il sistema urinario. In questo caso, sembreranno delle stringhe bianche nelle urine.
Come scoprire se si dispone di ipercalcemia? I sintomi associati a questa condizione colpiscono quasi tutti i sistemi del corpo. Dal momento che i reni lavorano con maggiore stress, per liberarsi di grandi quantità di calcio, possono esserci minzione frequente e sete inestinguibile. Una maggiore quantità di calcio nel corpo può causare una rottura del sistema digestivo. I pazienti lamentano frequenti stitichezza, a volte nausea, vomito e indigestione. Il cervello reagisce anche a un livello eccessivamente elevato di calcio, facendoti sentire pigro e disorientato.

Altri fattori

preparativi

Macchie biancastre nelle feci possono essere il risultato dell'uso di determinati farmaci, come antiacidi o contenenti idrossido di alluminio. A volte le chiazze bianche delle feci sono in realtà ciò che una volta era una capsula di antibiotici.

A volte le particelle bianche possono essere semplicemente frammenti di cibo non digerito, come semi inghiottiti di melograno, fichi, ecc.

Pertanto, se hai visto grani bianchi una o due volte, non è spaventoso. Tuttavia, se i cerotti bianchi appaiono periodicamente nelle feci e la loro presenza è accompagnata da altri sintomi, è necessario rivolgersi a un medico.

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

Ad oggi, la medicina non ha studiato appieno le cause dello sviluppo della patologia, il che complica enormemente la diagnosi. Il fattore principale è considerato lo stress e l'instabilità psico-emotiva di una persona. Ciò conferma che la malattia si trova più spesso in pazienti con disturbi psicologici.

I sintomi principali di IBS sono:

  • dolore acuto nell'addome centrale e inferiore;
  • muco bianco, striature e piccoli grumi nelle feci;
  • aumento della produzione di gas;
  • costipazione;
  • diarrea;
  • falsa voglia di andare al bagno.

Ci sono un aumento della fatica (astenia), mal di testa persistente e l'assenza di una sensazione di sollievo dopo essere andati in bagno.

Un aspetto importante del trattamento della sindrome dell'intestino irritabile è la correzione dello stato psico-emotivo del paziente, l'eliminazione dei fattori di stress e la riduzione dell'ansia.

Per ridurre il dolore nella zona addominale e normalizzare le feci, i medici prescrivono una dieta speciale. Non dovrebbe includere prodotti che aumentano la formazione di gas (cavoli, bevande gassate, fagioli, piselli). Nei casi più gravi è prescritta la terapia farmacologica, che comprende diversi gruppi farmacologici:

  • Sedativi e antidepressivi - Afobazol, Novo-Passit, tintura di motherwort, tintura di valeriana.
  • Farmaci antidiarroici - Loperamide, Enterofuril, Stopdiar.
  • Masse fecali diluite - solfato di magnesio, Microlax.
  • Prebiotici - Normobact, Linex, Bifiform.
  • Riduzione dello spasmo intestinale - Drotaverina, Spasmol, Spazmonet.

Nei casi più gravi è prescritta una terapia antibiotica. Questo è necessario per la soppressione della microflora patologica e la sua successiva normalizzazione.

http://bolvkishkah.com/simptomy/kal-s-belymi-prozhilkami.html

Pubblicazioni Di Pancreatite