Quali antibiotici sono presi per l'infezione intestinale?

Le infezioni intestinali sono accompagnate da nausea, vomito, diarrea. Questi sintomi sono caratteristici di quasi tutte le infezioni infiammatorie dell'intestino.

Le infezioni intestinali possono essere causate da virus, batteri e parassiti, ma virus e batteri rimangono i leader tra questo gruppo di agenti patogeni. Il trattamento delle infezioni intestinali ha lo scopo di distruggere completamente la flora dannosa e ripristinare il normale funzionamento dell'organo.

I preparativi sono selezionati in base al tipo di agente patogeno. Se la malattia è causata da batteri, devono essere assunti farmaci antibatterici. Solo perché gli antibiotici per le infezioni intestinali non sono prescritti. Per prima cosa è necessario determinare il tipo di microbo che ha provocato la malattia. Quindi testare la sensibilità dei batteri a un farmaco specifico. Questo ti permette di prescrivere un trattamento etiotropico. Prescrivere i farmaci deve medico.

Contenuto dell'articolo:

Quali antibiotici sono prescritti per le infezioni intestinali?

Per il trattamento delle infezioni intestinali, ci sono diversi farmaci antibatterici che hanno un ampio spettro di azione:

Cefalosporine. I farmaci in questo gruppo possono essere i seguenti: Cefotaxime, Cefabol, Klaforan, Rothsim. La loro struttura ha alcune somiglianze con i preparati di penicillina. L'effetto collaterale più comune delle cefalosporine sono le reazioni allergiche.

Tetraciclina. I preparativi di questo gruppo: Vibramicin, Doxycycline, Tetradox. Sono rapidamente assorbiti nell'intestino, hanno un pronunciato effetto antibatterico, ma possono dare varie complicazioni, a volte persino causare sordità. I farmaci per la Tetraciclina non sono usati per trattare i bambini.

Penicillina. I preparati di questo gruppo possono essere trovati sotto nomi come: Amoxicillina, Ampicillina, Monomitsin, ecc. Lo spettro di attività di questi farmaci è ampio, sono distruttivi per la maggior parte dei batteri. Le penicilline sono prescritte a bambini e donne incinte, se ce n'è una reale necessità. Stessi effetti collaterali comuni dei farmaci in questo gruppo sono le reazioni allergiche.

Aminoglicosidi: neomicina e gentamicina. Sono prescritti per il trattamento di gravi malattie causate dalla flora batterica. I farmaci in questo gruppo sono prescritti solo per motivi di salute, in quanto hanno un effetto tossico su reni, fegato e altri organi.

Fluorochinoloni. I farmaci di questo gruppo sono: Levofloxacina, Ciprolet, Ofloxacina, Normax, Norfloxacina, Ciprofloxacina, ecc. Questi farmaci agiscono sull'enzima responsabile della sintesi del DNA dei batteri, distruggendo così la flora patogena. I fluorochinoloni non sono prescritti per le donne nella posizione, le persone sotto i 18 anni di età, i pazienti con patologie del cuore e dei vasi sanguigni.

Macrolidi. I farmaci di questo gruppo sono disponibili sotto i nomi: Azitromicina, Roxithromycin, Erythromycin. I macrolidi possono essere usati per curare i bambini, così come le donne in gravidanza e in allattamento. Sono prescritti nel caso in cui non è possibile utilizzare farmaci dal gruppo di penicilline.

Cloramfenicolo. In precedenza, questo farmaco veniva spesso prescritto per il trattamento di infezioni intestinali, ma oggigiorno è raramente usato. Il fatto è che ha un effetto distruttivo sul midollo osseo umano.

I preparati del gruppo della penicillina e gli aminoglicosidi spesso trattano malattie non intestinali, ma catarrale. Quando le lesioni intestinali hanno prevalentemente prescritto cefalosporine, fluorochinoloni e sulfonamidi. Possono anche essere prescritti farmaci del gruppo delle tetracicline, ma questo è raramente fatto, solo nei casi più gravi della malattia, quando c'è una minaccia per la vita del paziente.

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono utilizzati solo sotto forma di iniezioni. La durata della terapia è di almeno una settimana.

Trattamento con antisettici intestinali

Quando le infezioni intestinali spesso prescrivevano farmaci antisettici. Agiscono selettivamente sulla flora patogena, ma i loro batteri intestinali rimangono intatti.

Gli antisettici intestinali sono distruttivi per la maggior parte dei batteri (stafilococco, Proteo, Shigella, ecc.). Possono essere assegnati a bambini e adulti.

Questi farmaci includono:

Ersefuril (nifuroxazide). Questo farmaco può essere prescritto per il trattamento di bambini di età superiore ai 6 anni. La sua azione è volta a sopprimere l'attività vitale della flora batterica che abita l'intestino. Assegna Ersefuril con infezione da rotavirus, con dissenteria.

Furazolidone. Questo è un farmaco antibatterico testato nel tempo che è dannoso per molti microrganismi dannosi (Salmonella, Shigella, ecc.). Oltre all'effetto antibatterico, Furazolidone può migliorare l'immunità del paziente.

Intetrix - un farmaco che ti permette di distruggere non solo i batteri nocivi, ma anche funghi e parassiti. Può essere utilizzato non solo per il trattamento, ma anche per la prevenzione delle infezioni intestinali, ad esempio durante le escursioni.

L'ftalazolo è un antisettico con un ampio spettro d'azione. Dovrebbe essere prescritto con cautela per il trattamento dei bambini, in quanto ha effetti collaterali.

Enterol è un preparato contenente lievito vivo che distrugge i batteri nocivi. Enterola contiene proteasi. Grazie a questo enzima, le tossine secrete dai batteri saranno distrutte e non danneggeranno il corpo umano. Enterol contiene anche probiotici che stimolano la crescita della microflora naturale dell'intestino umano. Una singola dose del farmaco è sufficiente per sentire l'effetto curativo. Tuttavia, Enterol non deve essere combinato con antibiotici o adsorbenti. Non ha controindicazioni, quindi è prescritto per il trattamento delle donne in allattamento e in gravidanza, così come i bambini.

Quali antibiotici sono prescritti per i bambini con infezioni intestinali?

Per liberare il bambino dalle infezioni intestinali causate dalla flora batterica, sono necessari antibiotici. In questo caso, il farmaco dovrebbe essere altrettanto efficace e sicuro.

Farmaci che possono essere prescritti per il trattamento di bambini:

Penicilline: Amoxiclav, Amosin, Augmentin, Flemoxin Solutab. Questi medicinali sono i più sicuri per il trattamento dei bambini, sebbene non sia possibile escludere il rischio di reazioni allergiche. Per la terapia, è meglio usare penicilline protette dall'acido clavulanico, poiché molti batteri hanno sviluppato resistenza alle penicilline pure nella loro forma pura.

Tali farmaci come Suprax, Cephalexin, Zinnat hanno una bassa tossicità e un effetto sufficiente nel trattamento delle infezioni intestinali. Tuttavia, non possono essere utilizzati per trattare i bambini nel periodo neonatale.

Claritromicina, Vilprafen e Sumamed sono farmaci antibatterici che sono stati utilizzati per il trattamento delle infezioni intestinali per molti anni. Raramente producono reazioni allergiche, ma sono in grado di distruggere molti batteri.

Enterofuril è più spesso usato per il trattamento delle infezioni intestinali. Il suo principio attivo non ha effetti sistemici sul corpo, "funziona" solo nell'intestino. Questo farmaco può essere usato per trattare i bambini di età superiore a un mese e per trattare le donne in gravidanza.

Se la malattia ha un decorso lieve, allora non è necessario somministrare al bambino un antibiotico, è sufficiente usare antisettici intestinali. In condizioni moderate, possono essere utilizzati farmaci come l'ampicillina o l'amoxiclav. A condizione che il bambino sia allergico a loro, o che ci siano altre controindicazioni al loro uso, è possibile prescrivere farmaci dal gruppo di macrolidi, ad esempio Azitromicina.

