Cosa mangiare dopo aver vomitato

Ogni persona di volta in volta si sente nausea, accompagnata da vomito. Per far fronte alle conseguenze e prevenire le complicazioni, è necessario identificare la fonte dello stato spiacevole. Il vomito può verificarsi a seguito di:

  • eccesso di cibo;
  • nutrizione squilibrata;
  • avvelenamento prodotti declassati, bevande;
  • toxicosis di donne incinte;
  • malattie infettive;
  • disordini dell'apparato digerente;
  • malattie;
  • intossicazione da alcol;
  • avvelenamento chimico;
  • reazioni ai farmaci;
  • reazione allergica ai prodotti;
  • condizioni nervose.

Le cause del vomito sono diverse, spesso causate da avvelenamento, lavoro improprio del sistema digestivo. I sintomi associati di avvelenamento sono diarrea, febbre, dolore addominale, debolezza. Vomito e diarrea - reazioni protettive del corpo. I processi consentono di prelevare prodotti di scarsa qualità, batteri. Non interferire con la pulizia dello stomaco. Per evitare nuovi stimoli, dopo il vomito deve essere somministrato con cautela. Il digiuno non è necessario - non peggiorare la condizione. Le prime 4-6 ore è meglio astenersi dal cibo in modo che lo stomaco possa riposare. Mangia dopo la pulizia del corpo - il paziente ha bisogno di recuperare.

Primi passi dopo il vomito

Quando vomita, il corpo perde liquidi, i minerali - eliminano principalmente la disidratazione. L'acqua aiuterà a normalizzare il lavoro dello stomaco. Quando dopo la prima parte dell'urgenza di soffocamento non è continuato, iniziare il trattamento. Per riempire il bilancio idrico è necessario bere acqua pulita, tè leggero senza zucchero, succo diluito con acqua in grandi quantità. Bere molti liquidi non dovrebbe essere immediato, riempire lo stomaco con l'acqua porterà ad un nuovo attacco. È meglio bere spesso un po '. La dose per adulti non è prescritta, bevi, quanto il corpo chiede.

Lenisce lo stomaco con acqua di riso. L'equilibrio di sale e acqua aiuta a normalizzare l'acqua minerale. Esistono soluzioni speciali contenenti microelementi. Si raccomanda di bere le soluzioni due ore dopo il vomito. Le bevande gassate ti faranno sentire peggio. È necessario rifiutare il latte. L'alcol non può essere consumato.

Regole per mangiare dopo aver vomitato per gli adulti

Mangia meglio quando si ripristina l'equilibrio dei liquidi. Si consiglia di attendere 6 ore. Se il paziente non ha fame, il cibo viene sostituito con una bevanda calda. Quando sorge il bisogno di cibo, ci si abitua al cibo ordinario per gradi.

Cosa mangiare

Dopo avvelenamento, puoi mangiare cracker, biscotti senza additivi, olii, cibi semi-liquidi - porridge sull'acqua, purè di patate, gelatina. Forse l'uso di zuppa di pollo, pasta senza grassi. Il cibo grasso causa flatulenza. Quando la nausea può essere limitata a bere.

Due giorni dopo, se non sei malato, aggiungi alla dieta un uovo, yogurt magro, fiocchi di latte, verdure cotte e al vapore. La debolezza è una conseguenza del vomito. Per recuperare, il corpo ha bisogno di proteine. Pollo bollito senza pelle, pesce, carne al vapore sono ottime fonti di proteine ​​e oligoelementi. Vitamine, minerali riempiono banane, mele cotte.

Cosa non mangiare

Ritornare alla dieta abituale dovrebbe essere gradualmente. È meglio escludere prodotti che irritano lo stomaco, per 2-7 giorni. Il cibo dovrebbe essere facilmente digerito e aiutare a ripristinare la microflora. La dieta consiste nell'evitare le seguenti categorie di alimenti:

  • Fritto e grasso. Gli enzimi che contribuiscono alla disgregazione dei grassi, sono prodotti debolmente a causa della rottura dello stomaco.
  • Speziato e ricco di aromi. Il condimento irrita ancora di più il sistema digestivo.
  • Sour. L'acidità aumentata peggiora lo stato di salute.
  • Affumicato e in scatola.
  • Frutta e verdura fresca
  • Dolce: cioccolato, dessert con crema e olio, marmellata.

Burro, latticini, pomodori freschi o in salamoia, salse (maionese, ketchup) possono causare vomito ripetuto che si verifica dopo la nausea. Anche caffè, cacao, prodotti da forno freschi sono indesiderabili.

Recupero del corpo

L'intero periodo di recupero è osservato modalità di consumo. Aggiungi brodi di frutti di bosco, composte. Normalizzare lo stato dell'apparato digerente aiuterà i decotti di erbe con proprietà anti-infiammatorie (camomilla, erba di San Giovanni), succo di mela. Assicurati che la temperatura di cibo e bevande sia ottimale. Caldo o freddo provoca irritazione allo stomaco. La durata della dieta dipende dallo stato di salute. Un adulto stesso decide quanti giorni torna al cibo normale. Dopo un forte vomito, il periodo di recupero dura fino a tre settimane. I prodotti devono essere preparati al momento. Preparare le frattaglie, le zuppe del pacchetto non mangiano, i prodotti artificiali peggioreranno la condizione.

Vomito nei bambini

L'avvelenamento del bambino non è raro. Di solito il motivo è associato a prodotti di scarsa qualità. Il vomito in un bambino piccolo deve essere trattato con particolare attenzione, per garantire una cura adeguata. Se il caso non è isolato, accompagnato da diarrea e febbre, il bambino lamenta dolore, consultare un medico. Un avvelenamento da adulto è molto più facile di un bambino. Il corpo del bambino non è abbastanza forte, incapace di affrontare l'infezione da solo. Potrebbe richiedere farmaci

Modalità di consumo

La prima cosa da fare durante il vomito e dopo è di fornire al bambino un abbondante consumo di alcolici. Il regime di bere è importante, come per gli adulti: l'acqua aiuta a scovare le tossine più velocemente. Eliminare il vomito aiuterà la soluzione salina acquosa. Il volume del liquido è calcolato in base al peso del bambino - 150 ml per chilogrammo. Ai bambini piccoli viene dato un cucchiaino d'acqua a temperatura ambiente ogni 10 minuti.

cibo

Quando la nausea si è fermata, è meglio non mangiare subito. Si consiglia di attendere il giorno successivo. I prodotti dovrebbero essere facili da digerire. I bambini al seno non hanno bisogno dell'altro nutrimento, il latte materno normalizza l'attività dello stomaco. La madre deve seguire una dieta. È necessario scegliere prodotti più facili da digerire. Dall'inizio dell'anno iniziamo a nutrirci di porridge su latte diluito con acqua, introducendo gradualmente la ricotta per bambini, la purea di verdure e i succhi nella dieta. I bambini più grandi si raccomandano prima di dare riso, porridge di grano saraceno in acqua. Farina d'avena adatta. Il porridge dovrebbe essere razvararisty, saporito. Se lo si desidera, vengono aggiunti frutta secca invece di zucchero, concentrandosi sul benessere.

Il lavoro dello stomaco migliorerà i prodotti:

  • purea di banana (banane - una fonte indispensabile di oligoelementi);
  • le mele cotte rimuovono le tossine, riducono la nausea;
  • decotto di frutta secca;
  • verdure bollite (carote, broccoli);
  • yogurt semplici;
  • kefir non acido.

I prodotti non dovrebbero irritare la mucosa gastrica, è meglio preparare cibo semi-liquido, frantumare solido con un frullatore. Il cibo è raffreddato ad una temperatura confortevole. Se il bambino non ha fame, non è necessario costringerlo a mangiare. Il corpo determinerà indipendentemente la quantità e la frequenza ottimali. Dopo uno o due giorni, i pasti possono essere vari piatti non grassi, cotti o al vapore. È imperativo reintegrare il contenuto di proteine ​​animali. Il brodo di pollo liquido calma perfettamente la mucosa, nutre il corpo con sostanze nutritive. A poco a poco il menu include verdure stufate, piatti familiari. Si consiglia di consumare il cibo in piccole porzioni, ma spesso. A poco a poco, le porzioni e gli intervalli aumentano.

Azioni aggiuntive

Il recupero dura fino a tre settimane, a seconda della durata del vomito. Durante questo periodo, il corpo ha bisogno di vitamine e minerali. Il medico può prescrivere di assumere farmaci con un alto contenuto di vitamine A, B e C, al fine di migliorare il metabolismo, aumentare la resistenza del corpo. In caso di vomito prolungato, è necessario il complesso vitaminico.

Per evitare avvelenamenti ripetuti, controllare la data di scadenza, la qualità dei prodotti. Se la dieta non aiuta, la nausea non va via, è necessario bere medicine, chiamare un medico. Dopo un lungo vomito, appare grave disidratazione. Il vomito prolungato può portare a gravi conseguenze, malattie croniche o morte. Bisogna fare attenzione alla salute, per determinare ciò che è associato a un disagio prolungato. Il medico prescriverà un trattamento a causa delle specificità della malattia.

http://gastrotract.ru/simptom/toshnit/chto-mozhno-est-posle-rvoty.html

Come mangiare con avvelenamento da cibo e vomito?

Per gli adulti e i bambini, l'avvelenamento è un calvario. Nelle realtà della vita moderna non c'è praticamente alcun modo per assicurarsi contro questo, ma una dieta corretta aiuterà il corpo a purificare e recuperare più velocemente. Oggi nell'articolo - informazioni su ciò che accade avvelenamento, istruzioni su cosa mangiare dopo avvelenamento e vomito e che tipo di dieta in questi casi sarà la più efficace.

Sintomi di avvelenamento

L'intossicazione alimentare si sviluppa sempre secondo lo stesso scenario. Nella zona addominale, il disagio sorge prima, sviluppandosi in forti dolori e crampi. Tutto questo è accompagnato da nausea, vertigini, vomito o voglia di vomitare.

È importante! Se i sintomi usuali sono accompagnati da febbre alta, non bisogna sperare che tutto sia in qualche modo formato. Chiamare urgentemente un'ambulanza! Esiste un alto rischio di morte per trattamento improprio o per mancanza di esso, quando non si tratta di un semplice disturbo digestivo lieve, ma, ad esempio, del botulismo.

Cause di intossicazione alimentare

I bambini sono molto più inclini ai disturbi del sistema digestivo, quindi è imperativo monitorarli costantemente e infondere loro buone abitudini. Vengono avvelenati non solo dal cibo cattivo, ma anche dal tentativo di mettere le dita sporche in bocca. Fin dalla prima infanzia, devono capire che devi sempre lavarti le mani accuratamente con acqua e sapone - non solo prima di mangiare al tavolo, ma anche per strada.
Negli adulti, tra le cause di avvelenamento con vomito, il più comune è l'uso di prodotti:

  • senza rispettare le regole di elaborazione;
  • in ritardo;
  • immagazzinato in modo improprio;
  • scarsamente lavato;
  • poco cotto e poco cotto.

Attenzione! Cibo di strada, fast food rimangono i leader in caso di avvelenamento. Non acconsentire mai a cenare in luoghi dove c'è anche il minimo accenno di condizioni antigieniche e non conformità con i processi tecnologici di cottura. Abbi cura di te e dei tuoi cari!

Come mangiare durante l'avvelenamento

In questi momenti, qualsiasi pensiero sul cibo sembra blasfemo. Quando gli intestini sono sconvolti, sembra che non sia da mangiare, ma il corretto apporto di cibo durante l'avvelenamento aiuterà a recuperare molto più velocemente.
Ai primi sintomi spiacevoli, l'adulto o il bambino malato dovrebbero andare a letto. Senza movimenti inutili, è molto più facile per il corpo combattere l'infezione che è apparsa in essa.

È importante! In caso di avvelenamento, il compito principale è rimuovere rapidamente le sostanze nocive. I nostri organismi stanno cercando di far fronte a questo da soli, ma aiutiamoli bevendo grandi quantità di liquidi. In caso di nausea, il pozzo d'acqua aiuta lo stomaco a liberarsi dagli altri frammenti di cibo di scarsa qualità.

La bevanda giusta con avvelenamento con vomito

Bere molto con l'intossicazione alimentare non è altrettanto vantaggioso. Brodi, caffè, soda, latticini sono esclusi. Il migliore aiuta l'acqua potabile ordinaria. Tè verde e tisane, i cinorrodi hanno un effetto curativo. Inoltre, i seguenti sono prescritti agli adulti e ai bambini malati:

  • Prestare attenzione all'efficacia del brodo di riso in caso di avvelenamento. È preparato da un bicchiere di riso e diversi bicchieri d'acqua senza additivi. Il riso viene drenato e bevuto solo brodo. Elimina rapidamente vomito e diarrea, purifica il corpo dalle tossine dannose.
  • Se il decotto di riso stesso provoca nausea, è possibile sostituirlo con un decotto di camomilla o menta.
  • Fermare gli attacchi di vomito aiuterà il sale da tavola più comune. Sciogliere un cucchiaio di sale in una tazza di acqua bollita e bere quest'acqua salata spesso, ma a piccoli sorsi.
  • Lenire la mucosa intestinale aiuterà a compostare le pere senza zucchero. Il decotto di pere viene preparato solo dal frutto essiccato di pere o mele cotogne e senza alcun additivo.
  • Se c'è un melograno in casa, sappi che questo è un ottimo rimedio per l'intossicazione. Richiede solo la sua buccia, che viene infusa in acqua bollente per 15-20 minuti e consumata il più spesso possibile.

