Idoneità al servizio militare in presenza di aderenze addominali

Con lo sviluppo della chirurgia, i medici hanno imparato a curare molte gravi malattie. Ma ogni progresso ha le sue conseguenze. Nel 98, 8% dei casi - la chirurgia porta alla formazione di aderenze peritoneali. Durante la chiamata, una persona è interessata a: "Mi prenderanno se durante l'esame sono stati trovati picchi? Ho diritto a un differimento? In tal caso emetterà un documento di identità militare senza servizio? "

Qual è la differenza tra malattia adesiva e aderenze della cavità addominale?

Le aderenze addominali possono essere in qualsiasi persona dopo un infortunio, un intervento chirurgico. L'operazione è sempre un rischio. Anche se ha avuto successo, ciò non significa che le sue conseguenze non ti tormenteranno per molto tempo.

La malattia adesiva è una condizione in cui le aderenze peritoneali si manifestano clinicamente. Lei non ha un quadro clinico unico. Tuttavia, ci sono diversi sintomi di malattia adesiva:

  • dolore addominale (di solito senza chiara localizzazione);
  • costipazione;
  • gonfiore;
  • disagio addominale soggettivo.
  • ostruzione intestinale.

Disturbi nel tratto gastrointestinale possono essere intermittenti e si verificano periodicamente. Si può sospettare la comparsa di aderenze all'inizio di questi sintomi, tenendo conto della precedente chirurgia o di gravi lesioni.

Malattia adesiva: prenderanno l'esercito?

Le aderenze peritoneali, anche con una minima violazione della funzione di evacuazione, è un segno che una persona può essere adattata solo in ultima istanza a cui appartiene la guerra. Questo è il motivo per cui la recluta viene inviata alla riserva.

Se lo studio non interrompe il passaggio del contenuto del tratto gastrointestinale - non ci sono controindicazioni all'esercito. Anche se si verificano dolore addominale ricorrente e altri sintomi di malattia adesiva, questo non è un motivo di ritiro. Ci sono aderenze che si manifestano clinicamente periodicamente, il che può influire notevolmente sul risultato degli esami. In questo caso, è meglio condurre uno studio più di una volta o indovinare quando iniziano le manifestazioni ovvie della malattia.

È possibile rinviare l'esercito?

Le aderenze peritoneali si riferiscono all'articolo 57 del programma di malattie (malattie dell'esofago, dello stomaco e del duodeno), che non prevedono il differimento dei pazienti. Se non ci sono manifestazioni di adesione, la recluta può anche essere inviata alla categoria "A" - adatta per il servizio senza restrizioni sul tipo di truppe.

Per rientrare nella categoria di "D" e in generale non hanno alcun rapporto con l'esercito in tempo di pace e in tempo di guerra, ci devono essere violazioni più gravi del tratto gastrointestinale. La malattia adesiva non si applica a loro.

Suggerimento: leggere attentamente l'intero elenco di studi che è necessario eseguire per la bozza di scheda. Se ti è stata assegnata la categoria di "buono" anche se sono state riscontrate controindicazioni durante gli esami aggiuntivi, puoi presentare ricorso contro questa decisione.

La bozza di commissione nominerà una visita medica di riferimento, dopodiché la decisione sarà riesaminata. Caso estremo - azione legale.

Studio diagnostico della malattia dell'adesivo:

  1. Esame a raggi X con un agente di contrasto. Pervietà intestinale investigata per un certo periodo di tempo. Il bario viene usato come contrasto. Dovrebbe raggiungere il cieco in 1,5-2 ore. Se ciò non accade, viene fatta una conclusione sulle violazioni del passaggio del contenuto intestinale. In caso di ostruzione acuta, è sufficiente una singola immagine radiografica. Conterrà le ciotole di Kloiber - livelli orizzontali di liquido nell'intestino e nello stomaco.
  2. Stati Uniti. Vecchie tracce di aderenze nello studio degli ultrasuoni sono ben viste da uno specialista. Se hanno iniziato a formarsi abbastanza recentemente, anche il medico più qualificato non può rilevarli.
  3. Sonda l'enterografia. Un agente di contrasto viene iniettato nell'intestino attraverso una sonda speciale e viene eseguita la radiografia.
  4. Laparoscopia diagnostica Lo studio più informativo e affidabile. I picchi vengono rilevati in tutte le fasi dello sviluppo.

Se esaminati da un chirurgo, i conglomerati possono essere rilevati sotto forma di formazioni solide sulla parete addominale anteriore. Di solito vengono rilevati nell'area della cicatrice postoperatoria.

  1. In presenza di aderenze peritoneali con violazione dell'evacuazione dei contenuti, la recluta per l'esercito è limitata nella durata. Cioè, gli viene consegnata una carta d'identità militare e viene inviato alla riserva. Può essere convocato solo in tempo di guerra.
  2. Se non ci sono violazioni della pervietà intestinale, anche in presenza di adesioni, l'uomo va a lavorare sotto la categoria "A" o "B".
  3. Il ritardo dell'esercito durante le adesioni addominali non è dato.

Quando si presenta nella registrazione militare e nell'ufficio di arruolamento, è necessario conoscere chiaramente l'elenco degli studi richiesti, in modo da non perdere le controindicazioni al servizio militare. In assenza di numerosi studi, alla recluta viene semplicemente assegnata la categoria "B" e inviata all'esercito.

http://www.prizyvanet.ru/perechen_zabolevaniy/illness.php?illnessID=228

uziprosto.ru

Enciclopedia ecografia e risonanza magnetica

Come battere la malattia adesiva della cavità addominale?

La medicina moderna ha un enorme arsenale di metodi terapeutici, fisioterapici e chirurgici per salvare la vita umana. Alcuni di loro non lasciano mai effetti, altri portano a cambiamenti nel corpo in quasi il 100% dei casi. Sfortunatamente, qualsiasi intervento nel corpo umano ha le sue conseguenze e qualsiasi infezione, trauma o intervento chirurgico sugli organi addominali è un intervento serio. Ecco perché è così spesso di fronte a una tale malattia come malattia adesiva nella cavità addominale.

Un certo numero di scienziati ritiene che qualsiasi intervento chirurgico degli organi addominali porti alla formazione di aderenze, ma, fortunatamente, la maggior parte di essi si risolve col tempo e quindi il paziente non sente disagio. Altri pazienti, a causa di una certa struttura di organi e tessuti, hanno meno fortuna e anche una piccola procedura chirurgica o lesioni possono portare a conseguenze molto gravi.

Cause di aderenze nella cavità addominale

È noto che quasi tutti gli organi della cavità addominale sono ricoperti da una delicata membrana traslucida, chiamata peritoneo. Ha due fogli - viscerale e parietale, che passano l'uno nell'altro. Il peritoneo svolge un ruolo importante nel mantenimento dell'omeostasi del corpo, la correzione del metabolismo del sale dell'acqua. Inoltre, svolge una funzione protettiva.