Vantaggi e svantaggi della terapia antibiotica per le infezioni intestinali

L'assunzione di antibiotici è sempre associata al rischio di effetti collaterali. Quindi, le donne spesso sviluppano il mughetto. Esiste il rischio di disbiosi, AAD (diarrea associata agli antibiotici), disturbi intestinali, ecc.

I vantaggi degli antibiotici nel trattamento della diarrea includono:

I farmaci influenzano la causa della malattia.

L'effetto terapeutico viene raggiunto nel più breve tempo possibile, ma solo a condizione che il farmaco venga scelto correttamente.

I batteri cessano di avere un effetto tossico sul corpo umano.

I batteri saranno completamente distrutti.

Gli svantaggi del trattamento delle infezioni intestinali con antibiotici includono:

Hanno un effetto sistemico sul corpo.

Ogni farmaco ha un numero di controindicazioni.

Molti antibiotici non possono essere utilizzati per il trattamento di bambini, donne nella posizione e madri che allattano.

Gli antibiotici possono causare effetti collaterali.

Come prendere gli antibiotici per l'infezione intestinale?

Se è stato prescritto un antibiotico, allora dovrebbe essere bevuto con un ciclo completo che dura almeno 5 giorni per un bambino e almeno 7 giorni per un adulto. Altrimenti, c'è un alto rischio che i batteri sviluppino resistenza e sarà difficile liberarsene.

È necessario assumere farmaci a intervalli regolari. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali. Allo stesso tempo con antibiotici, bevono i probiotici.

Recensioni

Il farmaco più efficace e sicuro per il trattamento delle infezioni intestinali è Norfloxacina (Normaks) e Levofloxacina. Possono anche essere usati per trattare diarrea del viaggiatore, cistite, uretrite, pielonefrite, salmonellosi, shigellosi, ecc. Tuttavia, la norfloxacina non è prescritta a bambini, allattamento e donne in gravidanza. Con cura, dovrebbe essere assunto da epilettici, persone con malattia aterosclerotica e ulcera gastrica.

Molte donne usano Enterofuril per curare i loro bambini. Viene anche prescritto dalla maggior parte dei pediatri per sospette infezioni intestinali. Questo farmaco soddisfa tutti i requisiti di sicurezza e porta rapidamente sollievo al bambino, alleviando la gravità di sintomi come vomito e diarrea.

Antibiotici per la profilassi

A volte una persona viene infettata dall'infezione intestinale a causa di circostanze al di fuori del suo controllo. Tuttavia, se si seguono le regole di igiene, i rischi possono essere ridotti al minimo.

Se si prendono antisettici intestinali durante le escursioni o in viaggio, è possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppare un'infezione intestinale.

Istruzione: nel 2008, ha ricevuto un diploma in "Medicina generale" (terapeutica e profilattica) "presso l'Università medica di ricerca russa intitolata a NI Pirogov. Subito superato il tirocinio e ricevuto un diploma di terapeuta.

http://www.ayzdorov.ru/lechenie_kishechnaya_infekciya_antibiotiki.php

Antibiotici per l'infezione intestinale

Se si verifica nausea, vomito, diarrea, debolezza, avvelenamento o infezione intestinale spesso si sospetta. Questo è un gruppo di malattie associate a caratteristiche eziologiche, patogenetiche e sintomatiche.

I microrganismi patogeni che causano questa infezione, nella sua origine sono:

Le infezioni intestinali di eziologia batterica e virale occupano una quota maggiore nella struttura di tutte le infezioni nell'intestino. Eliminare le cause alla radice - agenti patogeni - e terapia diretta.

A seconda del tipo di microrganismo, prescrivere il trattamento. Se la malattia è di eziologia batterica, viene prescritto un farmaco antibatterico.

Un antibiotico per l'avvelenamento e le infezioni intestinali viene prescritto dopo la diagnosi della malattia e la determinazione del tipo di patogeno. Poiché la maggior parte dei microrganismi ha acquisito resistenza ai farmaci, nella diagnosi del tipo di patogeno, viene eseguito un test per determinare la sensibilità dei patogeni agli antibiotici.

Il medico ti dirà quali antibiotici da bere per le infezioni intestinali nella tua situazione.

Antibiotici per il trattamento

Ci sono spesso casi in cui non è possibile chiamare un medico. Come determinare quale antibiotico per l'infezione intestinale è giusto per te, diremo e descriveremo quali farmaci antibatterici esistono.

Il regime di trattamento include un antibiotico ad ampio spettro:

  1. Cefalosporine - azione battericida antibiotici. Nomi commerciali: "Cefotaxime", "Cefabol", "Processo", "Claforan". La struttura è simile a penicilline, ha un effetto collaterale - allergie.
  2. Le tetracicline sono ben assorbite dal tratto gastrointestinale se assunte per via orale, hanno un effetto batteriostatico, causano complicanze (fino alla sordità), sono controindicate nei bambini. Nomi commerciali: "Doxycycline", "Vibramitsin", "Tetradox".
  3. Le penicilline - "Amoxicillina", "Ampicillina", "Monomitsin" e altre - hanno una buona penetrazione nelle cellule del corpo e una selettività di azione, senza esercitare un effetto dannoso sui sistemi e sugli organi; Consentito di utilizzare per i bambini, in gravidanza e in allattamento, un effetto collaterale - reazioni allergiche.
  4. Gli aminoglicosidi - "gentamicina", "neomicina" e altri - sono usati per trattare le malattie con la diffusione di microbi nel corpo, fino alla sepsi, sono altamente tossici, influenzano i reni, il fegato, sono risolti per motivi di vita.
  5. I fluorochinoloni sono antibiotici che sopprimono l'enzima responsabile della sintesi del DNA nei microbi; prescritto dai medici. Viene usato con cautela nelle persone che soffrono di malattie con lesioni vascolari, vietato ai bambini sotto i 18 anni di età, alle donne in gravidanza e in allattamento. Nomi commerciali: "Levofloxacina", "Ciprolet", "Norfloxacina", "Ofloxacina", "Normax", "Ciprofloxacina" e altri.
  6. I macrolidi - "Roxithromycin", "Azithromycin", "Erythromycin" - hanno un effetto batteriostatico, efficace contro i microrganismi. Approvato per l'uso nei bambini, in gravidanza e durante l'allattamento, quando le penicilline sono controindicate a causa di una reazione allergica.
  7. "Levomicetina" (cloramfenicolo), un farmaco per infezioni intestinali, ha perso la sua popolarità a causa di effetti collaterali, uno dei quali è il danno del midollo osseo.

La maggior parte degli antibiotici viene utilizzata per il trattamento di malattie infettive. Penicilline e aminoglicosidi sono trattati per organi ENT, laringiti, tracheiti, bronchiti, pleurite (liquidi nei polmoni), ecc.

E da una infezione intestinale, vengono prescritti antibiotici dai gruppi di cefalosporine e fluorochinoloni, sulfonamidi. La tetraciclina è raramente prescritta: per la maggior parte solo per motivi di salute.

Nel caso di un'infezione acuta, il farmaco antibatterico è prescritto nel 100% dei casi, sotto forma di iniezioni. I moderni dosaggi di farmaci suggeriscono un corso: una iniezione al giorno per 7 giorni. Gli antibiotici per le infezioni intestinali negli adulti sono tutti usati.

Antisettici intestinali

Stanno diventando sempre più popolari. Questi sono farmaci che distruggono la flora patogena dell'intestino, senza alterare la normale flora.