Dieta di recupero

Mentre il corpo viene ripulito, non è all'altezza del cibo. Quando arriva il sollievo, è tempo di pensare a ciò che è più ragionevole dopo avvelenamento e vomito. I primi pasti dovrebbero essere in piccole porzioni e tra loro è necessario ascoltare se stessi per capire se tutto è normale nel corpo.
Il primo pasto può consistere in:

  • alcuni cucchiai di brodo di pollo;
  • porridge liquido di grano saraceno o riso, che vengono cotti sull'acqua senza additivi;
  • tazze di tè caldo dolce con alcuni cracker;
  • purè semi-solido.

Attenzione! Al fine di recuperare rapidamente dalla malattia, è inaccettabile caricare immediatamente pesantemente lo stomaco e altri organi interni. I medici raccomandano una grande quantità di tè forte o acqua normale e cibo in uno stato liquido o semi-liquido.

Inizialmente, è severamente vietato utilizzare:

  • qualsiasi cibo pesante;
  • piatti grassi;
  • eventuali dolci e pasticcini;
  • orzo perlato, orzo, pappa di miglio;
  • salsiccia in scatola;
  • carne fritta;
  • caffè, cacao;
  • piatti speziati e speziati;
  • uova, legumi;
  • latte intero;
  • cioccolato, frutta secca, frutta secca in forma secca;
  • frutta e verdura cruda.

Cosa posso mangiare dopo aver vomitato un bambino? Puoi dare piatti frullati, la cosa principale è che spesso e un po '. Consigliamo il porridge di riso, ma non il latte, il brodo di pollo debole o la gelatina. È bene mangiare seni di pollo bolliti nella dieta. È meglio cuocere a vapore il pollo e poi tritarlo a fondo con un frullatore.

È importante! Affinché il processo di recupero richieda molto meno tempo, è necessario rispettare rigorosamente tutti i requisiti dei medici. Tutti gli alimenti non proibiti devono essere usati con cautela. Dopo il recupero, è anche consigliabile sottoporsi a un trattamento con probiotici per ripristinare la microflora intestinale.

Prevenzione dell'avvelenamento

Non c'è bisogno di trattare i disturbi digestivi come casi ordinari della nostra vita. Nessuno è immune da un incidente spiacevole, ma casi frequenti dovrebbero far pensare a una persona perché questo gli capita.

Attenzione! Non solo i prodotti di scarsa qualità e l'acqua sono responsabili di questo, ma anche l'elementare non conformità con le norme di igiene personale può portare ad avvelenamento permanente del corpo con grave nausea, vomito, diarrea e debolezza generale.

Ci saranno molti meno casi di intossicazione alimentare se seguiranno le seguenti regole semplici ma molto efficaci:

  • Nella maggior parte dei casi, ci laviamo le mani dopo aver usato il bagno, ma come in quelle situazioni se hai avuto un contatto con un animale (anche un animale domestico)? Non dimenticare di pulire le mani ogni volta dopo aver voluto accarezzare il tuo animale domestico a quattro zampe.
  • Gli animali non sono ammessi in cucina durante la cottura.
  • Assicurati di lavarti accuratamente le mani con acqua e sapone prima di ogni pasto.
  • Le casalinghe per il taglio di carne, pesce o prodotti a base di pane dovrebbero avere schede diverse.
  • Dopo aver tagliato la carne, è importante non solo lavarsi coscienziosamente le mani, ma anche pulire e risciacquare tutte le superfici coinvolte nella cottura.
  • Tutti i frutti e le verdure vengono lavati in acqua corrente, se possibile, bolliti con acqua bollente.
  • Il cibo potenzialmente pericoloso viene elaborato molto più attentamente.
  • Se un pesce è cotto, non dovrebbe essere servito in una forma poco cotta e poco cotta.
  • Qualsiasi tipo di cibo in scatola non può essere aperto senza lavare il barattolo dall'esterno con una spugna resistente con l'aggiunta di detersivo per piatti.
  • I cibi crudi e i piatti già preparati vengono stoccati in base alle loro condizioni di conservazione e sono sempre separati.

Fai attenzione! Se hai prodotti decomposti o parzialmente ammuffiti, eliminali senza rimpianti. Hanno già processi patogeni, e anche la loro pulizia qualitativa non ti salva da possibili avvelenamenti.

È meglio non permettere il ricevimento di cibo di scarsa qualità, acqua, prodotti scaduti, piuttosto che soffrire e pensare a come mangiare bene e cosa si può mangiare dopo aver vomitato in caso di avvelenamento. Abbi cura di te e assicurati di insegnare ai bambini le basi della nutrizione sicura. Ti benedica!

http://ozhivote.ru/kak-pitatsya-pri-otravlenii/

Cibo dopo avvelenamento da stomaco e cosa mangiare

Quasi tutti hanno affrontato i sintomi sgradevoli dell'avvelenamento da cibo. Pertanto, i segni di questa condizione sono ben noti a tutti. La nausea, il vomito e la diarrea persistente ostacolano molto la persona. Il paziente si sente molto debole. E, naturalmente, mi fa male lo stomaco dopo avvelenamento. Cosa fare in questa situazione? Come aiutare il corpo a sopravvivere all'avvelenamento e recuperare più velocemente?

Principi generali

Prima di pensare a quando il tuo stomaco fa male dopo avvelenamento, cosa devi fare, devi capire con cosa hai a che fare.

L'avvelenamento è un disturbo acuto del sistema digestivo, provocato dall'assunzione di cibi e bevande tossici o di bassa qualità.

Esistono questi tipi di patologia:

  1. Toxicoinfection alimentare. È provocato dall'uso di prodotti di scarsa qualità, alimenti contaminati. A tale avvelenamento può portare a trascurare le regole sanitarie.
  2. Avvelenamento tossico non infettivo. La loro presenza è dettata dalla penetrazione di tossine chimiche o naturali nel corpo insieme al cibo. Questa è una varietà di prodotti chimici, piante velenose, funghi.

Puoi combattere da solo a casa solo con il primo tipo di avvelenamento. Se ci sono sospetti sulla natura non infettiva della patologia, allora è necessario un appello al medico.

Inoltre, indipendentemente dalla causa dell'avvelenamento, l'assistenza medica è necessaria per le donne incinte, le madri che allattano, gli anziani e i bambini.

Sintomi caratteristici

I primi segni di avvelenamento possono comparire in una persona 30 minuti dopo l'ingestione di cibo di scarsa qualità. A volte i sintomi negativi si fanno sentire dopo un giorno.

A proposito di intossicazione alimentare indicano tali manifestazioni caratteristiche:

  • il verificarsi di nausea dolorosa;
  • comparsa di vomito ripetuto (inizialmente mangiato dal cibo, poi dal succo gastrico e infine - impulsi emetici inefficaci);
  • diarrea persistente (le feci acquose contengono residui di cibo non digerito, ha un odore fetido);
  • dolore addominale;
  • salivazione in grandi quantità;
  • capogiri, debolezza;
  • brividi, febbre.

Quanto dura lo stomaco dopo l'avvelenamento? In media, i sintomi spiacevoli persistono per 1-3 giorni. A poco a poco, la gravità di una tale clinica si riduce, naturalmente, se le misure vengono prese in modo tempestivo per combattere la malattia.

Pronto soccorso

Molte persone si lamentano che dopo avvelenamento da cibo lo stomaco fa male. E questo non è sorprendente. Infatti, nel corpo c'è un cibo tossico. Al fine di ridurre leggermente la gravità di tali sintomi, i resti di veleni dovrebbero essere rimossi dal tubo digerente. Per tali scopi, effettuare la lavanda gastrica.

L'evento viene eseguito come segue:

  1. Inizialmente preparare la soluzione. Permanganato di potassio (permanganato di potassio) può essere usato. A 1 litro d'acqua sarà necessario un piccolo pizzico. La soluzione dovrebbe essere rosa chiaro. Risultati eccellenti forniranno il bicarbonato di sodio. Per preparare la soluzione, utilizzare le seguenti proporzioni: per 1,5-2 litri di acqua - 1 cucchiaio. l. soda.
  2. Questo liquido deve essere bevuto a piccoli sorsi.
  3. Dopo aver bevuto una piccola quantità di soluzione, indurre il vomito. Per fare questo, premi delicatamente 2 dita sulla radice della lingua.
  4. Bevi ancora liquidi. Ripeti il ​​vomito.

La lavanda gastrica dura fino a quando non viene fuori acqua pulita.

Terapia farmacologica

Una persona non è sempre in grado di navigare rapidamente se il suo stomaco fa male dopo avvelenamento, cosa fare e quali farmaci assumere.

I medici raccomandano di ricorrere all'uso di tali farmaci:

  1. Assorbenti. Questi sono farmaci che possono assorbire le tossine dannose e rimuoverle dal corpo. Tali farmaci dovrebbero essere iniziati non appena ci si sente male. Eccellenti assorbenti sono farmaci: "carbone attivo", "Laktofiltrum", "Smekta", "carbone bianco", "Enterosgel".
  2. Agenti di reidratazione Quando avvelena, il corpo perde molto liquido. Viene visualizzato insieme a diarrea, vomito. Ecco perché è importante non dimenticare la necessità di ripristinare il regime idrico. Preparativi eccellenti per tali scopi sono "Regidron", "Oralit", "Hydrovit".
  3. Antipiretici. Se la febbre è aumentata, si consiglia di utilizzare uno dei seguenti farmaci: "Paracetamolo", "Ibuprofene".
  4. Probiotici. Possono essere usati solo quando il vomito si ferma. Aiutano a colonizzare lo stomaco con una microflora benefica. Ottimi probiotici: "Atsipol", "Bifidumbakterin", "Biosporin", "Beefilong", "Linex", "Lactobacterin", "Enterol".
  5. Farmaci che accelerano la crescita della microflora favorevole. Tali farmaci sono generalmente assunti insieme ai probiotici. Risultati eccellenti forniranno farmaci "Hilak Forte", "Lactulose", "Normaze".
  6. Enzimi. Questi rimedi migliorano la digestione. Devono essere inclusi in terapia con i pasti. Si raccomanda di usare tali farmaci dopo avvelenamento per 1 settimana. Preparati enzimatici: "Mezim Forte", "Festal", "Panzinorm".

A volte il trattamento dopo l'avvelenamento include la terapia antibiotica. Ma solo il medico può prescrivere tali farmaci. Sono raccomandati per grave patologia.

Suggerimenti per la nutrizione

Naturalmente, di particolare interesse è la domanda: cosa mangiare dopo avvelenamento? Dopotutto, il corpo ha bisogno di cibo. Tuttavia, molti prodotti possono aggravare lo stato di agonia.

Ricorda, se non vuoi mangiare dopo l'avvelenamento, non forzare te stesso. Non appena il corpo ha bisogno di forza dall'esterno (dal cibo), ti informerà di questa sensazione di fame.

Primo giorno

In questo giorno il paziente è tormentato da sintomi estremamente spiacevoli. Ha una debolezza, un mal di stomaco dopo l'avvelenamento. Cosa fare e quali prodotti sono ammessi?

Si raccomanda di rispettare le seguenti regole il primo giorno:

  1. Se non sei tormentato dalla fame, allora il cibo può essere completamente abbandonato. In questo giorno, il corpo è estremamente debole e semplicemente non è in grado di sprecare energia nella digestione del cibo di alta qualità. Pertanto, ridurre la dieta il più possibile.
  2. Se si verifica la fame, durante le prime ore è consentito consumare solo pochi cracker (fatti in casa) e tè non zuccherato.
  3. Alla fine della giornata, è possibile espandere la vostra dieta brodo di pollo (senza verdure, spezie). È consentito l'uso di cereali acquosi, purè di patate liquidi (senza latte, burro). Volume della porzione - circa 2 cucchiai. l.

Secondo giorno

Cosa mangiare dopo l'avvelenamento il secondo giorno?

Gli esperti danno queste raccomandazioni:

  1. Puoi includere nel tuo pasto un piccolo pezzo di carne (al vapore o bollito). Carne di vitello preferita, filetto di pollo.
  2. La parte dovrebbe essere piccola. Dimensione - non più della metà del palmo.
  3. Permesso di diversificare il menu saporito kissel (frutta) o gelatina.

Terzo giorno

In questo giorno, il menu può includere:

  • pesce magro;
  • torte al vapore;
  • polpette leggere di brodo;
  • soufflé, casseruole di cagliata;
  • frittata di vapore

Dal quarto giorno si raccomanda di ritornare con attenzione alla dieta abituale. Tuttavia, non si dovrebbe sovraccaricare il sistema digestivo per un'altra settimana.

Modalità di consumo

Hai bisogno di bere molti liquidi. Un adeguato regime di consumo è la condizione principale per una rapida ripresa. Il liquido fornisce una conclusione dal corpo di tutte le sostanze nocive, purificando dalle tossine. Inoltre, protegge dagli effetti negativi della disidratazione.