Sezione longitudinale della cavità addominale

Con la sconfitta di qualsiasi organo della cavità addominale, il peritoneo viene immediatamente coinvolto nella reazione del corpo. Nel tentativo di isolare la lesione interessata, il peritoneo si attacca alla zona dell'infiammazione, della lesione o del sito della ferita chirurgica. Nella maggior parte dei casi, la convalescenza del peritoneo "diventa a posto". Ma a volte, nell'infiammazione cronica, si forma un film biancastro dal peritoneo all'organo - ciocche fibrose, che nel tempo diventano più dense e germogliano con il tessuto connettivo. Quindi si manifesta malattia adesiva.

Successivamente, il tessuto diventa ancora più denso, può persino ossificarsi e immergersi nei sali di calcio, e i plessi vascolari ei fasci nervosi possono germogliare nel suo spessore. Le aderenze circondano gli organi interni come una rete, li spostano, a volte formano costrizioni.

Processo di adesione

Le ragioni per la formazione delle adesioni sono molto diverse. Questi sono danni meccanici - colpi, coltellate, cadute dall'alto, operazioni chirurgiche e manipolazioni. Spesso, le aderenze si verificano dopo gravi lesioni chimiche, come ustioni con acidi e alcali, quando la bile viene versata quando la colecisti si rompe o quando il contenuto è gastrico dopo una lesione o un'ulcera gastrica perforata. Da malattie infiammatorie della cavità addominale, appendicite acuta, peritonite, colecistite, enterite di varie eziologie può portare alla comparsa di aderenze.

I sintomi della malattia adesiva nella cavità addominale

Più spesso, l'intestino è interessato. Le aderenze sono confuse tra i loop intestinali, comprimendo i nervi e i vasi sanguigni, compromettendo l'afflusso di sangue all'area schiacciata. Il corpo sta lottando contro la malattia, aumentando la peristalsi. Ci sono pressanti pressioni, nausea, vomito e stitichezza. La ritenzione delle feci nell'intestino inizia a fermentare, il che causa una maggiore formazione di gas. I cicli intestinali si estendono sempre di più, causando ulteriore dolore.

Il processo di malattia dell'intestino adesivo

Se il processo interessa l'intestino crasso, la malattia inizia con costipazione. Se sottile - con dolore, nausea e vomito. Vomito durante le aderenze dell'intestino tenue doloroso, non portando sollievo. La nausea e i dolori sono in costante aumento. Tali sintomi possono scomparire e ripresentarsi abbastanza spesso. La compressione dell'intestino da parte delle aderenze può portare a processi necrotici nella parete intestinale, e quindi sarà necessario un intervento chirurgico d'urgenza per salvare la vita del paziente.

La malattia adesiva è molto diversa nei suoi sintomi e di solito si manifesta gradualmente, aumentando progressivamente. A volte, la malattia può attirare l'attenzione dopo molti anni dopo l'operazione, e in alcuni casi risulta essere una scoperta accidentale.

Diagnosi della malattia dell'adesivo addominale

La diagnosi di "malattia adesiva" può essere abbastanza difficile. In primo luogo è necessario ricordare se il paziente ha recentemente riportato lesioni, interventi chirurgici, malattie infiammatorie degli organi addominali. Dopo aver raccolto i reclami e l'anamnesi, il paziente viene inviato per un esame a raggi X a contrasto. Se il processo adesivo è andato lontano e si è formata un'ostruzione intestinale, i raggi X ci mostreranno la presenza di formazioni specifiche: le ciotole Kloyber.

I moderni metodi diagnostici come l'ecografia degli organi addominali, la risonanza magnetica, l'elettrogastroenterografia facilitano enormemente il rilevamento di questa malattia. Permettono di visualizzare la posizione degli organi interni e l'influenza delle adesioni su di essi.

Con bassa informatività dei metodi di cui sopra, viene utilizzato l'esame laparoscopico. L'essenza del metodo consiste nel mantenere telecamere e manipolatori in miniatura nella cavità addominale attraverso piccole incisioni della parete addominale anteriore. I manipolatori ti permettono di guardare dietro i vari organi e raggiungere il parto più inaccessibile della cavità addominale. Il metodo di laparoscopia ti consente di passare immediatamente dalla solita osservazione al trattamento chirurgico della malattia adesiva. In effetti, la laparoscopia è la stessa operazione, solo molto meno traumatica.

trattamento

Il trattamento della malattia adesiva nella cavità addominale è diviso in conservativo, chirurgico e preventivo.

Il trattamento conservativo è prescritto per un decorso leggero della malattia, che dà solo periodici attacchi dolorosi e costipazione senza una grave violazione della pervietà intestinale. In questi casi, al paziente viene assegnata una dieta speciale mirata ad un moderato aumento della peristalsi e una diminuzione della formazione di gas. Uso efficiente della nutrizione frazionaria - mangiare in piccole porzioni a brevi intervalli. Mangiare dovrebbe essere allo stesso tempo, rispettando quotidianamente la dieta.

È necessario escludere prodotti quali soda, uva, cavoli, legumi, latte e derivati, piatti speziati. Il digiuno per la malattia adesiva è assolutamente controindicato! Con lassativi costipatici frequenti e prolungati vengono utilizzati. L'uso di probiotici e preparati enzimatici che migliorano i processi di digestione è pienamente giustificato.

Oltre alle diete speciali, la patologia adesiva viene trattata con metodi fisioterapeutici di trattamento: elettroforesi con enzimi che dissolvono adesioni, paraffina, fango, bagni di ozocerite. Con un leggero grado di danno agli organi interni, efficaci cicli di terapia fisica speciale, che consentono di "allungare" i fili fibrosi, sono efficaci. In coordinamento con il medico curante, è possibile eseguire una fitoterapia.

Il trattamento chirurgico viene utilizzato per l'inefficacia della terapia conservativa con conservazione a lungo termine del dolore e delle feci alterate, nonché in situazioni di emergenza in caso di ostruzione intestinale.

Se l'intestino è in fase di esecuzione, viene eseguito un intervento chirurgico. Attraverso videocamere in miniatura e manipolatori speciali, gli organi interessati vengono rimossi e le aderenze vengono sezionate. In tali situazioni, i metodi della terapia laser possono anche essere utilizzati - dissezione delle aderenze mediante un raggio laser, aquadissezione - uso di un getto d'acqua ad alta pressione, elettrochirurgia - escissione di costrizioni fibrose mediante elettrocauterizzazione.