Gli antisettici inibiscono la crescita di microflora condizionatamente patogeno - stafilococco, proteo e altri. Nominato in pratica pediatrica o quando ci sono controindicazioni ai farmaci antibatterici:

  1. "Ersefuril" (nifuroksazid) - non ha controindicazioni, è consentito per l'uso ai bambini dai 6 anni, inibisce la crescita della microflora patogena. I microrganismi non hanno sviluppato resistenza al farmaco. Efficace contro la dissenteria, l'infezione da rotavirus.
  2. "Furazolidone" è un farmaco antibatterico dimostrato, efficace contro gli agenti patogeni come la shigella, la salmonella, altri batteri, ha un effetto immunostimolante;
  3. "Intrix" - non è solo antimicrobico, ma anche agente antifungino e amebocida, causa effetti collaterali: nausea e mal di stomaco, è usato come agente profilattico nelle escursioni e nei viaggi;
  4. "Ftalazol" - un farmaco ad ampio spettro, è attivo contro i patogeni. Aiuta rapidamente, ha una serie di effetti collaterali, è prescritto con cautela ai bambini.
  5. "Enterol" - lievito vivo, che sono antagonisti di microrganismi patogeni. Il preparato contiene l'enzima della proteasi che distrugge le endotossine prodotte da batteri patogeni come il clostridia, l'Escherichia coli. Esistono anche probiotici che contribuiscono alla crescita della flora intestinale "benefica". Non sono necessari altri farmaci dopo gli antibiotici. L'effetto è evidente dopo aver preso una capsula. Il farmaco non deve essere usato in combinazione con antibiotici, assorbenti. Raccomandato per l'uso da parte di bambini, donne incinte e in allattamento. Non ha controindicazioni.

Antibiotici per bambini con infezione intestinale

Cosa è prescritto per i bambini con infezione intestinale, ogni madre chiede. Il trattamento dei bambini è stato prescritto con grande cura. In primo luogo viene il criterio di sicurezza, quindi efficienza.

Per i bambini producono farmaci che agiscono nell'intestino, con un minimo di effetti collaterali. La terapia antibatterica non ha effetti sistemici.

Elenco dei farmaci approvati:

  1. "Amoxiclav", "Augmentin", "Amosin", "Flemoksin", "Solyutab" - preparati di penicillina, provocano un'eruzione allergica in un bambino, sono ben assorbiti, sono considerati tra i più sicuri. I medici prescrivono penicilline protette dall'acido clavulanico ("Amoxiclav"): la maggior parte dei microrganismi è resistente alle penicilline.
  2. Supprax, Cefalexin, Zinnat sono a bassa tossicità, efficaci nel trattamento delle infezioni intestinali e non sono raccomandati per i neonati.
  3. Summamed, Vilprafen, Clarithromycin - ipoallergenico, il più vecchio antibiotico, altamente attivo contro i batteri, ammesso per i bambini, è disponibile in compresse, capsule e sospensioni;
  4. "Enterofuril" (nifuroxazide), "Nifurazolidone" - hanno un effetto dose-dipendente, sono i principali farmaci di scelta per il trattamento nei bambini. Non assorbito nel sangue e nell'intestino, non ha un effetto sistemico sul corpo. Non assorbito nel latte materno, ammesso per le donne incinte; dai ai bambini da 1 mese

Nelle malattie lievi, il bambino viene curato dopo l'uso di antisettici intestinali.

Se la malattia è di gravità moderata, i farmaci di prima scelta sono gli antibiotici tipo penicillina: Ampicillina, Amoxiclav.

Se le penicilline usate non sono adatte a causa del verificarsi di effetti collaterali o di controindicazioni esistenti per un bambino, l'antibiotico del gruppo macrolidico, l'azitromicina, deve essere usato contro un'infezione intestinale.

Pro e contro degli antibiotici per le infezioni intestinali

Con l'assunzione di farmaci si uniscono alla malattia laterale. Tordo nelle donne (candidosi della mucosa), disbiosi, diarrea associata agli antibiotici (AAD), disfunzione intestinale e altri.

  • influenza sulla causa della malattia;
  • cura rapida se viene selezionato un antibiotico efficace;
  • soppressione dell'influenza di sostanze tossiche sul corpo;
  • distruzione della microflora patogena.
  • la presenza di controindicazioni;
  • impatto sul corpo umano;
  • l'incapacità di usare nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento;
  • il verificarsi di malattie sullo sfondo di antibiotici.

Come bere droghe

È necessario rispettare il dosaggio di applicazione, bere via gli antibiotici un corso completo. Sono presi per almeno 5 giorni in caso di infezione intestinale nei bambini e almeno 7 giorni negli adulti in modo che non si formi una flora patogena resistente ai farmaci antibatterici.

  • applicazione a intervalli regolari o ad una certa ora;
  • uso di antibiotici con probiotici.

Recensioni sul trattamento delle infezioni intestinali

I mezzi più efficaci con un minimo di effetti collaterali sono "Norfloxacina" (nome commerciale "Normaks") e "Levofloxacina". Sono prescritti per le infezioni batteriche del sistema urinario, uretrite, cistite, diarrea del viaggiatore. La "norfloxacina" tratta la pielonefrite, la salmonellosi, la shigella. Controindicazioni - età da bambini, gravidanza e lattazione. Con cautela usata per l'epilessia, l'aterosclerosi e l'ulcera gastrointestinale.

Le mamme sono a favore di Enterosuril. Il farmaco viene prescritto dai pediatri a ciascun bambino con sospetta infezione intestinale. Sicuro per i bambini, Enterosuril rende più facile per il bambino avere un'infezione intestinale, eliminando il vomito e la diarrea.

Farmaci antibatterici come prevenzione

Ci sono fattori che non dipendono da una persona, generando tifo, colera, dissenteria. Ma ci sono anche abilità igieniche, a seguito delle quali è possibile evitare una spiacevole malattia.

Usando agenti antimicrobici - antisettici intestinali - durante viaggi, viaggi, è possibile escludere lo sviluppo di infezioni intestinali.

Dare un antibiotico o meno, soprattutto a un bambino, dipende dalla tua decisione. Nella scelta di un farmaco antibatterico, è necessario affidarsi al parere di esperti.

http://gastrotract.ru/infektsii/antibiotiki-pri-kishechnoj-infektsii.html

Antibiotici intestinali: caratteristiche dell'uso e tipi di farmaci

Gli antibiotici intestinali sono un rimedio affidabile per varie malattie causate dalla vigorosa attività vitale di protozoi, enterovirus e microbi. Questi farmaci sono necessari nei casi in cui il corpo non è in grado di affrontare il patogeno da solo e ha bisogno di un aiuto esterno attivo per il pieno recupero. Rendono possibile combattere con successo l'infezione intestinale di varia origine, per fermare il processo infiammatorio e l'ulteriore riproduzione del virus.

Caratteristiche del corso di malattie infettive del tratto gastrointestinale

Mangiare con mani sporche, acqua contaminata, latte o uova, violazione delle norme igieniche e la vicinanza di alimenti preconfezionati e crudi aumentano il rischio che gli agenti patogeni entrino nel corpo umano. Una volta nell'ambiente favorevole del tratto gastrointestinale, i batteri iniziano una rapida riproduzione, accompagnata dal rilascio di veleni e tossine. Diventano la causa di indisposizione, portano ad avvelenamento e indigestione. Per evitare complicazioni, eliminare completamente microbi patogeni, antibiotici e antisettici sono utilizzati per il trattamento.

I sintomi di un'infezione intestinale sono:

  • forte aumento della temperatura corporea, febbre;
  • aumento della voglia di sgabello, feci mescolate con muco o sangue;
  • forte dolore addominale, pronunciato dopo aver mangiato;
  • vomito seguito da sollievo;
  • disordinazione dei movimenti;
  • basse prestazioni, debolezza, letargia;
  • placca sulla superficie della lingua
  • disidratazione.

Quando vengono prescritti antibiotici

Il restauro del corpo umano con antibiotici viene effettuato con:

  • corso complicato di una malattia infettiva;
  • feci molli che disturbano più di 10 volte al giorno;
  • grave intossicazione che non può essere rimossa da sorbenti, soluzioni di disidratazione e lavaggio clistere;
  • la presenza di muco e sangue nelle feci;
  • specificata origine infettiva della malattia (tra cui infezioni: salmonellosi, dissenteria, escherichiosi, colera, infezione da stafilococco);
  • immunosoppressione;
  • Oncologia.

Gli antisettici e gli antibiotici intestinali sono prescritti solo dopo aver effettuato esami diagnostici di laboratorio e aver visitato un medico. Anche il dosaggio e la durata dell'uso sono determinati individualmente. Non è consigliabile acquistare questi farmaci in modo indipendente per il trattamento di malattie del tratto gastrointestinale, poiché ciascuno di questi farmaci ha lo scopo di distruggere un agente patogeno specifico, che può essere rilevato solo dopo aver ottenuto i risultati dello studio.

