Colecistite durante la gravidanza: cause, sintomi, trattamento

Durante la gravidanza nel corpo femminile ci sono molti cambiamenti a cui è difficile adattarsi, specialmente in presenza di malattie croniche. Di conseguenza, la malattia cronica che era in fase di remissione esacerba. Una di queste malattie può essere colecistite.

Colecistite - infiammazione della cistifellea - una frequente complicazione della malattia del calcoli biliari. Secondo le statistiche, il problema si verifica nel 3% delle donne in gravidanza.

Cause di colecistite durante la gravidanza

La causa esatta dell'infiammazione della cistifellea non è sempre possibile scoprirlo. Ci sono fattori che influenzano lo sviluppo della patologia:

  • la formazione di pietre che danneggiano la mucosa della vescica e interferiscono con il normale flusso della bile;
  • dieta malsana (mangiare cibi grassi, fritti, piccanti, cibo incontrollato);
  • overstrain psico-emotivo (stress, ansia e stati depressivi);
  • ereditarietà;
  • disturbo del sistema immunitario;
  • forma irregolare congenita della cistifellea o del dotto, che impedisce il flusso della bile;
  • squilibrio ormonale, terapia ormonale;
  • allergie alimentari;
  • penetrazione e riproduzione nella cistifellea di parassiti, virus, batteri.

Inoltre, la gravidanza stessa può causare colecistite. L'ormone progesterone, prodotto durante questo periodo, ha un effetto rilassante sulla muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, con conseguente interruzione del flusso biliare, e questo causa infiammazione nella cistifellea.

Sintomi caratteristici

La malattia può verificarsi in qualsiasi momento. Tuttavia, la riacutizzazione si verifica più spesso nel terzo trimestre. Un fattore provocante è l'abuso di cibi piccanti, grassi, fritti, così come l'eccesso di cibo. Spesso la malattia è associata a malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, duodenite).

Sintomi di colecistite acuta:

  • dolore acuto coliconico che si estende fino alla spalla, scapola, collo sul lato destro;
  • nausea e vomito con la bile;
  • sapore amaro in bocca;
  • aumento della temperatura corporea a 38 ° C;
  • inalazione spontanea di respiro premendo sul diritto ipocondrio;
  • dolore nell'inalare quando si sonda l'ipocondrio a destra;
  • ittero (ingiallimento delle mucose e della pelle).

Sintomi di colecistite cronica:

  • dolore moderato nell'area subcostale a destra;
  • sensazione di pesantezza dopo aver mangiato nella zona epigastrica;
  • nausea, vomito;
  • eruttazione amaro o persistente sapore amaro in bocca.

Diagnosi di colecistite

La diagnosi viene fatta sulla base dei reclami e dei risultati degli esami. Nel sondare l'addome c'è dolore alla cistifellea, aggravato dall'inalazione. Sensazione di dolore quando si tocca il bordo del palmo lungo l'arco costale sulla destra. Ma questi sintomi non appaiono sempre.

In alcune situazioni, nell'analisi del sangue si osserva un aumento del numero di leucociti (leucocitosi neutrofila) e un aumento della VES (tasso di sedimentazione degli eritrociti). Tuttavia, la leucocitosi neutrofila può essere una reazione alla gravidanza.

L'ecografia è il modo principale per diagnosticare l'infiammazione. Gli ultrasuoni mostreranno cambiamenti patologici nella cistifellea e la presenza di pietre in esso.

Trattamento colecistite

Il metodo di trattamento è scelto dal gastroenterologo individualmente e dipende dalla gravità della malattia e dal periodo di gestazione. L'obiettivo della terapia è di alleviare il dolore, migliorare la condizione, rimuovere il processo infiammatorio e ripristinare la funzione della cistifellea.

Ci sono conservatori (farmaci, dieta) e trattamento chirurgico della colecistite.

Alla donna incinta vengono prescritti farmaci coleretici (Cholebil, Hofitol, Allohol), antispastici (Drotaverin, Papaverine, No-spa, Spazmalgon) per alleviare il dolore. Forse la nomina di analgesici, se gli antispastici sono inefficaci, un corso di non più di 5 giorni. I farmaci antiemetici (Metoclopramide) sono indicati per normalizzare la cistifellea.

Le informazioni sui farmaci sono presentate per la revisione. Non usare droghe senza consultare un medico. L'automedicazione e l'ammissione incontrollata durante la gravidanza è pericolosa per il feto. Al primo sospetto di colecistite, devi visitare un dottore.

Un importante passo nel trattamento è la dieta, che aiuta ad eliminare il ristagno della bile e l'infiammazione. Una donna incinta dovrebbe mangiare 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Dalla dieta dovrebbero essere esclusi piatti fritti, grassi, salati, affumicati, speziati, alcolici e bevande gassate. Si consiglia di mangiare cibo al vapore, pesce e brodi di carne, per ridurre il consumo di sale, aglio, cipolle, cioccolato, caffè, funghi, legumi. Tutti i piatti sono consumati sotto forma di calore. Gli alimenti freddi e caldi possono innescare una nuova stasi biliare.

Il trattamento chirurgico (colecistectomia) è indicato se:

  • la terapia conservativa è inefficace (dopo 3-4 giorni);
  • sequestro;
  • c'è il sospetto di rottura della cistifellea;
  • c'era un'infiammazione del peritoneo;
  • sviluppato infiammazione del dotto biliare;
  • apparvero cambiamenti distruttivi nella parete della cistifellea.

Se possibile, la colecistectomia viene eseguita nel secondo trimestre, dal momento che nel primo caso il riso con aborto è alto e nel terzo l'operazione è tecnicamente più difficile. La rimozione della cistifellea viene effettuata mediante anestesia generale, mediante laparotomia. La laparoscopia non viene eseguita per le donne incinte, poiché l'utero allargato modifica l'anatomia degli organi interni. Dopo aver rimosso l'organo messo attraverso gli scarichi. Durante l'operazione, i medici controllano da vicino le condizioni del feto. Se ci sono segni di sofferenza (ipossia, sindrome da distress respiratorio), è indicato un taglio cesareo.

complicazioni

Sullo sfondo di un'immunità indebolita, caratteristica durante la gravidanza, la colecistite è pericolosa a causa della diffusione dell'infezione nella cavità addominale. Di conseguenza, possono svilupparsi complicazioni - peritonite (infiammazione del peritoneo), pylephlebitis (infiammazione purulenta della vena porta e dei suoi rami).

Anche possibili e tali complicazioni come:

  • toxicosis fino a 22-30 settimane;
  • aumentato sbavando;
  • insufficienza renale nel terzo trimestre, edema della colecisti (ostruzione parziale o completa del dotto cistico);
  • la minaccia di aborto nelle fasi iniziali;
  • grave pre-eclampsia (aumento della pressione sanguigna, gonfiore di tutto il corpo, deterioramento della salute);
  • la sindrome del dolore può causare un travaglio prematuro;
  • ritardo di crescita intrauterino.

Il trattamento precoce e qualificato della colecistite evita complicazioni.