In caso di ostruzione intestinale, è possibile laparotomia - un approccio chirurgico "classico", in cui viene eseguita non solo un'asportazione delle aderenze, ma anche una resezione di una sezione necrotica dell'intestino intrappolato. Inoltre, i cappi intestinali sono fissati in una posizione funzionalmente vantaggiosa, cosicché in caso di riformazione delle specifiche intestinali, essi evitano di violare una porzione del circuito intestinale.

Il trattamento preventivo è prevenire l'insorgere della malattia nelle persone a rischio di svilupparlo o minimizzarne le conseguenze. Per ridurre il rischio di patologie adesive nella chirurgia della cavità addominale, vengono utilizzati attivamente fibrinolitici - farmaci distruttivi fibrinolitici - il componente principale dei cordoni adesivi fibrosi, anticoagulanti - che non consentono la formazione di coaguli di sangue, enzimi proteolitici - farmaci, aderenze assorbibili e vari farmaci antiinfiammatori e antibiotici.

conclusione

In conclusione, vorrei aggiungere che no, anche il trattamento più moderno non può essere paragonato alla corretta prevenzione della malattia. Per non cadere ancora una volta sotto il coltello del chirurgo, è necessario comprendere che nessuna grave malattia degli organi interni, come colecistite, appendicite, pancreatite, lesioni degli organi addominali, non viene curata a casa. Spesso, un tentativo di trattare malattie acute della cavità addominale con "erbe della nonna" o "ricette di giornali" porta a una perdita inaccettabile di tempo e può essere fatale. In caso di dolore addominale, nausea, vomito, ittero, non esitare mai a contattare la clinica o chiamare un medico a casa. A volte questo trattamento può salvarti la vita e la salute.

http://uziprosto.ru/ultrazvuk/briushnoi-polosti/spaechnaya-bolezn-kak-borotsya.html

Malattia adesiva degli organi addominali

Un "compagno" permanente di qualsiasi intervento chirurgico nella cavità addominale è la malattia adesiva. Può essere asintomatico, o può dare a una persona un forte disagio - tutto dipende dalla gravità e dalla portata del processo patologico. Ci sono chirurghi che sono sicuri che le adesioni si verificano nel 100% dei casi di operazioni addominali, ma in alcuni casi sono auto-assorbite in futuro.

Raramente, ma può esserci un processo adesivo innato che si verifica nei neonati che non subiscono alcun intervento chirurgico. Recentemente, c'è stato un aumento dei casi di diagnosi di malattia adesiva degli organi addominali dopo la laparoscopia.

Come si sviluppa la malattia adesiva?

Gli organi addominali sono coperti dal peritoneo, che ha la capacità di delimitare le aree di danno. Ad esempio, se c'è un'appendicite non trattata, il peritoneo si attacca letteralmente all'area dell'infiammazione, formando una cavità limitata (infiltrato appendicolare). Allo stesso modo, un tale processo si verifica durante l'intervento chirurgico, cioè il peritoneo può aderire ai siti di incisione, all'area dell'infiammazione o all'organo operato.

Se c'è un'infiammazione cronica nella cavità addominale, o il processo infiammatorio si è diffuso troppo negli organi, allora il peritoneo viene incollato a tutti gli organi contemporaneamente. Quindi, c'è una violazione della loro posizione e del normale funzionamento. Man mano che il processo patologico in esame progredisce, le aderenze diventano più dense e più corte, muovendo e bloccando attivamente gli organi e i tessuti che vi cadono dentro. Sullo sfondo di un impatto così aggressivo / negativo sugli organi interni della cavità addominale, i vasi che nutrono i tessuti e gli organi vengono schiacciati, e il risultato sarà una violazione del flusso sanguigno e lo sviluppo di fame di ossigeno negli organi. Inoltre, se le aderenze colpiscono l'intestino, mentre la patologia progredisce, il movimento delle feci viene disturbato, e questo è un precursore dell'ostruzione intestinale.

Fai attenzione: Nella classificazione internazionale delle malattie esiste una separazione della malattia adesiva degli organi addominali e della malattia pelvica adesiva. Ma in realtà è una malattia, poiché il bacino è parte della cavità addominale. La ragione per l'allocazione della patologia nella pelvi è che è lì che si trovano gli organi genitali femminili interni, e cioè che sono più spesso soggetti a malattie adesive.

Cause di malattia adesiva della cavità addominale

In generale, ci sono molte ragioni per lo sviluppo della malattia in esame, ma i medici hanno identificato diversi gruppi principali:

  1. Lesioni meccaniche della cavità addominale. significa:
    • ferite da arma da taglio;
    • un intervento chirurgico;
    • cadere su un oggetto duro;
    • cade da altezza;
    • colpi;
    • ferite da proiettile.
  2. Danno chimico Questo gruppo include:
    • rottura della cistifellea con l'effusione di bile nella cavità addominale;
    • perforazione dello stomaco (ad esempio, con ulcera peptica) con il rilascio obbligatorio di contenuti acidi;
    • brucia con alcali e acidi (forse con uso accidentale o deliberato);
    • pancreatite grave con proliferazione di enzimi pancreatici nella cavità addominale.
  3. Malattie infiammatorie La malattia adesiva può svilupparsi sullo sfondo di colecistite, colite (infiammazione dell'intestino crasso), appendicite, enterite (infiammazione dell'intestino tenue), salpingite o ooforite (infiammazione delle tube di Falloppio e appendici).

Molto spesso, lo sviluppo di malattie adesive contribuisce al processo infiammatorio negli organi genitali femminili. Il processo di adesione di questo tipo di sviluppo, di regola, è asintomatico, quindi la patologia si sviluppa rapidamente, profondamente, non può essere curata e il risultato è l'infertilità femminile.

Ci sono tre fattori che possono innescare lo sviluppo del processo patologico in questione - diabete mellito, violazione della dieta / dieta e corpi estranei nella ferita.

I sintomi della malattia adesiva degli organi addominali

I medici descrivono il quadro clinico della malattia in questione in sole quattro parole:

Naturalmente, questi sintomi non appaiono tutti allo stesso tempo - a seconda di dove si trova il processo adesivo, ci saranno varie combinazioni di sintomi. In alcuni casi, ad esempio, quando i picchi degli organi genitali interni nelle donne, la malattia non si manifesta affatto e viene rilevata per caso.

Il dolore addominale si verifica quando si sviluppa la malattia dell'intestino adesivo, perché quando si verificano spinte adesive, l'area dell'intestino viene dissanguata. Allo stesso tempo, gli intestini non si "arrendono" immediatamente, ma peristaltici e cercano di combattere il problema. Il dolore nell'addome con malattia adesiva è sempre lungo, perché la compressione dell'organo avviene gradualmente - prima il dolore è opaco / dolorante, poi diventa acuto / tagliente. I pazienti descrivono le loro sensazioni in modi diversi: per alcuni il dolore ha una chiara localizzazione, per molti queste sensazioni spiacevoli "si diffondono" in tutto l'addome.