Varietà di antibiotici per il trattamento delle infezioni intestinali

Si ritiene che ci siano circa 40 diversi microrganismi, che sono modi per causare problemi al tratto intestinale e sintomi di intossicazione. Per questo motivo, gli esperti preferiscono usare una medicina ad ampio spettro in grado di combattere più agenti patogeni contemporaneamente.

Antibiotici per l'infezione intestinale negli adulti:

  1. Macrolidi. Solitamente usato a intervalli di 12 ore. Questi includono i seguenti farmaci: Azitromicina, Hemomitsin, Azimitsin, Claritromicina, Klacid, Fromilid.
  2. Aminoglicosidi. Medicina di origine organica, diversa azione battericida. È assunto fino a 4 volte al giorno dividendo la dose in parti uguali. Il principale farmaco è il cloridrato di tetraciclina.
  3. Beta-lattamici. Nominato con una frequenza di 12 ore. Può essere usato: Ampicillin 500 o suoi sostituti Zetsil, Pentrexil, nonché medicinali con due principi attivi (Liklav, Amoxiclav, Augmentin).
  4. I fluorochinoloni. Sono presi due volte al giorno, influenzano minimamente la microflora intestinale naturale. Questo gruppo comprende: Ciprofloxacina, Tsifran, Sifloks, Levofloxacina, Ecolevid, Ivacin.
  5. Nitrofurani. In grado di rallentare temporaneamente la crescita di una popolazione di batteri o altrimenti portare completamente alla morte quando si assume il farmaco in dosi elevate. In caso di malattie infettive, sono prescritti nifuroxazide, Enterofuril, Ecofuril, Ersefuril.

Contro le infezioni intestinali, i fluorochinoloni e le cefalosporine sono spesso prescritti da un medico. Quando si chiarisce l'eziologia della malattia si possono usare penicilline, aminoglicosidi, tetracicline. Di solito, il recupero con trattamento antibiotico avviene 3-7 giorni dopo la prima dose. Un effetto positivo può essere evidente nel primo giorno.

Anche popolari sono i farmaci ad ampio spettro. Spesso con le infezioni degli organi digestivi utilizzare:

  • Levomicetina: combatte molti batteri patogeni, è attiva contro il colera e il tifo. Nominato dal medico curante nei casi in cui altri medicinali non danno un risultato positivo;
  • Rifaximina (alias Alpha Normiks) è un antibiotico di nuova generazione. Ti permette di sbarazzarti di patogeni estranei nel corpo, riduce il rischio di complicazioni e l'insorgenza di effetti collaterali.

Quando si tratta di infezioni intestinali in donne in gravidanza, gli antibiotici vengono selezionati da una serie di nifuroxazidi o antimicrobici. È anche permesso prescrivere le Cefalosporine (ad esempio, Claforan, Forcef, Rocephin), Penicilline (Amoxicillina). È estremamente raro che le donne in gravidanza usino metronidazolo, cotrimaxazolo, clindamicina.

Antibiotici durante la rilevazione di vari agenti patogeni infettivi

A seconda di quale patogeno è stato rilevato nell'analisi delle feci o delle masse emetiche, viene scelto un farmaco per ripristinare il tratto gastrointestinale e curare le infezioni intestinali. Ecco i regimi di trattamento tipici per alcune malattie:

  • colera e tifo - Levomicetina (ha troppi effetti collaterali, quindi non è usata così spesso ultimamente, anche se un tempo era molto popolare nel nostro paese);
  • tifo e paratifo - Ciprofloxacina;
  • salmonellosi - preparati da fluoroconoloni (ad esempio, norfloxacina);
  • Giardiasi - Metronidazolo;
  • diarrea amebica, salmonellosi, antrace - tetraciclina in combinazione con medicinali che ripristinano la microflora naturale;
  • infezione intestinale - Macrolidi (ad esempio, Azitromicina);
  • patologie del tratto urinario ed urogenitale di natura infettiva (cistite, pielonefrite, uretrite) - norfloxacina, levofloxacina;
  • intossicazione da stomaco, malattie infettive degli organi interni - Amoxicillina;
  • E. coli - fluorochinoloni (tsiprolet, normaks), macrolidi (metronidazolo);
  • sindrome da diarrea con influenza intestinale - Furazolidone, Enterol.

Gli antibiotici di E. coli identificati nell'analisi non vengono immediatamente dimessi, il trattamento viene eseguito con altri mezzi e in assenza di effetti viene selezionata la terapia antimicrobica.

antisettici

Tali farmaci possono essere considerati non meno efficaci degli antibiotici. Tuttavia, il loro uso non è così pericoloso per il corpo, perché non uccide i batteri "benefici". Usato principalmente contro gli agenti patogeni localizzati nel retto.

Diamo il nome più popolare:

  1. Ersefuril - approvato per l'ammissione da 6 anni, caratterizzato da un'azione diretta contro microflora straniera, dissenteria, rotarovirus, quasi tutti i microrganismi sono sensibili al farmaco. Il suo unico svantaggio non è in grado di eliminare gravi infezioni batteriche.
  2. Ftalazolo - preso con i sintomi dei disturbi del tratto gastrointestinale.
  3. Il furazolidone è attivo contro la salmonella, la shigella, stimola il sistema immunitario. Possono curare la dissenteria, la febbre tifoide, combattere i trichomonadi e Giardia.
  4. INTETRIX - agente antifungino e antimicrobico per il trattamento di disturbi intestinali nei viaggiatori e amanti degli attacchi alla natura.

Effetti collaterali degli antibiotici

Il recupero da avvelenamenti e infezioni intestinali con antibiotici deve essere effettuato sotto la stretta supervisione di un medico. Ciò è dovuto al fatto che questi fondi hanno troppi effetti collaterali, quindi è necessario valutare i benefici attesi dalla terapia e il possibile danno all'organismo.

Effetti negativi dell'assunzione di antibiotici:

  • interruzione del sistema di afflusso di sangue (anemia, coaguli di sangue, leucopenia);
  • insufficiente funzionamento del sistema nervoso centrale (manifestata da intorpidimento, spasmi, debolezza, sonnolenza);
  • problemi al sistema digestivo (diarrea, vomito, mancanza di appetito, morte dei necessari batteri "benefici"). Si raccomanda l'uso simultaneo di probiotici e antibiotici (Bifidumbacterin, Linex);
  • reazioni allergiche (prurito, eruzioni cutanee, febbre);
  • interruzione del sistema urogenitale (alterazioni degenerative della vescica, dei reni, comparsa di emorragie durante la minzione, disidratazione);
  • disturbi degli organi di senso (discordanza dei movimenti, debole sordità, ronzio nelle orecchie).

Come prendere antibiotici

Gli esperti hanno ripetutamente ricordato perché l'automedicazione è dannosa con questi mezzi, mettono in guardia sulla formazione della resistività microbiologica per gli antibiotici e le possibili complicanze.

Se gli antimicrobici ti sono stati raccomandati per ripristinare il normale funzionamento del corpo, è consigliabile essere a conoscenza delle seguenti regole:

  1. Non utilizzare prodotti per bambini sotto i 2 anni e adolescenti, guidati dal trattamento dei consigli delle persone, poiché i principi attivi possono portare all'inibizione del lavoro del sistema muscolare e scheletrico.
  2. Gli antibiotici del gruppo eritromicina non sono prescritti alle donne in gravidanza, alle madri che allattano e agli adulti affetti da malattie del fegato e del sistema urinario.
  3. Non auto-trattare quando si rileva E. coli nelle urine o nelle feci, raccogliendo il farmaco a caso. Il patogeno nominato si adatta troppo rapidamente a vari agenti antibatterici, dopo di che sarà difficile eliminarlo dal corpo.
  4. Non è possibile bere antibiotici per la prevenzione, formando così una non sensibilità ai componenti chimici.
  5. Quando si passa il corso, è necessario rispettare il dosaggio specificato dal medico, la frequenza e la durata dell'assunzione, non completarlo in anticipo quando arrivano i primi segni di sollievo.
  6. Non è raccomandato l'uso di farmaci antipiretici allo stesso tempo, poiché cambiano il quadro clinico del decorso della malattia e complicano il trattamento. È dimostrato che prende, insieme agli agenti antibatterici, dei probiotici per preservare la diversità delle specie dei microrganismi necessari nell'intestino.
  7. È inutile bere antibiotici per malattie di eziologia virale, poiché in questo caso non forniscono alcun vantaggio pratico. Usare solo per la prevenzione dell'adesione di un'infezione batterica è permesso.