La colecistite durante la gravidanza è una patologia che richiede una diagnosi tempestiva e una terapia di trattamento, altrimenti è piena di conseguenze negative sia per la madre che per il feto. Il trattamento è scelto individualmente e dipende dal decorso della malattia e dal periodo di gestazione. Con trattamento tempestivo al medico per la diagnosi e il trattamento, la prognosi della malattia è favorevole.

http://moykarapuz.com/zdorove-beremennih/holetsistit-pri-beremennosti.html

Colecistite durante la gravidanza

I calcoli biliari in gravidanza non sono rari, manifestati in donne che prima erano preoccupate per la colecistite. Le variazioni dei livelli ormonali durante il trasporto di un bambino influiscono su tutti i processi del corpo. La malattia è più comune in coloro che erano precedentemente inclini a sviluppare discinesia, pancreatite, ma possono anche manifestarsi per la prima volta a causa della gravidanza.

Perché la colecistite si verifica nelle donne in gravidanza?

Secondo le statistiche, nella maggior parte delle donne la malattia si manifesta nel terzo trimestre, provocando una gestazione tardiva o altre complicazioni dopo il parto. Meno comunemente, la colecistite delle donne incinte si verifica alla prima gestazione e più spesso nelle donne anziane. Possibili fattori provocatori:

  1. Il tipo acuto calculous della malattia è causato da diverse cause, ma il meccanismo dell'insorgenza della patologia è basato su cambiamenti ormonali nel corpo. Ad esempio, il progesterone ormone può rilassare il tono delle fibre della colecisti, che causa la sua atonia. Ciò provoca la stagnazione della bile, che causa la formazione di calcoli, l'aggiunta di infezioni, che causa l'infiammazione dell'organo.
  2. Più spesso, il processo infiammatorio delle vie biliari e della vescica si verifica nelle donne che, prima della gravidanza, erano a rischio di sviluppare la malattia.
  3. Un'altra forma acuta della malattia può essere la colecistite cronica, che, prima della gravidanza, non ha infastidito la donna, e quando si sono verificati i cambiamenti, è entrata in una fase acuta, provocando dolore e coliche.
  4. Durante la gravidanza, il rischio di colecistite aumenta, se vi è concomitante colelitiasi, quando, sullo sfondo dei cambiamenti ormonali, il tono della vescica diminuisce e si verifica un'infiammazione.
  5. Gli agenti patogeni che entrano nella colecisti diventano facilmente la causa della colecistite acuta. Ciò è dovuto a frequenti violazioni del tratto gastrointestinale durante la gravidanza.

Segni di colecistite in donne in gravidanza

Alcuni dei sintomi caratteristici della malattia delle giovani mamme non si riconoscono, incolpando tutto sugli effetti collaterali del trasporto di un bambino. Ad esempio, il dolore evidente, a loro parere, causato dal movimento del feto. La donna incinta si rivolge al medico solo quando, quando la malattia diventa acuta e non c'è più resistenza. A questo punto, la colecistite durante la gravidanza potrebbe già avere complicanze. I sintomi caratteristici della malattia includono:

  • bruciore di stomaco, eruttazione;
  • amarezza in bocca;
  • vomito e nausea;
  • eccessiva secrezione di saliva;
  • un lungo periodo di tossicosi, che di solito dura per la 12a settimana del termine, e per la colecistite dura fino a 30 settimane;
  • dolore dopo cibi salati, fritti, piccanti.

Esacerbazione della colecistite cronica

Secondo le statistiche, l'esacerbazione della colecistite si verifica nella seconda metà della gravidanza. Questa caratteristica è collegata al fatto che l'utero è notevolmente ingrandito ed è a livello dell'ombelico, a volte tra il processo xifoideo e l'ombelico. Di conseguenza, tutti gli organi vengono spostati. La colecisti può essere pressata o attorcigliata durante questo periodo, il che viola le sue funzioni. La bile non entra nei dotti, si verifica stagnazione, si formano calcoli, iniziano l'infiammazione e il gonfiore. Questa è una causa meccanica, ma l'esacerbazione della colecistite può verificarsi per un altro motivo.

Gli ormoni rilasciati durante la gravidanza influenzano il funzionamento del fegato. Gli enzimi che produce possono portare all'atonia della vescica: sconvolge il funzionamento dell'organo, la bile ristagna. Sullo sfondo di aumentare le violazioni dell'utero sono particolarmente evidenti. A causa di ciò, il normale processo di digestione si perde, il che porta a una debole evacuazione del cibo. Crea un ambiente favorevole per lo sviluppo di microrganismi patogeni che penetrano nella cavità della cistifellea, invocano il processo infettivo. A causa di ciò, un attacco acuto di colecistite si verifica in una donna incinta.

Come trattare la colecistite

Esiste un trattamento standard per la colecistite durante la gravidanza, che include la dieta, l'assunzione di farmaci coleretici leggeri e l'uso di ricette popolari. Ci sono metodi conservatori e chirurgici di terapia:

  • Il primo gruppo comprende il trattamento della colecistite con rimedi casalinghi, metodi omeopatici e farmaci.
  • Il secondo metodo prevede l'operazione, che è estremamente indesiderabile durante la gravidanza.

Una delle fasi più importanti nel trattamento della colecistite è il rispetto del regime e delle regole nutrizionali. Una ragazza non dovrebbe sovraccaricarsi fisicamente, ma anche non dovrebbe escludere completamente l'attività, perché è importante per il corretto funzionamento del tratto gastrointestinale, la secrezione della bile. La dieta è il principale metodo di trattamento non solo efficace, ma anche di prevenzione. È necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni per il trattamento della colecistite durante la gravidanza:

  • eliminare dalla dieta cibi salati, fritti, piccanti;
  • smettere completamente di bere alcol (che è importante durante la gravidanza, anche senza colecistite);
  • mangiare in piccole porzioni 5 volte al giorno;
  • ridurre o eliminare i grassi animali;
  • La tua dieta dovrebbe contenere tuorli d'uovo, burro e olio d'oliva in piccole quantità.

Come trattare la colecistite

Lo schema generale di trattamento della colecistite durante la gravidanza nelle donne non differisce dal corso standard. È necessario rispettare una dieta speciale, che deve essere mantenuta per tutto il periodo di trasporto del bambino. Se si verifica un aggravamento, è meglio morire di fame per un po '. Per evitare che tali restrizioni danneggino te o il feto, si consiglia di bere soluzione di miele per tutto il giorno.