Fai attenzione: se, con dolore intenso nell'addome, non viene fornita assistenza medica qualificata, nel tempo le condizioni del paziente ritorna normale. Ma questo non significa che la malattia si sia ritirata! Questo distrusse completamente le terminazioni nervose e iniziarono processi irreversibili nell'organo danneggiato.

Ma anche con la scomparsa del dolore, l'intestino continua a funzionare, ma i progressi delle feci non accadono. Questa condizione è sempre accompagnata da stitichezza, vomito e flatulenza. È interessante notare che se il processo patologico in questione si sviluppa nell'intestino tenue, il primo sintomo sarà il vomito - abbondante, multiplo, con il contenuto di bile, succo intestinale e gastrico. Il vomito non allevia le condizioni del paziente, la sensazione di pesantezza nello stomaco non scompare, ogni attacco è accompagnato da un intenso dolore nell'intestino e la nausea non si ferma per un minuto.

Se la malattia adesiva si sviluppa nel colon, il primo sintomo sarà la stitichezza. Il problema è che questa sindrome spesso preoccupa una persona anche in assenza di malattia adesiva e nella maggior parte dei casi il paziente semplicemente non gli presta alcuna attenzione. Ma dopo tutto, le punte sono sempre più corte e intrappolano l'intestino, il che porta a una violazione della sua funzionalità. Le masse di feci non escono, rimangono nell'intestino e iniziano a fermentare. Questo processo termina con la formazione di una grande quantità di gas, che non hanno scampo: lo stomaco si gonfia, l'intestino si allunga e la persona avverte forti dolori.

Fai attenzione: con la malattia adesiva dell'intestino crasso, né un clistere, né alcun farmaco con effetto lassativo porta sollievo al paziente. Tali procedure potrebbero persino peggiorare la situazione.

La condizione patologica in esame può anche svilupparsi negli organi pelvici, nel qual caso i sintomi della malattia adesiva saranno in qualche modo diversi. In primo luogo, una donna inizia ad avere mestruazioni irregolari, che si traducono in sanguinamento irregolare e doloroso. In secondo luogo, una donna può prestare attenzione alla presenza di un leggero dolore durante e dopo il rapporto sessuale. Tale condizione patologica richiede un trattamento immediato per cure mediche qualificate, poiché la probabilità di infertilità è elevata.

Trattamento della malattia adesiva degli organi addominali

Immediatamente si dovrebbe notare che i medici stanno prendendo tutte le misure preventive possibili nella fase di condurre interventi chirurgici sugli organi addominali. Tali azioni di specialisti sono chiamate trattamento preventivo della malattia adesiva:

  • durante la chirurgia viene utilizzato il polimero Icodestrina (soluzione al 4%);
  • creare una barriera di gel attorno all'intestino usando polietilene ossido e carbossimetilcellulosa;
  • uso di membrane barriera con acido ialuronico, cellulosa o altri materiali.

La peculiarità della malattia in esame è che può svilupparsi nel periodo a lungo termine dopo l'intervento chirurgico. Se compaiono sintomi di malattia adesiva degli organi addominali, in nessun caso dovresti ritardare! Non ci saranno metodi popolari, massaggi, clisteri e altri rimedi casalinghi, anche se potrebbero portare sollievo. Ma nel perseguimento di un rapido "recupero", il tempo si perde, le adesioni si sviluppano rapidamente e causano danni irreparabili agli organi.

Il trattamento della malattia adesiva degli organi addominali viene effettuato esclusivamente mediante chirurgia.

Misure preventive

Se analizziamo tutti i dati sulla malattia adesiva degli organi addominali, possiamo concludere che è impossibile prevenire lo sviluppo del processo patologico in esame. E questo è in parte vero, ma ci sono anche cause non chirurgiche dello sviluppo della malattia adesiva, che sono davvero prevenibili.

Ad esempio, se si seguono determinate regole, è possibile ridurre significativamente il rischio di sviluppare una malattia adesiva nella pelvi. Queste regole includono:

  1. Appendicite, pancreatite acuta, colecistite e peritonite non sono trattate con rimedi popolari! Non dovresti nemmeno "google" alla ricerca del decotto / infuso di erbe più efficace - queste malattie vengono trattate solo da un chirurgo nel reparto ospedaliero di un istituto medico.
  2. Se sono presenti malattie infiammatorie croniche della cavità addominale, devono essere trattate anche sotto la stretta supervisione di un medico. Sì, in alcuni casi è consentito utilizzare prodotti della categoria "medicina tradizionale", ma prima è necessario consultare il proprio medico.
  3. È necessario monitorare la tua salute sessuale:
    • utilizzare metodi contraccettivi di barriera;
    • visita regolarmente il medico per l'esame degli organi pelvici;
    • seguire le regole dell'igiene personale;
    • screening periodico per infezioni trasmesse sessualmente;
    • trattamento tempestivo e competente delle patologie degli organi genitali femminili.

La malattia adesiva degli organi addominali è una patologia pericolosa che può portare non solo alla perdita di salute, ma anche alla morte. Solo una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato aiuteranno ad evitare il peggio, a ripristinare la funzionalità degli organi danneggiati.

Tsygankova Yana Alexandrovna, commentatrice medica, terapeuta della più alta categoria di qualificazione

13,595 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

http://okeydoc.ru/spaechnaya-bolezn-organov-bryushnoj-polosti/

Malattia adesiva

La malattia adesiva (morbus adhaesivus) è un termine usato per riferirsi a condizioni associate alla formazione di aderenze (corde del tessuto connettivo) nella cavità addominale in un certo numero di malattie, solitamente infiammatorie, dopo lesioni traumatiche e interventi chirurgici.
La malattia ad hoc è stata spesso citata in letteratura dalla fine del 19 ° e all'inizio del XX secolo in connessione con lo sviluppo della chirurgia addominale.

Informazioni generali sulla malattia adesiva

Gli organi della cavità addominale e del piccolo bacino (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti all'esterno con una sottile membrana lucida: il peritoneo. La scorrevolezza del peritoneo in combinazione con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale assicura una buona dislocazione delle anse intestinali, dell'utero, delle tube di Falloppio. Pertanto, nel normale funzionamento dell'intestino non interferisce con il sequestro dell'uovo da parte della tuba di Falloppio e la crescita dell'utero durante la gravidanza non interferisce con il normale funzionamento dell'intestino e della vescica.

La causa più comune di malattia adesiva è l'infiammazione dell'appendice (appendice) e dell'appendicectomia (circa il 43%), le malattie e le operazioni sugli organi pelvici e la chirurgia per l'ostruzione intestinale (circa il 30%) sono al secondo posto.