La normale quantità d'acqua al giorno è di 1,5-1,8 litri. Nel periodo di avvelenamento, dovrebbe essere aumentato. Per garantire una lotta completa contro le tossine, il corpo avrà bisogno di 2,5 litri di acqua al giorno.

Inoltre, le seguenti bevande sono molto benefiche per lo stomaco dopo l'avvelenamento:

  • composta di bollito di frutta secca;
  • decotto di rosa canina;
  • tè debole (verde o nero) senza zucchero;
  • gelatina fatta in casa;
  • un'infusione di erbe lenitive (come la camomilla).

Prodotti vietati dopo avvelenamento

Alcuni alimenti possono aggravare in modo significativo le condizioni di una persona. Pertanto, ricorda quale cibo deve essere scartato.

Dalla dieta della persona che ha sofferto di avvelenamento, è necessario escludere:

  1. Alcol. Tali bevande esercitano un carico su organi indeboliti: reni, fegato.
  2. Verdure crude, frutta Hanno un effetto lassativo. Pertanto, inserendoli nella dieta, aumenterai la diarrea. Solo per 4 giorni puoi mangiare frutta non acida. È meglio mangiare mele al forno.
  3. Dolci, pasticcini Cerca di astenermi da tale cibo. Se è abbastanza difficile, sostituisci dessert o pasticcini con un cucchiaio di marmellata, miele.
  4. Salsiccia. Tali prodotti sono arricchiti con conservanti, vari additivi.
  5. Orzo, farina d'avena, porridge di miglio. In tali prodotti molta fibra. La mucosa gastrica sensibile sarà molto difficile da elaborare tale cibo. Molto più utile usare il porridge di grano saraceno, accuratamente bollito.
  6. Latticini e latticini. Possono aggravare in modo significativo i sintomi nei primi giorni dopo l'avvelenamento.
  7. Cibo fritto Uso consentito cibi bolliti, al forno, in umido o al vapore.

Tali raccomandazioni ridurranno significativamente il periodo di recupero del corpo dopo avvelenamento e causeranno meno danni allo stomaco.

Ogni persona, almeno una volta nella sua vita, ha vissuto spiacevoli condizioni dolorose associate all'avvelenamento. Questa malattia in breve tempo impoverisce molto il corpo. Nausea, vomito e diarrea sono gli stessi "compagni" di avvelenamento.

Ciò si traduce in debolezza patologica e disidratazione, che può portare a complicanze. Pertanto, al primo segno di malattia insidiosa dovrebbe agire immediatamente. Bene aiuta la modalità di riposo e una dieta moderata. A proposito di questo in modo più dettagliato.

Cosa si dovrebbe fare con i sintomi di avvelenamento?

In caso di avvelenamento, agire immediatamente.

Ci sono raccomandazioni generali che aiuteranno a riportare il corpo alla normalità ed evitare spiacevoli conseguenze. Quindi:

  • Per prima cosa devi salvarti da carichi inutili. Sarà opportuno prendersi una pausa dal lavoro, poiché il processo di lavoro richiede energia e forze, che in uno stato di avvelenamento non sono sufficienti. Assicurare una modalità di riposo sarà una decisione saggia.
  • Molti esperti hanno convenuto che la diarrea che si è manifestata durante il periodo di avvelenamento non dovrebbe essere interrotta con preparazioni speciali (ad esempio, Lopedium o Imodium). Perché? Secondo studi recenti ha rivelato che in questo stato è meglio se il corpo si sbarazza di tossine (attraverso il processo di diarrea) in modo naturale. L'eliminazione della diarrea con i farmaci può richiedere un ulteriore trattamento in seguito.
  • Se si verificano vomito grave o feci molli, è possibile ricorrere alla ricetta popolare - bere un bicchiere di succo di zucca fresco. Questo aiuta notevolmente a ridurre l'intensità dei sintomi di avvelenamento e migliora le condizioni del paziente.
  • Un modo molto semplice ma efficace per rimuovere le tossine dal corpo è l'uso di carbone attivo noto o Enterosgel. Il carbone viene in genere assunto al ritmo di 1 compressa per 10 kg di peso corporeo.
  • Naturalmente, al "picco" di avvelenamento, quando i sintomi di nausea e vomito sono evidenti, si osservano feci molli, assolutamente impossibile mangiare cibo, per non parlare dell'uso di alcol e altre sostanze nocive.
  • Quando il periodo acuto si attenua, è opportuno ricevere i probiotici che aiutano a ripristinare la normale microflora del tubo digerente. Questi farmaci includono: "Lactobacterin", "Linnex", "Enterosgel", "Hilak Forte", ecc. Nelle annotazioni alle droghe indicato il dosaggio richiesto.
  • Qual è la differenza tra avvelenamento (intossicazione) e avvelenamento (a livello domestico) dovuto alla sconfitta del corpo da parte di microrganismi patogeni?
  • Va notato che è necessario imparare a differenziare (dividere) il solito avvelenamento domestico dall'avvelenamento, che è causato da batteri e virus dannosi. Qual è la differenza? Queste due condizioni patologiche variano in gravità. La sconfitta dei microrganismi dannosi è molto più grave e può causare malattie che colpiscono organi e sistemi. Tali infezioni includono, per esempio, epatite e salmonellosi. In questi casi, i sintomi già noti (vomito, diarrea e nausea) sono accompagnati da ipertermia (febbre), forte dolore nella regione epigastrica, a volte convulsioni e difficoltà di respirazione. Tale condizione richiede un intervento medico immediato.

L'avvelenamento domestico si verifica, di regola, a causa dell'uso di prodotti o prodotti di bassa qualità con una data di vendita scaduta. Un semplice avvelenamento è molto più facile (come detto sopra) e non rappresenta una particolare minaccia per la salute e la vita umana.

Cosa posso mangiare dopo l'avvelenamento?

Dopo avvelenamento, è necessario mangiare cibo facile per lo stomaco.

Quindi, se il periodo acuto è passato e il corpo inizia gradualmente a "allontanarsi" dallo stress che ha ricevuto, è anche necessario iniziare gradualmente a mangiare.

Cosa puoi mangiare? Se diventasse molto più facile e ci fosse una leggera sensazione di fame, i medici consigliano di non sovraccaricare immediatamente lo stomaco, ma di utilizzare prodotti che saranno facilmente assorbiti. Questi prodotti includono normali fette biscottate e tè senza zucchero.

Il prossimo pasto può consistere in un leggero brodo di pollo senza aggiungere verdure e spezie. Puoi anche usare porridge liquido e purè di patate, ma non aggiungere sale, latte e burro.

I pasti dietetici devono essere consumati in piccole porzioni, in modo da non sovraccaricare lo stomaco già colpito. A volte bastano 2-4 cucchiai per ricezione. Questa dieta è valida il primo giorno dopo l'avvelenamento.

Il secondo giorno, è possibile aggiungere un piccolo pezzo al menu (non più della metà di un palmo) di carne di vitello magra bollita o petto di pollo (filetto). Puoi anche fare gelatina senza zucchero o gelatina non dolce.

Il terzo giorno, è permesso mangiare pesce di varietà a basso contenuto di grassi, cotto a vapore (sotto forma di cotolette, gnocchi o polpette di carne). Puoi preparare delle polpette su un brodo leggero. Anche le omelette di vapore, le casseruole di formaggio magro e i soufflé saranno appropriati.

Il quarto giorno, se i sintomi di avvelenamento non vengono più osservati e la persona si sente bene e sente un aumento di forza, è possibile tornare alla dieta abituale e alla dieta.

Tuttavia, in questo dobbiamo rispettare limiti ragionevoli. Ad esempio, non dovresti iniziare subito a mangiare i tuoi dolci preferiti o la salsiccia affumicata. È necessario lasciare il periodo dopo l'avvelenamento posposto con molta attenzione.

Nella prima settimana non è raccomandato mangiare cibi grassi e fritti, piccanti e dolci. Il cibo dovrebbe essere semplice, la preferenza è meglio dare prodotti naturali che non irritano la mucosa gastrica. Anche i piccoli pasti 5-6 volte al giorno saranno utili.

Non perdere di vista il minimo cambiamento nella salute e nel carattere della sedia. Se manifesti sintomi di ansia (quali feci molli o nausea), dovresti modificare la tua dieta.

Cosa hai bisogno di bere con l'avvelenamento?

I fianchi di brodo possono presto liberarsi dei sintomi dell'avvelenamento.

In questa situazione, prima di tutto, bevi molta acqua. È meglio se è purificato o acqua bollita.

L'uso di grandi quantità di liquidi aiuterà nel più breve tempo possibile a rimuovere le tossine dal corpo.

E se è normale per una persona in buona salute bere da 1,5 a 1,8 litri di liquidi al giorno, quindi dopo avvelenamento il volume raccomandato dovrebbe essere aumentato a 2,5 litri. Puoi anche usare:

  • decotto dei fianchi;
  • composta di frutta secca;
  • tè nero senza zucchero e tè verde debolmente fermentato;
  • gelatina fatta in casa;
  • un'infusione di camomilla e altre erbe con effetto sedativo.

Il caffè non è raccomandato per bere, in quanto ha un pronunciato effetto diuretico, che può complicare le condizioni del corpo che ha perso abbastanza liquido.

È a causa della perdita di una grande quantità di liquidi a causa di vomito e diarrea nel corpo che l'equilibrio di sale e acqua è disturbato. Questa è la causa di vertigini e debolezza, secchezza delle fauci e mal di testa.

Per normalizzare il bilancio idrico, gli esperti consigliano di sostituire una parte del liquido consumato con soluzioni elettrolitiche. I farmaci più comuni in questo gruppo sono Regidron e Hydrovit.

A proposito dei sintomi e del trattamento dell'avvelenamento dice video:

Cosa è vietato mangiare e bere dopo avvelenamento?

  • Naturalmente, le bevande alcoliche devono essere completamente eliminate. Danno un forte carico al fegato e ai reni, che hanno già sofferto a causa dell'avvelenamento.
  • I golosi dovranno fare a meno dei loro panini e dessert preferiti. Dopo avvelenamento, è consentita una piccola quantità di miele o marmellata con tè.
  • Il ricevimento di latte e latte acido nella prima settimana dopo l'avvelenamento dovrebbe essere limitato. Questi prodotti saranno utili dopo il recupero per ripristinare la normale microflora del tratto gastrointestinale.
  • Verdure e frutti crudi hanno un effetto lassativo, che è assolutamente controindicato in caso di avvelenamento. Solo a 4-5 giorni dopo l'esacerbazione, puoi provare a mangiare frutta morbida e non acida, ad esempio le banane. Tuttavia, non dovresti essere coinvolto in loro. Le mele cotte, le verdure bollite e tritate saranno utili.
  • È meglio rifiutare i piatti a base di uova per un po '. Le uniche eccezioni sono le omelette al vapore.
  • La farina d'avena, l'orzo e il miglio sono sconsigliati a causa della loro saturazione con la fibra, che è dura per la mucosa dello stomaco dopo l'avvelenamento.
  • I succhi, le composte e la gelatina sono meglio cucinate a casa e con una quantità minima di zucchero. Non dovrebbero essere aspri. È necessario utilizzarli entro limiti ragionevoli. Preferirei dare Kissel e composta di frutta secca.
  • È necessario rifiutare salsicce bollite e affumicate, poiché i conservanti in essi contenuti possono influire negativamente sullo stomaco indebolito.
  • Escluso dopo avvelenamento l'uso di cibi fritti. È utile cuocere i cibi a bagnomaria, bollirli, cuocere a fuoco lento e cuocere.

Che tipo di dieta dovrebbe essere seguita dai bambini dopo l'avvelenamento?

La dieta per l'avvelenamento dovrebbe consistere in cibi non grassi.

L'intossicazione alimentare nei bambini non si verifica meno frequentemente rispetto agli adulti, e talvolta più spesso.

Ciò è dovuto al sistema digestivo insufficientemente potenziato e sviluppato nei bambini, che si manifesta nella maggiore sensibilità del tratto gastrointestinale in alcuni prodotti. Oltre al trattamento principale, il pediatra prescrive anche la terapia dietetica. Consiste di quanto segue:

  1. Nei primi tre giorni, al bambino dovrebbero essere dati solo piatti pronti in una forma semi-liquida. Questo vale anche per la groppa;
  2. pesce e prodotti a base di carne dovrebbero essere non grassi e cotti a vapore sotto forma di polpette, polpette e soufflé;
  3. il cibo deve essere preparato immediatamente prima del consumo e somministrato al bambino in piccole porzioni 6-7 volte al giorno ogni 2-2,5 ore.