La forma acuta della malattia deve essere trattata allo stesso modo, ma non più di un giorno. Se durante questo periodo il paziente non sta migliorando, dovresti andare dal medico per un esame. In forma cronica, dovrai prendere il colagogo. Chiamali dal medico, in base ai dati di ricerca e alle caratteristiche individuali delle donne. Alcuni dei farmaci in questo gruppo sono controindicati in gravidanza perché possono causare diarrea.

medicina

Le medicine vengono sempre selezionate individualmente, poiché la colecistite durante la gravidanza impone alcune restrizioni sull'uso dei farmaci. Di regola, i farmaci sono prescritti dai seguenti gruppi:

  1. Bile. Nella fase iniziale della gravidanza, Holenzim, Pancreatina, Allohol sono più spesso prescritti, che aiutano con discinesia biliare. Nelle fasi successive, la forma ipomotoria della malattia viene più spesso diagnosticata, pertanto vengono prescritti i colecistocinetici con effetto lassativo.
  2. Analgesici, antispastici. Scaricato solo con una sindrome del dolore pronunciata. Ad esempio, Papaverine, Drotaverine.
  3. Quando vomita, Metoclopramide viene prescritto per normalizzare la motilità della vescica.
  4. Con un forte ristagno della bile, i tubuli ciechi sono prodotti con sale e olio vegetale di Karlovy Vary.

antibiotico

I preparati di questo gruppo vengono prescritti alle donne in gravidanza estremamente raramente, di regola, solo prima e dopo l'intervento chirurgico. La selezione indipendente è severamente vietata. Questo dovrebbe essere fatto da uno specialista, data la forma della malattia, la durata della gravidanza. Gli antibiotici per il trattamento della colecistite devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • mancanza di epatotossicità;
  • sterilizzazione del contenuto dell'intestino, bile;
  • quando l'ingestione dovrebbe essere una buona eliminazione della bile;
  • ampio spettro d'azione;
  • resistenza agli enzimi epatici.

Trattamento sicuro

Molte donne incinte sono diffidenti nei confronti dei farmaci durante la gravidanza. La paura degli effetti dei farmaci sul feto o sul latte materno li inclina all'uso di ricette popolari per combattere la colecistite. È possibile applicarli in coordinazione con il medico generico essente presente. Esempi di tali strumenti:

  1. Tè alla bile Assumere in proporzioni uguali cinorrodi, menta piperita, seta di mais, semi di aneto, fiori di immortelle, radice di crespino. Le erbe da raccolta devono essere ben tagliate. Componi 1 cucchiaino, inforna in un bicchiere d'acqua, come il tè. Bere un rimedio per il trattamento della colecistite in una terza tazza prima dei pasti 3 volte al giorno.
  2. Un altro decotto per il trattamento della colecistite viene preparato dai frutti del giardino di aneto. Per 2 tazze di acqua calda hai bisogno di 2 cucchiai di frutta. Tenere a fuoco basso per almeno 15 minuti. Lasciare raffreddare i liquidi e filtrare il brodo. Bere mezzo bicchiere 4 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 3 settimane.
  3. Infusione di erba di grano Abbiamo bisogno di un'erba di frumento strisciante, le cui radici sono state raccolte in autunno, essiccate all'ombra. Tritare finemente 4 cucchiaini. vuoti, versateli in 200 ml di acqua, lasciate in infusione per almeno 12 ore, quindi scolate il liquido. La radice preparata viene prodotta per 10 minuti. in 200 ml di acqua bollente. Filtrare l'agente, bere 0,5 bicchiere 4 volte al giorno.
http://vrachmedik.ru/317-holetsistit-pri-beremennosti.html

Colecistite durante la gravidanza

La colecistite è un'infiammazione della colecisti. La colecistite acuta e cronica verificatasi durante la gravidanza può causare tossicosi e altre complicanze. Come affrontare le manifestazioni della malattia senza danneggiare il bambino?

motivi

L'infiammazione della colecisti può essere acuta e cronica. La patologia acuta durante la gravidanza è piuttosto rara. Il più delle volte, aspettare il bambino è una esacerbazione di colecistite cronica. Secondo le statistiche, questo problema si verifica nel 3% di tutte le future mamme.

Scoprire la causa esatta della colecistite non è sempre possibile. Ci sono diversi fattori che contribuiscono al verificarsi di questa patologia:

  • processo di infezione;
  • scarsa nutrizione;
  • eccesso di cibo;
  • lo stress;
  • mancanza di esercizio;
  • deformità congenita delle vie biliari;
  • lesione della cistifellea;
  • tumori della cavità addominale;
  • disordini metabolici (diabete, ecc.).

La gravidanza stessa può essere un fattore stimolante per lo sviluppo della colecistite. Sotto l'influenza del progesterone, i muscoli lisci del tratto digestivo si rilassano. Fuoriuscita violenta della bile, c'è la sua stagnazione. Tutto ciò porta allo sviluppo dell'infiammazione nella cistifellea e alla comparsa di tutti i sintomi della malattia.

Sullo sfondo dell'infiammazione esistente della cistifellea e dei dotti, l'infezione batterica spesso si unisce. Durante la semina la bile ha trovato stafilococchi, streptococchi e altri rappresentanti di flora condizionatamente patogena. C'è un processo infiammatorio lento. La malattia dura da anni con esacerbazioni periodiche e remissioni.

sintomi

La colecistite può farsi sentire in qualsiasi momento. Il fattore provocante è mangiare troppo, mangiare cibi piccanti, fritti o grassi. L'infiammazione della colecisti è spesso associata ad altre malattie dell'apparato digerente.

Sintomi di colecistite acuta:

  • dolore parossistico nell'ipocondrio destro;
  • la diffusione del dolore nella scapola destra, spalla destra;
  • nausea;
  • vomito;
  • ittero;
  • prurito della pelle;
  • febbre.

Un attacco di colecistite acuta si verifica improvvisamente ed è sempre accompagnato da un forte dolore sotto il bordo destro. Il vomito può essere ripetuto con una miscela di bile. Ittero e prurito della pelle si verificano con lesioni concomitanti dei dotti biliari e la sovrapposizione del loro lume. La temperatura corporea può rimanere nel range normale o salire a 38 gradi.

Segni di colecistite cronica:

  • dolore moderato nell'ipocondrio destro;
  • sensazione di pesantezza nell'epigastrio dopo aver mangiato;
  • nausea;
  • eruttazione amarezza o aria;
  • sapore amaro in bocca.

Colecistite cronica si verifica con attacchi periodici, durante i quali la condizione della donna peggiora in modo significativo. L'esacerbazione della malattia può verificarsi sullo sfondo di alta temperatura corporea o nessun segno di febbre. In alcune future mamme, l'infiammazione cronica della cistifellea è asintomatica.

Nell'80% di tutte le donne, l'esacerbazione della colecistite cronica si verifica nel terzo trimestre di gravidanza. Dopo 20 settimane, molte madri in attesa notano la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro in risposta ai movimenti attivi del feto. In un terzo delle donne, la colecistite è combinata con la gastrite e altre malattie del tubo digerente.

Complicazioni della gravidanza e conseguenze per il feto

Nella prima metà della gravidanza, sullo sfondo della colecistite cronica, si sviluppa tossicosi. Come per tutte le patologie dell'apparato digerente, la tossicosi è difficile e dura fino a 16-18 settimane. Vi è una forte nausea, vomito ripetuto per tutto il giorno, perdita di appetito, perdita di peso. Lo sviluppo di forti sbavature è possibile. Caratterizzato dall'avversione verso determinati tipi di cibo. I sintomi di tossicosi aumentano dopo aver mangiato cibi grassi e piccanti.

Una prolungata esacerbazione della colecistite cronica può influire negativamente sullo sviluppo del feto. Il vomito costante porta alla lisciviazione di elementi benefici dal corpo della donna. Il bambino non riceve abbastanza vitamine e minerali. La mancanza di nutrienti porta a un ritardo nello sviluppo del bambino nel grembo materno, che colpisce la sua salute dopo la nascita.