In conclusione. Qualsiasi infezione intestinale deve essere trattata sotto la supervisione di un medico e la terapia deve essere selezionata dopo aver ottenuto i risultati della coltura batteriologica. È inaccettabile cercare di sbarazzarsi degli agenti patogeni con l'aiuto di rimedi popolari, integratori alimentari e additivi attivi. La mancanza di una tempestiva eliminazione di microrganismi estranei causerà un aumento della loro popolazione e una maggiore oppressione delle condizioni del paziente. Allo stesso tempo, l'assunzione incontrollata di questi farmaci senza particolari necessità ha un impatto negativo sulla salute, specialmente nei pazienti giovani, spesso richiede il ripristino della flora dopo gli antibiotici, la normalizzazione del funzionamento degli organi danneggiati e i meccanismi protettivi di immunità indebolita.

http://proantibiotik.ru/vzroslym/kishechnyj-antibiotik

Antibiotici per l'infezione intestinale: meccanismo d'azione, uso e alternative

Gli antibiotici sono un vasto gruppo di farmaci che distruggono le cellule microbiche in vari modi. Esistono antibiotici di origine naturale, semi-sintetici e sintetici. Efficace contro gli agenti batterici, non ha un impatto significativo sull'attività vitale dei virus.

Il meccanismo d'azione degli antibiotici

Esistono diverse opzioni per la classificazione degli antibiotici, uno di essi - secondo il meccanismo d'azione. L'antibiotico può essere battericida o batteriostatico.

  • Si dice che un antibiotico battericida venga usato se la sua sostanza attiva distrugge la cellula di un agente microbico e muore. Questi antibiotici includono penicillina.
  • Un antibiotico batteriostatico dovrebbe essere discusso se la sua sostanza attiva rallenta solo il processo di riproduzione di una cellula batterica, ma non la distrugge. Cioè, in assenza di un tale antibiotico, l'agente microbico può ripristinare completamente la sua attività vitale. Ad esempio, puoi considerare il cloramfenicolo succinato.

Esiste una classificazione ancora più dettagliata in base alle peculiarità dell'effetto dell'antibiotico su vari processi vitali della cellula microbica (inibendo la sintesi proteica e altri), ma tale informazione è difficile per la persona media e interessa solo una ristretta cerchia di specialisti.

Nella pratica medica, tutti gli antibiotici sono suddivisi in primari e di riserva.

  • I principali sono i farmaci di prima linea che vengono prescritti per una specifica malattia infettiva, la più efficace e sicura.
  • La riserva, secondo il suo nome, viene utilizzata solo quando i farmaci di prima linea non sono efficaci o non possono essere nominati per altri motivi.

Vantaggi e svantaggi degli antibiotici

  • le infezioni batteriche gravi possono essere curate solo con antibiotici, altrimenti il ​​paziente morirà;
  • l'uso tempestivo (in anticipo) di antibiotici aiuta ad evitare complicazioni o lo sviluppo di forme generalizzate di infezione;
  • Una vasta gamma di azione antimicrobica di alcuni antibiotici può curare con successo l'infezione prima di ottenere i risultati di uno specifico esame batteriologico;
  • gli antibiotici sono prodotti in varie forme (compresse, sciroppi, iniezioni), che consente di scegliere l'opzione di trattamento più conveniente per un particolare paziente;
  • lo schema terapeutico antimicrobico corretto, selezionato da uno specialista, consente di ridurre la durata della malattia e recuperare rapidamente la salute perduta.
  • la formazione di ceppi resistenti all'azione degli antibiotici, specialmente nel caso di uso irrazionale;
  • effetti collaterali (effetti tossici sul tessuto del fegato, reni, nervi uditivi);
  • non tutti gli antibiotici sono disponibili sotto forma di pillola, il paziente necessita di risorse aggiuntive per l'iniezione intramuscolare o endovenosa;
  • possibilità di intolleranza individuale sotto forma di reazione anafilattica;
  • impatto negativo sulla microflora intestinale (dysbacteriosis).

Perché è impossibile selezionare in modo indipendente gli antibiotici

Solo un medico può valutare tutti i possibili benefici di un farmaco, l'appropriatezza del suo uso, nonché il rischio di effetti collaterali. Un altro punto importante sono le possibili interazioni farmacologiche, specialmente se il paziente assume costantemente farmaci (antipertensivi, contraccettivi orali). L'effetto antimicrobico in tale situazione può aumentare o diminuire, quindi la terapia per un'infezione batterica può essere troppo potente o, al contrario, troppo debole.

Per una terapia antibiotica razionale è necessario:

  • selezionare il farmaco in accordo con la massima sensibilità dei batteri ad esso;
  • la durata della terapia antibiotica dovrebbe essere di almeno 7-10 giorni (anche con il miglioramento delle condizioni cliniche);
  • il dosaggio dovrebbe essere medio, il minimo e il massimo dovrebbero essere evitati, poiché il primo potrebbe non essere abbastanza efficace, e il secondo - provocare effetti collaterali.

L'automedicazione può causare danni gravi e persino irreversibili all'organismo e la consultazione di un medico non sarà mai superflua.

Quando l'uso di antibiotici è giustificato

In medicina esistono protocolli clinici che regolano l'uso di antibiotici. Il medico di ciascuna specialità è esperto in questa documentazione, determinando lo stato in cui gli antibiotici sono realmente necessari.

Il medico prescrive di solito antibiotici in situazioni come:

  • le infezioni batteriche sono gravi e con complicanze;
  • infezioni virali ad alto rischio di associazione con agenti batterici;
  • prevenzione di infezioni batteriche durante interventi chirurgici;
  • la probabilità di parto infetto e un alto rischio di sepsi ginecologica;
  • trattamento di pazienti di età inferiore ai 3 anni o di età superiore a 65 anni.

In ogni situazione, l'ingrediente attivo viene selezionato individualmente, e viene determinata la durata del suo uso e il dosaggio richiesto.

Come è la selezione di un farmaco specifico

La microbiologia ha ampie informazioni sulla sensibilità degli agenti microbici (patogeni delle malattie infettive) a un antibiotico specifico, cioè sulla specificità dell'agente microbico. Questa informazione è guidata dal medico quando prescrive farmaci nei primi giorni della malattia.

Dopo aver ricevuto risultati di specifiche ricerche batteriologiche, la terapia antibatterica può essere regolata. La fase finale dell'analisi batteriologica (semina) è l'informazione sulla sensibilità del microbo isolato dal corpo del paziente a uno specifico antibiotico. Maggiore è la sensibilità, maggiore è la probabilità di successo del trattamento e recupero del paziente.

Tipi e lista di farmaci

Esistono molte opzioni per la classificazione degli antibiotici, l'opzione più utilizzata, che si basa sulle caratteristiche chimiche del principio attivo.

http://prokishechnik.info/preparaty/antibiotiki-pri-kishechnoj-infekcii.html

Uso di antibiotici per l'infezione intestinale

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono usati per trattare abbastanza spesso. Ma possono essere usati solo se ci sono risultati positivi di esame batteriologico.

Nelle lesioni virali del tratto digestivo, l'uso di qualsiasi antibiotico è inutile e persino dannoso. L'auto-trattamento con questi farmaci è pieno di pericoli.

Quali agenti patogeni sono farmaci antibatterici

Nelle malattie dell'apparato digerente, gli antibiotici sono utilizzati in circa il 20% di tutti i casi clinici. Allo stesso tempo, le malattie si sviluppano a causa dell'attività dei microrganismi patogeni che vivono nell'intestino crasso insieme ai benefici lacto e bifidobatteri.