Non c'è bisogno di cercare di nutrire il bambino se non lo desidera, in quanto ciò potrebbe provocare un altro attacco di vomito o nausea nel bambino. E hai bisogno di nutrire il bambino più spesso, questo aiuterà ad evitare la disidratazione del corpo e tornare rapidamente alla normalità. Il menu per i bambini dopo l'avvelenamento è il seguente:

  • 1 ° giorno Dopo un netto attacco di avvelenamento dopo poche ore, puoi dare al tuo bambino un tè debole senza zucchero e un pane tostato fatto con pane bianco.
  • Di sera, puoi preparare una polenta di semolino liquido, purè di patate in acqua o brodo di pollo. Un pasto non deve superare 1-2-3 cucchiai. Se questo non è abbastanza per il bambino e sente la fame, allora puoi dargli una seconda porzione in 1-1,5 ore.
  • 2 ° giorno Puoi provare ad applicare il cibo frazionale, rompendo i pasti di 7 volte. La prima alimentazione può consistere in un bicchiere di gelatina fatta in casa, il secondo - una composta di frutta secca senza zucchero, la terza - gelatina di frutta, la quarta - purè di patate in acqua senza olio, il quinto - porridge di grano saraceno liquido in acqua senza olio, la sesta - cotoletta di varietà di pesce magro, al vapore, il settimo - soufflé di vitello al vapore.
  • 3 ° giorno I pasti dovrebbero anche essere frazionari, solo per la lista sopra, è possibile aggiungere casseruola di ricotta a basso contenuto di grassi senza burro e panna acida, frittata di vapore di due uova e brodo di pollo con polpette di carne.
  • 4 ° giorno A poco a poco, puoi passare alla solita dieta.
  • La colazione può consistere in grano saraceno o semolino, cotto sull'acqua e un bicchiere di composta.
  • La seconda colazione - mele al forno con una piccola quantità di marmellata o miele.
  • Per il pranzo, puoi servire una porzione di brodo di pollo con una piccola quantità di patate e carote bollite, la seconda - cotoletta di pollo al vapore o carne di vitello.
  • A pranzo puoi preparare la gelatina al latte con i cracker.
  • La cena può consistere di frittata di vapore e gelatina di frutta.
  • Seconda cena: 1 tazza di brodo di camomilla e cracker di pane grigio.
  • 5 ° giorno È possibile ridurre il numero di pasti e aumentare le porzioni. Se si nota il minimo deterioramento, è necessario tornare all'uso di alimenti più semplici. I principi di base della dieta dopo l'avvelenamento:
  1. Bevanda abbondante, compresa acqua purificata e soluzioni elettrolitiche.
  2. Nel giorno dell'aggravamento, puoi mangiare solo crackers e bere tè debolmente preparato senza zucchero.
  3. Il secondo giorno, dovresti espandere gradualmente la tua dieta, compreso il porridge liquido e il purè di patate in acqua, il brodo di pollo, la gelatina, la gelatina, un pezzo di carne bollita.
  4. Il terzo giorno è possibile includere nella dieta il pesce bollito, le uova strapazzate e la ricotta a basso contenuto di grassi.
  5. Dal quarto giorno è necessario tornare gradualmente alla dieta abituale.

Durante il periodo di recupero, il consumo di frutta e verdura fresca, cibi piccanti, grassi, affumicati e dolci, latte in polvere e latticini non è raccomandato. L'alcol è severamente proibito.

Gli avvelenamenti da bambini sono specifici, quindi richiedono il controllo da parte dei medici e una dieta rigorosa. Una corretta alimentazione dopo l'avvelenamento contribuisce alla rapida normalizzazione dello stato e al ripristino del corpo.

Il disordine dell'apparato digerente sullo sfondo di mangiare troppo o mangiare cibi infetti da E. coli o da altri agenti patogeni è una sfida difficile per un adulto e un bambino. Una corretta alimentazione in caso di avvelenamento aiuterà il corpo a pulire rapidamente, recuperare. Scopri quale dieta è raccomandata per i pazienti che hanno una clinica di disturbi digestivi acuti.

I principi di base della nutrizione

Al fine di evitare la disidratazione e l'esacerbazione di malattie croniche durante il periodo di malattia, è importante osservare il regime di consumo. In una situazione in cui il cibo è malato, è necessario ridurre la quantità di cibo. La prima settimana dopo i disturbi digestivi acuti comporta l'eliminazione dalla dieta dei pasti pesanti del paziente, il caricamento dello stomaco e degli organi interni. Rispondendo a ciò che puoi mangiare dopo l'avvelenamento e a quale dieta devi aderire, i medici raccomandano:

  • Vapore o bollore, prodotti in umido.
  • Mangia il cibo a temperatura ambiente ed evita di mangiare cibi caldi o freddi.
  • Mangiare spesso, ma in piccole porzioni.
  • Pasticceria abbandonata

Menu per avvelenare il primo giorno

L'elenco di prodotti consentiti è inizialmente limitato. Il primo giorno della malattia, è necessario mangiare in modo tale da aiutare il corpo a fronteggiare l'intossicazione, ripristinare l'equilibrio elettrolitico e proteggere le pareti dello stomaco dall'acido. L'elenco di ciò che si può mangiare dopo l'avvelenamento da cibo include la consistenza delle mucose di porridge, così come molti altri prodotti. Si consiglia di bere un bicchiere di bevanda alcalina ogni ora. Il volume giornaliero di liquido dovrebbe essere di almeno 2 litri. Cibo per avvelenamento e diarrea comporta l'uso dei seguenti prodotti:

  • cracker di pane bianco fatto in casa;
  • riso o farina d'avena;
  • biscotti galetny;
  • banane.

bevande

L'uso di non tutti i liquidi per i disturbi dell'apparato digerente è ugualmente utile per il paziente. Quindi, dal forte brodo, le bevande gassate e acide durante l'avvelenamento sono meglio rifiutare. I liquidi alcalinizzanti hanno un effetto terapeutico: tè verde, infuso di rosa canina, composta di pere, mela cotogna. Per liberarsi da vomito e diarrea, si raccomanda di bere:

  • Decotto di riso In un bicchiere di cibo, prendere 2 bicchieri d'acqua, quindi mettere le grane per cucinare fino alla consistenza mucosa. Filtrare la massa di porridge finito. Il brodo risultante si beve più volte al giorno. Il riso in caso di avvelenamento aiuta a far fronte a nausea, diarrea.
  • Soluzione salina In una tazza di acqua bollita, sciogliere un cucchiaino di sale. Bere la soluzione a piccoli sorsi durante il giorno.
  • Infuso di bucce di melograno. Versare acqua bollita sulla buccia di frutta secca e lasciare al coperto per 20-30 minuti. Utilizzare l'infusione 4-5 volte al giorno.

Dieta parsimoniosa nella prima settimana dopo l'avvelenamento

Una dieta restrittiva rigorosa deve essere seguita per 7 giorni. Nei primi due giorni si consiglia di seguire una dieta rigorosa, che comporta il consumo di diversi alimenti: porridge di grano saraceno, patate bollite, cracker di pane bianco e regime di bere. Ricorda, i cereali miglio non possono essere mangiati con avvelenamento. Nei prossimi 4-5 giorni è consentito espandere la dieta. Durante questo periodo, l'elenco di ciò che si può mangiare dopo l'intossicazione alimentare è completato dai seguenti prodotti:

  • brodo di pollo;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati: ricotta, ryazhenka, yogurt;
  • varietà di pesce magro bollite;
  • maccheroni di grano duro;
  • verdure cotte o bollite che non contribuiscono alla formazione di gas.

Quali cibi escludere quando si mangia dopo avvelenamento

Sullo sfondo dei disturbi digestivi acuti, la mucosa dell'esofago e dello stomaco si infiammano. Per questo motivo, l'inosservanza delle raccomandazioni del medico riguardo agli alimenti proibiti può causare l'insorgenza di gastrite, duodenite. Il cibo dopo l'avvelenamento va cotto senza friggere, aggiungendo spezie piccanti e salse grasse. Durante la settimana non potrai mangiare i seguenti alimenti:

  • frutta e verdura fresca (le mele promuovono la fermentazione);
  • cibi fritti in padella;
  • cibo in scatola;
  • miglio porridge;
  • uova;
  • prodotti a base di carne;
  • cottura dolce;
  • prodotti caseari, affumicati;
  • fagioli;
  • pane nero;
  • tutti i tipi di cavolo, indipendentemente dal metodo di utilizzo;
  • burro;
  • noci, frutta secca;
  • alcol;
  • succhi aspro;
  • cipolle, aglio

L'esclusione dalla dieta di questi prodotti aiuterà il corpo a riprendersi dall'avvelenamento. Tutti contengono molte sostanze nocive che possono aggravare la già grave condizione del paziente. Tale cibo contribuisce alla formazione di gas (flatulenza), provoca un'eccessiva formazione di acido cloridrico nello stomaco, provoca processi di fermentazione.

Menu di esempio

L'osservanza di una dieta parsimoniosa dopo avvelenamento è la chiave per una pronta guarigione. Prima di mangiare uno qualsiasi degli alimenti vietati, pensa a come influenzerà il tuo benessere. In una situazione normale, succede che una persona avvelenata non vuole limitarsi a un elenco di ciò che può essere mangiato dopo l'intossicazione alimentare. Tale approccio è irto di una ricaduta della malattia o dello sviluppo di gravi patologie del tratto gastrointestinale. Per evitare conseguenze negative, il cibo in caso di avvelenamento dovrebbe essere utile, facile. Un menu di esempio per i primi giorni di malattia è il seguente:

http://zheludokok.ru/otravlenie-zheludka/eda-posle-otravleniya-zheludka-i-chto-est.html

Cosa puoi mangiare dopo avvelenamento e vomito a un adulto

Cosa si può mangiare dopo l'avvelenamento: una corretta alimentazione

Cosa mangiare e bere dopo l'avvelenamento

Quando una persona sta sperimentando un'intossicazione del corpo, allora ha spesso una domanda su cosa si può mangiare dopo l'avvelenamento.

Il sistema digestivo in questi casi soffre quasi sempre, quindi è richiesta l'osservanza di alcuni principi di nutrizione.

Cosa fare dopo l'avvelenamento

Qualsiasi intossicazione è un forte stress per tutto il corpo, specialmente quando lo stomaco e l'intestino sono colpiti.

Dopo le procedure mediche per la pulizia, la funzionalità del sistema digestivo si arresta. Per rendere normale il suo "inizio", devi aderire a un certo potere.

Il primo giorno dopo l'avvelenamento, una persona deve essere garantita riposo. Durante questo periodo, mangiare è indesiderabile. Non essere tentato da vari gadget. Lo stomaco è ancora molto debole in questo momento, quindi potrebbe apparire ancora più irritazione.

È meglio rifiutare qualsiasi cibo il primo giorno, ma ci sono situazioni in cui è impossibile farlo. In questi casi, è necessario includere nella dieta solo piatti magri.

Inoltre, vale la pena seguire questa dieta per circa una settimana dopo l'avvelenamento, in modo che il sistema digestivo si riprenda più velocemente. E perché ciò accada, devi sapere cosa puoi mangiare dopo l'avvelenamento, e che tipo di bevanda.

Dieta dopo avvelenamento da cibo

Dieta dopo avvelenamento da cibo

La nutrizione dietetica è molto importante dopo l'avvelenamento. Aiuta ad organizzare il lavoro dello stomaco e dell'intestino, a riempire la mancanza di liquidi nel corpo, così come la mancanza di vitamine.

Allo stesso tempo, una dieta rigorosa non appesantisce non solo il sistema digestivo, ma anche altri organi.

Ci sono diverse linee guida dietetiche che devi sapere:

  • Il primo giorno è meglio rinunciare del tutto al cibo. È meglio sostituire il cibo con il decotto alle erbe o il tè.
  • Tutto il liquido deve essere consumato all'interno a piccoli sorsi in modo che il corpo lo percepisca.
  • Il giorno dopo puoi mangiare, se una persona lo vuole davvero. In questo caso, è preferibile dare un cibo più liquido, ad esempio brodo, kisel.
  • Se la vittima è molto meglio, non significa che hai bisogno di mangiare una grande quantità di cibo in una volta. Questo può causare mal di stomaco e intestino, perché durante questo periodo non si sono ancora completamente ripresi.
  • È necessario mangiare più volte al giorno, ma in piccole porzioni.
  • Tutto il cibo dovrebbe essere caldo, ma non caldo o freddo.

Il rispetto di questi principi aiuterà a ripristinare rapidamente e in sicurezza la funzionalità degli organi digestivi.

Cosa puoi mangiare dopo l'avvelenamento

Cosa puoi mangiare dopo l'avvelenamento

Una persona ragionevole sarà sempre interessata a ciò che puoi mangiare dopo l'avvelenamento. Questa è una domanda piuttosto seria. Di norma, gli esperti consigliano di aderire a una determinata dieta. Ma quali alimenti possono essere presenti nella dieta?

Ecco alcuni di loro:

  • Vari cereali Non è proibito usare il latte durante la cottura. Tuttavia, è meglio farne a meno. Il meglio dei cereali è il riso, assorbe tutte le tossine.
  • Puoi cucinare le zuppe dai cereali, ma il brodo per loro dovrebbe essere debole, in modo da non irritare la mucosa dello stomaco e dell'intestino.
  • Forse la presenza nella dieta e piatti a base di carne e pesce. Allo stesso tempo, carne e pesce dovrebbero essere varietà a basso contenuto di grassi, e il cibo è meglio cucinare per una coppia.
  • I latticini non dovrebbero contenere grassi. Questi possono essere formaggio magro o yogurt.
  • Puoi mangiare cracker. È vero, non quelli che vendono in ogni negozio, ma fatti indipendentemente nel forno. Non devono contenere spezie, in modo da non causare ulteriore irritazione della mucosa.
  • Sono anche possibili frutta e verdura, ma devono essere bolliti e macinati in purè di patate.