L'ipovitaminosi colpisce la condizione di una donna incinta. La mancanza di elementi importanti non contribuisce al normale funzionamento del corpo. Il metabolismo è disturbato, appaiono debolezza, apatia e stanchezza. L'immunità diminuisce, il che porta allo sviluppo di varie malattie infettive.

diagnostica

La fibrogastroduodenoscopia è il metodo migliore per diagnosticare la patologia della colecisti. Durante la gravidanza, le FGD vengono eseguite solo nelle prime fasi e secondo rigorose indicazioni. Durante la procedura, la bile viene presa per l'esame. La semina della bile sui terreni nutrienti consente di identificare l'agente eziologico della malattia e la sua sensibilità agli antibiotici noti. In molti casi, quando la semina della bile non può raggiungere la crescita di batteri patogeni.

L'ecografia è il metodo principale per diagnosticare la colecistite durante la gravidanza. Lo studio è considerato sicuro per donne e feti e viene eseguito in qualsiasi fase della gravidanza. Sulla base dei risultati dell'ecografia, viene effettuata una diagnosi e viene sviluppata una tattica di gestione del paziente.

Metodi di trattamento

Il trattamento della colecistite acuta viene eseguito in ospedale. Se avverti un forte dolore nell'ipocondrio destro, che si estende alla spalla, al braccio e alla scapola, dovresti chiamare un'ambulanza. Ulteriori tattiche dipenderanno dalla gravità del processo infiammatorio e dalla durata della gravidanza.

La terapia della colecistite cronica viene eseguita da un gastroenterologo. L'obiettivo del trattamento è quello di rimuovere il dolore e migliorare le condizioni della futura madre. Tutta la terapia è prescritta tenendo conto della durata della gravidanza e viene effettuata sotto il costante monitoraggio del feto.

Terapia non farmacologica

Un'attenzione particolare è rivolta ai metodi di esposizione non farmacologica. Prima di tutto, viene prescritta una dieta che migliora il flusso di bile dalla cistifellea e previene il suo ristagno. Una dieta rigorosa è indicata nei primi giorni della malattia fino alla scomparsa dei sintomi.

  1. Spaccati frequenti (6 volte al giorno in piccole porzioni).
  2. Esclusione dalla dieta di cibi grassi, fritti, piccanti, spezie.
  3. Rifiuto di bevande gassate e alcol.
  4. La priorità è data al cibo cotto a vapore.
  5. L'assunzione di sale è limitata.

Al momento del trattamento sono esclusi tali prodotti:

  • sottaceti;
  • carne affumicata;
  • pasticcini freschi;
  • frutta e verdura crude;
  • tè e caffè forti;
  • noci.

Tutti i piatti sono serviti sotto forma di calore. L'uso di cibi freddi può provocare discinesia biliare e portare a una nuova stasi della bile.

Nei primi giorni di malattia, tutto il cibo dovrebbe essere semplice e facilmente digeribile. Quando i sintomi della colecistite regrediscono, la dieta si espande a causa di brodi deboli, piatti a base di verdure, cereali. La frutta fresca è inclusa nel menu gradualmente in piccole porzioni. Con la costipazione accompagnatoria, si raccomanda l'uso di albicocche secche, prugne e uvetta.

Terapia farmacologica

I farmaci coleretici sono prescritti per qualsiasi periodo di gravidanza. La priorità è data ai rimedi a base di erbe che non influenzano lo sviluppo del feto (Hofitol, Cholebil, ecc.). Se ci sono segni di aborto spontaneo nel primo trimestre, i farmaci coleretici sono prescritti per indicazioni severe e sotto la supervisione di un medico.

Il dolore severo in colecistite è alleviato dagli antispastici (papaverina, drotaverina). L'uso di questi farmaci è consentito in qualsiasi fase della gravidanza. Gli analgesici sono prescritti con l'inefficacia degli antispastici con un breve ciclo di non più di 5 giorni.

I farmaci antiemetici (metoclopramide) vengono utilizzati per normalizzare la motilità della colecisti sin dalla prima gravidanza. Nel primo trimestre, tali agenti aiutano a far fronte alle manifestazioni di tossicosi grave e riducono l'incidenza del vomito.

La fisioterapia è indicata al di fuori della riacutizzazione. Per migliorare il flusso di bile, UHF, terapia a microonde, viene prescritta l'agopuntura. Le procedure di fisioterapia sono effettuate solo in condizioni soddisfacenti della donna.

Le nascite con colecistite sono condotte attraverso il canale del parto naturale in assenza di altre complicanze della gravidanza. L'ospedalizzazione prenatale è indicata per un periodo di 38-39 settimane. Con una condizione soddisfacente della donna e del feto, puoi aspettare lo sviluppo delle contrazioni a casa. Se segui tutte le raccomandazioni del dottore è molto alta probabilità di un esito positivo della gravidanza e la consegna imminente. Il periodo postpartum con colecistite procede senza caratteristiche.

http://spuzom.com/holecistit-pri-beremennosti.html

Stagnazione della bile durante la gravidanza: cosa fare e come è pericoloso

La colestasi gravida è una malattia del sistema biliare, causata dal ristagno della secrezione epatica (bile) nei dotti biliari. È una violazione della digestione, prurito, oscuramento delle urine, ingiallimento della pelle, decolorazione delle feci. L'ittero epatico restituibile è simile alla famiglia e si verifica nello 0,5-2% delle donne in gravidanza. Diagnosi basata sui risultati dell'analisi biochimica del sangue, ecografia del fegato. Viene trattato con acido ursodesossicolico, farmaci coleretici (coleretici), epatoprotettori e compresse di antistaminico.

Cos'è la colestasi

La stagnazione della bile durante la gravidanza si manifesta nelle ultime fasi della gestazione a causa di cambiamenti distrofici nel fegato. La sindrome colestatica è causata da un aumento del contenuto di acidi biliari nel sangue a causa di un colesterolo metabolico, la bilirubina nel parenchima (tessuto epatico).

Le interruzioni nel corpo delle donne in gravidanza causano ormoni steroidei (progesterone, estrogeno), che influiscono negativamente sulle cellule del fegato. La violazione della formazione della bile porta a dermatosi gestazionale - ingiallimento della pelle e prurito. Le donne incinte si lamentano di una violazione della cattedra, di un'indigestione.

Perché le donne incinte sono inclini alla stagnazione della bile: cause e fattori di rischio

La colestasi durante la gestazione è causata dalla stasi biliare nei dotti intraepatici o extraepatici. Nel 95% dei casi si manifesta nella tarda gestazione. I cambiamenti ormonali nel corpo di una donna portano ad un aumento della quantità di ormoni steroidei nel sangue. Essi inibiscono l'attività degli epatociti, motivo per cui la produzione di componenti della bile - colesterolo, enzimi, acidi, pigmenti - è disturbata nel fegato.