Infiammazione del peritoneo - peritonite - una malattia molto pericolosa. E più è pericoloso, maggiore è lo spazio nella cavità addominale o nella piccola pelvi. Ma nel corpo esiste un meccanismo che limita la diffusione della peritonite - la formazione delle adesioni.

Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella pelvi, i tessuti nel fuoco dell'infiammazione diventano edematosi e la superficie del peritoneo è coperta da un rivestimento appiccicoso contenente fibrina (una proteina che costituisce la base di un coagulo di sangue). Il film di fibrina sulla superficie del peritoneo nel fuoco dell'infiammazione attacca le superfici adiacenti l'una all'altra, causando un ostacolo meccanico alla diffusione del processo infiammatorio. Dopo la fine del processo infiammatorio acuto, le adesioni sotto forma di film trasparente-biancastri possono formarsi in punti di incollaggio degli organi interni. Queste adesioni sono chiamate punte. La funzione delle aderenze è quella di proteggere il corpo dalla diffusione del processo infiammatorio nella cavità addominale.

Il processo infiammatorio nella cavità addominale non sempre porta alla formazione di aderenze. Se il trattamento della malattia adesiva viene avviato in tempo e viene eseguito correttamente, la probabilità di formazione di aderenze diminuisce. Le aderenze si formano quando il processo acuto diventa cronico e la guarigione si allunga nel tempo.

prevenzione

Per la prevenzione della malattia adesiva i pazienti hanno prescritto la fisioterapia, che rende le cicatrici più morbide e scioglie le aderenze. Queste possono essere procedure magnetiche, ad esempio l'elettroforesi di Lidaza. Ma di solito sono efficaci nel primo tempo postoperatorio. Nella maggior parte dei casi, l'ostruzione intestinale adesiva porta a una nuova operazione. Tuttavia, in chirurgia ci sono cose come l'ostruzione intestinale acuta e cronica, ricorrente. Al primo, quando c'è una clinica acuta, sintomi gravi, chirurgia raccomandata.

Le aderenze possono interferire con il normale funzionamento degli organi interni. La violazione della mobilità delle anse intestinali può portare all'ostruzione intestinale. Le lesioni che colpiscono le tube di Falloppio, l'utero, le ovaie, violano l'ingresso di un uovo nella tuba di Falloppio, il movimento dello spermatozoo attraverso la tuba, l'incontro di spermatozoi e uova, il progresso dell'embrione dopo il concepimento nel punto di attacco all'utero. In ginecologia, le aderenze possono causare infertilità e dolore pelvico.

Dieta per malattia adesiva

La dieta per la malattia dell'intestino adesivo è selezionata solo individualmente, nonostante ci siano alcuni punti in comune. Quindi, assolutamente tutti i pazienti sono consigliati pasti suddivisi. Significa che l'assunzione di cibo dovrebbe essere divisa in piccole porzioni 5-6 volte al giorno. In questo caso, devi mangiare solo nello stesso momento.

Vedi anche: appendicite.

I sintomi della malattia adesiva

Le scale di adesione nella cavità addominale possono essere diverse: dalla diffusione totale su tutta la superficie del peritoneo alla formazione di singole cordicelle (estrusioni), fissate a 2 punti e causando la compressione delle anse intestinali.

Di regola, le adesioni sono più pronunciate nell'area della precedente operazione sugli organi addominali. Spesso le anse intestinali sono saldate alla cicatrice postoperatoria o sono fissate alle pareti dell'ernia postoperatoria.

Secondo il decorso clinico, la malattia adesiva è suddivisa in:

La forma acuta si manifesta con lo sviluppo improvviso o graduale della sindrome del dolore, l'aumento della peristalsi dell'intestino, il vomito e l'aumento della temperatura. Il dolore può essere progressivo.

Nello studio del sangue rilevato leucocitosi, accelerato ESR.

Con un aumento dell'ostruzione intestinale, il vomito si verifica con il contenuto dell'intestino tenue, i sintomi di irritazione peritoneale, la tachicardia compaiono. Con un ulteriore aumento dei fenomeni di non-patenza, si osservano gonfiore intestinale e assenza della peristalsi, diminuiscono le diuresi diurne, si sviluppa ipotensione arteriosa, cianosi, acrocianosi, sete, sonnolenza, prostrazione, ipoproteinemia e alterato metabolismo dell'acqua - inizialmente disidratazione extracellulare e poi intracellulare. Il metabolismo minerale è compromesso: il livello di potassio e sodio nel sangue diminuisce bruscamente, il che si manifesta in debolezza clinicamente generale, ipotensione, indebolimento o scomparsa dei riflessi. Le violazioni del metabolismo delle proteine ​​e del sale dell'acqua determinano la gravità delle condizioni del paziente e la profondità dell'intossicazione.

Nella forma intermittente della malattia adesiva, gli attacchi dolorosi compaiono periodicamente, l'intensità del dolore è diversa, si verificano disturbi dispeptici, disagio e costipazione. I pazienti con questa forma di malattia adesiva vengono ripetutamente ospedalizzati nel reparto chirurgico.

La forma cronica di malattia adesiva si manifesta con dolori addominali, disagio, stitichezza, perdita di peso e occasionali periodi di ostruzione intestinale acuta.

Cause di malattia adesiva

Le ragioni principali per la formazione delle adesioni:

  • infiammazione degli organi pelvici,
  • appendicite,
  • danno (meccanico) traumatico al peritoneo e agli organi della cavità addominale e della pelvi,
  • effetti chimici sul peritoneo
  • emorragia nella cavità addominale,
  • impatto di corpi estranei e intervento chirurgico sugli organi della cavità addominale e della pelvi,
  • endometriosi.

La causa più comune di adesione è la presenza di malattie infiammatorie degli organi pelvici. Perché? Scopriamolo insieme.

Le malattie infiammatorie degli organi genitali sono presenti nel 60-65% di tutti i pazienti ginecologici. Una proporzione significativa è l'infiammazione delle tube e delle ovaie di Falloppio.

Quando un'infezione penetra nelle tube di Falloppio, l'essudato infiammatorio non si forma sempre. L'aborto di infiammazione acuta della membrana mucosa dei tubi può verificarsi prima che passi nella fase di essudazione. In molti pazienti, l'essudato formatosi nella fase acuta della malattia si risolve. Solo in un piccolo numero di pazienti il ​​processo infiammatorio acuto nelle tube di Falloppio porta alla diffusione di essudato sieroso o purulento infiammatorio in tutta la provetta.