Questa dieta può essere diversificata e altri prodotti, la cosa principale è non dimenticare il senso della proporzione e non mangiare troppo.

Inoltre, i genitori devono anche sapere che dopo un avvelenamento, puoi avere un figlio. La dieta dovrebbe includere anche il maggior numero possibile di cibi magri.

Il primo giorno è necessario che il bambino abbia cercato di fare a meno del cibo, gli puoi dare tè e decotti. In futuro, al bambino potranno essere somministrati prodotti a base di latte magro (preferibilmente latte acido e con cura), carne a basso contenuto di grassi o piatti a base di pesce, purea di frutta e verdura. Se un bambino ha vomito, puoi leggere di più qui.

Dopo l'avvelenamento seguire una dieta rigorosa, in modo che il corpo si riprenda più velocemente.

Cosa bere dopo l'avvelenamento?

Cosa bere dopo l'avvelenamento

Sfortunatamente, in caso di avvelenamento si verifica quasi sempre disidratazione. Ecco perché una persona deve dare più fluido possibile durante l'assistenza e dopo.

Tuttavia, devi sapere che puoi bere dopo l'avvelenamento. Dopotutto, non tutte le bevande sono utili per un corpo sano.

Dopo l'avvelenamento, puoi bere:

  • Il primo è il farmaco Regidron. Devi bere secondo le istruzioni. Questo strumento aiuta perfettamente a ripristinare il metabolismo del sale marino nel corpo.
  • Acqua limpida È desiderabile che sia stata bollita. Nell'acqua del rubinetto possono contenere batteri che "rallentano" il recupero della persona.
  • L'acqua minerale è consentita, ma deve essere non gassata.
  • Il tè è permesso. Può essere nero e verde con un po 'di zucchero.
  • Buono da bere decotti di erbe. Ad esempio, una bevanda di camomilla ha proprietà curative eccellenti e decotto di rosa canina - astringente, mentre contiene una grande quantità di vitamine.
  • Inoltre, puoi bere bevande con proprietà avvolgenti: gelatina, decotto di riso.

È necessario bere liquidi in piccole porzioni.

Cosa non mangiare dopo l'avvelenamento

Se c'è una dieta, significa che ci sono alimenti che dovrebbero essere assenti nella dieta umana dopo l'avvelenamento. Questi includono:

  • Piatti grassi, fritti, piccanti,
  • Un prodotto molto pesante è un uovo, non dovrebbero essere mangiati nemmeno da un adulto, e specialmente per i bambini.
  • Prodotti dal rich text,
  • Latte e latticini ad alto contenuto di grassi,
  • I dolci sono severamente vietati,
  • È necessario escludere i prodotti che contribuiscono alla formazione di gas, ad esempio legumi, cavoli,
  • Verdure e frutta crude.
  • Non bere dopo aver intossicato bevande come caffè, succhi di frutta, qualsiasi soda.

Affinché il corpo si riprenda più velocemente, è necessario eliminare tutti i prodotti nocivi dalla dieta.

Intossicazione alimentare non è raro, quindi qualcuno ha bisogno di sapere cosa mangiare dopo essere stato avvelenato da un adulto e un bambino. Ciò consentirà un recupero e un ripristino più rapidi dell'apparato digerente.

Video: cosa mangiare dopo avvelenamento (dieta)

Dieta dopo aver vomitato come aiutare il corpo

Quando si verificano nausea e vomito, è necessario capire cosa ha causato la malattia e trattare la malattia di base. Per le ulcere, la gastroduodenite, la pancreatite, la colecistite, non è sufficiente assumere farmaci, è necessario seguire una dieta speciale. Ma il più delle volte questi sintomi compaiono a causa di intossicazione alimentare. Per aiutare il corpo a recuperare, è anche necessario seguire una dieta.

dieta

Per 7-10 giorni dopo un forte vomito, seguire una dieta. Aiuta il corpo:

  • ridurre l'intossicazione;
  • eliminare la disidratazione che si verifica a causa di vomito e diarrea, ripristinare l'equilibrio elettrolitico;
  • ridurre l'infiammazione del tratto gastrointestinale;
  • normalizzare il sistema digestivo;
  • fornisce tutti i macro, microelementi, vitamine necessari.

Se non si osserva una corretta alimentazione, possono comparire complicazioni: gastrite, colite, duodenite. Quindi è necessario non avere 10 giorni, ma limitare l'intera vita al cibo. Coloro che sono già affetti da malattie dell'apparato digerente, ci vorranno circa 2-3 settimane per riprendersi.

Regole di cottura, sfumature

Per aiutare la dieta a far fronte alla malattia, è importante non solo scegliere il menu giusto, ma anche preparare il cibo, per rispettare la dieta.

  1. Ci sono spesso, circa 5-6 volte al giorno, ma a poco a poco. Quindi, i primi 3 giorni di una dieta il volume del cibo non deve superare i 200 ml, quindi la sua quantità può essere aumentata. Piccole porzioni sono più facili da digerire, il carico sulla membrana mucosa irritata del tubo digerente diminuisce, si recupera più rapidamente.
  2. I prodotti bollono, a vapore. Tutti i piatti pereterat, servono come purè di patate. Tritare la carne per lo scorrimento 2 volte. Tale cibo è più facile da digerire, lo stomaco non si sovraccarica e guarisce più velocemente.
  3. Non mangiare piatti freddi o caldi. Contribuiscono al vomito, irritano la membrana mucosa del tubo digerente. È consentito solo cibo caldo, la cui temperatura non supera i 50 ° C.
  4. È necessario ridurre la quantità di sale a 7 g al giorno.

Il primo giorno

Il primo giorno dopo grave nausea e vomito, è meglio rifiutare il cibo. Questo non è difficile da fare, dopo l'avvelenamento, molte persone perdono l'appetito. È impossibile alimentare forzatamente il paziente, ma non è necessario costringerlo a morire di fame. Puoi cuocere il brodo di pollo a basso contenuto di grassi con i crostini di pane bianco, preparare del tè dolce. Purè di patate ammessi senza olio e sale, porridge di riso liquido.

Dopo l'avvelenamento hai bisogno di bere molto. La quantità di liquido che bevete dovrebbe essere di almeno 2,5 - 3 litri, temperatura ambiente. Bevi un po ', ma altrimenti provoca vomito. Oltre all'acqua bollita sono consentite composte di frutta secca, tè verde, fianchi di brodo, tè con tiglio, salvia, camomilla. Bere molti liquidi aiuta ad affrontare la disidratazione, la condizione migliorerà gradualmente.

Il 2 ° e 3 ° giorno

Il secondo giorno puoi mangiare, ma non tutto. Per colazione, cuocere il riso o farina d'avena in acqua senza olio. Per pranzo, mangiare brodo vegetale o di pollo con pangrattato. Sono consentite verdure cotte in forma di terra o purè di patate. Non dimenticare di bere molti liquidi.

Il terzo giorno, oltre ai piatti sopra, puoi far bollire, petto di pollo cotto a vapore, un pezzo di pesce magro. Sono ammessi anche tortini di vapore, ma solo da carne di pollo o di tacchino. Puoi già includere nel menu le zuppe magre.

Bevande consentite e proibite

Dopo aver vomitato, devi bere di più. Ma qui ci sono delle restrizioni, le seguenti bevande sono permesse:

  • acqua bollita;
  • acqua minerale senza gas;
  • tè verde;
  • composte e gelatine di frutta, frutta secca;
  • decotto di semi di aneto: 1 litro di acqua - 1 cucchiaino. semi, bollire, fresco;
  • Dopo 5-7 giorni, puoi bere prodotti a base di latte fermentato che aiuteranno a normalizzare la microflora intestinale: kefir, yogurt, ryazhenka, latte fresco.

Durante questo periodo, non dovresti bere succhi confezionati, caffè, soda, tè forte, alcool.

Prodotti consentiti e proibiti

Nonostante il fatto che la dieta dopo il vomito sia considerata severa, durante questo periodo sono consentite molte pietanze, a condizione che siano cotte correttamente.

Menu di esempio per il giorno

In base alla tabella sopra, puoi pensare da solo alla dieta. Ad esempio, un menu che può essere utilizzato nel 4-5 giorni dopo l'avvelenamento:

  1. Prima colazione Porridge di grano saraceno frullato, un uovo, tè con latte.
  2. Seconda colazione Agrodolce e bevanda alla rosa canina.
  3. Pranzo. Zuppa di verdure con patate, carote bollite, cotolette di pollo al vapore. Composta di frutta secca
  4. High tea Kissel e cracker.
  5. Prima di andare a letto. Decotto di camomilla

Raccomandazioni più accurate sulla corretta alimentazione saranno fornite da un terapista o da un gastroenterologo, che ti dirà esattamente quanto dovrebbe durare la dieta. Forse lo ridurrà se l'indisposizione non è forte, o, al contrario, la prolungherà se il tratto gastrointestinale è significativamente danneggiato e ha bisogno di più tempo per riprendersi. Una corretta alimentazione ti aiuterà a recuperare più velocemente ea prevenire le complicazioni che possono verificarsi dopo un forte vomito: gastrite, duodenite, ulcera, quindi non dovresti rinunciare alla dieta, anche se ti senti già bene.

Dopo aver avvelenato cosa bere | Primo medico

Dopo avvelenamento da cibo, viene prescritto cibo dietetico, poiché sono interessate le sezioni intestinali significative. La digestione parietale è disturbata dall'infiammazione.

Per normalizzare il processo, i medici prescrivono i probiotici, enzima significa baktatatin, enterol, azipol, Linex, panzinorm, festal.

Prima della terapia dietetica, si raccomanda agli adulti di consumare una grande quantità di liquidi (2-3 litri) al giorno per normalizzare il funzionamento del fegato e del pancreas. È necessario sottolineare la necessità di una stretta aderenza alle raccomandazioni dietetiche.

Esistono diverse aree di organizzazione della terapia dietetica:

Esclusione preventiva di prodotti lattiero-caseari e carne; Mangia verdure bollite; Per lo scarico degli intestini grano saraceno e porridge di riso; Nutrizione frazionale secondo Pevzner (prescritto da un medico) 5-7 volte al giorno.

La modalità delicata prevede l'uso di piatti liquidi. Le particelle elementari solide irritano il rivestimento intestinale. La dieta riduce il carico sul sistema digestivo. Trattare con cura i prodotti che stimolano la produzione di succo gastrico.

La dieta è prescritta dopo un attento esame dello stato della salute umana. Indipendentemente dal tipo di dieta, sono prescritte vitamine e minerali per normalizzare le reazioni biochimiche.

Per 3 giorni, a una persona viene prescritta un'alimentazione delicata e delicata, grandi quantità di liquidi.

Per ridurre il carico sul tratto digestivo, tutti i prodotti vengono consumati solo bolliti. Carne, carne affumicata, cibo piccante e salato stimola la secrezione di succo gastrico, attiva la secrezione biliare nel fegato.

Vapore, frullatore - l'attrezzatura necessaria di cui hai bisogno per cucinare.

Cosa non prendere:

soda; Pasticceria in forno; Salse, maionese; Salsicce, cibo in scatola; Piatti a base di latte acido; Casa "sottobosco"; Insalate di verdure; Pesce azzurro

Cosa mangiare dopo l'intossicazione alimentare

Se escluso dal menu dei prodotti descritti, tenere conto della necessità di mantenere il peso in condizioni ottimali. La mancanza di peso è un fattore negativo che peggiora il ripristino del lavoro degli organi interni.

Casseruole, budini di ricotta; Prodotti da forno fatti in casa; Soluzioni a base di aneto; Rosa canina; Porridge d'acqua; Polpette di vapore; Tè alle erbe; Grano saraceno, semola di riso; miele; Carne magra tritata in forma bollita; Ancora acqua; Cotogna bollita, pere, mele.

Non puoi mangiare il primo giorno dopo l'intossicazione. Con l'infiammazione intestinale, qualsiasi cibo può irritare lo stomaco e la parete del tratto gastrointestinale. Consentito di bere liquidi. Alcuni medici raccomandano una dieta leggera basata su pesce, carne e latte, ma solo se ci sono complicate malattie secondarie.

Quali prodotti sono ammessi e controindicati dopo l'avvelenamento

La dieta di Pevzner suggerisce un equilibrio ottimale, che consente di ripristinare rapidamente il tratto digestivo

Intossicazione alimentare facile che puoi mangiare:

biscotti wafer; Cracker fatti in casa; Zuppa di verdure con riso; Polpette al vapore e polpette al vapore (da 4 giorni dopo l'intossicazione); Casseruola di soufflé e ricotta (il giorno 5); Verdure bollite e passate; Cereali di riso e grano saraceno (a partire da 5 giorni); Frittata di uova; Gelatina di frutta (il giorno 3).

Quali prodotti sono controindicati dopo un grave intossicazione alimentare sul tavolo Pevsner:

Torte, pane; Carni di pollame, brodi di ossa; Zuppa di latte; Salsiccia affumicata e bollita; Lardo, carne fritta e uova; Salato, pesce essiccato; Kefir, yogurt; Frutta, verdure crude; Farina d'avena, miglio; Composte in scatola

Con la corretta organizzazione del menu, solo il cibo più di 5 volte al giorno è possibile ridurre il carico sul tratto gastrointestinale.