La sindrome colestatica nelle donne in gravidanza si sviluppa sullo sfondo del rallentamento del metabolismo nei lobi del fegato. La formazione di colera disturbata e la promozione del fluido nel duodeno portano a indigestione, intossicazione del corpo con acidi biliari, forte prurito, dermatosi. Le ragioni principali per la colestasi durante la gestazione sono:

  • Aumento del livello di estrogeni Negli ultimi mesi di gestazione, il contenuto di estrogeni nelle donne in gravidanza supera la norma di un fattore di 1000. Penetrando nelle cellule del fegato, stimolano la sintesi del colesterolo. Pertanto, la composizione della bile cambia, la sua densità aumenta. Come risultato del ristagno di liquido nei dotti epatici, gli acidi biliari vengono assorbiti nel flusso sanguigno, causando l'avvelenamento.
  • Ipersensibilità agli ormoni steroidei. La violazione della composizione biochimica della bile è diagnosticata nel 100% delle donne in gravidanza. Ma solo il 2% delle donne ha colestasi. Ciò è dovuto a patologie ereditarie che influenzano il grado di sensibilità degli epatociti agli estrogeni.

Inoltre, gli esperti identificano una serie di fattori di rischio che possono portare a sintesi e escrezione (escrezione) della bile compromesse durante la gravidanza:

  • infezioni parassitarie;
  • immunità ridotta;
  • gravidanza multipla;
  • concezione con FIV;
  • malattie infettive;
  • malattia del fegato;
  • insufficienza cardiaca;
  • infiammazione nel fiele;
  • beri-beri;
  • discinesia biliare;
  • spostamento di organi interni.

La stasi biliare si verifica spesso nelle donne le cui precedenti gravidanze si sono concluse con aborti spontanei o sbiadimento fetale nelle prime fasi. L'ipersensibilità degli epatociti agli ormoni steroidei provoca pillole anticoncezionali ormonali.

Tipi di patologia

Durante la sistematizzazione dei tipi di colestasi, i medici prendono in considerazione la natura della malattia, la composizione biochimica del sangue, il grado di intossicazione del corpo con acidi biliari e pigmenti. Secondo la localizzazione della colestasi, ci sono 2 forme della malattia:

  • colestasi intraepatica delle donne in gravidanza - ristagno del liquido biliare a livello dei tubuli epatici;
  • colestasi extraepatica delle donne in gravidanza - accumulo nei dotti biliari o nella vescica.

Sindrome colestatica intraepatica nel 70% dei casi causata da patologie epatiche, invasioni elmintiche.

La malattia è suscettibile ai metodi di trattamento conservativi, senza danneggiare il bambino e la donna. Ma in assenza di cure adeguate, la colestasi epatica può avere gravi conseguenze.

A seconda del tipo di disturbo metabolico, si distinguono queste forme di patologia nelle donne in gravidanza:

  • bilirubina parziale - un aumento della quantità di bilirubina nel sangue pur mantenendo il normale metabolismo di altre sostanze;
  • colacido parziale - violazione della biosintesi degli acidi mantenendo il trasporto di altri componenti della secrezione epatica.

Quando si scelgono i metodi di trattamento per le donne incinte, viene preso in considerazione il grado di colestasi:

  • Facile: il livello degli enzimi epatici e di altri componenti della bile aumenta di 2 volte. Le manifestazioni di dermatosi e ittero sono lievi, il rischio di anomalie congenite è quasi assente.
  • Media: la concentrazione di enzimi epatici in una donna incinta supera la norma di 6 volte, il contenuto di bilirubina e colesterolo aumenta. Il tipo più comune di colestasi, che a volte è complicata da insufficienza placentare, compromissione dello sviluppo fetale del bambino.
  • Pesante - la quantità di pigmenti e acidi biliari supera la norma di dieci volte. I sintomi di colestasi e disturbi intestinali nelle donne in gravidanza sono pronunciati. A causa dell'alto rischio di morte del bambino, si raccomanda ai pazienti di interrompere la gravidanza.

La stasi biliare durante la gestazione è pericolosa sia per la madre che per il nascituro. Alle prime manifestazioni di colestasi si riferiscono a un gastroenterologo e ostetrico-ginecologo.

Sintomi di colestasi in donne in gravidanza

La sintomatologia si verifica principalmente a 37-40 settimane di gravidanza. Più raramente, la colestasi si trova nel 2 ° trimestre. Inizialmente, le donne incinte provano un forte prurito, dopo di che appare l'ingiallimento della pelle. L'ittero si sviluppa in 7-14 giorni dopo le prime manifestazioni della malattia.

Il quadro clinico include i seguenti sintomi:

  • prurito;
  • deterioramento della pelle;
  • disagio nel lato a livello del fegato;
  • macchie gialle sul petto, sulla schiena, sul viso;
  • aumento del dolore nell'ipocondrio dopo aver mangiato;
  • ridotta acuità visiva;
  • riduzione del peso;
  • immunità ridotta;
  • colorazione delle feci;
  • urina scura.

La colestasi gravida è talvolta accompagnata da emicrania, stitichezza, nausea, vertigini. I pazienti lamentano flatulenza, gusto amaro in bocca e bruciore di stomaco (evidenza di reflusso biliare nello stomaco). In casi molto rari, la colestasi nelle donne in gravidanza è asintomatica. Sulla stagnazione della bile nei canali del fegato indicano disturbi digestivi e feci alterate.

diagnostica

La colestasi durante la gravidanza è accompagnata da ittero, che si manifesta spesso in altre patologie del sistema epatobiliare. Per identificare le violazioni degli organi interni e la causa dei fallimenti di colerethiation, una donna incinta è effettuata i seguenti esami:

In situazioni ambigue, i dotti biliari vengono esaminati mediante colangiografia endoscopica. La sua essenza risiede nell'esame a raggi X dei dotti biliari con l'introduzione diretta di un mezzo di contrasto nel sistema biliare.

I metodi classici sono l'analisi di urina, sangue e ultrasuoni. Molto spesso la malattia si manifesta nella seconda metà della gravidanza, dopo la ventiseiesima settimana.

Durante la gravidanza, la colestasi si differenzia dall'epatite virale, dalla colecistite, dalla steatosi. In base ai risultati della diagnosi, determinano la causa della malattia e costituiscono un regime di trattamento adeguato per le donne in gravidanza.

Come e cosa trattare la colestasi durante la gravidanza

Durante il periodo di gestazione, la maggior parte dei farmaci non può essere utilizzata. Pertanto, la terapia conservativa è limitata all'assunzione di epatoprotettori, fisioterapia e aderenza alle diete terapeutiche. Lo schema di farmacoterapia dipende dalla gravità del quadro clinico, i rischi per il feto e la gestante. Per alleviare i sintomi, usare farmaci sicuri che accelerano l'eliminazione di sostanze tossiche dal corpo.

Dieta e stile di vita

L'alimentazione frazionale è uno dei principali metodi di trattamento dell'ostruzione dei canali epatici e della dermatosi gestazionale. La dieta per la colestasi in donne in gravidanza richiede pasti frequenti in piccole porzioni ogni 2 ore. La dieta include:

  • omelette di uova;
  • zuppe di verdure;
  • carne magra;
  • marmellate;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • prodotti da forno;
  • verdure al vapore.

Per prevenire la flatulenza e un aumento del livello di ammoniaca nell'intestino, sono esclusi dal menu:

  • pesce e carne di mare grassi;
  • pepe e piatti fritti;
  • bevande gassate;
  • cioccolato;
  • pane fresco;
  • fagioli;
  • noci;
  • agrumi;
  • barbabietole.