Il gruppo patogeno comprende:

  • staphylococcus d'oro e epidermico;
  • Klebsiella;
  • Proteus;
  • klostrilii;
  • escherichia;
  • enterobatteri;
  • funghi di lievito

Tutti questi agenti patogeni vengono attivati ​​nel corpo umano solo se l'immunità viene ridotta. Mentre sta lottando contro l'infezione, non si notano manifestazioni della malattia.

E. coli in alcuni casi è una flora sia normale che opportunistica. È presente nel corpo umano fin dai primi giorni della nascita.

Il microrganismo è necessario per mantenere il normale equilibrio della microflora intestinale e le funzioni del tubo digerente. Se ci sono fallimenti nel lavoro di immunità, le aste non sono in grado di far fronte ai loro doveri e i sintomi di un tratto gastrointestinale vengono alla ribalta.

Infine, gli antibiotici dovrebbero agire su microbi che causano gravi infezioni gastrointestinali.

  • salmonella;
  • Shigella;
  • Botulismo da Clostridium;
  • vibri di colera;
  • alcune varietà di stafilococco.

Cosa significa un antibiotico "buono"

Il miglior farmaco è uno che ha un ampio spettro di azione. Dovrebbe influenzare il più possibile i microrganismi che causano malattie ed essere minimamente dannoso per il corpo.

Non ci sono farmaci antibatterici che sono assolutamente sicuri per l'uomo, ma ci sono quelli che hanno meno effetti collaterali.

Esistono tali requisiti per l'antibiotico usato per il trattamento di patologie intestinali:

  • Il farmaco non deve essere neutralizzato dai contenuti intestinali e dal succo gastrico se assunto per via orale.
  • Non dovrebbe essere assorbito al massimo nel tratto digerente superiore. Questo è importante in modo da poter ottimizzare la sezione dell'intestino crasso.
  • Agenti disintossicanti come Smecta non dovrebbero neutralizzarlo. Il farmaco deve essere ben combinato con altri farmaci e sulfonamidi.
  • Lo strumento non dovrebbe peggiorare la salute della persona.

Quando devo essere trattato con antibiotici?

L'accettazione di preparazioni antibatteriche è giustificata in tali casi:

  1. La comparsa di segni di infiammazione nello stomaco e nell'intestino causati dall'esposizione agli agenti patogeni.
  2. Grave condizione del paziente, provocata da grave disordine intestinale, disidratazione.
  3. La comparsa di sintomi di sepsi, lo sviluppo di focolai infettivi a distanza.
  4. Febbre tifoidea.
  5. Salmonellosi.
  6. Il colera.
  7. Dissenteria.
  8. Altre gravi malattie intestinali infettive.
  9. Infezione di pazienti che soffrono di tipi emolitici di anemia, immunodeficienza.
  10. Infezione sullo sfondo del trattamento antitumorale.
  11. Rilevazione di coaguli di sangue nelle feci.

Perché abbiamo bisogno di antibiotici per le infezioni intestinali acute

Sotto patologie infettive intestinali acute capire le malattie che si verificano durante l'estate nelle istituzioni sanitarie per bambini, istituzioni mediche. Le ragioni del loro sviluppo sono la mancata osservanza delle regole igieniche di base.

Quando compaiono i primi segni di patologia, come diarrea, febbre e dolore addominale, il paziente è isolato.

Se dopo 2 giorni di trattamento conservativo (consumo eccessivo di alcolici, assunzione di enterosorbenti, batteriofagi e altri farmaci) non ci sono segni di recupero, allora è indicata la prescrizione di antibiotici. Aiuteranno a far fronte rapidamente alla malattia.

Il mezzo più efficace

In caso di patologia, si raccomanda l'uso di farmaci con un ampio spettro di azione. Fermano in modo efficace l'ulteriore riproduzione di microrganismi, bloccando la produzione di sostanze tossiche da parte loro.

Il più delle volte, per il trattamento usando farmaci da questa lista di antibiotici:

  1. Cefalosporine. Questi includono Cefabol, Claforan, Rocephim, Cefotaxime. Hanno un effetto dannoso sui processi di biosintesi delle proteine ​​nelle cellule batteriche, su forme mature di batteri. Ceftriaxone ha agito più a lungo rispetto ad altri farmaci.
  2. I fluorochinoloni. Questi includono Normaks, Norfloxacin, Tsiprolet. I farmaci bloccano in modo efficace gli enzimi coinvolti nella formazione del DNA batterico. Gli effetti più forti sono quelli di Ofloxacin e Ciprofloxacin.
  3. Aminoglicosidi. Questi includono Neomicina, Gentamicina. Interrompono la struttura sequenziale degli aminoacidi durante la sintesi proteica, che porta alla morte di un microrganismo.
  4. Tetracicline. I farmaci più usati sono Tetradox, Vibramitsin, Doksal, Doxycycline. Inibiscono la sintesi dell'RNA in una cellula batterica. Inefficace contro i singoli ceppi di Escherichia.
  5. Aminopenicilline - Monomitsin e Ampicillin - sono analoghi semi-sintetici della prima penicillina antibiotica. Interrompe la crescita dei batteri.

Farmaci per adulti

Per le malattie intestinali negli adulti vengono spesso prescritti farmaci come Ceftriaxone, Cefalosporina, Ciprofloxacina, Quintor, Harflox, Norfloxacina, Doxycycline, Ampiox.

Questi fondi agiscono bene sui patogeni, sono assorbiti dall'intestino, hanno un ampio spettro di azione.

La nomina di cloramfenicolo è giustificata nel trattamento di gravi infezioni - tifo, colera.

Ha pronunciato effetti tossici (può causare dispepsia, vomito, anomalie mentali), quindi è usato con estrema cautela.

L'uso di antibiotici nel trasporto di un bambino e HB

Durante la gravidanza e l'allattamento i farmaci antibatterici sono controindicati. Il loro appuntamento nel primo trimestre è assolutamente inaccettabile. Il trattamento abituale degli intestini è seguire una dieta, un regime alimentare potenziato, l'assunzione di enterosorbenti.

La prescrizione di farmaci antibatterici è giustificata solo se il rischio esistente per la madre e la probabilità di complicanze sono molto maggiori del potenziale impatto negativo sullo sviluppo del feto.

Se necessario, l'uso di antibiotici per le donne incinte, il medico interrompe la scelta sui farmaci meno tossici ed efficaci, come la ceftidina, l'amoxicillina.

Trattamento dei bambini

Il bambino non è strettamente autorizzato a prescrivere Levomicetina a causa della sua elevata tossicità.

Uso limitato di farmaci dal gruppo di penicillina e tetraciclina. Sono prescritti meno farmaci tossici. Il loro dosaggio e modalità di somministrazione sono determinati in base all'età e al peso del paziente.

Di seguito è riportato un elenco di farmaci utilizzati nel trattamento dei bambini.

  • Rifaximina (Rifacol) è una droga relativamente sicura. Nominato sotto forma di compresse e sospensioni.
  • L'azitromicina è un antibiotico che appartiene ai macrolidi. Non adatto a bambini sotto i 12 anni. Bandito per patologie del fegato e dei reni.
  • Cefix colpisce qualsiasi agente patogeno. L'effetto è osservato già 2 ore dopo la somministrazione orale.
  • Lekor - una droga correlata al nitrofuranam. Attivo contro un gran numero di agenti patogeni patogeni dell'infezione intestinale.

Effetti collaterali

Qualsiasi antibiotico può causare una serie di effetti collaterali nell'uomo.

I più comuni sono:

  1. Disturbi nel tratto gastrointestinale. I pazienti più spesso hanno diarrea, stitichezza, nausea o vomito. Grave diarrea può causare disidratazione. Con l'uso di farmaci sotto forma di iniezioni, questi fenomeni sono osservati molto meno frequentemente.
  2. Carenza di vitamina K. Si manifesta sotto forma di sangue dal naso, ematomi. Molto spesso questo effetto è provocato dalle tetracicline.
  3. Le allergie possono causare qualsiasi antibiotico. In alcuni casi, le allergie possono prendere un corso pesante e rappresentare una minaccia per la vita umana.
  4. Candidosi. È causato dalla reazione patologica del corpo a un antibiotico.
  5. Il danno epatico e renale si verifica quando si prende una grande dose di farmaci. Gli aminoglicosidi possono causare l'intossicazione più grave.
  6. La sconfitta del sistema nervoso si manifesta con il dolore alla testa, vertigini.
  7. La violazione del sangue può essere osservata durante l'assunzione di Levomitsetina.