Cosa bere dopo l'avvelenamento

Per tre giorni si consiglia di limitare l'uso di molti prodotti. La base del trattamento è bere in abbondanza. L'approccio salva il paziente da shock ipovolemico e disidratazione (si verifica quando la disidratazione). Con l'infiammazione intestinale, il tratto digestivo soffre e appare un blocco di digestione parietale. L'uso di acqua bollita, acqua minerale non gassata impedisce la perdita di coscienza, poiché riempie il volume del sangue circolante.

I medici raccomandano di bere liquidi a piccoli sorsi in dosi frazionarie ogni 30 minuti durante il giorno. Una volta consumato almeno 200 ml

Per ripristinare il volume del sangue, si consiglia l'uso di liquidi disintossicanti ("Regidron", "Polydez"). Le soluzioni dissolvono le sostanze tossiche, consentono di rimuovere i composti tossici attraverso i reni.

Un'alternativa al reidrossido farmaceutico è una soluzione di soda preparata diluendo mezzo cucchiaio di soda in un litro di acqua calda. Per le caratteristiche aromatiche aggiungere non più di 1,5 cucchiai di zucchero.

I guaritori popolari per neutralizzare le tossine consigliano di preparare un rimedio sciogliendo 1 cucchiaino di semi di aneto in un litro di acqua bollita. Per il trattamento si consiglia di bere la medicina a piccoli sorsi ogni mezz'ora.

Il decotto di camomilla, rosa selvatica ha proprietà utili. Preparato da uno schema simile. Utilizzare al posto del tè.

Le raccomandazioni descritte sono state osservate durante i primi tre giorni dopo l'intossicazione microbica o non microbica.

Tabella di dieta vegetariana

I tossicologi raccomandano una dieta speciale per i pazienti con avvelenamento non batterico. Il menu è simile a una dieta vegetariana con alcune regolazioni. Caratteristiche di una dieta equilibrata con intossicazione non microbica:

Il pane bianco di ieri è un prodotto consentito, ma sono vietati i tipi freschi di prodotti da forno; Le zuppe con la pasta, la carne sono controindicati, ma puoi fare brodi a base di pollo magro senza pelle; Salsicce, carne e pesce grassi, carni affumicate sono vietati. Hamburger al vapore, brodi di pollame sono ammessi; Non puoi mangiare palle di pesce in scatola; Latte intero vietato, ricotta, soufflé può essere; Le verdure sono bollite o cotte a vapore in una forma squallida; Il grano saraceno, la farina d'avena, il porridge di riso in un brodo a basso contenuto di grassi sono raccomandati per l'alimentazione frazionata. Legumi, orzo, orzo, miglio sono controindicati; Le uova fritte sono proibite. Un effetto più attento sul muro del tratto digestivo ha una frittata di uova; Dopo l'avvelenamento, consigliamo di preparare piatti a base di pere, ciliegi, cornioli, mirtilli, ma non si può mangiare la marmellata; Gli effetti irritanti sulla mucosa dello stomaco hanno salse.

Dopo aver osservato le raccomandazioni descritte, i tossicologi consigliano di bere un decotto di ribes, la rosa canina, la mela cotogna. Il cacao, il caffè, eventuali miscele fredde sono esclusi.

Attenzione! Se si seguono le raccomandazioni della dieta Pevzner in modo errato, si può essere nuovamente avvelenati, poiché la disbatteriosi si verifica spesso nello stomaco, si accumulano tossine che possono dare proprietà tossiche alle sostanze alimentari.

Menu del giorno approssimativo:

Semola per colazione; Purè di patate liquido, brodo di pollo leggero a pranzo; Gelatina di frutta a pranzo; Porridge di grano saraceno con gelatina per cena.

Raccomandazioni dettagliate saranno offerte da un tossicologo.

Peculiarità dell'alimentazione dei bambini dopo avvelenamento da cibo

Oltre agli appuntamenti standard è necessario seguire il consiglio di un pediatra. Ogni bambino con intossicazione ha sintomi unici che richiedono una correzione individuale.

Principi di una dieta a misura di bambino:

Pies, pane bianco sono ammessi; Puoi mangiare brodi di carne, zuppe di verdure; Qualsiasi salsiccia è proibita.

Per accelerare il recupero dell'intestino nei bambini, vengono prescritti preparati probiotici: "hilak forte", "normase", "lattulosio". Per ottimizzare il pancreas, i medici consigliano Panzinorm, Festal, mezim.

La frequenza di avvelenamento nei bambini aumenta in estate, quando ci sono molte fonti di contaminazione batterica. La situazione viene presa in considerazione quando si determina la tattica del trattamento.

In conclusione, raccomandiamo un'utile ricetta popolare raccomandata dopo l'intossicazione alimentare. Prepara un bicchiere di riso senza sale nell'acqua. Dopo il raffreddamento, filtrare l'infuso attraverso un setaccio e bere 125 ml al giorno. Il riso può essere mangiato con pane nero un'ora dopo aver mangiato la soluzione. La ricetta consente di legare e rimuovere sostanze tossiche dall'intestino.

Avvelenamento può verificarsi dopo aver consumato sostanze chimiche, droghe o alimenti pericolosi. In quest'ultimo caso, stiamo parlando della presenza nel cibo di tossine, che causano una reazione negativa nel corpo, disabilitando molti dei suoi sistemi, prima di tutto - il tratto gastrointestinale.

Tuttavia, le sostanze tossiche (indipendentemente dalla loro origine e caratteristiche) si diffondono rapidamente attraverso il flusso sanguigno in tutto il corpo, causando un danno significativo ad esso. Allo stesso tempo, una persona avverte alcuni sintomi (vomito, nausea, diarrea, svenimento) e in questo momento crea una minaccia significativa non solo per la sua salute, ma anche per la sua vita.

Pertanto, si dovrebbe cercare assistenza medica il più rapidamente possibile prima che le tossine vengano assorbite nel tratto digestivo. E importante nel processo di ripristino del corpo ha una corretta alimentazione dopo l'eliminazione dell '"incidente".

Olio di cardo mariano in capsule - l'applicazione è descritta nella nostra pubblicazione sul sito.

Come sbarazzarsi di calli può essere trovato in questo articolo.

Da qui imparerai cosa fare se gli occhi di tuo figlio peggiorano.

Regole nutrizionali per gli adulti dopo l'avvelenamento

Puoi avvelenare qualsiasi prodotto viziato, in particolare cibo in scatola, carne e marinate. Ma l'uso incontrollato di droghe è anche un grave rischio. L'avvelenamento deve essere suddiviso nei seguenti tipi:

chimica; farmaci; cibo.

Nel primo caso, possiamo parlare di lavoro dannoso, dove al momento dell'incidente c'è una perdita di alcuni prodotti chimici. Entrano nel corpo umano attraverso la pelle (causando ustioni) e il tratto respiratorio.

Tuttavia, soffre di fegato, stomaco e altri organi. Ma lo stato è particolarmente pericoloso quando in qualche modo la sostanza chimica entra nel corpo attraverso il tratto digestivo. Saranno necessarie cure urgenti, comprese misure speciali volte a prevenire l'assorbimento delle sostanze e la loro rimozione dal corpo.

Anche i farmaci da banco non possono essere completamente sicuri.

In primo luogo, tutti i farmaci sono presi rigorosamente secondo la testimonianza di un medico, al fine di evitare reazioni avverse. In secondo luogo, è importante considerare l'età, il peso quando si sceglie una dose. In terzo luogo, ogni medicinale ha una data di scadenza che non deve essere superata, altrimenti si verificano alcuni cambiamenti e può diventare estremamente pericoloso per la salute.

Il più delle volte, la gente moderna si trova di fronte all'avvelenamento da cibo. Questo accade quando si consumano prodotti di bassa qualità. Spesso venditori senza scrupoli offrono ai clienti un prodotto danneggiato o contenente sostanze nocive aggiuntive.

Pesci guastati, carne marcia, salsicce, verdure conservate impropriamente o sottaceti fatti in modo improprio - tutto questo, anche nelle condizioni del proprio appartamento, può causare una patologia molto seria.

Le persone che sono state avvelenate devono rispettare le seguenti regole:

astenersi dal mangiare immediatamente dopo l'intossicazione (in questo momento di essere risciacquato stomaco prendere carbone attivo, bere più acqua, ma il trattamento dipende dalla gravità del processo); nei primi giorni consumati più liquidi, i preparativi per la normalizzazione dello stomaco, intestino, così come la cistifellea, fegato e pancreas; durante i primi giorni, è necessario rinunciare al cibo spazzatura, grassi, fritti, salati, affumicati, piccanti, salsicce, sottaceti e conserve, così come i dolci; l'uso di piatti con proprietà avvolgenti (acqua di riso, farina d'avena ben cotta, gelatina); nei primi giorni si raccomanda di bere brodi (deboli), senza sale e spezie; consentito l'uso di prodotti e cibi che non causano irritazione al tratto gastrointestinale e non sono pesanti sul sistema digestivo.

Cosa può fare un adulto dopo avvelenamento da cibo e vomito nei primi giorni

L'avvelenamento non scompare mai senza alcuni sintomi e segni. Questi includono:

nausea grave (relative a intossicazione e disturbi negli organi digestivi, in primo luogo che soffrono di fegato, stomaco e intestino); vomiturition o vomito (debole o incontrollabili - dipende dal grado di gravità del processo), che è un riflesso protettivo naturale (vomito impedisce la diffusione di tossine all'interno del corpo); diarrea (debole o ripetuta, con particelle alimentari non digerite, con muco o sangue); capogiri, svenimenti; grave debolezza, tremore alle mani (nei casi più gravi); pallore della pelle; calo della pressione sanguigna o il suo aumento, temperatura (nei casi più gravi).

Naturalmente, il primo giorno dopo l'avvelenamento, la persona non sente il desiderio di mangiare cibo. Se la gravità del paziente è solida, è in ospedale. Lo staff medico usa contagocce con farmaci che eliminano l'intossicazione.

Quando una persona inizia a sentirsi meglio, può dargli da mangiare del brodo caldo senza sale (pollo, non forte). Poi gli vengono somministrate zuppe mucose, baci. Il cibo proteico è necessario per recuperare e per evitare l'anemia.

È meglio escludere il solito cibo sano, perché sarà difficile digerire e prevenire il ripristino della mucosa gastrica.

È importante sapere che durante il vomito e la diarrea, il paziente perde molto liquido, quindi ha bisogno di dare acqua pulita, bere un po ', ma costantemente.

Cosa può mangiare un adulto dopo un'intossicazione alimentare nei giorni successivi?

Naturalmente, nei giorni successivi, dopo avvelenamento, una persona sperimenterà un guasto e la necessità di reintegrare vitamine, microelementi, proteine ​​e grassi. A poco a poco sarà necessario introdurre carne grattugiata in piccole quantità, verdure grattugiate, frutta e bacche.

Le zuppe di carne (carne di vitello ben cotta, agnello, pollo, quaglie), patate e zucchine saranno le più adatte e delicate. Non c'è pane fresco, solo ieri e crostini.

Molta attenzione è dedicata al bere, quindi puoi usare acqua minerale (per lo stomaco), acqua purificata, brodo, gelatina.

In modo che il paziente ottenga la giusta quantità di proteine, è possibile inserire uova di pollo alla coque, uova di quaglia (sono considerate dietetiche) dopo un certo periodo di tempo. La composta di frutta secca è utile.

Quando la diarrea, si consiglia di evitare tutto ciò che contribuisce alla diarrea (prugne, pomodori, albicocche). Allo stesso tempo puoi mangiare zuppa di riso, specialmente ben cotto, meglio con carne grattugiata.

Quali alimenti possono rallentare il recupero (che non può essere mangiato)

Esiste un elenco specifico di cibi e piatti che può impedire il recupero e il recupero del paziente in caso di avvelenamento. Questi includono:

cavolo; funghi; melanzane; cibo in scatola; sottaceti; sottaceti; spezie; tutto è speziato; tacchino, oca, maiale, anatra; agrumi; carne affumicata; salsicce; cibi fritti; ravanelli, cipolle fresche e aglio; muffin, dolci, cioccolato; frutta e verdura crude (difficili da digerire quando l'intestino è dolente); bevande gassate; tutto il cibo del fast food; bevande alcoliche, caffè.

Inoltre, è indesiderabile fumare dopo avvelenamento, poiché si tratta di un test aggiuntivo per un organismo indebolito. L'astinenza dalle sigarette gli permetterà di riprendersi.

Cosa mangiare dopo l'intossicazione alimentare di un bambino

Mangiare un bambino dopo aver subito un avvelenamento dipende dalla sua età e dalla gravità del processo stesso. Più piccolo è il bambino, più pesante è la sua condizione, più nutriente sarà il cibo per alleviare il tratto gastrointestinale.

Prima di tutto, è importante ripristinare i costi energetici persi e normalizzare il bilancio del sale marino.

Affinché il bambino non perda forza, è imperativo assicurarsi che la sua dieta includa alimenti che compensino la perdita di vitamine, proteine ​​e oligoelementi.