Per la rapida rimozione di veleni dal corpo si consiglia di utilizzare fino a 2 litri di acqua al giorno. La preferenza è data alle bevande terapeutiche da tavola: Borjomi, Kislovodskaya, Narzan, Yessentuki.

Farmaci sicuri

Durante la gravidanza, molti farmaci non sono prescritti, perché sono pericolosi per l'embrione. Per prevenire difetti nello sviluppo del feto, ma per eliminare la colestasi, usare:

  • farmaci coleretici (magnesio solfato, Hofitol) - migliorare l'escrezione biliare, stimolare la motilità dell'intestino tenue, eliminare la stitichezza;
  • farmaci con acido ursodesossicolico (Ursolit, Delursan) - ridurre il livello di colesterolo nel sangue, proteggere il fegato da danni tossici, stimolare la promozione della bile nel 12-duodeno;
  • enzimi (Pancreatina, Creonte) - accelerano la digestione del cibo e riducono il carico sul fegato;
  • enterosorbenti (Enterosgel, Multi-adsorbimento): l'ammoniaca, i sali di metalli pesanti e altre tossine vengono rimossi dall'intestino.

Quando ipovitaminosi in donne in gravidanza, sono prescritti integratori multivitaminici - Elevit Pronatale, Vitrum, Pregnavit, Evital, ecc. Ripristina il metabolismo, grazie al quale viene ridotto il livello di colesterolo nel sangue e viene ripristinata la composizione biochimica della bile.

Rimedi popolari

Phytopreparations con erbe usate in gravidanza con cautela. Alcuni di loro non sono solo coleretici, ma anche diuretici. Aumentare il carico sui reni è carico di complicazioni, pertanto le caratteristiche della fitoterapia sono coordinate con il medico.

Le seguenti erbe sono utilizzate per normalizzare l'escrezione biliare:

  • foglie di ortica;
  • corteccia di olivello spinoso;
  • guardare le foglie;
  • fiori di immortelle;
  • menta piperita;
  • erba di assenzio;
  • radice di dente di leone;
  • camomilla medicinale;
  • rosa canina;
  • le radici del guardiano.

Quando l'ipersensibilità alle erbe e la tossicosi tardiva è indesiderabile essere trattati con rimedi popolari.

Altri modi

Il prurito generalizzato (su tutto il corpo) è uno dei sintomi più sgradevoli della colestasi. Per eliminarlo, è necessario ridurre il livello degli acidi biliari nel sangue. Per questo, si usano tali procedure fisioterapiche:

  • scambio plasmatico - rimozione di veleno e prodotti metabolici dal sangue mediante centrifugazione;
  • emosorbimento - purificazione del plasma sanguigno da sostanze tossiche all'esterno del corpo con l'aiuto di un contenitore speciale con un liquido assorbente.

Per garantire il flusso naturale della bile, alle donne incinte vengono prescritti esercizi di respirazione e terapia fisica. Carichi moderati stimolano la motilità del sistema biliare. A causa di ciò, l'accelerazione degli acidi biliari nell'intestino viene accelerata.

Implicazioni per mamma e bambino

La sindrome colestatica durante la gravidanza è una complicanza pericolosa sia per la donna incinta che per il bambino. Il rischio di parto prematuro con intossicazione aumenta di 3-5 volte. Una donna con colestasi causa colelitiasi, fibrosi, cirrosi e insufficienza epatica.

Possibili conseguenze per il bambino:

  • asfissia (soffocamento);
  • disturbi neuropsichiatrici;
  • ritardo mentale;
  • patologie dell'apparato digerente;
  • disfunzione del midollo osseo;
  • perdita dell'udito.

Se la colestasi durante la gravidanza si verifica con grave ittero, il parto pretermine viene eseguito per un periodo di 36 settimane.

Prevenzione della stasi della bile

Per prevenire la violazione della coleratizzazione durante la gravidanza, si raccomanda di:

  • condurre uno stile di vita sano;
  • mangiare razionalmente;
  • osservare il regime di bere;
  • tempo di curare le malattie gastrointestinali;
  • controllo del peso corporeo;
  • fare ginnastica o nuoto;
  • fare passeggiate all'aria aperta

Una dieta equilibrata e un trattamento tempestivo delle malattie esistenti riducono il rischio di violazioni del tratto gastrointestinale. Con una predisposizione genetica alla colestasi, è necessario essere osservato da un gastroenterologo almeno una volta ogni 3-4 mesi.

http://gepatolog.info/bolezni/drugie/holestaz-pri-beremennosti

Come trattare la colecistite durante la gravidanza in modo da non danneggiare il feto?

Il nostro sistema digestivo ha un meccanismo consolidato. A volte alcune parti falliscono. E questo porta a gravi conseguenze. Uno di questi è la colecistite.

La malattia si verifica come un processo infiammatorio nella cistifellea, che porta a cambiamenti nelle proprietà biochimiche e fisiche della bile. E questo influisce negativamente sulla salute di una persona, in particolare una donna incinta.

La malattia nelle future madri è più spesso manifestata a causa di un'interruzione ormonale. Ma ci sono altre opzioni. Secondo le statistiche, la malattia si verifica spesso nella tarda gravidanza.

Può portare a gravi complicazioni che influenzano sia la salute della madre e del bambino. Il gruppo a rischio comprende le donne che hanno precedentemente avuto questa malattia o che si sono trasformate in una forma cronica. Una tale situazione può oscurare il gioioso tempo di attesa del bambino.

Codice ICD-10

Ogni malattia ha il suo codice speciale ICD-10. Ciò significa la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione. I codici ICD sono usati nella medicina domestica. Sono elencati nelle schede dell'ospedale. L'infiammazione della cistifellea ha il codice K81.

Chi contattare

L'auto-trattamento è un cattivo aiuto che può solo ferire. È molto importante arrivare al dottore giusto in tempo. Il gastroenterologo si occupa di problemi con la cistifellea. Nei casi avanzati, potrebbe essere necessario incontrare il chirurgo. Anche se, per una donna in posizione, un risultato del genere è altamente indesiderabile.

patogenesi

Patogenesi: il processo di origine e sviluppo della malattia. Le cause della colecistite spesso diventano disturbi ormonali, contribuendo a cambiamenti nella composizione della bile, infezioni.

I batteri maligni sono in grado di entrare nella cistifellea in vari modi:

Inoltre, colecistite si verifica a causa del malfunzionamento della funzione motoria della cistifellea in concomitanza con il dyscholium. Questo dà origine ad un'infiammazione asettica della mucosa, dopo di che l'infezione sta prendendo slancio.

Nelle donne in gravidanza, questo può verificarsi a causa dello spostamento degli organi del fegato e della cistifellea, a seguito di un forte aumento dell'utero. La bile non può passare attraverso le vie biliari, c'è ristagno.