Con un sovradosaggio di droghe, questi effetti collaterali aumentano. Lo stesso si osserva con una combinazione di trattamento antibiotico e assunzione di alcol. In quest'ultimo caso, c'è una grave intossicazione del corpo.

Controindicazioni

Ci sono alcuni divieti sull'uso di questi farmaci:

  • la gravidanza;
  • allattamento;
  • insufficienza acuta di reni e fegato, nonché patologie croniche di questi organi nella fase scompensata;
  • malattie del sangue.

Come ripristinare il corpo dopo il trattamento

Durante la terapia, la microflora intestinale è disturbata. Pertanto, immediatamente dopo la fine del ciclo di trattamento, si raccomanda di prendere preparati probiotici per prevenire lo sviluppo di disbiosi.

Istruzioni speciali

Prima di utilizzare qualsiasi prodotto di questo gruppo, si consiglia vivamente di consultare un medico. Usare farmaci antibiotici nell'automedicazione è strettamente controindicato.

Il paziente potrebbe non sapere se ha davvero bisogno di mezzi così forti. Forse la sua malattia si sviluppa a causa di un'infezione virale quando gli antibiotici sono proibiti.

Tutti questi agenti sono prescritti solo quando la natura microbica della malattia intestinale è attendibilmente nota. Nell'avvelenamento da cibo acuto è del tutto possibile fare a meno del farmaco in questione.

Il rispetto delle regole di ammissione garantisce il minimo rischio di effetti collaterali e gravi conseguenze del trattamento.

http://vseozhivote.ru/kishechnik/infektsii/antibiotiki-pri-kishechnoj-infektsii.html

Antibiotici per adulti e bambini con infezione intestinale

Gli antibiotici sono sostanze di origine naturale o artificiale che hanno la capacità di inibire la crescita e la riproduzione delle cellule viventi. Come farmaci, gli antibiotici utilizzati sono quelli che non causano quasi danni al macro-organismo, ma sono finalizzati a inibire i batteri.

Dalla natura dell'impatto sulle cellule batteriche sono divisi in due categorie:

  • farmaci batteriostatici - fermare la riproduzione di microrganismi patogeni;
  • battericidi - distruggono i batteri e li rimuovono dal corpo.

Gli antibiotici per l'infezione intestinale dovrebbero essere utilizzati nel 20% del numero totale di casi. La somministrazione indipendente di farmaci antibatterici è piena di seri problemi di salute.

Secondo la ricerca medica, le infezioni intestinali causano circa 40 varietà di agenti patogeni, ma solo 35 di esse sono di natura batterica. Tuttavia, non tutte le diarree, accompagnate da febbre alta e malessere generale, sono causate da una malattia infettiva. Per una diagnosi accurata è necessario condurre uno studio di laboratorio che determini il tipo e la natura dell'agente patogeno. Solo allora il trattamento sarà appropriato ed efficace.

Oltre ai batteri patogeni che entrano nell'organismo dall'esterno, c'è un gruppo di microrganismi condizionatamente patogeni che vivono nell'intestino. Staphylococcus aureus, clostridi, enterobatteri, protei. Hanno un effetto benefico sulle prestazioni del tratto digestivo, sono coinvolti nella scomposizione delle proteine ​​e migliorano la peristalsi, ma con una forte diminuzione dell'immunità possono causare malattie. Per l'uso di antibiotici non ha causato l'inibizione della microflora benefica, i loro effetti dovrebbero essere mirati.

Gli antibiotici più efficaci e più popolari

Gli antibiotici universali non esistono - poiché non esiste una cura per tutte le malattie. Tuttavia, alcuni gruppi di antibiotici colpiscono diversi tipi di batteri contemporaneamente, pertanto sono diventati molto popolari. Ma una vasta gamma di azioni non è l'unico criterio per valutare i benefici:

  • il farmaco deve essere assorbito solo nelle parti inferiori del tratto gastrointestinale, mentre non si rompe sotto l'influenza di succo gastrico, enzimi;
  • l'assorbimento nel sangue dei componenti del farmaco prima che entrino nell'intestino crasso dovrebbe essere minimo;
  • il livello di tossicità significa: più basso è il migliore;
  • compatibilità con altri farmaci - è importante per la terapia complessa.

Indicazioni e controindicazioni all'uso di antibiotici

La terapia antibiotica è appropriata se ci sono le seguenti indicazioni:

  • condizione moderata nei neonati;
  • condizioni gravi nei pazienti adulti con gravi segni di disidratazione;
  • la comparsa di sintomi di sepsi generale;
  • la presenza di anemia emolitica, immunodeficienza, cancro;
  • sviluppo di focolai di infezione a distanza situati al di fuori del tratto gastrointestinale;
  • complicazioni secondarie;
  • l'apparizione di inclusioni di sangue nelle masse fecali.

Questo gruppo di farmaci viene anche usato per il trattamento di gravi lesioni gastrointestinali, tra cui intossicazione alimentare batterica, dissenteria, febbre tifoide, salmonellosi, colera, escherichiosi. Ma è controindicato o usato con cautela nei seguenti casi:

  • disturbi mentali;
  • disturbi della coagulazione del sangue;
  • l'anemia;
  • insufficienza renale o epatica;
  • aterosclerosi;
  • ha subito un ictus;
  • Ipersensibilità a uno o più componenti del farmaco.

Il medico determina la necessità di assumere farmaci dopo esami del sangue di laboratorio (livello di VES, presenza di leucocitosi, spostamento di formula) e feci (rilevamento di impurità ematiche, muco, studio del numero di leucociti). La quarantena consente di evitare l'infezione di familiari, colleghi, compagni di classe.

Antibiotici per l'infezione intestinale acuta

Sotto l'infezione intestinale acuta capire la malattia del tubo digerente con un forte inizio e sintomi gravi causati da batteri, virus, funghi o protozoi. L'uso di antibiotici è efficace solo nel primo caso.

La malattia inizia con vomito, diarrea, febbre, malessere generale. Basta isolare il paziente dagli altri e trattarli con assorbenti, batteriofagi, soluzioni saline; dieta speciale utile La terapia antibiotica viene utilizzata solo 2-3 giorni dopo l'insorgenza della malattia, se le precedenti misure erano inefficaci e le condizioni del paziente peggioravano in modo grave o moderato. Durante questo periodo, è possibile condurre studi diagnostici per determinare la natura dell'infezione e il tipo di patogeno. Quando si sceglie il tipo di agente antibatterico, vengono prese in considerazione le caratteristiche dei singoli gruppi:

  1. Le aminopenicilline violano la sintesi delle cellule batteriche durante la riproduzione e la crescita. Spesso provoca reazioni allergiche, disbatteriosi. Dal corpo vengono escreti insieme all'urina e alla bile.
  2. Tetracicline: privano le cellule batteriche di energia e le distruggono. Efficace contro un'ampia gamma di batteri e alcuni virus importanti, ma non in grado di alterare alcuni ceppi di Salmonella ed Escherichia.
  3. Aminoglicosidi: impediscono la riproduzione di microrganismi patogeni, in particolare gli stafilococchi e gli enterococchi. Altamente tossico, richiede il rispetto più accurato del dosaggio. Quando si superano le norme ammissibili del farmaco provocare una violazione della coordinazione motoria, danni ai reni, sordità parziale o totale. A causa di possibili complicazioni, vengono utilizzati solo con lo sviluppo della sepsi generale e condizioni estremamente gravi.
  4. Fluoroquinoloni - droghe di origine artificiale. Distruggi le cellule della maggior parte dei batteri Gram-positivi - Vibrio cholerae, Salmonella, bacillo intestinale e Pseudomonas e altri. Rapidamente assorbito nel tratto digestivo, escreto dai reni.
  5. Cefalosporine - distruggono le cellule batteriche che si trovano nella fase di riproduzione. L'intero gruppo, ad eccezione di Cefalexin, irrita fortemente le mucose. Incompatibile con alcol - causare intossicazione acuta.
  6. Gli antibiotici sono non sistemici, con minori effetti collaterali. Questi sono medicinali che possono essere somministrati alle donne in gravidanza e ai bambini piccoli. Essi inibiscono selettivamente l'attività di microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni nell'intestino, mentre non vengono assorbiti nel sangue.