I bambini nel primo giorno dopo aver sofferto l'avvelenamento si consiglia di dare i seguenti prodotti:

minestre passate (sull'acqua, dalla farina d'avena, riso, grano saraceno); minestre, cereali e patate; bacche schiacciate a una purea; decotto di rosa canina; dare più acqua pulita possibile (il bambino dovrebbe bere a piccoli sorsi, ma costantemente); dopo che il bambino inizia a sentirsi meglio, puoi dare la carne di pollo (bollita), le carote strofinate, i broccoli bolliti o il cavolfiore (strofinato); ricotta; kefir.

In nessun caso non dare ai bambini che hanno sofferto avvelenamento, cibo pesante: maiale, in scatola, fritto, affumicato, speziato, salato, sottaceti. È inoltre indesiderabile nutrirli con uova e panini di pollo. Chip e fast food esclusi.

Cosa bere dopo avvelenamento di adulti e bambini

Tutti i medici sanno che durante l'avvelenamento il paziente perde una grande quantità di elettroliti, oligoelementi (benefici per il corpo) e vitamine. La disidratazione può portare a effetti irreversibili (sia complicazioni che morte).

Pertanto, è necessario reintegrare il fluido perso, poiché i normali processi fisiologici nel corpo sono impossibili in assenza di un livello d'acqua completo. Anche il sangue e la linfa sono costituiti da un mezzo liquido.

Adulti e bambini che hanno sofferto di avvelenamento, è utile bere:

composte di frutta secca; decotto di rosa canina; acqua minerale (per il tratto gastrointestinale); yogurt; gelatina; acqua purificata e filtrata; decotto di camomilla, iperico.

Dal cacao e dal caffè è necessario astenersi, così come da qualsiasi bevanda con coloranti.

Il latte in questo momento non è la scelta migliore, dal momento che sarà difficile digerire la mucosa intestinale infiammata.

Come evitare l'intossicazione alimentare in futuro

Il trattamento tardivo per l'avvelenamento è pieno di molte complicazioni, tra cui: gastrite cronica, colite, colecistite, pancreatite e persino epatite. L'immagine è deludente, quindi è meglio non auto-medicare, perché solo il medico può valutare realisticamente la situazione e prescrivere un trattamento.

Come primo soccorso, puoi usare sei compresse di carbone attivo. È innocuo e allo stesso tempo in grado di assorbire sostanze tossiche, tra cui tossine alimentari.

Tuttavia, è meglio proteggersi dai rischi di avvelenamento, poiché questo è lo stress più forte per il corpo. E nei casi più gravi, può portare alla disabilità e persino alla morte.

Per non mettere in pericolo te stesso, devi seguire semplici regole:

Assicurati di lavarti accuratamente le mani prima di mangiare, frutta e verdura; Lavare i piatti prima di ogni pasto; Non mangiare cibo avariato o la durata di conservazione è sconosciuta; Non comprare carne, salsicce, latte da commercianti privati, è meglio dare la preferenza a negozi comprovati (supermercati); Se il latte da sotto la mucca è stato acquistato da una persona privata, è meglio (anche con fiducia nella buona fede dei proprietari) far bollire Conservare le medicine in luoghi dove il bambino non ottiene; I prodotti che si deteriorano rapidamente, devono essere sottoposti a trattamento termico; Anche la carne fresca deve essere accuratamente bollita o arrostita; Non mangiare funghi acquistati da privati, se non sei sicuro che non siano velenosi, non raccogliere funghi, se non hai una certa conoscenza ed esperienza (molti funghi velenosi sono esternamente identici ai funghi commestibili e solo i raccoglitori di funghi più affidabili li distinguono); Quando si conservano le verdure coltivate in casa, è importante osservare tutte le misure e le regole di sicurezza (se la banca è gonfia o in scatola è stata a lungo aperta, è meglio buttarla via); I prodotti dolciari non possono essere conservati per più di un giorno, quindi devono essere acquistati solo da pasticceri in buona fede; È importante rispettare le regole e la durata di alcuni prodotti; I piatti deperibili non devono essere lasciati sul tavolo se non sono stati mangiati immediatamente, devono essere refrigerati e consumati al più presto (Olivier, aringhe sotto una pelliccia, ecc.); Cerca di evitare il cibo nei bar non testati, dove vengono utilizzati più spesso prodotti scadenti e di qualità scadente; Non mangiare uova di pollo crude (potrebbero essere infette da salmonellosi); Non mangiare bacche dal cespuglio o dall'albero.

Le regole di base per l'igiene e il rispetto della durata di conservazione dei prodotti eviteranno situazioni disastrose. Nonostante il fegato sia utile con il sangue, deve ancora essere tostato fino a quando le goccioline di sangue non scompaiono, proprio come gli altri tipi di carne, perché con uno scarso trattamento termico, non tutti i microbi muoiono. Si raccomanda di rafforzare il sistema immunitario indurendo, camminando a lungo, una buona alimentazione, osservando il regime del sonno e del riposo, in modo che l'organismo abbia sempre più forza per superare qualsiasi situazione imprevista.

E un po 'più di informazioni su ciò che si può mangiare e bere dopo avvelenamento - nel prossimo video.

L'avvelenamento di cibo provoca un grave colpo al tratto digestivo di una persona che temporaneamente perde la capacità di assorbire completamente molti cibi. Viene in aiuto a una dieta dopo avvelenamento da cibo, che consente di ripristinare la motilità compromessa ed eliminare il disagio nello stomaco.

Dieta terapeutica

Vertigini, spasmi, nausea, dolori addominali sono fedeli compagni di intossicazione alimentare che passano dopo il trattamento farmacologico. Tuttavia, una rapida transizione alle consuete predilezioni gastronomiche subito dopo il miglioramento può portare al ritorno di condizioni spiacevoli.

Obiettivi di dieta terapeutica

L'intossicazione alimentare può essere ottenuta a causa dell'uso di alimenti di scarsa qualità e scaduti, nonché della combinazione errata di vari piatti e dell'igiene personale. Indipendentemente dalle cause di intossicazione, una certa dieta è progettata per aiutare il corpo in una situazione difficile.

vantaggi

reintegro del bilancio del sale marino; guarigione della mucosa e dell'epitelio del tratto gastrointestinale; facilitare l'assorbimento di vitamine e proteine ​​perse; riduzione dei sintomi dolorosi.

La selezione di prodotti utili riduce anche la probabilità di riflesso del vomito, che oscura in modo significativo le condizioni del paziente. Trascurare la correzione terapeutica della dieta porta all'esaurimento del corpo a causa della disidratazione e della perdita di vitamine, che può essere rapidamente reintegrata dal rifiuto di prodotti nocivi.

Cosa bere?

In caso di avvelenamento, è necessario utilizzare almeno 2 litri di acqua pura non gassata. Per 1 approccio, si consiglia di bere non più di 250 ml di liquido che viene assorbito da piccoli sorsi. L'uso di tisane, composte (ad eccezione di bevande salate) e tè nero con l'aggiunta di un cuneo di limone contribuisce anche al recupero. Dopo aver rilevato l'intossicazione del corpo, è ragionevole ridurre significativamente la quantità di cibo consumato, che sarà scarsamente assorbito dal corpo e interferire con il rilascio di tossine.

Il secondo giorno, si consiglia di includere piatti liquidi, principalmente brodi (l'opzione migliore è il brodo di pollo). Mangiare zuppe troppo ricche è dannoso per un intestino indebolito - c'è il rischio di un disturbo. Eliminando le manifestazioni di diarrea, Kissel ha una capacità avvolgente e astringente, che deve anche essere consumata in presenza di disturbo. L'acqua aiuta a liberarsi dalla disidratazione che accompagna l'avvelenamento. È possibile migliorare l'assorbimento del fluido mediante l'uso di una soluzione salina (1/2 cucchiaio per 1 litro di acqua purificata) o Regidron, Glukosolana.

L'uso di questi farmaci è necessario in presenza di vomito o diarrea gravi.

Regole di potenza

Oltre al rifiuto di prodotti vietati, è necessario dedicare più tempo al riposo a casa. Si consiglia allo specialista di trascorrere almeno un giorno a letto per attivare le funzioni protettive di un organismo adulto e permettersi di mangiare correttamente.

Consigli

mangiare in piccole porzioni; ridurre l'apporto calorico; mangiare 5-6 volte al giorno; eliminare cibi grassi e piccanti; mangiare purè o piatti liquidi.

I piatti cucinati dovrebbero essere serviti in una forma riscaldata - leggermente calda, poiché il cibo freddo e caldo aumenta l'irritazione del tratto gastrointestinale.

Iniziare una dieta, avvelenata, mastica anche il cibo completamente o lo taglia in anticipo. Contemporaneamente alla transizione verso una dieta sana, gli assorbenti (carbone attivo nero o bianco, Sorbex) dovrebbero essere utilizzati per aiutare a rimuovere le tossine dal corpo.

Il calorico giornaliero in caso di avvelenamento non deve superare le 1000 kcal.

Prodotti consentiti

La dieta per l'intossicazione alimentare implica il rispetto di linee guida rigorose, ma ci sono molti prodotti che hanno un effetto benefico sugli organi colpiti: fegato, cistifellea e intestino. Per questo motivo, i prodotti selezionati sono facilmente digeribili e non richiedono eccessivo stress al tratto digestivo.

Prodotti rigenerativi

crostini morbidi senza additivi (alternativa al pane); verdure e frutta (bollite); cereali (grano saraceno, avena, riso); biscotti galetny; pesce (bollito o al vapore); purea di carne (alimenti per l'infanzia preconfezionati); decotti di erbe (aneto, rosa canina, erba di San Giovanni).

Durante la preparazione dei cereali vale la pena ricordare che i piatti di cereali sono preparati non con il latte, ma esclusivamente con acqua. Il mirtillo ha un eccellente effetto astringente per aiutare a eliminare la diarrea. Con la massima vigilanza, vale la pena di trattare i succhi pronti: è consentito utilizzare solo succo di mela, melograno, banana o carota non acida. L'aranciata aumenta l'acidità e provoca un aumento dell'infiammazione nel tratto gastrointestinale, tra cui gli agrumi stimola la gastrite.

Prodotti proibiti

La dieta medica comporta l'esclusione dall'uso di prodotti che causano la fermentazione nel corpo. I prodotti trasformati, ad esempio, pesce affumicato e salato, cibo in scatola, non sono desiderabili.

Cosa non può mangiare?

carne fritta; prodotti da forno; uova (in qualsiasi forma); piselli, fagioli, soia (qualsiasi legume); verdure e frutta (crudo); cavolo bianco; dolci; alcol; funghi, miele; cacao, caffè; prodotti a base di acido lattico.

I suddetti prodotti hanno un effetto irritante, alcuni provocano gonfiore (legumi), altri hanno un effetto lassativo (prodotti lattiero-caseari). Il pane viene digerito troppo a lungo dal corpo, quindi aumenta il carico sugli intestini frantumati (l'esclusione del pane e dei panini ti aiuterà a recuperare più velocemente dall'avvelenamento).

Yogourt e kefir, che contribuiscono al ripristino della microflora, possono essere introdotti nella dieta non prima di 5 giorni dopo l'avvelenamento.

Menù medico dopo avvelenamento

Per uscire dallo stato di avvelenamento e recuperare rapidamente, è sufficiente che una persona segua una dieta terapeutica per 3 giorni.

Menu di esempio

Giorno 1. Immediatamente dopo l'inizio dei sintomi di intossicazione dovrebbe bere un tè debole non zuccherato con pangrattato. Non dimenticare che il primo giorno si consiglia di rinunciare completamente al cibo (solo da bere), ma se hai una forte sensazione di fame, puoi mangiare farina d'avena o porridge di riso sull'acqua, purè di patate o brodo di pollo. Prima di andare a dormire è utile bere una tisana con l'erba di San Giovanni. Giorno 2. Per la colazione, l'uso di riso o farina d'avena viene ripetuto, l'uso del porridge di grano saraceno il giorno successivo, che ha un buon valore nutrizionale e un effetto parsimonioso sull'intestino, è accettabile. A pranzo, far bollire un leggero brodo di carne di carne, in cui, per la massa, è permesso aggiungere farina d'avena. Dopo 1,5 ore, è consentito mangiare banane con salsa di mele, migliorare lo scambio ionico e arricchire la microflora intestinale con batteri benefici. Di notte si ripete l'uso del brodo. Giorno 3. Il terzo giorno, il tratto gastrointestinale ritorna gradualmente alla normalità, quindi è possibile aumentare il carico aggiungendo polpette di pollo, cotte a vapore a pranzo, alla dieta. La colazione è anche accompagnata dall'assunzione di porridge, l'insalata di carote bollite viene preparata nel tè del pomeriggio (è utile abbinarla ai mirtilli), e per cena - composta di mele, contorno di riso e carne bollita a basso contenuto di grassi (carne di coniglio).

L'introduzione di nuovi prodotti è fatta gradualmente, e non in una volta. Questo metodo può causare una ricaduta dello stato di malattia.