Cause di colecistite in donne in gravidanza

Lo stile di vita sedentario può essere una delle cause della colecistite

Le cause della colecistite durante la gravidanza sono molte. Tra questi ci sono i principali:

  1. Cambiamenti nei livelli ormonali. Gli ormoni colpiscono gli organi e possono rilassare il tono delle fibre muscolari lisce. Questo ha un effetto negativo sulla cistifellea.
  2. Stile di vita sedentario
  3. Lesioni alla cistifellea.
  4. Colecistite cronica Se una donna ha sofferto di questa malattia prima della gravidanza, allora le ricadute non sono escluse.
  5. Dieta sbagliata
  6. Malattia da calcoli biliari. Il tono del gallo diminuisce, portando a infiammazione.
  7. Malformazione congenita della cistifellea. Fino a quando il concepimento non si manifesta. Si fa sentire solo durante la gravidanza.
  8. Reazioni allergiche

Tutti questi fattori devono essere presi in considerazione, specialmente nel periodo della gravidanza.

Segni e forme di colecistite

La colecistite acuta è caratterizzata da un forte dolore sotto il bordo destro, che ha un carattere parossistico.

Durante la gravidanza, una donna dovrebbe fare molta attenzione alla sua salute e ascoltare attentamente il suo corpo. Quindi a cosa vale la pena prestare attenzione?

La malattia ha due forme di flusso: acuta (accade una volta e con il trattamento corretto non si ripresenta) e cronica (manifestazione ripetuta della malattia). Inoltre, la medicina moderna assegna colecistite calculous (in presenza di pietre nella cistifellea) e non-calculous (disossato).

La forma acuta appare improvvisamente e presenta i seguenti sintomi:

  • forte dolore sotto il bordo destro, avendo carattere parossistico;
  • sindrome del dolore, che dà il lato destro della scapola o della spalla;
  • febbre e febbre;
  • vomito e nausea, mescolati con la bile;
  • sensazione di ittero e prurito della pelle. Questi sintomi si verificano con lesioni dei dotti biliari.

La forma cronica della malattia è caratterizzata da attacchi che si verificano periodicamente. In questo momento, il benessere della donna peggiora notevolmente e presenta i seguenti sintomi:

  • dolore moderato sul lato destro sotto la costola;
  • sapore amaro in bocca;
  • ruttare con amarezza;
  • possibile aumento della temperatura corporea;
  • sentirsi pesante dopo aver mangiato;
  • nausea.

A volte nelle donne in gravidanza, la colecistite cronica può verificarsi senza segni visibili. Spesso scrivono il dolore sotto il margine destro sull'attività del bambino.

Diagnosi della malattia

Un esame del sangue aiuterà a fare una diagnosi più chiara.

La diagnosi di colecistite può essere fatta solo da un gastroenterologo. Di norma, questo è preceduto da una serie di studi necessari:

  1. Un esame del sangue indicherà il livello di leucociti e ESR. Nel processo infiammatorio nella cistifellea, il loro numero aumenta in modo significativo.
  2. L'analisi biochimica mostrerà il livello di colesterolo e bilirubina nel sangue. Di regola, aumenta con questa malattia. Inoltre, gli enzimi epatici sono attivi.
  3. L'esame ecografico della cavità addominale aiuta a identificare la deformazione dell'organo e la presenza di calcoli nella sua cavità.
  4. Studio radiografico e isotopico.

Solo gli studi condotti con competenza indicano la malattia.

Diagnostica differenziale

È importante differenziare la colecistite con altre malattie. Questi includono pancreatite, pielonefrite, gastroduodenite, perforato gastrico e ulcere duodenali, urolitiasi e polmonite. Gli studi aiutano a escludere malattie con sintomi simili a colecistite e fanno una diagnosi accurata.

Fai il test per il rischio di malattia calcoli biliari!

Esacerbazione della malattia

L'esacerbazione della malattia è accompagnata da sintomi spiacevoli e dolorosi. Pertanto, più velocemente una donna va dal medico, più velocemente prescriverà il trattamento, con un rischio minimo per il bambino. Durante un'esacerbazione, è necessario non solo assumere farmaci prescritti, ma anche rispettare il riposo a letto e seguire una dieta.

Complicazioni e conseguenze per il feto

Qualsiasi malattia, se non trattata, ha le sue complicazioni e conseguenze. E la colecistite non fa eccezione. Può causare pylephlebitis e peritonite.

Il dolore severo può scatenare il travaglio prematuro. Nel 20% dei casi esiste una vera minaccia di aborto spontaneo. Possibile ritardo di crescita intrauterino.

Inoltre, una donna ha un metabolismo disturbato, una sensazione di debolezza, perdita di forza, umore apatico. Cadute di immunità, che contribuiscono all'esacerbazione delle malattie infettive.

Trattamento farmacologico

Le donne incinte dovrebbero essere trattate sotto la supervisione di un medico.

Nella nomina della terapia prende in considerazione la durata della gravidanza. Durante l'intero trattamento è necessario monitorare costantemente le condizioni del feto.

Nella scelta dei farmaci, la priorità è data ai farmaci coleretici. I mezzi più efficaci sono Hofitol, Cholebil, ecc. Se vi è una minaccia di aborto spontaneo nel primo trimestre, allora i farmaci sono prescritti per indicazioni severe.

Solo gli antispastici possono alleviare il dolore grave. Drotaverinum e papaverina sono considerati i più sicuri. L'uso di questi farmaci è consentito in qualsiasi momento. Se il dolore non diminuisce, vengono prescritti analgesici. Si raccomanda di bere non più di cinque giorni.

Trattamento sicuro

La terapia deve essere prescritta in consultazione con il ginecologo che conduce la gravidanza. Il trattamento è il seguente:

http://pe4en.net/bolezni-zhelchnogo-puzyrya/kholetsistit-pri-beremennosti.html

Colecistite durante la gravidanza: cause, segni, trattamento

La colecistite durante la gravidanza può essere trattata con metodi e farmaci tradizionali. Ci sono due forme di patologia. La colecistite acuta nelle future madri viene raramente diagnosticata. Nella maggior parte dei casi, durante la gravidanza c'è una esacerbazione della forma cronica della malattia.

motivi

Fattori che causano la colecistite:

  • malattie infettive;
  • nutrizione squilibrata;
  • stress prolungato;
  • bassa attività fisica;
  • presenza di deformità congenita delle vie biliari;
  • traumi;
  • la presenza di un tumore degli organi digestivi;
  • deterioramento metabolico;
  • glucosio elevato nel corpo.

La gravidanza è anche uno dei fattori provocatori. A causa degli effetti del progesterone, i muscoli lisci situati nella regione degli organi digestivi sono rilassati. Pertanto, il flusso di bile spesso peggiora.

La colecistite durante la gravidanza può essere accompagnata da un'infezione batterica. In questo caso, lo studio della bile ha rivelato una varietà di microrganismi dannosi (streptococchi, stafilococchi).

sintomi

Sintomi caratteristici della colecistite acuta durante la gravidanza:

  1. Dolore carattere parossistico nella cistifellea. Il disagio è spesso dato alla spalla o alla scapola.
  2. Nausea e vomito.
  3. L'aspetto del prurito.

Durante un attacco di colecistite acuta, c'è spesso un dolore acuto sotto la costola destra. Una donna incinta ha spesso vomito con impurità della bile. La temperatura corporea in presenza di un processo infiammatorio nella cistifellea può raggiungere i 38 gradi.