L'essudato che si è riversato attraverso l'apertura addominale del tubo nella cavità addominale può causare una risposta - perdita di fibrina, che sigilla l'apertura addominale, che alla fine viene ermeticamente cancellata. La tuba di Falloppio viene trasformata in una cavità chiusa. Con lo sviluppo di un processo purulento, in essa si forma il piosalpinx. Se l'apertura uterina del tubo rimane aperta, l'essudato può essere versato nella cavità uterina e quindi attraverso la vagina verso l'esterno. Dalle tube di Falloppio con essudato ed ematogena, i batteri possono entrare nell'ovaia e causare la sua fusione purulenta (pyovar).

Sia la tuba di Falloppio che l'ovaia aumentano di dimensioni mentre l'essudato infiammatorio si accumula e il tubo assume una forma a forma di storta e l'ovaia ha una forma sferica. Nella membrana mucosa del tubo ci sono aree di desquamazione dell'epitelio e l'incollaggio di superfici opposte con la formazione di partizioni. Di conseguenza, si forma una sacca a sacco a più strati, in alcuni casi piena di essudato sieroso - idrosalpolina, in altri - essudato purulento - piosalpinge. Quando si incollano e quindi si impiombano i piosalpinks e il pyovar in punti di aderenza, le capsule possono sciogliersi.

L'albume dell'ovaio e il muro della tuba di Falloppio, come l'acido ialuronico si deposita in essi e il tessuto fibroso cresce, si trasforma in capsule dense e impermeabili. Queste formazioni infiammatorie (idrosalpinge, pyosalpinx, pyovar, purulenti tumori tubo-ovarico) sono generalmente aderenti alle pareti del bacino, con l'utero, la tuba di Falloppio, l'ovaia del lato opposto, con l'omento, la vescica e l'intestino. La formazione di capsule impermeabili ai microbi e adesioni estese nella fase acuta svolge un ruolo protettivo, prevenendo la diffusione dell'infezione. Inoltre, dopo la morte di agenti patogeni del processo infiammatorio, queste capsule impermeabili ritardano il riassorbimento dell'essudato sieroso o purulento accumulato.

La posizione degli organi pelvici nelle formazioni sacculate infiammatorie varia considerevolmente, e la funzione degli organi vicini (retto, vescica) e, naturalmente, la funzione portante del bambino sono spesso disturbate.

Anche il danno meccanico (traumatico) al peritoneo o alla membrana sierosa o l'esposizione ad essi di alcuni prodotti chimici (iodio, alcol, antibiotici, sulfamidici, talco, ecc.) Contribuiscono alla formazione intensiva delle aderenze.

Le adesioni si sviluppano con emorragia nella cavità addominale, specialmente con l'infezione del sangue versato. In ginecologia, la causa delle aderenze è spesso causata dal sanguinamento durante la gravidanza ectopica e dall'apoplessia ovarica. Il valore della lesione peritoneale, il raffreddamento o il surriscaldamento dello sviluppo di patologie adesive è stato dimostrato sperimentalmente.

La presenza di corpi estranei (tessuti, drenaggi) nella cavità addominale durante l'intervento chirurgico è accompagnata anche dalla formazione di aderenze.

Occasionalmente, la malattia adesiva si sviluppa a causa di anomalie congenite come le aderenze planari tra i loop intestinali (corde di Lane) o le aderenze tra le parti del colon (membrane Jackson).

In alcuni casi, la formazione delle adesioni acquisisce un corso progressivo, le cui cause non sono completamente stabilite, ma il significato della vastità del processo infiammatorio e della virulenza della flora microbica non è in dubbio. In questi casi si verificano deformità intestinali, vengono disturbate la normale motilità e l'evacuazione dei contenuti intestinali.

Prevenzione della malattia adesiva

I principali metodi di prevenzione della malattia adesiva includono:

  • implementazione tempestiva della chirurgia per le malattie acute degli organi addominali senza l'uso di canali di scarico e tamponi grossolani;
  • lavanda addominale, a volte - dialisi peritoneale;
  • terapia antibiotica intensiva in background e dopo l'intervento chirurgico - gli antibiotici del gruppo tetraciclina, cefalosporine, sulfonamidi sono i farmaci di scelta;
  • uso di anticoagulanti (eparina, fraxiparina), prednisolone con novocaina;
  • stimolazione della motilità intestinale (prozerina);
  • uso di farmaci fibrinolitici (farmaci che dissolvono la fibrina, attorno al quale si formano le aderenze) - chemiotripsina, tripsina, fibrinolizina, streptochinasi, urochinasi.

Attenzione! La scelta dei farmaci e dei regimi di trattamento dipende da ciascun caso specifico e può essere effettuata solo dal medico curante.

Diagnosi di malattia adesiva

La malattia acuta dell'adesivo può essere sospettata sulla base dell'anamnesi (chirurgia o trauma addominale) e di un quadro clinico caratteristico.

La laparoscopia è controindicata nella maggior parte dei casi.

Nello studio del sangue rilevare leucocitosi, proteina C-reattiva, accelerata ESR.

All'esame radiologico si notano la pneumatizzazione delle anse intestinali e dei livelli di liquidi in esse contenuti (le cosiddette coppe Kloyber). Con l'introduzione del bario attraverso la bocca stabilisci un passaggio lento della sospensione del contrasto attraverso l'intestino, fino a quando non si ferma al livello di un ostacolo.

La radiodiagnosi della malattia adesiva intermittente e cronica si basa sull'individuazione di vari tipi di deformazioni durante test polifosizionali, fissazione inusuale, cambiamenti di posizione e contorni, aderenze alla parete addominale o organi adiacenti dell'organo (organi) coinvolti nel processo. Il metodo di ricerca e le caratteristiche dell'immagine a raggi X dipendono dalla natura delle aderenze (periviscerità limitata o comune), dalla sua gravità e localizzazione.

Per identificare le piccole adesioni intestinali, la sospensione di bario viene somministrata mediante sonda e con pericolite all'irrigoscopia.Le fusioni di organi interni con la parete addominale, derivanti da interventi chirurgici o lesioni dell'addome, sono meglio individuate nello studio sul lato.

Le aderenze intestinali portano a una deformazione persistente dell'intestino, a una variazione della posizione abituale dei suoi anelli, alla restrizione della mobilità passiva e attiva e al restringimento del lume di vari gradi, a volte con espansione soprastenotica dell'intestino, flatulenza e passaggio alterato della sospensione di bario. I contorni dell'area ristretta sono chiari, irregolari, frastagliati, con caratteristiche sporgenze appuntite che cambiano forma e dimensioni durante lo studio, soprattutto quando la compressione è dosata o il gonfiore del gas.