Dieta con avvelenamento grave

Giorno 1. Rifiuto completo del cibo, che è accompagnato dall'assunzione di decotti alle erbe, acqua pulita e tè nero o verde forte. 2 ° giorno. Per la colazione, viene preso il porridge di riso senza additivi. A pranzo e alla sera viene preparato un debole brodo di pollo con contorno di riso (con una quantità minima di sale e un rifiuto completo delle spezie). 3 ° giorno. Prima di colazione, bere 2 bicchieri di acqua pura e mezz'ora dopo si usa il porridge di grano saraceno. Per cena, i vaporetti vengono cucinati per un adulto e la carne viene servita per cena.

Le banane sono introdotte dai frutti alla fine del terzo giorno, è consentito l'uso di composta leggermente zuccherata.

Menu con la ricezione di rimedi popolari

Al fine di preservare il menu dietetico, viene introdotto l'uso di soluzioni acquose terapeutiche.

Tè allo zenzero La bevanda antispasmodica e antibatterica fornisce un aiuto inestimabile: rafforza il sistema immunitario e aiuta ad eliminare le tossine. Preparazione: 1 cucchiaino di radice macinata viene infuso per 20 minuti in acqua bollente (200 ml).

Decotto di aneto L'uso di aneto sotto forma di infusione rimuove l'effetto doloroso di avvelenamento e aumenta la minzione. Una grande quantità di vitamine e minerali, che entra nel corpo, ripristina la salute. Reception - 30 minuti prima dei pasti. Cottura: 1 cucchiaino. la phytoproduction essiccata viene versata con un bicchiere di acqua bollente e infusa per 15 minuti.

Brodo di semi di lino Rimuove l'infiammazione e cura la colite cronica. 1 cucchiaino versato un bicchiere di acqua bollente e periodicamente scosso tra 10-15 minuti. Dopo la separazione del muco, il liquido viene filtrato attraverso una garza.

Per utilizzare queste infusioni dovrebbero essere 3-4 giorni prima della comparsa di miglioramenti fisiologici, per la prevenzione delle ricadute, è possibile estendere la ricezione a 6-7 giorni.

Modalità settimanale dopo l'avvelenamento

1 settimana Per 5-7 giorni è permesso usare latte bollito, yogurt e kefir. È necessario rispettare la misura e iniziare a bere un bicchiere al giorno, quindi aumentare sistematicamente il volume. 2 settimane. Le zuppe di verdure leggere vengono preparate senza l'aggiunta di fagioli, piselli e cavoli. Nel cereale è permesso aggiungere latte e miele. 3 settimane. I cibi fritti e i pasticcini vengono accuratamente introdotti e le tue spezie preferite vengono aggiunte alle zuppe. Consentito di mangiare dolci. 4 settimane. La persona ritorna al solito menu, ma se l'avvelenamento è stato serio ed è stato addirittura accompagnato dall'essere in ospedale, la rimozione delle restrizioni è posticipata di un'altra settimana.

Inoltre, offriamo di guardare un video sull'intossicazione alimentare.

conclusione

Le conseguenze dell'avvelenamento da cibo sono spiacevoli, ma l'aderenza a una dieta terapeutica che include la somministrazione di alimenti parsimoniosi e il principio di nutrizione frazionaria, aiuta a ridurre rapidamente il disagio. Limitare l'ingestione di prodotti irritanti ti permetterà di andare direttamente all'autoguarigione del corpo e tornare rapidamente in buona salute.

Ti sembra ancora che curare lo stomaco e l'intestino sia difficile?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del tratto gastrointestinale non è dalla tua parte...

E hai già pensato alla chirurgia? È comprensibile, perché lo stomaco è un organo molto importante, e il suo corretto funzionamento è una garanzia di salute e benessere. Dolori addominali frequenti, bruciore di stomaco, gonfiore, eruttazione, nausea, feci anormali... Tutti questi sintomi vi sono familiari in prima persona.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Ecco la storia di Galina Savina, su come si è liberata di tutti questi spiacevoli sintomi... Leggi l'articolo >>>

Cosa si può mangiare dopo avvelenamento e vomito: come recuperare rapidamente

Per gli adulti e i bambini, l'avvelenamento è un calvario. Nelle realtà della vita moderna non c'è praticamente alcun modo per assicurarsi contro questo, ma una dieta corretta aiuterà il corpo a purificare e recuperare più velocemente. Oggi nell'articolo - informazioni su ciò che accade avvelenamento, istruzioni su cosa mangiare dopo avvelenamento e vomito e che tipo di dieta in questi casi sarà la più efficace.

Avvelenare con il vomito indebolisce notevolmente il corpo

Sintomi di avvelenamento

L'intossicazione alimentare si sviluppa sempre secondo lo stesso scenario. Nella zona addominale, il disagio sorge prima, sviluppandosi in forti dolori e crampi. Tutto questo è accompagnato da nausea, vertigini, vomito o voglia di vomitare.

È importante! Se i sintomi usuali sono accompagnati da febbre alta, non bisogna sperare che tutto sia in qualche modo formato. Chiamare urgentemente un'ambulanza! Esiste un alto rischio di morte per trattamento improprio o per mancanza di esso, quando non si tratta di un semplice disturbo digestivo lieve, ma, ad esempio, del botulismo.

Cause di intossicazione alimentare

I bambini sono molto più inclini ai disturbi del sistema digestivo, quindi è imperativo monitorarli costantemente e infondere loro buone abitudini. Vengono avvelenati non solo dal cibo cattivo, ma anche dal tentativo di mettere le dita sporche in bocca. Fin dalla prima infanzia, devono capire che devi sempre lavarti le mani accuratamente con acqua e sapone - non solo prima di mangiare al tavolo, ma anche per strada. Negli adulti, tra le cause di avvelenamento con vomito, il più comune è l'uso di prodotti:

  • senza rispettare le regole di elaborazione;
  • in ritardo;
  • immagazzinato in modo improprio;
  • scarsamente lavato;
  • poco cotto e poco cotto.

Attenzione! Cibo di strada, fast food rimangono i leader in caso di avvelenamento. Non acconsentire mai a cenare in luoghi dove c'è anche il minimo accenno di condizioni antigieniche e non conformità con i processi tecnologici di cottura. Abbi cura di te e dei tuoi cari!

Come mangiare durante l'avvelenamento

In questi momenti, qualsiasi pensiero sul cibo sembra blasfemo. Quando gli intestini sono sconvolti, sembra che non sia da mangiare, ma il corretto apporto di cibo durante l'avvelenamento aiuterà a recuperare molto più velocemente. Ai primi sintomi spiacevoli, l'adulto o il bambino malato dovrebbero andare a letto. Senza movimenti inutili, è molto più facile per il corpo combattere l'infezione che è apparsa in essa.

È importante! In caso di avvelenamento, il compito principale è rimuovere rapidamente le sostanze nocive. I nostri organismi stanno cercando di far fronte a questo da soli, ma aiutiamoli bevendo grandi quantità di liquidi. In caso di nausea, il pozzo d'acqua aiuta lo stomaco a liberarsi dagli altri frammenti di cibo di scarsa qualità.

La bevanda giusta con avvelenamento con vomito

Bere molto con l'intossicazione alimentare non è altrettanto vantaggioso. Brodi, caffè, soda, latticini sono esclusi. Il migliore aiuta l'acqua potabile ordinaria. Tè verde e tisane, i cinorrodi hanno un effetto curativo. Inoltre, i seguenti sono prescritti agli adulti e ai bambini malati:

  • Prestare attenzione all'efficacia del brodo di riso in caso di avvelenamento. È preparato da un bicchiere di riso e diversi bicchieri d'acqua senza additivi. Il riso viene drenato e bevuto solo brodo. Elimina rapidamente vomito e diarrea, purifica il corpo dalle tossine dannose.
  • Se il decotto di riso stesso provoca nausea, è possibile sostituirlo con un decotto di camomilla o menta.
  • Fermare gli attacchi di vomito aiuterà il sale da tavola più comune. Sciogliere un cucchiaio di sale in una tazza di acqua bollita e bere quest'acqua salata spesso, ma a piccoli sorsi.
  • Lenire la mucosa intestinale aiuterà a compostare le pere senza zucchero. Il decotto di pere viene preparato solo dal frutto essiccato di pere o mele cotogne e senza alcun additivo.
  • Se c'è un melograno in casa, sappi che questo è un ottimo rimedio per l'intossicazione. Richiede solo la sua buccia, che viene infusa in acqua bollente per 15-20 minuti e consumata il più spesso possibile.

Dieta di recupero

Mentre il corpo viene ripulito, non è all'altezza del cibo. Quando arriva il sollievo, è tempo di pensare a ciò che è più ragionevole dopo avvelenamento e vomito. I primi pasti dovrebbero essere in piccole porzioni e tra loro è necessario ascoltare se stessi per capire se tutto è normale nel corpo. Il primo pasto può consistere in:

  • alcuni cucchiai di brodo di pollo;
  • porridge liquido di grano saraceno o riso, che vengono cotti sull'acqua senza additivi;
  • tazze di tè caldo dolce con alcuni cracker;
  • purè semi-solido.

Attenzione! Al fine di recuperare rapidamente dalla malattia, è inaccettabile caricare immediatamente pesantemente lo stomaco e altri organi interni. I medici raccomandano una grande quantità di tè forte o acqua normale e cibo in uno stato liquido o semi-liquido.

La carne bollita può essere consumata entro pochi giorni dopo l'avvelenamento.

Inizialmente, è severamente vietato utilizzare:

  • qualsiasi cibo pesante;
  • piatti grassi;
  • eventuali dolci e pasticcini;
  • orzo perlato, orzo, pappa di miglio;
  • salsiccia in scatola;
  • carne fritta;
  • caffè, cacao;
  • piatti speziati e speziati;
  • uova, legumi;
  • latte intero;
  • cioccolato, frutta secca, frutta secca in forma secca;
  • frutta e verdura cruda.

Cosa posso mangiare dopo aver vomitato un bambino? Puoi dare piatti frullati, la cosa principale è che spesso e un po '. Consigliamo il porridge di riso, ma non il latte, il brodo di pollo debole o la gelatina. È bene mangiare seni di pollo bolliti nella dieta. È meglio cuocere a vapore il pollo e poi tritarlo a fondo con un frullatore.

Vedi anche: Perché un mal di testa dalla fame (inedia)

È importante! Affinché il processo di recupero richieda molto meno tempo, è necessario rispettare rigorosamente tutti i requisiti dei medici. Tutti gli alimenti non proibiti devono essere usati con cautela. Dopo il recupero, è anche consigliabile sottoporsi a un trattamento con probiotici per ripristinare la microflora intestinale.

Prevenzione dell'avvelenamento

Non c'è bisogno di trattare i disturbi digestivi come casi ordinari della nostra vita. Nessuno è immune da un incidente spiacevole, ma casi frequenti dovrebbero far pensare a una persona perché questo gli capita.

Attenzione! Non solo i prodotti di scarsa qualità e l'acqua sono responsabili di questo, ma anche l'elementare non conformità con le norme di igiene personale può portare ad avvelenamento permanente del corpo con grave nausea, vomito, diarrea e debolezza generale.

L'igiene personale è un passo importante nella prevenzione dell'avvelenamento

Ci saranno molti meno casi di intossicazione alimentare se seguiranno le seguenti regole semplici ma molto efficaci:

  • Nella maggior parte dei casi, ci laviamo le mani dopo aver usato il bagno, ma come in quelle situazioni se hai avuto un contatto con un animale (anche un animale domestico)? Non dimenticare di pulire le mani ogni volta dopo aver voluto accarezzare il tuo animale domestico a quattro zampe.
  • Gli animali non sono ammessi in cucina durante la cottura.
  • Assicurati di lavarti accuratamente le mani con acqua e sapone prima di ogni pasto.
  • Le casalinghe per il taglio di carne, pesce o prodotti a base di pane dovrebbero avere schede diverse.
  • Dopo aver tagliato la carne, è importante non solo lavarsi coscienziosamente le mani, ma anche pulire e risciacquare tutte le superfici coinvolte nella cottura.
  • Tutti i frutti e le verdure vengono lavati in acqua corrente, se possibile, bolliti con acqua bollente.
  • Il cibo potenzialmente pericoloso viene elaborato molto più attentamente.
  • Se un pesce è cotto, non dovrebbe essere servito in una forma poco cotta e poco cotta.
  • Qualsiasi tipo di cibo in scatola non può essere aperto senza lavare il barattolo dall'esterno con una spugna resistente con l'aggiunta di detersivo per piatti.
  • I cibi crudi e i piatti già preparati vengono stoccati in base alle loro condizioni di conservazione e sono sempre separati.

Fai attenzione! Se hai prodotti decomposti o parzialmente ammuffiti, eliminali senza rimpianti. Hanno già processi patogeni, e anche la loro pulizia qualitativa non ti salva da possibili avvelenamenti.

È meglio non permettere il ricevimento di cibo di scarsa qualità, acqua, prodotti scaduti, piuttosto che soffrire e pensare a come mangiare bene e cosa si può mangiare dopo aver vomitato in caso di avvelenamento. Abbi cura di te e assicurati di insegnare ai bambini le basi della nutrizione sicura. Ti benedica!

http://fluffyhelp.ru/otravlenie/chto-mozhno-est-posle-otravleniya-i-rvoty-vzroslomu.html

Pubblicazioni Di Pancreatite