La colecistite cronica è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Disagio nell'ipocondrio destro.
  • L'emergere di una sensazione di pesantezza negli organi digestivi. Come correttamente, si verifica dopo un pasto.
  • Burp.
  • Nausea.
  • L'aspetto del sapore sgradevole in bocca.

In alcune situazioni, la colecistite cronica nelle donne in gravidanza è asintomatica.

Con la colecistite, il benessere delle donne spesso peggiora nel terzo trimestre di gravidanza. I movimenti fetali attivi provocano disagio nella zona destra dell'ipocondrio.

diagnostica

La fibrogastroduodenoscopia nel periodo di attesa del bambino viene eseguita abbastanza raramente. La procedura diagnostica è il più spesso effettuata all'età gestazionale iniziale alla presenza di indizi severi.

Quando si raccomanda la gravidanza per condurre ecografia del fegato e della cistifellea. Lo studio è sicuro L'ecografia non nuoce alla salute del feto. È permesso eseguire entrambe le fasi della gravidanza in anticipo e in ritardo. Dopo aver superato le appropriate procedure diagnostiche, viene determinata la tattica del trattamento della malattia.

L'ecografia è raccomandata a stomaco vuoto. Alla vigilia dello studio non è raccomandato mangiare i seguenti prodotti:

  1. prodotti ricchi;
  2. piatti di legumi;
  3. cavolo;
  4. pane di segale;
  5. il latte.

La sera prima dell'esame ecografico, devono essere prese diverse compresse di carbone attivo. Il dosaggio del farmaco è fissato individualmente in base al peso della futura gestante.

trattamento

Il trattamento della colecistite acuta nella maggior parte dei casi viene effettuato in un ospedale. Se avverte dolore bruciante nella giusta zona dell'ipocondrio, si raccomanda di consultare urgentemente un medico.

Il trattamento dell'infiammazione cronica della cistifellea viene eseguito da un gastroenterologo. Gli obiettivi principali della terapia includono:

  • eliminazione di sensazioni sgradevoli;
  • migliorare il benessere di una donna incinta.

di farmaci

Nel trattamento della colecistite durante la gravidanza, viene data preferenza ai farmaci fatti da piante medicinali. Queste medicine includono Hofitol e Cholebil. Se c'è una minaccia di aborto, i farmaci corrispondenti vengono assunti sotto la supervisione di un medico.

In presenza di forti dolori, usare farmaci con effetti antispastici - Papaverina, Drotaverina. Con l'inefficacia di questi farmaci prescrivono farmaci appartenenti al gruppo di analgesici. Si raccomanda di non usare più di cinque giorni.

La composizione del farmaco naturale Hofitol contiene foglie del campo carciofo. Il farmaco ha pronunciato proprietà coleretiche, aiuta con tossicosi tardiva che si verifica negli ultimi mesi di gravidanza. Si raccomanda a una donna di bere una compressa di Hofitol tre volte al giorno circa 20 minuti prima dei pasti.

Quando si utilizza il farmaco può essere osservato effetti collaterali come un'eruzione allergica, diarrea. In presenza di pietre nel gallo i farmaci vengono usati sotto il controllo di un gastroenterologo. Hofitol può causare colica renale.

Come parte della droga, Holosas ha una rosa canina. L'estratto di una pianta medicinale attiva il processo di escrezione della bile. Holosas è disponibile nello sciroppo. Durante la gravidanza, assumere 5 ml del farmaco tre volte al giorno. Quando si utilizza Holosas, possono verificarsi effetti collaterali - nausea, eruzioni cutanee sul corpo.

Il Tanacehol è fatto di tanaceto. Il farmaco, prodotto sulla base di una pianta medicinale, è dotato di proprietà coleretiche. Tanacehol migliora la composizione della bile. Il farmaco ha un effetto antispastico sulla cistifellea colpita.

Metodi popolari

Nella complessa terapia della colecistite vengono anche utilizzati attivamente i metodi tradizionali. Nel trattamento della colecistite durante la gravidanza si usa attivamente la seta di mais. Sulla base di loro, puoi fare un decotto medicinale:

  • è necessario riempire la seta di mais con acqua in un rapporto di 1: 1;
  • significa insistere per 30 minuti;
  • il brodo pronto viene filtrato.

Si consiglia di assumere 100 ml del farmaco tre volte al giorno. Puoi usare questa ricetta efficace:

  1. 10 grammi delle radici schiacciate di una pianta medicinale versano 0,2 litri di acqua calda;
  2. il prodotto viene bollito per 10 minuti;
  3. prendere un drink insiste per 20 minuti;
  4. dopo un tempo specificato, il mezzo viene attentamente filtrato.

Infusione terapeutica consumata sotto forma di calore. Assumere 0,1 litri di bevanda due volte al giorno prima dei pasti.

Il processo di preparazione di una bevanda è abbastanza semplice:

  • devi prendere 10 grammi di foglie pre-essiccate di Hypericum e di immortelle;
  • materie prime vegetali versare 0,2 litri di acqua bollente;
  • la miscela risultante viene infusa per 10 minuti;
  • dopo questo tempo, la bevanda viene raffreddata e filtrata.

Si consiglia di assumere 50 ml di infusione terapeutica. Frequenza di utilizzo - tre volte al giorno. La durata del corso di trattamento è impostata individualmente.

fisioterapia

Nel periodo di remissione della malattia, è indicato l'uso di procedure fisioterapiche. Per migliorare il flusso della bile, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  1. UHF-terapia;
  2. sessioni di agopuntura;
  3. terapia a microonde.

dieta

I principi base della dieta:

  • le donne incinte consigliavano i pasti separati;
  • Si raccomanda di escludere cibi fritti e grassi, spezie piccanti, piatti speziati dal menu del giorno;
  • la futura madre dovrebbe rifiutare bevande alcoliche e gassate;
  • la priorità è data al cibo cotto a vapore;
  • la quantità di sale nella dieta è strettamente limitata.

Durante il periodo di trattamento, si raccomanda a una donna incinta di rifiutare la cottura fresca, il caffè, i piatti a base di noci, il tè fermentato forte, i prodotti in salamoia.

Mangiare cibi freddi può portare a discinesia biliare. Per evitare il ristagno della bile, si consiglia di preriscaldare il cibo.

Durante la remissione si consiglia di preparare piatti a base di verdure, cereali, brodi di carne magra. Per costipazione, consumano una piccola quantità di frutta secca.

complicazioni

Colecistite acuta durante la gravidanza è accompagnata da tali sintomi avversi:

  1. nausea;
  2. vomito indomabile;
  3. riduzione del peso;
  4. perdita di appetito;
  5. grave sbavando;
  6. comparsa di avversione al cibo.

Nella colecistite cronica grave, la condizione del feto si deteriora marcatamente. A causa del costante vomito, i nutrienti vengono rimossi dal corpo della madre, motivo per cui il bambino non riceve i minerali e le vitamine necessari in quantità sufficienti. Le carenze nutrizionali possono portare al ritardo della crescita intrauterina.

La mancanza di vitamine ha un impatto negativo sulla salute della futura mamma. Una donna incinta spesso lamenta stanchezza, apatia, grave debolezza.

http://medpechen.ru/holecistit-pri-beremennosti.html

Pubblicazioni Di Pancreatite