Gli eccessi affilati e restringimenti di un intestino causato da adesioni causano il quadro radiologico corrispondente. Quando si saldano anelli adiacenti tra di loro, si può formare un cosiddetto "fucile a pompa", che non riesce a far fronte durante lo studio. La natura di tale deformazione è meglio definita in condizioni di doppio contrasto dell'intestino. Allo stesso tempo studia lo stato del rilievo della mucosa e. elasticità delle pareti, specialmente nella zona di deformazione e attorcigliamenti. Le pieghe della membrana mucosa in questi casi, sebbene siano deformate, si attorcigliano e cambiano la direzione usuale o levigate, ma a differenza del processo del tumore, possono essere tracciate lungo l'intera lunghezza senza interruzione. L'assenza di rigidità della parete intestinale, che è caratteristica di un tumore maligno, parla anche del processo adesivo.

Diagnosi della malattia adesiva in ginecologia

È possibile sospettare la presenza di aderenze nella cavità addominale in pazienti che in passato hanno sofferto di malattie infiammatorie pelviche, interventi chirurgici agli organi pelvici e alla cavità addominale, e in donne affette da endometriosi. Tuttavia, solo la metà dei pazienti con più di due fattori di rischio per lo sviluppo di aderenze nella storia delle aderenze viene rilevata durante la laparoscopia (un'operazione durante la quale piccoli fori sono fatti nella parete addominale anteriore, attraverso il quale è inserito un dispositivo ottico che consente di ispezionare la cavità e speciali strumenti chirurgici).

L'esame ginecologico suggerisce la presenza di aderenze nella cavità addominale con una probabilità del 75%.

L'ostruzione delle tube di Falloppio secondo l'isterosalpingografia (un mezzo di contrasto viene iniettato nell'utero, vengono prese le immagini ai raggi X) e uno studio ecografico con un alto grado di precisione indica la presenza di aderenze;

Gli ultrasuoni convenzionali non rilevano in modo affidabile la presenza di aderenze pelviche.

Molto promettente nella diagnosi delle adesioni oggi è il metodo della risonanza magnetica nucleare. Con questo metodo, scattare foto che riflettono lo "stato delle cose" a diversi livelli.

Il metodo principale per diagnosticare le adesioni è il metodo della laparoscopia. Permette non solo di rilevare la presenza di aderenze e di valutare la gravità delle aderenze, ma anche di effettuare il trattamento.

Ci sono tre fasi di adesione secondo la laparoscopia:

  • Stadio I: le aderenze si trovano attorno alla tuba di Falloppio, all'ovaio o in un'altra area, ma non interferiscono con la cattura dell'uovo;
  • Stadio II: le aderenze si trovano tra la tuba di Falloppio e l'ovaia o tra questi organi e altre strutture e possono interferire con la cattura dell'uovo;
  • Stadio III: il tubo uterino è attorcigliato o bloccato da aderenze o un blocco completo della cattura dell'uovo.

Trattamento della malattia adesiva

Il trattamento, a seconda delle prove, può essere conservativo o operativo.

Indicazioni per l'intervento chirurgico possono verificarsi durante un attacco acuto dell'ostruzione dell'intestino adesivo (emergenza o intervento urgente) o con un decorso ricorrente di malattia adesiva (chirurgia elettiva). In caso di chirurgia d'urgenza, le dissezioni sono sezionate, la resezione della sezione necrotica dell'intestino. Nella forma cronica di malattia adesiva, l'operazione di Nobl o la sua modifica viene eseguita.

Predire il decorso della malattia adesiva è quasi impossibile. Con frequenti ricadute di malattia adesiva, i pazienti perdono la capacità di lavorare. La prognosi è più favorevole con singoli spuntoni.

In ginecologia, il metodo principale di trattamento delle aderenze è laparoscopia. Utilizzando speciali micromanipolatori, viene eseguita l'adesiolisi - dissezione e rimozione delle aderenze. L'adgeolisi viene eseguita con i seguenti metodi:

  • terapia laser - dissezione di aderenze usando un laser);
  • akvadissection - dissezione di aderenze usando acqua fornita sotto pressione;
  • elettrochirurgia - dissezione delle aderenze mediante elettrocauterio.

Durante la laparoscopia, i seguenti metodi sono utilizzati per prevenire la formazione di nuove adesioni postoperatorie:

introduzione agli spazi tra le strutture anatomiche di vari fluidi barriera (destrano, povidina, oli minerali, ecc.); involucro delle tube di Falloppio e delle ovaie con speciali film riassorbibili polimerici.

http://meditsina.online/spaechnaya-bolezn/

Malattia adesiva della cavità addominale - prevenzione e trattamento. Sintomi di malattia adesiva della cavità addominale, dieta

Le persone che hanno subito un intervento chirurgico su organi interni spesso sviluppano sintomi dolorosi. Si verificano nella cavità addominale, organi pelvici. Cause di malattie intestinali possono essere lesioni, violazione dell'integrità degli organi. In ginecologia, i sintomi sono associati a processi infiammatori, malattie ormonali. Provoca tutta questa malattia adesiva della cavità addominale. Il suo aspetto può portare a gravi conseguenze - ostruzione intestinale, e nelle donne anche alla sterilità.

Quali sono i picchi

Dopo le infiammazioni o gli interventi chirurgici, appaiono sigilli che interconnettono gli organi interni. Sono chiamati picchi. In apparenza assomigliano a un film sottile, o una striscia di fibra. Le formazioni interferiscono con il normale funzionamento degli organi. Crea una situazione pericolosa per la salute. A causa di processi patologici nel sistema digestivo, si verifica un'ostruzione adesiva dell'intestino. Di conseguenza, nei casi più gravi, si verificano disabilità e morte. Le aderenze degli organi pelvici portano alla sterilità. Quindi i picchi guardano la foto.

I sintomi della malattia adesiva

Secondo la classificazione internazionale di ICD-10, è isolata la malattia commissurale della piccola pelvi e della cavità addominale. A volte le malattie non hanno sintomi e sono determinate casualmente su un'ecografia. Ciò è particolarmente vero in ginecologia, dove l'infiammazione e l'infezione sono spesso la causa delle aderenze. Nelle malattie polmonari, si presenta una situazione diversa. Le adesioni pleurodiaframmatiche che appaiono sono difficili da determinare. Non hanno sintomi, ma non influenzano il benessere, quindi non vengono trattati. Tali formazioni collegano il diaframma alla parte inferiore del polmone. I sintomi comuni della malattia adesiva includono:

intestino

Le adesioni nell'intestino compaiono dopo l'intervento chirurgico. Può essere asintomatico, ma a volte si manifesta molto intensamente. Il segno più pericoloso - ostruzione intestinale. A causa del forte dolore prolungato, appare la mancanza di feci, la distensione addominale, la paura della morte. I sintomi delle aderenze sono:

  • vomito doloroso;
  • pesantezza allo stomaco;
  • flatulenza;
  • costipazione.