Antibiotici per le infezioni intestinali per gli adulti: una lista, dosaggio, modalità d'uso

Gli antibiotici più comunemente usati per le infezioni intestinali negli adulti:

Ceftriaxone è una polvere utilizzata per preparare soluzioni e ulteriore somministrazione per via endovenosa o intramuscolare (0,5 g per 2 ml o 1 g per 3,5 ml). Utilizzato in salmonella, febbre tifoide e spirochetosi. È ben tollerato, ma può causare reazioni avverse minori dal tratto gastrointestinale - nausea, feci indebolite. Controindicato nel primo trimestre di gravidanza. Dose giornaliera di 20 mg-4 g / kg di peso corporeo, a seconda dell'età del paziente e della gravità della malattia. Le iniezioni sono dolorose.

La ciprofloxacina è uno dei fluorochinoloni più attivi, prodotto sotto forma di una soluzione pronta in fiale, per somministrazione orale, nonché compresse e capsule. L'azione è diretta contro salmonella, shigella, campylobacter e altri agenti patogeni. Il dosaggio raccomandato varia da 0,125 a 0,75 g due volte al giorno. Non assegnato alle donne in gravidanza e in allattamento, così come i bambini sotto i 15 anni. Può causare una maggiore sensibilità alla luce solare (fotosensibilizzazione).

La levomicetina è efficace contro i batteri gram-positivi e gram-negativi. Forma di dosaggio - compresse e polveri per la preparazione di soluzioni per iniezione. Aiuta con febbre tifoide, febbre paratifo, salmonellosi, shigellosi, peritonite, yersiniosi. Il dosaggio medio in compresse è 250-500 mg tre volte al giorno; iniezioni - 500-1000 mg con la stessa frequenza. Controindicato nei bambini sotto i 3 anni di età, nelle donne in gravidanza e in allattamento.

Durante la gravidanza, ai pazienti vengono prescritti antibiotici non sistemici:

Alpha Normix - compresse a base di rifaximina. Combattere attivamente con vari tipi di batteri: Shigella, Proteus, Streptococco, Clostridium. Con l'assunzione interna, meno dell'1% viene assorbito, quindi gli effetti collaterali sono lievi. Ammesso per adulti e bambini sopra i 12 anni. Dosaggio: 1-2 compresse ogni 8 ore.

L'amoxicillina è un farmaco battericida utilizzato per somministrazione orale (compresse, capsule, soluzioni, sospensioni) e iniettabile (polvere). Il dosaggio è determinato individualmente - da 0,125 a 0,5 g tre volte al giorno. Sono possibili reazioni allergiche o lo sviluppo di superinfezioni.

La ceftidina è una polvere, per diluizione e somministrazione per via endovenosa o intramuscolare. Colpisce molti ceppi di batteri gram-positivi e gram-negativi. Può essere usato per trattare i neonati (30 mg / kg al giorno, suddivisi in 2 dosi). Gli adulti nominano 1 g ogni 8 ore o 2 g due volte al giorno.

Il metodo di applicazione è scelto in base alla gravità della malattia. Nelle prime fasi viene data preferenza a compresse, sciroppi e sospensioni e, in caso di gravi condizioni, vengono utilizzate iniezioni endovenose e intramuscolari.

Il regime terapeutico (prima, dopo, durante i pasti) deve essere conforme alle istruzioni per il particolare farmaco. Violare severamente il dosaggio prescritto dal medico.

È importante durante la terapia antibiotica aderire alla dieta alimentare:

  • eliminare i cibi dolci che contribuiscono allo sviluppo della microflora patogena;
  • limitare il consumo di cibi fritti e grassi, dando un forte carico al fegato;
  • non consumare prodotti con fibre alimentari grossolane, elevata acidità, alto contenuto di additivi chimici, in modo da non danneggiare le mucose del tratto gastrointestinale;
  • non assumere alcol, causando un indebolimento del sistema immunitario;
  • dare la preferenza a frutta, verdura, cibi proteici e prodotti caseari - rafforzerà le difese dell'organismo, ripristinerà l'apporto di vitamine e migliorerà la digestione grazie alla fibra vegetale e alla pectina.

Antibiotici per l'infezione intestinale per i bambini: una lista, dosaggio, modalità d'uso

Gli antibiotici per le infezioni intestinali nei bambini vengono utilizzati quando un ulteriore sviluppo della malattia comporta un rischio per la salute maggiore rispetto agli effetti collaterali dei farmaci. La prescrizione di tali farmaci è accettabile:

Rifaximina è un farmaco ad ampio spettro disponibile con il nome commerciale Alpha Normiks. È prescritto a bambini di età compresa tra 6 e 12 anni (400-800 mg 2-3 volte al giorno), adulti e adolescenti sopra i 12 anni (600-1200 mg con la stessa frequenza). Non ci sono quasi effetti collaterali; possibile colorazione delle urine in rosso a causa delle caratteristiche del principale principio attivo, il lavoro dei reni non ne risente.

Azitromicina (commercializzata con il nome commerciale Sumamed). Viene rapidamente assorbito dal tratto digestivo, mantiene un'alta concentrazione nei tessuti per 5-7 giorni dopo l'ingestione, pertanto, dovrebbe essere assunto sufficientemente una volta al giorno. In condizioni severe, il dosaggio è raddoppiato.

Cefotaxime - polvere in fiale, per la preparazione di soluzioni, somministrato per via endovenosa, per via intramuscolare, spray e flebo. Neonati e bambini sotto i 12 anni di età sono prescritti a 50-100 mg / kg di peso corporeo ogni 6-12 ore. Gli adolescenti di età superiore ai 12 anni e gli adulti ricevono 1 g due volte al giorno. Il farmaco può causare una leggera febbre e reazioni allergiche.

Lekor - un agente antimicrobico a base di nifuroxazide, è disponibile sotto forma di capsule di gelatina dura. Agisce solo nel lume intestinale, non viene assorbito nel sangue, è completamente escreto nelle feci. Aiuta contro la maggior parte dei patogeni batterici delle infezioni intestinali. Adulti e bambini sopra i 6 anni sono prescritti 1 compressa ogni 6 ore. È ben tollerato, le reazioni allergiche sono estremamente rare e associate a intolleranza individuale.

overdose

  • interruzione del fegato e dei reni;
  • soppressione della formazione del sangue;
  • sonnolenza;
  • vertigini;
  • convulsioni;
  • perdita o perdita dell'udito;
  • menomazione visiva.

Avendo notato sintomi allarmanti, smetti di prendere la medicina e consulta un medico. In caso di avvelenamento da droghe dovuto all'uso simultaneo di una grande dose di farmaco, irrigare lo stomaco e chiamare un'ambulanza.

Recupero dopo l'assunzione di antibiotici

Sono necessarie ulteriori misure per ripristinare la salute dopo l'assunzione di antibiotici se:

  • diversi antibiotici sono stati usati contemporaneamente;
  • la ricezione è durata oltre 10 giorni;
  • il paziente ha la sindrome da immunodeficienza, malattie croniche, oncologia;
  • il paziente è esausto;
  • i farmaci venivano usati indipendentemente, senza consultare un medico.

Per il rapido recupero della microflora intestinale, è opportuno utilizzare prodotti biologici, prodotti caseari arricchiti con batteri benefici - bifidogogurt, biokefir e loro analoghi. Si raccomanda di includere nella dieta:

  • farina d'avena;
  • cipolle;
  • carciofi;
  • le banane;
  • aneto;
  • prezzemolo;
  • albicocche secche;
  • cavolo bianco.

Per eliminare i residui di droghe, è utile completare un ciclo di pulizia con chelanti o erbe medicinali. Ma la terapia riparativa deve anche essere coordinata con il medico.

http://otravamnet.ru/medikamenty-otravlenie/antibiotiki-pri-kishechnoy-infekcii.html

Pubblicazioni Di Pancreatite