Adesioni nel bacino

I sintomi della comparsa di aderenze nel bacino differiscono poco dalle manifestazioni delle malattie ginecologiche. Inoltre, è difficile determinare che la causa sia più spesso nei processi infiammatori, nelle malattie ormonali. Gli adesivi coprono gli organi appendici: le ovaie, le tube di Falloppio e l'utero stesso. Questa condizione porta a gravidanza ectopica, sterilità. Sintomi di aderenze:

  • sanguinamento;
  • dolore dolorante nell'addome inferiore;
  • riduzione della pressione.

Sulle ovaie

Le adesioni sulle ovaie si verificano a seguito di processi infiammatori, lesioni, operazioni eseguite. Compaiono dopo aver assunto antibiotici, erosione della cauterizzazione. I sintomi della malattia dell'adesivo sulle ovaie:

  • violazione del ciclo mestruale;
  • periodi dolorosi;
  • dolore lombare, basso addome;
  • gravidanza ectopica;
  • dolore durante il sesso;
  • infertilità.

Nel grembo materno

L'aspetto delle aderenze nell'utero è associato con l'aborto e la raschiatura dell'epitelio. Dopo le operazioni sulla membrana mucosa, il tessuto connettivo inizia a crescere. Un endometrio sano muore, le formazioni sono collegate tra loro dalle pareti dell'utero. Ciò porta all'interruzione del ciclo mestruale. I mesi diventano scarsi o assenti del tutto. Tutto è accompagnato da forti dolori dolorosi. Porta a una gravidanza congelata, infertilità.

Nei tubi

Le aderenze peritubare sono formate dal lato esterno delle tube di Falloppio, che può portare alla loro ostruzione, di conseguenza - infertilità. Compaiono dopo malattie infiammatorie e infettive. La particolarità è che non ci sono sintomi speciali. Le donne cancellano la loro condizione di disagio per stress, fatica e non vanno dal dottore. Inizia a suonare l'allarme quando non riescono a rimanere incinta. Adesioni rilevate nell'esame associato alla sterilità.

Cause di aderenze nella regione addominale

La maggior parte della formazione di aderenze associate alla chirurgia. In ginecologia, può essere l'aborto, il taglio cesareo, la consegna veloce. Inoltre, tra le cause della malattia adesiva:

  • trauma addominale;
  • ferite;
  • appendicite;
  • pancreatite acuta;
  • danno alla cistifellea;
  • sanguinamento interno;
  • processi infiammatori negli organi;
  • malattie ormonali;
  • infezioni genitali.

diagnostica

Quando la malattia adesiva della cavità addominale, la diagnosi inizia con un esame esterno del paziente. Il medico fa un'indagine sui sintomi, sulla natura del dolore. Assegnato a test generali. Quando le aderenze intestinali producono un esame digitale del retto. Una diagnosi più accurata viene eseguita utilizzando ultrasuoni, radiografia. Cosa è prescritto:

  1. In ginecologia, la diagnostica viene eseguita mediante ultrasuoni, risonanza magnetica (MRI).
  2. L'esame laparoscopico fornisce una diagnosi accurata. È prescritto in casi gravi.
  3. Quando le aderenze nelle tube di Falloppio impongono un contrasto speciale, fai una radiografia. Controlla come l'ostruzione comune.
  4. Un altro metodo diagnostico prevede l'introduzione di soluzione salina attraverso il canale cervicale e l'ispezione mediante ultrasuoni.

Trattamento delle adesioni

Nelle malattie adesive della cavità addominale, il trattamento inizia con la profilassi durante le operazioni. Vengono utilizzate sostanze speciali che riempiono lo spazio intorno all'intestino e impediscono lo sviluppo del tessuto connettivo. Se si sono verificate aderenze postoperatorie, utilizzare per il trattamento:

  • preparazioni mediche sotto forma di compresse, iniezioni, supposte;
  • fisioterapia;
  • terapia fisica;
  • metodi popolari;
  • dieta;
  • intervento chirurgico

In ginecologia

Trattare le aderenze nel bacino iniziano con l'uso di droghe. L'intervento chirurgico non è sempre la causa. Se la formazione di aderenze causate da malattie infettive - trattati con antibiotici. Per i farmaci antinfiammatori non steroidei infiammatori. Per rimuovere le aderenze sulle ovaie e le tube di Falloppio, utilizzare gli enzimi che aiutano il loro riassorbimento: "Lidaza", "Longidaza". La fisioterapia con elettroforesi da farmaci è efficace.

Per l'ostruzione uterina, un massaggiatore vibrante viene utilizzato per le adesioni esfolianti. Assegna terapia fisica, una dieta speciale. Aiuta a liberarti dei rimedi popolari - siringando con il decotto di bergenia. La chirurgia viene in soccorso nella forma acuta della malattia o quando altri metodi sono impotenti. La laparoscopia aiuta a curare la malattia. Realizza una dissezione delle aderenze usando un laser, aquadissezione. Completamente la loro rimozione viene eseguita mediante elettrochirurgia. Questo dà alle donne la speranza di rimanere incinta.

intestinale

Il trattamento delle aderenze intestinali inizia con la fisioterapia. La laparoscopia è molto efficace quando c'è un'opportunità di vedere e neutralizzare la formazione. Per la sua presa sul corpo fanno tre piccoli fori per la sonda. Le lesioni sono incise con un laser, elettrocauterizzazione o completamente rimosse. Quando ce ne sono molti e sono grandi, tagliano la parete anteriore del peritoneo e subiscono un intervento chirurgico.

Dieta per malattia intestinale adesiva

Uno dei metodi per il trattamento delle aderenze intestinali è seguire una dieta. È necessario escludere i prodotti che irritano lo stomaco e l'intestino: aspro, acido, con fibre grossolane. Il cibo non dovrebbe causare gas. Non è permesso usare:

  • cottura;
  • bevande gassate;
  • spezie;
  • dolciaria;
  • cibi caldi e freddi;
  • il fumo;
  • dolci;
  • salsicce;
  • alcol;
  • fritto.

Si consiglia di mangiare in piccole porzioni, masticando accuratamente i cibi. La potenza dovrebbe essere frazionale - almeno 5 volte. Cibo più utile, cotto a vapore. Dovrebbe essere mangiato:

  • minestre da latte vegetariane;
  • carne magra;
  • pesce;
  • prodotti a base di acido lattico;
  • porridge sull'acqua;
  • pane nero, bianco;
  • frutti maturi, bacche;
  • verdure, verdure;
  • tè con latte, succhi di frutta.
http://sovets.net/5735-spaechnaya-bolezn-bryushnoi-polosti.html

Pubblicazioni Di Pancreatite